Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Contenuti (tag)

varie democrazia leggi lobby casta editoriale governo esteri economia scandali fatti e misfatti salute mass media diritti civili giustizia ambiente USA sanità crisi centrosinistra centrodestra diritti umani povertà sprechi forze dell'ordine scienza libertà censura lavoro cultura animali infanzia berlusconi chiesa centro energia internet mafie europa riceviamo e pubblichiamo giovani OMICIDI DI STATO notizie banche carceri eurocrati satira immigrazione renzi scuola facebook euro grillo manipolazione mediatica guerra bilderberg pensione mondo signoraggio alimentari massoneria poteri forti Russia sovranità monetaria razzismo manifestazione finanza debito pubblico tasse israele siria disoccupazione UE ucraina travaglio agricoltura marijuana militari banchieri mario monti trilaterale califfo canapa germania geoingegneria ISIS terrorismo Grecia bambini obama vaticano Traditori al governo? big pharma inquinamento ogm palestina parentopoli napolitano enrico letta cancro vaccini tecnologia PD nwo equitalia Angela Merkel BCE armi austerity sondaggio umberto veronesi meritocrazia suicidi fini magdi allam nucleare cannabis m5s ministero della salute privacy video assad clinica degli orrori eurogendfor informatitalia.blogspot.it Putin marra sovranità nazionale staminali CIA bancarotta boston bufala droga monsanto prodi INPS elezioni fondatori del sito globalizzazione iene iraq politica troika evasione matrimoni gay nigel farage acqua anatocismo fmi nikola tesla società usura 11 settembre diritti draghi fisco fukushima golpe moneta pedofilia rothschild stamina foundation Aspen Institute FBI Giappone Onu africa alimentazione francia imposimato nsa ricchi terremoto torture Auriti Marco Della Luna adam kadmon aids attentati autismo bavaglio costituzione federico aldrovandi fiscal compact giuseppe uva lega nord nato petrolio roma servizi segreti sicilia slot machine sovranità individuale Cina Fornero Unione Europea borghezio casaleggio controinformazione corruzione crimea famiglie fed forconi giovanardi giustizia sociale goldman sachs influencer islam mario draghi mcdonald mes mossad pecoraro scanio propaganda proteste psichiatria rifiuti rockfeller sciopero spagna storia suicidio svendita terra turchia violenza virus aldo moro arsenico barnard bonino carne chico forti dittatura edward snowden elites false flag frutta inciucio india laura boldrini magistratura marine le pen no muos no tav nuovo ordine mondiale precariato prelievi forzoso privilegi prostituzione ungheria università vegan 9 dicembre Ilva Muos NASA Svizzera alan friedman alluvione chernobyl corte europea diritti uomo delocalizzazione dentisti diffamazione disabili donne ebola educazione elettrosmog esercito europarlamento farmaci gesuiti gheddafi hiv ignazio marino illeciti bancari illuminati informazione islanda latte legge elettorale marò microspia mmt ocse orban paola musu pensioni radioattività ricerca riserva aurea salvini sardegna sigaretta elettronica sigonella sindacati spread stati uniti stefano cucchi taranto telefono cellulare truffe online vegetariani veleni Alzheimer Chomsky Consiglio dei Ministri ETA Enoch Thrive Nichi Vendola PNL aborto aborto forzato affidamento amato anonymous anoressia antonio maria rinaldi argentina armeni arrigo molinari asteroidi baschi bersani bettino craxi bill gates bin laden boicottaggio boldrini brevetto btp by calcio cambiamento camorra carabinieri cervello chemioterapia cipro class action claudio morganti commercio di organi comunicazione contestazione controllo mentale corte dei conti cosmo cravattari crescita crocetta curiosità daniel estulin danilo calvani david icke davide vannoni degrado dell'utri denaro dentista denuncia disastro discriminazione diseguaglianza dogana domenico scilipoti dossier duilio poggiolini ebook egitto eroina etica eurexit fallimento fiat fido finanziaria fisica fisica quantistica follia fondi d'investimento genocidio ghiandola pineale giorgio gori girolamo archinà giuliano amato gold hollande ilaria alpi illiceità bancarie impresentabili indagini infermieri insetti interessi iran istruzione le iene libia lucio chiavegato luna malattie malta maratona mariano ferro mastropasqua meccanica quantistica melanoma messaggi subliminali messico metalli pesanti meteorite microchip microonde mistero mk ultra multe musica natura obbligazioni oligarchi omofobia oppt overdose papa francesco paradisi fiscali parkinson parma partito pirata patrimonio pena di morte pensiero positivo pesticidi phishing pianeti extrasolari piero grasso pizzarotti plastica polonia polverini pomodori portogallo pregiudicati presidente della repubblica prostata pubblica amministrazione quantum r-fid recessione regno di gaia riformiamo le banche rigore risveglio coscienze saddam sangue satana schiavi scie chimiche scippatori scoperto secessione senzatetto sert sfratto sisa snowden spammer speculazione spionaggio studenti tabacco tasso d'interesse teri terra dei fuochi tossicodipendenza trasfusioni trattato di velsen troll trust tsipras turismo twitter universo uranio impoverito uruguay vati verdura vessazioni veterinario bravo roma veterinario gianicolense vulcano wikipedia yellowstone
Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

sabato 23 febbraio 2013

Di Paolo Boggi
Questo è un post rivolto ai giovani che a breve si recheranno alle urne. Ai tanti che sono stati privati di una prospettiva di futuro, schiacciati da un debito che ha superato i 2mila miliardi. La cosa potrà far contorcere dalla rabbia, ma intendo qui svelare una specie di tabù. E cioè il “come vivevamo” delle generazioni che oggi hanno dai 50 anni agli 80 anni, che è la mia età. Se i giovani devono pagare il conto di tanti errori, bisogna guardare in faccia chi ha goduto di quel debito. Ma di ciò nessuno parla, perché è meglio l’idea che il debito sia una fatalità, una punizione divina: cari ragazzi non è così!
Io, da imprenditore che ha vissuto quel periodo, vorrei darvi qualche flash di vita dagli anni ’80, da quando il debito ha cominciato la galoppata. Voi che ora incrociate la coda di italiani alla Caritas, immaginate nel centro di Milano le code fuori dalle gioiellerie, dalle pelliccerie, dai negozi di lusso. In quegli anni l’Italia era tra i maggiori paesi importatori di Champagne e di Cachemere. Vedevo famiglie comprare anche dieci pullover di Cachemere scozzese Ballanthine, Breamar e Drhumor. Erano anni in cui la politica si faceva garantendo assunzioni nelle società pubbliche, bastava una tessera per avere un posto per sé o per il figlio, o una pensione a 40 anni. Tutti spendevano a babbo morto, circolava una quantità di denaro impressionante. Io certi giorni, nei miei negozi non sapevo come trasportare in banca la quantità di contante. C’era gente disposta a pagare il 30% in più per avere in anteprima l’ultimo modello di Mercedes. Il settore del tessile, la Moda, esplodeva e in centro venivano rilevate vecchie rivendite a prezzi miliardari, per ospitare boutique. C’erano marchi che si rifiutavano di venderti il capo se non tramite raccomandazione. Nasceva uno stilista al giorno, ovunque si vedevano o si ospitavano defilé. Lo Stato finanziava imprese a gente senza né arte né parte, poi in caso di fallimento (spesso avveniva nel giro di breve tempo) rilevava l’azienda con tutti i dipendenti e la trasferiva in qualche ente. Per il tessile c’era la GEPI ente statale nel quale confluivano le aziende fallite. Così lo Stato giorno dopo giorno si ingrossava, e le tasche dei politici si riempivano, e gli italiani avevano l’illusione di vivere nel Bengodi. Tanto bastava svalutare la moneta per far riquadrare i conti, cosa che ci rendeva invisi agli altri paesi. Ma a noi non interessava: noi brindavamo a Champagne.


Bill Gates, è fondamentalmente noto per essere il fondatore di Microsoft, l’azienda produttrice del notissimo sistema operativo Windows. Ricchissimo, si è ritirato dalla guida dell’azienda ed ora impiega tempo e denaro nel finanziare le tecnologie per la modificazione genetica, la geo-ingegneria, le vaccinazioni sperimentali e nel diffondere la buona novella della Monsanto salvatrice dalla fame nel mondo. Effedieffe
Nessuna sorpresa quindi nel leggere che Gates possiede 500.000 azioni della Monsanto. Controvalore: 23 milioni di dollari.
Ma è sempre Monsanto quell’azienda che è stata beccata a gestire in Argentina gruppi di lavoratori in nero, schiavizzati e costretti a lavorare 14 ore al giorno – per giunta spesso senza stipendiarli. Azienda che ricorre ai propri colossali fondi per pagare organizzazioni che falsificano letteralmente le dichiarazioni della FDA al fine di diffondere gli organismi geneticamente modificati.
Non mettiamo nemmeno in conto i suicidi di agricoltori in India, dovuti all’incapacità dei prodotti Monsanto di garantire i raccolti, suicidi che si verificano al ritmo di 1 ogni 30 minuti in quella zona agricola che è tristemente nota come ‘fascia dei suicidi’.
Bill Gates finanzia anche aziende che riducono i minori in schiavitù
Come se non bastasse, la Bill and Melinda Gates Foundation collabora con la Cargill con l’obbiettivo di diffondere la soia OGM nel 3° mondo. La Cargill è una multinazionale da 133 miliardi di dollari beccata anch’essa a violare le leggi sul lavoro ed incriminata dall’International Labor Rights Fund per traffico di minori dal Mali e per riduzione in schiavitù di minori come lavoratori nelle piantagioni di cacao, dove sono costretti a lavorare dalle 12 alle 14 ore al giorno, con paghe misere ed alimentazione insufficiente. L’azienda intanto continua ad acquistare cotone dall’Uzbekistan, dove è ben noto che sia il frutto di lavoro nero minorile.
venerdì 22 febbraio 2013

"Marra: Grillini siete dei mistificatori! Guardate (ascoltate) perché dico che il vostro 'cambiamento' è pro-banche. Spero quindi vinciate con il 70%, affinché in breve i fatti vi sconfiggano, perché siete l'ultimo stadio della 'rivoluzione per non cambiare'.. ALM"


Diffuso da Pas-FermiamoLeBanche

Mps/ All'Europarlamento domande sul ruolo di Draghi nella vicenda

Morganti: come ex dirigente Goldman Sachs e governatore Bankitalia


Bruxelles, 18 feb. Il presidente della Bce, Mario Draghi, è stato chiamato direttamente in causa sulla vicenda Montepaschi dalla domanda di un eurodeputato, durante un'audizione alla commissione Affari economici oggi a Bruxelles, come ex dirigente della banca d'affari Goldman Sachs (nel 2005) e come ex governatore della Banca d'Italia (nel 2007).

Durante l'audizione, Claudio Morganti - europarlamentare eletto con la Lega Nord in Toscana ma attualmente sospeso dal Partito - gli ha rivolto una domanda diretta, basandosi suelle recenti affermazioni di Alessandro Dassina, consulente di Santander durante l'operazione di vendita di Antonveneta a Mps, nel 2007. Secondo Dassina, in realtà Mps non aveva abbastanza soldi per comprare Antonveneta, e Draghi, come governatore di Bankitalia e responsabile della vigilanza bancaria, non avrebbe dovuto permettere l'acquisizione. "E' vero quel che dice Dassina, e perché allora Lei non ha bloccato l'operazione?" ha chiesto Morganti al presidente della Bce.

Appello Green Economy: prime adesioni da candidati M5S e Sel.

Pecoraro Scanio : "Basta tagli a rinnovabili e agricoltura"

“PER USCIRE DALLA CRISI SERVONO ECONOMIA E SOCIETA’ VERDI”


Appello lanciato da:Rifkin,  Petrini, Pecoraro Scanio, Elio Lannutti, Paul Connett,  Angelo Consoli, Livio de Santoli, Fulco Pratesi, Domenico De Masi, Rosario Trefiletti , e oltre 100 imprenditori della green economy

Primi Candidati sottoscrittori
Adriano Zaccagnini (Camera M5S Lazio 1)
Loredana De Petris (Senato SEL Lazio)
Maurizio Buccarella (Camera M5S  Puglia)
Alessandro Zan (camera SEL Veneto1)
Giusy Campo (Consiglio Regionale Lazio M5S)
Marco Furfaro (Consiglio Regionale Lazio SEL)
Carlo Alberto Pratesi (Consiglio Regionale Lazio Lista Zingaretti) ù

Pecoraro Scanio già ministro dell'agricolura ha dichiarato:
“Sono importanti queste prime adesioni per l’appello alla green economy proprio da parte dei candidati del movimento 5 stelle e di SEL.
Spero che nel prossimo parlamento ci sia una presenza ecologista coraggiosa, in grado di reintrodurre un conto energia per il solare davvero funzionante, di sostenere la bioedilizia, il trasporto elettrico e una agricoltura territoriale che valorizzi la filiera corta”.


Si è svolta questa mattina alla Camera dei Deputati la conferenza stampa di presentazione dell'appello "Per uscire dalla crisi servono economia e società verdi" che propone l'introduzione rapida nella prossima legislatura di provvedimenti a favore di un modello distribuito di energia e ad alta intensità di lavoro anziché di capitali per rilanciare l'economia reale e superare le logiche della finanza improduttiva e speculativa, e uscire dalla tenaglia "debito pubblico /recessione. 


L'appello  è stato  introdotto da Alfonso Pecoraro Scanio, Presidente della Fondazione Univerde, ed è stato illustrato da Angelo Consoli, Presidente del CETRI-Circolo Europeo per la Terza Rivoluzione Industriale e direttore dell'ufficio europeo di Jeremy Rifkin e Livio de Santoli, energy manager de La Sapienza, e Direttore del centro di ricerca Citera presso la facoltà di Architettura a Valle Giulia, entrambi autori del Manifesto Territorio Zero, per una società a emissioni zero, rifiuti zero e chilometro zero che ha ispirato l'appello ed il suo decalogo che si possono legge in allegato. L'appello, che  è  stato firmato da 100 imprenditori della green economy e ha giá ricevuto l'approvazione di candidati alla Camera, al Senato, e anche alla Regione Lazio appartenenti a SEL, M5S e lista Zingaretti, può essere firmato in rete a questa pagina web:  http://www.facebook.com/AppelloPerUnaEconomiaESocietaVerdi



Fonte: Fondazione Univerde


TRALASCIANDO CHE è UN VIDEO ELETTORALE, il video snocciola alcuni dati sul sistema sanitario: si parla tanto di 'federalismo' ma da quando la gestione della Sanità è stata passata dallo stato alle regioni è peggiorata e costa di più:

 "La scandalosa (mala)gestione della sanità, che per quanto ci costa dovrebbe avere i rubinetti dei bagni in oro, tra l'altro da quando la gestione è demandata alle Regioni i costi sono lievitati di 56 miliardi. Un pasto standard in alcuni ospedali costa otto volte quanto costa in altre." da 
http://youtu.be/73gSLepHRhA

Staff

monti

Ormai ci siamo. Mancano pochissimi giorni alle elezioni politiche. I sondaggi, si sa, non si possono pubblicare ma nelle sede delle principali forze politiche non si parla d'altro che di previsioni, analisi e stime sui risultati del voto. Il dato principale che emerge è la forte preoccupazione del centro montiano. Scelta Civica, dopo aver toccato percentuali di tutto rispetto subito dopo Natale, appare debole e qualcuno sia nel Pd sia nel Pdl ipotizza che tutta la coalizione del Prof non raggiunga il 10%. Altro che terza forza. Non solo. Gli uomini del premier uscente, dietro le quinte, lasciano trasparire i timori di un risultato del tutto insoddisfacente e per questo motivano spiegano la proposta di Monti della grande coalizione. Un modo per mettere le mani avanti prevedendo un flop alle urne. Ma non finisce qui. Se il Prof non va bene i suoi alleati vanno anche peggio. Sempre nelle stanze dei bottoni circolano indiscrezioni che descrivono Casini e Fini come donatori di sangue per Scelta Civica.
giovedì 21 febbraio 2013

E' iniziato da pochi minuti a Napoli il convegno di PAS-FermiamoLeBanche, che potete seguire in diretta streaming sul sito www.marra.it - Argomenti di discussione le BANCHE, SOVRANITA' MONETARIA, SIGNORAGGIO BANCARIO, BILDERBERG E MOLTO ALTRO... Presenti l'Avv. Alfonso Luigi Marra, capolista per PAS-FermiamoLeBanche al Senato in Lazio e Campania, la candidata Francesca Salvador e Vittorio Sgarbi: quest'ultimo non è candidato e non fa parte del PAS, ma sostiene le tesi dell'Avv. Marra.

Per seguire il convegno in diretta clicca qui

PS: Domani Venerdì 22 Febbraio il convegno del PAS sarà a Roma, alle ore 18:00 all'Hotel Westin Excelsior. Per maggiori info clicca qui


Staff nocensura.com


da Panorama:
Dieci persone sedute e due in piedi. Sei magistrati (eletto poi parlamentare), un poliziotto, una commercialista, una giornalista, due designer e Nichi Vendola. Ecco, dopo giorni di conferme e smentite, la foto della festa privata a cui parteciparono sia il governatore della Puglia sia il giudice, Susanna De Felice, che lo ha assolto il 31 ottobre scorso da un’accusa di abuso di ufficio.
L’occasione, nell’aprile 2006, è il party per i quarant’anni di Paola Memola, cugina commercialista del presidente della Puglia. Vendola, il primo a destra nell’inquadratura, siede vicino al compagno Ed Testa, designer canadese. Due posti più in là (li separa il capo della Squadra mobile di Foggia Alfredo Fabbrocini) si riconosce il volto sorridente del giudice De Felice.
In piedi dietro di lei, bionda e occhiali da sole, la festeggiata, Memola. A sinistra di De Felice, il compagno Achille Bianchi, all’epoca pm a Trani. Posto di capotavola per Teresa Iodice, altro sostituto procuratore barese. Alla sua destra Michele De Francesco, architetto e designer, accompagnato dalla compagna Carmela Formicola, nella foto con grandi orecchini rotondi, giornalista della Gazzetta del Mezzogiorno. Dietro di lei, sempre con gli occhiali da sole, Emma Manzionna, giudice del tribunale civile di Trani.


A cura di Daniele Di Luciano di LoSai.eu


Clicca sull'immagine per ingrandirla
"Utilizzo questo spazio per denunciare pubblicamente un tentativo di corruzione giunto oggi con regolare posta a mio padre." - dichiara sul proprio profilo Facebook Mariachiara Verrigni, che prosegue: "Nella lettera si promette un rimborso di una tassa già pagata dai contribuenti in cambio di un voto. Chi ha subito lo stesso ricatto come può denunciarlo in modo efficace?"


 Il post originale, che ha ricevuto oltre 17.500 condivisioni (una enormità per il post di un utente) lo trovate qui:  https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10200466766609048&set=a.1217680679503.34114.1153444216&type=1&theater staff x

mercoledì 20 febbraio 2013
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio
Lunga scia e stupore tra le segnalazioni, si tratta quasi sicuramente di altri meteoriti che traslano non lontani dal nostro Pianeta
Stando a diverse segnalazioni che ci sono giunte sulla nostra pagina di Facebook, una vera e propria scia luminosa capeggiata da un enorme oggetto luminoso sarebbe stata avvistata tra i cieli di Messina, Reggio Calabria e Catanzaro. Le testimonianze parlano infatti di una palla di fuoco che emanava un’intensa luce bianca che è traslato tra i cieli delle medesime località.
Come noto, il fenomeno è durato pochissimo tempo e presenterebbe diverse similitudini con quanto avvenuto quasi un mese fa, quando un altro enorme oggetto luminoso di colore verde è stato avvistato da nord a sud con tanto di fotografie e filmati che lo ritraevano. Potrebbe trattarsi di un meteorite.
Fonte: http://www.terremotinews24.it/eventi/ultimora-enorme-palla-di-fuoco-avvistata-tra-i-cieli-del-sud-italia-martedi-19-febbraio-2013/
Emma Bonino accoglie con un caloroso abbraccio Mario Monti,
al suo arrivo al Senato,  dopo la nomina a Senatore a vita.
Dopo che nei giorni scorsi è stata ventilata l'ipotesi di "una donna al Colle", Mario Monti sponsorizza la sua amica Emma Bonino, che come Monti ha ricoperto il ruolo di Commissario Europeo e con la quale condivide l'appartenenza al gruppo Bilderberg. A rivelarlo, il Messaggero di oggi.

Circa i loro rapporti avevamo accennato anche nell'articolo Vezzali: "Monti Presidente", ma l'ipotesi sembra sfumata: vediamo lo scenario...


Staff nocensura.com

Dopo lo scandalo sollevato da Zingales, che ha lasciato "Fare" rivelando che Giannino ha mentito su un prestigioso Master inserito nel proprio curricula, Libero di oggi titola così: "Fermate Giannino: finte pure le lauree"

E pensare che l'eccentrico Giannino aveva puntato moltissimo sulla trasparenza e sulla propria 'credibilità' ...

Belpietro sta rosolando Giannino

Di Fernando Pineda - formiche.it

C’è una sottile seppure evidente goduria giornalistica nell’interesse che il quotidiano Libero sta dedicando alla vicenda di Oscar Giannino.
Oggi il quotidiano diretto da Maurizio Belpietro titola in prima pagina: “Fermate Giannino, finte pure le lauree”. Ma al di là del titolo, il quotidiano milanese da giorni elenca contraddizioni e virate intellettuali del giornalista economico fondatore del movimento turbo liberista Fare per Fermare il Declino.
Un trattamento non troppo cordiale verso Giannino che, tra l’altro, è stato anche direttore di Libero Mercato, il dorso di economia e finanza del quotidiano quando era diretto da Vittorio Feltri.
D’altronde le evoluzioni e la genialità del giornalista economico negli anni hanno condotto Giannino a sostenere battaglie e idee a cavallo tra politica ed economia che nelle ultime settimane, da candidato premier, sono state celate e Libero si sta prodigando nel ricordare.

Ma anche di contraddizioni più palesi come quelle recenti quando ripetutamente ha stimmatizzato l’opera anche sul settore sanitario del governatore della Lombardia, Roberto Formigoni. Erano infatti note le opinioni di Giannino che in passato combaciavano con quelle di Comunione e Liberazione, e dello stesso Formigoni, come attestano anche gli archivi ad esempio del settimanale Tempi.
Ma oggi, proprio in questo ambito politico, Libero indulge mettendo in evidenza un rapporto anche economico tra Giannino e la Regione Lombardia. Il quotidiano diretto da Belpietro svela infatti che il candidato premier di Fare per Fermare il Declino ha potuto contare su una consulenza alla Regione per 500 euro a presenza in qualità di coordinatore del comitato scientifico dell’Istituto superiore per la ricerca, la statistica e la formazione della Regione Lombardia.





































Fonte: http://www.formiche.net/2013/02/20/belpietro-sta-rosolando-giannino/

Giannino verso le dimissioni
È il giorno della verità per Oscar Giannino. Come ha annunciato ieri lo stesso leader diFare per fermare il declino, oggi la direzione del movimento avrà sul tavolo le sue dimissioni.
E dovrà decidere se respingerle, confermando e consolidando la leadership del giornalista, o se accettarle. Intanto, secondo alcune indiscrezioni pubblicate dal sito Dagospia, ieri Giannino, davanti a più di mille sostenitori accorsi al teatro Orione di Roma, avrebbe urlato: "Io me ne vado".

Il blogger Michele Serra intervista Vincenzo Pisano, Direttore dell'Osservatorio meridionale per gli studi economici e politici.
SIGNORAGGIO E DINTORNI, OVVERO NON NASCONDIAMOCI DIETRO LA CULTURA
Michele Serra: Intervistiamo oggi Vincenzo Pisano, commercialista, economista, blogger, filomate e direttore OMSEP. Dottor Pisano, innanzitutto che cos'è l'OMSEP e di cosa si occupa?
Vincenzo pisano: OMSEP sta per acronimo di Osservatorio Meridionale per lo Sviluppo Economico e Politico. Si tratta in un Progetto in seno all'Associazione Filomati rivolto a studiosi e ricercatori nei vari campi del sapere al fine di elaborare strategie e piani di azione per portare il Mezzogiorno d'Italia a diventare sviluppato economicamente e socialmente, una piccola Corea del Sud in mezzo al Mediterraneo.
MS: Perchè chi si occupa, come lei, di economia, si occupa anche di cultura e per giunta di no-profit?
VP: La cultura è sapere, è conoscenza, essa sta alla base della ricerca. Si deve continuare ad apprendere sempre cose nuove per migliorare se stessi e aiutare gli altri.
Il settore no-profit in società complesse come la nostra è la terza gamba dello Stato negli interventi socio-assistenziali, perché ormai dove non arriva più il Settore Pubblico che è sistematicamente smantellato dal neoliberismo e dal Patto di Stabilità.
MS: E' proprio impossibile in Italia occuparsi di cultura?
VP: Impossibile no, ma difficile, perché in un posto dove il potere ama il popolo pecora e ignorante si viene ostacolati. Quando si fa un'associazione, non è che le amministrazioni locali facciano gli applausi. In un piccolo Comune come il mio, un'associazione che funziona sposta voti, e può far saltare gli equilibri.
"Se i soldi sono i nostri, perché ce li prestano?"
Chiedeva Grillo durante i suoi spettacoli, prima di
cessare definitivamente di parlare di signoraggio
Perché, caro Grillo, dici di voler far pagare le tasse, quando sai bene che non vanno assolutamente pagate ma abolite, visto che non sono altro che una conseguenza del signoraggio, sicché possono essere abolite semplicemente nazionalizzando le banche centrali? 

E perché non parli dell'eliminazione dell'anatocismo, delle commissioni di massimo scoperto e dell'accredito tardivo dei versamenti, che sposterebbe dalle tasche delle banche a quelle della società un paio di miliardi di euro al giorno?

Stai cioè facendo credere alle banche di essere filo-bancario per farti sostenere e attaccarle dopo le elezioni, o sei davvero filo-bancario e stai cercando, per conto delle banche, di far deragliare il cambiamento sul binario morto della «rivoluzione per non cambiare» in atto dal 10.5.1985, giorno in cui pubblicai la Lettera di dimissioni di un avvocato della CGIL dal sindacato e dal PCI ?

Nel 94 commisi l'errore di pensare fosse possibile appropriarsi del 'contenitore vuoto' creato da Berluschino, e lo attaccai solo dopo due anni e mezzo. Questa volta, se non prenderai posizione contro le banche, farò di tutto per evidenziarlo un istante dopo sia ai tuoi che a quella parte dell'opinione pubblica che non ti vota, perché nell'ambito delle tue folle manca qualcuno: l'avvocatura e la magistratura: le fasce sociali più colpevoli, ma anche quelle senza le quali il cambiamento – che deve essere innanzitutto giuridico e culturale – non si può fare.


Alfonso Luigi Marra

- - - 
Vedi anche:
Sara Tommasi nuda: "Beppe Grillo faccia di banca" (Video)


Al video di Marra, Grillo risponde con un articolo ironico: "Grillo e la spectre" - vedi la replica di Mara: Marra risponde a Grillo: "riprendi la lotta al signoraggio"

Valentina Vezzali: "Monti mi ha detto che probabilmente diventerà Presidente":

Mario Monti si sente sicuro di diventare il prossimo Presidente della Repubblica. Lo ha dichiarato candidamente la campionessa di scherma Valentina Vezzali, divenuta celebre, probabilmente, più per il 'siparietto' televisivo con Berlusconi (che pubblichiamo di seguito) che per le medaglie. Monti le ha offerto un viaggio di 5 anni in parlamento, trattamento all inclusive. Nel suo curriculum la campionessa non ha precedenti esperienze politiche, tuttavia a giudicare dagli elogi sperticati che aveva riservato a Berlusconi quando era premier, traspare una tale "sudditanza nei confronti del potente" che la rende probabilmente molto idonea a quello che è ormai divenuto il ruolo del parlamentare, o meglio dei deputati dei partiti che l'Avv. Marra definisce "PUB", Partito Unico delle Banche: Monti-UDC-FLI-PD-PDL ma anche tutti gli altri, che nel migliore dei casi si limitano a fare "opposizione di facciata", senza mai affrontare "il problema dei problemi", la mancanza di sovranità monetaria e tutte le sue derivazioni. Parlamentari che nella maggioranza dei casi votano, seguendo le indicazioni del 'capobastone' senza avere nemmeno la più pallida idea di quello che votano: come è avvenuto con il fiscal compact, anche se probabilmente qualche dis-Onorevole sapeva bene cosa prevede, e proprio per questo ha fatto finta di non saperlo...

Il 'siparietto' di Valentina Vezzali con l'ex
premier Berlusconi. A fine articolo il video.
Torniamo a Mario Monti Presidente. La Vezzali ha dichiarato che quando ha conosciuto Mario Monti, egli si è presentato come Senatore a vita e come probabile futuro Presidente della Repubblica: hai capito il sobrio massone del Bilderberg, che va a fare il figo con le bionde? Scherzi a parte, sicuramente si è presentato così per conferirsi la massima autorevolezza, ma ha detto una grande verità: infatti Mario Monti è tra i "papabili", tra cui c'è anche Romano Prodi, pronto a tornare nuovamente a servire Goldman Sachs, la Trilateral ed il Bilderberg, di cui è autorevole esponente. Prodi con Monti ha anche in comune l'esperienza di Commissario europeo, i quali vengono nominati probabilmente dal Bilderberg stesso. Anche Emma Bonino nel periodo in cui era Commissario europeo partecipava al meeting dei potenti del mondo.

Valentina Vezzali ha rivelato questo particolare perché non ha esperienza politica, ha parlato con franchezza, senza considerare che rivelare particolari come questo pubblicamente non è politicamente conveniente.

Monti al Colle? Ipotesi probabilmente sfumata...
L'ipotesi Monti al Colle è stata sicuramente attentamente vagliata dai lor signori, ma negli ultimi tempi si è affievolita, in quanto Monti inciderà molto di più nelle vesti di premier, che tornerà ad indossare sicuramente: in un modo o nell'altro. Indipendentemente da quale sarà l'esito delle urne, che comunque è "pilotato" mediante la propaganda mediatica ed i vari scandali, Monti tornerà probabilmente a guidare il paese.

Il centrosinistra (ed i loro media) se non lo hanno agevolato, certo non hanno fatto niente per frenare il recupero di Berlusconi, in modo da garantire quell'ingovernabilità che consentirà alla sinistra di spiegare all'elettorato "che per governare hanno bisogno di Monti", anche se lasciare il centrodestra all'opposizione sarebbe sconveniente: tornare all'ammucchiata e governare senza opposizione è sicuramente più opportuno per gli interessi di tutti.

Negli ultimi giorni per quanto riguarda il Colle, è uscito anche il nome dell'ex tesorire del PSI di Bettino Craxi: l'intramontabile Giuliano Amato, nome sul quale ci sarebbe la convergenza del centrodestra. Uomo da 32.000€ al mese tra pensione e vitalizio, è il maggior consulente in Italia per la Deutsche Bank. Una garanzia: ma non certo per i cittadini.


Grillo, binario morto del dissenso...
L'unica opposizione saranno i ''deputati a 5 stelle'' che però sembra abbiano firmato per fare gestire la comunicazione ed i relativi fondi (per un gruppo di 70/80 deputati sono qualcosa come 10 milioni all'anno) ad un'agenzia di comunicazione.... (indovinate quale) deputati a 5 stelle che se non cambia qualcosa non andranno nemmeno in TV (precludendosi 20 milioni di cittadini che non navigano sul web) e visto che rifiutano il finanziamento pubblico faranno ben poco, oltre che pubblicare qualche link su Facebook. I 70 milioni di euro che Grillo lascia nelle casse dello stato - e che la casta impiegherà chissà come - sarebbero stati fondamentali per fare VERA opposizione, in una situazione tragica, da questo punto di vista, come quella italiana. Beppe Grillo avrebbe potuto finanziare un bel giornale libero, dando lavoro a decine di giovani giornalisti, ma anche premiando l'impegno degli attivisti a 5 stelle che si sono impegnati di più, offrendo un servizio eccezionale, di cui ci sarebbe un gran bisogno per contrastare una casta miliardaria che dispone di TV, decine di giornali, e qualcosa come 100.000 giornalisti, il 99,9% dei quali sono a libro paga di qualche partito, direttamente o indirettamente. La casta inoltre è finanziata da potenti lobby: Ilva elargiva decine di migliaia di euro al PD ma anche al PDL (e alla Chiesa, per non farsi mancare niente) e molti sul web si domandano se parte di quei 95 miliardi e 500 milioni di euro che le lobby delle slot machine hanno risparmiato, avendo sanato con 2,5 miliardi un'evasione fiscale di 98 miliardi, non siano finiti nelle casse di qualche partito: un dubbio legittimo, vista la portata dell'operazione, e visto come funzionano le cose in Italia. Come se non bastasse, le lobby delle slot inoltre hanno ricevuto anche altri regali dai governi: anche dopo la 'sanatoria' da 95,5 miliardi di euro..


Staff nocensura.com

Il siparietto di Valentina Vezzali con l'ex premier Berlusconi


Le catastrofi naturali più rilevanti degli ultimi 150 anni;

Sapevate che nel 1908 un "terremoto + tsunami" ha provocato 120.000 morti tra Messina e Reggio Calabria? Nel 1915 ad Avezzano, in Abruzzo un sisma ha provocato 33.000 decessi. Due VERE E PROPRIE ECATOMBE per i quali non c'è nessuna commemorazione (o probabilmente ci sarà, ma solo a livello locale...)


Staff nocensura.com



L'immagine su Facebook la trovi qui
Oscar Giannino

L’annuncio dell’economista su FB: ‘’Italiani non si possono fidare di un candidato leader chemente sulle proprie credenziali accademiche’’ . La replica: ''Non ho preso master ma ora pensiamo al voto''

''E' con una disperazione profonda che ho rassegnato le mie dimissioni da 'Fare per Fermare il Declino'''. Lo annuncia l'economista Luigi Zingales, in un post su facebook. La decisione dopo aver scoperto che ''Oscar Giannino ha mentito in televisione sulle sue credenziali accademiche'', vantando di avere un master ''anche se non era vero''. Sempre via Facebook, Giannino replica ammettendo sì di ''non avere preso il master alla Chicago Booth'', di considerare ''giusto'' e ''necessario'' il ''chiarire in pubblico l'equivoco'' ma invitando ora a concentrarsi sul voto, visto che mancano pochi giorni alle elezioni. ''Ora gambe in spalla, e occupiamoci di raggiungere il risultato che è a portata di mano''.

Zingales precisa di non lasciare il movimento perché in disaccordo con le proposte di Fare: ''Credo fermamente nelle idee che abbiamo portato avanti insieme. Ma ho sempre pensato che anche le idee più sane abbiano bisogno di gambe sane’’. Insomma ‘’ per cambiare l'Italia c'è bisogno anche di rigore nel metodo: onestà, trasparenza, ed accountability, che significa che tutti, a qualsiasi livello, devono rendere conto agli altri del proprio operato'' ma, dice Zingales, ‘’negli ultimi giorni mi sono reso conto che questi tre principi non sempre si applicano al vertice di Fare. Dopo aver provato, per quattro giorni, a fare di tutto per cambiare le cose, non mi resta che una via di uscita: dimettermi''.
martedì 19 febbraio 2013

microwaveskullEsiste da dieci anni una prova, che il tribunale svizzero ha soppresso, che dimostra come il cibo trattato con le microonde possa danneggiare il sangue in modo rilevante. Studi più recenti hanno aggiunto prove evidenti che il forno a microonde è un rischio per la salute. Nel 1989, un nutrizionista svizzero, il Dottor Hans-Urich Hertel fece delle scoperte allarmanti sull'uso del forno a microonde. Ma nonostante ciò per più di dieci anni ha dovuto lottare per avere il diritto di far sapere al mondo che cosa aveva scoperto.

Il punto che ha cercato in tutti i modi di rendere noto al pubblico è di interesse vitale per i consumatori : tutti i cibi che vengono cucinati o scongelati nel microonde possono causare dei cambiamenti del sangue che indicano lo sviluppo di un processo patologico presente anche nel cancro. Nonostante ciò, Hertel per tutto questo tempo, è stato preso in giro dai fabbricanti di forni a microonde che hanno usato le leggi svizzere sul commercio per tappargli la bocca al punto di minacciare di rovinarlo.

Nel Marzo 1993, il Tribunale per il Commercio di Berna, a segui-to di una denunzia della Associazione Svizzera dei Produttori di Apparecchi Elettrici Domestici ed Industriali, ha fatto divieto al Dottor Hertel di dichiarare pubblicamente o per scritto, che i forni a micro-onde sono dannosi alla salute. Non ubbidire a questo ordine avrebbe potuto significare una multa di 5000 Franchi Svizzeri o addirittura un anno di prigione.

La Corte Federale di Losanna ha confermato questo verdetto nel 1994 giustificandolo sulla base della Legge Svizzera contro la Concorrenza Sleale che proibisce "dichiarazioni discriminanti, false, ingannevoli e dannose contro un produttore e i suoi prodotti" (Giornale delle Scienze Naturali, 1998;1: 2-7) una legge che prende esclusiva- mente in considerazione la facoltà di impedire il commercio in sé e non l'intento di nuocere.
Non ci sta, e  ritira la sua candidatura dalla corsa elettorale. Non gli va di  stare in una coalizione che dopo le elezioni aprirà a Monti truffando un sacco di persone con la scusa del voto utile.  Buona lettura.

Da paeseroma.it - Articolo di Alessia Forgione Qui 


il jpg del cartaceo
Candidata con il centro sinistra (Psi), nonché esponente locale del suo partito (Guidonia e Tivoli), Marta Baldassarini si ribella alla decisione presa ai vertici del suo schieramento a livello nazionale, ovverosia: allearsi con Mario Monti in caso di mancanza dei voti per garantire il nuovo governo.

E il “sì” a Monti sarebbe stato ribadito proprio da un big del Psi, nei giorni scorsi al Tg5, Bobo Craxi, candidato senatore di spicco per tutta la lista.
Proprio a lui la Baldassarini avrebbe chiesto di «chiarire» in pubblico – più precisamente nell’incontro aperto alla cittadinanza svoltosi domenica scorsa a Guidonia – la linea politica nazionale, ribadendo che chi si è candidato poco più di due settimane fa’ in una lista che a detta della stessa candidata «deve stare a fianco al popolo, ai lavoratori e a tutti gli strati più deboli» non potrebbe spiegare «in nessun modo, davvero» una strategia elettorale di appoggio a fazioni «notoriamente al servizio delle lobby finanziarie e dei poteri forti». Ma non sarebbe stata confortante la risposta del leader socialista, che avrebbe sottolineato in maniera secca la “necessità” di appoggiare il cosiddetto ‘centrino’ in caso di mancanza di “numeri” all’indomani del voto, lasciando probabilmente intendere uno sforzo condiviso nel suo stesso partito di sostenere una linea Bersani, già declamata dallo stesso leader Pd in questi giorni e ampiamente discussa sulle cronache nazionali.

HamburgerLo scandalo della carne equina, etichettata come manzo, dilaga in Europa.
Nel Regno Unito la contaminazione riguarderebbe anche cibi serviti nelle mense delle scuole, negli ospedali, nei pub e negli alberghi. Le autorità britanniche che hanno disposto controlli su 2500 prodotti hanno reso noto che soltanto 29 sono risultati positivi e che la percentuale di carne di cavallo non supererebbe mai l’1%.
Ma le rassicurazioni non bastano.
“Penso – dice la mamma di un bambino che frequenta la scuola Bowerham – sia sbagliato. È disgustoso. Solo per fare soldi. Non è giusto. Tu paghi per quello che dovrebbe essere. Se è manzo è manzo, non un’imitazione”.
Queste finora le cifre dello scandalo alimentare: 750 tonnellate di carne equina, proveniente per lo più dai macelli della Romania; 45 milioni di pasti pronti contaminati e distribuiti in 12 Paesi. E mentre Bucarest respinge le accuse di false etichettature, Bruxelles prova a minimizzare.


Fonte: ecplanet.com


Vedi anche: Azienda greca esporta in Europa hamburger: prodotti con carni di asino!
23207-standard-poor-s.jpg

Moody's declassa Standard & Poor's: è la guerra del rating

Di Dario Saltari
 
Se pensavate alle agenzie di rating come un blocco monolitico pronto a fare fuoco compattamente contro chi non rispettava i loro diktat, vi sbagliavate di grosso. McGraw-Hill, gigante della finanza che controlla tra le altre cose Standard & Poor's, infatti, è stato declassato da Moody's, una delle agenzie di rating rivali. È Bloomberg a riportare la notizia.
Il rating sul debito di McGraw-Hill, infatti, è stato fatto passare, declassandolo di due notch, da A3 a Baa2, ovvero appena due notch al di sopra del "livello spazzatura".Moody's, inoltre, ha dichiarato che il rating potrebbe essere rivisto al ribasso ulteriormente in futuro.

Tra le motivazioni principali della revisione del rating troviamo la vendita a novembre della cosiddetta education unit di McGraw-Hill, ovvero l'asset che produceva tra le altre cose importanti software nell'ambito dell'elaborazione scientifica e matematica, e ovviamente l'avvio da parte del governo americano di un'enorme causa contro Standard & Poor's, accusata di essere stata tra le maggiori responsabili della bolla finanziaria del 2007.


Monti, di fronte alla reazione dei media internazionali, che hanno tradotto e pubblicato la denunzia che ho presentato il 1.2.2013, con il numero 050429, alla Procura di Roma contro il Bilderberg e circa la sua appartenenza ad esso, risponde che: «Il club Bilderberg non è una setta segreta. Magari qualche politico italiano ci andasse! Ci aiuterebbe ad uscire da un isolamento politico e culturale italiano».
Sennonché lo schema giusto è invece che lui mi denunzi per calunnia, quindi io denunzi a mia volta lui per calunnia, e che si faccia il processo per stabilire se il calunniatore sono io o è lui. Fermo restando che la magistratura non è neutra rispetto al Bilderberg, altrimenti sarebbe intervenuta da tempo, sicché, nonostante la fondatezza delle mie affermazioni sia evidente, sarebbe un duro scontro.
In ogni caso, poiché quel che conta è il giudizio della collettività, faccio osservare che ho ampiamente motivato la mia denunzia, mentre il fatto che il Bilderberg non sia occulto e sia un circolo di persone per bene è solo una mera affermazione di Monti.
Denunzia che spero la stampa italian voglia divulgare adeguatamente, che riporto di seguito, e che invierò ora tradotta in dieci lingue alla stampa mondiale, perché in certi punto le traduzioni pubblicate dai media stranieri sono un po' approssimative.
L'ideale tuttavia, visto che Monti ha tanta propensione ai confronti, sarebbe che accettasse di confrontarsi con me in televisione.

Alfonso Luigi Marra

PROCURA DELLA REPUBBLICA DI ROMA. 
Denunzia dell'appartenenza di Mario Monti e altri 
all'organizzazione criminale e occulta denominata Circolo Bilderberg.
Io sottoscritto Alfonso Luigi Marra, nato a San Giovanni in Fiore (CS), ed elettivamente domiciliato in Napoli, Centro Direzionale G1, denunzio l'appartenenza del sig. Mario Monti, nato il 19.12.43, e dei vari altri personaggi di seguito indicati, al circolo Bilderberg, in relazione a due profili. 
Il primo l'occultezza, e il secondo la tremenda illiceità dei fini del Bilderberg che, anche secondo testimonianze come quella dell'On. Ferdinando Imposimato, desunta da carte processuali, consistono nel configurarsi come un «governo mondiale occulto mirante a destabilizzare le democrazie anche attraverso le stragi».



lunedì 18 febbraio 2013

FUORI DA QUESTA EUROPA - Intervista a Bruno Poggi



Scrivono km di programmi, proclami, promesse, CAZZATE quando basterebbero 2 parole: 1) SOVRANITA' 2) MONETARIA.

Se tornassimo PADRONI della NOSTRA moneta, avremmo risolto immediatamente tutti i problemi legati alla 'crisi' e potremmo DAVVERO non ridurre, ma praticamente ELIMINARE le tasse...

SOLO A TITOLO DI INTERESSI il debito pubblico, originato non dagli sprechi e dalle ruberie come credono in molti [*1] ma da un sistema economico-monetario TRUFFALDINO basato sul DEBITO, paghiamo 80-100 miliardi, in base allo 'spread', un parametro che hanno creato loro e che loro gestiscono come vogliono in base agli obiettivi che si prefiggono.

La banca centrale PRIVATA - BCE - stampa denaro 'dal nulla', senza nessuna 'copertura' e lo PRESTA alle banche commerciali, pretendendo un interesse dell'1%; queste anziché immetterlo in circolazione, prestandolo alle imprese che hanno bisogno di credito, lo prestano agli stati ad un tasso che in Italia è arrivato al 6,5% (quando lo spread era sopra quota 500) in Spagna ha superato l'8% mentre in Grecia addirittura al 15% !

(Se non sai di preciso cos'è lo spread: lo spread è il "differenziale" tra il tasso praticato sui titoli tedeschi e quelli delle altre nazioni. La Germania paga un tasso poco superiore all'1% pertanto "Italia con spread a 400" significa che paghiamo il 5%; "Spagna a 500" significa che pagano un tasso del 6% e così via...)

Se consideriamo che il nostro debito pubblico è di 2.000 miliardi, ogni punto percentuale di interesse ci costa 20 miliardi di euro; il lungo periodo di spread elevatissimo ci è costato cifre da capogiro, come dimostrano i CONTI PUBBLICI, numeri non 'interpretabili'...

A questa 'gabella', se ne aggiungono altre: come il MES, che ci costerà 125 miliardi di euro: è scritto a chiare lettere sul testo del trattato, ed è INCOMPRENSIBILE come i cittadini che hanno appreso la notizia non siano quantomeno 'sorpresi' del fatto che i mass media che ascoltano non ne abbiano parlato; come non hanno parlato del fatto che questo organismo sovranazionale non sarà soggetto a nessun controllo da parte degli stati membri e non potrà essere indagato e/o sottoposto a procedimenti giudiziari salvo che questi siano approvati... dall'organo stesso!

Poi c'è il fiscal compact: mediante al quale, dopo averci spolpato con gli interessi, ci lasceranno in mutande, ad iniziare dai "gioelli nazionali", Finmeccanica, Eni, Enel, Poste etc...

[*1] I politici per finanziare sprechi e ruberie hanno sempre creato nuove tasse, aumentato quelle esistenti: ma non hanno provocato il debito pubblico, che ha una natura totalmente diversa...


Alessandro Raffa


Quando il sistema cadrà e trionferà la giustizia, per i politici, ma anche per i giornalisti, che hanno sostenuto a spada tratta "che il signoraggio è una bufala" mentendo sapendo di mentire, dovranno esserci punizioni ESEMPLARI; dovrà essere introdotta una fattispecie di reato specifica per questi CRIMINI contro l'umanità... (ovviamente il discorso vale per tutte le questioni di natura simile)

Ovviamente coloro che hanno creduto in buona fede che fosse una 'bufala' e che per superficialità e disinteresse non hanno approfondito il discorso è diverso: io parlo di quei professionisti che non possono non conoscere il problema, ma che utilizzano la loro bravura nella comunicazione per disinformare...

Il "perdono" ci potrà essere solo per chi si è pentito in tempo, magari rivelando a tutti le 'pressioni' che hanno subito, ammettendo pubblicamente "come funzionano le cose" nelle grandi testate...

queste persone a me fanno schifo, e le considero a tutti gli effetti dei CRIMINALI e dei DELINQUENTI: fino a dieci, quindici anni fa in occidente si viveva abbastanza bene, ma che il mondo fosse in mano ad un gruppo di assassini era già chiaro: le guerre che hanno dichiarato per interessi, il fatto che lucrano sulla miseria, sulla fame nel mondo e sfruttano le persone senza il minimo scrupolo...

senza 'scomodare' i potenti della terra, pensiamo alle lobby della moda: per "scolorire" i jeans, impiegano sostanze tossiche che provocano la morte IN POCHI MESI ! In Turchia sono morte 10.000 persone, alcune stanno aspettando tra atroci sofferenze che la morta faccia loro visita, come una liberazione.

Nonostante questo, di cui i mass media alle solite parlano poco (anche se le Iene hanno fatto un OTTIMO servizio, in questo caso) non hanno interrotto tale procedura e hanno trasferito gli impianti in Tunisia, Bangladesh etc. perchè la Turchia ha vietato questo tipo di produzioni...

Per maggiori info potete leggere questo articolo e guardare il servizio delle Iene:
http://www.nocensura.com/2012/03/se-indossi-jeans-scoloriti-sappi-che.html

Le grandi lobby da sempre espongono i lavoratori a inquinamento, ambiente malsano e turni di lavoro insostenibili fisicamente: la maggioranza dei lavoratori delle fabbriche del sud-est asiatico non arrivano a 40 anni, MA FAR LAVORARE LE PERSONE CONSAPEVOLI DEL FATTO CHE IN POCHI MESI SI AMMALERANNO è PAZZESCO, eppure accade e probabilmente continuerà ad accadere... siamo arrivati ad un livello pazzesco, e la società è in via di ulteriore peggioramento: la povertà favorisce l'imbarbarimento, sopratutto in una società dove tutto è basato sulla ricchezza e sull'apparenza...

DI TUTTI QUESTI ASSASSINI, DEI LORO COMPLICI, DOVREMO RICORDARCENE...



Alessandro Raffa per nocensura.com


Pretendere dalla moglie rapporti anali, per quanto contro natura, non è una giustificazione per chiedere l’annullamento del matrimonio. La Suprema Corte entra nel merito di un dettaglio scottante della vita di coppia.

La continua pretesa di rapporti “innaturali” da parte del coniuge contro la volontà dell’altro, scoperta dopo le nozze, non è motivo di annullamento del matrimonio.
È quanto afferma la Cassazione [1], secondo cui l’annullamento può scattare solo a causa di anomalie o deviazioni (non conosciute prima) che impediscano, in modo oggettivo e irrimediabile, lo svolgimento della vita coniugale. E tale non è, secondo la Suprema Corte, la pretesa di rapporti innaturali.
Per i supremi giudici, in questi casi, si può chiedere, al massimo, la separazione con addebitonei confronti del partner prevaricatore oppure lo si può denunciare per lesioni. Tuttavia non si può chiedere l’annullamento delle nozze in cui i rapporti si consumano in modo sessualmente atipico.

I giudici sono molto restrittivi nell’accogliere le richieste di annullamento di matrimonio per anomalie o deviazioni sessuali.  Anche la cosiddetta impotenza a generare è stata sottoposta a un’attenta revisione critica, alla luce delle nuove possibilità di ricorrere a terapie o tecniche di procreazione assistita.


MESSAGGIO RICEVUTO:

"Ciao Alessandro.. innanzitutto devo ringraziarti, fino a pochi mesi fa ero un ragazzo nella piena media della mia generazione, e con questo intendo cioè di ragazzi che ignorano totalmente la evidentissima situazione tragica che stiamo vivendo, che sono in prima fila per lamentarsi ma che allo stesso modo hanno repulsione totale nell'interessarsi a certi temi, spesso magari lavandosi le mani con il più classico dei "tanto i politici ruberanno sempre, è inutile".. ringrazio te e il tuo blog (o sito, non so bene quale sia la differenza  ) perchè finalmente comincio a trovare qualche risposta a domande che, come ti dicevo, fino a qualche mese nemmeno mi ponevo, e hai l'indiscusso merito di avermi coinvolto in certi ragionamenti, non c'era riuscito nessuno prima d'ora.. è altresì vero che trovo tante difficoltà nel capire alcuni significati, non studiando materie economiche e non avendone mai avuto a che fare direttamente, in questo caso faccio specifico riferimento al tema del signoraggio.. e ho cercato di leggere degli articoli anti-signoraggio per sentire il suono di più campane, che mi sembra doveroso.. ti chiedo, e ti chiedo anche scusa se mi sono dilungato troppo con il messaggio, se puoi darmi qualche spiegazione su questi due articoli, perchè comincio veramente a fare difficoltà a capirci qualcosa. sperando in una tua risposta, ti ringrazio di nuovo, per tutto, e continua su questa strada, più che altro perchè vedo convinzione e tenacia nelle cose in cui credi, una dote a mio avviso estremamente rara ai giorni nostri."

http://www.giornalettismo.com/archives/65842/mistero-italia1-signoraggio-bufala/

http://ceifan.org/sintesi_signoraggio.htm

http://www.giornalettismo.com/archives/127884/di-pietro-e-la-bufala-del-signoraggio/2/

- - - - - - - -
REPLY:

Caro Dario, innanzitutto ti ringrazio per le belle parole che mi-ci rivolgi; per quanto riguarda gli articoli che mi segnali, si tratta di goffi tentativi di ridicolizzare una questione reale come il signoraggio; articoli scritti e pubblicati dai "servi del regime" che sono destituiti di fondamento: sarebbe interessante chiedere agli autori se sono disponibili ad un confronto pubblico, ma dubito che lo siano.

Mentre fino a pochi anni fa del signoraggio non parlava quasi nessuno, ad eccezione del prof. Auriti, dell'Avv. Marra, Miclavez e Della Luna (gli ultimi due sono autori dell'ottimo libro Euroschiavi) e pochi altri. Oggi la letteratura disponibile in merito è ampissima: ed il suggerimento che mi sento di darti è quello di continuare a leggere ed informarti fino a quando i "fumi" del dubbio non si dissolveranno da soli. Non posso essere io, ne altri ad aiutarti, non sarebbe nemmeno giusto... io non ho ne la bacchetta magica, ne voglio convincerti, e credo che tu non debba prendere per buone nemmeno le mie parole, o quelle degli articoli che pubblichiamo/ospitiamo sul blog: fai le tue verifiche, i tuoi riscontri... ci metterai un po' di tempo, ma vedrai che l'ombra dei dubbi sparirà, dinnanzi alla luce della verità, della consapevolezza e della realtà.

Anch'io stesso, quando ho appreso il signoraggio mica ci ho creduto subito: anzi mi sembrava impossibile...
Anch'io come te e credo tutti, abbiamo letto gli articoli dei disinformatori e abbiamo dubitato. Ad alcuni sembra così impossibile il fatto che l'attuale sistema economico-finanziario sia un 'grande inganno' al punto che prendono per buono la teoria secondo il quale si tratta di una bufala"... altri invece continuano ad informarsi e capiscono che è tutto vero. Di certi discorsi FORD ed EDISON, ma anche Ezra Pound e altri, ne parlavano già molti decenni fa... http://www.nocensura.com/2012/07/sovranita-monetaria-ford-e-edison-ne.html pochi anni dopo la creazione della FED quando ancora non erano manifesti ed evidenti i problemi che il sistema avrebbe provocato, grazie agli INTERESSI SUL DEBITO che crescono in modo esponenziale di anno in anno:

Se ti presto 100€ e te ne chiedo 2€ all'anno di interessi, dopo 50 anni mi hai restituito tutti i soldi, ma il debito di 100€ rimane... a quel punto te ne presto altri 100€ ma il debito sale a 200€ quindi gli interessi ammontano a 4€ e dopo 25 anni sei "punto ed a capo"...

INFORMATI, IN PARTICOLARE, SULLE TEORIE DEL PROF. AURITI (cerca Giacinto Auriti su Youtube) e segui le iniziative ed i comunicati dell'avv. Alfonso Luigi Marra, UNICO che affronta la questione in modo diretto e senza fronzoli...

Cari saluti,
Alessandro Raffa - Nocensura.com


I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

Seguici su Facebook

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi