Post

Visualizzazione dei post da novembre 24, 2013

L'odissea polacca dei tifosi della Lazio e la latitanza del governo italiano.

Immagine
Premessa fondamentale.Se - e calciomercato.com sottolinea se - giovedì scorso, in Polonia, alcuni tifosi della Lazio hanno violato la legge, devono pagare il conto con la giustizia. Ma, tre giorni dopo la raffica di fermi che ha coinvolto quasi duecento italiani, la versione ufficiale della polizia di Varsavia cozza sempre più con alcune delle testimonianze dei sostenitori biancocelesti riusciti a mettersi in contatto con l'Italia.  Il signor David D'Ario,padre di uno dei 137 tifosi che risultano ufficialmente fermati,  ha raccontato all'Ansa: "Ho sentito mio figlio l'ultima volta ieri nel tardo pomeriggio, al cellulare, era spaventato. Mi ha detto 'papà, mi stanno togliendo il telefono, qui non si può parlare'. L'hanno fermato con altri 4 amici, dicono che hanno commesso un'infrazione, non un reato, ma non ci dicono quale. Mio figlio é pure della Roma, era andato lì con gli amici della Lazio, per conto loro, non con i club, per fare una vacanza, do…

Si suicida per tasse, equitalia ora chiede i soldi alla moglie!

Immagine
NON CI SONO PAROLE... è meglio che mi astenga dal commentare.

Alessandro Raffa.

- - - -
Bologna, Tiziana Marrone ha ricevuto la cartella esattoriale a casa per i debiti del marito dal 2005 al 2007. L'uomo si era dato fuoco davanti all'Agenzia delle Entrare nel 2012Il marito si è suicidato a marzo 2012, dopo essersi dato fuoco davanti all'Agenzia delle Entrate di Bologna. L'artigiano aveva un debito con l'erario che non riusciva a pagare. Ora Equitalia ha mandato alla vedova di Giuseppe Campaniello, Tiziana Marrone, una cartella da 60mila euro di tasse non pagate che risalgono al triennio 2005-2007. La donna le ha "ereditate" a causa della comunione dei beni con il marito. "Questa gente è senza pietà", si sfoga.

Come riporta il quotidiano Il Giorno, quando la donna ha aperto la busta non ha creduto ai suoi occhi. Anche perché il direttore dell'Agenzia delle Entrate Befera quel tragico 28 marzo 2012, con il marito ancora agonizzante su un letto …

Privacy e ipocrisia...

"Noi non abbiamo paura". Il Governo dà ai banchieri e toglie ai lavoratori,che tornano alla lotta

Immagine
Il Governo ha appena regalato due miliardi alle banche per salvarle dalla vigilanza europea, prossima ventura. Agli speculatori e ai finanzieri sì dà tutto mentre per i lavoratori non c’è niente. Palazzo Chigi taglia alla grande su cig in deroga e precari al Sud, e non accenna minimamente a prendere in considerazione la situazione dei lavoratori a tempo determinato della pubblica amministrazione. Intanto, tornano le “arrampicate” dei lavoratori. Se qualcuno pensava che il freddo e il gelo avrebbe fermato la disperazione ha fatto male i suoi calcoli. Per ora parliamo di una piccola impresa di Torino, ma come accade sempre in queste situazioni l’emulazione è sempre pronta a scatenare la protesta. Le situazioni ovviamente non mancano. Quasi 200 lavoratori della Newlat verranno licenziati, se non interviene il Governo, il giorno di Natale. A Roma i lavoratori della linea C, ancora da ultimare, non ricevono le buste paga da agosto. Oggi a Milano scendono in piazza i lavoratori della Electr…

Crisi, il 40% degli italiani vive alla giornata

Immagine
Rapporto Einaudi: un terzo non programma il futuro della famiglia

Quattro italiani su 10 (esattamente il 39%) vivono alla giornata, un terzo (il 34%) non programma il futuro della propria famiglia oltre i sei mesi.
Lo afferma il Rapporto del Centro Einaudi utilizzando dati dell'Eurobarometro.
In Grecia coloro che non sono in grado di fare progetti sono il 68% del totale, in Germania il 15%, in Austria il 10%.

CROLLANO GIOIELLI E MOBILI.Nell'industria la crisi del mercato interno è stata pagata soprattutto dalla gioielleria e dal comparto dei mobili, che dal 2005 hanno visto scendere in Italia i loro fatturati del 26%. Male anche le aziende della componentistica per auto (ricavi in calo del 22% in otto anni) e la stessa industria automobilistica (-14%, che nel solo periodo nero 2007-2008 ha perso il 58% di fatturato per poi recuperare).

VIDEO - Presentazione dell'incontro pubblico "MORIRE PER L'EURO?"

Treviso, allarme mercurio nell’acqua: ancora ignote le cause dell’inquinamento

Immagine
Continua l’allarme mercurio a Treviso. Esattamente due anni fa, nel 2011, la città tremava per la scoperta di mercurio nelle falde acquifere sotterranee fra Treviso sud, Pregaziol e Casier, penetrando nei pozzi di tante case. Fino a15 microgrammi di mercurio per ogni litro d’acqua. In via precauzionale era stato vietato l’utilizzo dell’acqua per il consumo umano, mentreArpaveUsl 9avviarono una serie di controlli e si mobilitarono per indagare sulle cause di quest’inquinamento. E adesso, a distanza di due anni, la situazione non migliora. Il pericolo, infatti, continua a permanere e solo il progressivo allestimento delle tubazioni dell’acquedotto può porre un rimedio definitivo: se l’acqua arrivasse dalle condutture, e non dal fondo di un pozzo, infatti, sarebbe sicura al 100%. Ancora ignote le cause che abbiano portato all’inquinamentodi questa fascia di territorio, lunga 8 chilometri e mezzo e larga più di 2. E lo stessoMaurizio Conte, assessore regionale dell’ambiente, ammette che tutt…

Roma, Manifestazione Pro-Stamina: ecco cosa è successo VIDEO

Immagine
Questo è uno dei migliori video in circolazione sulla manifestazione del 25 Novembre a Roma in favore delle staminali. I malati che avrebbero immensi benefici dalle cure a base di Stamina ed i loro familiari, esasperati dai rifiuti e dall'indifferenza del governo - mentre chi aspetta continua a morire - sono scesi in piazza inferociti, sedati dalle forze dell'ordine, che hanno faticato a mantenere il controlle della situazione, quando alcuni manifestanti volevano entrare nel palazzo.

Nel video si vede anche una discussione tra un operatore TV ed i Carabinieri, che pare abbiano chiesto la cancellazione di quanto videoripreso. Le Iene hanno comunque fatto un servizio, ma forse non hanno potuto fare vedere alcune scene...?!?


Staff nocensura.com

Dalla Slovacchia ennesimo schiaffo politico all’UE: esplode il fenomeno Mirian Kotleba

Immagine
Di Mauro Indelicato Banská Bystrica è la regione più grande della Slovacchia, poco più piccola dell’Umbria in proporzione; posta a sud del piccolo paese centroeuropeo, confinante con l’Ungheria, domenica ha rifilato un autentico scossone tanto alla stessa Slovacchia, quanto forse all’intera Europa. Di questa regione è infatti Mirian Kotleba, 36enne leader del partito “La nostra Slovacchia”, considerato da più fronti “neonazista” al punto da venir messo fuorilegge pochi anni fa, salvo poi essere riammesso. Kotleba è la figura più carismatica di questo movimento il quale preoccupa i vertici di Bratislava non tanto per le simpatie dimostrate al governo alleato di Hitler che vi era nel paese negli anni 30 (simpatie che hanno pure alcuni esponenti di altri partiti in passato al governo), ma perchè il partito ha come obiettivo il ristabilimento della sovranità monetaria, l’addio all’Euro ed un deciso controllo delle frontiere, in un paese in cui i campi rom abusivi fioccano senz…

Procedura d'infrazione europea: "becchi e bastonati" (cornuti e mazziati)

Immagine
PROCEDURE D'INFRAZIONE EUROPEA: OVVERO MULTE ALLE NAZIONI CHE NON RISPETTANO LE DIRETTIVE... CIOE' PUNISCONO I CITTADINI CHE GIA' SONO VESSATI DA POLITICI CRIMINALI

Quando i nostri governanti non rispettano le direttive europee, l'Italia viene multata... cosa che a loro non interessa minimamente, tanto a pagare siamo noi cittadini... mentre loro continuano ad arricchirsi e fare i propri interessi e quelli delle lobby amiche... ANZICHE' PUNIRE I CITTADINI, GIA' VESSATI DA QUESTI POLITICI DELINQUENTI, L'EUROPA PUNISCA I POLITICI RESPONSABILI IN PRIMA PERSONA... FACCIA PAGARE LORO, OPPURE NE DISPONGA LA DECADENZA!!!

Anche se c'è da dire, che gente così dovrebbe ANDARE A CASA, se non in CARCERE... ma noi continuiamo a votarli e adorarli... c'è chi scende in piazza a loro difesa...

Questo, IN PARTE grazie ai mass merda che manipolano l'informazione, in Italia il 95% della stampa è gestita dalla cricca PD-PDL-CENTRO... basti pensare che Mediaset è in man…

Destinazione Italia, grande svendita del nostro paese

Immagine
“Aprire l’Italia ai capitali e ai talenti del mondo”, così si apre la pagina destinazioneitalia.gov.it dedicata alla “consultazione popolare” che chiede ai cittadini di integrare le 50 misure del Piano Destinazione Italia, approvato dal governo Letta il 13 settembre scorso e presentato, ancor prima che al Parlamento e alle parti sociali, al gotha finanziario di Wall Street. Se non fosse che le misure indicate nel piano comporteranno nuove pesanti ricadute sociali per la popolazione italiana, il documento potrebbe essere definito esilarante. Come quando (misura 49) si dice: «Gli italiani che lavorano, insegnano e studiano all’estero sono i primi ‘Ambasciatori dell’Italia nel mondo’ e possono contribuire a raccontare l’Italia in modo nuovo». Mentre rimaniamo in spasmodica attesa di questi straordinari racconti, accontentiamoci per ora di sapere che, per gli studenti e i ricercatori italiani all’estero (cervelli in fuga da un paese impossibile), verrà attivato il programma di sensibilizz…

Europarlamento: "Morire per l'Euro?" di Magdi Cristiano Allam

Immagine
Magdi Cristiano Allam organizza un incontro pubblico, nella sede dell'Europarlamento, dal titolo "morire per l'Euro?", alla presenza del deputato inglese Nigel Farage, euroscettico per antonomasia, l'economista Alberto Bagnai, Claudio Borghi e Marco Scurria.
Di seguito la locandina e l'invito all'evento:
- - - - - Partecipano: CLAUDIO BORGHI, ANTONIO RINALDI, ALBERTO BAGNAI, NIGEL FARAGE, MAGDI CRISTIANO ALLAM, MARCO SCURRIA
BRUXELLES, PARLAMENTO EUROPEO (Sala ASP 1E2) MARTEDI’ 3 DICEMBRE ORE 11

Per la prima volta Claudio Borghi, Antonio Rinaldi e Alberto Bagnai, i tre economisti più affermati e conosciuti in Italia per la loro autorevolezza accademica, indipendenza di pensiero e coraggio delle proprie idee, interverranno insieme nel Parlamento Europeo per illustrare la proposta di uscita concordata dall’euro prima che la conflittualità all’interno dell’Eurozona provochi la disintegrazione dell’Unione Europea. La proposta, denominata “Manifesto di solida…

Sisa, la super-devastante droga che dilaga nella Grecia della Troika

Immagine
A cura di Nocensura.com

Ieri Le Iene hanno trasmesso un servizio sulle condizioni di estremo degrado in cui vivono i cittadini greci più poveri, quelli che hanno perso la casa vivono in strada, dove da un paio d'anni si sta diffondendo a macchia d'olio una devastante droga sintetica, derivata dall'acido delle batterie: la sisa.

Una droga che genera violenza, e devasta, nel giro di pochi mesi, il corpo e la mente di chi la assume.

Il servizio delle Iene potete guardarlo QUIsul sito di Mediaset.

Sullo stesso argomento, ovvero la povertà dilagante in Grecia, il forte aumento dei senzatetto che vivono in strada e sull'uso della droga sopracitata, vi consigliamo di guardare il documentario che vi proponiamo di seguito: MOLTO PIU' COMPLETO di quello delle Iene.

Mentre il servizio delle Iene, pur interessante, si concentra sulla droga, questo illustra il degrado sociale che ha condotto a questa situazione; spiega come tantissime persone che hanno perso tutto siano finite i…

La NSA chiese al padrino del sistema operativo Linux di inserire backdoor

Immagine
“Nel tentativo di intercettare gli utenti e le società facenti uso di Linux, l'NSA aveva chiesto in passato anche al suo fondatore l'installazione di backdoor nel kernel del sistema operativo open-source”
 La NSA aveva contattato niente meno cheLinus Torvalds, il padre diLinux/GNU,nel tentativo di installare backdoor nascoste all'interno del sistema operativo open-source, come comunicato indirettamente al Parlamento Europeo dal padre dell'informatico finlandese.
"Quando è stato chiesto al mio figlio più grande [Linus Torvalds] la stessa domanda: 'Sei stato contattato dalla NSA riguardo alle backdoor?' rispose di no, ma al tempo stesso annuì", sono le parole di Nils Torvalds, come possiamo appurare dalvideodell'inchiesta. "Diede la risposta corretta, ma tutti capirono quale fosse la verità". Le parole del padre di Linus si riferiscono ad unavvenimento compiuto circa un mese fain cui lo stesso informatico aveva risposto in maniera ambigua su…

L'UE va processata per crimini contro l'umanità. L'austerity un bagno di sangue

Immagine
Il quadro che emerge dall'ultimo rapporto dell'Organizzazione Mondiale della Sanità sulla Grecia è quanto mai desolante. Il numero di suicidi è salito del 17% tra il 2007 e il 2009 e del 25% nel 2010.

Il ministero della Salute ha annunciato che il numero di casi ha registrato un incremento di un ulteriore 40% nella prima metà del 2011 rispetto all'analogo periodo 2010. Anche i tentativi sono aumentati, in particolare tra le persone che hanno riscontrato problemi economici (610). La percentuale dei casi di omicidio o rapina è raddoppiata.

Il numero di persone malate di HIV o tossidipendenti è aumentato in maniera significativa. Quello che fa ancora più impressione è il fatto che la metà dei virus riscontrati nel sangue si è scoperto essere stato preso volontariamente, per poter ricevere un sussidio da 700 euro al mese e accelerare i programmi di riabilitazione.

L'accessibilità alle cure mediche è peggiorata, dal momento che i bilanci degli ospedali sono stati ridotti …

Mass media e suicidi dovuti alla crisi...

Immagine
Della questione dei suicidi dovuti alla crisi ne parliamo malvolentieri; non solo farlo fa venire il magone sia a chi scrive che a chi legge: ma anche perché secondo autorevoli psicologi parlarne troppo può spingere altre persone all'irrimediabile decisione: una sorta di "effetto emulazione", ed è per questo che abbiamo deciso di astenerci dal riportare quotidianamente i casi di questo tipo, cosa che sarebbe controproducente e anche inutile, preferendo affrontare la questione di tanto in tanto, analizzando l'evolversi dei fatti.

Ma i mass media, servi dei politici che a loro volta sono i camerieri degli eurocrati che rappresentano i maggiordomi delle banche e delle lobby, non ne parlano per ben altri motivi...

Nel 2012 secondo alcune stime si sono verificati OLTRE 500 CASI DI SUICIDIO: un MIGLIAIO nel biennio 2011-2012.


- - - - -
"Crisi e disperazione: nell'ultimo anno 500 suicidi"http://www.nocensura.com/2013/02/crisi-e-disperazione-nellultimo-anno.html

&q…

La Marijuana riduce la crescita del cancro polmonare del 50%

Immagine
Vedi anche: SPECIALE CANAPA

La Marijuana riduce la crescita del cancro polmonare del 50%La sperimentazione ha evidenziato un altro aspetto positivo, in quanto si è registrata anche una riduzione del 60% delle lesioni tumorali sui polmoni, nonchè una riduzione significativa dei marcatori proteici associati con progressione del cancro. Il ‘Delta-9-Tetraidrocannabinolo‘ (THC) è il principio attivo contenuto nella canapa, la pianta famosa per le sue infiorescenze, ricche di questa sostanza, chiamate comunemente Marijuana. Secondo una recente ricerca eseguita dalla Harvard University, questo ingrediente particolare della canapa, oltre a generare i noti effetti inebrianti in chi la fuma, potrebbe avere un ruolo significativo nella cura del cancro ai polmoni. Le analisi hanno rivelato che il tetraidrocannabinolo riduce il tasso di crescita del carcinoma polmonare del 50% e riduce in modo significativo la diffusione del cancro nell’organismo. Come riportato da Science Daily, gli effetti sono stati…

Wall street journal: "La stabilità dell’Italia rischia di essere un cimitero"

Immagine
Di Fabrizio Dal Col Il Wall Street  Journal, in un articolo pubblicato ieri in prima pagina, si chiede: “ l’Italia rischia di arrivare a una stabilità simile a quella di un cimitero”?  Se gli italiani leggessero la stampa estera,  invece di quella italiana foraggiata dal finanziamento pubblico, forse dei politici che conosciamo oggi non ci sarebbe più traccia. Ma come invece sappiamo, una buona parte della stampa nazionale preferisce rimanere attaccata alla tetta di mamma Stato, e continuare pure a spacciarsi per  azienda imprenditoriale. Bella forza fare impresa col minimo rischio, e siccome grazie al foraggio di Stato possono ancora  continuare a limitare il rischio, ecco che la trasparenza e le vere notizie spariscono. La stampa anglosassone e americana ci va invece nozze,e così addio anche alla tanto decantata credibilità. E poi, come si può continuare a riempirsi la bocca con la parola credibilità, quando da alcuni servizi televisivi siamo venuti a conoscenza che il premier Letta …

Grecia shock: 60% delle famiglie non riesce a sfamare i figli. La troika impone altri licenziamenti

Immagine
Grecia, situazione sempre più DRAMMATICA: ma anche l'Italia - con 4,1 milioni di persone che faticano a garantirsi un piatto di pasta - non scherza... e consideriamo che centinaia di migliaia di persone vivono appese al filo degli ammortizzatori sociali: che in condizioni normali servirebbero per dare il tempo a chi ha perso il proprio posto di lavoro di trovarne uno nuovo... ma la maggioranza delle persone cassintegrate o poste in mobilità difficilmente riusciranno a ricollocarsi...

Staff nocensura.com 
- - - - - - 
In Grecia tre famiglie su cinque, fra quelle considerate socialmente vulnerabili, hanno fatto fatica a sfamare i loro figli e in molti casi non ci sono riuscite. A rivelare il drammatico dato, come riferisce il diffuso quotidiano ateniese Eleftherotypia (Stampa libera) è lo studio condotto su un campione di 16mila nuclei famigliari e finanziato dalla Fondazione benefica Stavros Niarchos. Dal rapporto risulta che il 60% delle famiglie ha sofferto di insicurezza alimentare…

Tutte le esplosioni nucleari dal 1945 al 1998

2053 - Questo è il numero delle esplosioni nucleari condotte in varie parti del mondo


Anche FederPetroli contro la svendita di ENI

Immagine
Anche FederPetroli Italia - "associazione di categoria" del settore petrolifero -  si esprime contro la cessione delle quote ENI: di seguito il comunicato stampa...

COMUNICATO STAMPA Roma, 25 Novembre 2013
FederPetroli Italia (Marsiglia): uno sbaglio vendere quote ENI. La Politica Energetica Nazionale va ripresentata
Dopo la decisione del Consiglio dei Ministri sull'ondata delle partecipazioni dello Stato e privatizzazioni di alcune aziende pubbliche (Legge di Stabilità), interviene il Presidente della FederPetroli Italia - Michele Marsiglia <continua Marsiglia - questo non è il momento di fare cassa immediata toccando le risorse più produttive, per poi trovarsi fra qualche anno in situazione di default nazionale, operazioni di buy-back in questo momento non danno equilibrio alla linea politica ed economica>>.

Commenti sul blog: COMUNICAZIONE IMPORTANTE!

Immagine
Cari amici,

Nelle ultime 3-4 settimane non abbiamo pubblicato i commenti agli articoli sul blog (che comunque sono pochi, in quanto quasi tutti preferiscono commentare su Facebook) in quanto nonostante il "codice di verifica" richiesto per la pubblicazione di un commento (cioè la richiesta di inserire numeri e lettere per scongiurare spam da parte dei "bot" automatici) siamo costantemente e incessantemente bombardati quotidianamente da centinaia, migliaia di messaggi di spam, che vanno a mescolarsi ai commenti degli utenti, rendendo la moderazione dei commenti un'operazione lunga e difficoltosa.

Un'operazione di disturbo che và avanti interperrita ormai da settimane. Questa mattina si erano accumulati, in "attesa di moderazione" qualcosa come 23.500 commenti, di cui solo una esigua parte, al massimo 150-200, erano commenti di utenti: il resto era spam.

Perdonatemi, ma per evitare di dover perdere ore,sono stato costretto a cancellare tutto, selezi…

Incredibile: i giudici assolvono i killer di Quattrocchi

Fabrizio Quattrocchi, l'italiano sequestrato e ucciso in Iraq nove anni fa e divenuto celebre in tutto il mondo per il coraggioso "vi faccio vedere come muore un italiano" non è stato ucciso per finalità terroristiche. E' quanto sostengono i giudici:

di seguito l'articolo di Libero:
- - - - -
A nove anni dall'omicidio del contractor italiano in Iraq, le toghe negano le finalità terroristiche Non è bastato che rivendicassero il sequestro a nome delle "Brigate dei muhajeddin" e delle "falangi verdi". Non sono bastati i video in cui minacciavano l'Italia. Nè i riferimenti all'attentato di Nassiriya. Dopo nove anni (nove anni!) di processo, i sequestratori e killer diFabrizio Quattrocchisono stati assolti dall'accusa di finalità terroristiche Leggi tutto su liberoquotidiano.it 

Non va a lavoro per aiutare la sorella alluvionata: licenziata e poi minacciata

Immagine
Sono storie a cui è difficile credere, però succedono. Perché, davanti alle tragedie, ci sono atti straordinari di generosità e di eroismo. Ma ci sono anche gesti miserabili.La Nuova Sardegnaoggi in edicola riferisce di una giovane donna diOlbia,A.D., licenziata in tronco perché lunedì e martedì non si è presentata al lavoro. Era andata a dare una mano alla sorella, rimasta prigioniera nella sua casa allagata. E’ quanto ha spiegato al suo datore di lavoro, un imprenditore di Olbia. Da due anni la donna lavorava per lui, facendo regolarmente la pulizia dell’abitazione e dell’ufficio. Questo per 550 euro al mese, in nero. Senza assicurazione nè contributi. La donna ha raccontato che l’imprenditore,  appena gli ha detto per telefono di doversi assentare dal lavoro a causa dell’emergenza familiare, non ha voluto sentire ragioni: “Sei licenziata”. E ha chiuso la comunicazione. Fonte: http://www.sardiniapost.it/correlati-slider/olbia-non-va-al-lavoro-per-aiutare-la-sorella-colpita-dallalluvi…

Lannes: "L'Hiv non esiste": denunciano un Premio Nobel e illustri scienziati

Immagine
Di Gianni Lannes
Secondo l'insospettabile organizzazione mondiale dell’Onu creata su misura per i minori «Il Mozambico sta vivendo un’emergenza sanitaria a causa della trasmissione del virus dell’HIV». Nel 2012 è andata in onda la campagna mondiale per la lotta all’Hiv-Aids. la soluzione fondamentale prospettata, o meglio imposta dall'Unicef ai "bambini bisognosi" è un "trattamento antiretrovirale o cotrimoxazolo". Infatti, è in atto una gigantesca raccolta fondi a livello planetario. Anche l’Europa è investita da una pubblicità martellante. In Italia la propaganda è in mano alla Rai, di fatto un ex servizio pubblico, finanziato dagli ignari contribuenti.

La valuta che salverà l'economia mondiale

Immagine
Consente tassi negativi senza rischio di corsa agli sportelli. Si potrà dire per sempreaddio all'inflazione.

Gli economisti stanno studiando un modo per dare più potere ancora allebanche centrali, da usare per contrastare le eventuali recessioni ed evitare lente e prolungate riprese della crescita come quella attuale.

Non è possibile con la moneta su carta, ma sarebbe fattibile percorrendo una soluzione alternativa: quella dellavaluta elettronica. Il professore della University of MichiganMiles Kimballha ideato una teoria che risolverebbe tutti i problemi.

La moneta in stileBitcoinconsentirebbe allaFederal Reservedi tenere i tassi di interesse sotto lo zero per combattare i rischi di recessione. Il piano è stato presentato ad altri economisti di spicco in giro per il mondo.