Post

Visualizzazione dei post da maggio 24, 2015

A Scandicci (FI) arriva il cimitero per gli animali d'affezione!

Immagine
Pubblichiamo molto volentieri il comunicato stampa del "Il Parco di Spazzavento":




COMUNICATO STAMPA
Il cimitero degli animali di affezione nascerà a Scandicci nel Parco di Spazzavento. Ma avrà una vocazione di area metropolitana
Tremila metri quadrati dei 6 ettari e mezzo complessivi di terreno del futuro Parco di Spazzavento dove sarà possibile tumulare gli animali di affezione: è questa la superficie che ospiterà, nel comune di Scandicci, il cimitero degli animali che inserito nel più ampio contesto territoriale del Parco, è destinato a diventare il cimitero per animali dell’area metropolitana fiorentina. A illustrare il progetto questa mattina presso il residence di Lebbiano, a Scandicci, in prossimità dell’area del Parco di Spazzavento, c’erano il vicesindaco e assessore all'Urbanistica del Comune di Scandicci, Andrea Giorgi, il presidente del Parco di Spazzavento, Marcello Carrai e l’architetto progettista del Parco, Duilio Senesi.

Appello per "riaccendere" c'era una volta

Immagine
Aggiornamento 26/05/2015

Non sono riuscito ancora ad accettare il fatto che la RAI, televisione pubblica, abbia "tagliato" i bellissimi documentari di Silvestro Montanaro... e chi seguiva "C'era una volta" sa di cosa sto parlando. Documentari bellissimi, molto profondi, guardarli era capire e conoscere il mondo e l'umanità, una vera finestra sul mondo, VERA e non patinata come gli articoli di promozione turistica. 

In questi giorni ho ri-guardato alcuni suoi documentari, su Youtube ce ne sono molti. Tutti bellissimi. Ho ri-guardato quello dedicato a Salvador de Bahia (https://youtu.be/JkvIKfX3q1w) e "Carne Fresca" uno straordinario documento di denuncia circa la prostituzione minorile (iniziano ad 8-10 anni) nelle favelas di Fortaleza. (https://youtu.be/4WryfYFzHjU) dove Silvestro parla con alcune bambine prostitute, con i loro genitori, con una capacità di trasmettere emozioni e di capire il contesto sociale davvero unica.
Documentari bellissimi, ch…