Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Contenuti (tag)

varie democrazia leggi lobby casta esteri governo economia editoriale scandali fatti e misfatti salute diritti civili mass media giustizia ambiente sanità USA crisi centrosinistra centrodestra diritti umani povertà sprechi libertà forze dell'ordine scienza censura lavoro cultura berlusconi infanzia animali chiesa centro energia internet mafie riceviamo e pubblichiamo giovani OMICIDI DI STATO notizie europa carceri satira scuola eurocrati immigrazione facebook banche euro grillo renzi manipolazione mediatica pensione bilderberg mondo alimentari signoraggio razzismo manifestazione finanza sovranità monetaria massoneria debito pubblico guerra travaglio Russia disoccupazione tasse militari poteri forti UE ucraina trilaterale geoingegneria germania parentopoli Grecia siria banchieri mario monti inquinamento enrico letta marijuana vaccini big pharma napolitano nwo obama Traditori al governo? agricoltura ogm Angela Merkel austerity sondaggio tecnologia bambini canapa cancro meritocrazia umberto veronesi vaticano armi fini suicidi BCE PD equitalia terrorismo clinica degli orrori privacy video nucleare prodi boston israele ministero della salute sovranità nazionale bancarotta eurogendfor fondatori del sito globalizzazione iene monsanto staminali INPS Putin droga acqua bufala marra matrimoni gay nigel farage nikola tesla politica anatocismo elezioni evasione fisco magdi allam moneta pedofilia troika usura FBI africa francia fukushima informatitalia.blogspot.it ricchi società Aspen Institute Auriti CIA Giappone adam kadmon attentati autismo bavaglio costituzione draghi federico aldrovandi fiscal compact fmi giuseppe uva golpe lega nord nsa petrolio sicilia stamina foundation terremoto Cina Onu assad controinformazione crimea frutta giovanardi goldman sachs imposimato m5s mcdonald mes psichiatria rifiuti rockfeller rothschild sciopero servizi segreti slot machine spagna svendita terra torture turchia violenza Marco Della Luna aldo moro arsenico barnard bonino edward snowden famiglie fed forconi inciucio laura boldrini magistratura nato no muos no tav palestina proteste storia suicidio università vegan virus 11 settembre 9 dicembre Fornero Ilva Muos NASA Svizzera Unione Europea aids alan friedman alimentazione antonio maria rinaldi borghezio carne casaleggio chernobyl corruzione corte europea diritti uomo delocalizzazione diffamazione disabili ebola educazione elites esercito farmaci gesuiti gheddafi giuliano amato hiv illeciti bancari illuminati india influencer informazione iraq islam islanda latte legge elettorale marò microspia mmt paola musu precariato prelievi forzoso privilegi propaganda prostituzione radioattività salvini sardegna sigaretta elettronica sigonella sindacati sovranità individuale spread stati uniti stefano cucchi taranto ungheria veleni verdura Alzheimer Chomsky Consiglio dei Ministri ETA Enoch Thrive Nichi Vendola PNL aborto aborto forzato affidamento alluvione amato anonymous anoressia argentina armeni arrigo molinari asteroidi baschi bersani bettino craxi bill gates bin laden boicottaggio brevetto btp by cambiamento camorra cannabis capitalismo carabinieri cervello chemioterapia cipro class action claudio morganti commercio di organi comunicazione contestazione controllo mentale corte dei conti cosmo cravattari crescita crocetta curiosità daniel estulin danilo calvani davide vannoni dell'utri denaro dentista dentisti denuncia disastro discriminazione diseguaglianza dittatura dogana domenico scilipoti donne dossier duilio poggiolini ebook egitto elettrosmog eroina eurexit europarlamento fallimento false flag fiat fido finanziaria fisica fisica quantistica follia fondi d'investimento genocidio ghiandola pineale giorgio gori girolamo archinà giustizia sociale gold hollande ignazio marino ilaria alpi illiceità bancarie impresentabili indagini infermieri insetti interessi iran istruzione le iene libia lucio chiavegato luna malattie maratona mariano ferro marine le pen mario draghi mastropasqua meccanica quantistica melanoma messaggi subliminali messico metalli pesanti meteorite microchip microonde mistero mk ultra mossad multe musica natura nuovo ordine mondiale obbligazioni ocse oligarchi omofobia oppt orban overdose papa francesco paradisi fiscali parkinson parma partito pirata patrimonio pena di morte pensiero positivo pesticidi pianeti extrasolari piero grasso pizzarotti plastica polonia polverini pomodori portogallo pregiudicati presidente della repubblica prostata pubblica amministrazione quantum r-fid recessione regno di gaia ricerca riformiamo le banche rigore riserva aurea risveglio coscienze saddam sangue satana schiavi scie chimiche scoperto secessione sert sfratto sisa snowden speculazione spionaggio studenti tabacco tasso d'interesse telefono cellulare teri terra dei fuochi tossicodipendenza trasfusioni trattato di velsen trust tsipras twitter universo uranio impoverito uruguay vati vegetariani vessazioni vulcano wikipedia yellowstone
Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

sabato 2 giugno 2012

Il vile attentato di Brindisi - "aiutato" dal terremoto - sta già cadendo nel dimenticatoio... NON è STRANO?

Solitamente i mass media "banchettano" per mesi su avvenimenti come questi, anzi: anche basta molto meno.

Inizialmente è stato ipotizzato che dietro a questa infamia potesse esserci la mano della "sacra corona unita", poi la matrice terroristica - tra l'altro due settimane prima è stato gambizzato Adinolfi (anche se si tratta di due reati ben diversi) infine hanno cercato di derubricare il tutto al "gesto di un folle", sostenendo che l'esplosione è stata provocata da bombole di gas, aspetto che ha suscitato forti dubbi per diversi motivi. (Vedi articoli di seguito)

Se fosse stato utilizzato tritolo o esplosivi simili, derubricare l'atto al gesto sconsiderato di un "pazzo solitario" sarebbe stato più difficile, visto che reperirli non è alla portata di tutti, comunque non lo è nemmeno nemmeno costruire un detonatore con timer e telecomando, modalità che tra l'altro poco si concilia con le bombole di Gpl...

E il numero di cittadini che ritengono che dietro alla vicenda possa esserci qualche "potere oscuro" è altissimo, come dimostra l'esito del sondaggio che abbiamo proposto su Facebook il 20 Maggio. E anche Enzo di Frenna, sul suo blog ospitato da "Il Fatto Quotidiano" ha ipotizzato qualcosa in tale direzione...

Staff nocensura.com

Approfondimenti:

Ad Ostiglia si trova, proprio vicino all’epicentro del terremoto in Emilia Romagna, una centrale termoelettrica, che è stata fatta evacuare. Proprio questo luogo era stato scelto dal Governo per costruire unacentrale nucleare. Nel 2010 la proposta era arrivata da parte del ministro Paolo Romani. Veramente incredibile constatare come ci si trova a soli 30 chilometri dall’epicentro. Se veramente si fosse realizzato l’impianto nucleare, sarebbe stato un disastro. La scelta del Governo, in questo caso, non poteva essere peggiore.
Ma da questo punto di vista quello di Ostiglia non può essere considerato un caso isolato: proprio in Emilia Romagna il Governo ha riconsiderato la possibilità di costruire un deposito di gas. Forse il Governo non ha presente il pericolo che realizzazioni di questo tipo possono rappresentare?
Si è parlato tanto soprattutto a proposito del pericolo nucleare. La questione è stata sollevata da quanto è successo in Giappone qualche tempo fa: anche lì un terremoto terribile ha determinato danni all’impianto nucleare, con una conseguente dispersione di radioattività.
Proprio in seguito a quegli episodi molti Paesi nel mondo hanno rivisto i loro progetti intorno al nucleare. In Italia si è optato per un referendum, il quale ha fatto prevalere il parere contrario dei nostri connazionali nei confronti del ricorso all’energia nucleare.

Hanno chiesto - e ottenuto - dal governo di non partecipare alla parata del 2 Giugno per stare vicini alle popolazioni terremotate. Ogni volta che accade una calamità, sono sempre a nostro fianco, senza guardare l'orologio, ben oltre i turni i lavoro. Eppure lo stato non gli riconosce ne i meriti, ne l'importanza che rivestono. Di seguito vi proponiamo una serie di articoli che illustrano la TRAGICA situazione del corpo più amato dagli italiani, che è sempre a fianco dei cittadini nei momenti difficili. Sottopagati rispetto agli altri paesi europei (come tutte le altre categorie di lavoratori, ad eccezione dei politici) sono costretti a fare i conti con mezzi vecchi, carenza di DPI (dispositivi di protezione individuale) e mancanza di fondi, tagliati di finanziaria in finanziaria. Pochi sanno che anche nel Corpo dei VVFF esiste il PRECARIATO: i "Vigili del Fuoco Discontinui", personale preparato che viene - anzi, DOVREBBE - esser chiamato in servizio in caso di calamità naturali, o per sostituire il personale in servizio permanente. Da segnalare come i ''discontinui'' non siano stati fatti intervenire in occasione dell'alluvione in Toscana e Liguria, ne per il terremoto che sta scuotendo l'Emilia ormai da settimane... ci chiediamo cosa dovrebbe succedere, secondo lo stato, per chiamarli in servizio. Alcuni vvff discontinui sono precari da 10, persino 20 anni, come ci ha spiegato il Presidente dell'Associazione Nazionale Discontinui, Carlo Mazzarella.

Staff nocensura.com

APPROFONDIMENTI:

*IMPORTANTE* - Ci scusiamo con tutti voi, ed in particolare con i bambini e le famiglie colpite da questo DRAMMA, perché dei minori sottratti alle famiglie, spesso per motivi futili e banali, ne abbiamo parlato effettivamente poco; abbiamo pubblicato la nota che vi abbiamo riproposto pochi minuti fa sulla bacheca della pagina Facebook (questa http://on.fb.me/K5bpU9) e poco altro, ed è un argomento che merita sicuramente attenzione. I media ne parlano pochissimo e in modo superficiale e "ammorbidito" e anche i blog liberi su questo tema sono carenti.

Ci assumiamo pubblicamente l'impegno di interessarci maggiormente alla questione dei "sequestri di stato" che riguarda 32.000 famiglie italiane, la cui colpa nella maggioranza dei casi è limitata all'essere POVERI: come se fosse una colpa. Di questi casi ne parla spesso Radio Studio 54 (www.radiostudio54.it) una emittente toscana molto seguita che spesso affronta argomenti "scomodi", nei mesi scorsi ha dato voce anche al portavoce del nostro blog, Alessandro Raffa, che ha parlato di illiceità bancarie e altri argomenti solitamente censurati dai media. Poche settimane fa Radio Studio 54 è stata posta sotto sequestro (vedi http://bit.ly/IwjZQn) una misura che anche ADUC ha ritenuto "spropositata".

Gheri Guido, titolare e conduttore di Radio Studio 54 ha dato la possibilità ad alcune famiglie che si sono viste portare via il proprio bambino dallo stato di raccontare pubblicamente il proprio caso, è ASSURDO CHE LO STATO PORTI VIA IL BAMBINO ALLE FAMIGLIE SOLO PERCHE' SONO POVERE: STRAPPARLI ALL'AFFETTO DEI PROPRI GENITORI SOTTOPONENDO SIA IL PICCOLO CHE LA FAMIGLIA AD ATROCI SOFFERENZE, PER AFFIDARLI A ISTITUTI CHE COSTANO ALLA COLLETTIVITA' DAI 7.000 AI 9.000 EURO AL MESE PER CIASCUN BAMBINO (il costo del personale e del mantenimento della struttura) QUANDO CON 7/800€ AL MESE POTREBBERO AIUTARE LA FAMIGLIA IN DIFFICOLTA'...

Ovviamente la povertà è solo uno dei molteplici motivi per la quale i bambini vengono sottratti alle famiglie, ma i casi dove questa misura sembra eccessiva e fuoriluogo sono moltissimi.

ASCOLTATE QUESTA DRAMMATICA TESTIMONIANZA e fatela girare sui social network:
"Mamma ti prego portami via! - Una bambina che supplica la mamma" 
http://youtu.be/ty1PdWOKo5E (parte 1)
http://youtu.be/Add5QvlVpBA (parte2)





Rivolgiamo un appello a tutti gli amici blogger: PARLIAMO DI QUESTO ARGOMENTO! IMPEGNIAMOCI TUTTI !!!

Alessandro Raffa per nocensura.com


Alemanno ha disertato, non si è presentato alla parata. Siamo piacevolmente sorpresi, sinceramente da lui non ce lo saremmo aspettati, per una volta gli diciamo BRAVO!

Di Pietro e Maroni critici: "mancanza di rispetto" - "soldi gettati nel cesso". Ovviamente hanno ragione.

Ma sottolineamo come queste sortite sono il SIMBOLO del modo di fare opposizione di IDV e Lega, che sostengono di essere all'opposizione.

Quando si tratta di cavalcare il risentimento popolare per questioni piuttosto futili, ci sono SEMPRE.

Quando ci sarebbe bisogno di VERA OPPOSIZIONE su questioni IMPORTANTISSIME e CRUCIALI, spariscono. Non hanno MAI parlato del "MES" e le porcate a cui hanno assistito in silenzio non si contano più. Chi segue il nostro blog sa bene a cosa mi riferisco... chi non lo segue, dia un'occhiata all'archivio degli articoli (pulsante sotto la testata del blog www.nocensura.com ordinati per data)

Casini invece, alle solite, appoggia la posizione espressa da Napolitano. Da quando Monti è stato "incoronato" premier, si è sempre espresso a favore del governo e delle decisioni di Presidente Napolitano. Ormai non propone niente, si limita ad avvallare tutto - ma TUTTO - ciò che viene fatto e deciso dal massone del Bilderberg.

Personalmente sono diventato allergico a lui e alla sua voce, orticaria pura. Quando Monti varò la prima stangata iniziale, a Novembre dell'anno scorso, lo sostenne in toto e difese ogni singola scelta, nonostante fosse evidentemente una macelleria sociale bella e buona che purgava solo i deboli.

"GLI ITALIANI DEVONO FARE SACRIFICI"... Ha avvallato una manovra contro i pensionati e un mese dopo è stato immortalato a festeggiare il Capodanno in uno dei resort più esclusivi e costosi del mondo, alle Maldive, in compagnia di Rutelli e Schifani...

E nonostante tutto i sondaggi dicono che il 6% degli elettori sono ancora disposti a votarlo...  O.o

Come diciamo in Toscana: "poheriannoi"... ("poveri noi...")

Alessandro Raffa per nocensura.com




Chissà gli emiliani come sono felici di apprendere che per la "tre giorni papale" a Milano - che ci costerà 13 mln di euro - sono dispiegati 15mila uomini tra forze dell'ordine, VVFF e soccorritori...

Pagherei per sapere quanti uomini sono impegnati in Emilia... sicuramente non 15.000 ... dopotutto una regione terremotata mica vale quanto Benedetto XVI

Alessandro Raffa per nocensura.com

"La visita di Benedetto XVI a Milano costerà 13 milioni di euro" - http://www.nocensura.com/2012/06/la-visita-di-benedetto-xvi-milano.html



C'è anche ENRICO LETTA, vice presidente del PD al meeting BILDERBERG 2012 in corso in questi giorni a Chantilly, nello stato del Virginia (USA) Montiano di ferro, uomo di spicco dell'Aspen institute (una emanazione del bilderberg)

Partecipa alla riunione dei potenti del mondo: il "bello" è che il suo partito vorrebbe i voti dei lavoratori...

"Ecco l'elenco dei partecipanti al Bilderberg 2012" - http://www.nocensura.com/2012/06/ecco-lelenco-dei-partecipanti-al.html

"Conoscete l’Aspen Institute Italia?" - http://www.nocensura.com/2012/03/conoscete-laspen-institute-italia.html

PER CONOSCERE LA STORIA E GLI OBIETTIVI DEL BILDERBERG, VI CONSIGLIO DI LEGGERE IL LIBRO DI DANIEL ESTULIN... che per anni ha investigato sui meeting, nonostante i tentativi di intimidazione che ha subito... (hanno provato ad ucciderlo...)

con i seguenti articoli potete farvi un'idea.

"Il club Bilderberg" - La storia segreta dei padroni del Mondo. di Daniel Estulin - http://www.nocensura.com/2012/03/il-club-bilderberg-la-storia-segreta.html

"Daniel Estulin denuncia il progetto criminale del club Bildeberg"
http://www.nocensura.com/2012/02/daniel-estulin-denuncia-il-progetto.html

Staff nocensura.com



Vicino all'hotel dove si riuniscono i potenti del mondo in occasione del bilderberg, come ogni anno non mancano i contestatori. Uno di questi fotografa l'auto in corsa di un partecipante. La polizia chiama altri uomini: lo circondano, e lo portano via in manette... arrestato!

Vedi l'elenco dei partecipanti - italiani e non - al bilderberg 2012

Grazie a Stefano S. per averci segnalato il video



E' stato reso noto l'elenco dei partecipanti  al "bilderberg meetings 2012", la celebre riunione dei potenti del mondo attualmente in corso - dal 31 Maggio al 3 Giugno - a Chantilly, nello stato del Virginia (USA).

La delegazione italiana è composta dal seguente gruppo di persone, ripreso dall'elenco dei partecipanti.


Bernabè, Franco Chairman and CEO, Telecom Italia
Conti, Fulvio CEO and General Manager, Enel S.p.A.
Elkann, John Chairman, Fiat S.p.A.
Gruber, Lilli Journalist - Anchorwoman, La 7 TV
Letta, Enrico Deputy Leader, Democratic Party (PD)

Oltre ai "numeri uno" di Telecom, Enel e Fiat, praticamente le principali aziende italiane (e le più influenti e potenti: Telecom ha in mano, praticamente, le telecomunicazioni, ricordiamoci quando intercettò indebitamente migliaia di cittadini...) c'è Enrico Letta, montiano di ferro, già esponente di spicco dell'Aspen Institute (una "emanazione" del Bilderberg) e vice presidente del partito democratico.  In più c'è la conduttrice televisiva Lilli Gruber, il cui nome in un certo senso, "stona" a fianco degli altri partecipanti, italiani e non, di ben altro "spessore".

Come mai c'è Lilli Gruber? Un motivo plausibile che ci viene in mente, è quello di confondere le idee; in Italia negli ultimi tempi si è parlato moltissimo di Bilderberg, sono sotto i riflettori e loro lo sanno bene. La presenza della Gruber porterà molte persone a "minimizzare" l'importanza dell'evento: "bhè se c'è Lilli Gruber, cosa vuoi che si dicano di importante". Certo la giornalista - con tutto il rispetto per una brava conduttrice tv - affiancata agli uomini legati ai gruppi di potere più potenti del mondo effettivamente, stona un po'.

Solitamente infatti al Bilderberg, partecipano gli uomini dei gruppi industriali più importanti, i politici ben collegati con i "ruoli chiave", ed i giornalisti delle testate più potenti e influenti: la Gruber attualmente pur lavorando in una TV importante non ci sembra avere queste caratteristiche, dal punto di vista professionale, però è conosciutissima agli italiani, avendo condotto il TG Rai per molti anni, cosa che ci porta a dare credito alla riflessione secondo la quale la sua presenza è utile dal punto di vista mediatico...

staff nocensura.com

Vedi anche: USA - Manifestante fotografa l'auto di un partecipante al bilderberg: arrestato!






Berlusconi ieri ha dichiarato: "se non stampa la moneta la BCE, stampiamocela da soli"... ovviamente una provocazione: purtroppo non succederà MAI - salvo cambiamenti radicali - la sovranità monetaria ormai è un miraggio, e comunque non potremmo certo stampare in proprio una "moneta comune" come l'euro.

Numerosi giornali hanno titolato: "La pazza idea di Berlusconi"... altro che "pazza idea", questa è l'unica cosa sana che in 20 anni è uscita dalla sua bocca!!!


staff nocensura.com


Agevolazioni sulle tasse per i figli dei docenti...questa è UNICT
Uno studente giustamente indignato dell'Università di Catania ci segnala questo articolo, ci chiede di far conoscere questa storia, lo accontentiamo volentieri.  
A Catania se sei figlio del personale dell'Ateneo, hai diritto ad agevolazioni sulle tasse. Anziché riservare  i trattamenti di favore ai "meno abbienti", aiutando le famiglie che fanno i salti mortali per permettere ai figli di frequentare l'ateneo, riservano le agevolazioni ai loro figli...
Alcune categorie di studenti hanno diritto all'esonero parziale delle tasse, alcune categorie di studenti hanno diritto all'esonero totale delle tasse, chi si trova nelle condizioni di avere poche materie dalla laurea aveva diritto all'iscrizione cautelativa, i portatori di handicap hanno diritto a delle agevolazioni, alcuni studenti meritevoli hanno diritto a degli sconti sulle tasse, tutti i figli del personale d'ateneo hanno i diritto di agevolazioni per il pagamento delle tasse universitarie, i rappresentanti degli studenti eletti negli Organi di governo d'Ateneo hanno il diritto di agevolazioni sulle tasse universitarie.
Leggere con attenzione, scova l'intruso, sarebbe meglio dire, scopri cosa è giusto e cosa è sbagliato, sicuramente i grassetti vi saranno stati d'aiuto, noi abbiamo dovuto rileggere più volte per metabolizzare quello che troverete scritto nella nota a seguire risalente alla Delibera n.207 del 2010-2011.
Il rettore, su richiesta di una rappresentanza del personale , invita la Commissione paritetica per la didattica a valutare, nel rispetto delle norme vigenti, la possibilità di prevedere per il personale d'Ateneo e per i propri figli delle agevolazioni in ordine di pagamento delle tasse universitarie.
I rappresentanti degli studenti chiedono di poter estendere dette eventuali agevolazioni anche agli studenti eletti negli Organi di governo dell'Ateneo.


da Il Fatto Quotidiano dell’ 1 giugno 2012


Al via nel capoluogo lombardo il VII incontro delle famiglie Ma Pisapia insiste: "Sì alle unioni civili". Nella tre giorni papale saranno impiegati 15 mila uomini tra forze dell'ordine, vigili del fuoco e protezione civile. Oltre 3 milioni dal Comune. Altri dieci tra Regione Lombardia, arcidiocesi, Cei e sponsor


Un milione e duecentomila pellegrini. Tradotto: tre giorni di popolazione raddoppiata. Ruota tutta attorno a questa cifra da record la macchina organizzativa che sta preparando Milano all’arrivo del Papa. La visita più lunga in una città italiana nella storia dei pontefici. Benedetto XVI atterrerà a Linate questo pomeriggio alle 17. Alle spalle i contrasti dei palazzi vaticani e le rivelazioni dei ‘corvi’. Ad attenderlo le polemica sul ruolo della famiglia, proprio il tema al centro di questo incontro mondiale.

PROCESSO RUBY, ACCOLTA LA RICHIESTA DI "LEGITTIMO IMPEDIMENTO" AVANZATA DA BERLUSCONI.

Il motivo? Una riunione con i parlamentari del PDL! L'accusa aveva chiesto di respingere la richiesta, ma i giudici hanno ritenuto che "si tratta di un impegno istituzionale"...



Umberto Rapetto non è più un colonnello della Guardia di Finanza. Ufficialmente e formalmente si è trattato di dimissioni. In verità, pare che desse parecchio fastidio ai “poteri forti”, alla politica e alla criminalità organizzata. Per questo è stato “gentilmente invitato”  a farsi da parte.
“Chiedo scusa a tutti quelli che mi hanno dato fiducia, ma sono stato costretto a dare le dimissioni“, ha scritto su Twitter l’ex colonnello. ”Qualche modulo e una dozzina di firme sono bastati per cancellare 37 anni di sacrifici e di soddisfazioni”, ha aggiunto il militare qualche ora dopo. Parole più che eloquenti. Ma chi è Umberto Rapetto? Per i più si tratta di un nome insignificante. Eppure siamo di fronte a un super esperto di informatica e lotta alle frodi. Autore di numerose pubblicazioni, è anche docente universitario. Gli Stati Uniti ce lo invidiano. Le sue competenze e la sua intensissima attività hanno consentito al nostro Stato di individuare migliaia di evasori fiscali. Peccato che poi le somme concretamente recuperate sono minime.
Per cinque anni, Rapetto ha seguito tutti i componenti delle organizzazioni che gestivano il gioco d’azzardo in Italia senza pagare le imposte. Finchè un giorno, ha chiuso il dossier, facendolo arrivare ai carabinieri: ha fatto arrestare quindici persone. Rapetto si è presentato in giudizio con migliaia di pagine di prove e con conti precisi: le società dei videopoker sotto accusa devono allo Stato di 98 miliardi, 456 milioni, 756 mila euro. Cifra mostruosa, superiore persino alle ultime quattro manovre finanziarie messe assieme. Gli imputati  che sono stati tutti condannati penalmente hanno patteggiato, anche se Rapetto era contrario: il colonnello sosteneva che dovevano restituire fino all’ultimo centesimo di euro.
 Alla fine i giudici si sono rivolti alla Corte dei Conti la quale ha preso atto della condanna penale della Cassazione e ha imposto agli imputati il pagamento di appena 2,5 miliardi di euro. Lo sconto è di quelli che nemmeno nel più pazzo dei supermercati:  96,5%! Qualcuno ne ha parlato in tv? Ovvio che no
venerdì 1 giugno 2012
sospettato_brindisi
Parla l'uomo fermato e poi rilasciato in relazione alle indagini sull'attentato a Brindisi. Nonostante sia risultato completamente estraneo ai fatti, essere stato accostato, anche solo per poche ore, a quell'episodio, gli ha cambiato la vita. Ha subito delle minacce, viene guardato con pregiudizio e sospetto. Una sorte che in passato è toccata anche ad altri indagati celebri, per citarne uno il presunto "unabomber" (di cui non citiamo volutamente il nome per evitargli ulteriore fama) scagionato in seguito a lunghe indagini e costosi processi.  
Staff nocensura.com
di seguito l'articolo di ilpaesenuovo.it
BRINDISI – “Oltre al linciaggio mediatico ho rischiato quello fisico, ho saputo che mi aspettavano sotto casa. Chiederò il risarcimento a chi ha divulgato il mio nome. Accetto lo sbaglio ma pretendo le scuse, scuse che da chi rappresenta la città non mi sono ancora arrivate”.
Si è espresso così a Matrix l'esperto di elettronica che per alcune ore è stato indicato come il responsabile dell'attentato di Brindisi in cui è morta Melissa Bassi e ferito gravemente altre studentesse. L'uomo, che è risultato del tutto estraneo alla vicenda, ha detto di “aver paura. Non esco più, ricevo delle minacce”.
Diffidate di quei "blogger" o comunque personaggi "nati in rete" che attirano l'attenzione dei cittadini pontificando con tanti bei discorsi e concetti VALIDISSIMI, che presenziano anche nei SALOTTI TELEVISIVI, organizzati e gestiti dalla "macchina della distrazione di massa" del potere... se dessero veramente fastidio al sistema, certamente non gli concederebbero visibilità...

I programmi TV che invitano queste persone lo fanno per cercare di dimostrarsi "liberi" e genuini ai telespettatori, e allo stesso tempo offrono visibilità e fama a questi blog, FALSAMENTE liberi, cercando così di orientare le scelte degli utenti anche sul web, in modo da alimentare un circuito che per il SISTEMA, alla fine, NON è DANNOSO.

Su questi blog spesso troviamo articoli ben fatti e discorsi validissimi; spesso affrontano questioni taciute dai partiti e dall'apparato del sistema, e in questo modo conquistano la nostra fiducia... ma allo stesso tempo potete notare come NON AFFRONTANO e in alcuni casi NEGANO argomenti e questioni cruciali, come il SIGNORAGGIO BANCARIO, la SOVRANITA' MONETARIA e altro...

Come sappiamo bene, il sistema cerca di "gestire" anche il dissenso: limitandolo, controllandolo, deviando l'attenzione su quello che gli conviene, cercando di condurlo sul classico "binario morto", intorbidendo le acque, cercando in questo modo di "limitare i danni"...

Alcuni di questi personaggi, che guadagnano benissimo con cachet televisivi e introiti pubblicitari, hanno persino il coraggio di chiedere donazioni al "popolo del web"...

Teniamo sempre presente che COLORO CHE DICONO LE COSE DAVVERO COME STANNO, CHI AFFRONTA ARGOMENTI SCOMODI COME QUELLI SOPRACITATI, NON LI VEDRETE MAI IN TV!!! Resteranno sempre, nel migliore dei casi, confinati sul web, e nessuno - se non altri blog liberi - darà mai loro visibilità...

Staff nocensura.com

Vedi articolo: "L'OPPOSIZIONE QUELLA VERA SONO I BLOG LIBERI"
http://www.nocensura.com/2012/05/lopposizione-quella-vera-in-italia-sono.html



Editoriale a cura di Alessandro Raffa per nocensura.com

Che la situazione politica del paese sia schifosa, lo sappiamo bene. Sappiamo bene anche che la casta è collusa/succube/serva dei potenti, e che quando si tratta di guadagnare alle nostre spalle e di tirarcelo nel c...o si trovano tutti d'accordo. In Italia un'opposizione con le palle non c'è mai stata. Partito Democratico e soci sono stati anni a parlare delle bunga-bungate di Berlusconi, senza proferire parola quando egli promulgava leggi che favoriscono banche, alta finanza e soci.


Un esempio? Nell'ambito del "decreto sviluppo (DL n. 70\13.5.2011) approvato meno di un anno fa - un testo che al "cittadino qualsiasi" è comprensibile meno di un geroglifico egiziano - hanno innalzato la soglia dell'usura, permettendo alle banche di applicare legalmente tassi degni di uno strozzino. "il PD non aveva i numeri in parlamento per fermare la legge" osserverà qualcuno: peccato che non si sono nemmeno "sforzati" di informare i cittadini... anzi se ne sono stati "zitti e muti"!


Se la situazione precedente era già schifosa e inaccettabile, quella di ora è dieci volte peggiore: il governo dell'uomo del Bilderberg è appoggiato infatti da tutti i poteri forti e da tutte le caste influenti:

La "larga coalizione" espressione di banche e alta finanza speculativa - che controllano tutte le multinazionali più potenti - si estende dai partiti principali - PD, PDL, Terzo polo - all'immancabile Vaticano, passando per le caste buone in tutte le stagioni: per esempio difficilmente gli studi notarili si opporranno a questo governo, visto che grazie ad una legge di Monti guadagneranno di più, visto che ha eliminato il prezzo massimo (visto che operano in assenza di concorrenza, il tetto massimo dei prezzi per le prestazioni limitava le loro cospicue pretese).

Il 98% dei mass media - compresi i giornalini delle parrocchie - sono controllati da chi caldeggia il governo: e gli effetti si vedono, visto che mentre questi eliminano i nostri diritti, l'attenzione mediatica è concentrata sulla farfallina di Belen.

Ma se c'è qualcuno che - personalmente - disprezzo ancora di più, sono coloro che fingono di fare opposizione al governo, cercando di accaparrarsi i consensi persi da coloro che sostengono Monti ufficialmente: quest'ultimi almeno ci mettono la faccia. I falsi oppositori no.


E' il caso dell' Italia dei Valori e della Lega Nord: guardacaso, un movimento di "centrodestra" e uno di "centrosinistra", categorie che ormai esistono solo nella fantasia di pochi sognatori.
A dirla tutta, c'è anche SEL, il partito di Vendola,  che non essendo presente in parlamento, evita accuratamente di prendere posizione, e mantengono un "basso profilo", cercando di passare più inosservati possibile. Fino a qualche tempo fa, avrete notato come Vendola interagisse molto di più sullo scenario politico nazionale, ora invece non si fa sentire quasi mai...

Se dovessi evidenziare tutte le porcate passate nell'assoluto silenzio delle opposizioni, domani mattina sarei ancora qui. Mi limito a evidenziarne alcune notizie che reputo significative:
  1. Pagheremo 125 miliardi di euro per aderire al "Meccanismo Europeo di Stabilità" ma nessuno lo ha mai detto ai cittadini... vedi articolo
  2. Il sopracitato "MES" - che le TV chiamano genericamente "patto di stabilità" è una delle più grosse truffe mai orchestrate negli ultimi 50 anni: basta leggere le regole sancite dal trattato, che opera al di sopra di ogni controllo democratico e di ogni legge: ma nessuno lo ha mai detto agli italiani... vedi articolo
  3. Il Ministro dell'Ambiente Clini consentirà per legge di smaltire i rifiuti speciali (tossici) mescolandoli nel cemento destinato alla costruzione di case, ospedali, scuole, etc. come fino ad oggi ha fatto (illecitamente) la mafia! Il governo contrasta la mafia... facendogli diretta concorrenza! vedi articolo oppure questo
  4. Pochi giorni fa il governo nell'ambito della Legge n.59 sulla riforma della Protezione Civile, ha eliminato la facoltà di far rivalsa sullo stato in caso di calamità naturali: in caso di terremoti, alluvioni o qualsiasi altra catastrofe, i cittadini non potranno esigere dallo stato nessun risarcimento... leggi tutto
Quelli citati sopra, sono solo una PICCOLA PARTE delle porcate avallate da questo governo con la complicità, o meglio il "silenzio-assenso" dell'opposizione... chi ha voglia di approfondire, sulla barra posta sotto la testata del nostro blog, trova il pulsante per accedere all'archivio dei post, dove sono elencati tutti gli articoli pubblicati in ordine cronologico: c'è un bel po' di materiale...

L'unica, VERA opposizione al governo, in Italia, sono i BLOG LIBERI, gestiti da cittadini che si impegnano per informare, per divulgare le notizie che i mass media, gestiti da giornalisti super pagati che hanno a disposizione attrezzatissime redazioni e mezzi non dicono. Cittadini che dedicano il loro tempo a quest'ora di informazione per cercare di SVEGLIARE i propri connazionali senza nessun riconoscimento, se non la soddisfazione personale di sapere di fare la cosa giusta. Fino a quando l'informazione era totalmente in mano ai mass media tradizionali molte cose non le sapevamo... ma i blog riescono a raggiungere solo una piccola parte della popolazione: AIUTATECI A CRESCERE, AIUTATE A CRESCERE TUTTI I BLOG LIBERI!!!


Fate conoscere ai vostri amici il nostro blog, la nostra pagina Facebook o Twitter !!! dedicate 5 minuti del Vostro tempo a chi dedica ore e ore del proprio per informare, un piccolo gesto gratuito che per noi vale moltissimo! 

Alessandro Raffa per nocensura.com


PS: a proposito di blogger: diffidate da quelli che si spacciano per "liberi blogger".... e poi vanno in TV, nel covo del sistema!!! Potete stare sicuri che noi di nocensura.com (come altri blog davvero LIBERI) - che divulghiamo le notizie davvero scomode e non facciamo sconti a NESSUNO - non ci chiamerà MAI NESSUNA TRASMISSIONE TV... nonostante siamo più conosciuti di altri blogger, che stranamente trovano spazio nei salotti TV, dove sicuramente ricevono ottimi cachet, ma devono scendere a compromessi... e poi magari hanno anche la faccia tosta di chiedere donazioni ai cittadini!!!


Vedi anche: "FALSI BLOG LIBERI E PREDICATORI DI SISTEMA..."



una immagine della parata
Alcuni giornalisti ieri ha scritto "che il problema non è la parata del 2 Giugno" - "che i terremotati non avrebbero alcun beneficio dal non farla" - "che ormai gran parte dei 3 milioni di euro necessari per la parata sono già stati spesi"

Nota: la parata costa più di 3 milioni di euro: c'è chi parla di 10, forse esagerando, ma di sicuro costerà più di 3 milioni di euro, e questa volontà di minimizzare le cifre fa pensare che il vero obiettivo sia sostenere e difendere le scelte della casta...

Sostengono che molte persone, su Facebook, dove circolano numerosi link e gruppi/pagine per chiedere l'annullamento (ormai è tardi) della parata, aderiscono a questa protesta per "uniformarsi alla massa"... come se chi è contrario allo svolgimento della parata, fosse una capra incapace di pensare.

Un articolo che va in questa direzione è il seguente, di Federico Mello
http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/05/30/2-giugno-e-se-la-parata-fosse-un-falso-problema/246733/

MA DAVVERO CI VUOLE MOLTO PER CAPIRE CHE, IN UN MOMENTO STORICO COME QUESTO, CHI NON ARRIVA ALLA FINE DEL MESE, O CI ARRIVA FACENDO SALTI MORTALI, RINUNCE E SACRIFICI, NON HA IL MINIMO INTERESSE NELL'ASSISTERE A QUESTA CARNEVALATA???

Anche i Vigili del Fuoco dell'USB hanno chiesto, e alla fine ottenuto, di essere ESONERATI dalla parata. Anziché sfilare a Roma, sfileranno le persone da sotto le macerie, come hanno fatto nei giorni scorsi, salvando numerose vite, o comunque staranno vicini ai nostri concittadini che da giorni convivono con il terrore e la sensazione di insicurezza e di pericolo tipiche di queste situazioni. Forse è utile ricordare che il terremoto ha provocato - oltre agli ingenti danni, con migliaia di sfollati - anche una ventina di vittime.

Ai giornalisti che difendono ed esaltano la Parata e cercando di gettare nel ridicolo coloro che ne chiedono l'annullamento (dire che siamo contrari perché ci "uniformiamo alla massa" non è un complimento)  CHIEDIAMO SE A LORO SEMBRA NORMALE CHE I VIGILI DEL FUOCO "DISCONTINUI" - UNA DIVISIONE DEI VVFF CHE DOVREBBE ESSER CHIAMATA IN SERVIZIO PROPRIO NEI CASI DI CALAMITA' - SIANO STATI LASCIATI A CASA: NON SONO STATI FATTI INTERVENIRE IN OCCASIONE DI QUESTO TERREMOTO, COSI' COME NON FURONO DISPIEGATI IN OCCASIONE DELL'ALLUVIONE IN LIGURIA E TOSCANA DELL'OTTOBRE SCORSO. 

Un corpo, quello dei Discontinui, di cui fa parte personale con grande esperienza, con 10, persino 20 anni di servizio alle spalle, che ha subito pesanti tagli ai finanziamenti anche recentemente.

E NESSUNO SI AZZARDI A DIRE CHE "NON C'ERA BISOGNO DI FARLI INTERVENIRE" in quanto anche un bambino capisce che quando si verificano crolli è necessario intervenire tempestivamente per cercare eventuali superstiti sotto le macerie. Probabilmente la signora estratta, fortunatamente ancora viva, dopo 12 ore, (in un'altro caso dopo 8 ore) sarebbero state soccorse prima se ci fosse stato un numero maggiore di persone impegnate nelle operazioni di ricerca; nei due casi citati sopra è andata bene, ma non sempre, purtroppo, è così, e in caso di gravi lesioni attendere molte ore sotto le macerie può fare la differenza tra la vita e la morte.

I soldi - poche decine di migliaia di euro - per far intervenire i Vigili del Fuoco discontinui, che oltretutto nei giorni scorsi hanno richiesto formalmente di essere dispiegati nelle zone terremotate, non ci sono... però ci sono i MILIONI necessari per i festeggiamenti di una ricorrenza che, EVIDENTEMENTE, gli italiani non reputano fondamentale...

E SE I CITTADINI SI LAMENTANO, QUALCUNO PARLA DI "CERVELLI ALL'AMMASSO", persone che cedono alla  "tentazione di uniformarsi alla massa" ?!?

Non ci stiamo!

Come sarebbe bello se domani, alla parata, i politici si ritrovassero soli, insieme ai loro cari amici giornalisti che a quel punto cercherebbero di fare le riprese cercando di evidenziare più presenze possibile mediante inquadrature artefatte? Sicuramente un pò di gente ci sarà, bastano i parenti delle persone impegnate nella parata per fare la folla. Ma CI AUGURIAMO CHE CI SIA DAVVERO POCA GENTE, E CHE LA PARATA ABBIA IN TV POCO AUDIENCE, PER DARE LORO UN SEGNALE...


Alessandro Raffa e Antonio Bacherini per nocensura.com



Di seguito il verbale della denuncia presentata dai C.R.A. (Comitati Riuniti Agricoltori) e Dignità Sociale contro Equitalia. 

Vedi anche l'articolo con breve intervista video a Danilo Calvani: Dignità sociale e Cra denunciano Equitalia: “Tutte le cartelle sono nulle” 

(Clicca sull'immagini per ingrandirle


Dignità sociale e Cra denunciano Equitalia: “Cartelle nulle”

Esposto del movimento guidato da Calvani contro la società di riscossione. Nel mirino le irregolarità legate ai messi delle società che gestiscono le notifiche

Il movimento Dignità sociale e i Cra tornano all'assalto di Equitalia. E lo fanno addirittura presentando una denuncia nei confronti della società di riscossione dei tributi presso la Procura generale di Roma, le procure laziali, la Guardia di finanza e la Corte dei Conti.

"La gran parte delle cartelle inviate da Equitalia sono nulle" tuona ancora una volta Danilo Calvani. In un incontro pubblico tenuto stamani a Latina il presidente dei Cra e segretario nazionale di Dignità sociale ha illustrato i contenuti della loro istanza.



30 GIUGNO 2012 – CORTEO NAZIONALE A MONTICHIARI
Ore 15.30 - Luogo da definire

Per la chiusura di Green Hill
Contro la vivisezione e lo specismo
Per la liberazione animale

Raccogliamo la voce di tutte quelle persone che hanno espresso la loro contrarietà alla vivisezione e che vorrebbero la chiusura del lager GreenHill, di tutte quelle persone che da anni lottano per la liberazione animale e di coloro che, grazie a questa campagna, sono venuti a conoscenza dei segreti insanguinati delle lobby della vivisezione. Moltissimi in Italia hanno preso coscienza di questo aspetto dello sfruttamento animale, per anni tenuto nascosto nel buio dei laboratori e nel gelo delle gabbie degli allevamenti.



La procura chiude le indagini sull'agenzia di rating. Cinque le persone coinvolte con l'accusa di manipolazione di mercato continuata e pluriaggravata. "Fornivano intenzionalmente ai mercati un’informazione falsa in merito all’affidabilità creditizia italiana, in modo da disincentivare l’acquisto di Btp e deprezzarne il valore”

Aver messo in atto “una serie di artifici concretamente idonei a provocare” tra l’altro “unadestabilizzazione dell’immagine, prestigio e affidamento creditizio dell’Italia sui mercati finanziari”. Con queste parole i magistrati di Trani hanno notificato ieri a Milano l’avviso di conclusione delle indagini ai vertici di Standard&Poor’s. Non solo. Perché l’accusa dei pm all’agenzia di rating americana è anche quella di aver utilizzato, in fase di elaborazione dei rating dell’Italia, “analisti (non identificati) inesperti e incompetenti” nonché comunicazioni ai mercati fatte non “in maniera ‘tempestiva’, bensì in maniera ‘selettiva e mirata’ in relazione ai momento di maggiore criticità della situazione politica economica italiana”.
Lo scandalo è stato sollevato ieri, quando un cittadino che si era recato in banca per devolvere una somma ai terremotati mediante bonifico su un conto corrente appositamente preposto, si è visto chiedere 5 euro dalla banca per l'operazioneUn vero e proprio schifo. 


Quando la notizia si sparge, sui social network divampa la polemica: migliaia di cittadini esprimono sdegno. L'ABI ha ripiegato subito sostenendo che si trattava di "un errore". Ma davvero si tratta di una disattenzione? Non sapevano che erano stati attivati numerosi conti correnti dove far destinare soldi devoluti ai cittadini colpiti dal terremoto?!?

E sopratutto: l'errore - se così vogliamo definirlo - è stato risolto?!?


Staff nocensura.com




ASCOLTATE IL VIDEO... ASCOLTATE COME DIFENDONO A SPADA TRATTA IL LORO COLLEGA, CHE GIUSTIFICANO PIENAMENTE E GLI ESPRIMONO SOLIDARIETA', MENTRE ATTACCANO FEROCEMENTE IL GIORNALISTA, PER IL QUALE TEMIAMO CI POSSANO ESSERE ULTERIORI RITORSIONI. 


ESPRIMIAMO LA MASSIMA SOLIDARIETA' AL GIORNALISTA IN OGGETTO!!!

Staff nocensura.com


Nel corso della seduta parlamentare del 30 maggio, il deputato Aldo Di Biagio (Fli) solleva un problema di “straordinaria gravità”: “Un giornalista ha immortalato un parlamentare mentre con gli occhi chiusi era seduto su un divano in un momento di riflessione”. L’onorevole fotografato mentre schiacciava un pisolino è Deodato Scanderebech, altresì noto per i suoi frenetici passaggi da Forza Italia all’Udc al Pdl fino a Fli (dopo un breve ritorno nell’Udc), ma anche per aver creato due anni fa una lista per supportare il leghista Roberto Cota in Piemonte con l’aiuto di Pippo Franco e di un jingle rap. Con nobile generosità, Di Biagio esprime vicinanza al collega, accusa gli utenti dei social network di aver ingiustamente investito di minacce ed insulti Scanderebech, stigmatizza l’”antipolitica” e chiede provvedimenti esemplari contro il giornalista, reo del fattaccio. Perché, sostiene Di Biagio, “sappiamo bene che in questo dato momento sociale, contaminato da una galoppante antipolitica, eventi come questi – afferma – rischiano di alimentare riflessi drammatici. Il linciaggio mediatico portato avanti da un giornalista di discussa professionalità – continua – rappresenta un elemento da condannare”. E indirizza il suo “j’accuse” contro certi giornalisti che attentano all’incolumità dei politici: “Vi sono giornalisti, i cosiddetti ‘uomini di informazione’, privi di alcuna morale, forse alimentati da chissà quale altra virtù” di Gisella Ruccia

da "Il Fatto Quotidiano"




A gennaio l'onorevole leghista Gianni Fava è divenuto celebre alle cronache per aver presentato una legge che voleva uccidere la libertà del web: il cosiddetto "bavaglio in salsa leghista", fortunatamente respinto al mittente bipartisan. Ora l'on. Fava ci riprova! E' inconcepibile come nonostante la Lega Nord sia in caduta libera a causa degli scandali, questo deputato proponga leggi così impopolari, che certo non faranno aumentare i consensi a quel partito... EGREGIO ON. FAVA, MA DAVVERO LE NECESSITA' DELLA VOSTRA AMATA PADANIA SONO QUESTE?!?
Staff nocensura.com:
A questo punto sembra diventata una questione personale.
L’On. Fava (Lega Nord), non demorde ed appare ogni giorno più deciso a cambiare – da solo o quasi – la disciplina italiana in materia di responsabilità online, a costo di rischiare – in modo irresponsabile – di imporre, nel nostro Paese, un regime liberticida che minaccia di assestate un duro colpo alla libertà di comunicazione attraverso il web.
Non è bastata la pioggia di bocciature bipartisan riservate a tutte le precedenti analoghe iniziative dell’Onorevole padano e non sono bastate le centinaia di migliaia di critiche raccolte online.

Danilo Calvani, leader dei C.R.A (Comitati Riuniti Agricoltori) e segretario di Dignità Sociale ci illustra la denuncia che hanno presentato contro equitalia.

PRESTO PUBBLICHEREMO I VERBALI DELLA DENUNCIA

staff nocensura.com


Secondo Giampaolo Giuliani i terremoti si possono prevedere. Quali sono i suoi ragionamenti e quali le scoperte che ha fatto? Le poche informazioni dei sismografi in Emilia riferivano che gli eventi sismici, da Finale Emilia si stavano spostando ed incrementando verso Mirandola.


giovedì 31 maggio 2012
Riceviamo e pubblichiamo:


Avendo lavorato nell'ambito delle persone diversamente abili, anche in tale ambito, così come nelle case di riposo per anziani, notiamo sempre piú che psicofarmaci e sedativi sono divenuti ormai una routine. qualsiasi comportamento "diverso" dal "normale" per i medici é una malattia.


inorridisco sapendo ché continuano ad aprire centri psichiatrici per minori, inorridisco sentendo i politici dichiararsi favorevoli al Ritalin.


Se il governo ha intenzione di riaprire i manicomi, ritengo che le persone debbano essere informate ad hoc via media, sulle piazze ecc. Devono essere resi pubblici filmati, testimonianze... devono rendersi conto che queste persone sono le cavie umane delle potentissime, ricchissime industrie farmaceutiche, senza alcuna previsione di guarigione.
Rapporto Fao: Un essere umano su sette soffre la fame
Dal 20 al 22 giugno a Rio de Janeiro vertice sull’alimentazione
Roma, 30 mag. (TMNews) – Un essere umano su sette è vittima della sottonutrizione nel mondo. Lo afferma José Graziano da Silva, direttore generale dell’Agenzia dell’Onu per l’Alimentazione e l’Agricoltura (Fao), in un rapporto pubblicato oggi in vista del vertice sull’alimentazione che si terrà dal 20 al 22 giugno a Rio de Janeiro.
“Lo sviluppo non può essere considerato duraturo se un essere umano su sette soffre la fame”, sottolinea da Silva. “Il vertice di Rio ci offre l’occasione unica di esaminare la convergenza tra i programmi per la sicurezza alimentare e la loro durabilità per garantire la realizzazione di questi obiettivi”, aggiunge.


FederPetroli Italia dirama un comunicato stampa dove dichiara che non c'è nessuna correlazione tra terremoti e trivellazioni: pubblichiamo di seguito per completezza di informazione, dopo aver dato spazio a ipotesi che sostengono il contrario. (Terremoti in Emilia - Fracking all'origine del sisma?)

COMUNICATO STAMPA
Padova, 31 Maggio 2012

FederPetroli Italia: dichiarazioni nulle, nessuna correlazione terremoti/trivellazioni

Nel corso degli anni, su riferimenti reali, non abbiamo situazioni di onde sismiche di alta scala in seguito a trivellazioni per ricerca di idrocarburi.

La polemica che sta interessando il settore petrolifero in questi giorni è montata su un nulla di fatto.

Interviene il Presidente della FederPetroli Italia - Michele Marsiglia, coinvolto anche nella monitorizzazione e fase di avanzamento delle possibile trivellazioni nelle zone del sud dell'Italia - Vallo di Diano: "Non abbiamo elementi nella storia della ricerca e sviluppo di giacimenti petroliferi che portino alla causa di manifestazioni sismiche con pericolosità per i cittadini, da quelle che sono le dimaniche di trivellazione attraverso la tecnica del Fracking (fratturazione idraulica) ad altre forme di trivellazioni di uso più comune o non convenzionale.


di Gianni Lannes

Singolari coincidenze? Solo in Italia la realtà supera la fantascienza. Dopo l’attentatodi Brindisi ed il terremoto stragistico in Emilia Romagna è imminente la guerra all’Iran? Cos’altro ci vuole a persuadere i recalcitranti? Diamo un’occhiata all’ultima trovata. «Norme in materia di poteri speciali sugli assetti societari nei settori della difesa e della sicurezza nazionale, nonché per le attività di rilevanza strategica nei settori dell’energia, dei trasporti e delle comunicazioni»: è il titolo della recente legge dello Stato italiano, numero 56, promulgata l’11 maggio 2012 e passata inosservata alla gran massa dell’opinione pubblica. Strano. In calce reca la firma del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano  e del Primo Ministro non eletto dal popolo tricolore.  Il proponente è proprio il maggiordomo dell’alta finanza speculativa (Trilateral Commission, Goldman Sachs, Bilderberg, Aspen, eccetera) a cui mancavano i super poteri.  Il Premier abusivo - recentemente volato in Usa a prendere nuovi ordini - precisamente il 9 marzo scorso aveva indicato tale auto-attribuzione  (mediante un Decreto-legge) giustificata dalla «straordinaria necessità ed urgenza». Il Parlamento ha approvato all’unanimità: infatti al Senato i contrari risultano zero, mentre i favorevoli 246 (20 gli astenuti). Alla Camera, infine, hanno votato a favore ben 401 deputati  (42 contrari e 2 astenuti). Quali saranno i criteri d’esercizio di tali poteri speciali? L’esercizio del golden share è lo specchietto per le allodole. C’è ben altro: l’arbitrarietà del concetto di minaccia effettiva. Ovvero di grave pregiudizio per gli interessi essenziali della difesa e della sicurezza nazionale. Chi attenta all’Italia? E’ un pretesto per restringere ulteriormente la sbandierata libertà (di impresa) in democrazia? Come mai neanche un’apertura di tg (locale) per questa clamorosa notizia? Strano che nessun impiegato della comunicazione in servizio permanente effettivo (la ditta Travaglio & Santoro) abbia detto alcunché. E Grillo, pardon Casaleggio, tace inspiegabilmente? Come mai nell’occasione Vendola non ha pontificato, visto che mette il becco su tutto, peggio del prezzemolo avariato? Latita perfino Saviano (neanche uno sfondo su Repubblica). E Fabio Fazio che balbettava dinanzi a Piero Pelu' che aveva accennato alla scie chimiche?  Che peccato: un’occasione bruciata per dirne quattro allo Zio Sam. Caos programmato dall’Intelligence Usa alle porte. Una domanda spontanea. A parte ilMemorandum bellico stipulato fra Italia ed Israele (siglato da Berlusconi), perché le forze militari del Belpaese si sono esercitate recentemente nel deserto del Negev? E’ davvero singolare che il Regolamento dell’Unione europea (264) concerne «misure restrittive nei confronti di determinate persone, entità e organismi in considerazione della situazione in Iran» (Gazzetta Ufficiale, serie speciale Unione Europea, numero 41 del 24 maggio 2012). Forse andrebbe letto alla luce del Trattato di Lisbona e del Trattato sull’Ue, che assoggettano il Vecchio Continente in termini militati alla Nato? Qualche europarlamentare italiota avrà almeno letto prima di firmare in bianco? Eurogendfor (con sede nella caserma dei Carabinieri Chinotto di Vicenza) di cui abbiamo accennato già due anni fa, vi dice nulla? I compiti e gli incarichi dell’Egf  - che non necessita di un mandato giudiziario per operare, compreso l’ordine pubblico sottratto alla Polizia di Stato - esulano dal controllo parlamentare e della magistratura.
Massacri in Siria. Un lettore del blog ci ha segnalato una fotogallery - http://imgur.com/a/wGmhr#7 - che raccoglie una serie di raccapriccianti immagini di bambini massacrati attribuiti alle forze di Assad. Tuttavia, la veridicità di queste è sempre dubbia, in quanto come è emerso più volte, potrebbe trattarsi di propaganda. E' necessario essere sempre molto cauti...


Staff nocensura.com
di seguito l'articolo di Marinella Correggia per sibialiria.org
Siria, esecuzioni di bambini, manipolazioni bellicose e libanizzazione…
Quel che è certo è che da mesi la violenza più atroce e incredibile (settaria?) in Siria ha corso comune. Quel che è certo l’orrore di molti bambini e adulti trucidati, a Hula, in Siria. Un atto diabolico. Dolorosissimi i video (con ambientazioni diversificate) che mostrano quei piccoli corpi. Ma sugli autori del massacro e sulle dinamiche le versioni sono come al solito opposte. Le fonti dell’opposizione li attribuiscono all’esercito. Il regime siriano nega ogni responsabilità, annuncia un’inchiesta di tre giorni e sostiene che l’attacco armato è stato portato invece da “armati antigovernativi”.
Anche il centro di informazioni cattolico della provincia di Homs Vox Clamantis dà una versione ben diversa da quella dei media internazionali.

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

In quale IDEOLOGIA ti riconosci di più?

Seguici su Facebook

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi