Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Contenuti (tag)

varie democrazia leggi lobby casta governo esteri economia editoriale scandali fatti e misfatti salute diritti civili mass media giustizia ambiente sanità USA crisi centrosinistra centrodestra diritti umani povertà sprechi libertà forze dell'ordine scienza censura lavoro cultura berlusconi infanzia animali chiesa centro energia internet mafie riceviamo e pubblichiamo giovani OMICIDI DI STATO notizie europa carceri satira scuola immigrazione eurocrati facebook banche euro grillo renzi manipolazione mediatica pensione bilderberg mondo alimentari signoraggio razzismo manifestazione finanza sovranità monetaria massoneria debito pubblico guerra travaglio Russia disoccupazione tasse militari poteri forti UE ucraina trilaterale geoingegneria parentopoli Grecia germania siria banchieri inquinamento mario monti enrico letta marijuana big pharma napolitano nwo obama vaccini Traditori al governo? agricoltura ogm austerity sondaggio tecnologia Angela Merkel bambini canapa cancro meritocrazia umberto veronesi vaticano armi fini suicidi PD terrorismo BCE clinica degli orrori equitalia privacy video nucleare prodi boston israele ministero della salute sovranità nazionale bancarotta eurogendfor fondatori del sito globalizzazione iene monsanto staminali INPS Putin droga acqua bufala marra matrimoni gay nigel farage nikola tesla politica anatocismo evasione fisco magdi allam moneta pedofilia usura FBI elezioni francia fukushima informatitalia.blogspot.it ricchi società troika Aspen Institute Auriti CIA Giappone adam kadmon africa attentati autismo bavaglio costituzione draghi federico aldrovandi fiscal compact fmi giuseppe uva golpe lega nord nsa petrolio sicilia stamina foundation terremoto Cina Onu assad controinformazione crimea frutta giovanardi goldman sachs imposimato mcdonald mes psichiatria rifiuti rockfeller rothschild sciopero servizi segreti slot machine spagna svendita terra torture turchia violenza Marco Della Luna aldo moro arsenico barnard bonino edward snowden famiglie fed forconi inciucio laura boldrini m5s magistratura nato no muos no tav palestina proteste storia suicidio università vegan virus 11 settembre 9 dicembre Fornero Ilva Muos NASA Svizzera aids alan friedman alimentazione antonio maria rinaldi borghezio carne chernobyl corruzione corte europea diritti uomo delocalizzazione diffamazione disabili ebola educazione elites esercito farmaci gesuiti gheddafi giuliano amato hiv illeciti bancari illuminati india influencer informazione iraq islam islanda latte legge elettorale marò microspia mmt paola musu precariato prelievi forzoso privilegi propaganda prostituzione radioattività salvini sardegna sigaretta elettronica sigonella sindacati sovranità individuale spread stati uniti stefano cucchi taranto ungheria veleni verdura Alzheimer Chomsky Consiglio dei Ministri ETA Enoch Thrive Nichi Vendola PNL Unione Europea aborto aborto forzato affidamento alluvione amato anonymous anoressia argentina armeni arrigo molinari asteroidi baschi bersani bettino craxi bill gates bin laden boicottaggio brevetto btp by cambiamento camorra cannabis capitalismo carabinieri casaleggio cervello chemioterapia cipro class action claudio morganti commercio di organi comunicazione contestazione controllo mentale corte dei conti cosmo cravattari crescita crocetta curiosità daniel estulin danilo calvani davide vannoni dell'utri denaro dentista dentisti denuncia disastro discriminazione diseguaglianza dittatura dogana domenico scilipoti donne dossier duilio poggiolini ebook egitto elettrosmog eroina eurexit europarlamento fallimento false flag fiat fido finanziaria fisica fisica quantistica follia fondi d'investimento genocidio ghiandola pineale giorgio gori girolamo archinà giustizia sociale gold hollande ignazio marino ilaria alpi illiceità bancarie impresentabili indagini infermieri insetti interessi iran istruzione le iene libia lucio chiavegato luna malattie maratona mariano ferro marine le pen mario draghi mastropasqua meccanica quantistica melanoma messaggi subliminali messico metalli pesanti meteorite microchip microonde mistero mk ultra mossad multe musica natura nuovo ordine mondiale obbligazioni ocse oligarchi omofobia oppt orban overdose papa francesco paradisi fiscali parkinson parma partito pirata patrimonio pena di morte pensiero positivo pesticidi pianeti extrasolari piero grasso pizzarotti plastica polonia polverini pomodori portogallo pregiudicati presidente della repubblica prostata pubblica amministrazione quantum r-fid recessione regno di gaia ricerca riformiamo le banche rigore riserva aurea risveglio coscienze saddam sangue satana schiavi scie chimiche scoperto secessione sert sfratto sisa snowden speculazione spionaggio studenti tabacco tasso d'interesse telefono cellulare teri terra dei fuochi tossicodipendenza trasfusioni trattato di velsen trust tsipras twitter universo uranio impoverito uruguay vati vegetariani vessazioni vulcano wikipedia yellowstone
Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

sabato 9 febbraio 2013
Originale iniziativa dell'Avvocato Alfonso Luigi Marra, che per denunciare pubblicamente il signoraggio bancario distribuirà - in occasione di tutte le tappe del tour elettorale che inizia oggi alle ore 18:00 a Roma - a tutti i partecipanti una banconota da 5€ "vera ma falsa", con stampata la scritta "Questa banconota è in realtà falsa" e le firme dell'Avv. Marra, leader e capolista del PAS, e del critico d'arte Vittorio Sgarbi. Banconote da 5€ che sono 'vere' in quanto accettate ed in corso legale, ma che sono 'false' in quanto stampate illecitamente da banchieri privati, senza alcuna copertura aurea o altro.


Un'iniziativa senza precedenti che ci auspichiamo possa spingere coloro che ancora oggi non conoscono il signoraggio bancario (o fanno finta?) ad informarsi; 

Riceviamo e pubblichiamo:

Clicca sull'immagine per ingrandirla...

Foto dei 5 euro "veri ma falsi" distributi da oggi da Marra e Sgarbi con la loro firma

Ecco la foto delle 200 banconote vere da 5 euro che Marra e Sgarbi distribuiranno da stasera sabato 9.2 alle 18 all'Hotel Ramada di Napoli) alle manifestazioni sotto indicate per spiegare che le normali banconote, da tutti considerate vere, sono in realtà false, e producono inflazione, perché sono prodotte illecitamente da soggetti privati, ovvero dalla Banca d'Italia e dalla BCE che, incredibilmente, sono di proprietà di privati.

CALENDARIO MANIFESTAZIONI

DATAORA LUOGO INDIRIZZO
sab 09.02ore 18.00NapoliHotel Ramada - via Galileo Ferraris, 40
dom 10.02ore 18.00RomaWestin Excelsior Hotel - Via Vittorio Veneto, 125
lun 11.02ore 18.00SalernoHotel Polo Nautico, via Lungomare Colombo
mar 12.02ore 17.30BeneventoUNA Hotel Il Molino, via dei Mulini 48
mar 12.02ore 21.00AvellinoHotel De La Ville - via Palatucci, 20
mer 13.02ore 18.00CasertaHotel Vanvitelli - v.le Carlo III, San Marco Evangelista
gio 14.02ore 17.30 Palma CampaniaChristian Club Ristorante - salita belvedere, 79
dom 17.02ore 18.00GaetaHotel Serapo - Via Firenze, 11
mer 20.02ore 18.00LatinaPark Hotel - SS156 via dei Monti Lepini, 25
gio 21.02ore 18.00NapoliHotel Royal Continental - Via Partenope, 38-44
ven 22.02ore 18.00RomaWestin Excelsior Hotel - Via Vittorio Veneto, 125

Si rende noto che, mentre restano confermate le manifestazioni di Marra e Sgarbi di Palma Campania (14.2), Gaeta (17.2), Napoli (21.2), e Roma (22.2), sono state invece disdette le conferenze di Salerno (oggi 11.2), Benevento e Avellino (12.2), Caserta (13.2), e Latina (20.2).

Marra: ecco perché Vittorio e io distribuiremo a ogni incontro 200 banconote da 5 euro 'vere' con sopra scritto: è falsa! 
Sia nell'incontro di domani, sabato 9 febbraio, alle 18, all'Hotel Ramada di Napoli, via Galileo Ferraris 40, che in ognuno degli incontri che terremo fino a quello finale del 22 febbraio, ore 18, all'Hotel Excelsior, via Veneto, Roma, Vittorio Sgarbi e io distribuiremo ogni volta 200 banconote da 5 euro 'vere' (quelle, per intenderci, che tutti considerano vere e usano normalmente) con sopra scritto, «Questa banconota è in realtà falsa», e la firma di Vittorio e mia.
Questo perché solo i soldi prodotti dallo Stato sono veri, mentre quelli prodotti da chiunque altro, e quindi anche quelli prodotti dalla BCE e dalla Banca d'Italia (che sono incredibilmente private), sono giuridicamente parlando falsi.
Se infatti, ad esempio, il denaro globale è 100, e un falsario (chiunque cioè produca denaro, ma non sia lo Stato, e quindi anche le banche centrali private) ne crea un altro ammontare pari di nuovo a 100, nel momento in cui lo mette in circolazione (lo spende), da un lato si appropria indebitamente di metà della ricchezza reale, e dall’altro porta a 200 il denaro globale, per cui ne diminuisce del 50% il potere di acquisto, ovvero determina una (cosiddetta) inflazione del 50%.Inflazione che non si verifica se è lo Stato a produrre il denaro.Questo perché lo Stato, per legge, può poi erogarlo solo a corrispettivo di beni, prestazioni, diritti ecc., ovvero 'inverandolo' (facendoselo coprire) mediante il parallelo incremento della ricchezza reale che riceve in cambio, per cui il potere di acquisto del denaro rimane invariato, dato il parallelo incremento del denaro e della ricchezza reale.Inveramento (processo che ho definito proprio io) che non c’è quando a produrre il denaro è un falsario (una banca), perché il falsario lo assegna a sé senza prima coprirlo (in pratica 'lo mette in tasca' saltando così un passaggio cruciale), e solo dopo lo mette in circolazione spendendolo. Argomenti che spero vorrai approfondire cliccando qui.


Alfonso Luigi Marra

Diffuso da PAS-FermiamoLeBanche&LeTasse


Vedi anche: 



Fonte: Histologion (blog)

Da qualche mese Atene vive coperta da una  fitta cappa di smog prodotto dal fumo dei camini e delle stufe a legna.  Non è un fenomeno  solo ateniese, ma di tutta la Grecia ( specie al Nord), le città sono avvolte da un odore acre dei  fumi della  legna e della cenere, mischiati a tutti i tipi di sostanze tossiche bruciate.

Questa è una delle piaghe sociali arrivate in Grecia in questi ultimi anni, è il risultato diretto dell’austerità selvaggia imposta dalla troika e dal governo greco che non è mai stato capace di proteggere i suoi cittadini. 

La troika ha chiesto,  e il governo greco ha eseguito, aumentando le tasse sul gasolio da riscaldamento, quello che usano in quasi tutti gli edifici greci, portandolo allo stesso prezzo del  gas-auto. Già il prezzo di un litro di benzina alla pompa in Grecia era il più alto d’Europa, nel rispetto degli ordini ricevuti dalla troika.

In Grecia il prezzo del gas è salito di oltre il 50% dal 2009, soprattutto per l’aumento delle accise. Questo fatto, combinato con un calo del reddito medio reale del  40-50%, ha determinato una diminuzione delle entrate fiscali  sul gas per un miliardo e mezzo di euro.

Visto che adesso il combustibile per riscaldamento è diventato un lusso che la maggior parte della gente non può permettersi (infatti se un condominio non compra il combustibile per riscaldare il palazzo,  ognuno deve arrangiarsi per stare al caldo). Il crollo del consumo è sceso fino all’80%.  Quindi quasi tutti hanno docuto trovare alternative al riscaldamento centrale e  molti hanno preso  stufette  elettriche, griglie a benzina o altre soluzioni che comunque costano meno del gasolio anche se si bruciando qualsiasi cosa nei camini o nella vecchie stufe a legna, a volte perfino con tragiche consequenze.

Vedi anche: il famoso discorso di Farage all'europarlamento: "Monti e Papademos (Grecia) governi fantoccio) - Il senatore leghista Garavaglia circa le pressioni subite dai deputati dagli ispettori BCE + chi sono Monti e Papademos? (video di seguito)



Nel silenzio più totale e vergognoso dei nostri media, giungono lo stesso dalla Grecia notizie terribili.
Guardate queste scene incredibili: alcuni contadini fuori dal Ministero dell’Agricoltura di Atene distribuiscono frutta e verdura gratuitamente.
Pensionati, cittadini comuni, disoccupati s’accalcano per mendicare un sacchetto di cibo.
Nonostante i ripetuti inviti alla calma, la fame e la frustrazione hanno portato non solo a code molto lunghe, ma anche a disordini.
Alcuni uomini, caduti a terra nella ressa generale, sono stati calpestati…
Questa è anche la nostra Europa insignita perfino del premio Nobel per la pace.
Da cittadino italiano ed europeo provo vergogna ed indignazione.

Operaio si impicca con l'articolo 1 della costituzione a fianco.
Una notizia drammatica giunge da Guarrato, un paesino di 1300 persone in provincia di Trapani: Giuseppe Burgarella, operaio, sindacalista della Cgil di 61 anni disoccupato da tempo, si è tolto la vita impiccandosi a una trave sotto casa sua. L'ha fatto, però, in un modo ancor più drammatico, che induce ancor di più a riflettere e chiarisce ulteriormente le cause del suo gesto. Prima di togliersi la vita l'uomo ha scritto con cura certosina la lista – interminabile – di tutti i “morti per disoccupazione” degli ultimi due anni. Se li era appuntati uno ad uno, copiandoli dalle cronache dei giornali, e in fondo all'elenco aveva scritto il suo: Giuseppe Burgarella.

Ma non solo: l'uomo se ne è andato con la Costituzione a fianco, citando in un foglietto l'articolo 1, che “dice che l'Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro. Allora perché lo Stato non mi aiuta a trovare lavoro? Perché non mi toglie da questa condizione di disoccupazione? Perché non mi restituisce la dignità? Allora se non lo fa lo Stato lo devo fare io”. I Carabinieri lo hanno trovato impiccato con la “magna carta” della Repubblica Italiana a fianco.


Fonte: http://www.fanpage.it/operaio-si-impicca-con-l-articolo-1-della-costituzione-a-fianco/#ixzz2KPeMJ6eb 


Il video illustra il funzionamento del sistema monetario, e illustra molte considerazioni giuste, ma c'è un errore di fondo: i cittadini italiani non hanno perso la sovranità monetaria con l'arrivo dell'euro (che ha peggiorato la situazione) infatti anche ai tempi della Lira l'emissione della moneta era gestita dalla Banca d'Italia (la banca centrale italiana) che è privata, esattamente come la BCE.

Ai tempi della lira l'emissione della moneta non era gestita pertanto dallo Stato, come avviene in presenza di sovranità monetaria; anche ai tempi della Lira lo Stato italiano emetteva titoli e si faceva prestare il denaro dalla banca centrale, pagando un determinato tasso di interesse che però era considerevolmente più basso di quello imposto oggi dalla BCE. Per il governo italiano inoltre era più facile trovare accordi con la Banca d'Italia ed influenzarne le decisioni, rispetto alla BCE.

In presenza di Sovranità Monetaria è lo Stato che emette il denaro: e non i banchieri privati: siano essi della banca centrale nazionale o quella Europea: che è di proprietà delle banche centrali nazionali dei paesi aderenti (la Banca d'Italia ha il 12,5% delle quote)

Lo stato aveva un forte debito pubblico anche ai tempi della Lira; debito pubblico che è rimasto tale e quale al passaggio all'euro ed è aumentato vertiginosamente negli ultimi anni grazie allo spread elevatissimo (cioè al tasso di interesse elevato che la BCE ci costringe a pagare sui titoli di stato emessi per avere liquidità)

Vedi la denuncia del prof. Auriti alla Banca d'Italia (su Youtube diversi video di diversa lunghezza)


Staff nocensura.com


Claudio Morganti

L'eurodeputato indipendente (ex Lega) Claudio Morganti dopo l'articolo dei giorni scorsi torna a parlare di massoneria, politica e banche:
- - - - -

Mps, l'eurodeputato Morganti: "Fondazioni? Cavallo di troia della massoneria"
“I partiti di destra e sinistra in Toscana sono influenzati dalle logge massoniche”

«Le Fondazioni? Sono un vero cavallo di troia della massoneria». Ne è convinto Claudio Morganti, eurodeputato indipendente dell’Eld, ricordando che «le fondazioni, nate intorno agli anni ’90,  furono introdotte dall'allora ministro dell'Interno Giuliano Amato, il quale sembra avere strette e proficue relazioni con la massoneria senese oltre che con quella anglosassone.

In teoria – prosegue l’europarlamentare –, le fondazioni dovevano esercitare azioni di non profit, ma invece per anni sono state utilizzate dalla massoneria per prendere il controllo dei gruppi bancari. Nel corso degli anni, infatti, Amato e il compagno Franco Bassanini si sono sempre opposti a qualunque norma che imponesse il controllo delle fondazioni sulle banche sopra il 30%.

"C'è una guerra in atto e la stanno conducendo terroristi in giacca e cravatta. Ai poveracci non rimane che una soluzione e lo Stato gliela fornisce."

  x

venerdì 8 febbraio 2013


Nell'ultima puntata di Piazza Pulita ecco il servizio dedicato a Fiorella Ceccacci Rubino, l'ex attrice che ha girato un corto senza veli per Tinto Brass e che oggi è candidata all'ottavo posto nella lista Pdl della circoscrizione Lazio 1. 

L'interessata, intervistata da un'inviata di Corrado Formigli, non è sembrata affatto pentita dei sui trascorsi: "Non rinnego quel video hard con Tinto Brass, era un monologo erotico, d'autore! E poi sapete cosa vi dico? Sono fiera di saper recitare anche con il culo" 


Fonte: http://www.cadoinpiedi.it/2013/02/08/sono_fiera_di_saper_recitare_anche_con_il_culo.html

Un servizio amatoriale sul caso: http://www.youtube.com/watch?v=O7XIRjLXVv4
Marra: "La magistratura DEVE eliminare gli immensi illeciti delle banche e il signoraggio, che è anche la causa delle tasse, altrimenti non ci sarà il denaro per far nulla..."

Guarda il video su Youtube 

Guarda e, se lo condividi, fai circolare in rete questo spot che Marra, capolista al Senato nel Lazio e in Campania per il PAS-FermiamoLeBanche&LeTasse, ha pubblicato per la campagna pubblicitaria televisiva. Lo spot sarà trasmesso circa 1.000 volte da alcune emittenti regionali campane e laziali perché la RAI e Mediaset non trasmettono spot elettorali.

PAS-FB&T


Cinquemila euro. Questa la cifra necessaria per mangiare insieme a Mario Monti. Cinquemila è la tariffa base: sono gradite donazioni maggiori. Una tariffa degna delle migliori "escort" di lusso: la stessa cifra che Marrazzo consegnava alla trans Brenda (morta: ci sono stati 2 omicidi nell'ambito di quell'inchiesta... oltre alla trans il pusher: chissà che storia torbida c'è sotto... ) che in cambio di sesso e cocaina. Ma a differenza dei trans Monti ........ sodomizza quasi tutti gli italiani...


Se vi state ancora chiedendo chi sono gli “Illuminati” e che “mestiere” fanno…questa è la risposta (parziale) di Tremonti, pubblicata sul sito Byoblu….e notate, nell’articolo che segue, il modo in cui Draghi parla di globalizzazione, come se fosse una cosa caduta dal cielo, per caso.
Naturalmente, nessuna persona con un minimo di capacità di pensiero ci crede ma gli autoproclamatisi “padroni del mondo” continuano a parlare come se loro fossero gli unici a meritare il privilegio di “guidare” il mondo. Si tratta di un vero e proprio delirio di onnipotenza o forse di banalissima paura della morte non superata, infantilismo psicologico che li spinge a giocare in questo modo con i destini delle persone….decidete voi


Giulio Tremonti su Monte Dei Paschi di Siena a SkyTg24: "Monti ha chiesto la fiducia su Monte Dei Paschi di Siena, adesso lasci il Circolo degli Illuminati di Davos e venga a illuminare il Parlamento".
E intanto, nel "Circolo degli Illuminati di Davos", Mario Draghi annuncia che, dopo averla svuotata, si prenderà la nostra sovranità: "Draghi a Davos: rivolete la sovranità? Datecela!"


giovedì 7 febbraio 2013

Francesca SalvadorNella famosa puntata di Servizio Pubblico andata in onda qualche settimana fa, quando l’ospite principale era l’ex Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, ha fatto un ottimo intervento, che sta avendo un notevole successo sul web, Francesca Salvador. La sig.ra Salvador è una commerciante veneta, di Vittorio Veneto, che in questo periodo si occupa di volontariato, creando convegni e conferenze, in particolare per l’associazione Salusbellatrix di cui è presidente. Recentemente si è candidata alle prossime elezioni nelle liste del Partito Azione Sviluppo.
Il suo intervento da Santoro sta riscuotendo notevole successo perché la sig.ra Salvador ha parlato apertamente, cosa senza precedenti in prima serata, di signoraggio bancario, di ritorno alla sovranità monetaria e dei stretti legami tra il governo Monti, i poteri finanziari e i gruppi d’influenza poco trasparenti come l’Aspen, il Bilderberg e la Trilaterale, di come l’ingresso e la permanenza dell’Euro siano un errore e di come l’uscita dalla “zona euro” sia l’unica via di salvezza per il nostro Paese. Per questi motivi abbiamo deciso d’intervistarla per capire più a fondo le sue convinzioni politico-economiche.
Sig.ra Salvador, le tesi espresse da Lei durante la puntata di Servizio Pubblico sono molto forti, possiamo chiederle dove si è documentata per sostenerle?
Mi sono avvicinata ai temi economici molto tardi, prima ero più interessata ai temi medici e salutari, intorno al 2004/2005, ho letto qualcosa di Auriti, Marco della Luna, Keynes, fino ad arrivare da ultimo a Paolo Barnard, la positive money e tutte queste altre teorie tra cui ovviamente il signoraggio.
Spesso queste stesse tesi sono marchiate soprattutto dai media mainstream come tesi populistiche o addirittura complottiste, come mai secondo Lei?

Mentre i partiti giocano allo scaricabarile tra partiti, dirigenti e controllori, l'Eurodeputato Morganti sottolinea come le responsabilità siano in realtà da addebitare ad altri 'poteri'; quello 'TRASVERSALE' della Massoneria... 

Da Gonews.it:


Claudio Morganti

"Fa pensare come le maggiori forze politiche nel territorio nazionale stiano affrontando l’argomento"


«La maggiore responsabile del disastro finanziario del Monte dei Paschi è la Massoneria. Trovo ingiusto, quindi, addossare esclusivamente le colpe al Pd». È quanto sostiene sulla vicenda Mps l'europarlamentare indipendente dell’Eld, Claudio Morganti.

«Fa pensare – asserisce l’eurodeputato – come le maggiori forze politiche nel territorio nazionale stiano affrontando l’argomento. È singolare, infatti, l’atteggiamento del PdL che cerca in modo goffo di evitare l’argomento. Altrettanto singolari sono le posizioni della Lega Nord, i cui esponenti quotidianamente addossano esclusivamente le colpe al Pd. Non vorrei, infatti, che la massoneria abbia influenzato anche la Lega Nord Toscana visti i singolari, discutibili e immotivati provvedimenti sanzionatori presi nell’ultimo periodo nei confronti di chi ha da sempre combattuto la massoneria, forse per poter fare spazio a personaggi legati a logge massoniche.

Quando c’è in ballo il potere, soprattutto quello economico e bancario – prosegue Morganti –, c’è quasi sempre di mezzo la massoneria. È così in Europa, dove le riunioni del gruppo “massone” Bilderberg, che si ritrova ogni anno e dove hanno partecipato personaggi a noi conosciuti come Monti e Tremonti, decidono le sorti dell’Europa. Lo stesso è a Siena, dove sono presenti quattro logge massoniche in città e tre in provincia. Oltretutto, secondo alcune indiscrezioni, sembra che Mussari abbia frequentato più volte convegni delle logge massoniche presenti nel territorio senese».
mercoledì 6 febbraio 2013

La Commissione parlamentare sui rifiuti conclude la relazione sulla morte di Natale De Grazia, capitano di Corvetta avvelenato nel 1995 mentre andava a La Spezia. Dove una fonte confidenziale gli avrebbe dato indicazioni su uno scafo russo con un "carico particolare". Sullo sfondo, un gruppo potente in grado di movimentare armi e merci di contrabbando

di Andrea Palladino - ilfattoquotidiano.it

Navi pronte a trasportare ogni tipo di carico. Armi. Contrabbando di merce. E, quando serviva,rifiuti. Vecchie carrette da comprare per due soldi e da imbottire con ogni tipo di scoria, chiamata in gergo “merda”, da far affondare di fronte alle coste italiane, con la sicurezza che nessuno sarebbe poi andato a cercarle. E un’organizzazione ramificata, potente, in grado di “ungere” le dogane, collegata con potenti imprenditori mediorientali, terminale dei peggiori commerci verso l’Africa. Una rete, questa, rimasta sostanzialmente impunita, attivissima tra gli anni ’80 e ’90, composta da agenzie marittime, broker, imprenditori senza scrupoli, radicata tra il porto di La Spezia – crocevia verso il mediterraneo – e le banchine di Marina di Carrara, il vero asse italiano della logistica dei veleni e degli armamenti.
Uno scenario che oggi è possibile ricostruire nei dettagli attraverso documenti inediti cheilfattoquotidiano.it ha potuto consultare, mentre la commissione parlamentare d’inchiesta sui rifiuti firma la relazione finale sulla morte del principale investigatore delle navi dei veleni, il capitano di corvetta Natale De Grazia. Un ufficiale delle capitanerie di porto medaglia d’oro per meriti investigativi, morto avvelenato nel dicembre 1995 mentre raggiungeva La Spezia per incontrare una fonte confidenziale e per cercare di bloccare una nave russa, pronta a partire “con un carico particolare”.
NOTA: il calendario è stato aggiornato alle ore 13.00 del 5 Febbraio LEGGI IL VOLANTINO

Pas-FermiamoLeBanche&Tasse rende noto il calendario degli incontri che l'avv. Gino Marra e Vittorio Sgarbi hanno programmato per presentare il programma elettorale; se vivete nella zona o comunque avete la possibilità di assistere, fatelo! E spargete voce: i convegni dell'avv. Marra sono sempre molto interessanti: signoraggio bancario, sovranità monetaria, illeciti e abusi delle banche, bilderberg e molto altro. Per farvi un'idea guardate il convegno dell'avv. Marra tenuto il 15 Dicembre scorso a Terni. Tra i candidati del PAS c'è anche Francesca Salvador, l'imprenditrice veneta impegnata nel mondo dell'associazionismo nota per aver parlato di sovranità monetaria a Servizio Pubblico in occasione della puntata in cui ha partecipato Berlusconi.

Maggiori info sul PAS sul sito http://pas-fermiamolebanche.it o su www.marra.it


Sabato 9 Febbraio a Napoli; Domenica 10 Febbraio a Roma... NON MANCATE!
Il volantino integrale lo puoi visualizzare/scaricare qui
Riceviamo e pubblichiamo:
"Inviamo (riportati sull'ultima versione del volantino sottostante) gli indirizzi definitivi degli incontri che Marra e Sgarbi avranno con gli elettori in Lazio e Campania nel contesto della campagna Io voto utile, non voto tossico!."LEGGI IL VOLANTINO

PAS-FB&T


Leggi anche: Marra ha presentato, oggi 1.2.2013, denunzia contro il Bilderberg e Monti

Vaccini.jpgNon è mia intenzione esprimere opinioni sulla reale attività dei vaccini, sui pro e sui contro del loro impiego, sui loro eventuali successi e i loro eventuali fallimenti. Né è mia intenzione commentarne il business. Qui darò solo dei fatti di cui sono protagonista e di cui, per questo, posso garantire l’oggettività.

Di Stefano Montanari

All’incirca una decina di anni fa l’Università di Mainz sottopose a mia moglie, la dottoressa Antonietta Gatti, il caso di una granulomatosi cutanea che i medici tedeschi avevano attribuito, senza, però, capirne il meccanismo, all’iniezione di un vaccino contro la pollinosi. Noi analizzammo sia il tessuto patologico sia il farmaco e scoprimmo che a causare la malattia erano stati delle particelle solide, inorganiche, non biodegradabili e non biocompatibili che inquinavano il vaccino. Insomma, delle polveri grandi più o meno un millesimo di millimetro che non avevano titolo di stare dove le avevamo trovate.

Anni dopo, lavorando per una tesi di laurea, analizzammo 19 campioni vaccini tutti diversi tra loro e li trovammo tutti inquinati da micro- e nanoparticelle di composizione chimica piuttosto varia.
Quasi un paio d’anni fa, su richiesta della trasmissione TV Le Iene, analizzammo un campione del vaccino anti-papilloma virus, trovandolo pure quello inquinato. Nonostante le ore di ripresa effettuate e la mia intervista con Roberto Biasio, direttore medico della Sanofi Pasteur, la distributrice del prodotto, il servizio non andò mai in onda.

Contante Libero, movimento sorto con il preciso scopo di sostenere il legittimo utilizzo del denaro contante, organizza per domenica 10 febbraio, dalle ore 14.00, presso Center Gross/ZanHotel, in Via Saliceto 8, a Bentivoglio (BO), una Convention per promuovere l’iniziativa ‘Contante Libero’www.contantelibero.it 
contantelibero-300x131.jpg
Speaker dell’iniziativa sono alcuni dei promotori del movimento, quali: Paolo Rebuffo, Paolo Barrai, Stefano Bassi, Roberto Gorini, Francesco Carbone, Leonardo Facco, Felice Capretta, Pasquale Marinelli, Giovanni Zibordi e Fabio Pupulin. Tutti blogger con grande seguito sul web che si occupano di temi economici e politici. 
Le Banche e il Governo vogliono mettere sotto controllo la vita e la ricchezza di famiglie e cittadini. La causa per il contante libero è una causa per la libertà. In questi mesi di crisi congiunturale, che ha investito sia l’ambito economico che geopolitico, poteri forti hanno preso il controllo dell’economia e della politica e lo esercitano attraverso la persuasione e la forza reprimendo le rivoluzioni in tutto il mondo e sovvertendo e deviando ogni possibile oppositore che si batte per la Libertà. Questi poteri bramano il controllo assoluto del denaro e possono raggiungere questo obiettivo di dominio globale attraverso la diffusione della cosiddetta ‘moneta di plastica’, ovvero le carte di credito. La progressiva eliminazione del contante e la simultanea imposizione dall’alto della moneta elettronica alimenta il potere arbitrario e discrezionale delle élite politiche e finanziarie.


Lo scorso  4 febbraio 2013 diverse centinaia di pesci,si sono arenati sulle rive della  spiaggia di Valelunga  nei pressi di Pula in Croazia sul mare Adriatico , lo stesso giorno in cui un terremoto di magnitudo  4,5 ha scosso la regione.
Testimoni riferiscono di aver cercato di riportarli in acqua più profonde, ma i pesci continuavano a ritornare indietro verso la riva.
Secondo il biologo Ivesa Neven, queste specie di pesci vivono in acque molto profonde e raramente vengono in superficie,forse un cambiamento repentino della temperatura delle acque ha potuto attirarli in acque basse.La biologa tuttavia,non esclude una correlazione con il sisma di M 4,5 che ha colpito in pieno mare Adriatico, evento che potrebbe aver causato un cambiamento dell'ecosistema sottomarino.
Ma leggete in concomitanza degli eventi cosa accadeva:

Terremoti in Adriatico

di Gianni Lannes 

Una scossa di terremoto di magnitudo 4.3 è stata registrata oggi alle 4:29 in Croazia, nella Regione spalatino-dalmata. In base ai rilievi del Servizio geologico degli Stati Uniti (Usgs) e dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a  10  chilometri di profondità (una firma inconfondibile) ed epicentro 17 chilometri a nord-nordovest di Salona in Croazia. Una precedente scossa di magnitudo 2.7, durante la notte all’una ed 11 minuti è stata registrata nel Gargano.

Nel frattempo le esplosioni "controllate" (si fa per dire) di ordigni bellici nel mare Adriatico, al largo delle coste marchigiane, proseguono indisturbatamente, secondo quanto riportato recentemente dagli atti  della Guardia Costiera di Ancona. 

di Laura Caselli - losai.eu
Il seguente video è parte di un dibattito su Giacinto Auriti, tenutosi a Teramo nel Settembre 2011. A parlare è l’ex Procuratore Generale della Repubblica Bruno Tarquini (autore del libro “La banca la moneta e l’usura”).
Bruno Tarquini è nato ad Avezzano (L’Aquila) nel 1927. Laureatosi in giurisprudenza nel 1948 presso l’Università di Roma, è entrato giovanissimo in magistratura, percorrendone tutti i gradi. E’ stato pretore a Roma e, dal 1955, al Tribunale di Teramo, prima come giudice, poi come presidente; nel 1986 è stato trasferito alla Corte d’Appello dell’Aquila, dove ha svolto le funzioni di presidente della sezione penale e della Corte d’Assise di secondo grado, infine, nel 1994, è stato nominato Procuratore Generale della Repubblica presso la stessa Corte d’Appello. Gli studi giuridici e l’attività professionale non gli hanno impedito di alimentare le sue curiosità intellettuali, con particolare riguardo alla storia.


Fonte: http://www.losai.eu/signoraggio-parla-lex-procuratore-generale-della-repubblica-bruno-tarquini/#.URJ7XR3K7ng


FoxconnQuesta volta è Apple stessa che anticipa la stampa e racconta la situazione nelle fabbriche cinesi dove si producono e assemblano componenti e dispositivi comeiPad e iPhone.
Il report riferito al 2012 rivela di 106 casi di lavoratori minorenni (spesso propriobambini) sotto i 16 anni d’età impiegati illegalmente nelle catene di montaggio.
Di questi, ben 74 erano concentrati presso uno stabilimento che è stato poi immediatamente depennato dall’elenco dei fornitori. Il titolo del report è “Responsabilità dei fornitori” e racconta all’istante la posizione in cui si mette Apple: la responsabilità di questi scempi è delle aziende manifatturiere e Cupertino – in questo senso – si pone come vittima.
Tim Cook – l’AD – sta combattendo da tempo il fenomeno, ma al momento della scelta delle aziende manifatturiere si era ben consci della situazione dei lavoratori (non solo quelli minorenni).
Apple e Foxconn: condizioni lavorative estreme per produrre iPhone 5
Apple e Foxconn ancora al centro delle critiche: questa volta viene attaccata la Fair Labor Association ossia l’associazione che dovrebbe monitorare su e tutelare i diritti dei lavoratori. Tuttavia sembra che vada troppo sul leggero con Cupertino, soprattutto ora che le aziende manifatturiere sono a pieno regime per la produzione del “difficile” (da assemblare) iPhone 5 stanno emergendo tutte le difficoltà sulle condizioni lavorative al limite negli stabilimenti. Ad affermarlo è il Economic Policy Institute (EPI): Foxconn è ancora ben lontana dagli standard e dai regolamenti richiesti, con orari estenuanti (anche 100 ore “fuorilegge” al mese per la linea produttiva di iPhone 5), ambienti difficili, maltrattamenti soprattutto psicologici e (si veda sotto) anche l’uso di lavoratori minorenni.

FBIDi Massimo Mazzucco  -luogocomune.net
E’ già da qualche anno che la FBI ha iniziato silenziosamente a promuovere una nuova legislazione che obblighi i fornitori di servizi VoIP (telefonia in rete) ad aggiungere una backdoor al loro software, per facilitare le intercettazioni da parte delle forze dell’ordine.
In altre parole, da quando la telefonia mondiale ha iniziato a sfruttare la rete, fornendo agli utenti la possibilità di comunicare a basso costo, la capacità dell’FBI di intercettare le comunicazioni si è fortemente ridotta. La legge che permette loro di intercettare comunicazioni – previa autorizzazione del giudice – riguarda infatti soltanto le normali linee telefoniche.
Se la proposta di legge dell’FBI dovesse passare ne risentirebbero soprattutto i VoIP service providers come Zfone, che hanno lanciato il loro servizio di telefonia in rete proprio sulla base di una totale garanzia di privacy, ottenuta grazie ad un sistema di encriptazione delle conversazioni.
Ma il pesce grosso naturalmente è Skype.
Con oltre 600 milioni di utenti nel mondo, Skype è stata acquisita nel 2011 dalla Microsoft, …
… che attualmente sta “travasando” anche i propri utenti di Windows Messenger sul più popolare servizio di comunicazione vocale.
il MUOS è l’ennesimo progetto militare in territorio italiano; contro la salute, la volontà e il rispetto della popolazione anche nel 2012 è ancora la guerra a far da padrona


oggi Failcaffè pubblica una lettera inviataci da Giada Di Giovanni , studentessa lettrice del blog e grande  amica nella vita di tutti i giorni. l’argomento che tratta è scottante sotto molti aspetti; queste storie, che parlano di profonde ingiustizie, di vera violenza, sono sempre state snobbate dalla grande informazione. ecco che la nostra radio libera mette a disposizione le sue tastiere perchè nessuno possa pensare di prenderci tutti quanti per il culo.

da failcaffe.com
Da un po’ di tempo a questa parte a Niscemi, paesino della provincia di Caltanissetta in cui vivono circa 30 mila anime, si stanno verificando delle cose alquanto degne di nota. E non lo dico solo perché si tratta del mio paese, del posto in cui sono nata e cresciuta e in cui tutta la mia famiglia vive. Lo dico perché credo sia doveroso far sapere che in questo comune un po’ sperduto che si affaccia sulla piana di Gela un numero sempre più consistente di persone sta – ormai da anni – portando avanti una strenua battaglia per difendere il proprio territorio da quello che ritiene un sopruso inaccettabile: la costruzione del MUOS.
Cos’è il MUOS, qualora non lo sapeste già, ve lo spiego subito: acronimo di Mobile User Objective System, è un sistema integrato di telecomunicazione satellitare messo a punto dalla marina militare degli Stati Uniti dotato di cinque satelliti geostazionari e quattro stazioni di terra. Ognuna di queste stazioni presenta tre grandi parabole del diametro di 18,4 metri e due antenne alte 149 metri, in banda UHF. Tale sistema sarà utilizzato per coordinare in maniera capillare tutti i sistemi militari statunitensi dislocati nel globo, in particolare droni (aerei senza pilota) e sottomarini. Il programma MUOS, gestito dal dipartimento della Difesa degli Stati Uniti, è ancora in fase di sviluppo e si prevede la messa in orbita dei satelliti entro il 2015; ad oggi risultano realizzate tre stazioni a terra, installate in Virginia, nelle isole Hawaii ed in Australia, tutte dislocate in zone desertiche. Solo quella che sta per essere realizzata in Sicilia si insedierà in un’area vicinissima ai centri abitati, in un modo che andrà ad interessare non solo la popolazione niscemese – distante dalla base appena un paio di km in  linea d’aria – ma anche quella dei paesi del circondario (Vittoria, Comiso, Gela, Caltagirone, Acate).
262697_10151286863119684_366863901_n
Va detto che la base militare americana NRTF-8 (Naval Radio trasmitter Facility) di Niscemi, dove sarà installata la stazione MUOS, è operativa dal 1991 e conta già 41 antenne con potenza di emissione nell’ordine dei 500-2.000 KW. Da studi basati sui dati raccolti dall’ARPA Sicilia èscientificamente fondato il timore che l’installazione attuale superi già i limiti di legge imposti sulle emissioni elettromagnetiche.

Lucca, 3 febbraio 2013 – Sulle rive del laghetto di Pra’ di Lama, a Pieve Fosciana in Garfagnana, sono spuntati «vulcanelli di fango» da cui fuoriesce un gas. La segnalazione è arrivata venerdì pomeriggio alla sala operativa dell’Istituto nazionale di geofisica ed è stata immediatamente girata alla ricercatrice Fedora Quattrocchi, responsabile dell’unità funzionale geochimica dei fluidi, stoccaggio geologico e geotermia della sezione sismologia e tettonofisica, dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia.
L’esperta sarà in Garfagnana da domani e per quattro giorni per misurare tutta una serie di parametri legati allo sciame sismico tuttora in corso dal 25 gennaio. Indagini soprattutto sulle acque termali della zona. «Valori di temperatura, Ph dell’acqua, salinità, presenza del gas radon, livello piezometrico dei pozzi ecc. rappresentano valori che insieme all’osservazione del comportamento degli animali possono contribuire a capire il rischio sismico e forse, un giorno, arrivare a determinare con precisione dove e quando colpirà un forte terremoto».

MONTE DEI PASCHI DI SIENA: DA DOVE TUTTO E’ INIZIATO E DOVE TUTTO POTREBBE FINIRE MPS – E’ la banca più antica del mondo ancora in attività. E’ stata fondata nel 1472, come le sue pubblicità e le insegne ricordano ossessivamente. Negli ultimi giorni è tornata sotto i riflettori: è il Monte dei Paschi di Siena. Se ne parla con timore, qualcuno ostenta fiducia, quasi orgoglio nazionale, come se la banca rappresentasse il Paese e un po’ tutti noi italiani. Voi come vi sentireste se il Duomo di Milano o il Colosseo crollassero? 

 IL MALE VIENE DA LONTANO 
Nessuno si interessava invece del fallimento della Lehman Brothers nel lontano 2008. Forse perché gli Stati Uniti sono lontani, oppure perché questi anni di crisi ci stanno facendo capire che le crisi finanziarie hanno conseguenze non solo per gli speculatori e i grandi imprenditori, ma anche per l’ultimo cittadino, in un enorme, complicatissimo, imprevedibile e spietato domino di cause ed effetti che, anzi, finisce per essere spietato soprattutto ai più deboli. Sempre più persone stanno scoprendo cosa è la vera povertà, noi che diamo tutto per scontato. Questo interesse per la vicenda da parte di così tante persone, completamente digiune di studi economici, non è però soddisfatto dai nostri (cosiddetti) media. Né i giornali, né i telegiornali italiani (salvo rare eccezioni) spiegano veramente cosa sta succedendo; si limitano a fare quello che sanno fare meglio: parlare tanto riuscendo a non dare alcuna informazione o, peggio, volendo infondere fiducia ingiustificata. Come un pompiere senza idropompa che urla con il megafono fuori da un edificio in fiamme che è tutto a posto e minacci chiunque si azzardi a diffondere il panico suonando l’allarme antincendio. 


martedì 5 febbraio 2013

metro sorprendenti

Di Marta Albè - greenme.it
Nel mondo sono presenti stazioni della metropolitana molto più simili a vere e proprie gallerie d'arte che ai grigi punti di attesa dei treni da parte dei passeggeri, spesso scarsamente puliti e in cui non vi è assolutamente nulla da ammirare.

Pare che stazioni della metropolitana dall'aspetto realmente gradevole riescano a incentivare i cittadini ad utilizzare il trasporto pubblico, rendendo possibile la missione di decongestionare il traffico automobilistico in superficie.
Alcune stazioni della metropolitana sono talmente particolari da essersi trasformate in vere e proprie mete turistiche. Anche Londrasta iniziando a muoversi in tal senso, con particolare attenzione alla stazione di Picadilly Circus, dove alcune opere d'arte sarannovisibili fino ad aprile 2013. Quando ci troviamo ad essere viaggiatori, per studio, svago o lavoro, ricordiamoci di utilizzare i mezzi pubblici. Potremmo scoprire delle bellezze artistiche inaspettate, oltre che diminuire il nostro impatto ambientale.

1) La metropolitana di Stoccolma

metro stoccolma
Si tratta probabilmente del miglior sistema di trasporto suburbano al mondo. Lametropolitana di Stoccolma comprende infatti oltre 100 stazioni, alcune delle quali sono dedicate all'esposizione di vere e proprie opere d'arte moderna, con punti luminosi studiati alla perfezione e colori altrettanto ben abbinati. Essa non rappresenta unicamente un mezzo di trasporto per i viaggiatori, ma una vera e propria attrazione turistica e artistica. Ciò è possibile grazie ai numerosi dipinti, mosaici, sculture e graffiti che nelle diverse stazioni sono stati raccolti sin dagli anni Cinquanta. Qui una bella gallery dove ammirarne qualcuna.

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

Seguici su Facebook

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi