Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

lunedì 26 gennaio 2015

Una storia dimenticata?
 
Per chi ha la memoria corta ed ancora sostiene che le forze armate statunitensi (United States Armed Forces) della NATO, in specifico, siano lì per il bene dei cittadini e degli alleati.... forse non rammenta l'abominevole operazione Northwoods.
 
Il Pentagono aveva concepito un sistema di attacco a paesi nemici tramite la tecnica micidiale, affidata proprio ai servizi segreti ed a cellule paramilitari, documentata e datata 1962; attacchi terroristici programmati addirittura verso i propri cittadini per garantirsi, dunque, il pretesto assurdo di assalire paesi scomodi con poderose operazioni militari. 
 
Questo documento è da anni che cuce la bocca a tutti gli starnazzatori negazionisti: perfetto esempio di come agiscono e si diffondono, sotto l'influsso Nato, operazioni militari di auto-terrorismo per gestire la politica di dominio in campo nazionale ed estero.

Il terrificante documento, concepito da alti dirigenti del Ministero della Difesa Statunitense  e firmato dal capo degli stati  maggiori riuniti, Lyman Lemnitzer,  è stato da tempo declassificato, ma resta purtroppo ancora censurato nelle sue varie parti. 
 
domenica 25 gennaio 2015
La guerra è sempre più "asettica": chi preme il pulsante che lancia un missile non si rende conto fino in fondo delle conseguenze che avrà quel gesto. La coscienza è "anestetizzata" dall'aver eseguito un ordine imposto dai propri superiori e dal fatto che chi lancia un missile o sgancia una bomba da un jet non vedrà mai la distruzione e la morte provocata.

Negli ultimi anni sono entrati in scena i droni, per operazioni di spionaggio ma anche incursioni aeree prive di pilota,  ed i robot esploratori di terra, che vengono mandati in avanscoperta dai reparti di fanteria che operano sul territorio nemico.

Chi gestisce e pilota queste tecnologie, comandate a distanza, ha l'impressione di giocare ad un videogames. Le telecamere del drone inquadrano il terreno sottostante e gli "obiettivi" da colpire, che l'operatore abbatte schiacciando un pulsante, proprio come in un videogames. E proprio come un videogames gli operatori si felicitano a distanza per essere riusciti a colpire il bersaglio, come se avessero fatto "centro" al tiro al bersaglio di un luna park.

E così succede che un militare americano, operatore di drone, dopo aver ucciso oltre 1.600 persone mediante un drone, improvvisamente ha un rimorso di coscienza: razionalizza che non ha giocato ad un videogames, ma ha sparato razzi e proiettili veri, provocando una strage: che pur "autorizzata" e "comandata" dall'alto, è pur sempre tale. 

Per lui non ci saranno processi, ma medaglie al valore e promozioni. Ma in cuor suo, sa bene di avere tolto la vita a moltissime persone, buona parte delle quali magari innocenti, "danni collaterali", come dicono i militari. Grazie al suo "impegno", 1.600 famiglie piangono un loro caro, e sicuramente qualche "famiglia" è stata cancellata dai bombardamenti...


- - - - -


Brandon Ryant, un ex operatore addetto ai droni delle Forze Armate Statunitensi, ha chiesto scusa alle famiglie delle vittime degli attacchi aerei degli USA provocati dalle operazioni a cui egli stesso aveva partecipato. Con una lista di più di 1.600 morti sulle sue spalle, Bryant riconosce che gli attacchi si realizzavano “con una completa incertezza”.
“Mi dispiace che questo errore sia avvenuto. Sto facendo tutto il possibile per evitare che si producano più errori (…….) Non lo potrei sopportare”, afferma Brandon Bryant, il quale ha lasciato il suo lavoro nel 2011 dopo di aver lavorato per cinque anni nelle missioni di droni statunitensi per bombardare obiettivi in Pakistan ed in Iraq, in una intervista rilasciata ad RT.
Inoltre Bryant riconosce che “gli operatori erano carenti di visibilità e non erano sicuri della identità degli obiettivi su cui sparavano”. “Noi scorgevamo soltanto una sagoma, ombre di persone e uccidevamo le ombre. Non c’era nessun tipo di supervisione (…..) ed il programma era marcio da dentro”, confessa.
L’ex operatore statunitense di aerei non pilotati ha già ammesso che lui vive un rimorso di coscienza per la sua partecipazione a questi attacchi e sempre si ricorderà come aveva visto, sul suo schermo, morire dissanguate alcune delle sue prime vittime.
La Camera ancora una volta ha respinto al mittente un emendamento che si proponeva di tagliare le cospicue pensioni dei parlamentari, "coperta" dal silenzio generale di tutte le televisioni. 

Sono passati due anni da quando Mario Monti, nominato premier dal gruppo Bilderberg e dalla Commissione Trilaterale, annunciava lacrime e sangue per i cittadini, assicurando che avrebbe tagliato anche le posizioni di privilegio della casta; ovviamente si trattava di mera propaganda, in quanto la casta non ha tagliato un singolo privilegio e non ha ridotto ne gli stipendi, ne i vitalizi, e anzi con uno escamotage - ovvero la riduzione delle trattenute - si sono aumentati lo stipendio, passando inosservati. La somma "lorda" delle loro retribuzioni non è aumentata, ma avendo meno trattenute rispetto al passato, è aumentato lo stipendio netto. I nostri parlamentari pagano un'aliquota del 18%, PIU' BASSA PERSINO DI QUELLA PAGATA DA CITTADINI CON REDDITO MOLTO BASSO. (vedi su l'Espresso o Il Giornale)

Quando la casta aveva gli occhi puntati, per prendere tempo dissero che per tagliare gli stipendi avrebbero dovuto commissionare uno studio per stabilire lo stipendio medio dei parlamentari all'estero. Una vera e propria presa in giro, che però ha consentito loro di tergiversare e far dimenticare (sempre grazie all'aiuto dei media) la questione ai cittadini...

Nonostante quasi 5 MILIONI di italiani siano letteralmente alla fame, con una sfacciataggine pari solo all'avidità, la classe politica continua a garantirsi privilegi incredibili e ricchi stipendi e vitalizi...

Staff nocensura.com
- - - - -
Di seguito l'articolo de "Il Fatto":

Vitalizi, la Camera boccia emendamento taglia-pensioni dei parlamentari

Vitalizi, la Camera boccia emendamento taglia-pensioni dei parlamentari

Solo M5S e Fratelli d'Italia a favore del testo di Scelta Civica per far percepire, con effetto retroattivo, assegni più leggeri ai parlamentari. 366 onorevoli votano no. Solo 98 i favorevoli

Di Antonio Pitoni e Giorgio Velardi - Il Fatto Quotidiano

La Casta del vitalizio colpisce ancora. E può continuare a dormire sonni tranquilli. Questa mattina, nel silenzio generale, la Cameraha infatti bocciato un emendamento alla riforma costituzionaleproposto dal deputato di Scelta Civica Andrea Mazziotti. Respinto con 366 voti contrari, il testo avrebbe consentito di intervenire, con effetto retroattivo, per rideterminare secondo criteri di equità anche l’assegno pensionistico degli ex parlamentari, compresi quindi quelli che già percepiscono il vitalizio.
PRIVILEGI PERENNI  Oltre a Scelta Civica, soltantoMovimento 5 Stelle e Fratelli d’Italia si sono espressi a favore dell’emendamento, che alla fine si è fermato ad appena 98 voti. Insufficienti, ovviamente, a contrastare l’esercito dei difensori del diritto, o meglio, del privilegio acquisito. “In questo momento di riforma del sistema, l’approvazione di questo emendamento sarebbe stato un segnale importante. Purtroppo ha prevalso la scarsa voglia dei singoli partiti di affrontare lo schieramento trasversale dei vitalizi e dei privilegi che ha rappresentanti un po’ ovunque”, ha spiegato Mazziotti a ilfattoquotidiano.it, ricordando che il suo emendamento riproponeva di fatto una proposta di legge costituzionale portata avanti dal sottosegretario Enrico Zanetti (Scelta civica).
sabato 24 gennaio 2015


GUARDATE IL VIDEO E FATELO GIRARE!!!

Il professor Giacinto Auriti spiega il "valore indotto della moneta", ovvero il fatto che le banconote sono a tutti gli effetti "carta priva di valore", non convertibile in oro come in passato, e hanno valore solo perché i cittadini gliene riconoscono: tizio accetta la banconota da caio in cambio di beni o servizi perché sa che potrà scambiarla a sua volta con beni o servizi: il valore della banconota è INDOTTO dalla accettazione della stessa. Non si tratta di un valore reale e oggettivo.

Le banche creano denaro dal NULLA e lo PRESTANO alle nazioni, indebitandole. Il debito pubblico è una vera e propria TRUFFA perpetrata dai banchieri privati che gestiscono l'emissione monetaria a danno dell'umanità.

E' SCONCERTANTE e SCANDALOSO che l'emissione della moneta sia delegata a BANCHIERI PRIVATI; lo è altrettanto il fatto che le nazioni anziché stampare moneta se la facciano prestare dai banchieri in cambio di titoli di stato, e corrispondendo MILIARDI E MILIARDI di interessi.

Negli ultimi 30 anni, CONTI ALLA MANO abbiamo pagato 3.100 miliardi di euro SOLO A TITOLO DI INTERESSI (vedi: http://www.nocensura.com/2013/07/litalia-in-20-anni-ha-pagato-3100.html) la cifra è aggiornata al 2012, se consideriamo anche il 2013 ed il 2014 il conto sale a 3300 miliardi in 32 anni!!! E abbiamo ancora un debito di 2.150 miliardi per il quale paghiamo 100 miliardi all'anno di interessi! Un debito INESTINGUIBILE che ci costringerà a ripagarlo cedendo ai creditori (banche) i nostri BENI REALI: case, aziende, automobili etc.

Edison e Ford lo dicevano già nel 2012: "assurdo che lo stato emetta titoli (indebitandosi) anziché moneta"
http://www.nocensura.com/2012/06/edison-e-ford-assurdo-che-lo-stato.html


Staff nocensura.com - Video di Informati



I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi