Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Contenuti (tag)

varie democrazia leggi lobby casta esteri governo economia editoriale scandali fatti e misfatti salute diritti civili mass media giustizia ambiente sanità USA crisi centrosinistra centrodestra diritti umani povertà sprechi libertà forze dell'ordine scienza censura lavoro cultura berlusconi infanzia animali chiesa centro energia internet mafie riceviamo e pubblichiamo giovani OMICIDI DI STATO notizie europa carceri satira scuola eurocrati immigrazione facebook banche euro grillo renzi manipolazione mediatica pensione bilderberg mondo alimentari signoraggio razzismo manifestazione finanza sovranità monetaria massoneria debito pubblico guerra travaglio Russia disoccupazione tasse militari poteri forti UE ucraina trilaterale geoingegneria germania parentopoli Grecia siria banchieri mario monti inquinamento enrico letta marijuana vaccini big pharma napolitano nwo obama Traditori al governo? agricoltura ogm Angela Merkel austerity sondaggio tecnologia bambini canapa cancro meritocrazia umberto veronesi vaticano armi fini suicidi BCE PD equitalia terrorismo clinica degli orrori privacy video nucleare prodi boston israele ministero della salute sovranità nazionale bancarotta eurogendfor fondatori del sito globalizzazione iene monsanto staminali INPS Putin droga acqua bufala marra matrimoni gay nigel farage nikola tesla politica anatocismo elezioni evasione fisco magdi allam moneta pedofilia troika usura FBI africa francia fukushima informatitalia.blogspot.it ricchi società Aspen Institute Auriti CIA Giappone adam kadmon attentati autismo bavaglio costituzione draghi federico aldrovandi fiscal compact fmi giuseppe uva golpe lega nord nsa petrolio sicilia stamina foundation terremoto Cina Onu assad controinformazione crimea frutta giovanardi goldman sachs imposimato mcdonald mes psichiatria rifiuti rockfeller rothschild sciopero servizi segreti slot machine spagna svendita terra torture turchia violenza Marco Della Luna aldo moro arsenico barnard bonino edward snowden famiglie fed forconi inciucio laura boldrini m5s magistratura nato no muos no tav palestina proteste storia suicidio università vegan virus 11 settembre 9 dicembre Fornero Ilva Muos NASA Svizzera Unione Europea aids alan friedman alimentazione antonio maria rinaldi borghezio carne chernobyl corruzione corte europea diritti uomo delocalizzazione diffamazione disabili ebola educazione elites esercito farmaci gesuiti gheddafi giuliano amato hiv illeciti bancari illuminati india influencer informazione iraq islam islanda latte legge elettorale marò microspia mmt paola musu precariato prelievi forzoso privilegi propaganda prostituzione radioattività salvini sardegna sigaretta elettronica sigonella sindacati sovranità individuale spread stati uniti stefano cucchi taranto ungheria veleni verdura Alzheimer Chomsky Consiglio dei Ministri ETA Enoch Thrive Nichi Vendola PNL aborto aborto forzato affidamento alluvione amato anonymous anoressia argentina armeni arrigo molinari asteroidi baschi bersani bettino craxi bill gates bin laden boicottaggio brevetto btp by cambiamento camorra cannabis capitalismo carabinieri casaleggio cervello chemioterapia cipro class action claudio morganti commercio di organi comunicazione contestazione controllo mentale corte dei conti cosmo cravattari crescita crocetta curiosità daniel estulin danilo calvani davide vannoni dell'utri denaro dentista dentisti denuncia disastro discriminazione diseguaglianza dittatura dogana domenico scilipoti donne dossier duilio poggiolini ebook egitto elettrosmog eroina eurexit europarlamento fallimento false flag fiat fido finanziaria fisica fisica quantistica follia fondi d'investimento genocidio ghiandola pineale giorgio gori girolamo archinà giustizia sociale gold hollande ignazio marino ilaria alpi illiceità bancarie impresentabili indagini infermieri insetti interessi iran istruzione le iene libia lucio chiavegato luna malattie maratona mariano ferro marine le pen mario draghi mastropasqua meccanica quantistica melanoma messaggi subliminali messico metalli pesanti meteorite microchip microonde mistero mk ultra mossad multe musica natura nuovo ordine mondiale obbligazioni ocse oligarchi omofobia oppt orban overdose papa francesco paradisi fiscali parkinson parma partito pirata patrimonio pena di morte pensiero positivo pesticidi pianeti extrasolari piero grasso pizzarotti plastica polonia polverini pomodori portogallo pregiudicati presidente della repubblica prostata pubblica amministrazione quantum r-fid recessione regno di gaia ricerca riformiamo le banche rigore riserva aurea risveglio coscienze saddam sangue satana schiavi scie chimiche scoperto secessione sert sfratto sisa snowden speculazione spionaggio studenti tabacco tasso d'interesse telefono cellulare teri terra dei fuochi tossicodipendenza trasfusioni trattato di velsen trust tsipras twitter universo uranio impoverito uruguay vati vegetariani vessazioni vulcano wikipedia yellowstone
Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

sabato 30 giugno 2012


x



I BAMBINI COME MERCE: "Incentivi fino a 3.000€ per i pediatri che fanno vaccinare i bambini, chi ha pochi pazienti sottoposti a profilassi può perdere fino a 5.000€"


COME è POSSIBILE UNA COSA COSI'?!?

La vaccinazione non viene consigliata in quanto utile a scopi sanitari, ma per la possibilità di ricevere cospicui premi...


Approfondimento:
http://www.nocensura.com/2012/06/premi-ai-pediatri-che-fanno-vaccinare.html



Incredibile vicenda in Brasile: il figlio di un ex deputato di Manaus condannato per l'omicidio di 15 persone. Obiettivo: più spettatori per un reality poliziesco.
Incredibile in Brasile, dove un caso che ha appassionato l'opinione pubblica e la stampa locale si è concluso al tribunale di Manaus, la grande città nell'Amazzonia.
La corte, allargata ad una giuria popolare di nove membri, ha condannato a nove anni di carcere Raphael Souza accusato di aver ucciso oltre 15 persone, per aumentare l'ascolto di un programma tv su casi polizieschi condotto da suo padre, l'ex deputato locale Wallace Sousa, deceduto nel 2010 per un infarto.
Riceviamo e pubblichiamo comunicato stampa dal "Comitato azione legale" costituito da commercianti che dopo essersi affiliati ad Indexpoint, pagando una cospicua somma, si sono trovati a fare i conti con numerosi disservizi. Per conoscere la storia leggi "Indexpoint, commercianti di tutta Italia lamentano problemi, nasce il Comitato"

Comunicato Stampa Presunta Estorsione Indexpoint del 28 Maggio 2012

di Michele Mule'

In merito a quanto accaduto il 28 Maggio 2012 a Stezzano (BG) presso il centro Commerciale "Le Due Torri" sono state depositate varie denunce per Calunnia, Simulazione di Reato, Diffamazione ed ogni altro Reato che potrà ravvisare la Procura della Repubblica verso Caliandro Gabriele Amministratore unico delegato della Index Europea S.p.a. e verso tutte le testate giornalistiche che hanno pubblicato il mio nominativo come presunto estorsore, senza che si sappiano i fatti come sono andati realmente, e senza che nessun Giudice abbia emesso una sentenza contro di me. A questo punto senza entrare troppo nel merito di ogni singolo passaggio avvenuto, perchè sarà la Procura che dovrà accertare quanto accaduto, per dovere di cronaca si fanno presenti le fasi salienti di quanto accaduto.

Il parlamento italiano costa a ciascun cittadino 27euro e 15 centesimi all'anno; ovviamente il dato comprende anche le fasce di popolazione improduttive, pertanto il costo pro capite per i contribuenti è decisamente più alto...

staff nocensura.com


Altro scandalo ad Euro 2012: Perchè il massacro dei randagi non era abbastanza

di Carlo Sferrazza per Nocensura.com


Dopo il recente scandalo dei randagi massacrati in Ucraina a causa degli Europei di calcio, una nuova e più grave vergogna copre questa manifestazione sportiva.
E' un'accusa pesante quella delle Ong che operano in Ucraina: il governo per finanziare gli Europei di calcio 2012 ha sottratto all'ospedale pediatrico di Kiev ben 35 milioni di euro.
Lo denuncia oggi Il Fatto quotidiano che riporta una lettera aperta scritta dalle associazioni.
I diritti fondamentali dei bambini ucraini sono stati del tutto trascurati.
è il caso di ricordare che, da una parte, a seguito del crollo dell'URSS, e, più importante, a seguito del disastro di Chernobyl, l'Ucraina non solo ha avuto un pesante crollo dal punto di vista finanziario, ma ha anche, purtroppo,la immediata necessità di questi centri oncologici.


SOLIDARIETA' A MARIO BALOTELLI... pesantemente offeso da chi paragona a lui il massone del Bilderberg che in pochi mesi ha stabilito il record di suicidi...

Se l'uomo di Goldman Sachs avesse governato come Balotelli gioca a calcio, avrebbe fatto sicuramente molto meglio!!! Uno che esenta le fondazioni bancarie dal pagamento dell'IMU e fa pagare la "tariffa 2° casa" agli anziani ricoverati nelle case di riposo (per citarne una delle tante...) non è un fuoriclasse... ma un fuoriditesta!

MONTI NON è BRAVO A GOVERNARE QUANTO BALOTELLI LO è A GIOCARE A CALCIO... AL MASSIMO LO è NEL SERVIRE BILDERBERG, BANCHE E POTERI FORTI...

MONTI è "IL BALOTELLI" DEL BILDERBERG...

Francesca T. per nocensura.com


Presunti reati fiscali quelli contestati, come riporta il quotidiano "La Stampa", che sarebbero stati commessi dall'attuale responsabile del dicastero dello Sviluppo Economico da amministratore delegato di Banca Intesa e poi consigliere delegato di Intesa Sanpaolo dopo la fusione. I fatti risalgono al 2006 e 2007
Firmò la dichiarazione fiscale per l’anno d’imposta 2006.  Per questo Corrado Passera, attuale ministro dello Sviluppo Economico del governo Monti, è indagato dalla procura di Biella. Presunti reati fiscali quelli contestati, come riporta il quotidiano “La Stampa”, che sarebbero stati commessi da amministratore delegato di Banca Intesa e poi consigliere delegato di Intesa Sanpaolo dopo la fusione. I fatti risalgono al 2006 e 2007 e le contestazioni riguardano un’operazione detta diarbitraggio fiscale internazionale transitata attraverso Biverbanca, istituto biellese all’epoca controllato da Banca Intesa e poi ceduto al Montepaschi. L’operazione sotto inchiesta sarebbe stata secondo l’Agenzia delle Entrate pensata e messa in atto per ottenere dei benefici di carattere fiscale. Approfittando delle “asimmetrie”  tra il sistema impositivo italiano e britannico si sarebbe formato un credito fiscale acquisito per imposte pagate all’estero.


Ecco la descrizione dei fatti di chi ha caricato il video:
"carabiniere tira fuori la pistola, la carica e si mette mezzo la strada e la punta ad un ragazzo in auto che teneva la bandiera dell' Italia fuori dal finestrino... ragazzi che erano in zona a festeggiare la vittoria contro la Germania si mettono a lamentarsi e un ragazzo bagna i carabinieri con un bicchiere d'acqua. Il carabiniere tira fuori lo spray al peperoncino e lo sbatte in faccia al ragazzo... il peperoncino e andato a finire in faccia anche a qualche persona che era accanto.... il carabiniere sicuramente ha sbagliato, perchè per fermare la macchina bastava fare un gesto con le mani e non sarebbe successo tutto sto casino..... non capisco cosa aveva in mente.... l'ha pure caricata prima di puntarla, non immagino cosa poteva succedere se gli scappava il colpo"
Fonte: http://youtu.be/BCKlha9H3xE

Il commento de "Il Fatto Quotidiano" 
di Gianmarco Aimi 



Tanti i piacentini che hanno festeggiato in centro l’accesso dell’Italia in finale agli Europei, anche se non tutto si è svolto senza incidenti. A causa dell’esultanza di alcuni, come testimoniato dai video, i carabinieri di una pattuglia hanno perso il controllo. Uno dei militari, accerchiato da una trentina di giovani, ha infatti estratto la pistola in segno di minaccia.


Tra l’altro, lo stesso militare, dopo che i tifosi gli tirano acqua addosso, si avvicina a uno di loro e lo spintona fino a farlo cadere a terra. Poi si volta e torna verso la macchina, ma senza identificarlo. Sull’argomento il comando dei carabinieri di Piacenza non è intervenuto. Lo ha fatto il questore, Calogero Germanà, nella sua veste di responsabile territorialmente per l’ordine pubblico: “Evidentemente il contesto era tale per cui l’operatore ha ritenuto opportuno esibirla. E basta”.


Quattro i denunciati, tre per danneggiamento di un palco nella zona di piazzale Genova mentre un altro ragazzo è stato sanzionato per guida in stato d’ebrezza.





Un popolo che diventa incubo sportivo, la sfida sul campo trasformata in maledizione.
Così persino i tedeschi hanno perso la testa.
Dopo la magnifica vittoria della Nazionale di Cesare Prandelli contro la Germania del tecnico Löw, il certificato di inferiorità calcistica porta un altro timbro: Città del Messico 1970, Madrid 1982, Dortmund 2006 e adesso Varsavia 2012.
In Rete gira una battuta molto gettonata: «L'ultima volta che hanno vinto contro di noi c'erano i Visigoti».
ADDIO AUTOCONTROLLO. Il popolo della cancelliera Merkel ha quindi smarrito il proverbiale autocontrollo e si è messo a caccia dei nemici italiani.
La notte dopo il match, quella tra il 28 e il 29 giugno, è stata caratterizzata da scontri e violenze in Germania.
Non che l'Italia sia stata la patria della civiltà: una bambina è stata colpita alla schiena da un proiettile, restando ferita gravemente, e una coppia gay è stata pestata a Milano.

Per festeggiare la vittoria della nazionale italiana contro la Germania i giornali del centrodestra italiano hanno sentito l'esigenza di insultare la cancelliera tedesca: l'edizione di ieri del giornale di Maurizio Belpietro "Libero" ha titolato "Vaffanmerkel" mentre "Il Giornale" di Sallusti ha pensato bene di riprendere le parole del padrone - che definì "culona inchiavabile" la Merkel - con un denigratorio "ciao ciao culona". Quest'ultimo apprezzamento possiamo considerarlo uno "sfottò", ma il "vaffanculo mascherato" suona davvero come un'offesa fuori luogo. L'ennesima caduta di stile di due giornali che vanno in stampa solo grazie ai milioni di euro di finanziamenti pubblici che ricevono dagli italiani.

La stampa internazionale ha dato grande risalto ai due titoli, grazie al quale abbiamo fatto la solita magra figura. E qualcuno ha pensato di replicare offendendo tutti gli italiani.


E' il caso dell'americano deadspin.com, che ha pubblicato le due "prime pagine" arrivando a offendere pesantemente tutti gli italiani. l'articolo si intitola: "L'Italia batte la Germania nel calcio, titoli di giornali volgari". Il giornalista descrive l'accaduto, illustra il significato delle "parole" dedicatie da "Libero" e "Il Giornale" alla cancelliera, dopodiché offende tutti gli italiani, definendoci "una nazione di fannulloni incapaci ed evasori fiscali" (Italy being a nation of shiftless layabout tax-dodgers) [vedi articolo].

Se i giornalisti italiani di Libero e Il Giornale hanno fatto una caduta di stile, l'articolo di deadspin.com firmato da Barry Petchesky (questo il profilo twitter) è persino peggiore. Solo un giornalista di quart'ordine insulta un'intera nazione per rispondere alle sparate di colleghi. E ci sentiamo di dedicargli un bel "VAFFANPETCHESKY"... che gli abbiamo "notificato" attraverso twitter. 

Anche in Germania la stampa ha dato grande risalto agli "apprezzamenti" di "Libero" e "Il Giornale", ma con toni molto moderati, e quasi tutti hanno evidenziato come i giornali in questione siano legati a Berlusconi.


"I quotidiano legati all'ex primo ministro Berlusconi, "Libero" e "Il Giornale" hanno violato lo stile giornalistico" scrive molto elegantemente rp-online.de, che definisce Libero  il giornale "della destra populista" e dedica un intero articolo alla vicenda, spiegando ai lettori il significato dei termini utilizzati dai due giornali.

Lo Spiegel invece ha mostrato ai lettori entrambe le prime paginechiedendo se si tratta di "arroganza da trionfo":  "Due giornali italiani hanno preso la semi-finale la vittoria per gli azzurri come un'opportunità per insultare il Cancelliere. I giornali, che sono vicini all'ex primo ministro Berlusconi, hanno creato perfino un nuovo insulto dal nome Merkel. (Vaffanmerkel).
La vicenda ha trovato spazio anche sulle testate sportive, come shortnews.de.


x



Il giornalista e la show girl citati in un'intercettazione come acquirenti. Le repliche.

Ci sarebbero anche nomi noti nella maxi inchiesta sulla droga a Milano, che coinvolge anche gli ambienti di Mediaset. Nelle carte dell’inchiesta sono spuntate delle intercettazioni che riguardano Paola Barale e Maurizio Costanzo, ai quali, secondo le conversazioni di alcuni arrestati, veniva portata la droga direttamente negli studi di registrazione.

Una maxioperazione con 22 arrestati

L’operazione coordinata dal Pm della Dda di Milano Antonio Sangermano ha portato a 22 arrestati di nazionalità italiana e straniera, che fanno parte di un'organizzazione criminale dedita al traffico di droga e di armi. Le accuse sono di associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale di cocaina ed hashish, fabbricazione e commercializzazione di armi comuni da sparo e da guerra,  ricettazione e porto illegale di armi. 

Ida Correale

Vittima del grande caldo una ragazza di Torre Annunziata, colta da improvviso malore. Si stava abbronzando a bordo piscina a Torre Annunziata


Una morte assurda. Ida Correale è la prima vittima del caldo di quest’estate 2012. Aveva solo 23 anni e ieri si trovava a bordo piscina a prendere il sole a Torre Annunziata.
Lei, studentessa di archeologia di Sarno, subacquea e aspirante modella, era arrivata al complesso balneare di villa Balke con un gruppo di amici.
Alle 12.30 ha accusato un malore, ma i soccorsi sono stai inutili, la ragazza era già morta. Ieri sono stati ascoltati anche alcuni testimoni e amici che tutti sono d’accordo nel dire che si è trattato di un malore improvviso, forse dovuto al caldo
Una bambina dell’età di otto mesi si sta riprendendo in ospedale dopo aver avuto entrambe le mani mozzate dalla nonna.
L’incidente è avvenuto mentre la nonna si prendeva cura della piccola, poichè i suoi genitori erano dovuti andare al lavoro, nella Provincia dello Shandong.
Le motivazioni dell’insano gesto della nonna non sono ancora note che per altro adesso è in coma, dopo aver tentato di uccidersi.
Un vicino di casa, venuto a conoscenza dell’incidente ha accompagnato la madre e la bimba in ospedale, e poi ha raccontato:
‘Ho visto la donna tornare a casa dopo il lavoro, nel primo pomeriggio, ma dopo soli 10 minuti si è precipitata giù con in braccio la bambina, coperta di sangue. ‘La bimba era senza mani. ‘La madre ha chiamato il marito, chiedendogli di tornare a casa a recuperare le mani tagliate. ‘Ha detto che le mani erano state tagliate dalla madre, che si è ferita, nel tentativo di suicidarsi.’
venerdì 29 giugno 2012

Di Piero Cammerinesi (corrispondente di Coscienzeinrete Magazine dagli USA)

Ovvero come ti truffo gli americani, usando il loro denaro per ingrassare ulteriormente le grandi case farmaceutiche.

Houston, 28 giugno 2012

Le agenzie hanno appena 'battuto' la notizia che la Corte Suprema degli Stati Uniti ha respinto un'istanza di incostituzionalità che metteva a rischio quella che qui viene chiamata ObamaCare, vale a dire la riforma sanitaria (HealthCare) voluta da Obama.

Si trattava di accettare o rigettare un ricorso supportato da 26 Stati che sosteneva che l'obbligo di avere una assicurazione sanitaria (come previsto dalla ObamaCare) fosse incostituzionale in quanto lesivo della libertà personale.

La Supreme Court lo ha rigettato, accogliendo le ragioni di Obama; così dal 2014 oltre trenta milioni di americani privi di assicurazione sanitaria saranno costretti a sottoscriverne una.

Secondo Giovanni Panunzio, fondatore dell'Osservatorio Antiplagio, il programma satirico va a caccia di astrologi, senza però toccare chi compra spazi pubblicitari sul teletex di Mediaset. Condannato in appello per diffamazione, è stato assolto in Cassazione. E ora finisce nei guai il Gabibbo: per un giudice il pupazzo è uguale a una mascotte americana 
Affollamento di tapiri in tribunale. Sembrava scontato l’epilogo della telenovela tra cacciatori di ciarlatani che va in onda nelle aule di giustizia di mezza Italia a suon di querele e richieste di risarcimento esorbitanti. Da una parte Giovanni Panunzio, insegnante di religione e fondatore dell’associazione Osservatorio Antiplagio che dal 1994 dichiara guerra a sedicenti maghi, astrologi, cartomanti e satanisti. Dall’altra Antonio Ricci e un plotone di avvocati del Biscione mobilitato in difesa del buon nome di Striscia la Notizia, prodotto di punta delle reti di Silvio Berlusconi non meno impegnato sullo stesso fronte. Panunzio e Ricci da dieci anni si fronteggiano in tribunale per stabilire il curioso primato su chi combatte di più i parolai nostrani dell’occultismo. Golia che fa poltiglie di Davide. Stava andando proprio così, con l’insegnante rimasto senza un soldo per far fronte alle spese delle cause piovute da Segrate, ben dieci in dieci anni, e con il quinto dello stipendio (260 euro) pignorato per sette anni su richiesta dei legali del Biscione in attesa della sentenza definitiva in Cassazione. Pochi giorni fa, però, la corte d’Appello di Milano ha segnato un punto a favore del professore. I giudici in primo grado lo avevano condannato per diffamazione aggravata a pagare 500 euro di multa e 5mila euro di risarcimento. Il 15 giugno i giudici della Prima sezione penale hanno ribaltato quella sentenza e lo hanno assolto con formula piena, provocando lo sgomento della controparte che ha subito annunciato ricorso.
di: Mario Consoli

I discorsi sulla crisi, sull’euro, sul futuro dell’Europa si fanno sempre più concitati, ma, ahimè, anche più confusi. È indiscusso che siamo arrivati a un giro di boa epocale ma, per comprenderne le reali origini e le possibili conseguenze, occorre avere ben presenti i seguenti cinque concetti che vengono puntualmente ignorati o di cui si parla solo in modo ambiguo e scorretto.
1) Il divario tra finanza ed economia è ormai totale.
Ai mercati ci si affida per ricevere consensi o condanne facendo finta di ignorare che gli stessi sono gestiti esclusivamente dai magnati della finanza, dai giocolieri della speculazione, dai pirati dell’usura e non hanno nulla a che vedere con i popoli, con le esigenze dei cittadini, con gli interessi delle nazioni.
Gli “aiuti” che vengono forniti sono indirizzati sempre alle banche, mai all’economia reale, quella del lavoro e delle famiglie. Sono solo “aiuti” che il padrino elargisce ai propri picciotti per garantirsi il controllo del territorio e favorire lo sviluppo delle proprie attività criminali.
2) Le monete che circolano – prima fra tutte l’euro – sono solo uno strumento della finanza e non hanno nessun rapporto con le economie nazionali.
La quantità di denaro attualmente esistente –che è stampato senza nessuna copertura aurea, argentea, o qualsivoglia altra garanzia – è dieci volte superiore alla somma necessaria per acquistare tutti i beni esistenti al mondo.
di Giulietto Chiesa
Devo fare un'autocritica. Fino a qualche giorno fa ero convinto che la Germania fosse in pieno dibattito politico interno, lacerata dal dilemma se aiutare il resto dell'Europa a uscire dalla crisi, o farsi i fatti propri. Adesso so che non è così. Non c'è alcun dilemma. La Germania è unita nella sua ferma determinazione di essere la guida dell'Europa. Non un primus inter pares, ma un primus punto e basta. E questo consente di vedere molte cose sotto un'altra prospettiva.
Ma prima di tutto devo spiegare che la mia conversione è avvenuta non sulla via di Damasco ma su quella di Lussemburgo, dopo aver ascoltato in rapida successione tedeschi e lussemburghesi (che è come dire tedeschi e tedeschi al quadrato) ribadire che l'Europa che abbiamo è questa; che di altre Europe non c'è bisogno, e che altre Europe non sono all'orizzonte e non ci saranno
Il tutto è avvenuto nella sede dell'Unione Europea di Lussemburgo, in un convegno che è stato aperto da due prolusioni - per la verità di tutt'altro tenore - i cui autori erano Mikhail Gorbaciov e Michel Rocard. I due anziani oratori hanno portato duplici valutazioni critiche dell'assetto mondiale ed europeo.
Ma è stato un prologo che non ha avuto seguito. Dopo di loro è arrivata la commissaria della nuova internazionale brussellese, Viviane Reding, che ha messo tutti i puntini sulle "i", rispondendo, fredda come il diamante, a Gorbaciov (che aveva osato parlare di coinvolgere la Russia) che l'Europa va dall'Atlantico (inclusa la sponda occidentale, s'intende), fino alla frontiera ucraina. Non un centimetro più in là.
Non se ne parla ma esiste.
Su questo argomento se ne sa veramente poco e poco e' stato scritto in merito.
Parlare di donne pedofile non e' ne' comune ne' semplice in quanto, nell'immaginario collettivo, il termine "pedofilia" viene associato al sesso maschile, al quale e' stato sempre affidato un ruolo "attivo": la pedofilia e' infatti "azione".
E' considerata quindi, come la maggioranza delle parafilie, una patologia rara nel sesso femminile. Infatti, contrariamente a quanto si pensa, complice la mancanza di informazione, la parafilia colpisce anche le donne, contraddicendo il tradizionale giudizio clinico che ha sempre sostenuto la rarita' delle perversioni nelle donne.

Da esaurienti studi clinici e' emerso che le dinamiche delle fantasie perverse femminili sono piu' sottili ed imprevedibili rispetto alla sessualita' maschile e quindi difficilmente identificabili e riscontrabili.

Infatti, gli esperti hanno riscontrato che il vovyerismo, il frotteurismo, il feticismo, sono riscontrabili quasi esclusivamente nei maschi; cosi' come il sadismo sessuale e' raramente presente nei soggetti femminili, mentre il numero dei masochisti di sesso maschile e' di gran lunga piu' alto di quello relativo al sesso femminile.
Lo stesso si puo' dire della pedofilia. Invece, l'unica parafilia dove i soggetti di sesso femminile sono in numero paragonabile a quelli di sesso maschile e' la zoofilia.

di: Nicola Angrisano

PAGAMENTO DELL'IMU IN INDUMENTI !
Occupate le Banche e Assedio a Equitalia
Nella sede centrale della BNL Paribas di via Toledo (Napoli
Nudi nella BNL bloccata per due ore: "Non ci lascerete in mutande! Noi il debito non lo paghiamo"" - Verso la manifestazione del 30 giugno - COMUNICATO: Napoli: Occupata due ore la BNL-Paribas... siamo rimasti nudi: "Volete lasciarci in mutande, ma noi la crisi non la paghiamo!" Poi blitz anche alla Cariparma e infine assedio a Equitalia. Verso la manifestazione del 30 giugno Stamani un ottantina di studenti e precari in vista della manifestazione di domani a Napoli ha occupato per oltre due ore la sede centrale della BNL Paribas nella centralissima via Toledo. Trenta persone sono entrate all'interno finchè la security non è riuscita a bloccare le porte e all'esterno sono restate un'altra quarantina di persone. Fuori la banca gli striscioni: "Diritti Contro Profitti", "Occupy Banche", mentre all'interno lo striscione "PAGHINO I RICCHI". La BNL fa parte del gruppo Paribas che è una delle dieci multinazionali che concentra il potere della grande finanza internazionale.
Il presidente della Terza Camera, quel Bruno Vespa che ci ammorba da anni con libri e talk-show stracarichi di luoghi comuni e banalità politiche, resta a bocca asciutta.


Doveva chiudere la giunta comunale, con questa motivazione – secondo quanto scrive Dagospia – il grillino Federico Pizzarotti ha piantato in asso Bruno Vespa. Il giornalista era arrivato fino a Parma per intervistarlo, voleva raccogliere la testimonianza del neo-sindaco di Parma per il suo prossimo libro, ma ha fatto anticamera e non è stato ricevuto. Pare – stando a quello che scrive il sito di Roberto D’Agostino che Vespa se la sia legata al dito e che sia molto, molto arrabbiato.



fonte





Ecco la notizia battuta ieri dall'ANSA:
(ANSA) - BRUXELLES, 28 GIU - Dopo avere proposto il Partenone come garanzia per gli aiuti alla Grecia, la Finlandia propone a Italia e Spagna di emettere 'covered bond', titoli ad alta garanzia e a basso rischio, in funzione anti-spread. Lo riferiscono fonti finlandesi a Bruxelles. La proposta non prefigurerebbe per ora un ruolo di garanzia da parte del fondo salva stati Efsf e Esm, ma la messa in campo di attivi, asset e patrimoni (anche il Colosseo e la Sagrada Familia?) da parte dei singoli stati nazionali.

fonte: Ansa




A Skagen, nello Jutland, punta più estrema del nord della Danimarca, si trova la lingua di terra di Grenen: il luogo in cui le onde del Mar Kattegat (Mar Baltico)e lo Skagerrat (Mare del Nord) si incontrano, proveniendo da opposte direzioni, senza potersi mescolare a causa della diversa densità. Esercitando forze diverse, che si "scontrano", il fenomeno origina turbolenze e violente correnti che impediscono la balneazione e la navigazione. E' giusto possibile bagnarsi rimanendo vicinissimi al bagnasciuga.

Ecco un video girato in quel fazzoletto di terra:

Una fotografia dell'incontro dei due mari, che si "incontrano-scontrano" in quanto l'uno esercita pressione nella direzione dell'altro: in alcuni casi è possibile vedere le onde dei rispettivi versanti che si scontrano.

clicca sull'immagine per ingrandirla

Staff nocensura.com



Hollande ha annunciato ufficialmente che a fine anno ritirerà le truppe dall'Afganistan... e ha ABBASSATO l'età pensionabile per alcune categorie; L'Italia invece continua a finanziare la guerra... con i soldi che ha tagliato alle pensioni, oltre ad avere INNALZATO l'età pensionabile...

PS: Hollande, come Mario Monti, è un membro del club bilderberg: rispondono ai medesimi interessi... ma evidentemente in Francia c'è maggiore rispetto per i cittadini. Tra le "grandi" d'Europa solo in Italia avvengono certe cose...




Staff nocensura.com


Con la sentenza n. 44423 depositata il 30 novembre 2011 la Corte di Cassazione – III sezione penale, nel rigettare il ricorso del P.G. avverso una sentenza di assoluzione della Corte di Appello, che aveva ribaltato il verdetto di condanna del Tribunale, ha ribadito che la valutazione sulla credibilità ed attendibilità delle dichiarazioni di un minore, presunta vittima di abusi sessuali, non può essere compiuta riferendosi esclusivamente al solo narrato della persona offesa, ma va tenuto adeguatamente conto di tutte le altre prove e circostanze concrete che possono influire su tale valutazione.

La vicenda. Una ragazza minorenne che, a causa di alcuni problemi sorti con la madre, viene ospitata dalla zia in tre diversi periodi, denuncia degli episodi di violenza sessuale da parte del convivente more uxorio della zia.
La minore accusa lo zio di fatto anche di avere agito mediante violenze e minacce di morte, con abuso di autorità ed abuso di relazioni domestiche.
Il Tribunale condanna l’imputato alla pena di anni cinque e mesi uno di reclusione.
La Corte di Appello ribalta il verdetto di condanna. Diverso l’approccio al materiale probatorio da parte dei giudici di secondo grado; la Corte di Appello, diversamente dal Tribunale, ha ritenuto doveroso esaminare e valutare tutti gli elementi di prova a disposizione, senza fermarsi alle sole dichiarazioni della persona offesa. Ne è uscito un quadro completamente diverso, che ha messo in discussione l’intera ricostruzione dei fatti denunziati dalla ragazza.
iudici
Riceviamo e pubblichiamo da Giuseppe Iudici:

Caro direttore Angelo Maria Perrino
circa 60 giorni faAffaritaliani.it raccontava la mia crisi. Oggi possiamo parlare di come la mia persona,  con tanta gente, puo' reagire e creare soluzioni senza lamenti,  ma creando vere reti di solidarieta' e idee costruttive sia per le famiglie che per le imprese.
Giuseppe Iudici, oggi presidente della associazione e' ancora un imprenditore in crisi ma con la forza di un uragano, una volonta' a combattere la crisi, un ottimismo che mi portera' a conoscere tanti angeli piu' fortunati.Angeli come la dott.ssa Antonella Mansi, vicepresidente della confindustria {organizzazioni} , che non solo umanamente e' vicina al mio progetto, ma come Confindustria ha dato consenso ad utilizzare la loro rete di associati che, operativamente e finanziaramente  potranno essere di supporto. Mi seguiranno con i contatti partendo da Bari sino a raggiungere le loro 93 sedi provinciali confidando di trovare la stessa umanita' . Sabato a Pozzonovo {Padova} ho un dibattito pubblico con il presidente Confindustria Veneto, dott. Tomat sul tema della crisi, occasione per avere un primo confronto e risposta al progetto che chiamerei: confindustria solidale.
giovedì 28 giugno 2012
Come è possibile che il premier di una nazione minacci il premier di un'altra nazione di dimettersi? Solitamente le dimissioni si paventano al proprio datore di lavoro... E ALLA LUCE DELL'OPERATO DEL MASSONE DEL BILDERBERG, ABBIAMO CAPITO PER CHI LAVORA...  Un po come se dicesse: "Merkel dammi questo contentino oppure me ne vado! E ricordati che nessuno, eletto dal popolo, potrà fare ciò che posso permettermi di fare io"...

Staff nocensura.com

l premier in pratica pare abbia minacciato le dimissioni non al parlamento o al capo di stato, bensi’ al leader di un paese straniero: Angela Merkel. Intanto in patria la maggioranza che lo sostiene e’ piu’ sottile.

In Italia hanno il posto fisso coloro che non dovrebbe averlo, e non lo hanno coloro che ne avrebbero DIRITTO...

...DIRITTO! CAPITO FORNERO?



clicca per ingrandire



Estratto dal comunicato politico cinquantuno  http://bit.ly/Litu3B

L'ultimo comunicato di Beppe Grillo esprime molti concetti giusti, discorsi sacrosanti. peccato chiuda con una panzana degna del miglior partito di sistema: "IL DEBITO LO HANNO CREATO I PARTITI"... COME SONO LONTANI I TEMPI IN CUI PARLAVA DI SIGNORAGGIO E SOVRANITA' MONETARIA... Caro Beppe, che il debito sia stato creato dai partiti lo può dire CASINI, ALFANO, BERSANI... NON TU, CHE HAI REGISTRATO FIOR DI VIDEO PARLANDO DELLA TRUFFA DEL DEBITO PUBBLICO, DELLA MONETA A DEBITO... http://youtu.be/CJJ9rzReXso
"Se i soldi sono nostri perché ce li prestano?" RICORDI COSA DICEVI?


... ma poi è arrivato Casaleggio... colui che insieme a te comanda il Movimento a livello nazionale, visto che non esiste un coordinamento... colui che ha SCELTO e NOMINATO 4 coordinatori nazionali del "Movimento" e ha suggerito al Consigliere Regionale di "mandare affanc...o" coloro che avessero chiesto spiegazioni sulla natura di queste NOMINE dall'alto in un movimento dove "ognuno vale uno"... MA QUALCUNO "VALE UNO" PIU' DEGLI ALTRI...

CHE DELUSIONE BEPPE...

staff nocensura.com


PER MAGGIORI INFO SU CASALEGGIO E GLI ALTRI ASPETTI DEL "Movimento 5 Stelle" CHE NON POSSONO ESSERE ACCETTATI, LEGGI http://www.nocensura.com/2012/06/ecco-perche-il-movimento-5-stelle-non.html

PS: MASSIMO RISPETTO per i cittadini che hanno aderito al Movimento con l'intento di contribuire al miglioramento del paese... MA PERCHE' NON ELEGGETE UN COORDINAMENTO NAZIONALE E APPLICATE LA *VERA* DEMOCRAZIA DAL BASSO?!?


I discorsi che non sentiremo MAI PIU' fare a Beppe Grillo...



La Weltbild è una produttiva azienda tedesca che possiede un discreto numero di librerie e ha un fiorente commercio on line. Fino a qui nulla di strano, ai più smaliziati potrebbe scappare giusto un sorriso, scoprendo che i loro prodotti principali sonovolumi erotici e un considerevole catalogo di dvd per adulti, in fondo, nel mondo di oggi, la pornografia non fa più molto scalpore, anzi. 
La sorpresa viene fuori, quando si scopre che la società è controllata interamente dai Vescovi della chiesa tedesca.1,6 miliardi di euro, non proprio uno scherzo, entravano nelle casse del clero attraverso questo commercio, diciamo, poco ortodosso, almeno per chi professa castità, astensione e disconosce le più elementari pratiche di prevenzione nel sesso.
COMUNICATO STAMPA PAS-FermiamoLeBanche
Guarda gli ammazza-giustizia Monti e Severino su chiappe di Sara...



Queste due facce di banca fingono di
voler snellire la legge Pinto e l'appello,
ma invece, con il "decreto sviluppo",
vogliono distruggerli
perché infastidiscono le banche




CONDIVIDI QUESTA IMMAGINE SUL TUO SITO O BLOG,

COPIANDO E INCOLLANDO IL CODICE CHE SEGUE:

<a href="http://bit.ly/LL5EhHgio"/><img src="http://bit.ly/LzJUJo" border="0" /></a>


(Così come espresso nei sottotitoli, il riferimento ai “professionisti” dell’antimafia non è rivolto alla magistratura, per la quale nutro profonda stima)


fonte: crisiesoluzioni.it


Il governo ucraino ha ridotto per decreto di quasi 35 milioni di euro i fondi destinati all'ospedale pediatrico Oxkhmatdyt di Kiev, che ora deve accontentarsi delle briciole. Con lo stesso provvedimento, 34 milioni sono andati al torneo di calcio, che è costato all'esecutivo quasi 21 miliardi di grivne
I diritti fondamentali dei bambini ucraini trascurati. E i soldi destinati alla loro salute che sono invece trasferiti per decreto governativo agli Europei di calcio. La denuncia che arriva da una lettera aperta firmata da diverse organizzazioni non governative ucraine e internazionali è sconvolgente: buona parte del budget che il governo ucraino aveva previsto per la costruzione del reparto di oncologia dell’ospedale pediatrico Oxkhmatdyt di Kiev è stata dirottata su Euro 2012. Ai bambini ucraini non sarà quindi dato il promesso reparto di oncologia, fondamentale perché anche in Ucraina possa essere garantito il trapianto del midollo da non parenti, senza che i piccoli pazienti debbano emigrare a costi proibitivi per sostenere l’operazione. Al posto dell’ospedale è stato recapitato loro un bel pallone, col quale però non possono nemmeno giocare: a differenza diCristiano Ronaldo loro mica si sono qualificati a Euro 2012.
Oggi sembra esser la "giornata delle previsioni delle catastrofi". Dopo aver pubblicato l'articolo che illustra la previsione del prof. Dobran della "New York University", il quale ipotizza che il Vesuvio erutterà improvvisamente con una forza distruttiva mai vista, vi proponiamo un articolo che illustra invece le previsioni di alcuni esperti che prevedono un forte terremoto - magnitudo 7.5 Richter - in Calabria e Sicilia. Ma se non altro, mentre la questione del Vesuvio è stata censurata, di queste previsioni ne hanno parlato anche i video...

staff nocensura.com
- - - - -
Previsione del grande terremoto della Calabria e della Sicilia orientale nel 2012


L'ultima "previsione" in fatto di terremoti arriva dall'Enea di Bologna: "A breve, tra la Calabria e la Sicilia, potrebbe verificarsi un sisma distruttivo, di magnitudo 7,5″, ha detto Alessandro Martelli, presidente del centro ricerche Enea di Bologna, ovvero l'Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile. Un'autorità scientifica insomma.
Dal sito del Comitato - fermaregreenhill.net

Dipendenti ed ex-dipendenti di Green Hill hanno deciso di contattarci e darci informazioni preziose e prove di attività illegali compiute all’interno del lager di Montichiari.
Da tempo girano voci di soppressioni fatte illegalmente, di cani considerati “di seconda scelta“, scartati e soppressi solo per le caratteristiche di razza o piccole anomalie, che non vengono venduti agli esigenti clienti di Green Hill.
Da tempo sapevamo che la Marshall taglia le corde vocali ai cani per alcuni suoi clienti. Adesso abbiamo le prove di tutto questo!
Testimonianze, video dall’interno dei capannoni, registrazioni e documenti ci sono stati consegnati anonimamente, affinché tutti sappiano cosa nasconde questa azienda che da ormai troppo tempo lucra sulla sofferenza e la prigionia di 2.500 cani e offre loro un destino di tortura.
LE SOPPRESSIONI DEI CANI “FANTASMA”
Nel breve video che segue abbiamo montato alcune immagini che mostrano l’interno dei capannoni durante un normale giorno di lavoro, girate e date da un dipendente. Alla fine del filmato una voce registrata in altro momento. Si sente il dialogo di un operaio dentro il capannone che chiama un altro dipendente e afferma:
“..sì è meglio che li sopprimo adesso perché altrimenti vanno nell’anagrafe canina…”
La conversazione continua ma risulta difficile da interpretare:
“…a parte che secondo me lui dirà: “è meglio che sente (…) e vede se li venda” però non lo so…”.
Si tratta di una prova inconfutabile di soppressioni segrete effettuate dentro Green Hill.

GUARDA IL VIDEO E ASCOLTA LA REGISTRAZIONE SCANDALO:





"Il Vesuvio all'improvviso esploderà con una potenza mai vista". Una previsione sconvolgente quella del prof. Flavio Dobran della New York University, che non può passare inosservata e sotto silenzio. Viene la pelle d'oca a leggere l'ipotetico scenario che potrebbe venirsi a creare, e visto che nei secoli scorsi si sono verificate potenti eruzioni, capaci di fare migliaia di morti in uno scenario in cui la densità demografica era nettamente inferiore, c'è davvero poco da scherzare.

Abbiamo cercato ulteriori notizie sul professore autore di questa apocalittica previsione, Flavio Dorban, descritto ovunque con un bravo professionista: aspetto che rende ancora più preoccupante la questione. Dobran ha redatto persino 2 libri sul Vesuvio. Delle sue previsioni ne parlano anche Silvestro Giannantonio  e Aniello Sammarco in un lungo e articolato "Speciale Vesuvio" di cui consigliamo la lettura a coloro che vogliono approfondire la questione.

Sarebbe opportuno - vista la gravità dello scenario ipotizzato dal prof. Dorban - che le istituzioni italiane - sia l'INVG che il governo - si esprimano sulla questione, riferendo ai cittadini: non possiamo credere che previsioni di questa gravità, provenienti da uno stimato docente universitario, siano passate inosservate, e sarebbe doveroso da parte delle istituzioni fornire delucidazioni ai cittadini, ma questo comporterebbe un'assunzione di responsabilità che sicuramente - visto la posta in gioco - eviteranno accuratamente. Molto strano anche il fatto che i mass media abbiano rinunciato in massa ad interessarsi di una questione con la quale i nostri "cacciatori di sensazionalismo" sempre a caccia di scoop sarebbero potuti andare a nozze, visto che il tema sicuramente suscita grande interesse nell'opinione pubblica, ed in particolare ai milioni di cittadini che vivono nell'area napoletana. Se ci fosse un parlamentare con le PALLE, sarebbe opportuno presentare un'interrogazione e chiedere spiegazioni in merito al premier e al ministro, costringendoli a prendere posizione.

Alessandro Raffa per nocensura.com

- - -
di seguito l'articolo di Gianni Lannes per sulatestagiannilannes.blogspot.it

Per l’Etna parlano da sole le immagini rabbiose diffuse dalle televisioni di mezzo mondo ad ogni eruzione. Nella vicina base Usa di Sigonella sono state accumulati ordigni atomici, in violazione del Trattato internazionale di non proliferazione nucleare. Che succederà? Altrettanto inquietanti, ma sottovalutate, sono le proiezioni riferite all’apparentemente tranquillo collega napoletano. Gli esperti si confrontano sull’eventualità di un’ora X per l’eruzione. Rischierebbero la vita almeno un milione e mezzo di persone nell’area napoletana. Ma è meglio non farlo sapere all’opinione pubblica. Vero presidente Monti?

Previsione scientifica - Su di lui, però, ha le idee chiare il professor Flavio Dobran docente della New York University. Qual è la previsione dell’esperto americano? "All’improvviso il Vesuvio che sonnecchia dal 1944, esploderà con una potenza mai vista. Una colonna di gas, cenere e lapilli si innalzerà per duemila metri sopra il cratere. Valanghe di fuoco rotoleranno sui fianchi del vulcano alla velocità di 100 metri al secondo e una temperatura di 1000 gradi centigradi, distruggendo l’intero paesaggio in un raggio di sette chilometri, spazzando via strade e case, bruciando alberi, asfissiando animali, uccidendo forse un milione di esseri umani". Il tutto in appena 15 minuti.Uno scenario catastrofico? Semplicemente un’ipotesi documentata, frutto di accurati studi, da non sottovalutare

Con una sola incognita: il giorno in cui scatterà la terribile esplosione. "Questa purtroppo non possiamo prevederla - precisa il professor Dobran - Certo non sarà tra due settimane, però sappiamo con certezza che il momento del grande botto sia per l’Etna che però il Vesuvio, anche se è su quest’ultimo che i nostri test si sono soffermati con particolare attenzione. La conferma viene dalla storia: le eruzioni su larga scala arrivano una volta ogni millennio. Quelle su media scala una volta ogni 4-5 secoli. Quelle su piccola scala ogni 30 anni. Ebbene, l’ultima gigantesca eruzione su larga scala è quella descritta da Plinio il Vecchio: quella che il 24 agosto del 79 dopo Cristo distrusse Ercolano e Pompei uccidendo più di duemila persone. La più recente eruzione su media scala è quella del 1631, che rase al suolo Torre del Greco e Torre Annunziata, facendo 4 mila morti in poche ore".

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

Seguici su Facebook

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi