*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

ads

domenica 19 luglio 2015

NO ALL'ODIO


Chi vuole provare odio, per dare sfogo alla propria frustrazione, troverà sempre qualcuno o qualcosa da ODIARE. Sopratutto se in questo è "aiutato" dalla propaganda.
L'odio non è conseguenza dei comportamenti altrui, bensì nasce nell'insoddisfazione dell'individuo. Un meccanismo che conoscono molto bene, coloro che provocano la nostra insoddisfazione, la cavalcano per trasformarla in odio, e infine la dirigono in modo da controllarci e distrarci.
PS: non confondiamo l'odio con l'esasperazione motivata che vivono alcune zone, grazie a politiche scellerate e politici scellerati che portano avanti gli ordini ricevuti da Bruxelles e/o da Washington senza considerare minimamente l'opinione, ma anche le esigenze ed il grido di dolore del proprio popolo.
Gli odiatori generalmente non sono coinvolti personalmente nelle situazioni, ma odiano sulla base delle notizie, su situazioni che vivono altri, ma attenzione: degli altri a queste persone non gliene frega niente, devono solo giustificare il proprio odio, anche a loro stessi.
Chi prova odio ha un problema, chi prova odio generalmente vive male, e condiziona negativamente anche le persone che ha intorno.
Non sarà certo l'odio a creare una società migliore. Anzi l'odio è stato il fattore trainante di numerose guerre, nelle quali popoli hanno versato un alto tributo di sangue, mandando al macello intere generazioni di giovani, mentre pochi eletti si arricchivano... e funziona così anche oggi, perché "dietro ad una guerra, c'è sempre una banca" (cit.)

sabato 11 luglio 2015

Lunedì 13 Luglio ore 22:00 confronto su gender, diritti civili, omofobia e dintorni - canale Youtube di Nocensura!

Lunedì 13 Luglio, alle ore 22:00 insieme ad Arianna di Dillo ad Arianna avrò il piacere di moderare un dibattito che si preannuncia molto acceso e interessante, su un tema che suscita profonde divisioni nell'opinione pubblica: la cosiddetta "teoria del gender" (I gender studies), i diritti delle coppie omosessuali e dintorni.
Metteremo a confronto due attivisti (e Youtubers) che hanno una visione diametralmente opposta:
Alessandro Lanzani, alias Frastornante: Milanese, 57 anni: è molto vicino ai "movimenti" milanesi che lottano per i diritti: dalla casa, ai diritti civili, fino ai presidi antifascisti. Molto spesso divulga i video degli eventi, e non si tira indietro nemmeno quando la situazione si "riscalda" e c'è il rischio di prendere una manganellata. C'è un video dove chiede alle forze dell'ordine di non maltrattare dei giovani manifestanti fermati "sono solo dei ragazzi non li picchiate! Ma cosa fate! (...)" - Youtube:https://www.youtube.com/user/frastornante - il canale è attivo dal 2007, e contiene quasi 500 video!
Carmine Martino alias Coscienza Sveglia: Tarantino, 25 anni: a Dicembre 2010 apre il canale Youtube, dal quale divulga video dove, parlando alla webcam, affronta argomenti di controinformazione, commenta accadimenti e quelle che vengono definite "teorie complottiste", proponendo le sue riflessioni in merito. Il suo percorso di vita e di studio, lo hanno fatto avvicinare negli anni al Cattolicesimo, a cui ispira molte riflessioni. Ideologicamente è vicino alle posizioni delle "Sentinelle in piedi" e del "family day". Una dote che lo contraddistingue è il coraggio di esprimere il proprio punto di vista e le proprie idee anche quando sono "ardite", tanto che nelle settimane scorse è stato diffidato dall'UNAR per alcune sue esternazioni! Youtube: https://www.youtube.com/user/CoscienzaSveglia/ - il canale è attivo dal Dicembre 2010, contiene 108 video e ad oggi ha 21.129 iscritti!
Due persone e due modi di concepire la società molto differenti, agli antipodi.
Avete presente quando in una piazza, da una parte ci sono le "sentinelle in piedi" e dall'altra centri sociali e attivisti per i diritti lgbt? Verosimilmente, Alessandro e Carmine potrebbero ritrovarsi in una di quelle piazze, stando dalla parte opposta della barricata.
Per una volta, seppure divisi da un monitor, due attivisti con diverse visioni della vita, si metteranno al tavolino e si confronteranno, illustrando il proprio punto di vista, e commentando quello dell'altro.
Il confronto avrà luogo in "diretta Youtube", sul Canale di Cose che nessuno ti dirà di nocensura.com:https://www.youtube.com/c/nocensuraTV - Lunedì 13 Luglio, alle ore 22:00. Sarà nostra cura fornire maggiori info prima dell'evento.
NOTA: Io e Arianna ovviamente abbiamo le nostre idee, ma ci asterremo dal palesarle, e dall'esprimere eventuali opinioni su quanto affermato dai partecipanti al dibattito, limitandoci a moderare il dibattito.
Se avete suggerimenti circa le domande da porre, sono i benvenuti. Sarà possibile porre domande anche durante la diretta Youtube, commentando l'apposito form.
Vi aspetto lunedì sera per quello che potrebbe essere il primo di una serie di dibattiti che stiamo preparando... stay tuned


Alessandro Raffa per nocensura.com

IL VIDEO PROMO DI ARIANNA:



Clicca per ingrandire


martedì 7 luglio 2015

Altro che "salvare Grecia Spagna" etc: gli "aiuti" vengono mangiati dalle banche!


Quando lo dicevamo noi, ANNI FA, che i soldi versati dall'Europa per "salvare la Grecia", così come quelli versati per la Spagna, finivano nelle casse delle banche europee, in primis tedesche, a titolo di interessi, eravamo "complottisti"...

Oggi che - quando ormai i giochi sono fatti - D'Alema dice le stesse cose, crea scalpore...

I soldi che sono stati prestati alla Grecia dall'Europa (e quindi anche dall'Italia) appena arrivati nei conti della Grecia, sono stati "girati" alle banche tedesche ed in tono minore francesi, che pretendevano fior di interessi! La stessa cosa è accaduta con gli "aiuti" forniti alla Spagna, o meglio, alle banche spagnole.

Pensate che nel 2011 con la crisi dello spread, quando in Italia quell'indice-truffa arrivò a 500 punti (costringendoci a pagare un tasso di interesse del 6% sul debito) in Grecia è arrivato a 1500 punti, i cittadini greci hanno pagato interessi del 15% sul proprio debito pubblico.

L'Italia attualmente su un debito di 2200 miliardi, paga circa 80/100 miliardi all'anno, una mostruosità per la nostra economia. Tuttavia, se lo spread dovesse crescere, ci potremmo trovare a pagare anche molto di più.

Se all'Italia fossero stati richiesti gli stessi interessi che hanno chiesto alla Grecia, avremmo dovuto pagare 300 miliardi di interessi (annui) a fronte di un debito pubblico di 2000.

I soldi dei greci sono stati risucchiati dagli speculatori, grazie ad una classe politica che ha accettato questa truffa supinamente, cercando di scaricare la colpa sui piccoli evasori, su chi lavora in nero... ovvero disperati che cercano di sbarcare il lunario.

Ma il "bello" è che le banche private, dopo aver incassato miliardi su miliardi con interessi degni di un usuraio, hanno pensato bene di smaltire i titoli greci prima che la situazione precipitasse: e hanno disinvestito, mentre le nazioni europee hanno prestato i soldi alla Grecia, accollandosi questa patata bollente. In questo modo, se i greci non pagheranno, a rimetterci saranno i contribuenti europei... MA I NOSTRI SOLDI SONO FINITI ALLE BANCHE TEDESCHE, NON CERTO PER PAGARE LA PENSIONE O IL SISTEMA SANITARIO ALLA GRECIA...


Staff nocensura.com


Se anche D'Alema ora dice la VERITA' sulla Grecia, smentendo i suoi colleghi di partito... ASCOLTATELO e fatelo...
Posted by Cose che nessuno ti dirà di nocensura.com on Martedì 7 luglio 2015

lunedì 6 luglio 2015

Tribunale di Asti salva un'azienda (e una famiglia) dall'USURA! (CENSURATO: fate girare!)


L'associazione Deciba torna a far parlare di se con importanti risultati sul fronte dell'usura: che nonostante sia un illecito di rilevanza penale, viene praticato molto spesso, senza alcun controllo da parte degli organi preposti.




Il tribunale di Asti salva un'azienda (e una famiglia) che sarebbe finita nel lastrico a causa dell'USURA: che in Italia come abbiamo detto più volte, è una vera e propria EMERGENZA CENSURATA, poiché il numero dei contratti bancari irregolari è elevatissimo: in alcuni casi quasi sistematico, come hanno documentato anche Le Iene con alcuni servizi che poi sono stati censurati


Avvocato Rosa Chiericati

Di seguito il comunicato di Deciba, e la sentenza


UNICA IN ITALIA
E’ di pochi minuti fa, la comunicazione da parte del Tribunale di Asti che salva la vita e l’azienda di una coppia di coniugi nell’astigiano.
Marito e moglie avevano stipulato un mutuo nel 2006, per la realizzazione del loro sogno: un’azienda agrituristica, acquistando una vecchia proprietà agricola e ristrutturandola.
Quanto all’applicazione di tassi particolarmente elevati la banca faceva la parte del leone, ma loro, stipulavano ugualmente il mutuo, sicuri di poter pagare con il loro lavoro queste cifre esose.
Dopo circa 6 anni, hanno avuto qualche difficoltà a rispettare la rata, pagavano quello che potevano, ma vista la pressione della banca, hanno richiesto il controllo del mutuo a DECIBA.
Il mutuo è risultato usurario nell’applicazione contrattuale dell’estinzione anticipata e nel tasso effettivo di mora, ed è risultato nullo il tasso corrispettivo perché effettivamente superiore a quello dichiarato in contratto.
Nel frattempo la banca aveva notificato il precetto, ragion per cui è stata svolta opposizione che in prima battuta era stata rigettata a causa della clausola di salvaguardia che in caso di superamento della soglia avrebbe fatto salvo il tasso almeno al pari della soglia.
E’ stato proposto il reclamo e il Tribunale di Asti, riunito in Collegio, con Ordinanza in data 1/7/15, non si è lasciato ingannare, ed ha accolto l’eccezione di inefficacia della clausola, così statuendo: “Ritenere riferibile la clausola di salvaguardia anche a pattuizioni in ipotesi geneticamente contrarie alla legge, si risolverebbe in una inammissibile disapplicazione dell’art. 1815 co 2 c.c.”
In sostanza, ciò che afferma il tribunale, accogliendo totalmente la tesi difensiva dell’avv. Rosa Chiericati, è che la clausola di salvaguardia è valida per la fase esecutiva del contratto, non nella sua fase genetica, corrispondente con il momento della stipula, poiché se il tasso è usurario alla stipula è la legge a dire cosa succede: non sono dovuti interessi. Nessuna clausola di contratto può eludere o bypassare questo precetto legislativo.
Il Tribunale ha inoltre riconosciuto valore e validità alla perizia DECIBA, così dichiarando: “Del pari, non possono ritenersi, prima faci,e e alla luce della dettagliata e approfondita perizia di parte prodotta dalla reclamante, totalmente destituiti di fondamento anche gli altri motivi di opposizione formulati “.
La soddisfazione per il Presidente di DECIBA, dott. Gaetano Vilnò, nel dare la notizia ai due coniugi, è stata enorme ed amplificata dalla reazione di queste due persone meravigliose e lavoratrici che temevano di perdere in un attimo tutto il valore dei loro sacrifici

UNICA IN ITALIA E’ di pochi minuti fa, la comunicazione da parte del Tribunale di Asti che salva la vita e l’azienda...
Posted by DECIBA on Lunedì 6 luglio 2015

LA SENTENZA:

1° VOLTA IN ITALIA, SOSPENSIONE NEL TITOLO ESECUTIVO DI UN MUTUO, CON CLAUSOLA DI SALVAGUARDI ED ESTINZIONE ANTICIPATA
Posted by DECIBA on Lunedì 6 luglio 2015

Maggiori info:

Avv. Rosa Chiericati 0521/241417 - www.deciba.it - deciba@libero.it


giovedì 18 giugno 2015

L'EURO NON E' UNA MONETA UNICA

Riceviamo e volentieri pubblichiamo, dall'economista Stefano Di Francesco, che ringraziamo:

Gli Stati hanno ancora la loro Sovranità Monetaria


La guerra per l'emissione di una moneta commemorativa su Waterloo, condotta senza esclusione di colpi tra il Belgio e la Francia, ci permette di domandarci qual è la reale natura dell'euro e se gli Stati che lo hanno adottato come moneta, abbiano davvero perduto la propria sovranità monetaria oppure non la stanno utilizzando.
I belgi non hanno potuto emettere una moneta commemorativa da 2 euro, ma hanno utilizzato la propria sovranità monetaria nazionale per emettere una moneta da collezione da 2,5 euro.
Infatti, secondo il TFUE, tutti i paesi dell'eurozona possono ancora coniare monete diverse da quelle valide in tutti i paesi dell'eurozona, che sono stabilite dalla BCE e che riguardano le monete da 1,2,5,10,20 e 50 centesimi, e le monete da 1 e 2 euro.
L'euro infatti non è una moneta unica, ma è la sommatoria di tante monete nazionali, tutte riconoscibili e diverse l'una dall'altra, che, per effetto della firma del Trattato sul Funzionamento dell'Unione Europea, hanno la stessa unità di misura (un euro italiano = un euro tedesco) ed un rapporto di cambio fisso (un euro italiano avrà sempre lo stesso valore di un euro tedesco).
Le monete in euro italiane sono riconoscibili non solo per i disegni rappresentati su una delle facce (Dante, l'uomo vitruviano, ecc..), ma soprattutto per un simbolo "R+I", che corrisponde alle iniziali della Repubblica Italiana.

mercoledì 17 giugno 2015

Se alla fine ci tocca rimpiangere Bettino Craxi...

A cura di nocensura.com

Bettino Craxi fu cacciato a furor di popolo, i media diedero ampio risalto ed enfasi alla vicenda, e le forze politiche si mobilitarono contro di lui. Le immagini dell'ex premier bersagliato dalle monetine lanciate da decine di cittadini quando usciva dall'Hotel Raphael sono rimaste nella storia.



A quei tempi quasi nessuno (almeno tra i cittadini oscuri a certe dinamiche) aveva capito che c'era una regia dietro alla sua estromissione dalla scena politica, per reati che non era certo stato l'unico a commettere.

Per lunghi anni è stato utilizzato quale "simbolo" della politica corrotta, nell'immaginario di molti cittadini.

Oggi, a distanza di un ventennio, ripercorrere e rivalutare alcune sue gesta, lascia molto su cui pensare. Intendiamoci: non era certo un modello di politico, ma certamente ci sentiamo di affermare che era "meno genuflesso" ai poteri forti di quanto lo sia la classe politica attuale.

O meglio, Craxi era legato ai "poteri forti nazionali", amicizie influenti come quella di Berlusconi e altri imprenditori, ma non aveva legami con il mondo dell'alta finanza, delle banche d'affari (Goldman Sachs e altre) oppure con i gruppi paramassonico-elitari tipo Bilderberg, Trilaterale.

E lo ha dimostrato in più occasioni. L'esempio certamente più eclatante fuorono i fatti della Sigonella, ma anche le sue parole rivelatrici nei confronti dell'Europa e dell'Euro: 

"Dipingono l'Europa come il paradiso. Ma per l'Italia nel migliore dei casi sarà un purgatorio, e nel peggiore sarà un inferno." ... ci aveva visto giusto... eccome!


Vi proponiamo la seguente riflessione, affidata a Facebook da Salva Mandarà (salvo5puntozero.tv)
Craxi è stato un politico come gli altri. Come il 99% di loro ha rubato....ma apparteneva a quella razza, oggi estinta, di politici che oltre a rubare faceva qualcosa per il Paese a cui aveva giurato fedeltà. È stato scientemente punito, solo lui, perché pur facendo parte del sistema si era opposto alla svendita del suo Paese.Gli altri invece sono stati salvati o premiati perché oltre a rubare HANNO SVENDUTO il loro Paese. I politici di oggi rubano più di prima ma non hanno nemmeno un centesimo del coraggio e dell'amore per il Paese che aveva Craxi. Mi sento terribilmente in colpa per aver capito questa cosa molti anni dopo la sua morte. Ho protestato con veemenza quando volevano dedicargli una piazza di Milano e sono PENTITO di averlo fatto. Era il minimo che questo Paese (di mxxxxa e vigliacco) avrebbe dovuto fare.
Magari fra qualche anno vedremo piazza D'Alema o piazza Prodi o piazza Monti o piazza Napolitano. Spero di non dover assistere ad un tale infame scempio perché questi ultimi meritano di cadere nell'oblio e sparire per sempre dai nostri ricordi.
Caro Salvo, hai perfettamente ragione, non possiamo che condividere il tuo pensiero..


Staff nocensura.com

martedì 16 giugno 2015

Circa i trattamenti naturali per curare la "gotta"

Riceviamo e pubblichiamo:

Ciao! Ho letto sulla vostra pagina Facebook un post sui rimedi contro la Gotta. Vorrei segnalarvi questo video:



Il video mostra studi riguardanti una terapia contro la Gotta a base di Ciliegie. In generale in questo profilo, Nutritionfacts.org, il Dr. Michael Greger analizza una infinità di studi ed evidenze scientifiche rendendole accessibili a chiunque. Unico minuscolo inconveniente è che è in inglese, ma per fortuna sono quasi tutti sottotitolati (in inglese, qualcuno anche in italiano) per cui la traduzione è davvero immediata e semplice. Il mio parere è che questo canale è un pozzo di informazioni,  che essendo accompagnate da studi medici facilmente reperibili anche su Pubmed porta davvero molte certezze nell’universo della nutrizione, il quale ahimè è oggi volutamente reso misterioso, inaccessibile e vago soprattutto per fini commerciali. 
Spero tanto che questo video possa aiutare persone in difficoltà, e che questo canale Youtube possa essere per voi fonte di ispirazione per questo e anche per altri problemi inerenti la nutrizione. buona giornata! 

Antonio M.

Informativa Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Privacy Policy di http://nocensura.com

Questa Applicazione raccoglie alcuni Dati Personali dei propri Utenti.

Titolare del Trattamento dei Dati

Nocensura.com, redazione@nocensura.com

Tipologie di Dati raccolti

Fra i Dati Personali raccolti da questa Applicazione, in modo autonomo o tramite terze parti, ci sono: Cookie, Dati di utilizzo, CAP, Email, Numero di Telefono e Posizione geografica.

Altri Dati Personali raccolti potrebbero essere indicati in altre sezioni di questa privacy policy o mediante testi informativi visualizzati contestualmente alla raccolta dei Dati stessi.

I Dati Personali possono essere inseriti volontariamente dall’Utente, oppure raccolti in modo automatico durante l'uso di questa Applicazione.

L’eventuale utilizzo di Cookie - o di altri strumenti di tracciamento - da parte di questa Applicazione o dei titolari dei servizi terzi utilizzati da questa Applicazione, ove non diversamente precisato, ha la finalità di identificare l’Utente e registrare le relative preferenze per finalità strettamente legate all'erogazione del servizio richiesto dall'Utente.

Il mancato conferimento da parte dell’Utente di alcuni Dati Personali potrebbe impedire a questa Applicazione di erogare i propri servizi.

L'Utente si assume la responsabilità dei Dati Personali di terzi pubblicati o condivisi mediante questa Applicazione e garantisce di avere il diritto di comunicarli o diffonderli, liberando il Titolare da qualsiasi responsabilità verso terzi.

Modalità e luogo del trattamento dei Dati raccolti

Modalità di trattamento

Il Titolare tratta i Dati Personali degli Utenti adottando le opportune misure di sicurezza volte ad impedire l’accesso, la divulgazione, la modifica o la distruzione non autorizzate dei Dati Personali. Il trattamento viene effettuato mediante strumenti informatici e/o telematici, con modalità organizzative e con logiche strettamente correlate alle finalità indicate. Oltre al Titolare, in alcuni casi, potrebbero avere accesso ai Dati categorie di incaricati coinvolti nell'organizzazione del sito (personale amministrativo, commerciale, marketing, legali, amministratori di sistema) ovvero soggetti esterni (come fornitori di servizi tecnici terzi, corrieri postali, hosting provider, società informatiche, agenzie di comunicazione) nominati anche, se necessario, Responsabili del Trattamento da parte del Titolare. L’elenco aggiornato dei Responsabili potrà sempre essere richiesto al Titolare del Trattamento.

Luogo

I Dati sono trattati presso le sedi operative del Titolare ed in ogni altro luogo in cui le parti coinvolte nel trattamento siano localizzate. Per ulteriori informazioni, contatta il Titolare.

Tempi

I Dati sono trattati per il tempo necessario allo svolgimento del servizio richiesto dall'Utente, o richiesto dalle finalità descritte in questo documento, e l’Utente può sempre chiedere l’interruzione del Trattamento o la cancellazione dei Dati.

Finalità del Trattamento dei Dati raccolti

I Dati dell’Utente sono raccolti per consentire all'applicazione di fornire i propri servizi, così come per le seguenti finalità: Accesso agli account su servizi terzi, Statistica, Interazione con social network e piattaforme esterne, Contattare l'Utente, Registrazione ed autenticazione, Remarketing e Behavioral Targeting, Commento dei contenuti, Gestione indirizzi e invio di messaggi email, Interazione con le piattaforme di live chat, Visualizzazione di contenuti da piattaforme esterne, Funzionalità sociali e Interazioni basate sulla posizione.

Le tipologie di Dati Personali utilizzati per ciascuna finalità sono indicati nelle sezioni specifiche di questo documento.

Permessi Facebook richiesti da questa Applicazione

Questa Applicazione può richiedere alcuni permessi Facebook che le consentono di eseguire azioni con l’account Facebook dell’Utente e di raccogliere informazioni, inclusi Dati Personali, da esso.

Per maggiorni informazioni sui permessi che seguono, fai riferimento alla documentazione dei permessi Facebook ed alla privacy policy di Facebook.

I permessi richiesti sono i seguenti:

Informazioni di base

Le informazioni di base dell’Utente registrato su Facebook che normalmente includono i seguenti Dati: id, nome, immagine, genere e lingua di localizzazione ed, in alcuni casi gli “Amici” di Facebook. Se l'Utente ha reso disponibili pubblicamente Dati ulteriori, gli stessi saranno disponibili.

'Su di me' degli amici

Fornisce accesso alla sezione 'Su di me' del profilo degli amici.

Accesso ai dati privati

Permette l'accesso ai dati privati dell'utente e degli amici

Accesso alle attività

Fornisce accesso alla lista di attività dell'utente

Accesso alle liste di amici

Fornisce accesso alle liste di amici che l'utente ha creato

Accesso alle richieste

Fornisce accesso di lettura alle richieste di amicizia dell'utente

Accesso allo News Feed

Fornisce accesso ai post dello News Feed e permette all'applicazione di effettuare ricerche su di esso.

Accesso offline

Permette l'accesso ai dati quanto l'utente non è connesso.

Aderenze politiche e religiose degli amici

Fornisce accesso alle aderenze politiche e religiose degli amici.

Aggiornamento di stato

Aggiorna lo stato dell'utente.

Attività degli amici

Fornisce accesso alla lista delle attività degli amici.

Attività degli amici con App e Giochi

Permette di recuperare le attività degli amici dell'utente con le App e i Giochi.

Attività delle App e dei Giochi

Permette all'applicazione di pubblicare recuperare le attività delle App e dei Giochi.

Azione music.listen

Permette all'applicazione di recuperare le azioni pubblicate da tutte le applicazioni che usano l'azione music.

Azioni 'news.reads'

Permette all'applicazione di recuperare le azioni pubblicate da tutte le applicazioni che usano l'azione 'news.reads'.

Azioni 'video.watches'

Permette all'applicazione di recuperare le azioni pubblicate da tutte le applicazioni che usano l'azione 'video.watches'.

Azioni 'video.watches' degli amici

Permette all'applicazione di recuperare le azioni pubblicate da tutte le applicazioni che usano l'azione 'video.watches'.

Azioni music.listens degli amici

Permette all'applicazione di recuperare le azioni pubblicate da tutte le applicazioni che usano l'azione music.listens.

Azioni news.read degli amici

Permette all'applicazione di recuperare le azioni pubblicate da tutte le applicazioni che usano l'azione news.read.

Azioni personalizzate degli amici dell'utente

Permette all'applicazione di recuperare le azioni pubblicate da un'altra applicazione, secondo quando specificato dall''app namespace'.

Azioni personalizzate dell'utente

Permette all'applicazione di recuperare le azioni pubblicate da un'altra applicazione, secondo quando specificato dall''app namespace'.

Carica foto

Aggiungi o modifica foto.

Caricamento di video

Permette all'app di aggiungere o modificare video dell'utente.

Chat

Fornisce alle applicazioni che si integrano con la Chat di Facebook la possibilità di effettuare il login dell'utente

Checkin

Fornisce accesso di lettura ai checkin autorizzati dell'utente o a quelli di un amico che l'utente può visualizzare

Checkin degli amici

Fornisce accesso di lettura ai checkin degli amici che l'utente può vedere.

Città

Fornisce accesso alla città indicata nel profilo dell'utente

Città degli amici

Fornisce accesso alle città in cui vivono gli amici.

Città di origine

Fornisce accesso alla città di origine dell'utente.

Città di origine degli amici

Fornisce accesso alla città di origine degli amici dell'utente.

Condivisione

Condivisione al posto dell'utente.

Convinzioni politiche e religiose

Fornisce accesso alle convinzioni politiche e religiose dell'utente.

Crea Eventi

Permette all'utente di creare e modificare eventi al posto dell'utente

Crea note

Aggiungi o modifica note.

Data di compleanno

Fornisce accesso alla data di compleanno

Date di compleanno degli amici

Fornisce accesso alle date di compleanno degli amici.

Deal

Legge l'attività dei deal

Domande

Fornisce accesso alle domande che l'utente ha posto.

Domande degli amici

Fornisce accesso alle domande degli amici.

Educazione

Fornisce accesso alla sezione Educazione nel profilo dell'utente

Educazione degli amici

Fornisce accesso alle informazioni sull'educazione degli amici.

Email

Fornisce accesso all'indirizzo email primario dell'utente

Email di contatto

Permette di accedere all'indirizzo email di contatto dell'utente.

Esportare i post

Esportare i post e renderli pubblici. Tutti i post saranno esportati, compresi i messaggi di stato.

Eventi

Fornisce accesso alla lista di eventi a cui l'utente partecipa

Eventi degli amici

Fornisce accesso alla lista degli eventi a cui gli amici dell'utente partecipano.

Foto

Fornisce accesso alle foto che l'utente ha caricato ed a quelle in cui è stato taggato.

Foto degli amici

Fornisce accesso alle foto che l'utente ha caricato o in cui l'utente è stato taggato.

Gestione degli annunci

Fornisce la possibilità di gestire gli annunci pubblicitari e richiamare la Facebook Ads API al posto dell'utente.

Gestione dei gruppi

Permette all'applicazione di gestire i gruppi dell'utente.

Gestione della casella di posta

Permette di leggere ed inviare messaggi dalla casella di posta dell'utente.

Gestione delle notifiche

Permette all'app di leggere le notifiche e di contrassegnarle come lette.

Gestione delle pagine

Permette all'applicazione di recuperare l'access_tokens per le Pagine e le Applicazioni che l'utente amministra.

Gestisci Liste di Amici

Permette all'applicazione di creare, eliminare e modificare le liste di amici dell'utente.

Gruppi

Fornisce accesso alla lista di gruppi di cui l'utente è membro.

Gruppi degli amici

Fornisce accesso alla lista dei gruppi di cui gli amici dell'utente sono membri.

Insight

Fornisce accesso ai dati Insight per pagine, applicazioni e domini che l'utente possiede.

Interessi

Fornisce accesso alla lista di interessi dell'utente.

Interessi degli amici

Fornisce accesso alla lista di interessi degli amici dell'utente.

Invio di notifiche

Permette all'app d'inviare notifiche

Invio SMS

Permette all'app di inviare SMS al numero di telefono dell'utente.

Lettura della casella di posta

Permette all'applicazione di leggere la casella di posta Facebook dell'utente.

Membri della famiglia e Stato di relazione

Fornisce accesso ai membri della famiglia dell'utente, alle sue relazioni personali ed al suo stato di relazione.

Membri della famiglia e Stato di relazione degli amici

Fornisce accesso ai membri della famiglia ed allo stato di relazione degli amici dell'utente.

Mi Piace

Fornisce accesso alla lista di tutte le pagine che l'utente ha contrassegnato con il Mi Piace.

Mi Piace degli amici

Fornisce accesso alla lista di pagine su cui gli amici dell'utente hanno fatto Mi Piace.

Note

Fornisce accesso alle note dell'utente.

Note degli amici

Fornisce accesso alle note degli amici.

Presenza online

Permette l'accesso alla presenza online/offline dell'utente.

Presenza online degli amici

Fornisce accesso alla presenza online/offline degli amici dell'utente.

Pubblica Mi Piace sul Wall

Pubblica sul Wall storie su ciò che l'utente contrassegna con il Mi Piace.

Pubblicazione dei checkin

Permette all'app di effettuare checkin al posto dell'utente.

Pubblicazione dell'attività dell'app

Permette all'app di pubblicare sull'Open Graph usando Azioni integrate, Traguardi, Punteggi, Azioni personalizzate. L'applicazione può anche pubblicare altre attività, che sono dettagliate nel documento riguardante i permessi di pubblicazione di Facebook.

Pubblicazione sulla Bacheca

Permette a questa app di pubblicare contenuto, commenti e 'Mi piace' sulla bacheca dell'utente e su quella dei suoi amici.

Relazioni degli amici

Fornisce accesso alle informazioni sulle relazioni degli amici.

Relazioni dell'utente

Fornisce accesso alle informazioni sulle relazioni dell'utente.

RSVP agli eventi

Permette all'applicazione di fare RSVP agli eventi al posto dell'utente.

Siti web degli amici

Fornisce accesso agli URL dei siti web degli amici dell'utente.

Sito web

Fornisce accesso al sito web dell'utente.

Stato degli amici

Fornisce accesso ai messaggi di stato ed ai checkin degli amici.

Stato dell'utente

Fornisce accesso ai messaggi di stato e ai checkin dell'utente.

Storia lavorativa

Fornisce accesso alla storia lavorativa dell'utente.

Storia lavorativa degli amici

Fornisce accesso alla storia lavorativa degli amici.

Su di me

Fornisce accesso alla sezione 'Su di me' del profilo

Video

Fornisce accesso ai video che l'utente ha caricato ed a quelli in cui è stato taggato.

Video degli amici

Fornisce accesso ai video che gli amici hanno caricato ed in cui sono stati taggati.

Dettagli sul trattamento dei Dati Personali

I Dati Personali sono raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi:

Informazioni sui Cookie

Dal momento che l'installazione di Cookie e di altri sistemi di tracciamento operata da terze parti tramite i servizi utilizzati all'interno di questa Applicazione non può essere tecnicamente controllata dal Titolare, ogni riferimento specifico a Cookie e sistemi di tracciamento installati da terze parti è da considerarsi indicativo. Per ottenere informazioni complete, consulta la privacy policy degli eventuali servizi terzi elencati in questo documento.

Ulteriori informazioni sul trattamento

Difesa in giudizio

I Dati Personali dell’Utente possono essere utilizzati per la difesa da  parte del Titolare in giudizio o nelle fasi propedeutiche alla sua eventuale instaurazione, da abusi nell'utilizzo della stessa o dei servizi connessi da parte dell’Utente. L’Utente è consapevole che il Titolare potrebbe essere richiesto di rivelare i Dati su richiesta delle pubbliche autorità.

Informative specifiche

Su richiesta dell’Utente, in aggiunta alle informazioni contenute in questa privacy policy, questa Applicazione potrebbe fornire all'Utente delle informative aggiuntive e contestuali riguardanti servizi specifici, o la raccolta ed il trattamento di Dati Personali.

Log di sistema e manutenzione

Per necessità legate al funzionamento ed alla manutenzione, questa Applicazione e gli eventuali servizi terzi da essa utilizzati potrebbero raccogliere Log di sistema, ossia file che registrano le interazioni e che possono contenere anche Dati Personali, quali l’indirizzo IP Utente.

Informazioni non contenute in questa policy

Maggiori informazioni in relazione al trattamento dei Dati Personali potranno essere richieste in qualsiasi momento al Titolare del Trattamento utilizzando le informazioni di contatto.

Esercizio dei diritti da parte degli Utenti

I soggetti cui si riferiscono i Dati Personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell'esistenza o meno degli stessi presso il Titolare del Trattamento, di conoscerne il contenuto e l'origine, di verificarne l'esattezza o chiederne l’integrazione, la cancellazione, l'aggiornamento, la rettifica, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei Dati Personali trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento. Le richieste vanno rivolte al Titolare del Trattamento. Questa Applicazione non supporta le richieste “Do Not Track”. Per conoscere se gli eventuali servizi di terze parti utilizzati le supportano, consulta le loro privacy policy.

Modifiche a questa privacy policy

Il Titolare del Trattamento si riserva il diritto di apportare modifiche alla presente privacy policy in qualunque momento dandone pubblicità agli Utenti su questa pagina. Si prega dunque di consultare spesso questa pagina, prendendo come riferimento la data di ultima modifica indicata in fondo. Nel caso di mancata accettazione delle modifiche apportate alla presente privacy policy, l’Utente è tenuto a cessare l’utilizzo di questa Applicazione e può richiedere al Titolare del Trattamento di cancellare i propri Dati Personali. Salvo quanto diversamente specificato, la precedente privacy policy continuerà ad applicarsi ai Dati Personali sino a quel momento raccolti.

Informazioni su questa privacy policy

Il Titolare del Trattamento dei Dati è responsabile per questa privacy policy.

Nome

Email *

Messaggio *