Post

Visualizzazione dei post da febbraio 15, 2015

DI ANORESSIA SI DEVE PARLARE!

Il video mostra il progressivo deterioramento di una ragazzina sprofondata nel tunnel dell'anoressia Pubblicazione di Cose che nessuno ti dirà di nocensura.com . Di #ANORESSIA si parla poco, troppo poco, nonostante il problema in Italia riguardi, in forme più o meno gravi, 150-200.000 ragazzine. I numeri del fenomeno sono questi. Allarmanti. Eppure non esiste prevenzione, e sul web al contrario ci sono siti, pagine, gruppi "Pro Ana", dove adolescenti che SOGNANO DI DIVENTARE anoressiche si scambiano consigli per riuscire a digiunare, a mangiare pochissimo, con i "trucchi" per non farlo capire ai genitori. Anziché oscurare i siti che propongono film in streaming, forse sarebbe il caso di oscurare quelli che incentivano e promuovono l'anoressia. Ma i primi danneggiano le lobby, mentre l'anoressia danneggia "solo" centinaia di migliaia di giovani, inoltre le malattie sono un business. L'anoressia rappresenta a tutti gli effetti

Stanno massacrando anche i fiumi e nessuno fa niente!!! ALLARME!

Immagine
A.R. per  nocensura.com Vi segnaliamo la denuncia pubblicata oggi da  ilsecoloxix.it  circa la pesca selvaggia ed illecita nel fiume Po ad opera di bande dell'est Europa che contrabbandano pesce. Per pescare utilizzano tecniche devastanti per la flora e per la fauna. OCCORRE CHE LE AUTORITA' INTERVENGANO SERIAMENTE! Ma purtroppo, mentre in alcune regioni del sud i forestali sono in forte esubero (1) migliaia di uomini impiegati in pochi km di territorio, il Corpo Forestale dello Stato è sottodimensionato, e più volte il governo ne ha ventilato la chiusura e l'accorpamento nella Polizia. (1) Una precisazione: i forestali in esubero in certe regioni sono quelli assunti dalla Regione, ovvero dall'amministrazione regionale, e non dallo Stato. Molti confondono i forestali regionali con il Corpo Forestale dello Stato: non è la stessa cosa, ne abbiamo parlato qui . I predatori del Po: le bande dell’est che massacrano il fiume Cacciati dalla valle del Danubio, come

La Polizia: «Se interveniamo ci linciano Se non agiamo, ci accusano» - No, non è così.

Immagine
Di A.R. per nocensura.com Leggo su Il Tempo:  La Polizia: «Se interveniamo ci linciano Se non agiamo, ci accusano» No, non è così. Generalizzare in questo modo è ASSURDO. Capisco l'esigenza delle autorità di difendere il loro non-operato, ma c'è intervento ed intervento.  Troppe volte abbiamo l'impressione che venga impartito agli agenti l'ordine di " caricare " quando sarebbe giusto evitarlo, o peggio quando farlo è ingiusto e ingiustificato, mentre talvolta quando tutti si aspetterebbero un intervento, questo non arriva. Non solo nel caso dei tifosi del Feyenoord: ricordiamo le polemiche scaturite in occasione di alcune manifestazioni, quando i " black block " sono stati lasciati liberi di sfasciare tutto, davanti agli occhi delle forze dell'ordine. Se " intervenite " come in questo video: è ovvio che sarete accusati. Se " intervenite " pestando studenti, disoccupati, pastori, lavoratori etc. che reclama

C'è un errore di fondo. Entrare nella casa di una famiglia NON è "furto".

Immagine
Vedi anche:  Legittima difesa: ecco quando si può reagire per la legge italiana A cura di nocensura.com I dati, pubblicati anche dal Corriere , parlano chiaro: in Italia viene svaligiata una casa ogni 2 minuti. Proprio così: 30 case svaligiate all'ora, settecento al giorno, settemila in 10 giorni e poco meno di 70.000 ogni tre mese. Con un trend in costante aumento, dovuto alla "legalizzazione di fatto" di questo tipo di reati. La prima volta che vengono beccati dalle forze dell'ordine, nella maggioranza dei casi i ladri non fanno nemmeno un giorno di galera. Ed è doveroso considerare che mediamente, quando un ladro viene pizzicato, l'ha passata liscia almeno 50 volte. Alla luce dei fatti, possiamo affermare che se una persona è priva di etica, di morale, di dignità, può ritenere conveniente andare a rubare. Con l'aumento dei furti, sono aumentati anche i casi di cittadini finiti nei guai per aver difeso la propria famiglia e la propria casa dai ma

La demenza di certi "link" su Facebook (e di chi li condivide)

Immagine
Clicca sulle immagini per ingrandirle In alto vi proponiamo due immagini, tratte da pagine Facebook, che hanno ricevuto numerose condivisioni: oltre 5.000 ne primo caso, un numero che continua a lievitare. Ebbene il fatto che il figlio del Presidente della Nigeria si conceda lussi sfrenati - come sovente avviene nei paesi poveri, governati da regimi autoritari - viene rigirato per colpire gli immigrati, come se il fatto che il figlio del presidente abbia regalato iPhone agli invitati al suo matrimonio fosse un indice di benessere del paese. Assurdo! Indipendentemente da come possiate pensarla circa l'immigrazione, come si può condividere una "riflessione" di quel genere? Una vera e propria offesa all'intelligenza del lettore e ancora di più di chi la condivide. Certamente l'Italia non può accogliere i migranti di mezzo mondo, specialmente in un periodo che non c'è lavoro per gli italiani e per molti stranieri già presenti nel paese: è legittimo crit

Turista italiano contromano in bici: arrestato e picchiato dalla polizia olandese

Immagine
Mentre le autorità italiane permettono ad un manipolo di tifosi facinorosi di spadroneggiare nelle zone turistiche più prestigiose della Capitale, devastando e danneggiando gravemente la Fontana della Barcaccia del Bernini in Piazza di Spagna, in Olanda le cose funzionano diversamente: non avrebbero mai permesso la gazzarra di ieri, GUARDATE COME ARRESTANO E MALMENANO UN TURISTA ITALIANO COLPEVOLE DI ANDARE CONTROMANO IN BICI... LORO SI FANNO RISPETTARE, ANCHE TROPPO!!! Fonte: guardalo.org Da pensare anche la vicenda dei due universitari italiani arrestati in Olanda   per futilissimi motivi: la loro carta d’identità elettronica era (erroneamente) stata ritenuta falsa dai poliziotti! Eppure si trattava di italiani, di giovani turisti, non certo di clandestini: era evidente. Arrestati e trattati da criminali per un errore degli agenti. Pubblicazione di Alessandro Raffa .

Quanto ci è costata tra danni e spese la partita Roma - Feyenoord?

Immagine
OLTRE ai danni perpetrati a Campo de Fiori, in Piazza di Spagna e in altre zone (danni permanenti alla Fontana della Barcaccia del Bernini) OLTRE al costo della sicurezza (centinaia di agenti mobilitati sin dal giorno prima della partita, durante la quale hanno prestato servizio, pare, circa 1.300 agenti) OLTRE ai danni di immagine per Roma e per l'Italia intera, con la Capitale in balia di ubriachi che hanno orinato in mondovisione sui più importanti monumenti storici Ci sono anche i danni sofferti dai commercianti, alcuni dei quali sono stati persino malmenati da tifosi entrati nei negozi prendendo merce senza pagare, altri sono stati costretti a chiudersi dentro per ore. La nota della Confcommercio: "TRE MILIONI DI DANNI" "A partire dalla sera del 18 febbraio e per tutta la giornata di ieri, a causa delle chiusure forzate, i negozi del centro hanno avuto una riduzione degli incassi ed un danno commerciale di circa 3 milioni di euro". E' la stim

Roma - Feyenoord: Capitale a ferro e fuoco. Ecco i video degli scontri

Immagine
Gli ultras del Feyenoord mettono a ferro e fuoco Roma Capitale, devastano, saccheggiano, orinano sui monumenti storici, Piazza di Spagna ridotta ad una latrina con i turisti in fuga.   Le nostre considerazioni sul caso le abbiamo espresse qui . Vi proponiamo alcuni video Aggiornamenti: Pubblicazione di Cose che nessuno ti dirà di nocensura.com . Pubblicazione di Cose che nessuno ti dirà di nocensura.com .

Tifosi olandesi spadroneggiano per Roma: ORA BASTA!!!

Immagine
Piazza di Spagna. La fontana ridotta ad una latrina. In centinaia ci hanno orinato dentro. A cura di A.R. per nocensura.com Tifosi olandesi mettono a ferro e fuoco la Capitale... tifosi che a casa loro NON si permetterebbero mai di fare confusione, perché LA PAGHEREBBERO CARA. Invece a Roma si permettono di spaccare tutto nelle zone turistiche più belle del mondo. Piazza di Spagna è ridotta ad una latrina, con i turisti che scappavano impauriti. Una guerriglia paurosa. Sono entrati nei negozi per rubare, picchiando gli esercenti che hanno provato a fermarli. Ne hanno arrestati solo 33 e potete st are sicuri che la passeranno liscia. ORMAI COME FUNZIONANO LE COSE DA NOI LO SANNO ANCHE ALL'ESTERO... Quando ALCUNI tifosi della Lazio hanno fatto i cretini in Polonia, le autorità hanno arrestato anche gente che non c'entrava niente, trattenendola per giorni. Quando accade in Italia invece non paga mai nessuno. Dopo l'umiliazione in mondo visione del tifoso serbo ch

Green Pride della Business Mobility

Immagine
Alphabet e la Fondazione UniVerde - in collaborazione con Coldiretti - promuovono l’iniziativa “Green Pride della Business Mobility”, volta a sostenere e conferire un riconoscimento alle aziende ed istituzioni che si sono distinte per aver implementato con successo soluzioni sostenibili di mobilità. Siamo lieti di invitarLa a questo convegno esclusivo dove si dibatterà di Smart Cities e Sharing Economy, eMobility e Infrastrutture di Ricarica, Corporate CarSharing e Programmi di Compensazione della CO 2 . Interverranno: Andrea Cardinali , Presidente e AD, Alphabet;  Alfonso Pecoraro Scanio , Presidente, Fondazione UniVerde;  Livio de Santoli , Professore Ordinario e Energy Manager, Sapienza - Università di Roma;   Angelo Consoli , Direttore dell'Ufficio Europeo di Jeremy Rifkin e Presidente del CETRI-TIRE S;  Roberto Moncalvo , Presidente, Coldiretti. Modererà il convegno  Stefania De Francesco , Responsabile Redazione Ambiente dell'agenzia ANSA. A seguire la consegna dei ric

Gheddafi: il testo originale dell'intervista del Marzo 2011

Pubblicazione di ISIS: il califfato degli orrori - news e approfondimenti .

Kyoto: “Governo festeggia con trivellazioni e norme ammazza rinnovabili"

Immagine
Kyoto: “Governo festeggia con trivellazioni e norme ammazza rinnovabili, speriamo in COP21 di Parigi” Un triste anniversario quello di oggi, del tutto trascurato dal Governo, che con lo Sblocca Italia e lo Spalma Incentivi ha dato il via libera a trivellazioni e inceneritori boicottando energia solare e rinnovabili”. Lo dichiara Alfonso Pecoraro Scanio in occasione del decimo anniversario dall’entrata in vigore del Protocollo di Kyoto, che nel 2007 da Ministro dell’Ambiente fu in prima linea nell’approvazione della strategia europea 20/20/20. “Serve un’azione che veda il coinvolgimento attivo di cittadini, istituzioni locali e Parlamento per abrogare le norme che stanno facendo arretrare l’Italia verso un passato fossile. La COP21 di Parigi sarà una tappa determinante nella lotta ai cambiamenti climatici: il passo da compiere è lavorare per il vero successo del nuovo protocollo sul clima da approvare alla Conferenza di dicembre 2015. È l’ultima possibilità per ottenere una svol

Dentro Chernobyl 29 anni dopo - Test nuceari USA: gli effetti per l'ambiente

Immagine
Sopra:  L'emittente russa RT (Russia Today) ha fatto un breve ma interessantissimo servizio sulla centrale atomica di Chernobyl, entrando nel cuore della centrale. Immagini esclusive e inedite! Sotto:  Gli effetti dei 67 test atomici compiuti dagli USA nell'Atollo di Bikini

Fukushima, quattro anni dopo ecco cosa sta succedendo ai bambini!

Immagine
Nella zona di Fukushima è tragedia. A quattro anni di distanza gli effetti delle radiazioni iniziano a manifestarsi: l'incidenza di malattie gravi è aumentata incredibilmente, in particolare per i bambini. Di questo ne avevamo già parlato anche un anno fa, ma oggi la notizia sta emergendo anche sui media main stream:  Un articolo de "Il Messaggero" di Venerdì 13 Febbraio riporta: TOKYO - Primi casi di tumore alla tiroide fra i bambini nell'area di Fukushima, colpita nel 2011 da un terremoto, uno tsunami e dalla fuoriuscita di materiale tossico dalla centrale nucleare. I dati che arrivano dal Giappone sono scioccanti.  Secondo un rapporto della  prefettura di Fukushima  su 75.311 bambini esaminati, 1 ha sviluppato recentemente un tumore e su altri 7 si nutrono dubbi. Questi stessi bambini risultavano perfettamente sani al controllo precedente. La prima fase dei controlli si era svolta su 298.577 dei 367.687 minori della regione della centrale nucleare ed erano

Renzi dichiara guerra, ma gli sbarchi dalla Libia proseguono!

Immagine
Un kamikaze dell'ISIS e la sua esplosione. Vedi le immagini originali su Facebook Dalla pagina FB  ISIS: il califfato degli orrori - news e approfondimenti Dopo mesi e mesi di indifferenza circa le sorti della Libia, stante l'avanzata jihadista, ora che la nazione è praticamente in mano agli islamisti (almeno per 2/3 del territorio) che minacciano di lanciare missili sulla Sicilia (ottima notizia per gli americani, che si sono visti bocciare dal TAR di Palermo il MUOS, e che ora sarà proposto come strumento di difesa eccezionale, per la Sicilia, l'Italia e l'Europa) Renzi e la sua cricca minacciano #ISIS di fargli la guerra; nello stesso istante, a largo di Lampedusa vengono avvistate ben 12 imbarcazioni di migranti! In mezzo ai quali, secondo gli intelligence di mezzo mondo, potrebbero infiltrarsi dei jihadisti, magari votati al martirio. #Renzi sta cadendo così in basso che siamo costretti, con sommo imbarazzo, a dare ragione a #Brunetta quando afferma che &quo

Ebola: storia di un virus inventato?

Immagine
Di Nico Forconi - "La teoria del complotto" "La mente scientifica non è tanto quella che fornisce le risposte giuste, quanto quella che pone le giuste domande."  Claude Lévi-Strauss PRINCIPALI FOCOLAI DI VIRUS EBOLA IN AFRICA E PRINCIPALI POZZI PETROLIFERI IN AFRICA     Quando si tratta di raccontare una storia, una storia vera, una storia che ci riguarda da vicino, che sia essa bella o brutta, crudele o spensierata, quando si tratta di raccontare una storia, di provare a persuadere qualcuno con una storia di vita vissuta, saper padroneggiare l'arte della narrazione è una dote molto importante. Alcuni la possiedono per natura, altri devono applicarsi per tutta la loro vita per provare ad impararla e, ahimè, non è detto che ci riescano. È anche per questo motivo che si utilizzano le immagini, perché quelle, ancor più delle parole, sono capaci di colpire dritto allo stomaco ed al cuore di chi le vede, sino a renderlo, paradossalmente, cieco. Il poter