Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Contenuti (tag)

varie democrazia leggi lobby casta governo esteri economia editoriale scandali fatti e misfatti salute diritti civili mass media giustizia ambiente sanità USA crisi centrosinistra centrodestra diritti umani povertà sprechi libertà forze dell'ordine scienza censura lavoro cultura berlusconi infanzia animali chiesa centro energia internet mafie riceviamo e pubblichiamo giovani OMICIDI DI STATO notizie europa carceri satira scuola immigrazione eurocrati facebook banche euro grillo renzi manipolazione mediatica pensione bilderberg mondo alimentari signoraggio razzismo manifestazione finanza sovranità monetaria massoneria debito pubblico guerra travaglio Russia disoccupazione tasse militari poteri forti UE ucraina trilaterale geoingegneria parentopoli Grecia germania siria banchieri inquinamento mario monti enrico letta marijuana big pharma napolitano nwo obama vaccini Traditori al governo? agricoltura ogm austerity sondaggio tecnologia Angela Merkel bambini canapa meritocrazia umberto veronesi vaticano armi cancro fini suicidi PD terrorismo BCE clinica degli orrori equitalia privacy video nucleare prodi boston israele ministero della salute sovranità nazionale bancarotta eurogendfor fondatori del sito globalizzazione iene monsanto staminali INPS Putin droga acqua bufala marra matrimoni gay nigel farage nikola tesla politica anatocismo evasione fisco magdi allam moneta pedofilia usura FBI elezioni francia fukushima informatitalia.blogspot.it ricchi società troika Aspen Institute Auriti CIA Giappone adam kadmon africa attentati autismo bavaglio costituzione draghi federico aldrovandi fiscal compact fmi giuseppe uva golpe lega nord nsa petrolio sicilia stamina foundation terremoto Cina Onu assad controinformazione crimea frutta giovanardi goldman sachs imposimato mcdonald mes psichiatria rifiuti rockfeller rothschild sciopero servizi segreti slot machine spagna svendita terra torture turchia violenza Marco Della Luna aldo moro arsenico barnard bonino edward snowden famiglie fed forconi inciucio laura boldrini m5s magistratura nato no muos no tav palestina proteste storia suicidio università vegan virus 11 settembre 9 dicembre Fornero Ilva Muos NASA Svizzera aids alan friedman alimentazione antonio maria rinaldi borghezio carne chernobyl corruzione corte europea diritti uomo delocalizzazione diffamazione disabili ebola educazione elites esercito farmaci gesuiti gheddafi giuliano amato hiv illeciti bancari illuminati india influencer informazione iraq islam islanda latte legge elettorale marò microspia mmt paola musu precariato prelievi forzoso privilegi propaganda prostituzione radioattività salvini sardegna sigaretta elettronica sigonella sindacati sovranità individuale spread stati uniti stefano cucchi taranto ungheria veleni verdura Alzheimer Chomsky Consiglio dei Ministri ETA Enoch Thrive Nichi Vendola PNL Unione Europea aborto aborto forzato affidamento alluvione amato anonymous anoressia argentina armeni arrigo molinari asteroidi baschi bersani bettino craxi bill gates bin laden boicottaggio brevetto btp by cambiamento camorra cannabis capitalismo carabinieri casaleggio cervello chemioterapia cipro class action claudio morganti commercio di organi comunicazione contestazione controllo mentale corte dei conti cosmo cravattari crescita crocetta curiosità daniel estulin danilo calvani davide vannoni dell'utri denaro dentista dentisti denuncia disastro discriminazione diseguaglianza dittatura dogana domenico scilipoti donne dossier duilio poggiolini ebook egitto elettrosmog eroina eurexit europarlamento fallimento false flag fiat fido finanziaria fisica fisica quantistica follia fondi d'investimento genocidio ghiandola pineale giorgio gori girolamo archinà giustizia sociale gold hollande ignazio marino ilaria alpi illiceità bancarie impresentabili indagini infermieri insetti interessi iran istruzione le iene libia lucio chiavegato luna malattie maratona mariano ferro marine le pen mario draghi mastropasqua meccanica quantistica melanoma messaggi subliminali messico metalli pesanti meteorite microchip microonde mistero mk ultra mossad multe musica natura nuovo ordine mondiale obbligazioni ocse oligarchi omofobia oppt orban overdose papa francesco paradisi fiscali parkinson parma partito pirata patrimonio pena di morte pensiero positivo pesticidi pianeti extrasolari piero grasso pizzarotti plastica polonia polverini pomodori portogallo pregiudicati presidente della repubblica prostata pubblica amministrazione quantum r-fid recessione regno di gaia ricerca riformiamo le banche rigore riserva aurea risveglio coscienze saddam sangue satana schiavi scie chimiche scoperto secessione sert sfratto sisa snowden speculazione spionaggio studenti tabacco tasso d'interesse telefono cellulare teri terra dei fuochi tossicodipendenza trasfusioni trattato di velsen trust tsipras twitter universo uranio impoverito uruguay vati vegetariani vessazioni vulcano wikipedia yellowstone
Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

sabato 14 settembre 2013
Napolitano ha nominato "Giudice Costituzionale" il suo amico Giuliano Amato, che già percepiva, tra pensione e vitalizio, ben 31.411€ lordi al mese, ai quali saranno sommati altri 33.000€ il mese: giustamente i cittadini si indignano, non potrebbe essere altrimenti: ma concentrarsi solo sulla paga stellare sarebbe miope: la questione da considerare è un'altra. Con questa mossa, Napolitano ha piazzato un suo fedele amico, altrettanto fedele a certi "poteri forti", in un ruolo chiave: la Consulta infatti si esprime sulla COSTITUZIONALITA' delle leggi: e questo è tutto un dire...

L'avv. Marra in un durissimo articolo commenta così la nomina:
"(...) Si stanno in pratica organizzando in modo che il Governo fa i decreti legislativi anticostituzionali, il Parlamento (che è già sotto il controllo della massoneria) immancabilmente li converte in legge, e la Corte Costituzionale, quando le arrivano i ricorsi per la loro anticostituzionalità, li boccia. (...)"

In questa nazione la democrazia è sempre stata una pia illusione: ma oggi la casta non si sforza più nemmeno di dare una parvenza di democrazia, sono sempre più spudorati: o meglio, di democrazia in Italia ce n'è sempre stata ben poca, anche se in passato certe cose passavano completamente inosservate agli occhi dell'opinione pubblica, in quanto l'informazione era dominata totalmente dai mass media mainstream, mentre oggi c'è una rete di migliaia di blogger pronti a sputtanare le malefatte, seguiti da alcuni milioni di persone che hanno aperto gli occhi. (Siamo ancora troppo pochi, ma rispetto ad alcuni anni fa si è fatto grandi progressi) Dieci anni fa il centrosinistra candidò a premier Romano Prodi, "premiandolo" per avere svenduto una consistente fetta dell'allora patrimonio pubblico: una vera e propria svendita a danno dell'Italia e degli italiani, passata come una elogiabile operazione di risanamento dell'IRI. Grazie alla propaganda e alla sua immagine di pacato professore riuscirono a far piacere il "mortadella" - che dopo aver svenduto le aziende pubbliche, ha svenduto direttamente tutta la nazione agli eurocrati facendoci aderire all'Euro con condizioni estremamente penalizzanti - all'opinione pubblica: se la gente avesse valutato il suo operato anziché mandarlo al governo, probabilmente lo avrebbero spedito in esilio...

Alessandro Raffa  per nocensura.com 

- - -
Amato, l'incarico alla consulta vale 33mila euro al mese
L'ex ministro e premier incassa anche una pensione da 22mila e un vitalizio da 9mila euro al mese. In tutto fanno 64mila euro al mese  - Leggi l'articolo di: liberoquotidiano.it

Il presidente Napolitano: per quanto mi riguarda, lo considero il peggior presidente di sempre. E leggendo i commenti sulla sua pagina Facebook (https://www.facebook.com/pages/Giorgio-Napolitano/51720806778?fref=ts) sembra proprio che siano in tanti a non nutrire "molta stima" nei suoi confronti. Date un'occhiata ai commenti sulla pagina, che versa in stato di abbandono dal discorso di fine anno 2010: sia quelli rilasciati sulla bacheca che come commento ai post...

Se denunciando alcuni cittadini per 'vilipendio', alcuni mesi fa, intendevano spaventare la gente, non sembra proprio che siano riusciti nel loro intento... è impressionante la mole di insulti che gli sono stati dedicati!

La cosa assurda, è che buona parte di quei commentatori, probabilmente, hanno votato uno dei partiti che ne ha sostenuto la rielezione: PD, PDL e centro montiano. Molti se la prendono con Napolitano e poi sostengono il PDL, oppure il PD: una vera e propria assurdità. Sono quasi "migliori" coloro che votano quei partiti e stimano il presidente: vivono nell'ovatta, nella realtà artificiale costruita dai mass media, credono che queste persone siano lì per fare gli interessi del paese... quasi quasi li invidio:

Da un certo punto di vista mi mancano quei tempi, quando ipnotizzato da televisioni e giornali, ancora credevo nella politica, mi illudevo che quei signori avessero a cuore il bene del paese, pensavo che le cose sarebbero migliorate di anno in anno...

Un presidente per il quale nutrivo simpatia, è Carlo Azeglio Ciampi: faccia da nonnino buono come una pasta, solo pochi anni fa ho scoperto che è uno dei principali artefici della svendita della nostra sovranità alle banche, a favorire le quali, ha dedicato la sua intera carriera, fino a diventare Governatore della Banca d'Italia.

(Circa "L'inizio della fine" dell'Italia: http://www.nocensura.com/2012/08/tutti-i-traditori-della-costituzione-da.html  -  http://www.nocensura.com/2012/02/dossier-ecco-quando-e-iniziata-la-crisi.html - La scheda su Wikipedia di Ciampi: http://it.wikipedia.org/wiki/Carlo_Azeglio_Ciampi)

credevo che le lobby farmaceutiche avessero a cuore la nostra salute, che fosse giusto dichiarare guerra a un "dittatore sanguinario" come Saddam Hussein, che invase il Kuwait, ero persino favorevole all'introduzione dell'euro... insomma, un perfetto cittadino manipolato...

purtroppo persone così, ce ne sono ancora molte, troppe oggi. Ma se fino a qualche anno fa era 'ammissibile', poiché informarsi sul web era più difficile, c'erano meno siti web, blog di contro-informazione, e la situazione di benessere - bene o male si lavorava tutti - ci consentiva di adagiarci sugli allori, oggi non è più così: ci stanno mangiando vivi, ma sopratutto, il fatto che il sistema sia una immensa truffa, una sorta di Truman show, è sempre più evidente... cos'altro deve succedere affinché la gente si svegli?!?

Chi ha aperto gli occhi ha il dovere di cercare di farli aprire anche agli altri... ognuno faccia la propria parte!


Alessandro

«Bisogna chiamare il governo ad assumersi la responsabilità di aiutare la Fondazione MPS a non scomparire nella compagine azionaria della banca, perché ciò significherebbe privare l’azionariato di riferimento di un socio pubblico affidabile e rappresentativo del territorio. D’altra parte non possiamo non prendere atto dell’estrema difficoltà della situazione dopo l’annuncio della Commissione Europea della necessita’ di un aumento di capitale di importo rilevante con scadenza predefinita, che ostacola le possibilità di manovra da parte della Fondazione»: questo dice proprio oggi il sindaco di Siena Bruno Valentini mentre la banca di Siena si trova sempre più a rischio e aumentano le possibilità di una nazionalizzazione. Ed è significativo che Valentini parli proprio nel giorno in cui le intercettazioni dello scandalo del Monte dei Paschi di Siena finiscono sui giornali, dimostrando che la banca è stata per anni il bancomat della politica. Di una certa politica.
montepaschi pd pdl
Clicca sull'immagine per ingrandirla

TUTTI I FAVORI DEL MONTEPASCHI A PD E PDL 
- Il Corriere della Sera ha pubblicato in mattinata un articolo a firma di Fiorenza Sarzanini, una delle più grandi firme di cronaca giudiziaria d’Italia, che racconta le simpatiche telefonate tra Antonio Mussari e i politici, comprese le ingloriose richieste di Giuliano Amato per il Tennis Club di Orbetello:
La lista di richieste per finanziamenti e contributi è lunga e variegata. Il 22 febbraio 2010 Raffaele Lombardo, all’epoca governatore della Regione Sicilia, chiama Mussari «e gli dice di aver avuto il suo numero da Miccichè. Lo richiamerà più tardi per parlargli di una questione (gli chiederà di aiutare un imprenditore agricolo in difficoltà che ha un’esposizione anche con Mps, si tratta della G&B srl di Vittoria). Non è l’unico a puntare sulla Sicilia. Nei brogliacci è annotata una chiamata dell’onorevole Gianni Letta «che gli chiede se è possibile concedere al Teatro Biondo Stabile di Palermo un extrafido di 1,5 milioni di euro, garantito da finanziamenti assicurati da Regione e Comune. Mussari risponde che se ne occupa immediatamente ».
Nel racconto c’è anche una simpatica cena tra Mussari e Berlusconi, e altre amenità:
L'immagine su Facebook la trovi QUI
L'immagine su Facebook la trovi QUI

Tratte da Informati



La costituzionalmente ignorante vice-presidente sereni ( col benestare della boldrini ) impedisce a Carlo Sibilia di esprimere il proprio pensiero sulla scandalosa nomina di giuliano amato a giudice della corte costituzionale...

Di Massimiliano Max Gaetano


Dato che la presidente Laura Boldrini non si è dissociata dall'operato della vice boldrini a seguito delle continue interruzioni che vengono fatte al deputato Carlo Sibilia quando questi fa in aula discorsi contro i poteri forti questo articolo è dedicato sia alla vice presidente col bavaglio marinA serenI che a laura boldrini...del resto sono cosi vicine che vengono dalla stessa area politica

La Maestrina dalla Penna Rossa ovvero la vice-presidente marinA serenI non solo si dimostra di parte nell'esercizio della funzione di presidente della camera ma addirittura dimostra la propria palese ed incredibile ignoranza riguardo l'abc del diritto costituzionale oltre che di quello parlamentare...per non parlare del Diritto Naturale......
venerdì 13 settembre 2013
Editoriale

Se fino ad oggi gli USA hanno desistito dall'attaccare la Siria, e se alla fine rinunceranno a farlo, lo dobbiamo alla fermezza del leader russo Putin, che ha persino rifiutato un contratto da 15 miliardi offerto dai sauditi, oltre alla garanzia della prosecuzione degli interessi russi in Siria.

La Russia sul piano internazionale si è dimostrata di gran lunga migliore degli USA, cercando sempre di frenare la vena guerrafondaia degli Stati Uniti, nel caso della Siria con una determinazione senza precedenti.
 
I rapporti tra Russia e USA negli ultimi mesi si sono deteriorati: nell'arco di un breve lasso di tempo, Putin ha rifiutato il programma di riduzione delle armi nucleari, proposto dagli USA, poiché non ripone fiducia nell'interlocutore; il caso-Snowden ha ulteriormente inasprito i rapporti, Obama non ha per niente gradito il fatto che la Russia abbia offerto asilo all'ex uomo della NSA, infine il caso-Siria, con il leader russo che si è spinto a dichiarare che in caso di aggressione militare, avrebbe offerto supporto al governo siriano.

In questi giorni, mi ha colpito una dichiarazione che Putin ha rivolto agli USA: "non siete più un modello di democrazia"... 

Mi scusi signor Putin... ma quando mai gli USA sarebbero stati un "modello di democrazia" ?!?

Una nazione fondata sul sangue degli indiani: sterminati selvaggiamente.

Durante la seconda guerra mondiale hanno aspettato il momento propizio per scendere in campo, e hanno sganciato 2 bombe atomiche: era davvero così necessario? Eventualmente, una non sarebbe bastata? C'era bisogno di provocare quell'olocausto che nessuno sembra mai ricordare? Di questo nutriamo forti dubbi...

Se dovessi citare tutte le guerre, le operazioni, i golpe fatti e/o alimentati dagli USA, dovrei scrivere un libro. Citiamo la sanguinosa guerra del Vietnam, negli anni '60, dove decine di migliaia di persone sono finite bruciate dal nepalm, sganciato copiosamente nelle foreste, gli stupri e le esecuzioni sommarie nei villaggi di contadini vietnamiti, etc.

Negli anni 90', la prima guerra dell'Iraq ed il conseguente embargo che è costato la vita a centinaia di migliaia di persone, tra cui numerosissimi bambini, che a causa dell'embargo non avevano nemmeno accesso a medicinali di base.

Fino ai "giorni nostri", le guerre in Afghanistan, Iraq, Libia, la "primavera araba", lo scandalosissimo pollaio di Guantanamo, dove da oltre 10 anni sono reclusi, senza processo, prigionieri di guerra molti dei quali completamente innocenti. 

No, caro Putin, non è che gli USA "non sono più un modello di democrazia", semplicemente non lo sono MAI STATI!

Alessandro Raffa 

Seguimi sulla mia pagina Facebook Alessandro Raffa portavoce di nocensura.com




Da Canale Youtube "Accademia della Liberta"

Tributo al compianto Nando Ioppolo, scomparso pochi giorni fa
giovedì 12 settembre 2013
La bomba l'ha lanciata con due interviste a Sky (e ad un paio di tivvù casertane) Carmine Schiavone, cugino del più noto Francesco, alias Sandokan. Tra una cifra e l'altra di morti ammazzati come noccioline nelle faide tra clan, si fa uscire una cifra rotonda: nei prossimi anni 5 milioni di morti nelle terre avvelenate di Campania e Lazio. Anche stavolta: strilli e titoloni su carta stampata? Altre tivvù a cercare di capirci meglio? Aule parlamentari in seduta permanente per far luce? Inquirenti, forze dell'ordine e autorità di controllo a sirene spiegate? Sempre lo stesso, tombale silenzio. Un'omertà di Stato che più compatta non si può. Come se una colata di cemento – in perfetto stile mafioso – avesse cucito bocche, occhi e orecchie.

Eppure Schiavone – in modo terribilmente crudo, fino a scivolare per certe parti nel grottesco – ne ha raccontate di tutti i colori. L'avvelenamento è cominciato più di vent'anni fa, ora la situazione è irrecuperabile – questo il tono delle sue frasi – ogni bonifica non serve ormai a niente, la gente muore, i tumori crescono ogni giorno, arriveremo a 5 milioni di cadaveri. Una guerra, un'ecatombe. E altre cifre dello scempio: a metà anni '90 servivano 26 mila miliardi di lire, figurarsi oggi quanti, e per di più adesso inutili. La camorra ha comprato tutti, ha fatto affari con tutti, ha pagato perchè i controllori non controllassero e divenissero complici. Ha fatto i nomi di politici di prima e seconda repubblica, parlato di servizi deviati (come nel caso di Carmine Mensorio, il dc gavianeo atteso dai pm per una verbalizzazione bomba e "tuffatosi" dal traghetto che dalla Grecia lo avrebbe riportato in Italia: caso archiviato in un baleno dalla procura di Ancona come "suicidio"). Ha descritto (scivolando in una parodia alla Totò e Peppino) la sua passione per la facoltà di medicina e la sua abitudine a esaminare i "suoi" picciotti a caccia di esame facile, indossando il camice bianco con la complicità di baroni e accademici dell'epoca (ha fatto addirittura nomi, cognomi e cattedre interessate).

be-e-scooter-di-canapa
Si chiama BE.E ed arriva da Amsterdam.
E’ lo scooter più ‘verde’ del mondo, realizzato in canapa. Un nuovo bio-scooter, amico della natura e dalle spiccate doti ‘cittadine’. Riuscirà a ‘fumarsi’ la concorrenza?
Nel corso di questa estate 2013 è stato presentato in Olanda questo interessante scooter elettrico chiamato Be.e che può a buon ragione considerarsi il ‘due ruote’ più ambientalista del pianeta: è infatti costruito con materiali organici. Si tratta di un progetto tutto olandese nato dalla collaborazione tra il neonato costruttore Van.Eko (dichiaratamente votato alla mobilità sostenibile), l’Univesità delle Scienze Applicate Inholland, l’agenzia di design Waarmakers di Amsterdam ed il produttore di materiali compositi NPSP, che insieme hanno dato vita a questo a questo piccolo scooter che al posto di plastica e acciaio utilizza materiali compositi rinforzati con fibre naturali (SNF) e bio-resine.
Il Be.e si avvale infatti di una monoscocca portante in Natural Fibre-Reinforced Composites (NFC), un materiale biocomposito che si propone come evoluzione in chiave ‘ambientalista’ della fibra di vetro ma utilizza le fibre naturali di canapa, lino e cellulosa sintetizzata. Per chi avesse dubbi sull’effettiva consistenza ed affidabilità di questo materiale, basti dire che i responsabili del progetto Be.e sono talmente sicuri della robustezza della loro moscocca NFC da offrirla con 4 anni di garanzia. Alla fine del ciclo di vita del veicolo, l’intera struttura potrà essere rilavorata ed immessa immediatamente in un nuovo ciclo produttivo.
In Siria "armi chimiche utilizzate da ribelli". Cia li arma. Basta con gli slogan: "O con noi o contro di noi. Assad accetta proposta russa. 
 
E' un vero e proprio appello al popolo americano, ma questa volta non è il presidente Barack Obama a lanciarlo, ma il suo omologo russo Vladimir Putin, attraverso un editoriale firmato sul New York Times. 

Intanto arriva la notizia sulla decisione del regime di Assad di acconsentire a cedere il controllo delle armi chimiche, accettando quindi la proposta russa e non a causa della minaccia di un intervento militare da parte degli Stati Uniti. 
Lo dice lo stesso Assad, in una intervista alla televisione russa Rossia 24.

Un appello alla ragionevolezza, potrebbe essere definito. In questa nuova Guerra Fredda che si sta combattendo tra Usa e Russia, Putin risulta fino a questo momento il "vincitore" nello scacchiere diplomatico internazionale, dopo aver convinto la Siria a consegnare il suo arsenale di armi chimiche. Ma la situazione non è ancora ben definita, e Obama è chiaramente pronto a intervenire, nel caso in cui la diplomazia fallisse. 

Di Angelo Iervolino

USA – Le proteste in America contro il presidente Obama aumentano ogni giorno, più del 90% degli americani dicono NO alla guerra. La popolazione è molto preoccupata di questa situazione e vuole evitare la guerra a tutti i costi. Questa volta il Giudice Andrew Napolitano usa parole dure contro il presidente Obama che potrebbero essere un macigno a pochi giorni dalla votazione del congresso. Il giornale americano mediaite mostra il video dell’intervento televisivo su Fox del famoso giudice americano, che potete visionare su questo link:  http://www.mediaite.com/tv/judge-napolitano-on-fox-obama-can-be-indicted-as-war-criminal-if-he-strikes-syria/

La pressione per colpire la Siria è davvero uno scandalo per il presidente Obama (anche se ora sembra che vi sia una via d'uscita), ma potrebbe non essere necessariamente legale. Il Giudice Andrew Napolitano ha ribadito questo Martedì alla Fox da Shepard Smith, dicendo questa volta che se Obama colpisce la Siria, potrebbe benissimo essere dichiarato un criminale di guerra da parte dell'Unione Europea.
Napolitano dice: “che gli Stati Uniti potrebbero esercitare attraverso tutti i modi l'autorità in base al diritto internazionale, di un attacco di rappresaglia per precludere un attacco "pericolosamente imminente" sul suolo americano. Anche intervenendo quando una nazione ha violato un accordo internazionale, il problema è che la Siria non ha firmato la Convenzione sulle armi chimiche”.
DI TYLER DURDEN
Information Clearing House 

In precedenza abbiamo riportato il racconto personale di Michele Catalano, la quale ha raccontato come un giorno si è trovata faccia a faccia con sei agenti della joint terrorism task force. Il motivo? "Il nostro googlare certe cose, apparentemente innocenti, ma la curiosità uccide il gatto, aveva creato una tempesta perfetta di profili terroristici. Perché da qualche parte là fuori, qualcuno la stava guardando. Qualcuno, il cui mestiere è ricollegare ciò che le persone fanno su internet, ha acceso una luce rossa quando ha visto i dati della nostra ricerca". 

La risposta a "chi" stava guardando dovrebbe essere più chiara all'indomani delle rivelazioni di Snowden dei due mesi scorsi. Ma invece di ridiscutere la vecchia storia della NSA che intercetta e registra virtualmente ogni forma di comunicazione esistente, o meditare su quali filtri miss Catalano ha attivato per raggiungere questo risultato veramente inquietante, forse una domanda migliore è solo cos'è che Google sa riguardo a ciascuno dei suoi utenti che usi quotidianamente la sua interfaccia, che in questo periodo significa tutti coloro che hanno un computer. Come risulta, quasi tutto. 

Qua c'è la riflessione e l'esperimento non molto "ragionato", eseguito ieri da Tom Gara del Wall Street Journal, prima che la storia di miss Catalano divenisse pubblica, per scoprire quanto è ricca la sua tappezzeria di informazioni nei magazzini dell'azienda che una volta diceva, retoricamente, di "non essere malvagia". 

mercoledì 11 settembre 2013
onuCi sono prove che dimostrano l’uso di armi chimiche in Siria, ma non elementi per indicare chi, tra ribelli e regime, le abbia utilizzate. E’ quanto emerge dalla relazione presentata a Ginevra dagli ispettori delle Nazioni Unite che hanno condotto un’inchiesta sul rispetto dei diritti umani in Siria dal 15 maggio al 15 luglio scorso. ”In base alle prove attualmente a disposizione, non è possibile individuare il tipo di agenti chimichi utilizzati e chi ne abbia fatto uso. Le indagini sono in corso”, riferisce il rapporto.
Gli ispettori sono quindi giunti alla conclusione che la maggior parte delle vittime in Siria sia stata causata da attacchi con armi convenzionali e che qualsiasi intervento per metter fine al conflitto ”deve garantire la protezione dei civili”.
Nel documento si criticano poi gli Stati che hanno fornito armi al governo di Bashar al-Assad o all’opposizione. ”Non c’è una soluzione militare a questo conflitto. Chi fornisce armi crea un’illusione di vittoria. L’unica strada per la pace è una soluzione politica fondata sui principi del comunicato finale del Gruppo di azione per la Siria”


Fonte: http://www.imolaoggi.it/2013/09/11/onu-non-ci-sono-prove-per-scoprire-chi-ha-usato-armi-chimiche-in-siria/

poliziaUn topo morto negli alloggi del I° Reparto Mobile di Roma. Un poliziotto l’ha trovato vicino al suo letto appena sveglio e a denunciare l’accaduto, “di una gravità sbalorditiva”, è la Consap (Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia).
Lo spiacevole ritrovamento non farebbe altro che confermare le condizioni di manutenzione pessima della caserma. “E’ molto sporca e il personale in servizio rischia di ammalarsi con infezioni di varia natura. E a tutto questo dobbiamo aggiungere le segnalazioni che arrivano dai colleghi per la presenza di tantissime zanzare che rendono l’ambiente di riposo invivibile. La sede del I° Reparto Mobile non è una “stalla” e occorrono interventi urgenti e specifici”.
E ancora “La CONSAP ha già evidenziato (con tanto di dichiarazioni rese a verbale) nei pregressi incontri che l’Ufficio 81/2008 interno non effettua monitoraggi frequenti con riscontro dello stato di efficienza, decoro e igiene degli ambienti di lavoro.
Dopo la questione del caldo eccessivo con la rottura degli impianti di condizionamento che si è sanata a seguito della nostra pronta segnalazione ai competenti uffici dipartimentali e che ha provocato l’utilizzo di tanti “quattrini” da parte dell’Amministrazione, ecco scoppiare la grana pulizia alloggi che risulta essere ancora più grave delle precedenti.
La CONSAP invita la Direzione del I° Reparto Mobile a eseguire tutte le procedure per ritrovare le condizioni igienico-sanitarie previste dalle vigenti normative e annuncia la predisposizione (qualora regni inerzia e pigrizia) di una visita ispettiva, ai sensi dell’art. 50 D.Lgs.Vo 81/2008, da parte del nostro sindacato”.
Fonte: romatoday.it

Fonte: http://www.imolaoggi.it/2013/09/11/roma-sporcizia-e-topi-morti-in-alloggi-della-mobile-il-i-reparto-sembra-una-stalla/

trapianti8 SETT – I medici belgi hanno trovato una soluzione economica ed efficace per il problema della scarsità di organi adatti ai trapianti che c’è in Europa: i pazienti che chiedono l’eutanasia possono donarli. Alla 21a Conferenza di Chirurgia Toracica Generalehttp://www.estsmeetings.org/2013/ che si è tenuta a Birmingham, in Inghilterra, nel Maggio scorso, in un documento presentato dai medici dell’Ospedale Universitario di Lovanio  http://www.estsmeetings.org/2013/images/documents/ests-abstracts-2013.pdf  si legge che in Belgio i donatori eutanasizzati sono circa il 12,8% di tutti i donatori di polmoni: c’è sempre stata un’ottima riuscita clinica del trapianto. Essi auspicano quindi che con una maggiore consapevolezza del pubblico, coloro che chiedono l’eutanasia si prestino volentieri a questo gesto di estremo “altruismo e solidarietà”.
Il 12,8% cui si riferisce il documento, in un piccolo paese come il Belgio, sono solo 6 pazienti. Tre erano affetti da gravi patologie neuromuscolari e tre erano malati mentali. Tutti e 6 hanno espresso chiaramente il desiderio di donare gli organi e i team che hanno eseguito l’eutanasia e il trapianto sono stati nettamente diversi e separati (chissà perché, ci tengono tanto a sottolinearlo…).

Domenica 8 settembre abbiamo subito un attacco al sito dell'Osservatorio (www.osservatoriorepressione.org) rendendolo inaccessibile agli utenti.
Stiamo lavorando per riprinistare al più presto il corretto  funzionamento.
Per fortuna stiamo riuscendo a pubblicare gli aggiornamenti dalla vecchia piattaforma http://osservatoriorepressione.blogspot.it da cui potete seguirci in attesa del ripristino definitivo.

Continuate a seguirci e a sostenerci. A presto. Italo




Tra le canzoni romantiche di Tiziano Ferro si nasconderebbe un inno a Satana. "Da lui non me l’aspettavo. Anche in Imagine di John Lennon, nelle canzoni dei Led Zeppelin, dei Pink Floyd, dei Queen e in Hotel California degli Eagles ci sono chiari riferimenti o tracce nascoste che esaltano il Male". A parlare è Giuliano Marra, sacerdote della comunità Nuovi Orizzonti che ieri si è scagliato contro tutti gli artisti accusati di divulgare messaggi subliminali. Bersaglio numero uno: il cantante di Latina. La canzone incriminata è "Indietro", firmata insieme a Ivano Fossati, contenuta nell'album "Alla mia età".
Tiziano Ferro canta il verso: "No, non rivederti più. Se lontana non sei stata mai". Se ascoltata al contrario, esce fuori una voce gracchiante che dice: "Grazie Satana. Lui mi tiene libero". Secondo "gli esperti di messaggi subliminali", sarebbe proprio questo verso a incastrarlo come "satanista". Tiziano Ferro subisce l'ennesimo attacco da questi presunti "esperti": già in passato, infatti, aveva ricevuto accuse simili. Ma anche questa volta probabilmente le lascerà correre.

 Fonte: http://www.notizievangeliche.com/tiziano-ferro-accusato-di-satanismo-dal-religioso-marra-messaggi-subliminali-nella-sua-canzone-indietro/

martedì 10 settembre 2013
giovani
La crisi economica ha riportato l'Italia ad essere un paese di emigranti
Un rapporto dell'Ismu sui flussi migratori svela che per la prima volta negli ultimi anni il numero di stranieri immigrati nel nostro Paese è superato dal numero di italiani emigrati all'estero. La crisi economica ha riportato l'Italia ad essere un paese di emigranti, che non sono più poveri e poverissimi, ma perlopiù giovani laureati cui il nostro paese non offre alcuna opportunità.

di Andrea Degl'Innocenti

“Ci rubano il lavoro, sono sporchi, puzzano, sono criminali, lavorano in nero, non pagano le tasse, sono mantenuti dai nostri contributi”. Se state pensando alle chiacchiere da bar di qualche leghista sugli immigrati romeni, marocchini o albanesi vi state sbagliando. Sono – plausibilmente - le chiacchiere da bar di qualche razzista turco, argentino, tedesco o brasiliano sui recenti arrivi di un popolo tornato ad essere di migranti: gli italiani.
Già. I dati Ismu (Iniziative e studi sulla multietnicità) parlano chiaro: per la prima volta nel 2012 in Italia si sono registrati più emigranti che immigrati. Contro un saldo di +27mila stranieri sul suolo italiano rispetto al 2011, circa 50mila italiani – quasi il doppio - hanno fatto le valige e sono partiti all’estero. Così il bel libro di Gian Antonio Stella “L’orda. Quando gli albanesi eravamo noi” potrebbe tornare di estrema attualità.
Certo, oggi si tratta di un tipo di emigrazione molto diverso rispetto a quello dei 26 milioni che in varie ondate e nell’arco di circa un secolo (fra il 1875 ed il 1975) abbandonarono il nostro paese in cerca di un lavoro e di un futuro migliore. Gli emigranti di allora appartenevano alla fascia più povera della popolazione: mettevano i loro pochi averi nella famosa valigia di cartone chiusa con dei legacci di spago e partivano alla ventura.

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

Seguici su Facebook

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi