*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

ads

giovedì 18 giugno 2015

L'EURO NON E' UNA MONETA UNICA

Riceviamo e volentieri pubblichiamo, dall'economista Stefano Di Francesco, che ringraziamo:

Gli Stati hanno ancora la loro Sovranità Monetaria


La guerra per l'emissione di una moneta commemorativa su Waterloo, condotta senza esclusione di colpi tra il Belgio e la Francia, ci permette di domandarci qual è la reale natura dell'euro e se gli Stati che lo hanno adottato come moneta, abbiano davvero perduto la propria sovranità monetaria oppure non la stanno utilizzando.
I belgi non hanno potuto emettere una moneta commemorativa da 2 euro, ma hanno utilizzato la propria sovranità monetaria nazionale per emettere una moneta da collezione da 2,5 euro.
Infatti, secondo il TFUE, tutti i paesi dell'eurozona possono ancora coniare monete diverse da quelle valide in tutti i paesi dell'eurozona, che sono stabilite dalla BCE e che riguardano le monete da 1,2,5,10,20 e 50 centesimi, e le monete da 1 e 2 euro.
L'euro infatti non è una moneta unica, ma è la sommatoria di tante monete nazionali, tutte riconoscibili e diverse l'una dall'altra, che, per effetto della firma del Trattato sul Funzionamento dell'Unione Europea, hanno la stessa unità di misura (un euro italiano = un euro tedesco) ed un rapporto di cambio fisso (un euro italiano avrà sempre lo stesso valore di un euro tedesco).
Le monete in euro italiane sono riconoscibili non solo per i disegni rappresentati su una delle facce (Dante, l'uomo vitruviano, ecc..), ma soprattutto per un simbolo "R+I", che corrisponde alle iniziali della Repubblica Italiana.

mercoledì 17 giugno 2015

Se alla fine ci tocca rimpiangere Bettino Craxi...

A cura di nocensura.com

Bettino Craxi fu cacciato a furor di popolo, i media diedero ampio risalto ed enfasi alla vicenda, e le forze politiche si mobilitarono contro di lui. Le immagini dell'ex premier bersagliato dalle monetine lanciate da decine di cittadini quando usciva dall'Hotel Raphael sono rimaste nella storia.



A quei tempi quasi nessuno (almeno tra i cittadini oscuri a certe dinamiche) aveva capito che c'era una regia dietro alla sua estromissione dalla scena politica, per reati che non era certo stato l'unico a commettere.

Per lunghi anni è stato utilizzato quale "simbolo" della politica corrotta, nell'immaginario di molti cittadini.

Oggi, a distanza di un ventennio, ripercorrere e rivalutare alcune sue gesta, lascia molto su cui pensare. Intendiamoci: non era certo un modello di politico, ma certamente ci sentiamo di affermare che era "meno genuflesso" ai poteri forti di quanto lo sia la classe politica attuale.

O meglio, Craxi era legato ai "poteri forti nazionali", amicizie influenti come quella di Berlusconi e altri imprenditori, ma non aveva legami con il mondo dell'alta finanza, delle banche d'affari (Goldman Sachs e altre) oppure con i gruppi paramassonico-elitari tipo Bilderberg, Trilaterale.

E lo ha dimostrato in più occasioni. L'esempio certamente più eclatante fuorono i fatti della Sigonella, ma anche le sue parole rivelatrici nei confronti dell'Europa e dell'Euro: 

"Dipingono l'Europa come il paradiso. Ma per l'Italia nel migliore dei casi sarà un purgatorio, e nel peggiore sarà un inferno." ... ci aveva visto giusto... eccome!


Vi proponiamo la seguente riflessione, affidata a Facebook da Salva Mandarà (salvo5puntozero.tv)
Craxi è stato un politico come gli altri. Come il 99% di loro ha rubato....ma apparteneva a quella razza, oggi estinta, di politici che oltre a rubare faceva qualcosa per il Paese a cui aveva giurato fedeltà. È stato scientemente punito, solo lui, perché pur facendo parte del sistema si era opposto alla svendita del suo Paese.Gli altri invece sono stati salvati o premiati perché oltre a rubare HANNO SVENDUTO il loro Paese. I politici di oggi rubano più di prima ma non hanno nemmeno un centesimo del coraggio e dell'amore per il Paese che aveva Craxi. Mi sento terribilmente in colpa per aver capito questa cosa molti anni dopo la sua morte. Ho protestato con veemenza quando volevano dedicargli una piazza di Milano e sono PENTITO di averlo fatto. Era il minimo che questo Paese (di mxxxxa e vigliacco) avrebbe dovuto fare.
Magari fra qualche anno vedremo piazza D'Alema o piazza Prodi o piazza Monti o piazza Napolitano. Spero di non dover assistere ad un tale infame scempio perché questi ultimi meritano di cadere nell'oblio e sparire per sempre dai nostri ricordi.
Caro Salvo, hai perfettamente ragione, non possiamo che condividere il tuo pensiero..


Staff nocensura.com

martedì 16 giugno 2015

Circa i trattamenti naturali per curare la "gotta"

Riceviamo e pubblichiamo:

Ciao! Ho letto sulla vostra pagina Facebook un post sui rimedi contro la Gotta. Vorrei segnalarvi questo video:



Il video mostra studi riguardanti una terapia contro la Gotta a base di Ciliegie. In generale in questo profilo, Nutritionfacts.org, il Dr. Michael Greger analizza una infinità di studi ed evidenze scientifiche rendendole accessibili a chiunque. Unico minuscolo inconveniente è che è in inglese, ma per fortuna sono quasi tutti sottotitolati (in inglese, qualcuno anche in italiano) per cui la traduzione è davvero immediata e semplice. Il mio parere è che questo canale è un pozzo di informazioni,  che essendo accompagnate da studi medici facilmente reperibili anche su Pubmed porta davvero molte certezze nell’universo della nutrizione, il quale ahimè è oggi volutamente reso misterioso, inaccessibile e vago soprattutto per fini commerciali. 
Spero tanto che questo video possa aiutare persone in difficoltà, e che questo canale Youtube possa essere per voi fonte di ispirazione per questo e anche per altri problemi inerenti la nutrizione. buona giornata! 

Antonio M.

venerdì 12 giugno 2015

Ora è UFFICIALE: Ilaria Alpi fu uccisa dalla CIA. Il vergognoso silenzio generale...


a cura di nocensura.com

Adesso è praticamente certo. A distanza di oltre 20 anni - ventuno, per la precisione - dall'omicidio, a Mogadiscio, della coraggiosa giornalista del TG3, Ilaria Alpi, che aveva 33 anni, e del cameraman che l'accompagnava, Miran Hrovatin, emerge la verità. Furono i servizi segreti statunitensi, con l'ausilio di quelli italiani.

Che l'omicidio della giornalista fosse legato a qualche trama oscura, in molti lo sostenevano sin dall'inizio, anche per le modalità dell'omicidio. In molti sospettavano che Ilaria avesse scoperto qualcosa che non doveva, e infatti è andata proprio così.

Come nel caso di Ustica, i tentativi di insabbiare tutto sono riusciti a posticipare l'emergere della verità, ma alla fine questa è venuta a galla.

La cosa vergognosa, o meglio la vergogna nella vergogna, è il silenzio mediatico sulla vicenda: non ne ha parlato praticamente NESSUNO! 

L'unica testata giornalistica ad aver riportato la notizia nel modo dovuto, è Il Manifesto, con un ottimo articolo di Manlio Dinucci, di cui vi consigliamo la lettura:
La docu­fic­tion «Ila­ria Alpi – L’ultimo viag­gio» getta luce, soprat­tutto gra­zie a prove sco­perte dal gior­na­li­sta Luigi Gri­maldi, sull’omicidio della gior­na­li­sta e del suo ope­ra­tore Miran Hro­va­tin il 20 marzo 1994 a Moga­di­scio. Furono assas­si­nati, in un agguato orga­niz­zato dalla Cia con l’aiuto di Gla­dio e ser­vizi segreti ita­liani, per­ché ave­vano sco­perto un traf­fico di armi gestito dalla Cia attra­verso la flotta della società Schi­fco, donata dalla Coo­pe­ra­zione ita­liana alla Soma­lia uffi­cial­mente per la pesca.
In realtà, agli inizi degli anni Novanta, le navi della Shi­fco erano usate, insieme a navi della Let­to­nia, per tra­spor­tare armi Usa e rifiuti tos­sici anche radioat­tivi in Soma­lia e per rifor­nire di armi la Croa­zia in guerra con­tro la Jugoslavia. (...) LEGGI TUTTO

Ilaria Alpi è stata uccisa perché era una giornalista VERA, una reporter che si era recata sul posto, in Somalia, per raccontare la guerra, e non per commentare le veline propagandistiche trasmesse dagli uffici stampa militari, e prese come "oro colato" dai giornalisti servi, ormai praticamente la totalità.

In passato in RAI ci hanno lavorato dei giornalisti molto validi: oltre ad Ilaria Alpi, merita menzione Silvestro Montanaro, il più grande documentarista italiano, che curava "C'era una volta", e che è stato incredibilmente escluso nel 2013. Montanaro è stato autore di numerose inchieste scomode, come Predatori Globali, un documentario che mette sotto accusa potenti multinazionali come Coca Cola e Nestlé.

Purtroppo in questa società i giornalisti in gamba non fanno strada, vengono ostacolati in tutti i modi, e laddove i metodi "soft" falliscono, talvolta vengono uccisi. 


Staff nocensura.com

domenica 7 giugno 2015

In un contesto come quello italiano, più leggi significa più danni...


il problema non è la "quantità" delle leggi fatte, ma la loro "qualità". E le leggi a cui abbiamo assistito, in particolare dal Golpe 2011 in poi, sono una peggio dell'altra. Bastonate ai contribuenti che mandano avanti il paese, frustate ai lavoratori dipendenti sempre più schiavi senza diritti, e regali di ogni ordine e grado a banche, compagnie di assicurazione, lobby del gioco d'azzardo, quelle del tabacco che hanno gradito moltissimo la distruzione del mercato dell'innocua sigaretta elettronica, tassata quanto le "bionde" della Philip Morris. 
E i disoccupati? I poveri? Quelli non esistono. Per i politici, si intende. Renzi fa finta di non sapere che in questo paese 5 milioni di persone sono alla fame. E quando parla, si rivolge alla parte del paese che sta bene: "godetevi le ferie sereni" ... è in quella parte di cittadini che lui pesca il suo elettorato. Persone che hanno visto diminuire il loro potere d'acquisto, ma che ancora se la cavano abbastanza bene, per la maggiore.

Multinazionali con sedi legali nei paradisi fiscali più improbabili, vengono trattate con il tappeto rosso, dai nostri s-governanti, pronti a svendergli i pochi beni e le poche aziende rimaste "pubbliche", dopo aver condotte la quasi totalità delle stesse sul baratro, a suon di assunzioni clientelari, le aziende statali sono da sempre relegate a stipendifici per gli amici degli amici, se poi anziché produrre diventano un costo, non è un problema, paga pantalone....


martedì 26 maggio 2015

A Scandicci (FI) arriva il cimitero per gli animali d'affezione!

Pubblichiamo molto volentieri il comunicato stampa del "Il Parco di Spazzavento":




COMUNICATO STAMPA

Il cimitero degli animali di affezione nascerà a Scandicci nel Parco di Spazzavento. Ma avrà una vocazione di area metropolitana

Tremila metri quadrati dei 6 ettari e mezzo complessivi di terreno del futuro Parco di Spazzavento dove sarà possibile tumulare gli animali di affezione: è questa la superficie che ospiterà, nel comune di Scandicci, il cimitero degli animali che inserito nel più ampio contesto territoriale del Parco, è destinato a diventare il cimitero per animali dell’area metropolitana fiorentina. A illustrare il progetto questa mattina presso il residence di Lebbiano, a Scandicci, in prossimità dell’area del Parco di Spazzavento, c’erano il vicesindaco e assessore all'Urbanistica del Comune di Scandicci, Andrea Giorgi, il presidente del Parco di Spazzavento, Marcello Carrai e l’architetto progettista del Parco, Duilio Senesi.  

Appello per "riaccendere" c'era una volta

Aggiornamento 26/05/2015

Non sono riuscito ancora ad accettare il fatto che la RAI, televisione pubblica, abbia "tagliato" i bellissimi documentari di Silvestro Montanaro... e chi seguiva "C'era una volta" sa di cosa sto parlando. Documentari bellissimi, molto profondi, guardarli era capire e conoscere il mondo e l'umanità, una vera finestra sul mondo, VERA e non patinata come gli articoli di promozione turistica. 

In questi giorni ho ri-guardato alcuni suoi documentari, su Youtube ce ne sono molti. Tutti bellissimi. Ho ri-guardato quello dedicato a Salvador de Bahia (https://youtu.be/JkvIKfX3q1w) e "Carne Fresca" uno straordinario documento di denuncia circa la prostituzione minorile (iniziano ad 8-10 anni) nelle favelas di Fortaleza. (https://youtu.be/4WryfYFzHjU) dove Silvestro parla con alcune bambine prostitute, con i loro genitori, con una capacità di trasmettere emozioni e di capire il contesto sociale davvero unica.
Documentari bellissimi, che la RAI dovrebbe ri-trasmettere e realizzarne di nuovi.
Silvestro Montanaro era l'unico giornalista d'inchiesta degno di questo nome, e la RAI lo ha fatto fuori... sono indignato e schifato.

Ma possibile che tutti insieme non si riesca a fare qualcosa??? (Alessandro Raffa)


Silvestro Montanaro, un nome che molti di voi sicuramente conosceranno, è un giornalista d'inchiesta, autore di meravigliosi reportage, spesso 'scomodi'. Inchieste come questa, per capirci.
Di lui avevamo parlato nel Novembre 2013, a seguito dell'inspiegabile (ma non troppo) esclusione dalla RAI; ora alcuni appassionati seguaci di Silvestro Montanaro, hanno lanciato un appello affinché "C'era una volta" torni a vivere. Se cercate su Google, trovate copioso materiale per valutare Montanaro.


Riceviamo e pubblichiamo l'appello di Silvestro Montanaro
L'idea e' vostra, di tanti di voi che in questi mesi più' volte,dopo la rottura con la Rai, mi hanno sollecitato a metter su una raccolta fondi che permetta la realizzazione di nuove mie inchieste. Ci ho pensato a lungo, ho cercato soluzioni alternative, ma alla fine mi sono rassegnato al dovervi dare, nei limiti del vostro possibile e in un momentaccio come questo, un periodico fastidio. Si, ho bisogno del vostro aiuto per continuare a raccontare crudamente ed onestamente cosa accade in giro per il mondo e quanto questo possa e debba riguardarci tutti. Con tutti voi prendo l'impegno di mettercela tutta. E' un impegno che sento da sempre e che mai come ora mi tocca nel profondo. Raccontare, per me, e' quasi una malattia….certamente lo scopo della vita….E essere umilmente voce di problemi ed esseri umani volutamente nascosti e' una responsabilità' cui non riesco a fare a meno.
Cosa succede alla gente di Haiti, ormai dimenticata ed abbandonata al suo destino dopo tante ed altisonanti promesse all'indomani del terribile sisma che sconvolse anni fa quella straordinaria isola; In Sierra Leone l'epidemia di Ebola sembra essere risolta. Ma perché' Ebola ha potuto mietere migliaia di vittime in quel paese? Sono tutte note le ragioni di tanto orrore? In Cambogia e Bangladesh si e' concentrata la gran parte della manifattura tessile mondiale. Tutti i grandi marchi della moda operano e fanno profitto da quelle parti grazie a condizioni salariali terribili, meno di 100 dollari al mese. Decine e decine di lavoratori e sindacalisti vengono assassinati solo perché' chiedono salari e condizioni di lavoro appena migliori. Il Burkina Faso di Thomas Sankara si e' liberato del suo tiranno. La libertà' di questo paese e' pero' ancora tutta in gioco. Francia e Stati Uniti hanno interessi strategici in questo paese e non intendono perderli. Quali sono questi interessi? L'embargo contro Cuba sembra vivere i suoi ultimi giorni. Cosa resta dell'esperienza cubana e come vive questi cambiamenti la sua gente?
Sono solo alcuni titoli delle inchieste che vorrei fare…per voi e con voi. Temi e paesi apparentemente lontani da noi, solo apparentemente. Un esempio? Il nostro tessile e' stato distrutto per essere trasferito in gran parte nel sudest asiatico. Perdita del lavoro per migliaia di famiglie italiane, nuove schiavitù' in Indocina...
Coinvolgete quanti più' amici vi e' possibile. Riaccendete,riaccendiamo C'era una volta ed il racconto critico della realtà'.
L'immagine di questa singolare campagna e' di uno dei miei migliori amici, Carlinho Utopia. Il conto corrente POSTALE lo mette a disposizione L'Africa chiama, una organizzazione non governativa fatta di gente straordinariamente in gamba e onesta che si occuperà' anche di rendere trasparente la contabilità' dell'intera operazione. Il conto corrente postale e' : 1024834333 intestato a L'AFRICA CHIAMA ONG . Per chi volesse risparmiarsi la fila alle Poste, il versamento può' essere fatto online : IBAN IT 15 L 07601133 0000 1024834333 L'AFRICA CHIAMA ONG .
In ogni caso, comunque vada…grazie a tutti voi. Per dirlo a modo mio, ho rivisitato e messo a punto uno dei miei lavori, uno di quelli a me più' cari, " La mia famiglia". https://www.youtube.com/watch?v=Rnw5DAUal_8


sabato 23 maggio 2015

Anniversario uccisione di Falcone: noi lo ricordiamo chiedendo un'inchiesta sui mandanti


Oggi l'Italia intera ricorda il giudice Giovanni Falcone, "ucciso dalla mafia nel 1992". Per il suo omicidio sono stati condannati diversi boss mafiosi.
MA CHI SONO I VERI MANDANTI DELL'OMICIDIO???
Perché nessun magistrato sente l'esigenza di aprire un'inchiesta sulla base delle rivelazioni del Presidente Onorario della Suprema Corte di Cassazione, FERDINANDO IMPOSIMATO, secondo le quali dietro alle STRAGI DI STATO e alla "strategia della tensione" ci sarebbe il GRUPPO BILDERBERG? Dichiarazioni che basate sulle carte di un'inchiesta condotta dal giudice Alessandrini, "casualmente" ucciso dai brigatisti in quel periodo.
Ricordiamo che Imposimato, ospite di Vespa a "Porta a Porta", rilasciò dichiarazioni in merito all'uccisione di Aldo Moro che hanno indotto la magistratura a riaprire il caso!
Non è il caso di prendere in mano quelle carte? No eh?
Circa le rivelazioni di Imposimato, vedi: http://bit.ly/1LvUdbV

Informativa Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Privacy Policy di http://nocensura.com

Questa Applicazione raccoglie alcuni Dati Personali dei propri Utenti.

Titolare del Trattamento dei Dati

Nocensura.com, redazione@nocensura.com

Tipologie di Dati raccolti

Fra i Dati Personali raccolti da questa Applicazione, in modo autonomo o tramite terze parti, ci sono: Cookie, Dati di utilizzo, CAP, Email, Numero di Telefono e Posizione geografica.

Altri Dati Personali raccolti potrebbero essere indicati in altre sezioni di questa privacy policy o mediante testi informativi visualizzati contestualmente alla raccolta dei Dati stessi.

I Dati Personali possono essere inseriti volontariamente dall’Utente, oppure raccolti in modo automatico durante l'uso di questa Applicazione.

L’eventuale utilizzo di Cookie - o di altri strumenti di tracciamento - da parte di questa Applicazione o dei titolari dei servizi terzi utilizzati da questa Applicazione, ove non diversamente precisato, ha la finalità di identificare l’Utente e registrare le relative preferenze per finalità strettamente legate all'erogazione del servizio richiesto dall'Utente.

Il mancato conferimento da parte dell’Utente di alcuni Dati Personali potrebbe impedire a questa Applicazione di erogare i propri servizi.

L'Utente si assume la responsabilità dei Dati Personali di terzi pubblicati o condivisi mediante questa Applicazione e garantisce di avere il diritto di comunicarli o diffonderli, liberando il Titolare da qualsiasi responsabilità verso terzi.

Modalità e luogo del trattamento dei Dati raccolti

Modalità di trattamento

Il Titolare tratta i Dati Personali degli Utenti adottando le opportune misure di sicurezza volte ad impedire l’accesso, la divulgazione, la modifica o la distruzione non autorizzate dei Dati Personali. Il trattamento viene effettuato mediante strumenti informatici e/o telematici, con modalità organizzative e con logiche strettamente correlate alle finalità indicate. Oltre al Titolare, in alcuni casi, potrebbero avere accesso ai Dati categorie di incaricati coinvolti nell'organizzazione del sito (personale amministrativo, commerciale, marketing, legali, amministratori di sistema) ovvero soggetti esterni (come fornitori di servizi tecnici terzi, corrieri postali, hosting provider, società informatiche, agenzie di comunicazione) nominati anche, se necessario, Responsabili del Trattamento da parte del Titolare. L’elenco aggiornato dei Responsabili potrà sempre essere richiesto al Titolare del Trattamento.

Luogo

I Dati sono trattati presso le sedi operative del Titolare ed in ogni altro luogo in cui le parti coinvolte nel trattamento siano localizzate. Per ulteriori informazioni, contatta il Titolare.

Tempi

I Dati sono trattati per il tempo necessario allo svolgimento del servizio richiesto dall'Utente, o richiesto dalle finalità descritte in questo documento, e l’Utente può sempre chiedere l’interruzione del Trattamento o la cancellazione dei Dati.

Finalità del Trattamento dei Dati raccolti

I Dati dell’Utente sono raccolti per consentire all'applicazione di fornire i propri servizi, così come per le seguenti finalità: Accesso agli account su servizi terzi, Statistica, Interazione con social network e piattaforme esterne, Contattare l'Utente, Registrazione ed autenticazione, Remarketing e Behavioral Targeting, Commento dei contenuti, Gestione indirizzi e invio di messaggi email, Interazione con le piattaforme di live chat, Visualizzazione di contenuti da piattaforme esterne, Funzionalità sociali e Interazioni basate sulla posizione.

Le tipologie di Dati Personali utilizzati per ciascuna finalità sono indicati nelle sezioni specifiche di questo documento.

Permessi Facebook richiesti da questa Applicazione

Questa Applicazione può richiedere alcuni permessi Facebook che le consentono di eseguire azioni con l’account Facebook dell’Utente e di raccogliere informazioni, inclusi Dati Personali, da esso.

Per maggiorni informazioni sui permessi che seguono, fai riferimento alla documentazione dei permessi Facebook ed alla privacy policy di Facebook.

I permessi richiesti sono i seguenti:

Informazioni di base

Le informazioni di base dell’Utente registrato su Facebook che normalmente includono i seguenti Dati: id, nome, immagine, genere e lingua di localizzazione ed, in alcuni casi gli “Amici” di Facebook. Se l'Utente ha reso disponibili pubblicamente Dati ulteriori, gli stessi saranno disponibili.

'Su di me' degli amici

Fornisce accesso alla sezione 'Su di me' del profilo degli amici.

Accesso ai dati privati

Permette l'accesso ai dati privati dell'utente e degli amici

Accesso alle attività

Fornisce accesso alla lista di attività dell'utente

Accesso alle liste di amici

Fornisce accesso alle liste di amici che l'utente ha creato

Accesso alle richieste

Fornisce accesso di lettura alle richieste di amicizia dell'utente

Accesso allo News Feed

Fornisce accesso ai post dello News Feed e permette all'applicazione di effettuare ricerche su di esso.

Accesso offline

Permette l'accesso ai dati quanto l'utente non è connesso.

Aderenze politiche e religiose degli amici

Fornisce accesso alle aderenze politiche e religiose degli amici.

Aggiornamento di stato

Aggiorna lo stato dell'utente.

Attività degli amici

Fornisce accesso alla lista delle attività degli amici.

Attività degli amici con App e Giochi

Permette di recuperare le attività degli amici dell'utente con le App e i Giochi.

Attività delle App e dei Giochi

Permette all'applicazione di pubblicare recuperare le attività delle App e dei Giochi.

Azione music.listen

Permette all'applicazione di recuperare le azioni pubblicate da tutte le applicazioni che usano l'azione music.

Azioni 'news.reads'

Permette all'applicazione di recuperare le azioni pubblicate da tutte le applicazioni che usano l'azione 'news.reads'.

Azioni 'video.watches'

Permette all'applicazione di recuperare le azioni pubblicate da tutte le applicazioni che usano l'azione 'video.watches'.

Azioni 'video.watches' degli amici

Permette all'applicazione di recuperare le azioni pubblicate da tutte le applicazioni che usano l'azione 'video.watches'.

Azioni music.listens degli amici

Permette all'applicazione di recuperare le azioni pubblicate da tutte le applicazioni che usano l'azione music.listens.

Azioni news.read degli amici

Permette all'applicazione di recuperare le azioni pubblicate da tutte le applicazioni che usano l'azione news.read.

Azioni personalizzate degli amici dell'utente

Permette all'applicazione di recuperare le azioni pubblicate da un'altra applicazione, secondo quando specificato dall''app namespace'.

Azioni personalizzate dell'utente

Permette all'applicazione di recuperare le azioni pubblicate da un'altra applicazione, secondo quando specificato dall''app namespace'.

Carica foto

Aggiungi o modifica foto.

Caricamento di video

Permette all'app di aggiungere o modificare video dell'utente.

Chat

Fornisce alle applicazioni che si integrano con la Chat di Facebook la possibilità di effettuare il login dell'utente

Checkin

Fornisce accesso di lettura ai checkin autorizzati dell'utente o a quelli di un amico che l'utente può visualizzare

Checkin degli amici

Fornisce accesso di lettura ai checkin degli amici che l'utente può vedere.

Città

Fornisce accesso alla città indicata nel profilo dell'utente

Città degli amici

Fornisce accesso alle città in cui vivono gli amici.

Città di origine

Fornisce accesso alla città di origine dell'utente.

Città di origine degli amici

Fornisce accesso alla città di origine degli amici dell'utente.

Condivisione

Condivisione al posto dell'utente.

Convinzioni politiche e religiose

Fornisce accesso alle convinzioni politiche e religiose dell'utente.

Crea Eventi

Permette all'utente di creare e modificare eventi al posto dell'utente

Crea note

Aggiungi o modifica note.

Data di compleanno

Fornisce accesso alla data di compleanno

Date di compleanno degli amici

Fornisce accesso alle date di compleanno degli amici.

Deal

Legge l'attività dei deal

Domande

Fornisce accesso alle domande che l'utente ha posto.

Domande degli amici

Fornisce accesso alle domande degli amici.

Educazione

Fornisce accesso alla sezione Educazione nel profilo dell'utente

Educazione degli amici

Fornisce accesso alle informazioni sull'educazione degli amici.

Email

Fornisce accesso all'indirizzo email primario dell'utente

Email di contatto

Permette di accedere all'indirizzo email di contatto dell'utente.

Esportare i post

Esportare i post e renderli pubblici. Tutti i post saranno esportati, compresi i messaggi di stato.

Eventi

Fornisce accesso alla lista di eventi a cui l'utente partecipa

Eventi degli amici

Fornisce accesso alla lista degli eventi a cui gli amici dell'utente partecipano.

Foto

Fornisce accesso alle foto che l'utente ha caricato ed a quelle in cui è stato taggato.

Foto degli amici

Fornisce accesso alle foto che l'utente ha caricato o in cui l'utente è stato taggato.

Gestione degli annunci

Fornisce la possibilità di gestire gli annunci pubblicitari e richiamare la Facebook Ads API al posto dell'utente.

Gestione dei gruppi

Permette all'applicazione di gestire i gruppi dell'utente.

Gestione della casella di posta

Permette di leggere ed inviare messaggi dalla casella di posta dell'utente.

Gestione delle notifiche

Permette all'app di leggere le notifiche e di contrassegnarle come lette.

Gestione delle pagine

Permette all'applicazione di recuperare l'access_tokens per le Pagine e le Applicazioni che l'utente amministra.

Gestisci Liste di Amici

Permette all'applicazione di creare, eliminare e modificare le liste di amici dell'utente.

Gruppi

Fornisce accesso alla lista di gruppi di cui l'utente è membro.

Gruppi degli amici

Fornisce accesso alla lista dei gruppi di cui gli amici dell'utente sono membri.

Insight

Fornisce accesso ai dati Insight per pagine, applicazioni e domini che l'utente possiede.

Interessi

Fornisce accesso alla lista di interessi dell'utente.

Interessi degli amici

Fornisce accesso alla lista di interessi degli amici dell'utente.

Invio di notifiche

Permette all'app d'inviare notifiche

Invio SMS

Permette all'app di inviare SMS al numero di telefono dell'utente.

Lettura della casella di posta

Permette all'applicazione di leggere la casella di posta Facebook dell'utente.

Membri della famiglia e Stato di relazione

Fornisce accesso ai membri della famiglia dell'utente, alle sue relazioni personali ed al suo stato di relazione.

Membri della famiglia e Stato di relazione degli amici

Fornisce accesso ai membri della famiglia ed allo stato di relazione degli amici dell'utente.

Mi Piace

Fornisce accesso alla lista di tutte le pagine che l'utente ha contrassegnato con il Mi Piace.

Mi Piace degli amici

Fornisce accesso alla lista di pagine su cui gli amici dell'utente hanno fatto Mi Piace.

Note

Fornisce accesso alle note dell'utente.

Note degli amici

Fornisce accesso alle note degli amici.

Presenza online

Permette l'accesso alla presenza online/offline dell'utente.

Presenza online degli amici

Fornisce accesso alla presenza online/offline degli amici dell'utente.

Pubblica Mi Piace sul Wall

Pubblica sul Wall storie su ciò che l'utente contrassegna con il Mi Piace.

Pubblicazione dei checkin

Permette all'app di effettuare checkin al posto dell'utente.

Pubblicazione dell'attività dell'app

Permette all'app di pubblicare sull'Open Graph usando Azioni integrate, Traguardi, Punteggi, Azioni personalizzate. L'applicazione può anche pubblicare altre attività, che sono dettagliate nel documento riguardante i permessi di pubblicazione di Facebook.

Pubblicazione sulla Bacheca

Permette a questa app di pubblicare contenuto, commenti e 'Mi piace' sulla bacheca dell'utente e su quella dei suoi amici.

Relazioni degli amici

Fornisce accesso alle informazioni sulle relazioni degli amici.

Relazioni dell'utente

Fornisce accesso alle informazioni sulle relazioni dell'utente.

RSVP agli eventi

Permette all'applicazione di fare RSVP agli eventi al posto dell'utente.

Siti web degli amici

Fornisce accesso agli URL dei siti web degli amici dell'utente.

Sito web

Fornisce accesso al sito web dell'utente.

Stato degli amici

Fornisce accesso ai messaggi di stato ed ai checkin degli amici.

Stato dell'utente

Fornisce accesso ai messaggi di stato e ai checkin dell'utente.

Storia lavorativa

Fornisce accesso alla storia lavorativa dell'utente.

Storia lavorativa degli amici

Fornisce accesso alla storia lavorativa degli amici.

Su di me

Fornisce accesso alla sezione 'Su di me' del profilo

Video

Fornisce accesso ai video che l'utente ha caricato ed a quelli in cui è stato taggato.

Video degli amici

Fornisce accesso ai video che gli amici hanno caricato ed in cui sono stati taggati.

Dettagli sul trattamento dei Dati Personali

I Dati Personali sono raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi:

Informazioni sui Cookie

Dal momento che l'installazione di Cookie e di altri sistemi di tracciamento operata da terze parti tramite i servizi utilizzati all'interno di questa Applicazione non può essere tecnicamente controllata dal Titolare, ogni riferimento specifico a Cookie e sistemi di tracciamento installati da terze parti è da considerarsi indicativo. Per ottenere informazioni complete, consulta la privacy policy degli eventuali servizi terzi elencati in questo documento.

Ulteriori informazioni sul trattamento

Difesa in giudizio

I Dati Personali dell’Utente possono essere utilizzati per la difesa da  parte del Titolare in giudizio o nelle fasi propedeutiche alla sua eventuale instaurazione, da abusi nell'utilizzo della stessa o dei servizi connessi da parte dell’Utente. L’Utente è consapevole che il Titolare potrebbe essere richiesto di rivelare i Dati su richiesta delle pubbliche autorità.

Informative specifiche

Su richiesta dell’Utente, in aggiunta alle informazioni contenute in questa privacy policy, questa Applicazione potrebbe fornire all'Utente delle informative aggiuntive e contestuali riguardanti servizi specifici, o la raccolta ed il trattamento di Dati Personali.

Log di sistema e manutenzione

Per necessità legate al funzionamento ed alla manutenzione, questa Applicazione e gli eventuali servizi terzi da essa utilizzati potrebbero raccogliere Log di sistema, ossia file che registrano le interazioni e che possono contenere anche Dati Personali, quali l’indirizzo IP Utente.

Informazioni non contenute in questa policy

Maggiori informazioni in relazione al trattamento dei Dati Personali potranno essere richieste in qualsiasi momento al Titolare del Trattamento utilizzando le informazioni di contatto.

Esercizio dei diritti da parte degli Utenti

I soggetti cui si riferiscono i Dati Personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell'esistenza o meno degli stessi presso il Titolare del Trattamento, di conoscerne il contenuto e l'origine, di verificarne l'esattezza o chiederne l’integrazione, la cancellazione, l'aggiornamento, la rettifica, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei Dati Personali trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento. Le richieste vanno rivolte al Titolare del Trattamento. Questa Applicazione non supporta le richieste “Do Not Track”. Per conoscere se gli eventuali servizi di terze parti utilizzati le supportano, consulta le loro privacy policy.

Modifiche a questa privacy policy

Il Titolare del Trattamento si riserva il diritto di apportare modifiche alla presente privacy policy in qualunque momento dandone pubblicità agli Utenti su questa pagina. Si prega dunque di consultare spesso questa pagina, prendendo come riferimento la data di ultima modifica indicata in fondo. Nel caso di mancata accettazione delle modifiche apportate alla presente privacy policy, l’Utente è tenuto a cessare l’utilizzo di questa Applicazione e può richiedere al Titolare del Trattamento di cancellare i propri Dati Personali. Salvo quanto diversamente specificato, la precedente privacy policy continuerà ad applicarsi ai Dati Personali sino a quel momento raccolti.

Informazioni su questa privacy policy

Il Titolare del Trattamento dei Dati è responsabile per questa privacy policy.

Nome

Email *

Messaggio *