Post

Visualizzazione dei post da luglio 27, 2014

Clamoroso: Marco Pantani fu UCCISO: riaperto il caso!

Immagine
Marco Pantani è stato ucciso; a quasi 11 anni di distanza dalla morte del Pirata la magistratura riapre il caso. La tesi del suicidio non aveva mai convinto la madre del Campione, che ha sempre sostenuto che suo figlio è stato ucciso. Ne avevamo parlato in questo articolo pubblicato un anno fa.

La riapertura del caso, dopo più di 10 anni, suscita molti interrogativi: come mai in tutto questo tempo non sono mai emersi gli elementi che hanno portato a riaprire l'inchiesta? Come mai all'epoca fu tutto archiviato frettolosamente, senza tenere in considerazione tutti i dubbi già sollevati nei giorni della morte?

Staff nocensura.com

- - - - -
Marco Pantani è stato ucciso: "E' stato costretto a bere cocaina"

La Procura di Rimini ha accolto l'esposto della famiglia riaprendo il caso: la nuova ipotesi è omicidio con alterazione del cadavere e dei luoghi. In edicola con la Gazzetta i particolari



Il 14 febbraio 2004 Marco Pantani non si suicidò. Il fuoriclasse di Cesenatico …

Video shock: le esecuzioni sommarie del califfato ISIS

Immagine
Del califfato degli orrori, insediato nei territori iracheni e siriano strappati ai rispettivi governi, abbiamo già parlato a più riprese, mostrando di cosa sono capaci: crocifissioni, lapidazioni, esecuzioni sommarie. Ecco un video che mostra i terroristi di Al Baghdadi all'opera

Il video di seguito mostra la barbara esecuzione di decine di militari iracheni, vestono abiti civili perché hanno provato a sottrarsi all'orribile destino.

Staff nocensura.com

NOTA: abbiamo ripristinato il video, dopo che era stato cancellato dalla pagina da dove lo avevamo preso. Anche youtube ha rimosso il video da ben 2 account, video che erano stati condivisi dalla pagina "TG 24 Siria" (vedi qui e qui) perché "troppo violento": ma non potevano richiedere la verifica dell'età, come fanno spesso? In questo modo i cittadini non possono vedere ciò che avviene in Iraq e Siria! Il video di seguito è "alleggerito" delle parti più cruente; NELL'AMBITO DEI MASSACRI DEL …

Roma, ferrovie fuori controllo: in 50 assaltano treno regionale!

Immagine
A cura di staff nocensura.com

La situazione delle stazioni e dei mezzi pubblici a Roma è sempre più fuori controllo, territorio di caccia di borseggiatori e malviventi. Di quello che sta accadendo nella Capitale italiana ne abbiamo parlato nel dossier Roma pubblicato il 16 Luglio, ma siamo costretti a tornare a parlarne perché in meno di due settimane sono accaduti altri fatti sconcertanti, nonostante le forze dell'ordine abbiano intensificato i controlli ed elevato numerose denunce, che come abbiamo evidenziato sin da subito, si sono rivelate inutili, in quanto la legge è inadeguata per fronteggiare una situazione così.

Il personale delle forze dell'ordine è sottodimensionato; i malviventi sono troppi, nella sola stazione Termini negli orari di punta si aggirano più di un centinaio di malviventi, figuriamoci cosa possono fare una manciata di agenti. Ma sopratutto, quando vengono denunciati finisce tutto il una bolla di sapone: non hanno niente da perdere, i processi sono lenti…

Giornalista sotto scorta minacciato dalla mafia: massima solidarietà!

Immagine
NON è AMMISSIBILE E TOLLERABILE CHE UN GIORNALISTA DEBBA VIVERE SOTTO SCORTA PER AVER FATTO IL SUO LAVORO; PER AVER "OSATO" PARLARE DELL'INCHINO AL BOSS MAFIOSO, UN'IMMAGINE CHE HA FATTO IL GIRO DEL MONDO, DIPINGENDO IL NOSTRO PAESE IN MODO INDEGNO!

MASSIMA SOLIDARIETA' A MICHELE ALBANESE: AUSPICHIAMO CHE DA PARTE DELLE FORZE DELL'ORDINE CI SIA IL MASSIMO IMPEGNO PER ASSICURARE ALLA GIUSTIZIA I MINACCIATORI E TUTTI I MAFIOSI: 

FATE GIRARE!!! OPPONIAMOCI A QUESTI SISTEMI MAFIOSI, ROMPIAMO IL MURO DI OMERTA' !!!

Staff nocensura.com

Sotto scorta il giornalista che ha svelato l’inchino di Oppido Mamertina
Di Tiziana Scelli - ladiscussione.com

Chi svolge l'attività giornalistica in territorio ad alta densità criminale sa bene di poter finire, a causa de suo lavoro, vittima delle attenzioni della criminalità organizzata. È quello che è accaduto al collega Michele Albanese del Quotidiano del Sud, il giornalista che ha svelato all'Italia e, perché no, al mond…

Corpo Forestale dello STATO: non confondetelo con i forestali REGIONALI!

Immagine
A cura di Staff nocensura.com

*** PRECISAZIONE IMPORTANTE - Nei commenti all'articolo contro l'eliminazione del Corpo Forestale dello STATO,  molti lettori scrivono "che sono troppi" etc: NON CONFONDETE IL "CFS - Corpo forestale dello STATO", con i FORESTALI REGIONALI, gestiti dalle regioni, come quelli siciliani, che sono moltissimi, troppi, e sono finiti più volte al centro di polemiche...

Il CFS - Corpo Forestale dello STATO è gestito dal Ministero delle politiche agricole, mentre i "forestali regionali" sono gestiti dalle REGIONI...



Siccome vengono chiamati entrambi "guardie forestali", molte persone confondono le due DIFFERENTI REALTA', che non hanno NIENTE A CHE VEDERE l'una con l'altra!!!

Ne abbiamo parlato in questo nostro articolo, dove evidenziamo L'IMPORTANZA del CFS ma parliamo anche dei "forestali regionali", che nella sola Sicilia sono 27.000: un numero SPROPOSITATO (oltretutto non sembrano dare n…

Rompere il tabù e legalizzare la canapa indiana

Immagine
Ma davvero gli italiani preferiscono pagare le tasse sulla casa, andare in pensione più tardi, vedere tagliare la sanità e la scuola per mantenere illegale la canapa indiana e far arricchire la mafia (che la commercia) e persino organizzazioni terroristiche? (che ne gestiscono la produzione)

Legalizzare la canapa indiana aumenterebbe di MILIARDI all'anno il gettito per l'erario; creerebbe posti di lavoro; snellirebbe la giustizia e svincolerebbe le forze dell'ordine, che potrebbero dedicarsi ai veri reati; e si ridurrebbe anche l'affollamento dei carceri, che i governanti "risolvono" mediante indulti/sanatorie con le quali si salvano i politici accusati di vari reati e ne usufruiscono anche i criminali violenti: stupratori, assasini, etc...

E' L'ORA DI ROMPERE IL TABU' E AFFRONTARE LA QUESTIONE SERIAMENTE, CON RAZIONALITA' E NON CON PREGIUDIZI DI PERSONE IGNORANTI, CAVALCATI DAI POLITICI PER SCOPI ELETTORALI!

L'Italia, insieme alla Spagna (ch…

L'elettroshock è incredibilmente ancora praticatissimo in Italia!

Immagine
A cura di Staff nocensura.com


In Italia l'elettroshock (Terapia elettroconvulsivante) è ancora praticato in ben 91 strutture come terapia primaria! Ne parla questo articolo de Il Fatto Quotidiano del 12 Febbraio 2013.

"Come terapia primaria" significa che alcuni pazienti affetti da depressione vengono sottoposti a elettroshock senza provare terapie con psicofarmaci!

Quando la notizia emerse, tra i numerosi indignati, c'era l'attuale sindaco di Roma (e noto medico) Ignazio Marino, che all'epoca era senatore, e fu lui a presentare la relazione finale della commissione d'inchiesta sul servizio Sanitario Nazionale, commentando con queste parole:

"E' un dato che ha sconvolto anche me - commenta Marino - al di là dei giudizi di merito, l'elettroshock dovrebbe essere praticato come ultima terapia disponibile, invece nei centri che abbiamo esaminato spesso viene praticata ancora prima dei più comuni farmaci antidepressivi".

"Devono essere int…

#SalvareilCorpo Forestale : Serve per Ambiente,Agricoltura e Legalità .

Immagine
Poche settimane fa, il governo paventava l'eliminazione del Corpo Forestale dello Stato; (Da non confondere con i "forestali" gestiti dalle Regioni, per esempio quelli della Regione Sicilia, finiti più volte al centro di polemiche) ne avevamo parlato con l'articolo: Vogliono distruggere il Corpo Forestale dello Stato!, ma l'allarme sembrava rientrato. Ci eravamo sbagliati: Renzi e soci sono tornati alla carica, come era accaduto già una decina di anni fa!

E' necessario salvare questo Corpo, importantissimo per il controllo e la tutela di ambiente, animali, agricoltura, settore alimentare. Accorparlo alle altre ff.oo. significherebbe distruggere un Corpo che necessita di una specifica preparazione, oltre al fatto che probabilmente sarebbero distolti dagli attuali incarichi e destinati a mansioni tipiche di polizia e carabinieri. Per colmare le carenze di organico di questi ultimi non possono utilizzare il CFS: se mancano agenti, che ne assumano altri, senza to…

L'Italia non spenga il Sole #NoTasseAutoconsumo #SalvaLeRinnovabili

Immagine
VEDI LA PETIZIONE
Lanciata da Alfonso Pecoraro Scanio

Il decreto cosiddetto competitività nella versione approvata dal Senato, senza nemmeno un vero dibattito d'Aula per colpa dell'ennesimo voto di fiducia, ha confermato una scelta gravissima.

Le ennesime norme "ammazzasolare" rischiano di distruggere quel settore nato e cresciuto in pochi anni e che ha creato decine di migliaia di posti di lavoro grazie al conto energia del 2007 che firmai quando ero Ministro dell'ambiente.

Nonostante i tanti errori normativi degli ultimi anni dovuti anche alla mancanza di un piano energetico strutturato e innovativo, i crescenti ostacoli, i mancati interventi e gli inesistenti controlli antispeculazione la produzione di energia dal Sole, ha fatto del nostro Paese uno dei leader mondiali del settore.

Ormai oltre 500.000 italiani, famiglie, imprese ed enti producono energia dal sole e come abbiamo documentato nel libro "L'Italia non spenga il Sole" oltre l'80% degli…

Riflessioni circa l'eliminazione dei finanziamenti pubblici

Immagine
Alessandro Raffa per nocensura.com

Finanziamento pubblico ai giornali e ai partiti: prima di dire "SI all'eliminazione" è necessario fare alcune considerazioni.

Il finanziamento pubblico all'editoria è stato creato per consentire la sopravvivenza a testate che altrimenti non potrebbero esistere: un proposito GIUSTO, anche se 0DI FATTO SI è TRASFORMATO IN UNO STRUMENTO PER INTASCARE SOLDI PUBBLICI, basti pensare che ne beneficiano anche gruppi editoriali di proprietà delle corporation che già realizzano ingenti guadagni: testate che chiudono il bilancio in attivo di 20 milioni di euro e grazie al finanziamento ne intascano altrettanti, una sorta di REGALO.

Avendo collaborato con diverse testate giornalistiche, cartacee e web, conosco abbastanza come funzionano certe dinamiche.

OGGI CI SONO 2 TIPI DI GIORNALI:

- Quelli che sono "di partito", più o meno apertamente, spesso godono di finanziamento pubblico, ma anche di FINANZIATORI riconducibili all'area politi…