Post

Visualizzazione dei post da novembre 28, 2010

Parentopoli leghista all’Asl di Milano in una lettera a Maroni

Immagine
Il tutto nasce da una lettera fatta da un gruppo di operatori all'interno della struttura. Indice puntato contro il direttore generale Walter Locatelli, già dg dell'Asl di Lecco
Parentopoli alla Lega Nord. Una denuncia pesante che un gruppo di operatori dell’Asl di Milano hanno indirizzato direttamente al ministro dell’Interno. “Caro Maroni – si legge in una lettera spedita questa mattina – in tempi recenti ti sei espresso (noi ci facciamo gli affari degli altri) intendendo così garantire le priorità e gli interessi dei cittadini. In realtà anche la Lega si sta adeguando al clima di clientelismo che oramai impera nel nostro paese”. La lettera prosegue documentando la denuncia e mettendo sotto accusa il direttore generale dell’Asl Walter Locatelli“già ex sindaco di una maggioranza leghista a Brembate -anche lui bergamasco- di nomina leghista e lui stesso fiero di questa appartenenza”. I fatti della denuncia: “Dopo pochi mesi dal suo insediamento come direttore generale ha ritenu…

Wikileaks, il giornalismo deve difendere Assange

Immagine
Io non so quale sia il reato di cui si sarebbe macchiato Julian Assange, e condivido i dubbi di molti che lo conoscono, sulle indagini riguardanti le sue peripezie sentimentali. Quello che so è che da giorni, e precisamente da quando sono cominciate le pubblicazioni di Wikileaks, mi si accampa davanti, ogni sera in Tv, la faccia di un signore che in Italia fa il ministro degli Esteri e che si agita e che dice che quell’uomo lì va catturato al più presto perché – mirabile a udirsi! – “vuol distruggere il mondo”. Non ricordo un’analoga frase usata per Bin Laden, dopo l’11 settembre 2001. Si disse che voleva distruggere l’America. Ma di abbattere il mondo, nientemeno, nessuno parlò. Quanto alla religione musulmana, i più ragionevoli seppero evitare contaminazioni, lasciando in cattiva compagnia chi sproloquiò su una civiltà inferiore (Berlusconi, 26-9-2001: “L’Occidente deve esser consapevole della superiorità della sua civiltà”). Non fosse altro perché c’è una sura del Corano (la 3: 97)…

Pedofilia, i video che Ratzinger vorrebbe eliminare

Immagine
Video a cura del deputato radicale Maurizio Turco, ci racconta del Crimen Sollicitationis, quel documento segreto tra le altre cose, contiene oltre venti allegati. Sono le formule attraverso le quali i preti pedofili possono redimersi. Qualche preghiera, un po’ di scuse,  e anche il peggiore dei peccatori di carne può salvarsi…
- Il video descrive il più grande scandalo dell'Irlanda, un vescovo che sapeva e copriva un prete pedofilo, la testimonianza di una vittima, che da bambino veniva abusato quotidianamente, anche più volte al giorno... -

Prete pedofilo suicida dopo servizio delle Iene: i VIDEO

Immagine
Questo il servizio delle Iene sul prete pedofilo che si è suicidato pochi giorni fa.




Condividi su Facebook

Inchiesta: viaggio tra gli operai veneti tesserati CGIL che votano Lega

Immagine
Nelle regioni del nord, e in particolare in Veneto, cresce il numero dei lavoratori con la tessera della CGIL in tasca che votano Lega Nord:  per capirne i motivi, la Flai-Cgil (l’organizzazione dei lavoratori dell’agroindustria) ha realizzato con l’università Ca’ Foscari un' inchiesta dal titolo «Veneto Agro - Operai e sindacato alla prova del leghismo (1980-2010)». L’indagine è stata fatta attraverso questionari e interviste realizzate tra i dirigenti e i delegati sindacali iscritti alla Cgil in Veneto che non mostrano alcun imbarazzo nell’avere in tasca la tessera del sindacato più di sinistra e votare per la Lega Nord. In alcune interviste emergono chiaramente i motivi che spingono i lavoratori e i delegati sindacali a praticare questa "doppia identità", che non viene percepita come un controsenso. La Cgil, secondo un lavoratore che vota Lega, «è il sindacato che lotta, ha nome, ha dei valori». La Cgil in fabbrica dà risposte, ed è vissuta, alla pari della Lega, come…

Susan George: La politica prevalente dei nostri tempi, premiare i colpevoli e punire gli innocenti

Immagine
Dopo un breve periodo di destabilizzazione, auto giustificazione e occasionali mea culpa, gli stessi uomini e le stesse istituzioni che hanno precipitato il mondo nella crisi sono riemersi sani e salvi come fonte della verità e di ogni politica ragionevole.

Ricordate come le dottrine dell’onniscienza, infallibilità e autoregolazione dei mercati e dei pericolo dell’ingerenza statale nell’industria finanziaria si sono improvvisamente rivelate dei miti ingannevoli? Come i banchieri di investimento hanno smesso di dire in giro come si guadagnavano da vivere? Come la rabbia del pubblico contro i giganteschi salvataggi e bonus sembrasse per un momento pronta ad esplodere in direzioni imprevedibili?

Il pubblico aveva ragione. Grazie a due funzionari della Bank of England sappiamo che per la fine del 2009 i governi europeo, inglese e americano avevano regalato più di 14 trilioni di dollari (14.000.000.000.000 di dollari) alle banche in una varietà di pacchetti di sostegno. Nel caso dell’Ingh…

Povero un pensionato su 2, assegno Inps insufficiente

Immagine
Un pensionato su due vive in condizioni economiche disagiate, quota che sale al 70% tra gli artigiani in pensione. Per il 32% dei senior italiani e per il 45% degli ex artigiani l'assegno dell'Inps non basta ad arrivare a fine mese e per condurre una vecchiaia dignitosa; in 10 anni il quadro e' decisamente cambiato in peggio e il 33% degli over 60 guarda al futuro ''con timore e vede avvicinarsi tempi ancora peggiori''. E' quanto emerge da una ricerca della Cna sulle condizioni di vita degli anziani realizzata da Swg e presentata oggi nel corso di un convegno della Cna Pensionati .

Il quadro generale che emerge dalla ricerca, che ha indagato aspetti economici ma anche socio-culturali, raffigura un processo di lento ma inesorabile depauperamento dell'universo dei senior italiani, con una caduta non solo del potere di acquisto, ma anche con un mutamento del percepito esistenziale che incide profondamente sulle visioni e sui valori degli over 60. Il 5…

Socialisti al governo? I migliori servi di banche e padroni

Immagine
La sinistra di governo offre ampi servizi a banche e padroni di tutta Europa. Grecia, Spagna, e Portogallo sono utili esempi che confermano il trend, del resto potrebbe essere un utile modello per far pagare la crisi al popolo fargli credere che si va verso l'alternativa di società per portarlo invece nella fossa dell'Austerity.

CRISI:PORTOGALLO,APPROVATA FINANZIARIA CON MISURE AUSTERITÀ SALGADO SMENTISCE RUMORS, NESSUN BISOGNO DI SALVATAGGIO (ANSAmed) - LISBONA, 26 NOV - Il Parlamento portoghese ha approvato la finanziaria antideficit 2011 presentata dal governo del premier socialista Josè Socrates. Il documento finanziario è stato adottato con il voto favorevole dei socialisti e l'astensione del principale partito di opposizione, il Psd. Il giro di vite senza precedenti deciso dal governo per il 2011 punta a riportare il deficit pubblico dal 7,3% al 4,6% l'anno prossimo. La manovra prevede tagli agli stipendi degli statali, agli investimenti pubblici e alla spesa so…

Brescia, 8 Novembre: arresti e cariche IMMOTIVATE della Polizia - VIDEO

Immagine
Che a Brescia ci fossero stati scontri tra la polizia e i cittadini che facevano presidio sotto la gru dove erano saliti per protesta il "famoso" gruppetto di stranieri, è cosa nota: a tempo debito, non avevamo ritenuto opportuno parlarne, poiché la vicenda era ampiamente riportata da molti siti e persino da giornali e TV "di regime": ma questo video, che ci ha gentilmente segnalato da Anna P. che ringraziamo, non si può ignorare: 


Il video riprende ARRESTI evidentemente IMMOTIVATI, ordinati dal dirigente di PS che soprintendeva le operazioni, che alla fine ordina persino di caricare la folla: SENZA ALCUN VALIDO MOTIVO. 


Come è possibile, in un paese civile e democratico, che un dirigente di Polizia possa comportarsi in questo modo impunemente? Per di più, davanti alle telecamere che stanno filmando la scena, con la massima tranquillità, come se tutto fosse normale, dimostrando di essere sicuro di "poterlo fare", o se vogliamo di "passarla liscia"…

Wikileaks oscurato, ma digitando l'IP del nuovo server è visibile!

Immagine
Ringraziamo Giuseppina, una utente della nostra pagina Facebook per la segnalazione: le TV hanno detto che il sito di Wikileaks è oscurato, ma in realtà è ancora visibile:


Dalle pagine di Twitter Julian Assange accusa gli Stati Uniti di omicidio, dell'omicidio virtuale del dominio wikileaks.org, oggi non più raggiungibile in quanto il DNS sarebbe stato bloccato dal provider EveryDNS.net su ordine della Casa Bianca.

In realtà il provider si difende sostenendo che la chiusura del DNS è stata causata da una violazione del regolamento interno che disciplina il servizio, avendo WikiLeaks comportato disturbo al servizio offerto agli altri clienti: "L'interferenza - come dichiarato dall'azienda - sorge dal fatto che wikileaks.org è diventato l'obiettivo di numerosi e diffusi attacchi di rifiuto di servizio (DDOS). Questi attacchi hanno minacciato (e quelli futuri potrebbero minacciare) la stabilità dell'infrastruttura di EveryDNS.net, che premette l'accesso a qua…

Guadagnano in un anno più di noi in una vita: e scioperano??

Immagine
L'11 e il 12 Dicembre incroceranno le braccia - anzi, le gambe - i calciatori di serie A.

Causa della protesta, il nuovo contratto, che prevederebbe la possibilità per le società di vendere il cartellino dei calciatori a un'altra squadra anche senza il suo consenso, e una regola riguardante i calciatori "fuori rosa", che secondo le nuove regole dovrebbero allenarsi separatamente rispetto alla "prima squadra".

In Italia... centinaia di migliaia di lavoratori sono in cassa integrazione o in mobilità cresce la disoccupazione, ogni anno migliaia di famiglie varcano la "soglia di povertà" Le famiglie che prima non arrivavano alla "quarta settimana", ora non arrivano alla terza ...
Nel mondo... Milioni di persone muoiono di fame o per cause legate all'assoluta miseria. 1.200.000.000 di persone vive con meno di 2 dollari al giorno  muoiono ogni giorno 26.000 bambini, uno ogni 3 secondi ...
Cosa dire? Non ci sono parole...


VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA !!…

Tutti gli aiuti del governo ai super benestanti

Immagine
Quanto ha risparmiato il proprietario di tre case in Italia e una all’estero - Ecco la cronaca di due anni e mezzo di manovre e del loro impatto sui ricchi contribuenti

Il signor X è un benestante, diciamo pure un superbenestante. È anche piuttosto pignolo ed è solito annotare su un diario le notizie economiche più rilevanti per se stesso e per la sua famiglia. Questa è la storia di un caso emblematico, il caso di quegli italiani - non molti ma neppure pochissimi - che hanno un ottimo reddito e un cospicuo patrimonio, magari in parte nascosto al fisco. È la storia delle sorprese, tutte piacevoli, riservate loro, nonostante la peggiore crisi del dopoguerra, dagli ultimi due anni e mezzo di manovre. E puntualmente ricostruite in un immaginario ma realistico diario di famiglia.

Superbenestante, dicevamo. Il signor X possiede, oltre a un buon numero di obbligazioni e di azioni, tre appartamenti in Italia e uno all’estero. Su quest’ultimo non ha mai versato un euro al fisco. Sugli immobil…

L'ipocrisia di Giovanardi

Immagine
Poco dopo il decesso di Stefano Cucchi, Giovanardi se uscì difendendo gli agenti a scatola chiusa, nel tentativo evidente di insabbiare il tutto e confondere le idee all'opinione pubblica, dicendo "è morto perchè drogato e anoressico" (nonostante foto eloquenti) poi il caso è emerso nella sua gravità, e non si può certo nascondere, il Dipartimento Politiche Antidroga guidato da Giovanardi si costituisce parte civile...


"Giovanardi: Cucchi morto perchè drogato"
http://www.repubblica.it/2009/11/sezioni/cronaca/morte-cucchi-2/giovanardi-cucchi/giovanardi-cucchi.html


Condividi su Facebook

Obama? Quando parlava Berlusconi si addormentava....

Immagine
Il video, segnalato da Alberto T. che ringraziamo, è eloquente: durante il discorso di Berlusconi al "Congresso" degli Stati Uniti,  Obama appare completamente distratto, non applaude, e ad un certo punto, sembra quasi abbioccarsi...

Redazione nocensura.com



Condividi su Facebook

Pensioni: 2050, 1/5 sotto quella sociale

Immagine
Un quinto di coloro che andranno in pensione nel 2050 avranno diritto a una previdenza pubblica (quella derivante dai contributi versati durante l'attivita' lavorativa) piu' bassa dell'assegno sociale, che oggi e' di circa 450 euro. I piu' colpiti saranno donne e lavoratori precari. E secondo una ricerca dell'Universita' di Bologna con la fondazione Unipolis il rapporto fra pensione e salario percepito nell'ultimo anno di lavoro scendera' dal 70% attuale a poco meno del 50% fra 40 anni. (ANSA)

Condividi su Facebook

Le provocazioni di Spaccarotella, l'agente che uccise Gabbo

Immagine
Dopo la condanna per omicidio volontario, l’assassino del tifoso laziale decide di far finta di non aver capito perché

In questo Paese non c’e’ verita’ …nessuno vuole dire la verita’. I morti sono santi”. E’ lo sfogo del poliziotto Luigi Spaccarotella, condannato in appello a 9 anni e 4 mesi di carcere per l’omicidio volontario del tifoso laziale Gabriele Sandri. In un’intervista a ‘Oggi‘ – di cui il sito www.oggi.it diffonde alcune anticipazioni e una registrazioni audio – il poliziotto dichiara tutto il suo sconforto e la sua rabbia. “Sono un padre di famiglia, ma di me e dei miei figli non importa niente a nessuno”, sostiene Spaccarotella in un’affermazione che pare piuttosto senza senso: fosse anche poligamo e l’uomo più fertile dell’universo, questo non lo autorizzerebbe a mettere in pericolo le vite altrui in modo inutile.

LA RICOSTRUZIONE
“Adesso so che non rientrero’ piu’ in polizia – aggiunge – So che sono stato abbandonato da tutti anche da chi credevo amico … sono scomodo, h…

Pompei, arriva l’Onu: “Basta, serve un’ispezione”

Immagine
L’Unesco, l’agenzia delle Nazioni Unite per la tutela del patrimonio culturale, si dice “preoccupata” dei continui crolli. E manda gli ispettori.
Per l’Onu ciò che continua a succedere nel sito archeologico di Pompei inizia ad essere abbastanza. “Una serie di collassi strutturali a Pompei ha indotto a disporre una visita urgente da parte di esperti delle Nazioni Unite per ispezionare ed esaminare l’estensione dei danni ad uno dei maggiori siti archeologici”, recita il comunicato ufficiale del Palazzo di Vetro. Insomma, forse i provvedimenti degli staff tecnici italiani non erano sufficienti, se è vero che l’agenzia delle Nazioni Unite che tutela il patrimonio culturale, l’Unesco, ha disposto una ispezione ufficiale. Dopo la distruzione della Scuola dei gladiatori “e di altri crolli nei giorni scorsi, gli specialisti dell’Onu”, recita il comunicato, “arriveranno domani in Italia per esaminare lo stato di conservazione al World Heritage Site”. Un intervento che vuole riuscire a prevenire…

I giovani non hanno fiducia nel sindacato: i dati.

Immagine
I giovani lavoratori sotto i 31 anni non hanno fiducia nelle organizzazioni sindacali: a rivelarlo, sono i numeri. La CGIL conta circa 450.000 iscritti under 31, che costituiscono circa l'8% del totale degli iscritti, che si attestano a 5.697.774 (dato 2007). Poco meglio le altre sigle: La CISL ha 323mila iscritti under 31, mentre la UIL 315mila: rispettivamente il 14,2 e il 14,8 dei tesserati. Su base percentuale, il sindacato che piace di più ai giovani è l'UGL: anche se ha solo 164mila iscritti under 30, questi rappresentano il 30% degli iscritti.

Antonio - nocensura.com

Condividi su Facebook

Nuovo crollo a Pompei: secondo esperti tutto il sito è a rischio.

Immagine
Questa volta a ridursi in calcinacci (come disse Zaia in riferimento al crollo del Domus dei gladiatori) è stata la "Casa del moralista", chiusa al pubblico da sempre e situata a venti metri dall'edificio crollato un mese fa. Alla notizia, all'estero è stato dato molto più risalto di quanto ne ha avuto nel belpaese, destando stupore e indignazione in tutti gli amanti dell'arte. Fortunatamente, quest'ultimo crollo riguarda un muro di fondo della casa, sei-sette metri di materiale "incerto" e di scarso valore, formato solo da tufo e calcare.

Se il primo crollo poteva essere inaspettato (anche se di fatto non lo era, in quanto le condizioni in cui versava potevano presagire la caduta da un momento all'altro, e in ogni caso le autorità preposte, trattandosi di un'opera d'arte di valore inestimabile, dovrebbero vigilare con la massima attenzione) questa volta non ci sono scuse. Secondo autorevoli esperti, l'intero sito è a rischio.

Ma co…

Adro, il giudice: “Il sindaco paghi, e nella scuola la bandiera italiana”

Immagine
E’ la parola definitiva?  Certamente è una parola che volevamo sentire: la scuola di Adro (Brescia), diventata famosa per i circa 700 simboli del Sole delle Alpi che campeggiavano nell’istituto scolastico, voluti dal sindaco leghista Oscar Lancini, dovra’ esporre la bandiera italiana e quella dell’Unione Europea. Lo ha stabilito il Tribunale civile di Brescia, accogliendo un ricorso della Cgil, ordinando anche la rimozione definitiva ‘a spese del Comune’ del ’simbolo partitico’.

VIA IL SOLE, SI’ IL TRICOLORE
Il “Sole delle Alpi” nella scuola pubblica discrimina. Cosi’ il giudice Gianluca Alessio del Tribunale di Brescia accogliendo il ricorso della Camera del Lavoro, Flc e Cgil sul carattere considerato “discriminatorio” degli oltre 700 simboli affissi dall’amministrazione comunale su banchi, zerbini e vetrate della scuola di Adro.
Il Tribunale ha quindi ordinato la rimozione definitiva “a spese del Comune di Adro del simbolo partitico” e “l’esposizione della Bandiera della Repubblica …

Lo psichiatra della perizia: «Chiatti ucciderà ancora»

Immagine
Nei giorni scorsi si era diffusa la notizia (che abbiamo riportato anche noi) che Luigi Chiatti sarebbe uscito in permesso, suscitando un'ondata di indignazione. Il suo avvocato è intervenuto, chiarendo che il mostro di Foligno «non ha mai goduto di alcun permesso» ma infatti la concessione dei permessi è prevista per Giugno prossimo: condannato a due ergastoli in primo grado, la pena è stata ridotta a 30 anni in appello: e ovviamente la legge gozzini, che prevede per buona condotta, una reclusione della pena di 45 giorni ogni sei mesi, vale anche per lui: che ha beneficiato persino dell'indulto.

Ucciderà ancora
Nel 2004 fu lui stesso a dirlo: «uscirò tra venti anni e tornerò a uccidere, ma farò più attenzione». Lo psichiatra Vittorino Andreolli, al quale il pm affidò la perizia psichiatrica di Chiatti scrisse: «La sua personalità lo porta a comportarsi come un detenuto modello, ma con l'opportunità di uscire tornerà ad uccidere; e questo  lui lo sa perfettamente». Un profi…

Intercettazioni: il governo ha trovato come eliminarle. Non le paga

Immagine
Niente soldi per le aziende che ascoltano gli indagati a nome dello stato. Stanno tutte fallendo, e scrivono a Di Pietro.
Le aziende del comparto intercettazioni non possono accettare nuovi incarichi dalle Procure della Repubblica a causa dello stato di crisi dovuto ai crediti scaduti da diversi anni, vantati nei confronti del Ministero della Giustizia che, al 31 dicembre 2010, sfioreranno i 500 milioni di euro”: ricordate la polemica del governo contro le intercettazioni telefoniche ed ambientali? “Tutte le volte che allungo la mano sul telefono non mi sento di vivere in un paese civile in cui è garantita l’inviolabilità delle conversazioni”, diceva Silvio Berlusconi ospite ad Atreju, la festa dei giovani del PdL: solo una delle tante uscite affini sul tema. Era anche previsto un ddl che disciplinasse in maniera molto restrittiva la materia, definito dai critici la “legge bavaglio”: poi, per l’opposizione principalmente di Gianfranco Fini, saltò tutto. E allora, a quanto pare, per t…

Anm: le tangenti ci costano 60 miliardi all'anno. Italia peggio del Ruanda

Immagine
Dal XXX congresso dell'Associazione l'allarme delle toghe: "La lotta alla corruzione diventi una priorità". Poi l'attacco al governo: "La riforma è pensata per colpire la nostra indipendenza". Napolitano: "Ritrovare fiducia nella giustizia"

"Abbiamo assistito, a una serie di interventi episodici e contingenti dettati dall'esigenza di risolvere situazioni legate a singole vicende processuali e sempre mirati a limitare l'autonomia e l'indipendenza della magistratura". Lo ha detto il presidente dell'Anm dal palco del XXX congresso dell'Associazione il presidente Luca Palamara. Nel mirino c'è non solo l'annunciata riforma costituzionale ma anche i "non meno insidiosi progetti di legge ordinaria in materia di intercettazioni, processo breve e polizia giudiziaria svincolata dal pm".

Palamara si è detto poi "convinto che il rapporto tra la magistratura e gli altri poteri debba accantonare sterili …

Sicurezza sul Lavoro: Italia nel mirino della UE

Immagine
Procedura d'infrazione per l'Italia.

L'Italia nel mirino della Commissione Europea per non aver recepito correttamente la normativa europea sulla sicurezza e salute nei luoghi di lavoro.

In seguito al ricorso presentato da Marco Bazzoni, operaio metalmeccanico e delegato per la sicurezza, i servizi della Commissione intendono proporre all'esecutivo europeo l'avvio di una procedura d'infrazione per la violazione dell'articolo 5 della direttiva europea, relativo alla deresponsabilizzazione del datore di lavoro.

La proposta per l'avvio di una procedura d'infrazione potrebbe arrivare dall'esecutivo comunitario il prossimo gennaio.

Oltre alla violazione dell'articolo 5, Bruxelles ritiene che nell'ordinamento italiano ci siano anche altre disposizioni che possono risultare non congrue con il diritto europeo: la postizipazione dell'obbligo di valutazione del rischio di stress legato al lavoro e la proroga dei termini impartiti per la redaz…

Giovani tra 18 e 24 anni che vivono soli (o in coppia) nella UE

Immagine
La statistica si commenta da sola...

Svezia 62,3 %
Finlandia 61,8 % 
Danimarca 58,9 % 
Germania 48,0 %
Regno Unito 46,0 % 
Austria 44,0 %
Francia 39,0 %
Paesi Bassi 33,0 % 
Media UE 15 29,0 % 
Belgio 23,0 %
Romania 15,0 % 
Spagna 8,6 %
Lussemburgo 7,8 % 
Portogallo 7,0 %
Italia 3,0 % 
I giovani italiani sono "bamboccioni", come disse Padoa Schioppa? ... Oppure dipenderà dagli affitti troppo cari, la disoccupazione (o la precarietà del lavoro) e la debolezza dell'edilizia sociale italiana?
Condividi su Facebook