Post

Visualizzazione dei post da agosto 25, 2013

I ribelli ammettono: le armi chimiche le abbiamo usate noi

Immagine
I ribelli siriani del sobborgo di Ghouta a Damasco, collegati ai jihadisti di al-Qaeda Jabhatal-Nusra (Nusra Front), hanno ammesso al corrispondenteDale Gavlakche lavora anche per Associated Pressche sono loro i responsabili per l’incidente con armi chimiche della scorsa settimana, che le potenze occidentali hanno attribuito alle forze Siriane diBashar al-Assad, rivelando che le vittime sono state il risultato di un incidente causato dai ribelli che non sapevano usare le armi chimiche fornite loro dallaArabia Saudita. Dalle numerose interviste con medici, residenti aGhouta, combattenti ribelli e le loro famiglie, molti credono che alcuni ribelli hanno ricevuto armi chimiche tramite il capo dell’intelligence saudita, il principeBandar bin Sultan, e sono stati responsabili per l’esecuzione dell’attacco gas (mortale), scriveGavlak. I ribelli hanno detto aGavlakche essi non sono stati adeguatamente addestrati su come gestire le armi chimiche persino non sapevano cosa fosse stato loro cons…

Chi sovvenziona e utilizza il gas in Medio Oriente?

Video visti su stampalibera.com 

Siria, il New York Times distrugge Obama: non ha prove per attaccare

Immagine
29 ago – -Il presidente Barack Obama deve ancora dare spiegazioni per intervenire militarmente in Siria. E’ quello che sostiene il New York Times in un editoriale che mette seriamente in discussione la legittimità di un eventuale, e imminente, attacco americano. Per prima cosa il quotidiano sottolinea che, sebbene l’ipotesi concreta di un intervento sia nata dopo la strage della scorsa settimana condotta con gas nervino, “Obama deve ancora dimostrare come una reazione possa davvero fare da deterrente per l’uso di armi chimiche in futuro”. E soprattutto, si chiede il Times,“dov’è la prova che sia stato il presidente Bashar al Assad a condurre l’attacco?” Anche se gli Stati Uniti, il Regno Unito, la Francia e la Turchia hanno detto di non dubitare sul fatto che la colpa sia del regime di Damasco, non ci sono ancora documenti che lo dimostrino. “Visto l’errore clamoroso con l’Iraq – quando l’amministrazione di Bush è entrata in guerra per armi nucleari inesistenti – l’accuratezza delle …

Attacco chimico in Siria: Siamo alla circonvenzione di incapace

Immagine
Potevamo essere leali e ammettere che la Siria era più forte di qualsiasi armata o emiro, ma siamo diventati degli impostori bugiardi. Filmati manipolati, testimonianze imbeccate, la falsità non ha più limiti. Non possiamo credere alle “gonnelle del deserto” traditori dell’Islam e servi della corruzione, che con tutti quei miliardi a disposizione hanno costruito sceneggiate da quattro soldi. Il fallimento della strategia di destabilizzazione del Qatar era evidente, e coraggiosamente siamo stati i primi ad annunciare la vittoria di Damasco sui terroristi. Un dato di fatto che gli sceicchi non vogliono accettare, e cercano ora di provocare l’intervento della NATO, su cui riversare il costo di una guerra totale per eliminare Assad, facendo di lui un genocida: quando i giocatori di poker stanno perdendo la partita, allora fanno saltare il banco. Messi alle strette dall’avanzata dell’esercito siriano e dalla fuga dei disertori,  gli sceicchi e i loro alleati occidentali hanno giocato la ca…

Eliminano l'Imu e introducono una tassa per gli inquilini: Service tax costerà 1000 euro l’anno

Immagine
Il governo abolisce l’Imu. Erano tutti in attesa, anzi a sperare in quest’annullamento, eppure il risultato ottenuto non è dei migliori. O meglio, il governo ha abolito l’Imu ai proprietari, ma ha pensato bene, semplicemente, di cambiare nome alla tassa e spostarne il pagamento agli inquilini. Una vera beffa!

Come sempre a essere favoriti dunque sono i proprietari. Un film già visto e proprio di recente nel diritto alla casa, lo abbiamo visto con la tanto pubblicizzata cedolare secca, che di fatto ha solo diminuito le tasse ai proprietari,ma sono gli inquilini invece ad essersi trovati a dover sostenere affitti esosi e, come è noto, senza avere i soldi a disposizione.

A quanto pare anche in quel caso è valsa a poco la mobilitazione dell’Unione Inquiliniche si è fatta avanti anche nella persona di Walter De Cesaris, Segretario Nazionale Unione Inquilini, che chiedeva la necessità di favorire gli inquilini, veri bisognosi, e non i proprietari. 

Oggi dunque ci risiamo, cambia il tema ma la …

Legalizzare la cannabis vale come due Imu. Perché no?

Immagine
A sostegno delle ultime settimane di raccolta firme, il comitato promotore referendum lancia e promuove sui social network un cartone animato a sostegno della raccolta firme per il referendum radicale contro il carcere per i fatti di lieve entità connessi al consumo delle sostanze stupefacenti.

Il video "La legalizzazione illustrata agli adulti" (di Flavio Avy Candeli e Giovanni di Modica) propone in 3 minuti, con la voce di un cane della Guardia di Finanza, una serie di vantaggi economici e considerazioni medico sociali a sostegno della legalizzazione.

Tra i personaggi ritratti, Kate Moss, Harry Potter, Freddy Krueger, Gianfranco Fini, Carlo Giovanardi e, naturalmente, Marco Pannella.

Il referendum vuole eliminare quelle norme della legge Fini-Giovanardi che riempiono le carceri di consumatori di sostanze proibite.

Se vincesse il referendum radicale la detenzione verrebbe eliminata per tutte le violazioni che riguardano fatti di lieve entità - ad es. coltivazione domestica, pos…

Noam Chomsky - I rischi della globalizzazione

"Il neoliberismo è il paradigma economico-politico che definisce il nostro tempo: indica l'insieme delle politiche e dei processi che consentono a un gruppo relativamente ristretto di controllare il più possibile la vita sociale allo scopo di massimizzare i propri profitti". Questo è un passo tratto dal libro "Sulla pelle viva. Mercato globale o movimento globale?" di Noam Chomsky linguista statunitense di origine russa e polemista politico.

Noam Chomsky analizza il neoliberismo, pone in luce le distorsioni dell'interpretazione della stessa dottrina liberale classica che caratterizzano teoria e prassi degli alfieri postmoderni della deregulation, denuncia lo storico dominio americano (spesso reso possibile da generosi contributi pubblici alle industrie nazionali) e il disegno della Organizzazione Mondiale del commercio come longa manus di questo grande imperialismo globale che crea nuove povertà in termini di vita umana e di ambiente naturale tanto al Sud qu…

Il governo punisce gli inquilini e premia i signori dell’azzardo

Immagine
L’abolizione dell’Imu è legge, anche se sarebbe più appropriato parlare di camouflage visto che si sta semplicemente assistendo a un’operazione di facciata, neanche troppo malcelata. Del resto, lo ha paradossalmente dichiarato lo stesso Stefano Fassina, responsabile economia e lavoro del Partito Democratico, in un post sul suo blog.

Ma non si è fatta attendere nemmeno la reazione indignata dell’Unione Inquilini. In un comunicato stampa, infatti, il segretario nazionale Walter De Cesaris, ha dichiarato che “una stangata media da circa 1000 euro (da una nostra stima prudenziale) rischia di abbattersi a partire dal prossimo anno sugli inquilini.” Questo perché, a partire dal 2014, sarà a carico degli inquilini la maggior parte degli oneri relativi alla nuova tassa che, di fatto, anche negli importi, sostituirà l’Imu oggi pagata dai proprietari.

Multe e decreto del fare: cosa è cambiato

Immagine
Di Rita Sabelli La legge di conversione del decreto legge cosiddetto "del fare", entrata in vigore nei giorni scorsi, ha apportato interessanti novita' relativamente alle multe stradali. UnaCircolare del Ministero dell'Internodel 19/8/2013 ha fornito i primi chiarimenti (1). Queste, in breve, le novita': - se si pagano le multe entro cinque giorni dalla notifica del verbale (dalla data di contestazione immediata o di notifica differita dello stesso, a seconda del caso) e' possibile usufruire di una riduzione del 30%. La riduzione e' applicata alle sanzioni per le quali e' previsto il pagamento in misura ridotta e si applica sul minimo edittale riportato sul verbale. Sono escluse le multe a cui e' associata la confisca del veicolo e/o la sospensione della patente di guida.Sul verbale devono esserci tutte le informazioni, anche relative alla riduzione. - si possono pagare le multe anche con strumenti di pagamento elettronico (bancomat, carte di credi…

Altro che crisi... per Berlusconi gli ultimi 6 mesi sono il bengodi! (magistratura a parte...)

Immagine
CON IL RIBASSO DEL 6.25% REGISTRATO IL 26 AGOSTO IL "CAVALIERE" HA PERSO 110 MILIONI DI EURO (150 milioni se consideriamo anche il ribasso di Mondadori) MA NEGLI ULTIMI SEI MESI IL VALORE DI MEDIASET è AUMENTATO DEL 83,2%, PER UNA CIFRA SUPERIORE AL *MILIARDO DI EURO* !!! QUESTO GOVERNO PER BERLUSCONI è SENZA DUBBIO UN OTTIMO AFFARE... PER LUI LA CRISI NON ESISTE PROPRIO, ANZI SE LA PASSA MOLTO, MOLTO, MOLTO BENE !!!


Alessandro Raffa, portavoce di Nocensura.com

Giuliano Amato: I brigatisti sono stati torturati

Immagine
L'ex presidente del Consiglio Giuliano Amato nel libro scritto con  Andrea Graziosi - "Grandi illusioni. Ragionando sull’Italia" rileva che ai militanti della lotta armata in Italia fu praticata la tortura-
E’ la seconda volta che uomini del potere fanno rivelazioni sulla stagione delle torture praticate durante gli anni di piombo, ribattezzati ormai come anni dell’acqua e sale.Dopo Luigi Bisignani (leggiqui) ora è venuto il momento di Giuliano Amato. Ben altra statura quella del dottor sottile, come venne definito una volta da Eugenio Scalfari.
Amato è un uomo di Stato, anzi molto di più, membro riconosciuto dei circoli internazionali che contano, la sua biografia è lunga e importante: innanzitutto uomo di cultura, professore di diritto costituzionale, negli anni 70 è tra i protagonisti del «duello a sinistra» condotto dalle pagine di Mondoperaio contro l’ossificata egemonia culturale di un Pci impregnato di cattocomunismo. I temi agitati furono diversi, dalla critica dei…

Nuova pagina FB e blog gestito da alcuni amici

Immagine
Invitiamo tutti i nostri lettori a iscriversi anche alla pagina FacebookInformati - disponibile all'indirizzo http://facebook.com/informatitalia pagina fondata e gestita da alcuni nostri collaboratori. Il blog è disponibile all'indirizzo http://informatitalia.blogspot.it

Oltre a rappresentare un'ulteriore fonte di articoli di "contro-informazione", il blog rappresenta anche una "tutela", in caso di problemi e/o di censura, che con i tempi che corrono, e lo spettro della censura del web che aleggia sulle nostre teste da tempo, può essere utile.


Staff nocensura.com

I popoli che non conoscono ancora lo zucchero non conoscono nemmeno il cancro

Immagine
Il più basso livello di casi di cancro si è registrato in Olanda due anni dopo l’occupazione nazista, quando zucchero e caffè erano quasi scomparsi dalla tavola: tutti gli studi sulla prevenzione e la cura naturale del cancro (regolazione alimentare e metabolica) confermano che più si mangia zucchero e più si rischia di sviluppare il tumore.Ci sono inoltre studi che dimostrano il legame fra zucchero e ulcera, fra zucchero e malesseri psicologici, fra zucchero e.allergia…la situazione è grave: sia per gli effetti che per l’assordante silenzio di chi dovrebbe tutelare la salute dei cittadini.

La salute non genera business

la prevenzione primaria non genera mercato, la malattia invece alimenta i colossali affari delle big pharma e del sistema sanitario: come diceva un medico egizio 3.500 anni fa (riferendosi ovviamente alla classe benestante che lui curava) “un quarto di ciò che mangiamo serve per nutrire il corpo, il restante per nutrirei medici”.


Tratto da facebook

Sinistra? No, grazie: ha fallito, e non vede la catastrofe

Immagine
La tradizione comunista e socialista, dopo la disfatta dell’esperimento sovietico, non è stata capace di produrre nulla di alternativo in grado di contrastare il pensiero unico, che infatti ha vinto. Gli epigoni di quell’esperienza sono ormai – come scriveva acutamente Alexadr Herzen, pur riferendosi alla generazione del 1848 – «stranieri del tempo loro» e non capiscono di essersi lasciati «sfuggire il presente e il futuro», mentre continuano a «lottare contro il loro stesso passato». Non è questione di “tradimenti”; questi ci sono stati, ma sono stati piuttosto l’effetto che la causa. Il fatto è c’era un buco nella teoria, anzi una voragine. Marx non poteva averla vista, perché quella voragine si aprì dopo di lui, sebbene qualche importante intuizione lui e Friedrich Engels la ebbero. I loro epigoni, invece, ci cascarono dentro.
Le sinistre in generale furono debellate nel corso della rivoluzione neoliberista, in primo luogo perché rimasero ferme nella contemplazione di…

Il Generale Al-Sisi mette "semaforo rosso" alle navi di Obama, interdetto l'attraversamento del Canale di Suez!

Immagine
Riceviamo e trasmettiamo in tempo reale un aggiornamento secondo il quale il capo della giunta militare egiziana cheai primi di luglio ha rimosso dal potere l'Ex-presidente Mohammed Mursi e il suo Governo della Fratellanza Musulmana, Generale Al-Sisi avrebbe chiuso al traffico militare statunitense il Canale di Suez, bloccando la strada ad alcuni incrociatori a stelle e strisce e ai tender di rifornimento per le unità navali di Washington già presenti nel Mediterraneo.

Questo sviluppo potrebbe avere profonde e interessantissime conseguenze per il futuro degli eventi siriani visto che un ritardo anche di pochi giorni nei programmi bellici di Obama e nani a lui asserviti potrebbe risultare nella totale cancellazione degli stessi.

La decisione, peraltro, metterebbe la giunta militare egiziana in rotta di collisione con l'Arabia Saudita, che si era mostrata favorevole alla rimozione dal potere dei Fratelli Musulmani (tendenzialmente vicini al Qatar) e aveva promesso assistenza econo…

I governi hanno chiesto a Facebook i dati degli utenti

Immagine
In un comunicato Facebook dichiara che i governi di 74 paesi nei primi sei mesi del 2013 hanno chiesto i dati di 38mila utenti. Metà delle richieste sono venute dagli Stati Uniti. L’Italia ha chiesto al social network californiano i dati di 2.306 utenti. Nel caso dell’Italia Facebook ha fornito dati alle autorità nel 53 per cento dei casi. Facebook ha pubblicatoquesti dati sulle richieste dei governi come già hanno fatto Google e Microsoft,spiega Associated Press. Social network come Facebook e Twitter negli ultimi anni hanno assunto un ruolo fondamentale nell’organizzazione delle proteste, anche in paesi non democratici. Anche per questo i servizi di intelligence di tutto il mondo hanno cominciato a studiarli. Tutti conoscono il ruolo di queste piattaforme nelle primavere arabe e nella rivoluzione verde in Iran.

Kyenge: "Le seconde case degli italiani agli stranieri"

Immagine
Assurda proposta del ministro Kyengeche, stupita di quanti italiani posseggano una seconda casa, avrebbe proposto di farle affittare peragevolare nomadi e stranieri. Secondo lei un'ottima soluzione sarebbe quella di usare le "seconde case inutilizzate" (quelle al mare e in montagna) per ospitare gli zingari a prezzi popolari.

Sul sitoVoxnewssi legge che Cecile Kyenge avrebbe anche ipotizzato disistemare i clandestini, ospiti dei centri di accoglienza siciliani a suo parere poco ospitali,negli hotel nei dintorni delle strutture.
Paga lei o "gli italiani"?


In un periodo di crisi come quello attuale, con milioni di italiani che malapena arrivano alla fine del mese (una parte non ci arriva nemmeno) un Ministro della Repubblica che pensa unicamente agli interessi degli stranieri, andando contro agli interessi degli italiani, siamo sicuri che favorisca l'integrazione? Oppure aumenta le tensioni sociali e getta benzina sul fuoco? Giudicate voi.


Staff nocensura.com

Agghiacciante:la foto dei bambini messi sotto ghiaccio per avere il tempo di preparare la messinscena

Immagine
Ecco un documento agghicciante. I bambini messi sotto ghiaccio per conservarne i corpi per almeno due giorni. Queste piccole vittime innocenti erano stati uccise col gas dai mercenari atlantisti in luoghi diversi. Dovevano poi essere radunati nel luogo della sceneggiata e sembrare uccisi da poco. Per conservarne i corpi, con quelle alte temperature, sono stati messi sotto ghiaccio. Ricordiamo che le prime immagini del massacro hanno cominciato a circolare il giorno 20, quando il massacro dovrebbe essere avvenuto, secondo questi delinquenti, il giorno 21. Per cui le foto erano disponibili un giorno prima dei fatti....

Paola Musu presenta ricorso per incostituzionalità dell'IMU

Immagine
In data 19 Agosto l'avv. Paola Musu ha depositato ricorso alla Commissione Tributaria Provinciale di Cagliari per Imu, sollevando consistenti eccezioni di incostituzionalità.

Il verbale, in formato PDF, è disponibile QUI

Costituzione, "non vogliamo la riforma della P2". Firma l'appello

Immagine
Per firmare la petizione CLICCA QUI
Ignorando il risultato del referendum popolare del 2006 che bocciò a grande maggioranza la proposta di mettere tutto il potere nelle mani di un “Premier assoluto”, é ripartito un nuovo e ancor più pericoloso tentativo di stravolgere in senso presidenzialista la nostra forma di governo, rinviando di mesi la indilazionabile modifica dell’attuale legge elettorale.
In fretta e furia e nel pressoché unanime silenzio dei grandi mezzi d’informazione la Camera dei Deputati ha iniziato a esaminare il disegno di legge governativo, già approvato dal Senato, di revisione dall’articolo 138, che fa saltare la “valvola di sicurezza” pensata dai nostri Padri costituenti per impedire stravolgimenti della Costituzione.
Ci appelliamo a voi che avete il potere di decidere, perché il processo di revisione costituzionale in atto sia riportato sui binari della legalità costituzionale.
Chiediamo, innanzitutto, che l’iter di discussione segua tempi rispettosi…

Shock Economy, il capitalismo del disastro. (Video)

Basato sul libro di Naomi Klein, regia di M. Winterbottom, il documentario spiega i principali eventi della storia moderna che, generati da dittature, guerre, disastri naturali, crisi sociali ed economiche, hanno agevolato l'imposizione del "libero mercato" in tutto il mondo

Fonte: http://youtu.be/UFFS_aL6R60

Grazie a Doc Alessio Blackandgold per la segnalazione

Quando Reagan aiutava Saddam a usare le armi chimiche

Immagine
Durante la guerra d’aggressione all’Iran, le truppe di Saddam Hussein impiegarono estesamente le armi chimiche proibite, ma gli Stati Uniti invece di denunciarlo, aiutarono gli iracheni ad usarle con maggiore efficacia. L’uso di armi chimiche è proibito ed è considerato un crimine di guerra, proprio fondandosi sulla menzogna che voleva Saddam Hussein in possesso di questo tipo di armi, ribattezzate dalla propaganda amercana “armi di distruzione di massa” o WMD (weapons of mass distruction) gli Stati Uniti giustificarono la seconda guerra all’Iraq e l’invasione del paese. Gli Stati Uniti però sapevano benissimo che il rais iracheno non era in possesso di tali armi e anche che, se pur ne avesse avute, avrebbe potuto farci ben poco, visto che fin dalla Guerra del Golfo era rimasto senza aerei e senza vettori per lanciarli al di là dei confini del suo paese. Se non fosse bastato, 10 anni di doppia no-fly zone nel Nord e nel Sud del paese e di embargo, gli avevano impedito persino di procura…

Alan Watt: "Prigionieri del pianeta TV" (Video)

Traduzione: Heimskringla
Sottotitoli: moksha75ar
Blog: www.connessionecosciente.wordpress.com
Link originale: http://www.youtube.com/watch?v=SUu55mtg39E

Tratto da: http://youtu.be/dYL0EAqW_xg

Grazie a Doc Alessio Blackandgold per la segnalazione

Mediaset crolla in borsa: perso il 6,25%. Ricattano il ricattatore?

Immagine
Quando nacque il governo del bilderberghino-trilateralista-aspenino Enrico Letta, ovvero quando Berlusconi sosteneva a piene mani il governo sponsorizzato dagli eurocrati, dalla massoneria internazionale e dall'alta finanza, il titolo delle aziende di Berlusconi in borsa volavano, chiudevano ogni giornata con significativi incrementi.

Ora che Berlusconi minaccia la crisi di governo per cercare di ottenere il salvacondotto ed evitare di essere dato in pasto alla magistratura, il titolo della sua principale azienda crolla vertiginosamente quanto apparentemente inspiegabilmente: un crollo che vale ben 110 milioni di euro e che - in termini di entità e di circostanza - è molto simile a quello che il titolo ebbe nel Novembre del 2011, quando Berlusconi sembrava porre veti alla nomina di Monti. Il giorno dopo che il titolo di Mediaset perse 6 punti percentuali in un giorno, Berlusconi annunciò agli italiani il proprio sostegno a Monti: un sostegno che si dimostrò incondizionato, salvo tu…

Mario Scaramella: infangato già anni fa per aver indagato su Prodi!Oggi ci pensa Wikipedia

Immagine
Mario Scaramella (ex consulente commissione mitrokhin) passa da avvocato a faccendiere su Wikipedia, lo stesso giorno in cui il Coroner Owen chiude a Londra il caso Livtinenko e precisamente il 12/07/2013. Semplice coincidenza temporale? La pagina della piattaforma della libera (dis)informazione oltre a non aver modificato la biografia di questo personaggio che in passato fu vittima della stampa per aver indagato su Prodi ed il Kgb, oggi invece di fare informazione sopra le parti,si prende la briga di trascinare nel fango il Dr Scaramella. Nel link de Il giornale d'Italia a pagina 4 , la lettera dell'ex colonnello Oleg Gordievskji che lo scagiona da ogni accusa definitivamente.

Leggi tutto in formato "quotidiano digitale" QUI

Fonte: http://www.diggita.it

Siria, dietro alle armi chimiche ci sono i terroristi (e la longa manus degli USA...)

Immagine
Nei giorni scorsi i mass media di tutto il mondo hanno mostrato i corpi di cittadini siriani - tra cui diversi bambini - uccisi con il GAS NERVINO, proibito dalle convenzioni e dai trattati internazionali. La responsabilità della strage è stata "ovviamente" attribuita alle truppe del Presidente siriano Assad, con i leader di nazioni come Francia, Gran Bretagna e Stati Uniti che hanno subito paventato azioni militari: persino il  numero uno dell'ONU ha dichiarato che "ci sarebbero state conseguenze", facendo riferimento, nemmeno tanto velatamente, ad un intervento militare.

Sulla paternità della strage avevamo nutrito dubbi sin dall'inizio: anche perché in un contesto come quello attuale, al di là delle ragioni etiche e umane, utilizzare armi chimiche contro la popolazione per il presidente siriano sarebbe stata una mossa suicida, servendo il "casus belli" su un piatto d'argento a quelle nazioni che non aspettano altro una valida giustificazione…