Quali temi ti stanno più a cuore tra i seguenti (SI a più risposte)

Con chi ti riconosci (come idee, non necessariamente come partiti) - (una risposta)

Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Contenuti (tag)

varie democrazia leggi lobby casta editoriale governo esteri economia scandali fatti e misfatti salute mass media diritti civili giustizia ambiente USA sanità crisi centrosinistra centrodestra diritti umani povertà sprechi forze dell'ordine scienza libertà censura lavoro cultura animali infanzia berlusconi chiesa centro energia internet mafie europa riceviamo e pubblichiamo giovani OMICIDI DI STATO banche notizie carceri eurocrati immigrazione satira renzi guerra facebook scuola euro manipolazione mediatica grillo bilderberg pensione mondo signoraggio alimentari Russia poteri forti massoneria sovranità monetaria razzismo manifestazione siria UE debito pubblico finanza ISIS califfo tasse ucraina israele disoccupazione marijuana travaglio agricoltura canapa militari banchieri germania mario monti terrorismo trilaterale geoingegneria obama Grecia bambini big pharma vaticano Traditori al governo? inquinamento ogm palestina parentopoli napolitano enrico letta vaccini assad cancro PD tecnologia armi nwo Angela Merkel equitalia sondaggio BCE austerity cannabis ministero della salute umberto veronesi meritocrazia nucleare suicidi fini informatitalia.blogspot.it magdi allam video eurogendfor iraq m5s privacy Putin clinica degli orrori staminali CIA droga marra sovranità nazionale bancarotta boston bufala monsanto prodi INPS elezioni fondatori del sito globalizzazione iene politica troika 11 settembre evasione matrimoni gay nigel farage acqua anatocismo diritti fmi fukushima nikola tesla roma società usura draghi fisco golpe islam moneta pedofilia rothschild stamina foundation Aspen Institute FBI Giappone Onu africa alimentazione autismo francia imposimato lega nord nato nsa ricchi storia terremoto torture Auriti Marco Della Luna adam kadmon aids attentati bavaglio controinformazione costituzione federico aldrovandi fiscal compact giovanardi giuseppe uva petrolio propaganda servizi segreti sicilia slot machine sovranità individuale Cina Fornero Unione Europea borghezio casaleggio corruzione crimea dittatura famiglie fed forconi giustizia sociale goldman sachs india influencer mario draghi mcdonald mes mossad pecoraro scanio proteste psichiatria rifiuti rockfeller sciopero spagna suicidio svendita terra turchia violenza virus aldo moro arsenico barnard bonino carne chernobyl chico forti ebola edward snowden elites false flag frutta inciucio islanda laura boldrini magistratura marine le pen marò no muos no tav nuovo ordine mondiale precariato prelievi forzoso privilegi prostituzione ricerca salvini sanzioni taranto ungheria università vegan 9 dicembre Ilva Muos NASA Svizzera alan friedman alluvione contestazione corte europea diritti uomo degrado delocalizzazione dentisti diffamazione disabili donne educazione elettrosmog esercito europarlamento farmaci gesuiti gheddafi hiv ignazio marino illeciti bancari illuminati informazione latte legge elettorale microspia mmt ocse orban paola musu pensioni radioattività riserva aurea risveglio coscienze sardegna scie chimiche sigaretta elettronica sigonella sindacati spread stati uniti stefano cucchi telefono cellulare truffe online vegetariani veleni Alzheimer Chomsky Consiglio dei Ministri ETA Enoch Thrive Nichi Vendola PNL aborto aborto forzato affidamento amato anonymous anoressia antonio maria rinaldi argentina armeni arrigo molinari asteroidi baschi bersani bettino craxi bill gates bin laden boicottaggio boldrini brevetto btp by calcio cambiamento camorra carabinieri cervello chemioterapia cipro class action claudio morganti commercio di organi comunicazione controllo mentale corrado passara corte dei conti cosmo cravattari crescita crocetta curiosità daniel estulin danilo calvani david icke davide vannoni dell'utri denaro dentista denuncia disastro discriminazione diseguaglianza dogana domenico scilipoti dossier duilio poggiolini ebook egitto eroina etica eurexit fallimento fiat fido finanziaria fisica fisica quantistica follia fondi d'investimento genocidio ghiandola pineale giorgio gori girolamo archinà giuliano amato gold hollande ilaria alpi illiceità bancarie impresentabili indagini infermieri insetti interessi iran istruzione le iene libia lucio chiavegato luna malattie malta maratona mare nostrum mariano ferro mastropasqua meccanica quantistica melanoma messaggi subliminali messico metalli pesanti meteorite microchip microonde mistero mk ultra multe musica natura obbligazioni oligarchi omofobia oppt overdose papa francesco paradisi fiscali parkinson parma partito pirata patrimonio pena di morte pensiero positivo pesticidi phishing pianeti extrasolari piero grasso pizzarotti plastica polonia polverini pomodori portogallo pregiudicati presidente della repubblica prostata pubblica amministrazione quantum r-fid recessione regno di gaia riformiamo le banche rigore saddam sangue satana schiavi scippatori scoperto secessione senzatetto sert sfratto sisa snowden spammer speculazione spionaggio studenti tabacco tasso d'interesse teri terra dei fuochi tossicodipendenza trasfusioni trattato di velsen troll trust tsipras turismo twitter universo uranio impoverito uruguay vati verdura vessazioni veterinario bravo roma veterinario gianicolense vietnam vulcano wikipedia yellowstone
Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

sabato 29 ottobre 2011



E' morta Yueye, la bambina cinese di due anni che circa una settimana fa era stata investita da due auto e lasciata per strada per diverso tempo senza essere soccorsa, suscitando un mare di polemiche. Lo hanno indicato i medici dell'ospedale dove la piccola era stata ricoverata e dove per sette giorni è rimasta in terapia intensiva. Nonostante tutti gli sforzi le ferite riportate, soprattutto quelle alla testa, erano troppo gravi e Yueye non ce l'ha fatta.
Nei giorni scorsi la notizia dell'incidente aveva suscitato numerose polemiche, anche su internet. Era stata sottolineata soprattutto l'apatia e l'indifferenza dei cinesi in quanto nessuno si era fermato per soccorrere la bimba ormai priva di conoscenza. L'incidente si era verificato 13 ottobre nei pressi di un mercato a Foshan, nella provincia sud orientale del Guangdong, quando un suv bianco aveva investito la bambina.
La piccola, scaraventata sulla strada, non era stata soccorsa da nessuno ed era anzi stata nuovamente investita da una seconda auto, come si è visto nelle immagini riprese da una telecamera di sorveglianza. Solo dopo diversi minuti, una donna aveva soccorso la bimba e l'aveva portata in ospedale. La piccola era figlia di lavoratori migranti. Poco dopo l'incidente la polizia aveva annunciato di aver arrestato i due autisti.
fonte


Per APPROFONDIMENTI: (in inglese) articoli del Washington PostThe Guardian e China Daily


Condividi su Facebook

Travaglio - autore di molte inchieste senza dubbio interessanti - rifiuta categoricamente di proferire parola sul signoraggio: COME MAI? Se cercate su YouTube potete verificare che questo non è l'unico caso... 

Travaglio è sicuramente uno dei giornalisti più popolari; Vice-Direttore di un giornale, ospite fisso delle trasmissioni TV, scrittore di gran successo... MA COME MAI NON PARLA DI SIGNORAGGIO???? NEMMENO 1 PAROLINA... non è che "forse" se lo facesse, SPARIREBBE???? O che se "lo avesse fatto non sarebbe arrivato dov'è'? Su youtube ci sono MOLTI video che dimostrano come Travaglio RIFIUTI di affrontare "l'inganno globale" del signoraggio. (Dopotutto con quello che guadagna, anche se devolve una % alla BCE vive bene lo stesso... no?





Abbiamo pubblicato spesso articoli di Travaglio: chi ci segue da tempo sa bene che certo non siamo "contro di lui" a prescindere: anzi spesso, gli diamo ragione...

PERO' AVERE VISTO COME IL "TRAVAGLIO NAZIONALE" RIFIUTI CATEGORICAMENTE DI PARLARE DI SIGNORAGGIO, CI HA DAVVERO DELUSI!!!

Ma "forse", se lo facesse, non sarebbe Vice-direttore di un quotidiano.... ospite fisso in TV, e di numerosi convegni... autore di numerosi libri di grande successo... ???? 

Senza il "beneplacito" dei poteri forti, qualcuno può sperare di fare carriera e diventare popolare e stimato da MILIONI di persone... ??? 



"Se non state attenti, i media vi faranno odiare le persone oppresse e amare quelle che opprimono." (Malcom X)

Qualche ultras / fans di Marco Travaglio ci insulta perché abbiamo detto una VERITA': ovvero che TRAVAGLIO RIFIUTA CATEGORICAMENTE DI PARLARE DI SIGNORAGGIO, e vi abbiamo fornito le prove. Siamo DELUSI quanto molti di voi, ad averlo appreso. E se cercate su Youtube potete constatare che NON SI TRATTA DI UN CASO ISOLATO... guardate come cerca di eludere le domande... 

GUARDATE E DIFFONDETE IL VIDEO PER FAVORE!!! Su Facebook lo trovate qui, Su Youtube lo trovate qui

SE POI PREFERITE INSULTARE lo staff di Cose che nessuno ti dirà di nocensura.com FATE PURE... 

NOI LA MATTINA CONTINUEREMO A GUARDARCI ALLO SPECCHIO CON *RISPETTO* DI NOI STESSI, NON SIAMO SERVI DI NESSUNO!!! NON SIAMO ULTRAS DI NESSUNO, SIAMO ORGOGLIOSAMENTE LIBERI!!!!

Ecco il video: (uno dei tanti sulla questione disponibili su Youtube) che dimostra inequivocabilmente come Travaglio rifiuti non solo di "esprimersi" ma di PROFERIRE PAROLA sul Signoraggio....





Non è che ha ragione Beppe Grillo (che ha SEMPRE parlato di signoraggio e grazie a lui milioni di italiani sanno di cosa si tratta) che ha accusato "Il Fatto Quotidiano" di essersi, in pratica, fatto "comprare" dagli sponsor? (vedi articolo "Asse Grillo-Travaglio: è divorzio")

"Il Fatto" non ha finanziamenti pubblici, e vive di pubblicità: però è altrettanto vero, che se accetta i soldi di certe lobby, certo non può "sparare" sparare contro di loro.... NO ?

Quando Grillo ha detto questa verità, Travaglio ha subito sospeso la rubrica "Passaparola" che teneva sul blog di Beppe Grillo... (dopotutto ormai ha raggiunto una popolarità elevatissima.. perché continuare una rubrica gratuita?)

IL FATTO CHE TRAVAGLIO RIFIUTI DI PARLARE DI SIGNORAGGIO ACCAMPANDO SCUSE *RIDICOLE* "non sono un giornalista economico" - DEVE FARE PENSARE TUTTI I GLI UOMINI LIBERI.


GUARDATE QUESTO VIDEO:  http://www.facebook.com/photo.php?v=1965159263759
Se cercate su Youtube, ne troverete altri simili...

COME MAI TRAVAGLIO NON PARLA DI SIGNORAGGIO? COME MAI NON CRITICA I POTERI FORTI SOVRANAZIONALI CHE HANNO RESO SCHIAVI MILIARDI DI CITTADINI GRAZIE AL DEBITO? COSI' COME NON PARLA DI MOLTE ALTRE QUESTIONI, DEL RESTO... 

PS: sappiamo che qualche ultras di Marco Travaglio ci insulterà: non importa. Noi non siamo servi-fans-ultras di NESSUNO, noi siamo LIBERI ... a differenza di chi fa milioni di euro grazie a giornali/tv/libri etc... e a differenza di coloro che pendono dalle labbra di queste persone.

Staff nocensura.com - ORGOGLIOSAMENTE LIBERI !!!!!



PS: questo articolo è stato prodotto accorpando insieme i seguenti ns articoli:








Condividi su Facebook

Non è che ha ragione Beppe Grillo (che ha SEMPRE parlato di signoraggio e grazie a lui milioni di italiani sanno di cosa si tratta) che ha accusato "Il Fatto Quotidiano" di essersi, in pratica, fatto "comprare" dagli sponsor? (vedi articolo "Asse Grillo-Travaglio: è divorzio")

"Il Fatto" non ha finanziamenti pubblici, e vive di pubblicità: però è altrettanto vero, che se accetta i soldi di certe lobby, certo non può "sparare" sparare contro di loro.... NO ?

Quando Grillo ha detto questa verità, Travaglio ha subito sospeso la rubrica "Passaparola" che teneva sul blog di Beppe Grillo... (dopotutto ormai ha raggiunto una popolarità elevatissima.. perché continuare una rubrica gratuita?)

IL FATTO CHE TRAVAGLIO RIFIUTI DI PARLARE DI SIGNORAGGIO ACCAMPANDO SCUSE *RIDICOLE* "non sono un giornalista economico" - DEVE FARE PENSARE TUTTI I GLI UOMINI LIBERI.
"Se non state attenti, i media vi faranno odiare le persone oppresse e amare quelle che opprimono." (Malcom X)

Qualche ultras / fans di Marco Travaglio ci insulta perché abbiamo detto una VERITA': ovvero che TRAVAGLIO RIFIUTA CATEGORICAMENTE DI PARLARE DI SIGNORAGGIO, e vi abbiamo fornito le prove. Siamo DELUSI quanto molti di voi, ad averlo appreso. E se cercate su Youtube potete constatare che NON SI TRATTA DI UN CASO ISOLATO... guardate come cerca di eludere le domande... 

GUARDATE E DIFFONDETE IL VIDEO PER FAVORE!!! Su Facebook lo trovate qui, Su Youtube lo trovate qui

SE POI PREFERITE INSULTARE lo staff di Cose che nessuno ti dirà di nocensura.com FATE PURE... 

NOI LA MATTINA CONTINUEREMO A GUARDARCI ALLO SPECCHIO CON *RISPETTO* DI NOI STESSI, NON SIAMO SERVI DI NESSUNO!!! NON SIAMO ULTRAS DI NESSUNO, SIAMO ORGOGLIOSAMENTE LIBERI!!!!

Ecco il video: (uno dei tanti sulla questione disponibili su Youtube) che dimostra inequivocabilmente come Travaglio rifiuti non solo di "esprimersi" ma di PROFERIRE PAROLA sul Signoraggio....



Condividi su Facebook

Abbiamo pubblicato spesso articoli di Travaglio: chi ci segue da tempo sa bene che certo non siamo "contro di lui" a prescindere: anzi spesso, gli diamo ragione...

PERO' AVERE VISTO COME IL "TRAVAGLIO NAZIONALE" RIFIUTI CATEGORICAMENTE DI PARLARE DI SIGNORAGGIO, CI HA DAVVERO DELUSI!!!

Ma "forse", se lo facesse, non sarebbe Vice-direttore di un quotidiano.... ospite fisso in TV, e di numerosi convegni... autore di numerosi libri di grande successo... ???? 

Senza il "beneplacito" dei poteri forti, qualcuno può sperare di fare carriera e diventare popolare e stimato da MILIONI di persone... ??? 




Condividi su Facebook


Travaglio - autore di molte inchieste senza dubbio interessanti - rifiuta categoricamente di proferire parola sul signoraggio: COME MAI? Se cercate su YouTube potete verificare che questo non è l'unico caso...

Travaglio è sicuramente uno dei giornalisti più popolari; Vice-Direttore di un giornale, ospite fisso delle trasmissioni TV, scrittore di gran successo... MA COME MAI NON PARLA DI SIGNORAGGIO???? NEMMENO 1 PAROLINA... non è che "forse" se lo facesse, SPARIREBBE???? O che se "lo avesse fatto non sarebbe arrivato dov'è'? Su youtube ci sono MOLTI video che dimostrano come Travaglio RIFIUTI di affrontare "l'inganno globale" del signoraggio. (Dopotutto con quello che guadagna, anche se devolve una % alla BCE vive bene lo stesso... no?


Condividi su Facebook
AGGIORNAMENTO 07/04/2012 - Evidentemente, stando a quanto è emerso in questi giorni, i super-stipendi da Senatore, Consigliere Regionale etc non erano sufficienti per loro. 

La moglie di Bossi, Manuela Marrone, pensionata dall'età di 39 anni, ha fondato una scuola "paritaria", attingendo a fondi statali; vedi articolo: La vera storia di Lady Bossi baby pensionata a 39 anni per mettersi in affari con il governoUmberto Bossi percepisce (da 24 anni) lo stipendio da parlamentare;








Condividi su Facebook

A 150 anni dall’Unità d’Italia passando dal Regno alla Repubblica e con una serie di guerre mondiali all’interno della storia italiana,non era mai capitato che i rappresentanti sindacali delle forze dell’ordine protestassero e chiedessero apertamente le dimissioni di questo governo.
E quella presa in giro continua che infastidisce,e in quel ridurre tutto a un gioco,e in quel raccontare ipocrita e pieno di retorica,in quel fare false promesse e agire esattamente al contrario, in quell’usare le persone per miserabili fini personali, in quel portare continuamente divisioni e lavorare per lo sfascio del paese, in quell’alimentare odio per creare distrazioni di massa usando le forze dell’ordine, la manifestazione del 15, per come è stata organizzata, voleva consegnare , mentre il Ministro leghista non si è nemmeno degnato di essere presente in città per seguire l’andamento, e non parliamo di un torneo di bocce.
Molti poliziotti hanno denunciato la malafede degli organizzatori politici, che hanno pensato alla loro zona rossa e a quelle 40 vittime sacrificali tra le forze dell’ordine che dovevano essere ostaggi di eventuali provocatori.
A Reggio Calabria le segreterie provinciali dei maggiori sindacati di Polizia hanno manifestato in Piazza Italia.
Per Piero Gabriele Segretario UGL Polizia di Stato:
“ La nostra mobilitazione si rende necessaria perché il governo negli ultimi tre anni non ha tenuto fede ai vari impegni presi, riducendo i comparti sicurezza e soccorso pubblico sul lastrico; appena tre giorni fa l’esecutivo ha tagliato altri 60 milioni di euro, nell’ambito del ddl stabilità, alle voci di bilancio destinate all’ordine pubblico e alle missioni”.
Michele Granatiero Segretario Regionale del Sap invece denuncia le responsabilità del Governo:
venerdì 28 ottobre 2011

Ma davvero conviene tornare all'ora "solare" ? 

Oltretutto la maggioranza degli italiani escono da lavoro tra le 17.00 e le 18.00, da lunedì quando usciranno da lavoro, sarà buio... 

non sarebbe meglio lasciare sempre l'ora legale?
Cosa ne pensate?



 Condividi su Facebook

"Reality della morte" e processi mediatici: ne finisce uno, ne inizia un'altro: per poi seguirli, "a puntate", praticamente per sempre. Finito il clamore per la piccola Sarah, prese subito piede il caso di Yara, oggi sostituito dall'omicidio di Melania Rea, dopo la parentesi del processo di Perugia, trasmesso in MONDOVISIONE (a che livelli)... ogni tanto rispolverano ancora il caso di Novi Ligure, Erika ed Omar probabilmente saranno seguiti fino alla pensione..

Mentre di molti casi anche simili, ma che sarebbe giusto far conoscere, non ne parlano. Chi ha sentito parlare, per esempio, dell'omicidio di  Teresa Buonocore? Una donna coraggio uccisa su commissione da due killer, perché "colpevole" di non essere stata omertosa: aveva avuto il coraggio di denunciare un uomo che aveva abusato di una figlia minorenne. Gli spietati killer, che hanno ucciso a sangue freddo la donna, sono stati condannati solo a 18 e 21 anni di reclusione, praticamente dopo al massimo 10 anni (se non ci saranno indulti) saranno nuovamente liberi.

In Italia ogni anno spariscono nel nulla oltre 1.000 bambini: 


maserati
Il Ministero della difesa ha comprato 19 Maserati blindate nuove fiammanti: tagliano i finanziamenti per la difesa e la pubblica sicurezza (è di pochi giorni fa la protesta di Polizia e Co.Ce.R) e poi ampliano il parco auto con 19 MASERATI...  indubbiamente INDISPENSABILI, come i 15 miliardi di Euro "investiti" (sprecati) per acquistare nuovi jet da guerra...


staff nocensura.com


È polemica sulle 19 Maserati blindate acquistate dal ministero della Difesa. A chiedere lumi, con un’interrogazione urgente al ministro La Russa, è il deputato Pd Emanuele Fiano, responsabile Sicurezza del partito. «Faccio una domanda semplice: di fronte alla durissima crisi economica che subiscono sulla loro pelle milioni di italiani, di fronte agli oltre 2,5 miliardi di euro di tagli subiti in tre anni dal comparto Difesa, di fronte alle accorate proteste che a questo riguardo proprio nelle ultime ore il Cocer dell'Esercito ha rivolto al governo, esistono ragioni comprensibili e spiegabili per le quali il ministero della Difesa ha sentito il bisogno di arricchire il proprio parco auto con 19 Maserati blindate?». «Spero che sarà il ministro in prima persona a spiegare come si concili questo acquisto di auto della tipologia di lusso con le continue difficoltà nella manutenzione, e addirittura nel pieno di carburante, che lamentano tutte le strutture del comparto Sicurezza e Difesa dello Stato», conclude Fiano. 

L'uomo primitivo mangiava prevalentemente frutta, bacche, prodotti della terra; la carne proveniva dalla caccia, gli animali vivevano in modo sano e si cibavano come natura comanda. L'uomo primitivo viveva in simbiosi con la natura e la rispettava...

L'uomo "evoluto" si ciba di alimenti industriali pieni di conservanti, coloranti, fosfati ed edulcoranti vari. La frutta e la verdura è avvelenata da ormoni che la fanno crescere il doppio del normale e più in fretta, innaffiata con insetticidi tossici in abbondanza. La carne proviene da allevamenti dove oltre agli ormoni della crescita, gli animali sono sottoposti a vaccinazioni e cure preventive con massicce dosi di antibiotici: sia mai che un vitello si ammali e ne contagi altri, facendo perdere preziosissimi soldi all'industria. Stiamo distruggendo la natura inquinando senza ritegno, senza il minimo rispetto per l'ambiente e l'ecosistema...

Francesca T. - collaboratrice di nocensura.com



Condividi su Facebook


Nonna, ti spiego la crisi economica1
(Il Più Grande Crimine spiegato agli anziani, agli adolescenti e a persone del tutto digiune di economia) 
  
Nonna: Paolo, chi ci dà i soldi? Insomma, perché non ne abbiamo mai abbastanza? E poi adesso c’è anche la crisi e come si fa?

P. Per capire cosa sta succedendo, dobbiamo capire un paio di cose prima. Abbi pazienza. Allora: prendi una nazione e pensa a come è fatta. C’è un territorio con delle frontiere, e dentro ci sono solo due cose: il governo e tutta la sua roba, cioè le sue proprietà, aziende, uffici, scuole ospedali ecc.; e il resto dei cittadini privati, con le loro proprietà, le loro aziende, uffici, negozi ecc. e la gente che lavora. Quindi in una nazione c’è il settore governativo pubblico, e il settore dei cittadini privati. Non ce ne sono altri.
Ora immagina questi due settori come dei contenitori, proprio immagina due cassetti. Entrambi contengono ricchezze, cioè palazzi, terre, case, fabbriche, attività. Entrambi contengono denaro. Bene. Prendi il contenitore dei cittadini privati che è quello dove io e te e tutti quelli che conosciamo vivono. Pensa a cosa succede in esso quando qualcuno fa soldi.

Nonna: Qualcuno chi? 

P. Può essere semplicemente un negoziante che ha venduto un paio di scarpe, oppure un dentista che ha curato un paziente, oppure un industriale che ha fatto successo coi suoi jeans. In quei casi tutto quello che è accaduto è che a) un cliente ha sborsato i soldi delle scarpe, b) un paziente ha sborsato i soldi per l’otturazione, c) molte persone hanno sborsato i soldi per quei jeans. Cioè, i soldi che vengono guadagnati sono sempre soldi che qualcun altro ha perduto (speso). Per forza. Anche gli stipendi  degli operai della fabbrica di jeans sono alla fin fine soldi che qualcun altro ha sborsato (perduto), cioè i compratori dei jeans. Nel contenitore dei cittadini privati ogni soldo incassato corrisponde sempre a un soldo perduto (speso) da qualcuno, quindi la ricchezza in denaro che sta in quel contenitore gira sempre in tondo, passa dalle tasche di uno a quelle dell’altro, dall’altro a uno, sempre così. Anche quando un tizio come Barilla fa milioni, da dove vengono? Da tantissime tasche di cittadini che hanno speso i loro soldi per comprargli la pasta. Barilla ha + 10 milioni, noi consumatori abbiamo - 10 milioni.

Nonna: E bè, cosa c’è di nuovo?

Ieri alla Camera è successo il finimondo. Urla, insulti e pugni tra i deputati del Popolo delle Libertà e di Futuro e Libertà. La scintilla è stata l'accusa del presidente della Camera Gianfranco Fini nei riguardi della seconda moglie di Umberto Bossi di essere andata nel 1992 in pensione a soli 39 anni.
I leghisti hanno cercato di difendere l'indifendibile, affermando che la signora Manuela Marrone ha semplicemente usufruito della legislazione all'epoca in vigore.
L'ex maestrina in verità non ha scelto di andare in pensione per poter vivere tranquillamente al fianco del marito, con i quindicimila euro al mese che lui "guadagna" in parlamento da 24 anni, dall'ormai lontano 1987. Non si è accontentata di piazzare il poco istruito figlio Renzo, per due volte bocciato all'esame di maturità, nel consiglio regionale della Lombardia.
No. La signora Morrone ha intuito subito come con la parificazione scolastica era possibile fare molti più soldi di quelli che percepisce un qualsiasi insegnante statale.
Ha messo così in piedi una bella scuola privata a Varese, la scuola paritetica Bosina, e casualmente, malgrado i tagli e i sacrifici che Berlusconi e Tremonti pretendono da tutti gli italiani, ecco spuntare 800.000 euro dal "Fondo per la tutela dell'ambiente e la promozione e lo sviluppo del territorio" del ministero dell’Economia, destinati all'ampliamento e la ristrutturazione di uno specifico immobile scolastico privato: la scuola paritetica Bosina.

E vissero tutti felici e contenti, padre, madre e figlio, a spese dei contribuenti!

fonte


Condividi su Facebook
La metà degli statunitensi dice "sì" alla legalizzazione della marijuana negli Stati Uniti. Lo rivela un sondaggio dell'istituto Gallup precisando che rispetto al 2010 la percentuale dei favorevoli è cresciuta di 4 punti percentuale, mentre nel 1969, anno della prima indagine, solo il 12% aveva risposto affermativamente contro l'84% che si opponeva a qualsiasi tipo di legalizzazione di droga. "Se questa tendenza si conferma, aumenterà la pressione per modificare le leggi", sottolineano gli esperti della Gallup in un comunicato.
Secondo il sondaggio, i sostenitori della legalizzazione della marijuana sono proporzionalmente più numerosi a sinistra(69%), nella fascia d'età tra 18 e 29 anni (62%) e tra coloro che vivono nell'ovest del Paese (55%).
Nel novembre 2010, gli elettori della California hanno respinto con un referendum la proposta di legge per la completa legalizzazione del consumo, della cultura e del commercio della cannabis.
Negli Stati Uniti, 16 Stati e il distretto della Columbia hanno autorizzato la produzione e il consumo di marijuana a fini terapeutici.
Nel 2009, circa 850.000 statunitensi sono stati arrestati per reati legati alla marijuana, secondo dati forniti dall'Fbi.





Condividi su Facebook

NAPOLI - "Sabato 29 ottobre scenderà in campo nel campionato regionale di Seconda categoria una squadra di calcio a connotazione 'fascista', con tanto di magliette con croce celtica e striscioni della tifoseria con slogan del tipo 'Boia chi molla'". Lo dichiarano il commissario regionale campano dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e il consigliere provinciale Pd Livio Falcone. "Si tratta - spiegano - della Sporting Vitulazio Uomo Nuovo Napoli 'L. Basco', nata l'anno scorso con il nobile tentativo di far giocare a calcio, ragazzi difficili, con storie personali di micro delinquenza, provenienti da famiglie anche esse difficili della zona di piazza Mercato a Napoli. Presidente di questa squadra di calcio è Nicola Trisciuoglio, avvocato radiato dall'ordine,nel 2005 in quanto accusato di truffa nei confronti dei suoi clienti da cui riusciva ad ottenere il conferimento di mandati speciali irrevocabili al fine di partecipare ad aste pubbliche per l'acquisto di immobili oggetto di esproprio".

fonte: Campaniacentro.it

Condividi su Facebook

Il sito del "Global post" diffonde in rete un breve filmato inedito circa la cattura di Gheddafi, che mostra uno dei miliziani del Cnt mentre tenta di sodomizzare Gheddafi con un bastone appuntito.


Condividi su Facebook

Caro piccolino,
se invece di essere a casa tua a morire di fame, eri in qualche nazione estera con una mitragliatrice in mano, ci saremmo ricordati di te. Se invece di vivere con meno di 1$ al giorno, ne guadagnavi uno al secondo, per guidare una macchina da corsa, una moto, per dare calci a un pallone, o comunque eri ricco e famoso, ci saremmo ricordati di te... ti avremmo dedicato tutti i nostri canali televisivi. R.I.P. in pace piccolino, e scusaci se siamo la peggiore bestia che abita la terra... se esiste un paradiso, sicuramente tu sei lì, perché gli angeli non possono stare su questo pianeta di stronzi!!! Perdonaci cucciolo...

Francesca T. - collaboratrice nocensura.com



Condividi su Facebook

La presidente brasiliana, Dilma Rousseff, ha dichiarato ieri che il Paese sudamericano è scampato ai tumulti dei mercati internazionali grazie ai programmi di redistribuzione del reddito e all'aumento del potere di acquisto della popolazione più povera.

A quanto pare a sud dell'equatore le politiche sociali non spaventano come in tutta Europa, anzi. La presidente brasiliana Dilma Rousseff ha infatti dichiarato che il Brasile ha evitato la crisi internazionale grazie alle sue efficaci politiche ridistributive.

La presidente ha assicurato che i 190 milioni di consumatori che formano oggi il mercato interno sono stati la garanzia del Paese. "E questo permette al Brasile, - ha aggiunto Rousseff - quando cresce, quando investe, quando fa politche sociali e quando consuma di non essere preda facile per la crisi internazionale". Secondo la presidente brasiliana sono molti i settori dell'economia che ottengono benefici dalle persone che sono state sottratte dalla povertà grazie alle politiche pubbliche, cosa che inoltre ha permesso al Paese di fare fronte alla crisi con maggiore prontezza.

Le dichiarazioni della Rousseff sono avvenute a Manaus, durante il lancio della versione regionale del programma Brasil Sem Miséria (Brasile senza povertà) a cui è stato aggiunto un progetto di appoggio alla conservazione ambientale, la Bolsa Verde. In questo modo le famiglie che si trovano ancora in una situazione di estrema povertà e che porteranno a termine attività di conservazione ambientale, riceveranno dal governo 300 real (circa 120 euro) a trimestre. Secondo i dati del Ministero dello Sviluppo sono già 3.500 i focolari che, da ottobre, riceveranno tale sussidio e la meta è di raggiungere circa 18mila famiglie entro la fine dell'anno.


fonte



Condividi su Facebook
giovedì 27 ottobre 2011

Impazza sul web la ricerca del film hard di Belen: da settimane è la chiave di ricerca più cliccata sui motori di ricerca, che spesso fingono di offrirne il download, per convincere gli utenti a cliccare pulsanti che in realtà installano malware, trojan e virus: ma i rischi collegati al video potrebbero essere ben peggiori, e di natura diversa.... ecco un articolo che valuta la questione "legale". staff nocensura.com
Si tratta di un filmino porno amatoriale girato in Argentina diversi anni fa e il problema potrebbe essere proprio questo. A detta della stessa Belen e dell'attuale fidanzato, Fabrizio Corona, all'epoca della registrazione Belen era minorenne.
Se questo fosse vero, ci troveremmo di fronte ad un’implicazione legale del reato di pedo-pornografia. InItalia la legge punisce sia la diffusione, sia la mera detenzione di materiale pornografico coinvolgenteminori.
Attenzione, quindi: scaricare, commercializzare e acquistare il video potrebbe essere un serio rischio dal punto di vista legale. Il nostro attuale Codice Penale, al Capo III nella sezione I, prevede il seguente Art. 600-ter (Pornografia minorile):
1. Chiunque, utilizzando minori degli anni diciotto, realizza esibizioni pornografiche o produce materiale pornografico ovvero induce minori di anni diciotto a partecipare ad esibizioni pornografiche è punito con la reclusione da sei a dodici anni e con la multa da euro 25.822 a euro 258.228.
2. Alla stessa pena soggiace chi fa commercio del materiale pornografico di cui al primo comma.
3. Chiunque, al di fuori delle ipotesi di cui al primo e al secondo comma, con qualsiasi mezzo, anche per via telematica, distribuisce, divulga, diffonde o pubblicizza il materiale pornografico di cui al primo comma, ovvero distribuisce o divulga notizie o informazioni finalizzate all'adescamento o allo sfruttamento sessualedi minori degli anni diciotto, è punito con la reclusione da uno a cinque anni e con la multa da euro 2.582 a euro 51.645.
4. Chiunque, al di fuori delle ipotesi di cui ai commi primo, secondo e terzo, offre o cede ad altri, anche a titolo gratuito, il materiale pornografico di cui al primo comma, è punito con la reclusione fino a tre anni e con la multa da euro 1.549 a euro 5.164.
5. Nei casi previsti dal terzo e dal quarto comma la pena è aumentata in misura non eccedente i due terzi ove il materiale sia d’ingente quantità.
Ovviamente, siamo ancora di fronte ad un’ipotesi investigativa, sta indagando la Procura di Milano che già nel maggio 2010 ha aperto un fascicolo per tentata estorsione, proprio riguardo a questo video. In ogni caso sarebbe meglio tenersi alla larga da certe situazioni, che qualora si dimostrassero vere, potrebbero provocare circostanze incresciose, specialmente per chi con molta superficialità e un po’ d’ingenuità si lascia coinvolgere.


Condividi su Facebook
Contrordine ministri e sottosegretari, non agitatevi. Meno vi muovete e meno si nota che era tutta una finta. La riduzione del vostro stipendio, annunciata in pompa magna nell'imminenza della «manovra bis» era solo un eufemismo, un modo di dire. Stupisco che ci siate cascati.
Insomma era solo uno scherzo o, se volete, un gioco di destrezza per tenere buoni i cittadini normali, quelli che Palazzo Chigi lo vedono solo sugli schermi tv quando la sera si abbioccano davanti ai Tg. Solo per loro erano (e sono) i tagli. Infatti per ministri e sottosegretari, poiché ricoprono cariche politiche e non sono titolari di un rapporto di lavoro dipendente, non posso essere destinatari dei tagli al trattamento economico complessivo disposti dall'articolo 9, comma 2 della manovra correttiva del 2010. A questi, pertanto, sulla mensilità in pagamento il prossimo novembre, sarà rimborsato quanto trattenuto in applicazione della predetta norma.È quanto si desume scorrendo il testo del messaggio 11.10.2011, n.150 che la direzione centrale dei sistemi informativi e dell'innovazione del Ministero dell'economia ha diffuso per fornire chiarimenti in ordine al calcolo

 della decurtazione prevista dal Dl n.78/2010.


Non potremo mai ripristinare la legittimità del nostro sistema politico finché non porteremo i soldi fuori dalla politica. Generalmente, in occasione delle elezioni federali, nel 90 per cento dei casi il candidato che raccoglie più soldi vince.

Nel 2008, Barack Obama ha raccolto fondi quasi due volte superiori di quanto abbia fatto John McCain. I 3 dei 7 maggiori donatori per la campagna di Obama erano le grandi banche di Wall Street (Goldman Sachs, JPMorgan Chase e Citigroup).

Ora Wall Street lo sta facendo di nuovo. Le grandi banche di Wall Street stanno già cercando di comprare le elezioni del 2012. Quindi, chi è che vogliono che vinca nel 2012? Sulla base, fino ad ora, dei modelli di contributo il favorito schiacciante delle banche di Wall Street per la vittoria nel 2012 è Mitt Romney. Queste banche hanno dato a Romney un mucchio di soldi che è più di 4 volte maggiore di quello che hanno dato a chiunque altro. Anche se la maggior parte dei repubblicani in realtà non lo vogliono come candidato, se la storia significa qualcosa, allora Mitt Romney sarà il candidato repubblicano alla presidenza nel 2012.

Quelli postati qui sotto sono i numeri di una recente analisi fatta dal Center for Responsive Politics. Queste cifre si riferiscono alle donazioni in denaro fatte ai candidati alla presidenza da parte dei dipendenti di queste grandi banche di Wall Street (e le loro mogli) tra il gennaio e il settembre 2011.

Come si può vedere Mitt Romney è in cima ad ogni lista con un ampio margine. Chiaramente c’è un “consenso”(alcuni la chiamerebbero una cospirazione) tra le élite di Wall Street riguardo al fatto che Romney sia l’ uomo giusto.

Quando si vuole scoprire che cosa sta realmente accadendo nella politica americana, basta seguire i soldi. Se Mitt Romney non vince la nomination repubblicana, ciò darà luogo a profondi turbamenti. La storia ci dice che il tipo di vantaggio monetario che Romney sta accumulando è incredibilmente difficile da superare.

Come detto prima, le seguenti cifre sono state messe insieme dal Center for Responsive Politics.Wall Street sta ancora una volta cercando di comprare le elezioni e, molto chiaramente, vuole che a vincere la candidatura repubblicana sia Mitt Romney…

Goldman Sachs
Mitt Romney: $352,200
Barack Obama: $49,124
Tim Pawlenty: $25,000
Jon Huntsman: $6,750
Rick Perry: $5,500
Ron Paul: $2,500

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

Seguici su Facebook

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi