Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Contenuti (tag)

varie democrazia leggi lobby casta esteri governo economia editoriale scandali fatti e misfatti salute diritti civili mass media giustizia ambiente sanità USA crisi centrosinistra centrodestra diritti umani povertà sprechi libertà forze dell'ordine scienza censura lavoro cultura berlusconi infanzia animali chiesa centro energia internet mafie riceviamo e pubblichiamo giovani OMICIDI DI STATO notizie europa carceri satira scuola eurocrati immigrazione facebook banche euro grillo renzi manipolazione mediatica pensione bilderberg mondo alimentari signoraggio razzismo manifestazione finanza sovranità monetaria massoneria debito pubblico guerra travaglio Russia disoccupazione tasse militari poteri forti UE ucraina trilaterale geoingegneria germania parentopoli Grecia siria banchieri mario monti inquinamento enrico letta marijuana vaccini big pharma napolitano nwo obama Traditori al governo? agricoltura ogm Angela Merkel austerity sondaggio tecnologia bambini canapa cancro meritocrazia umberto veronesi vaticano armi fini suicidi BCE PD equitalia terrorismo clinica degli orrori privacy video nucleare prodi boston israele ministero della salute sovranità nazionale bancarotta eurogendfor fondatori del sito globalizzazione iene monsanto staminali INPS Putin droga acqua bufala marra matrimoni gay nigel farage nikola tesla politica anatocismo elezioni evasione fisco magdi allam moneta pedofilia troika usura FBI africa francia fukushima informatitalia.blogspot.it ricchi società Aspen Institute Auriti CIA Giappone adam kadmon attentati autismo bavaglio costituzione draghi federico aldrovandi fiscal compact fmi giuseppe uva golpe lega nord nsa petrolio sicilia stamina foundation terremoto Cina Onu assad controinformazione crimea frutta giovanardi goldman sachs imposimato mcdonald mes psichiatria rifiuti rockfeller rothschild sciopero servizi segreti slot machine spagna svendita terra torture turchia violenza Marco Della Luna aldo moro arsenico barnard bonino edward snowden famiglie fed forconi inciucio laura boldrini m5s magistratura nato no muos no tav palestina proteste storia suicidio università vegan virus 11 settembre 9 dicembre Fornero Ilva Muos NASA Svizzera Unione Europea aids alan friedman alimentazione antonio maria rinaldi borghezio carne chernobyl corruzione corte europea diritti uomo delocalizzazione diffamazione disabili ebola educazione elites esercito farmaci gesuiti gheddafi giuliano amato hiv illeciti bancari illuminati india influencer informazione iraq islam islanda latte legge elettorale marò microspia mmt paola musu precariato prelievi forzoso privilegi propaganda prostituzione radioattività salvini sardegna sigaretta elettronica sigonella sindacati sovranità individuale spread stati uniti stefano cucchi taranto ungheria veleni verdura Alzheimer Chomsky Consiglio dei Ministri ETA Enoch Thrive Nichi Vendola PNL aborto aborto forzato affidamento alluvione amato anonymous anoressia argentina armeni arrigo molinari asteroidi baschi bersani bettino craxi bill gates bin laden boicottaggio brevetto btp by cambiamento camorra cannabis capitalismo carabinieri casaleggio cervello chemioterapia cipro class action claudio morganti commercio di organi comunicazione contestazione controllo mentale corte dei conti cosmo cravattari crescita crocetta curiosità daniel estulin danilo calvani davide vannoni dell'utri denaro dentista dentisti denuncia disastro discriminazione diseguaglianza dittatura dogana domenico scilipoti donne dossier duilio poggiolini ebook egitto elettrosmog eroina eurexit europarlamento fallimento false flag fiat fido finanziaria fisica fisica quantistica follia fondi d'investimento genocidio ghiandola pineale giorgio gori girolamo archinà giustizia sociale gold hollande ignazio marino ilaria alpi illiceità bancarie impresentabili indagini infermieri insetti interessi iran istruzione le iene libia lucio chiavegato luna malattie maratona mariano ferro marine le pen mario draghi mastropasqua meccanica quantistica melanoma messaggi subliminali messico metalli pesanti meteorite microchip microonde mistero mk ultra mossad multe musica natura nuovo ordine mondiale obbligazioni ocse oligarchi omofobia oppt orban overdose papa francesco paradisi fiscali parkinson parma partito pirata patrimonio pena di morte pensiero positivo pesticidi pianeti extrasolari piero grasso pizzarotti plastica polonia polverini pomodori portogallo pregiudicati presidente della repubblica prostata pubblica amministrazione quantum r-fid recessione regno di gaia ricerca riformiamo le banche rigore riserva aurea risveglio coscienze saddam sangue satana schiavi scie chimiche scoperto secessione sert sfratto sisa snowden speculazione spionaggio studenti tabacco tasso d'interesse telefono cellulare teri terra dei fuochi tossicodipendenza trasfusioni trattato di velsen trust tsipras twitter universo uranio impoverito uruguay vati vegetariani vessazioni vulcano wikipedia yellowstone
Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

martedì 22 aprile 2014


Monti: "Così mi rifiutai di commissariare l'Italia in crisi"
LA CONFESSIONE-BOMBA Monti svela il complotto:"Ecco chi voleva affossare l'Italia..."
di Liberoquotidiano.it

Dopo anni arriva la rivelazione dell'ex premier Mario Monti. Il ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schauble, il finanziere George Soros e persino l'amministrazione Obama preoccupati per la tenuta dell'eurozona, e soprattutto per la scarsa solidità italiana, nel 2011 avvicinarono l'allora premier Mario Monti facendo pressione affinché aprisse le porte al sostegno del Fondo monetario internazionale, così come avevano fatto la Grecia, l'Irlanda, il Portogallo. Monti però rifiutò. Un passaggio delicato e cruciale nella storia del nostro Paese raccontato nel saggio "La lunga notte dell'euro" di Alessandro Barbera e Stefano Feltri, del quale oggi il quotidiano La Stampa propone un'anticipazione.
lunedì 21 aprile 2014
Nelle scorse settimane abbiamo ricominciato a sentire parlare di Ebola e a leggere notizie allarmanti sui quotidiani. Per fare chiarezza su come funzioni questo terribile virus, quali siano le modalità di contagio e i pericoli di epidemie abbiamo intervistato un esperto, il dottor Giovanni Maga, direttore della sezione di Enzimologia del DNA e Virologia molecolare dell’Istituto di Genetica molecolare del CNR.
Il virus Ebola al microscopio elettronico
Il virus Ebola al microscopio elettronico
A causa della recente epidemia di Ebola in Guinea si è tornato a parlare di questa grave malattia. Cosa si sa oggi del virus Ebola?
Il virus Ebola appartiene alla famiglia dei Filovirus, così chiamati per l’aspetto filiforme (a spaghetto) delle particelle virali viste al microscopio elettronico. Si tratta di un virus altamente letale per l’uomo, che è un ospite occasionale. Il virus Ebola, infatti, è adattato ad alcune specie di pipistrelli tropicali, non presenti nel nostro paese. Può anche infettare occasionalmente scimpanzè, antilopi e altri mammiferi selvatici. La trasmissione all’uomo avviene attraverso la manipolazione di carne di animali infetti o il contatto con le deiezioni dei pipistrelli. Si conoscono 5 generi di Ebola, di cui tre (Zaire, Sudan e Bundibungo) sono stati responsabili negli ultimi 25 anni di focolai epidemici in Africa, concentrati soprattutto nelle zone rurali di Costa d’Avorio, Congo, Guinea e Sudan. Il virus causa una risposta infiammatoria estrema nell’uomo, con conseguente distruzione dei vasi sanguigni ed estese emorragie interne. I sintomi del contagio (che possono apparire da pochi giorni a due-tre settimane dopo il contagio) sono forti emicranie e febbre alta accompagnati da intensi dolori muscolari, nausea e vomito. Al momento non esiste una terapia efficace e i pazienti vengono sostenuti nelle loro funzioni vitali in Ospedale, reidratandoli e cercando di limitare l’intensità dei sintomi. A seconda del tipo di Ebola, la mortalità può variare tra il 40% e il 90% dei casi. Dal 1976 (anno delle prime epidemie) ad oggi, il virus Ebola ha infettato circa 2400 persone, uccidendone 1600 (in confronto, la normale influenza stagionale causa oltre 500.000 morti ogni anno nel mondo, 40.000 in Europa e 8.000 solo in Italia).
Articolo del 06/06/2012
 
Navigando sul web alla ricerca di notizie interessanti, mi sono imbattuto in un articolo de ilcorsivoquotidiano.net che elencava i nominativi dei partecipanti italiani ai meeting del Bilderberg club. Mi ha colpito molto, e ha suscitato la mia curiosità il fatto che l'avvocato dell'On. Valter Veltroni avrebbe scritto alla redazione di tale testata intimando la cancellazione del nominativo del suo assistito da tale elenco, minacciando azioni di natura legale se non lo avessero fatto.

Di seguito riporto uno stralcio estratto dall'articolo in questione de ilcorsivoquotidiano.net che potete leggere integralmente all'indirizzo: http://ilcorsivoquotidiano.net/2011/06/13/bilderberg/

In merito ad un avviso giunto nella nostra redazione multimediale, l’avv. dell’On. Veltroni chiede l’immediata rimozione del nome del suo assistito da questa lista  poichè non ha mai partecipato a nessuna riunione del gruppo Bilderberg.
Questo il testo della richiesta:
Ho ricevuto mandato dall’On. Walter Veltroni di diffidarVi all’immediata rimozione del Suo nome dall’elenco sopra pubblicato, in quanto falso e profondamente lesivo del suo onore e della sua reputazione. Infatti lo stesso non ha mai partecipato al “gruppo Bildeberg”, nè è mai appartenuto ad alcuna loggia massonica o organizzazione segreta. Vi invito, pertanto, ad escludere il nome di Walter Veltroni dall’elenco indicato e a ripristinare la verità dei fatti, informandoVi che in caso contrario sarò costretto, mio malgrado, a tutelare i diritti del mio assistito nelle sedi competenti. Avv. Luca Petrucci

La redazione de ilcorsivoquotidiano.net di seguito spiega di aver rimosso il nome dell'On. Veltroni dall'elenco per evitare qualsiasi tipo di problema, e ha redatto una "lettera aperta" ai propri lettori per illustrare la "diffida" ricevuta, elencando numerose fonti dal quale la redazione ha ripreso la notizia circa la partecipazione di Veltroni al meeting 1996 del club Bilderberg. La lettera aperta la potete leggere al seguente indirizzo: http://ilcorsivoquotidiano.net/2011/11/18/diffida-corsivo-quotidiano-walter-veltroni-bilderber/

Come potete osservare nei link riportati nell'articolo de "ilcorsivoquotidiano" (che sono solo una parte di quelli che è possibile trovare effettuando una ricerca su google, in italiano ma anche in inglese e altre lingue europee) sono numerosi i siti web  - italiani ed esteri - secondo il quale Valter Veltroni nel 1996 avrebbe partecipato alla riunione del club Bilderberg.

Nel 1996 le riunioni del Bilderberg erano avvolte da una cortina di segretezza superiore a quella odierna, ormai limitata ai contenuti del meeting (sappiamo che si riuniscono, "chi, dove e quando" ma non sappiamo di cosa parlano) con l'elenco dei partecipanti che viene rilasciato addirittura dall'organizzazione stessa del meeting, sul sito ufficiale. Inizialmente delle riunioni del Bilderberg non si sapeva praticamente niente, e se la questione è venuta a galla, lo dobbiamo all'attivismo dello spagnolo Daniel Estulin, autore del libro "Il club Bilderberg - La storia segreta dei padroni del Mondo" e pochi altri attivisti.

Ovviamente, non avendo visto personalmente l'On. Veltroni partecipare al meeting in questione, non possiamo escludere che la notizia della sua partecipazione sia una bufala: è possibile che un sito abbia lanciato erroneamente la notizia, e gli altri la abbiano ripresa, divulgandola di blog in blog... non siamo in grado di escludere questa eventualità. 

Tuttavia ci siamo chiesti come mai, se Valter Veltroni non ha partecipato al meeting, si è diffusa questa notizia: e francamente, non riusciamo a trovare una risposta alla nostra domanda. Analizzando gli elementi in nostro possesso, non crediamo che si tratti di un "complotto" contro di lui, per screditarlo, visto che la notizia viene riportata anche da siti esteri che non ne avrebbero motivo e/o interesse, inoltre anche Enrico Letta, vice-presidente del PD, il partito di Veltroni - di cui in passato lo stesso Veltroni ha avuto le "redini" in mano ed è stato candidato premier -  ha partecipato all'ultimo recente meeting, senza - evidentemente - grandi problemi.

Facendo una approfondita ricerca, un nostro "collaboratore-segugio", ha rinvenuto un documento, datato 1996, che risulta esser stato rilasciato dall'associazione American friends of Bilderberg inc. e rivolto a William J.Perry che all'epoca ricopriva l'incarico di "Segretario della Difesa" del Pentagono: il Ministro della Difesa degli Stati Uniti, per intenderci. Il documento, classificato come "confidenziale", riporta proprio l'elenco dei partecipanti al meeting Bilderberg, e a pagina 4, tra i partecipanti italiani, troviamo nuovamente il nome di Valter Veltroni. 


Di seguito vi proponiamo il documento:  (a pagina 4 il nome di Veltroni)
Bilderberg 1996
Fonte documento: http://www.scribd.com/doc/21128511/Bilderberg-1996


UNA VERGOGNA CHE è PASSATA NEL SILENZIO GENERALE, favorita dalle festività pasquali: come sapete per presentare una lista alle europee, è necessario raccogliere 150.000 firme, oppure avere dei parlamentari eletti.

Ne i "Verdi", ne i Comunisti di Marco Rizzo hanno parlamentari in Europa, e il Viminale in un primo momento ha escluso entrambe le liste; in seguito però LA LISTA DEI VERDI - europeisti - è stata riammessa: questo perché "anche se non hanno deputati in europarlamento, fanno parte del gruppo dei verdi europei, che hanno una rappresentanza parlamentare.": ALLA LISTA DEI COMUNISTI DI RIZZO INVECE NON HANNO FATTO VALERE LO STESSO PRINCIPIO, e sono stati ESCLUSI!

Forse perché sono FORTEMENTE CONTRO QUESTA EUROPA?
Oppure perché facevano "ombra" a Tsipras, che ha una posizione morbida nei confronti dell'Euro e dell'Europa? (non vogliono uscire, ma solo "rivedere"... ma come sappiamo bene c'è pocod a rivedere in questa europa delle banche e delle lobby...)

Pur essendo LONTANI da quelle che consideriamo IDEOLOGIE E SIMBOLI "STANTII", che secondo noi dovrebbero essere consegnate al passato, non possiamo che solidarizzare con il PCI di Rizzo, al quale riconosciamo di portare avanti idee valide e veritiere, come evidenziato in questo articolo: http://www.nocensura.com/2014/04/marco-rizzo-pdci-dice-la-verita.html




LEGGI L'ARTICOLO: ELEZIONI EUROPEE 2014. VERGOGNA! I COMUNISTI (contro la UE) ESCLUSI. I VERDI (a favore della UE) AMMESSI.


Staff nocensura.com



Bellissimo e condivisibilissimo intervento del segretario del partito comunista italiano Marco Rizzo sull'Europa; demolisce l'Europa delle banche, critica la lista Tsipras - che non si pone contro l'Euro e contro l'Europa, ma parla di "riformare" ciò che non è riformabile - per poi parlare dell'opportunismo leghista, della genuflessione di Renzi alla Merkel, e altro.

QUESTO è PARLARE! Questo è un VERO uomo di "sinistra".


Staff nocensura.com

I 12 punti del Dottor Gava. Questo è ciò che il pediatra e il Ministero della Salute dovrebbero dire ai genitori.

A Padova c’è un dottore, uno di quelli che in poche parole, poco tecniche, riesce a spiegare ciò che invece dovrebbe spiegare il Ministero della Sanità ai genitori prima della vaccinazione dei loro figli. In un suo recente articolo ha elencato in 12 motivazioni la causa della pericolosità dei vaccini. Il suo nome è Dott. Roberto Gava, laureato in Medicina all’Università di Padova, specializzato in Cardiologia, Farmacologia Clinica e Tossicologia Medica. Dopo dieci anni di lavoro in ambiente universitario ed essere stato autore di libri di Farmacologia e moltissime pubblicazioni scientifiche (www.robertogava.it), da una quindicina di anni sta cercando di studiare gli approcci medici non convenzionali, rivedendoli anche alla luce delle attuali conoscenze scientifiche.
Di seguito pubblichiamo per intero le 12 motivazioni sulla pericolosità dei vaccini, sperando che l’informazione venga diffusa quanto più possibile sul territorio italiano.
I vaccini sono sicuri e anche utili?
“Consideriamo solo questi aspetti principali:
1) Il sistema immunitario di un bambino di pochi mesi è totalmente immaturo e quindi facilmente squilibrabile.
2) Oggi i bambini sono più deboli di una volta per innumerevoli motivi (madri più stressate, alimentazione meno equilibrata, ambiente inquinato, facili trattamenti farmacologici sia alla madre che al neonato, ecc.).
3) Molti neonati presentano una immaturità particolare del loro sistema immunitario che dura fino a 12-18 mesi e che viene chiamata ipogammaglobulinemia transitoria: se in questo periodo il bambino viene vaccinato, corre un elevato rischio di subire danni da vaccino, mentre, se si attende che il suo sistema immunitario maturi, il rischio si riduce.
4) I bambini nati prematuri o che hanno subito una qualche malattia acuta nei primi mesi di vita o che hanno ricevuto farmaci immunosoppressori (antibiotici e/o cortisonici) nei primi mesi di vita o che hanno subito interventi chirurgici o che hanno alterazioni immunitarie o che sono figli di genitori con patologie immunitarie o metaboliche e molte altre condizioni squilibranti il loro precario equilibrio immunitario, sono ad elevato rischio di danni da vaccini.
5) E’ noto che minore è l’età del neonato o maggiore è la sua immaturità o maggiore è il numero di vaccini inoculati insieme, maggiore è il rischio che il bambino subisca un grave danno vaccinale. Non dimentichiamo che inoculiamo circa 25 antigeni vaccinali (compresi i richiami) nei primi 15 mesi di vita del bambino.

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

Seguici su Facebook

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi