*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

sabato 23 marzo 2013

Debito pubblico e sovranità monetaria: Italia - Giappone

L'immagine su FB la trovi QUI

APPROFONDIMENTI:

"Nessuno come l’Italia ci guadagnerebbe, lasciando l’euro"
http://www.nocensura.com/2013/01/nessuno-come-litalia-ci-guadagnerebbe.html

"Il debito pubblico per paese: Mappa del Mondo"
http://www.nocensura.com/2012/12/il-debito-pubblico-per-paese-mappa-del.html

Magdi Cristiano Allam su sovranità monetaria e signoraggio: "uscire dall'euro"
http://www.nocensura.com/2013/01/magdi-cristiano-allam-su-sovranita.html

"L'importanza della sovranità monetaria: Giappone, debito 240% e nessun problema!"
http://www.nocensura.com/2012/07/limportanza-della-sovranita-monetaria.html


Hibaku Jumoku: gli alberi sopravvissuti alla bomba atomica di Hiroshima

alberi hiroshima
Di Marta Albè

A seguito del bombardamento atomico di Hiroshima, avvenuto il 6 agosto 1945, il dottor Harold Jacobsen, scienziato del Manhattan Project, ha dichiarato al Washington Post che i luoghi colpiti dalla bomba atomica sarebbero rimasti completamente privi di qualsiasi forma di vita per i successivi 75 anni.


Evidentemente, la natura aveva piani ben differenti. Nonostante le esplosioni e le radiazioni provocate dal bombardamento, nel corso della primavera successiva, con grande sorpresa per i testimoni del fenomeno, tra le rovine della città iniziarono a spuntare nuovi germogli. Con la loro rinascita, furono in grado di regalare un messaggio ricco di speranza ai sopravvissuti del disastro, che poterono iniziare a pensare alla possibilità di ricostruire la loro città.

Borghezio chiede all'UE di proibire l'aspartame: "causa depressione" (e tumori)

Il famoso dolcificante ipocalorico Dietor:
contiene aspartame. Recentemente è stato
introdotta nel mercato una versione 'naturale'
senza la discussa sostanza....
L'eurodeputato leghista Borghezio chiede all'UE di proibire l'utilizzo dell'aspartame, diffusissimo dolcificante ipocalorico utilizzato al posto dello zucchero in molti prodotti di uso comune (dalle chewing gum e le bevande "senza zucchero" fino alle bustine per dolcificare il caffè o altro).

L'istrionico europarlamentare evidenzia come alcune ricerche abbiano collegato la sostanza a stati depressivi: ma secondo alcune ricerche sarebbe persino cancerogeno.

Di seguito il comunicato di Borghezio:


Borghezio, nella sua interrogazione alla Commissione Europea pone il problema dell'utilizzo dell'aspartame.
Scrive infatti che "uno studio svolto dai ricercatori dei National Institutes of  Health statunitensi ha rilevato come le depressioni siano più frequenti tra i consumatori di bevande edulcorate artificialmente rispetto ai consumatori di bevande zuccherate. L'aspartame, già accusato di provocare tumori, sarebbe quindi alla base anche di altre patologie".

Borghezio chiede quindi se "la Commissione non ritiene opportuno, alla luce delle ricerche che ne hanno ampiamente dimostrato la tossicità per l'organismo umano, vietare l'utilizzo di tale sostanza all'interno dell'UE?"



Staff nocensura.com

L'Ultima Parola : "Nei panni dell'onorevole" servizio di Vittorio Introcaso


Per due giorni abbiamo vestito i panni di un Parlamentare accompagnato dalla sua consorte e per le vie di Roma siamo andati alla scoperta di sconti, convenzioni, privilegi, attenzioni dedicate a onorevoli e famiglia. L'Ultima Parola


"Si vita, si staminal" le Femen irrompono alla manifestazione Pdl


Una militante del gruppo femminista Femen irrompe, vestita solo con un paio di slip color carne, in Piazza del Popolo, nel corso della manifestazione del PDL per attirare l'attenzione sulle staminali e sul caso della piccola Sofia. Sul corpo le scritte "Si vita, si staminal" davanti ed un appello al Ministro Balduzzi sulla schiena... il servizio di Sky

Aggiornamento: Non si tratterebbe di una componente del gruppo Femen come inizialmente ipotizzato, ma di una attivista per le staminali...

La fiducia del popolo attraverso il diritto commerciale SPA

Attilio Befera, dal 2008 Direttore dell'Agenzia
delle Entrate e di Equitalia

In questi giorni sta di nuovo girando lo spot dell'agenzia delle entrate che recita l'equazione che se tutti pagano le tasse i sevizi aumentano. Tralasciamo di commentare il messaggio truffaldino dello spot e cerchiamo di capire cosa è successo nel rapporto tra lo stato e il cittadino. Diciamo solo che con 97 miliardi l'anno che paghiamo solo di interessi ai "mercati" (usurai) per averci imposto l'euro truffa si potrebbero fare tante di quelle cose inimmaginabile (senza contare i 125 di MES altra truffa)
Lo stato dovrebbe essere l'ente pubblico per eccellenza, di diritto pubblico e sintetizzando al massimo,  è quella struttura che si auto-costruisce un popolo per governarsi, difendersi, autodeterminarsi, svilupparsi, istruirsi e cosi via.

Con l'adozione del pensiero unico in economia del neoliberismo e della moneta debito, inspiegabilmente, tutte le altre teorie economiche di fatto non solo sono sparite, ma chiunque si azzardi a tirarle fuori passa per complottista, dittatore, utopista, pazzo ecc. Come se per tutte le scienze è prevista la ricerca e l'evoluzione, per il neoliberismo e la emissione monetaria a debito non è prevista nessuna evoluzione, salvo tecnicismo, come la moneta completamente digitale, che però servono solo a rinforzare il sistema cosi come è. Inserendo sempre di più il neoliberismo e la moneta debito tutta la macchina statale ha comunicato a seguire le leggi dell'economia. La vecchia storia dell'economia per l'uomo o l'uomo per l'economia di fatto è diventata realtà. Ancora certi personaggi di cui anche solo citare il nome viene il vomito, parlano di "fedeltà fiscale" che il cittadino deve avere nei confronti dello stato, peccato che la politica ha perso ormai da tempo la "fedeltà popolare" al suo mandato elettorale, al punto che il Movimento 5 Stelle sta mettendo in discussione l'azione del parlamentare senza vincolo di mandato.

Gregory Bateson e la decrescita


gregory bateson 20130323
di Pier Luigi Fagan - pierluigifagan blog
G. Bateson è stato un pensatore sistemico che si è interessato di un po’ di tutto, ma in particolar modo di cibernetica, antropologia, schizofrenia e biologia evolutiva. In una conferenza del 1968 [1], Bateson affronta il problema della compatibilità tra l’intenzionalità autocosciente dell’uomo e ciò in cui l’uomo vive, la natura.
Bateson racconta di come A. R. Wallace (il naturalista gallese che giunse a concepire la struttura di base della teoria dell’evoluzione contemporaneamente a C. Darwin) vedesse nella “lotta per l’esistenza” una sorta di termostato della più ampia macchina a vapore dell’evoluzione. Era questa strettoia ad espellere dal sistema le specie inidonee, così come era il termostato a convertire ad una più bassa temperatura gli eventuali eccessi della caldaia. Evoluzione e macchina a vapore venivano così visti come “sistemi autocorrettivi”. L’autocorrezione è ciò che mantiene dinamicamente stabili due o più sistemi in costante interrelazione.
Per Bateson esistono almeno tre esempi macroscopici di questi sistemi autocorrettivi (o omeostatici o omeodinamici): gli individui umani, le società umane, la natura che comprende tanto le società umane che i suoi individui. La natura che è quindi il sistema di tutti i sistemi, ha un suo permanente equilibrio dinamico, fatto di concorrenza e dipendenza tra le singole entità e specie biologiche che la animano. Ognuna di queste specie, se non regolata dalla concorrenza con le altre specie tende ad esplodere in una curva malthusiana (cioè una curva esponenziale) che rompe fatalmente l’equilibrio della dipendenza. Con troppi leoni, prima o poi di estingueranno le gazzelle e con esse, la possibilità di sopravvivenza dei leoni stessi. Una esagerata inflazione di crescita di una specie è così l’anticamera della sua fine. In linea generale, qualsiasi turbamento violento (profondo e/o insistito) di un sistema in equilibrio dinamico, porta alla rottura dell’equilibrio stesso con effetti catastrofici per il sistema stesso e per coloro che ne fanno parte. Essendo però la natura autocorrettiva, questi squilibri vengono sempre assorbiti in una qualche compensazione tale per cui il sistema natura, se non colpito da un meteorite di qualche kilometro di diametro, è resiliente come sua condizione standard. Per Bateson, la saggezza è in un certo senso la consapevolezza allargata del fatto che noi stessi, le nostre società e la natura tutta, sono sistemi in equilibrio dinamico e che perturbarli violentemente porta inevitabilmente alla comparsa delle temute curve di variazione esponenziale.

Cremaschi: fallito l’euro, stracciamo i trattati del rigore


Prima di discutere se e quanto durerà l’euro, su cui si abbattono le alterne vicende delle Borse e dello spread, sarebbe necessario misurarsi con il fallimento sociale e politico della moneta unica. Diamo pure credito alle buone intenzioni, quelle di cui è lastricata la via che conduce all’inferno. Sicuramente i governi italiani ed europei, soprattutto di centrosinistra, che hanno partecipato alla costruzione dell’euro pensavano così di contribuire alla unificazione democratica del continente. La moneta unica unificherà paesi che si sono combattuti per secoli e alla fine porterà agli Stati Uniti d’Europa. L’Italia avrà solo da guadagnare ad avere la stessa moneta dei paesi più ricchi ed efficienti del continente, ne riceveranno giovamento i conti pubblici, il sistema produttivo e finanziario, la stessa efficienza della pubblica amministrazione.
Quante volte abbiamo sentito ripetere e argomentare questi concetti, in particolare da Ciampi e Prodi. Ottimi propositi, solo che la realtà è andata da Prodi e Ciampitutt’altra parte e non per una serie di sfortunati eventi. Fin dall’inizio la costruzione dell’euro è avvenuta attraverso un impianto e economico, istituzionale e culturale liberista. Dal trattato di Maastricht al Fiscal Compact, tutti i patti che hanno accompagnato la moneta unica hanno impegnato i governi a vincoli sempre più brutali nel nome di quella politica che oggi chiamiamo di austerità. Finché l’economia mondiale cresceva, questa politica frenava lo sviluppo, ma non lo bloccava. Ma con la crisi quei trattati hanno costretto i governi a fare l’esatto contrario di ciò che sarebbe stato necessario: le politiche di austerità e rigore sono state rese ancora più dure invece che essere alleggerite. Così la crisi è diventata profonda recessione.

venerdì 22 marzo 2013

Un cileno a Rockfeller: "Non vogliamo il tuo governo mondiale!" (VIDEO)



Marra: Papa Francesco: tenerezza o ipocrisia?

papa francesco
Fonte: signoraggio.it - L'immagine su Facebook la trovi QUI

Marra: LA VERITA’ SU MAFIA, CAMORRA E ‘NDRANGHETA
Io la camorra come organizzazione, benché di delinquenti ne abbia visti tanti, non l’ho mai incontrata.
Non l’ho mai incontrata nonostante le cause contro migliaia di aziende spesso di Casal di Principe, specie da avvocato della CGIL dal 75 all’85 a Napoli e nei comuni della zona flegrea; l’attività di importatore di pesce nei primi anni ottanta; quella da deputato dal 94 al 99; e soprattutto vent’anni di documenti come questo in ogni campo.
Una vita così complessa e densa di occasioni per imbattermici da non consentirmi di condividere la rappresentazione di Saviano in Gomorra, che la descrive egemone ovunque.
Una rappresentazione bella, coraggiosa ed importante per la divulgazione di molte e gravi cose, ma sono dolente di essere obbligato a dirlo pur dinanzi all’impegno e l’intelligenza di questo giovane uomo nel fondo comunque di regime.
Tant’è che del regime, che se l’apprezza non è certo perché si commuova dinanzi alla verità e la cultura, ha avuto l’appoggio incondizionato.
Una falsa rappresentazione di regime che ha creato dei napoletani l’idea di popolo in guerra con i clan, laddove lo sono con gli abusi e le disfunzioni pubbliche, è va assolutamente corretta perché induce a combattere il crimine in modi diversi da come va fatto, e lo rende così "invincibile".
Una cosa grave descrivere la diffusissima delinquenza come mafia, camorra e ‘ndrangheta, per la quale nel 1995 ho addirittura organizzato una manifestazione di protesta dei cittadini di Africo e Platì contro la Procura della Repubblica di Cosenza e la RAI... LEGGI TUTTO



Le analisi ora si fanno con un chip sotto pelle


Sviluppato da due ricercatori italiani, i risultati vengono inviati allo smartphone del medico

Un laboratorio in miniatura, grande pochi millimetri cubi, potrà essere impiantato sotto pelle per fare le analisi del sangue e trasmettere gli esiti direttamente allo smartphone del medico. Lo hanno sviluppato due italiani, Giovanni de Micheli e Sandro Carrara, che lavorano al Politecnico Federale di Losanna in Svizzera. Il prototipo è stato presentato alla più grande conferenza europea sull'elettronica, DATE 13, in corso in Francia.
Uno strumento rivoluzionario - Il gadget promette di rivoluzionare il monitoraggio e il trattamento dei pazienti affetti da malattie croniche come quelli sottoposti a chemioterapia. In un volume di pochi millimetri cubi, questo gioiellino hi-tech concentra ben cinque sensori, un trasmettitore radio e un sistema di alimentazione, collegato a una micro-batteria esterna al corpo e applicata sulla pelle.

Come funziona - Ciascun sensore (direttamente a contatto con i fluidi organici del corpo) ha la superficie rivestita da un enzima, cioè una molecola che, come un'esca, cattura la sostanza specifica che si vuole monitorare nel circolo sanguigno (come il glucosio). Una volta eseguiti i test del sangue, i risultati vengono trasmessi attraverso onde radio del tutto innocue alla porzione esterna dell'impianto (quella contenente la batteria e applicata sulla pelle).

È da 200 anni che si fanno esperimenti sull'inoculazione del cancro

Pascual Serrano - Uno specialista afferma che la malattia di Chávez potrebbe essere stata provocata.

Perfino prestigiosi specialisti di oncologia hanno notato la “epidemia” di cancro tra i presidenti di sinistra dell'America Latina [lì “sinistra” non significa “l’altra faccia della medesima medaglia”, un “PD menoelle”, per dirla con Grillo, NdT]. "Colpisce il fatto che, proprio quando gli Stati Uniti stanno perdendo la battaglia per il controllo del Sud America, siano apparsi in poco tempo cinque casi di presidenti colpiti dal cancro, e nessuno uguale all'altro. È lecito domandarsi “che cosa sta succedendo?”, come afferma il dott. Carlos Cardona, specialista in oncologia molecolare, che ha trascorso sedici anni facendo ricerca sul cancro in prestigiose università come Cambridge e Birmingham, in Inghilterra, o al centro di ricerca Fred Hutchinson Cancer di Seattle, dove operarono il tenore José Carreras per un trapianto di midollo osseo.

In alcune dichiarazioni rilasciate al quotidiano ABC, Cardona ha affermato che “contrariamente a quanto molti pensano, è tecnicamente possibile che il cancro che ha colpito Hugo Chavez sia stato inoculato con l'intento di ucciderlo”(ABC, 15 marzo 2013). Anche se gli oncologi clinici hanno dei dubbi al riguardo, Cardona riporta che è da duecento anni che gli oncologi molecolari sperimentano l'inoculazione del cancro in animali da laboratorio. “Io l'ho fatto migliaia di volte e so che è possibile. È necessaria solo un'iniezione da fare in qualsiasi parte del corpo raggiunta dal sangue”, afferma. Uno dei metodi prevederebbe di “iniettare linee cellulari tumorali che già si conoscono, perfino di pazienti che sono morti da cinquant'anni, attraverso una oncovirus, vale a dire un virus che si può preparare e che trasporta i geni dei tumori soppressori i quali si introducono nelle cellule e sono in grado di produrre il cancro, oppure si possono iniettare direttamente sostanze chimiche cancerogene”.

Cucchi, in carcere gli fu negato lo psicologo


A Regina Coeli non ebbe nemmeno le visite di routine per i nuovi giunti. La commissione aveva capito ma Marino non vuole andare al processo

dal libro di Moretti e Bruno
dal libro di Moretti e Bruno "Non mi uccise la morte", Castelvecchi

di Checchino Antonini - popoff.globalist.it

Ada Palmonella è una psicologa. Nel 2009 si occupava dei "nuovi giunti" a Regina Coeli. La mattina che prese servizio il 17 ottobre si accorse che tra le cartelle dei nuovi giunti mancava un numero di matricola. Uno di loro non era stato sottoposto a visita psicologica. La dottoressa chiese a chi appartenesse quel numero di matricola e perché non fosse stato sottoposto a quella visita. Il capoposto le disse che si trattava di tale Stefano Cucchi e che effettivamente non era stato sottoposto a visita psicologica perché «gli era sfuggito» nell'andirivieni dal carcere. 

Eppure la cartella di "osservazione e sostegno" dello psicologo del carcere deve accompagnare i nuovi giunti in ogni spostamento. «Mi chiedo come mai al Pertini non si siano posti il problema della sua mancanza», dichiare per iscritto al psicologa ai legali della famiglia del giovane ucciso alla fine di un calvario di botte e mancate cure, tra carcere e ospedale. 

Il processo è in corso nei confronti di un manipolo di medici, infermieri e agenti penitenziari nell'aula bunker di Rebibbia. Il colpo di scena di queste ultime ore è il rifiuto del senatore Marino di riferire alla corte, come consulente di parte civile, dei risultati dell'inchiesta parlamentare da lui presieduta nella passata legislatura. 

giovedì 21 marzo 2013

DIECI RAGIONI PER EVITARE IL VOSTRO MEDICO

DI JOSEPH MERCOLA
lewrockwell.com

In breve

• La maggioranza delle visite mediche finisce col fornire “soluzioni” farmacologiche e chirurgiche che risolvono solamente i vostri sintomi ma spesso causano effetti collaterali e problemi.
• Esempi di quando fareste meglio ad evitare il vostro medico sono screening come le mammografie e i test del PSA, condizioni di salute come colesterolo alto, influenza e raffreddore e necessità di consigli nutrizionali.


• In definitiva, più prendete seriamente la vostra salute – nel senso di coltivare il vostro corpo alla prevenzione delle malattie – meno avrete bisogno di contare sul “disservizio” sanitario che negli Stati Uniti viene fatto passare come servizio sanitario (1).

Ho iniziato molto tempo fa a dire che la miglior strategia per stare in salute inizi con l'evitare di andare dal medico. Perché? Perché in molti casi semplicemente lascereste il suo ufficio con una o due prescrizioni, che raramente risolverebbero il vostro problema di salute. La maggior parte delle visite mediche finisce con il prescrivere “soluzioni” che si limitano a sopprimere i sintomi, spesso causando però effetti collaterali e altri problemi.

Coltivazione di cannabis, sentenza storica a Ferrara



di Checchino Antonini 

Non è reato coltivare marijuana a uso personale. Storica sentenza quella emessa ieri dal giudice Franco Attinà del tribunale di Ferrara. In aula c'erano due giovani arrestati dai carabinieri due settimane fa i carabinieri gli avevano trovato in casa quattro piante e otto grammi di marijuana.

Nel rito abbreviato, il loro difensore, Carlo Alberto Zaina di Ravenna, ha sollevato una questione di legittimità sull'art. 73 della Fini Giovanardi visto che gli stessi carabinieri avevano escluso che la detenzione fosse finalizzata alla vendita. La marijuana era destinata esclusivamente all'uso personale. Il sospetto di anticostituzionalità sta nell'equivalenza posta dai due dèmoni del proibizionismo nostrano tra cannabis, oppiacei e cocaina a dispetto delle direttive del Consiglio d'Europa che impediscono l'equiparazione tra droghe pesanti e droghe leggere. Identica questione di legittimità costituzionale è già stata sollevata dalla Corte d'Appello di Roma e sarà presto al vaglio della Corte Costituzionale. 

Continuano a pensare alla 'paiuzza' e ignorano la trave...


I mass media continuano a distrarci con questi scandaletti di 4° ordine (vedi immagine allegata) che è bene che emergano, sia chiaro: ma sia chiaro anche che tutto questo (se non peggio) accadeva anche negli anni del boom economico italiano, quando con pochi anni di lavoro si poteva comprare casa e chi aveva voglia di lavorare... lavorava! Gli anni d'oro che hanno dato modo ad alcune generazioni di tirare su le (ex) solide aziende che stanno chiudendo in questi giorni, una dopo l'altra.

La maggioranza delle persone continuano a credere che il debito pubblico sia frutto degli sprechi e delle ruberie della casta, mentre invece i governi che si sono susseguiti in Italia, dagli anni 80' ad oggi, per finanziare sprechi & ruberie hanno costantemente aumentato le tasse a suon di finanziarie e manovre correttive;

IL DEBITO PUBBLICO è IL RISULTATO DI QUESTO SISTEMA MONETARIO/ECONOMICO BASATO SUL DEBITO: gli stati anziché battere moneta, emettono titoli di stato e si fanno PRESTARE i soldi dalle banche pagando un determinato tasso di interessi, che negli ultimi anni è lievitato sempre di più, arrivando a risucchiare nel 2012 quasi 100.000.000.000€ (cento miliardi di euro) che si sommano ai 40.000.000.000€ che abbiamo elargito, fino ad oggi, per "salvare" le banche altrui.

Edison e Ford evidenziavano l'assurdità del sistema monetario già negli anni '20, quando i prevedibili effetti distruttivi di questo sistema erano ancora lontanissimi dal manifestarsi:

Vedi l'articolo: http://www.nocensura.com/2012/06/edison-e-ford-assurdo-che-lo-stato.html

La crisi odierna è logica conseguenza del sistema, e pertanto prevedibile e ampiamente prevista da numerosi economisti, ai quali il sistema ovviamente non ha mai concesso alcuno spazio, solo grazie al web la verità sta (lentamente) venendo a galla, grazie all'impegno incessante di numerosi blogger e all'impegno di migliaia di 'mediattivisti' che utilizzano le reti sociali per divulgare pillole di verità e di vera informazione.

Quasi nessuno dava credito al prof. Giacinto Auriti quando, negli anni '90, avvisava i pochi italiani che riusciva a raggiungere tramite una emittente televisiva locale di quello che sarebbe successo negli anni a venire.

Era il 1994 quando il prof. Auriti disse "Se noi continueremo così il futuro sarà tra il suicidio e la disperazione", ma a quei tempi in Italia si stava ancora bene, e quasi nessuno si preoccupava di verificare se quello "strano professore" avesse ragione.

Oggi è fin troppo evidente che avesse ragione, e Beppe Grillo dovrebbe saperlo bene, visto che è stato suo allievo. L'allievo "più brillante" per la precisione, così lo definiva il prof. Auriti.
http://www.nocensura.com/2012/08/quando-beppe-grillo-era-il-braccio.html (Cerca i video del prof. su Youtube cercando ''Giacinto Auriti" e visita www.simec.org)

Il meccanismo con la quale ci fregano è semplice, "più difficile da CREDERE che da comprendere", per citare le parole dell'avv. Alfonso Luigi Marra, noto avvocato specializzato in materia bancaria che ha fatto del contrasto del signoraggio e dello strapotere delle banche uno stile di vita; (guarda i suoi interventi sez. video di www.marra.it)

Un video molto sintetico (7 minuti) che illustra il concetto è questo, estratto da "Il Debito Eterno - da "El Concursante" http://youtu.be/q2S0nX-WG5k

Le banche centrali (che sono incredibilmente 'private') emettono banconote ''dal nulla'', senza nessuna 'copertura' aurea o di altra natura: e questa è già una truffa bella e buona. Se consideriamo, infine, che quei soldi ce li PRESTANO, pretendendo un interesse annuale... traete voi le conclusioni.

Chi ancora è rimasto all'emissione monetaria legata alle riserve auree sappia che "LE RISERVE AUREE DEI PAESI DEL MONDO, NON SUPERANO LE 200.000 TONNELLATE, MENTRE IL CORRISPETTIVO IN ORO DI TUTTE LE BANCONOTE E GLI EQUIVALENTI MONETARI CHE GIRANO PER IL MONDO AI PREZZI CORRENTI AMMONTA A UN CORRISPETTIVO DI 75.000.000 DI TONNELLATE D'ORO!!!" - Estratto da "Il Re Nudo speciale economia" - http://www.nocensura.com/2011/08/alcune-anticipazioni-sul-signoraggio.html)

SE CONOSCI IL SIGNORAGGIO E SEI COSCIENTE CHE è LA VERA CAUSA DELLA CRISI E CHE MASS MEDIA E POLITICI NON NE PARLANO PERCHE' COLLUSI CON LE POTENTISSIME LOBBY CHE LUCRANO SU QUESTO SISTEMA... ATTIVATI ANCHE TU PER DIVULGARE LA QUESTIONE!

SE NON CONOSCI LA QUESTIONE ... INFORMATI !!!

PS: QUALCUNO DICA AI DEPUTATI 5 STELLE DI FARE QUALCOSA !!! MA PER ORA SI SONO DEDICATI SOLO


Staff nocensura.com

Grasso e Boldrini rinunciano all'appartamento di servizio. La scelta costera' di piu' al contribuente


Di Primo Mastrantoni
 - aduc.it
Il presidente del Senato, Pietro Grasso e la presidente della Camera dei Deputati, Laura Boldrini, hanno dichiarato che rinunceranno agli appartamenti di servizio in dotazione. Questa decisione, a nostro parere, comportera' un aggravio di costi per il contribuente e di disturbo per i cittadini romani.
Vediamo il perche'.
Anche se non si utilizzano, gli appartamenti non scompaiono, cosi' come il personale di servizio che deve essere egualmente retribuito. Aggiungiamo "l'obbligo" dei pranzi istituzionali e di lavoro. Quindi, il costo complessivo degli appartamenti, utilizzati o meno, non cambia.
I due presidenti avranno una propria abitazione privata, il che significa il trasferimento giornaliero casa-ufficio-casa, con auto di servizio e di scorta (6 persone a turno), piu' il servizio di guardiani davanti all'abitazione privata, 3 agenti a turno, 24 ore su 24 ore. Il servizio di sicurezza non dipende dalla volonta' dei due presidenti ma dalle valutazioni del ministero dell'Interno, vale a dire che, anche a volerlo, i due presidenti non potrebbero rinunciare. Aggiungiamo i problemi del traffico romano, caotico di per se', che aumenterebbe a causa dei trasferimenti della seconda e terza carica della Repubblica. L'esperienza dei presidenti della Repubblica, Scalfaro e Cossiga, dovrebbe essere da esempio di come si aumentarono costi e disservizi, tant'e' che quando il presidente Ciampi accenno' ad analoga scelta lo invitammo a desistere.
Aggiungiamo una nostra disponibilita': siamo disposti a portar loro il caffe' mattutino, ovviamente se lavorano per risolvere gli annosi problemi del nostro Paese.



Fonte: aduc.it

Tumore al seno, meglio non consumare prodotti caseari

Formaggi
Il consumo di prodotti caseari ad alto contenuto di grassi aumenta il tasso di mortalità nelle donne che hanno subito una diagnosi di cancro al seno.
A scoprirlo è una ricerca del Kaiser Permanente pubblicata sul Journal of the National Cancer Institute.
Gli scienziati hanno condotto per la prima volta uno studio atto a segnalare il nesso fra regime alimentare con alto apporto di grassi derivanti da prodotti caseari e sopravvivenza a lungo termine a seguito di diagnosi di cancro al seno.
I ricercatori hanno analizzato un gruppo di donne con diagnosi di cancro al seno ai primi stadi fra il 1997 e il 2000.
Le donne che consumavano quantità maggiori di prodotti caseari mostravano anche una maggiore mortalità, sia per cause legate al tumore che per cause generali.
Nello specifico, chi consumava una o più porzioni al giorno di questi prodotti aveva anche il 64 per cento di probabilità in più di morire a causa del cancro nel corso dell'anno successivo.

Fonte: italiasalute.it - tratto da ecplanet.com


Cibi tossici o pericolosi per i cani


Da: Focus.it - tratto da NonSoloAnimali

Uva: l’una e l'uva passa possono provocare gravi problemi renali ma date ancora le scarse conoscenze che si hanno sul loro effetto nocivo è assolutamente sconsigliato il consumo da parte del cane. Secondo alcuni studi, quantitativi compresi tra i 250 e i 900 grammi possono essere anche letali.
Caramelle: i dolcificanti come lo xilitolo fanno male al cane. Viene utilizzato come additivo alimentare per esempio nelle gomme da masticare. Questa sostanza innocua per l'uomo è tossica per il cane in quanto, se ingerito in grosse quantità, può causare un abbassamento dei livelli di glucosio nel sangue inducendo una depressione del sistema nervoso centrale, perdita di coordinazione e spasmi dopo 30 minuti dalla sua ingestione. Mentre le caramelle spesso contengono lattosio, difficile da digerire per il cane.
Cipolle: sono apprezzate dai cani, ma sono per loro molto nocive. Quasi velenose. Contengono un composto (disolfuro di n-propile) che agisce sui globuli rossi, rendendoli deboli e favorendone la rottura. I cani non hanno gli enzimi necessari alla digestione di questo composto e l'ingestione della cipolla può determinare un'anemia emolitica, che può risultare talvolta fatale. Da evitare anche piccoli assaggi ogni tanto (ancora più pericolosi), i danni al metabolismo sono infatti cumulativi.
Aglio: (crudo, cotto, o in polvere) è tossico più della cipolla. Può alterare la capacità di trasportare l'ossigeno da parte dei globuli rossi. Solo quantitativi piuttosto bassi come quelli che si trovano nei cibi per cani e gatti non danno problemi.

Crisi, tre casi di suicidio negli ultimi due giorni

La pagina Facebook Senza PELI Sulla Lingua segnala tre casi di suicidio avvenuti negli ultimi due giorni. Non è detto che non se ne siano verificati altri, rimasti relegati alla cronaca locale...


Senza lavoro, con mutuo e figli. Si stende sui binari. Travolto.
19 marzo 2013
DRAMMA DELLA DISPERAZIONE. Un uomo di Villa Santa Lucia, in provincia di Frosinone, ha studiato nel dettaglio il suo suicidio. Alle prime ore del mattino ha raggiunto la stazione di Piedimonte, ha parcheggiato l'auto e poi ha atteso l'arrivo del treno sdraiandosi in un punto in cui i convogli transitano a 120 chilometri all'ora. Lascia due figli anche loro senza occupazione.
Il lavoro perso da alcuni mesi, un mutuo da pagare e due figli disoccupati da mantenere. Sembra essere questa difficile situazione economica che ha spinto questa mattina poco dopo le 9 G.P., un uomo di 58 anni di Villa Santa Lucia, a coricarsi sui binari della linea ferroviaria Cassino Roma ed attendere l'arrivo del treno e, quindi, la morte. Il macchinista del locomotore ha riferito di aver visto una sagoma distesa in terra e, nonostante la brusca frenata in un punto in cui il convoglio raggiunge i 120 chilometri orari, non é stato possibile evitarla.
L'uomo ha raggiunto la ferrovia, all'altezza di Pedimonte, alla guida della sua auto e, dopo averla parcheggiata, ha superato la recinzione e ha atteso la morte. I brandelli del suo corpo sono stati disseminati in un tratto di oltre 200 metri. L’incidente ha causato forti rallentamenti alla circolazione ferroviaria e disagi ai pendolari. Per questo i treni soppressi o bloccati in stazione in attesa che la scientifica effettuasse i rilievi del caso sono stati sostituiti da corse con autobus.

Da: affaritaliani.libero.it
-
Napoli, suicidio Francesco Assante.
20 marzo 2013
Un disoccupato s'è tolto la vita questa mattina in un appartamento del quartiere Vomero. L'uomo, Francesco Assante, 50 anni, era stato licenziato un anno fa dal centro di fisiokinesiterapia nel quale lavorava.
E' stato trovato privo di vita ieri sera poco dopo le 21.30 in una stanza che occupava in via Ruoppolo, nel quartiere Vomero. 
Il cadavere - ha reso noto la polizia - mostrava segni di decomposizione. La morte, dunque, risalirebbe ad alcuni giorni fa. A fare la scoperta sono stati un fratello dell'uomo, che non lo sentiva da alcuni giorni, ed un conoscente che lo ospitava da qualche mese nella stanza di sua proprietà. Il pm Sergio Ferrigno della Procura di Napoli ha disposto l' autopsia sul cadavere di Assante, che è stato trasferito al Policlinico della Seconda Università degli Studi. Assante - secondo il dirigente della Cisl Salvatore Altieri - sarebbe stato licenziato per motivi disciplinari dal centro di Fisiokinesiterapia dove lavorava. La Cisl - alla quale Assante era iscritto - lo aveva assistito nella presentazione del ricorso ed aveva contestato gli addebiti disciplinari che gli erano stati mossi.

Da: http://www.today.it/cronaca/suicidio-francesco-assante-napoli.html
-
Suicidio a Jesolo, teme di perdere il proprio posto di lavoro e si impicca.
20 marzo 2013
A.F. 39enne, stamattina si è ucciso nel garage della villetta del padre in via Arno. Avevano iniziato a scarseggiare i clienti della loro ditta.

Lo zucchero bianco è una sostanza nociva


Zollette zuccheroUso e abuso di un alimento nocivo e di largo consumo presente nella nostra alimentazione
La presenza dello zucchero è del 14% nella canna, del 17,20% nella barbabietola, insieme a clorofilla, microelementi e minerali. In questa concentrazione e composizione, lo zucchero, è un alimento di alto valore nutrizionale poiché contiene in forma organica molte sostanze nutritive necessarie alla vita.
Alimento che assumiamo in modo alterato attraverso dolci, caramelle, bevande commerciali, conserve, liquori, prodotti salati, ecc, è il prodotto finale di una lunga trasformazione industriale (circa 9 lavaggi chimici!) che uccide e sottrae tante sostanze vitali, come le vitamine presenti appunto nella barbabietola o nella canna da zucchero.
Le sostanze zuccherine sono alimenti importantissimi della nostra dieta poiché rappresentano la fonte primaria per la produzione di energia necessaria all'organismo e per questo motivo devono essere completi di tutto ciò che la natura ha loro fornito per cedere al nostro corpo, la loro ricchezza.
Perché lo zucchero bianco, è una sostanza nociva?

mercoledì 20 marzo 2013

Monti nomina due vicesegretari violando le norme: la legge non è uguale per tutti

MONTI

Mario Monti, Presidente del Consiglio, ha improntato il suo mandato all’insegna dei tagli e dei sacrifici. Una richiesta così dolorosa da provocare le lacrime della Fornero, ministro del Lavoro. Spending review è stata la parola più usata ed abusata nel governo Monti. Altro non è che una politica volta a ridurre la spesa pubblica portando al minimo gli sprechi. E allora via con i tagli alla scuola, alle ricerche universitarie e perchè no, anche alla sanità.
Tutti gli italiani sono quindi stati chiamati ad un grande sacrificio, ma evidentemente nel nostro Belpaese esistono figli e figliocci. Monti infatti, chiamato al capezzale dell’Italia morente, ha imposto tasse ed effettuato tagli a tutto ciò che gli capitava sotto tiro. Ma nel frattempo ha nominato due vicesegretari generali alla Presidenza del Consiglio, Federico Toniato e Umberto De Augustinis, mentre la legge prevede che se ne può nominare soltanto uno.

MARRA AI MAGISTRATI: FATE ARRESTARE, VI IMPLORO, I RESPONSABILI DEL SIGNORAGGIO



L'immagine su Facebook QUI





Giuliano Ferrara: “Preti pedofili? E’ menzogna, attenti a famiglie” (video)

Evidentemente il signor Ferrara per fare parlare di se ha bisogno di sparare minchiate: non si spiega in altro modo la nuova sparata, secondo la quale la questione dei preti pedofili - che ha causato grandissimi imbarazzi alla Santa Sede e alle Diocesi di tutto il mondo - è semplicemente una menzogna. 

La scorsa settimana Ferrara ha fatto parlare di se dichiarando, in merito alla strage silenziosa dei 'suicidi per insolevenza' che ''da sei mesi non si suicida più nessuno''... 

Staff nocensura.com
- - - -



ROMA – “Preti pedofili? E’ un menzogna, una calunnia vergognosa. La famiglia è la sede massima di produzione della violenza pedofila“.Giuliano Ferrara, ospite della trasmissione Porta a Porta del 19 marzo, commenta così la questione della pedofilia nella ChiesaFerrara, a cui viene chiesta un’opinione su Papa Francesco fresco di intronizzazione, sposta la discussione su ben altri temi. I problemi della Chiesa, secondo Ferrara, non riguardano gli scandali finanziari o le dimissioni di Ratzinger, ma “una campagna di calunnie vergognosa”.
Ferrara dice: “E che facciamo la gara tra Papi? No, andiamo al sodo della faccenda. La Chiesa sta messa molto male, ma non per gli scandali finanziari, non per la storia dei preti pedofili che statisticamente è una menzogna vergognosa. L’effetto di una campagna di diffamazione e di calunnia alla quale la Chiesa che è umile e che è sulla difensiva da anni non è stata in grado di dare la risposta. Una campagna di calunnie vergognosa”.

Cipro, bocciato prelievo forzoso: qual è il vero motivo?


... HANNO FERMATO IL ''PRELIEVO FORZOSO'' PER TUTELARE I CIPRIOTI (che per giorni si sono visti negare l'accesso ai propri conti correnti in modo antidemocratico e degno solo di questi banchieri massoni) OPPURE PER EVITARE CHE I CITTADINI DI TUTTA EUROPA (ed in particolare Italia e Spagna, nazioni ben più popolate) PRELEVASSERO IN MASSA I PROPRI RISPARMI?!?

Staff nocensura.com

Gli scontri per il cibo potrebbero diventare la normalità

DI NAFEEZ MOSADDEQ AHMED
The Guardian

Il collegamento tra crescente disuguaglianza, debito, cambiamenti climatici, dipendenza da combustibili fossili e crisi alimentare globale è innegabile.

Appena dopo due anni da quando il dittatore dell'Egitto Presidente Hosni Mubarak si è dimesso, poco è cambiato. La famigerata Piazza Tahir al Cairo è rimasta un continuo sito di scontri fra manifestanti e forze di sicurezza, nonostante un presidente eletto recentemente. E' la stessa storia in Tunisia e Libia dove le proteste e le sommosse sono perdurate sotto gli apparentemente democratici governi attuali.

Il problema è che i cambiamenti politici portati avanti dalla primavera araba erano largamente superficiali. Grattando sotto la superficie, si trova la stessa combinazione mortale di crisi ambientali, energetiche ed economiche.

Sappiamo ora che i fatti scatenanti della primavera araba furono gli aumenti senza precedenti del prezzo del cibo. Il primo segnale che le cose si stavano disfacendo colpì nel 2008, quando una carenza globale di riso coincise con aumenti drammatici dei prezzi di prodotti di base, scatenando rivolte per il cibo in Medio Oriente, Nordafrica e Sudasia. Un mese prima della caduta dei regimi egiziano e tunisino, la FAO riportava aumenti dei prezzi da record per latticini, carne, zucchero e cereali.

Crisi: La fame arriva in Belgio.


L’anno scorso, circa 121.000 belgi sono stati costretti a recarsi presso le banche alimentari, il che corrisponde al 60 o 70 per cento del cibo totale distribuito da quasi 600 associazioni secondo Nieuwsblad.
“Un triste record”
Per il direttore generale della Federazione delle banche alimentari, Alfons De Vadder, si tratta di un triste primato. Egli osserva che vi siano 4.500 nuovi aderenti nel corso dell’ultimo anno. Questo rappresenta il maggior aumento dall’inizio della crisi nel 2008. Se confrontiamo questi dati al 2005, si può anche dire che il numero dei beneficiari è raddoppiato.

Padre Amorth: “Monti e Napolitano massoni. Papa Francesco? Finirà come Luciani”

Mario Monti, cardinale Tarcisio Bertone
 e Giorgio Napolitano (Foto LaPresse)



ROMA – “Mario Monti? Un massone come Giorgio NapolitanoPapa Francesco? Potrebbe finire comePapa Luciani“. Padre Gabriele Amorth, il più famoso esorcista del mondo, lo afferma in un’intervista a Il Giornale. Secondo Amorth nel mondo “comandano 7-8 persone che hanno i quattrini in mano”.
Padre Amorth poi spiega che il presidente della Repubblica è un massone e dell’ascesa di Montidice: “Solo con la potenza della massoneria poteva arrivarci”.
Non manca nemmeno una parola per il Papa Francesco, che il 19 marzo viene intronizzato, e chePadre Amroth paragona a Papa Luciani: “Non vorrei che il nuovo pontefice facesse la stessa fine”.
MONTI MASSONE - Nell’intervista video girata dalregista Massimo Emilio Gobbi e trascritta daStefano Lorenzetto per Il Giornale il noto esorcista afferma:

Chi comanda è chi ha i soldi. Il nostro mondo è gestito da 7-8 persone che hanno in mano i quattrini. Di Monti cosa vuole che dica? Non per niente è stato messo su da un massone! Perché Napolitano è massone. Non lo conosco personalmente (Monti, ndr), però per essere arrivato così, di colpo, al ruolo che ha… Solo con la potenza della massoneria poteva arrivarci”.
Secondo Padre Amorth anche Monti è un massone, anche se non l’ha conosciuto di persona: ”

Autogrill choc sull’A14: cintura elettronica per controllare i dipendenti


Nell'area di servizio Pioppa Ovest alle porte di Bologna, i lavoratori MyChef indossano una cintura con microchip per registrare che non si verifichino pause oltre i 90 secondi. Per l'azienda, che non smentisce, si tratta di un sistema antirapina e i sindacati ne sono al corrente


Di Giulia Zaccariello - ilfattoquotidiano.it
Un dispositivo elettronico, da indossare sulla cintura, in grado di monitorare i movimenti e segnalare un’eventuale pausa superiore al minuto e mezzo, imposto ad alcuni dipendenti dell’autogrill MyChef. La notizia arriva da oltreconfine, dal giornale francese Le Monde, ma porta dritto dritto in Italia. E più precisamente all’area di servizio autostradale che si trova all’uscita Pioppa Ovest, sull’autostrada A14, Bologna-Taranto.
Secondo il quotidiano transalpino, nel bar, gestito dal gruppo francese Elior, i lavoratori sono stati costretti a mettere una sorta di cintura capace di trasmettere segnali elettronici a una centrale operativa. Il sistema riesce a rilevare la posizione dei dipendenti e a mandare un avviso quando una persona resta senza muoversi, per un periodo superiore ai 90 secondi. Un sistema di controllo a distanza, insomma.
Pubblicato il 18 marzo, in poche ore l’articolo di Le Monde è rimbalzato in Italia. E anche tra i tavoli del MyChef qualcuno lo ha letto. “Non si tratta di un vero e proprio braccialetto elettronico come scrivono – precisa un dipendente al fattoquotidiano emilia romagna, mentre dà il resto di un pacchetto di caramelle – ma di un dispositivo agganciato alla cintura, con un sistema gps integrato”. È pomeriggio, il cassiere non lo indossa: “Ce l’hanno solo quelli del turno di notte. Hanno detto loro che serve per garantire la sicurezza, dato che con il taglio del personale qui sono rimasti solo in due a lavorare dopo mezzanotte”.

Magdi Allam: "c'è una strategia per distruggere l'Italia"

C'è una strategia per distruggere l'Italia
Di Magdi Cristiano Allam

(Il Giornale) -  Un Papa che promette la Chiesa dei poveri. Un Presidente della Camera che promuove l'apertura delle frontiere ai derelitti della Terra. Un Presidente del Senato emanazione di una Magistratura giustizialista e golpista. Manca all'appello un nuovo capo dello Stato espressione di questa Europa dei poteri finanziari forti, preferibilmente della Goldman Sachs, per completare lo scenario della più sconvolgente delle rivoluzioni che segneranno il destino dell'Italia.
Dire che si siano messi d'accordo sarebbe ridicolo oltreché blasfemo dal momento che tra loro c'è un Papa depositario di una investitura divina. Ma è altrettanto chiaro che agli alti livelli del potere, di qualsivoglia natura, nulla accade per caso. E' un dato di fatto che Francesco I, Laura Boldrini, Pietro Grasso e il successore di Giorgio Napolitano (Romano Prodi, Giuliano Amato, Mario Draghi o Mario Monti?) hanno in comune una concezione della politica globalista (credono in un mondo che abbatta i confini nazionali), centralista (l'interesse della collettività deve prevalere rispetto a quello dei singoli), buonista (il bene altrui viene prima del bene proprio) e virtuale (la rappresentazione mediatica rappresenta l'investimento principale per condizionare le scelte delle persone).

Papa Francesco piace anche ad Ahmadinejad: il suo discorso

Iran: messaggio auguri presidente Ahmadinejad a Papa Francesco (versione integrale)


TEHERAN (IRIB) – Domenica scorsa il presidente della Repubblica  Islamica dell'Iran Mahmoud Ahmadinejad ha diffuso un messaggio ufficiale di congratulazioni rivolto al nuovo pontefice, Jorge Mario Bergoglio, il Papa Francesco.

Ecco la versione integrale del messaggio che come sempre nessun  media ha voluto riportare per intero.
"Nel nome di Dio, il Clemente, il Misericordioso
a Sua Eccellenza Francesco,
leader dei cattolici del mondo,
porgo i miei più sentiti e fervidi auguri per la fausta elezione di Sua Eccellenza come guida dei cattolici del mondo.
Gesù, il Messia (la pace sìa con lui), e gli altri profeti divini, hanno portato all'umanità l'affetto, l'amicizia e la quiete e sono stati nunzi della dignità e della salvezza per tutti. La missione comune di tutti i profeti divini, è stata quella di invitare all'adorazione dell'unico Dio e attraverso questo credo, lottare contro l'ingiustizia e far regnare la giustizia, guidare l'uomo verso il culmine dell'elevazione e invitarlo all'amore verso il prossimo.

martedì 19 marzo 2013

Bilderberg 2013: il meeting tornerà a Chantilly al Westfields Marriott dal 22 al 24 giugno


BilderbergC'è una grande probabilità che il Bilderberg tornerà a Chantilly, in Virginia per la sua annuale riunione a porte chiuse dal 22 al 24 giugno 2013 nell'elegante Westfields Marriott vicino al Dulles Airport. Il Westfields è prenotato per quel fine settimana e le persone non sono in grado di fare una prenotazione, per una sola stanza anche con cinque mesi d'anticipo.
Il Bilderberg è stato definito come il più esclusivo e segreto club del mondo. Per essere ammessi, è necessario essere dirigenti di una grande banca, di una multinazionale o di un paese. Fin dalla sua prima riunione nel 1954, è stato frequentato dai migliori power-broker,dai più potenti leader finanziari e politici mondiali.
Ciò che richiedono gli organizzatori è che non ci sia nessun'altro, oltre i partecipanti ed il personale ausiliario, all'interno o sul parco dell'hotel quando è in corso la riunione. Il personale dell'hotel è limitato e deve giurare di mantenere la segretezza. Essi rimborsano i costi di polizia locali e statali che pattugliano fuori dalle mura e hanno le proprie guardie di sicurezza all'interno, sia in divisa che in borghese.

Domani Cipro potrebbe votare per uscire dall'Euro. Si tratta di "dinamite politica"


Ci sono due modi di vedere il piano di salvataggio, estremamente controverso, accordato a Cipro nelle prime ore di Sabato mattina, con il quale la piccola isola – nazione (rappresentano solo lo 0,2 % del PIL dell'intera Eurozona, ma i problemi relativi a quest'isola avranno un impatto ben oltre le sue dimensioni; anche su circa 25.000 inglesi presenti in Cipro) ha ricevuto un pacchetto di 10 miliardi di € per il salvataggio, a causa di una serie di condizioni insolitamente difficili nelle quali si trova il Paese.

Il fatto che ha scioccato tutti, incluso l'Open Europe, era relativo all'offerta che comprendeva una “tassa” sui depositanti: il 6,75 % per coloro che possiedono un conto bancario cipriota con meno di € 100.000, e il 9,9 % per coloro che possiedono di più di tale cifra.

Il primo modo di vedere la faccenda è che le “lezioni” sono state apprese. A differenza del caso della Grecia, il debito cipriota scenderà a circa il 100 % del PIL, a seguito di questo accordo. Anche se non è una prospettiva esaltante, comunque non è paragonabile al “cocktail” esasperante di austerità permanente e debito crescente che la Grecia ha dovuto ingoiare (il debito del Paese è al 160 % del PIL di quest'anno). Almeno la combinazione tra la tassa di deposito e le privatizzazioni di Cipro darà al Paese un momento di respiro. L'alternativa, cioè lasciare affondare il Cipro e uscire dall'euro, mostrando al mondo intero che la moneta unica non è più “irreversibile”, sarebbe stato molto peggio.

Reumofan: un integratore potenzialmente fatale


Di Primo Mastrantoni

Reumofan e' un integratore alimentare  venduto via internet per il trattamento di artrite, dell'osteoporosi e per il cancro alle ossa (!). Il problema e' che questo integratore ha ingredienti nascosti che possono causare effetti collaterali potenzialmente fatali. Da quando la FDA americana ha lanciato l'allarme, ha ricevuto segnalazioni di decessi, ictus, vertigini, disturbi del sonno, alti livelli di zucchero nel sangue, problemi al fegato e alle funzioni renali, sanguinamento nell'esofago, nello stomaco e nell'intestino. Insomma, come ripetiamo da tempo, occorre stare alla larga da prodotti pseudo farmaceutici, venduti telematicamente, che promettono cure o guarigioni. Il Parlamento italiano e la Ue dovrebbero occuparsi del problema della vendita di farmaci e parafarmaci via internet.  



Fonte: Aduc.it

Eutanasia. La prima clinica privata olandese ha la lista d'attesa



(articolo di Isabel Ferrer, pubblicato sul quotidiano El Pais del 16/03/2013)






La Levenseindekliniek (clinica per morire), la prima istituzione privata olandese che opera per l'eutanasia, praticata fino ad ora nelle strutture della sanita' pubblica, e' un anno che e' stata inaugurata ed ha una lista d'attesa di 200 persone. In 12 mesi, il centro -senza camere ma con équipe a chiamata che prestano assistenza a domicilio- ha ricevuto 714 richieste, 104 delle quali sono state accolte dando aiuto per morire. La legge sull'eutanasia e' entrata in vigore nel 2002, e nel 2011, anno per il quale si hanno gli ultimi dati, ha ricevuto 3.695 richieste, a livello nazionale, da parte di medici generici. Che sono quelli che si occupano di applicarla nel settore pubblico, con la maggioranza di pazienti che hanno dolori fisici (soprattutto cancro, malattie circolatorie e del cuore) e disturbi neurologici. Le richieste per problemi mentali, previste nelle norme, sono poche. La clinica, al contrario, ha registrato molte richieste in questo ambito: tra il 70 e l'80% dei pazienti avevano diversi livelli di demenza. Un terzo aveva disturbi psichiatrici. A gennaio e' stata praticata la prima eutanasia privata su una persona con questo tipo di patologie.
“Ad un medico di famiglia viene chiesta l'eutanasia una volta ogni due o tre anni, poco perche' lo stesso accumuli una adeguata esperienza. A noi vengono fatte molte richieste per problemi psichici poiche' e' un ambito delicato, dove e' sovente che una richiesta di aiuto venga respinta. La norma non lo esclude e i nostri esperti possono collaborare coi medici di famiglia”, dice Steven Pleiter, direttore della Fondazione creata a suo tempo per la clinica, con sede a L'Aya. “Una eutanasia puo' essere praticata entro un tempo variabile tra tre settimane e sei mesi”.

Emanuela Orlandi. Cosa è successo?

Di Federica Bani

La vicenda di Emanuela Orlandi prosegue ormai da 30 anni senza alcun risvolto nelle indagini. La ricostruzione di quel 22 giugno 1983 e l'ultimo indagato: Don Pietro Vergari.

Emanuela Orlandi. Scomparsa il 22 giugno 1983. Aveva 15 anni e un sogno nel cassetto, lei voleva suonare. Ma accadde tutto proprio al ritorno dalla sua ultima lezione di musica, mentre faceva ritorno a casa, in Vaticano, dalla basilica di Saint’Apollinare; uno sconosciuto la fermò, sulla sua BMW, offrendole un lavoretto di vendita di cosmetici per la cifra di quasi un intero stipendio mensile di allora, 375.000 lire. Emanuela disse che prima di accettare avrebbe dovuto sentire i suoi genitori, così chiamò a casa, e senza saperlo, fece quella che divenne la sua ultima chiamata a casa.

Dopo la sua scomparsa, inizialmente creduta una fuga d’amore, i protagonisti della vicenda divennero sempre più numerosi. La sua fu una vicenda che coinvolse diversi protagonisti: lo Stato Vaticano, lo Stato Italiano, lo Ior, la Banda della Magliana, il Banco Ambrosiano e i servizi segreti di diversi paesi.

Ma andiamo per gradi.

Emanuela fu vista, per l’ultima volta in pubblico, da un vigile urbano. Questo disse che la ragazzina si trovava in compagnia di un uomo che, dall’identikit, analizzato poi da un carabiniere del Nucleo Operativo di Via Sorci, sembrava corrispondere ad Enrico de Pedis, allora membro della Banda della Magliana.

Nome

Email *

Messaggio *