Post

Visualizzazione dei post da marzo 27, 2011

Generale Usa rivela: "strage dell'11 Settembre prevista in una esercitazione"

Immagine
Alla vigilia dell’11 Settembre, il Pentagono stava progettando un’esercitazione basata su uno scenario allora inedito: un aereo che si schianta sulle Torri Gemelle. Lo rivela il generale Peter Chiarelli, allora responsabile dell’area “operazioni, reattività e mobilitazione” di fronte a eventi straordinari, con possibili stragi di massa. L’alto ufficiale, racconta “Shoestring 9/11”, fu trasferito in quel reparto un mese prima della catastrofe. E i preparativi per l’esercitazione furono messi a punto esattamente una settimana prima dell’attentato del secolo, per il quale fu poi accusato Bin Laden e furono scatenate due guerre, in Afghanistan e in Iraq. La notizia si aggiunge all’impressionante casistica sull’11 Settembre, che il grande pubblico continua ad ignorare o trascurare. Un caso clamoroso: i nuovi documenti che ora emergono, rileva Pino Cabras di “Megachip”, «dimostrano una volta di più che quasi tutti i gangli del sistema securitario e militare erano segnati da eventi speciali c…

Fukushima, il peggio deve ancora venire, il rischio è una catastrofe planetaria

Immagine
Il disastro nucleare di Fukushima, dove la situazione sta precipitando, rivela il rischio concreto di uno scenario apocalittico: la completa fusione del nocciolo può produrre una catastrofe ambientale di portata incalcolabile, facendo impallidire il ricordo di Chernobyl. Se le barre di combustibile esaurito prenderanno fuoco per mancanza di liquido refrigerante, l’intenso calore alzerà pennacchi di radiazioni fino all’atmosfera più alta, interessando tutto il pianeta. Questo è lo scenario da incubo: nubi di materiale radioattivo che innaffiano il pianeta con tossine letali per mesi e mesi. E secondo l’Istituto Centrale di Meteorologia e Geodinamica di Vienna, il processo mortale è già iniziato. I funzionari della Tepco hanno riferito che i livelli di radiazione fuorusciti nell’acqua di mare presso il reattore 2 erano 100.000 volte superiori al normale, e che la radiazione dell’aria superava di 4 volte i limiti di legge previsti. Di conseguenza, lavoratori d’urgenza e trasportati lontan…

Nasa: "Alberi su marte" invece era un'illusione ottica...

Immagine
Alberi su marte in una foto dallo spazio, l'anidride carbonica che evapora illude i ricercatori della Nasa

Alberi su Marte. Qualcuno ci aveva creduto, illuso dalle immagini provenienti dallo sonda spaziale Mars Reconnaisance Orbiter. A prima vista i ricercatori della Nasa avevano pensato che si trattasse di filari di alberi, una vegetazione fitta che avrebbe provato l’esistenza della vita sul pianeta rosso. Si è poi scoperto che la foresta di latifoglie non era altro che gas in eruzione dal suolo.

Nasa: "Alberi su marte" invece era un'illusione ottica...

Immagine
Alberi su marte in una foto dallo spazio, l'anidride carbonica che evapora illude i ricercatori della Nasa

Alberi su Marte. Qualcuno ci aveva creduto, illuso dalle immagini provenienti dallo sonda spaziale Mars Reconnaisance Orbiter. A prima vista i ricercatori della Nasa avevano pensato che si trattasse di filari di alberi, una vegetazione fitta che avrebbe provato l’esistenza della vita sul pianeta rosso. Si è poi scoperto che la foresta di latifoglie non era altro che gas in eruzione dal suolo.

Libia: gli insorti e il popolo

Immagine
Gli insorti rappresentano senza dubbio l'elemento più oscuro e controverso della guerra in Libia, pur essendo la difesa della loro incolumità il fattore preso a pretesto dall'ONU per scatenare i bombardamenti.

Nell'immaginario di alcuni si tratta di una parte del popolo libico che sta lottando per liberarsi dalla dittatura e conquistare l'agognata democrazia.

Secondo altre fonti sono costituiti da oppositori di Gheddafi e nostalgici della monarchia che tentano di spodestare il Raiss per appropiarsi delle immense risorse petrolifere del paese, ben più appetibili di quanto non lo possa essere la democrazia.
Altre fonti ancora mettono in evidenza la pesante ingerenza occidentale, nell'organizzare, armare ed inquadrare (anche con l'ausilio di elementi delle truppe speciali inglesi) i ribelli, affinchè deponessero Gheddafi ed instaurassero un nuovo regime di proprio gradimento.
Qualcuno ha già perfino individuato nella persona di Mahmoud Jibril, ex direttore dell’U…

Ringraziamo quest'uomo (Sergio Zavoli) per aver fermato il bavaglio

Immagine
Onore al senatore Sergio Zavoli. Il presidente della Commissione parlamentare di vigilanza sulla Rai ha dichiarato inammissibili gli emendamenti sui talk show proposti da Pdl e Lega: se non l'avesse fatto, il bavaglio sarebbe stato votato a maggioranza.

Zavoli ha dimostrato che, volendo, si possono arginare le derive liberticide del partito di Berlusconi, anche mettendo in conto la reazione violenta della maggioranza (che sta già iniziando a scatenarsi). Grazie a lui, durante la campagna elettorale in vista delle elezioni amministrative del 15 e 16 maggio, potremo continuare a informarci anche sulla Rai. Senza lasciare, col pretesto della par condicio, tutte le notizie della tv pubblica in appalto al Tg1 di Augusto Minzolini o all'Elefantino Giuliano Ferrara. Anche perché proprio il 6 aprile parte il processo Ruby, in cui il presidente del Consiglio è imputato per concussione e prostituzione minorile.

Sarà molto difficile ora, per la maggioranza, riuscire a imbavagliare i talk…

L'abominevole spreco delle nevi...

Immagine
Impianti abbandonati, alberghi in rovina, Skilift fantasma. Dal Piemonte alla Carnia le Alpi sono costellate di relitti del turismo. Che hanno dilapidato fiumi di denaro pubblico


Tralicci che spuntano come scheletri dalla nebbia delle valli, alberghi abbandonati come colossi di ghiaccio, seggiovie fantasma sospese nel nulla. Eccolo, l'abominevole spreco delle nevi: un monumento alla memoria di Olimpiadi affrettate, sovvenzioni sperperate e investimenti gettati via in discesa libera. Tutto l'arco alpino ne è pieno: un cimitero di occasioni buttate o di opere sacrificate in nome di un turismo di massa sempre meno rispettoso della montagna. Il fronte nord dell'Italia che sperpera e non sa coniugare vacanze e ambiente, nemmeno quassù dove la bellezza nasce tutta dalla natura e richiede solo di essere rispettata: montagne sfregiate da condomini mostruosi e inutili colate di cemento servite per eventi show e subito dimenticate. L'ultimo censimento di questo paradiso ferito co…

Aerei a scrocco, è boom

Immagine
In base al regolamento, per questi "passaggi nel cielo" lo Stato non poteva spendere più di 6 milioni di euro l'anno. Poi è arrivato Berlusconi e ha decuplicato i costi

C'è chi prende l'aereo di Stato per andare da Ciampino a Grosseto, come ha fatto il ministro La Russa, scavalcando le code sull'Aurelia. E chi fa decollare l'Airbus per trasferirsi da Roma a Napoli, come il premier Berlusconi, quando il Frecciarossa in 50 minuti copre lo stesso percorso. E mentre i tagli alla Difesa azzerano le esercitazioni di caccia ed elicotteri, c'è un solo reparto che moltiplica le ore di volo: quello che porta i politici in giro per l'Italia.

Il traffico di voli blu è impazzito: oltre a dieci tra Falcon e Airbus del 31 stormo sono stati mobilitati una quindicina di Piaggio 180, le "Ferrari dei cieli" acquistate da tutti i corpi statali, e due lussuosi jet dei servizi segreti. Ministri, sottosegretari, presidenti di commissione trovano sempre un pass…

Minzolini colpisce ancora

Immagine
Per l'ennesima volta il Tg1 fa un favore al governo Berlusconi. E cioè non informa gli italiani.

Il telegiornale diretto da Augusto Minzolini nella scaletta dell'edizione delle 20 di ieri "buca" (come si dice in gergo giornalistico) volontariamente una notizia.
Mentre fuori da Montecitorio la gente della strada urla il proprio sdegno su ciò che è accaduto in mattinata, con il golpe istituzionale firmato Pdl e Lega, il Tg annuncia i titoli degli avvenimenti del giorno: Berlusconi in visita a Lampedusa, la guerra in Libia, i nuovi risvolti dell'omicidio dell'Olgiata.
Latita il processo breve. Sparisce completamente dal Minzoliniano telegiornale. Come se ieri non fosse accaduto nulla. Per l'Augusto televisivo non c'è stata la bagarre in aula e tantomeno il lancio di monetine contro La Russa e la Santanchè.
Un cattivo esempio di giornalismo, proprio in questo periodo che vede il nostro Paese precipitare sempre più in basso nella classifica delle Nazioni c…

Fukushima: mille cadaveri contaminati abbandonati in strada

Immagine
Un migliaio di corpi senza vita abbandonati per terra nel raggio di venti chilometri intorno alla centrale di Fukushima. Un'immagine terribile, soprattuto perché i cadaveri sono lasciati al loro destino dall'11 marzo scorso, giorno del terremoto. I corpi, infatti, sono radioattivi e c'è tuttora un elevato pericolo di contaminazione. Per questo, anche solo prelevare i Dna per identificare le vittime rappresenta una scommessa la cui posta in gioco è la vita del tecnico che esegue le analisi. Senza contare il successivo problema del luogo dove metterli: la cremazione produrrebbe infatti fumi radioattivi e la sepoltura contaminerebbe il suolo.
E così vengono lasciati lì distesi a terra. Uno scenario da film dell'orrore in cui i vivi lasciano dietro di sé chi non ce l'ha fatta e si allontanano dal puzzo di morte in cerca della salvezza.

Intanto i livelli di radiazione dell'acqua del mare nei pressi della centrale hanno superato di 4.385 volte i limiti considerati n…

Manduria: i migranti evadono dal centro davanti ai carabinieri

Immagine
Manduria. I migranti si allontanano dal Centro di Accoglienza e Identificazione davanti agli occhi dei Carabinieri, che non intervengono: ovviamente perché hanno ricevuto questo ordine dall'alto. Sono i cittadini comuni a inseguire gli "evasi" e riaccompagnarli al centro. Il video mostra due cittadini che senza risparmiarsi di dire cosa pensano ai Carabinieri riaccompagnano al centro due migranti, che non reagiscono.




Condividi su Facebook

Immigrati, la truffa delle tendopoli. Ecco perché il governo preferisce il caos

Immagine
Mentre si moltiplicano le fughe dai centri di accoglienza, l'esecutivo non prende in esame la possibilità di un decreto di protezione internazionale temporanea. Una strada già battuta con successo in occasione delle emergenze profughi provenienti dall'Albania e dalla Bosnia


Sul caso-migranti, il governo naviga a vista. E “lo tsunami umano difficile da gestire”, come è stato definito da Silvio Berlusconi, continua a creare problemi e imbarazzi all’esecutivo.

Da una parte Umberto Bossi e i suoi “fuori dalle palle”, dall’altra il suo compagno di partito Roberto Maroni, che, in aperta contraddizione con la politica della Lega in materia di immigrazione, chiude entrambi gli occhi di fronte alle continue fughe dai centri d’accoglienza.

Il simbolo di quello che accade è la tendopoli di Manduria. Qui, nel giro di due giorni, sono arrivate circa 3000 persone. Sono fuggite in 2500. Con il beneplacito dello Stato. Giovedì gli abitanti del paese pugliese si erano organizzati in ronde per …

Gli effetti delle radiazioni nucleari sulla salute

Immagine
Il disastro nucleare di Fukushima comporterà conseguenze devastanti sulla salute. Alcune stime già parlano di milioni di morti tra i residenti. Le radiazioni si stanno diffondendo pian piano in tutto il pianeta e hanno raggiunto anche l'Europa. I media ufficiali non ne parlano e, nei migliori casi, si limitano a dire che non sono dannose alla salute. Rendiamoci conto di quello che dicono: «la nube radioattiva non è dannosa alla salute». Come si fa a asserire certe corbellerie? A certi organi di stampa i fatti di Chernobyl non hanno insegnato molto. Vediamo in sintesi quali sono gli effetti delle radiazioni nucleari sulla salute: nausea, diarrea ed astenia;danneggiamento irreversibile del sistema immunitario;caduta dei capelli;emorragie sottocutanee;infiammazioni ed ulcerazioni della pelle e della bocca;patologie tumorali terminali (nel breve e nel lungo termine);patologie cardiache (nel breve e nel lungo termine).
È bene sapere che le manifestazioni si palesano anche nel futuro, per c…

ASSURDO! La Gran Bretagna pensa di portare l'età pensionabile a 80ANNI

Immagine
L’arcipelago non finisce mai di stupire, ma negli ultimi tempi solo per cose negative. Si sa che è la terra del Guiness, però finora si ignorava che fosse anche un incontaminato paradiso degli elefanti. O il regno infinito della longevità equamente distribuita ed accessibile a tutti i ranghi, gruppi e sottogruppi sociologici. Il Regno Unito sta studiando un meccanismo per agganciare l’età della pensione alle aspettative di vita. Infatti, il ministro cancelliere George Osborne ha annunciato di voler collegare l’età pensionabile alla longevità della vita. Secondo il ministro inglese dato che la vita si sta allungando e che il 20% dei sudditi di sua mestà appena nati, vivranno fino a cento anni, è giusto studiare un meccanismo per portare l’età pensionabile di questi sudditi appena nati a 75 o addiritttura a 80 anni. L’età pensionabile a partire dal 2020, nel Regno Unito sarà portata a 66 anni. Successivamente, il meccanismo potrebbe elevare l’età pensionabile di un anno, ogni due anni. Pe…

continuano i crimini di guerra commessi dalle forze di 'pace'

Immagine
Afghanistan: nuove scioccanti immagini dei crimini di guerra commessi dai soldati Usa. Si moltiplicano le notizie di vittime civili dei raid aerei, soprattutto bambini. Le nuove scioccanti immagini dei crimini di guerra commessi in Afghanistan dai sadici soldati americani del cosiddetto 'Kill Team', pubblicate dal magazine Rolling Stone, scuotono un'opinione pubblica mondiale ormai assuefatta agli orrori della guerra. Le raccapriccianti foto dei civili uccisi e mutilati per gioco dal soldato Jeremy Morlock e dai suoi compagni, e i truculenti video di presunti talebani massacrati da mitra ed elicotteri al ritmo di musica heavy metal, sono solo la punta estrema di un iceberg fatto di massacri e crimini quotidiani commessi per errore, se non peggio. Dall'Afghanistan continuano ad arrivare, puntualmente ignorate dai mass media, notizie di civili uccisi dalle forze d'occupazione Nato. Soprattutto bambini. Come'è accaduto domenica scorsa, quando un bambino è rimasto grav…

Libia, le vittime civili della guerra

Immagine
Intervista a monsignor Giovanni Innocenzo Martinelli, vicario episcopale di Tripoli, in Libia da quarant'anni.

Come va, monsignore?
Come va... siamo sotto le bombe. Vogliono colpire siti ben precisi, senza provocare danni ai civili. Come si fa? Se colpisco un sito, per quanto preciso io possa essere, devo anche immaginare che accanto possa esserci un ospedale, una casa, e civili. Devo pensarci, che sia la casa che l'ospedale che i civili possono subire delle conseguenze. Colpiscono senza sapere esattamente cosa può esserci attorno a questo sito. Se c'è un deposito di bombe, per esempio, immagino che colpendolo anche le abitazioni circostanti, e chi vi abita possa esserne colpito. E' un paradosso, questa operazione militare. E' bene che si sappia la sofferenza inflitta alla popolazione dalle azioni militari. Stanno causando vittime tra quei civili che si vorrebbero proteggere. Lo ripeto: se si vuole una soluzione pacifica occorre coinvolgere l'Unione Africana, la…

Lourdes: si parla di un nuovo miracolo, sarebbe il 68° dal 1984

Immagine
Per prudenza, non si parla ancora di miracolo, ma con una vera escamotage viene usato un eufemismo ‘probabile dono divino’.

La Chiesa cattolica ha dichiarato ieri ‘incomprensibile’ la guarigione di un uomo, da tempo sofferente di ernia al disco, già operata due volte, e con una paralisi semi-totale alla gamba sinistra. Artigiano, attualmente in pensione, monsieur Serge Francois, era malato da diversi anni e soffriva di dolori atroci. In uno dei suoi innumerevoli pellegrinaggi a Lourdes, il 12 aprile 2002, dopo essersi immerso nell’acqua benedetta di Massabielle, lo stesso luogo dove, secondo la credenza religiosa, Maria Vergine è apparsa alla pastorella Bernadette, l’11 febbraio 1858, l'uomo ha avvertito dapprima un dolore fortissimo alla gamba. Dopo alcuni minuti di grande sofferenza,  secondo quanto raccontato dal ‘miracolato’, al dolore è seguita una profonda sensazione di benessere e di caldo improvviso. La gamba fino a quel momento semi paralizzata ha cominciato a muoversi.

Berlusconi si è dimesso dopo l'ennesimo scandalo!

Immagine
... non mi dire che ci hai creduto! :-D .... eheheheheheheheh ti piacerebbe eh ....




Condividi su Facebook

La Russa? «Cocainomane». E se lo dice Fini…

Immagine
Non sarà sfuggito ai più attenti che recentemente alla Camera La Russa, il Ministro della Difesa Ignazio La Russa, ha rivolto un eclatante “vaffa” (in pieno stile Grillo) al Presidente della Camera Gianfranco Fini. Di tutta risposta, Fini gli ha dato del «cocainomane» e poi, sempre davanti a tutti, lo ha invitato a farsi curare con urgenza*.

Ora, la cosa curiosa di questa faccenda sta proprio nella specificità dell’insulto. Mentre La Russa ha esortato Fini genericamente ad andare a quel paese, invito/augurio che centinaia di volte al giorno noi comuni mortali ci rivolgiamo vicendevolmente nella speranza che prima o poi si avveri, la risposta del leader del Fli è stata molto più puntuale e circostanziata. Non gli ha rivolto un vago «coglione» oppure che so, «stronzo» che, quando gli animi si scaldano, sono le contumelie che vengono per prime in mente (soprattutto se di fronte hai La Russa). No. Fini è stato preciso e dettagliato: ha detto proprio «cocainomane». Un improperio che sembr…

Radioattività elevata nei villaggi vicini Fukushima: ma il governo non evacua.

Immagine
Il limite "standard" sovietico, oltre cui la popolazione si "evacua" per l'inaccettabile livello di radioattività (come a Pripyat), è stato superato in villaggi vicini a Fukushima. Ma la burocrazia nipponica sostiene che non ci sono pericoli per la salute umana.
Fukushima è una vera e propria catastrofe nucleare che rischia di condannare il Giappone (e le sue generazioni future) per i prossimi anni. Se consideriamo l'emivita del plutonio (migliaia di anni) si può capire quanto i danni delle centrali nucleari possano essere incommensurabili. L'AIEA (Agenzia Internazionale per l'Energia Atomica) avrebbe confermato che il livello di Cesio 137 misurato in uno dei villaggi giapponesi "vicini" alla centrale, si trova allo stesso limite che spinse l'Unione Sovietica ad evacuare le popolazioni vicine al reattore di Chernobyl. Questo è davvero drammatico, ma la tragedia più grande è che, un po' "all'italiana" (i due popoli anch…

Travaglio 31/03/2011 "Ecco il vero elenco dei processi di B." [Video]

Immagine

Madri detenute: approvata la nuova legge

Immagine
Con figli fino ai sei anni potranno stare in strutture di custodia attenuata e non in cella. Modifiche anche sugli arresti domiciliari
Le donne condannate alla galera con uno o più figli minori dei sei anni di età non saranno più chiuse in cella ma potranno stare in apposite strutture a custodia attenuata, tranne che per casi detentivi di «eccezionale rilevanza» come i reati di mafia o terrorismo: è quanto stabilisce una legge approvata in via definitiva al Senato il 30 marzo. Il decreto, già passato alla Camera e non modificato dal Senato, è stato approvato con 178 voti favorevoli e 93 astensioni da parte del Pd, che l’ha ritenuto una "legge a metà". Oggi il limite d’età dei figli sotto il quale è prevista la custodia in una struttura altra rispetto al carcere è fissato a tre anni: con la nuova legge è stato invece aumentato a sei, per prevenire i disagi nei bambini allontanati prematuramente dalla mamma o che si trovano a vivere in un ambiente di tipo carcerario. L’alternati…

Pacco bomba in caserma: amputate le dita a un paracadutista

Immagine
Un pacco bomba e’ stato recapitato intorno alle 16 alla caserma dei Paracadutisti della Folgore di viale Marconi, a Livorno. Nello scoppio e’ rimasto ferito in modo grave un militare: la deflagrazione gli ha amputato alcune dita della mano ferendolo anche al volto e alle gambe. Il paracadutista e’ stato portato al pronto soccorso dell’ospedale di Livorno.

Oggi alle ore 16,05 circa – si legge nel comunicato dell’Esercito – un ufficiale della Brigata paracadutisti Folgore e’ rimasto ferito a causa di un pacco esplosivo. L’Ufficiale si trovava nel suo ufficio quando aprendo un plico, e’ rimasto investito da una deflagrazione che gli ha procurato lesioni al volto ed alle mani. Il fatto e’ avvenuto all’interno della caserma Ruspoli, sede del Comando Brigata Paracadutisti “Folgore” di Livorno. Il militare, prontamente soccorso, e’ stato trasportato in ospedale per le cure del caso ed e’ in corso di definizione la situazione sanitaria. In caserma, sul luogo dell’esplosione, stanno investiga…

L'attenzione è tutta in Libia, e i raid israeliani su Gaza proseguono

Immagine
RAID ISRAELIANI SU GAZA: 8 LE VITTIME PALESTINESI (23 Marzo)

Le autorità israeliane "si scusano" per le morti dei civili, 4 ragazzi (di cui tre minorenni) che giocavano a pallone nel cortile di casa. Ma da questa mattina proseguono i raid sulla Striscia, dopo il lancio di razzi su Be’er Sheva

Sono almeno 8 le vittime degli ultimi raid israeliani di ieri, uno dei quali ha colpito un’abitazione di Gaza, nel quartiere di Ash-Shaja’iya a Gaza City; un quartiere bersagliato in diversi attacchi dell’artiglieria nel corso di tutta la giornata di martedì; nel cortile, di fronte alla casa, 4 ragazzi, di cui tre minorenni, giocavano a pallone. 8 vittime in un solo giorno; gli altri 4 sarebbero “miliziani” delle Brigate al- Quds, il braccio armato della Jihad Islamica, colpiti in un raid aereo nel quartiere di Zeitun.

Altri raid sono ripresi questa mattina e sono attualmente in corso: secondo l’agenzia Ma’an un altro miliziano sarebbe stato ferito.  Attacchi che arrivano – secondo le fo…

Nel 2010 l’Italia condannata 98 volte per violazioni dei diritti umani

Immagine
Quando si parla di diritti umani, forse sarebbe utile ricordarsi che si sta parlando di nient’altro che dei fondamentali bisogni di ogni individuo. Ebbene, tali bisogni, garantiti nel vecchio continente da una legge sovranazionale, la Convenzione Europea per i Diritti Umani (Cedu) del 1950 ratificata da 47 Stati, in molte di queste nazioni sono tuttora carta straccia. Lo confermano le 1.499 sentenze e relative condanne, tutt’altro che simboliche, emanate nel corso del 2010 dalla Corte europea dei Diritti dell’uomo nei confronti dei paesi firmatari della Cedu, che l’ha istituita. Stando al rapporto per il 2010 dell’Osservatorio sulle sentenze Cedu presso la Camera dei deputati, in tema di diritti umani il Belpaese è tra gli ultimi della classe. Con 98 sentenze e rispettive condanne, l’Italia è preceduta da sole altre 5 maglie nere: la Turchia che figura in cima alla lista con 278 provvedimenti penali, seguita da Russia (217), Romania (143), Ucraina (109) e Polonia (107). Ben diversa la p…

Ingiustizia è fatta! la Cassazione respinge il ricorso della madre di Marcello Lonzi

Immagine
La Corte di Cassazione ha respinto il ricorso presentato dai legali della madre di Marcello Lonzi, morto nel 2003 nel carcere delle Sughere a Livorno dove era detenuto, con il quale si chiedeva la riapertura del caso dopo l’archiviazione disposta nel maggio scorso dal gip di Livorno Rinaldo Merani. I legali della donna chiedevano l’annullamento della decisione del gip. Lonzi fu trovato morto in una cella della casa circondariale di Livorno l’11 luglio di 8 anni fa: si trovava recluso per tentato furto e in carcere sarebbe dovuto rimanere per 4 mesi. Una prima inchiesta, condotta a ridosso dell’episodio, finì con un’archiviazione (firmata dallo stesso gip). Nel 2007 la madre di Lonzi, Maria Ciuffi, ottenne la riapertura delle indagini: la Procura livornese avviò un’altra inchiesta, lavorando per oltre 2 anni e iscrivendo anche tre persone nel registro degli indagati (un compagno di cella e due agenti di polizia penitenziaria), ma chiedendo da ultimo l’archiviazione per tutti. Secondo i …

Libia, Amnesty denuncia: chi è contro Muammar Gheddafi "sparisce"

Immagine
In Libia accade, in modo violento e crudele, che chiunque sia contro il regime di Gheddafi "sparisca" e venga deportato nell'ovest del paese, ancora sotto il controllo del dittatore. Ma le sparizioni, rivela Amnesty, sono iniziate prima della rivolta armata.
Amnesty International con il suo prezioso lavoro continua a segnalare la persecuzioni dei blogger in tutto il mondo. Mentre dalla cina "sparisce" il noto blogger ex diplomatico e commentatore politico (e oltretutto cittadino australiano) Yang Hengjun, anche in Libia non poteva mancare la brutale repressione di chi si permette di dissentire dal regime. Secondo Amnesty "Atef 'Abd al-Qader al-Atrash, un noto blogger padre di due bambini, è stato visto l'ultima volta mentre partecipava a una riunione nei pressi del porto di Bengasi, il 17 febbraio.

Fukushima, massima allerta: confermata fuoriuscita di plutonio

Immagine
Per quanto riguarda la fuoriuscita di plutonio, il premier giapponese Yukio Edano ha sottolineato che si tratta di livelli ancora bassi, ma molto pericolosi per i tecnici impegnati alla messa in sicurezza della centrale di Fukushima Daiichi.

La compagnia elettricaTepco che gestisce l'impianto aveva reso noto ieri che in cinque punti del suolo nei pressi della centrale è stata rilevata la presenza di plutonio, la sostanza giungerebbe dal combustibile di uno dei reattori danneggiati, ma secondo la Tepco non sarebbe motivo di preoccupazione per la salute umana, al punto che i lavori per la messa in sicurezza di Fukushima continueranno senza ulteriori interruzioni. 
Sempre a Fukushima, va, inoltre, segnalato che nell'acqua di mare prelevata a 30 metri di distanza dai reattori 5 e 6 è stato rilevato un tasso di iodio 131 superiore al normale di ben 1.150 volte. Invece, nei pressi dei reattori 1-4, i più danneggiati: qui il livello di iodio 131 nell'ultima rilevazione è risultat…

Scuola. La Gelmini dovrà risarcire i docenti per 500mila euro

Immagine
Mentre il Coordinamento Nazionale Precari e Precarie della scuola, si prepara a due infuocate assemblee territoriali interregionali dei comitati e realtà del precariato, una per il centro-nord a Bologna e l’altra per il centro-sud a Napoli, il ministro dell’Istruzione Maria Stella Gelmini si troverà ad affrontare centinaia di insegnanti che potrebbero fare ricorso:  già quindici insegnanti si sono visti riconoscere dal Tribunale di Genova un risarcimento  complessivo di 500 mila euro, a seguito della bocciatura da parte della Corte Costituzionale della norma sulle graduatorie.

La Corte aveva  infatti definito  incostituzionale la norma che sbarrava la strada agli insegnanti del sud, che volevano inserirsi nelle graduatorie del nord, nonostante le forti pressioni della Lega già dal 2009, che intendevano  favorire i professori settentrionali.  Nella riforma Gelmini era inoltre  spuntato un finanziamento ad hoc: due milioni l’anno per cinque anni, per un totale di dieci milioni. Lo scopo…

Per comprare una casa ci vogliono 18 anni di stipendi

Immagine
Ci vogliono ben 18 anni di stipendi per comprare un'abitazione. Almeno questo è  la stima fornita dell'Osservatorio Nazionale della Federconsumatori, che ha elaborato le previsioni sulle variazioni dei costi per l'affitto e per il mantenimento della casa negli ultimi dieci anni.

L'Osservatorio Nazionale della Federconsumatori ha elaborato le previsioni sulle variazioni dei costi per l'affitto e per il mantenimento della casa dal 2001 ad oggi. I costi sono stimati prendendo in considerazione un appartamento di 90 mq in una zona semicentrale di una grande area metropolitana. «Lo studio conferma che i costi relativi alla casa - sottolineano in una nota Federconsumatori e Adusbef - continuano a pesare fortemente sui bilanci familiari». Ad aggravare la situazione - prosegue la nota - contribuiscono gli ulteriori rincari previsti per le spese connesse alla casa: dalla luce al riscaldamento, dal gas alla nettezza urbana. In media, rispetto al 2010, vi sarà un aggravio del…

Libertà di stampa: una sentenza SCANDALOSA

Immagine
Una condanna strana ed assurda quella del giudice di Ortona Rita Carosella, che ha condannato il quotidiano abruzzese web Primadanoi.it al pagamento di 5mila euro per violazione della privacy. Il motivo?

Ha mantenuto nell'archivio digitale un articolo vecchio che parlava di due persone imputate in un processo poi archiviato. Oltre che assurda questa sentenza è rivoluzionaria perchè potrebbe cambiare radicalmente la vita di migliaia di quotidiani e giornalisti del web.

Gli avvocati hanno richiesto che venisse rimosso l'articolo dall'archivio digitale asserendo che l'articolo si trovava in home page. In realtà il giornale, essendo un quotidiano, lascia in home page solo gli articoli del giorno. Dunque l'articolo era reperibile solamente accedendo all'archivio.

Ovviamente i giornalisti di Primadanoi.it si sono rifiutati di eliminare la notizia dall'archivio. Tuttavia con grandissimo stupore, la sentenza è andata a favore dei querelanti!

NEL CASO SPECIFICO le du…