Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

sabato 13 ottobre 2012

Di Gianni Fraschetti

Ebbene eccoci qui, alla vigilia di una seconda tangentopoli che dovra' spazzare via l'attuale classe dirigente, espressione dei partiti, e sostituirla con Funzionari di Banca, esattamente come Monti ha gia' fatto alla Rai con quel bel pezzo di manza della Tarantola. E siamo anche  in   spending review, che dietro questo accattivante nome in inglese, divenuta ormai la nostra lingua ufficiale ed il cui suono fa pensare a qualcosa di piacevole, tipo orsetti di gomma, nasconde invece l' ennesimo massacro sociale da parte di questo Governo pronto a tutto pur di portare a termine la missione affidatagli dai suoi padroni. Adesso stiamo per salvare le Banche spagnole ed a noi italiani questo scherzetto costera' una ventina di miliardi di euro, da sommare ai cinquanta del patto di stabilita' ed alla cifra ancora indeterminata che occorrera' per mantenere il bilancio in pareggio.  E non preoccupatevi, tante volte ce ne dimenticassimo provvdera' l' Unione Europea direttamente, prelevandoli forzosamente dalle nostre casse, che a tanto sono stati autorizzati dai trattati che i nostri parlamentari hanno ratificato a larghissima maggioranza, senza avere naturalmente letto una riga di cosa stavano approvando. Troppo impegnati a pensare al loro di futuro per aver tempo di pensare anche a quello degli italiani.

Il candidato alla casa bianca Romney annuncia che se vincerà garantirà a Israele un "sostegno più deciso" e che intende inasprire le sanzioni contro Theran. Sostiene inoltre che Obama non "farebbe sentire al sicuro, mentre noi si", e secondo lui questo diminuirebbe le possibilità che Israele decida di attaccare l'Iran.

In realtà, se i "poteri forti mondiali" (Bilderberg, Trilaterale e co.) hanno deciso di fare la guerra all'Iran non ci sarà "Presidente" che tenga.

L'elezione di Romney in realtà potrebbe favorire l'intervento militare contro l'Iran, il governo Israeliano potrebbe contare su un supporto incondizionato, il conflitto vedrebbe certamente impegnati gli USA al fianco di Israele: eventualmente anche "non ufficialmente", senza dispiegare le truppe, almeno in un primo momento. Gli Usa potrebbero decidere di "restarne fuori" per una questione di opinione pubblica sostenendo però un'azione di Israele e mettendo a disposizione le proprie basi ma anche armi, tecnologie, servizi di intelligence, garantendo il supporto e la collaborazione dei paesi confinanti strategici sulla quale hanno forte influenza.


Staff nocensura.com

PS: L'Ansa ha riportato le dichiarazioni di Romney intitolando l'articolo: "Se vince Romney,Israele non colpirà Iran"



Di Marco Saba 

Se recuperassimo l’idea di Aldo Moro di emettere biglietti di stato a corso legale senza bisogno di chiedere banconote in prestito via Bankitalia-Bce, potremmo non soltanto assolvere i vari bisogni del popolo italiano, ma anche varare un bel corso gratuito di criminologia monetaria e bancaria.
Fu infatti così che i governi Moro finanziarono le spese statali, per circa 500 miliardi di lire degli anni ‘60 e ‘70, attraverso l’emissione di cartamoneta da 500 lire “biglietto di stato a corso legale” (emissioni “Aretusa” e “Mercurio”). La prima emissione fu normata con i DPR 20-06-1966 e 20-10-1967 del presidente Giuseppe Saragat per le 500 lire cartacee biglietto di Stato serie Aretusa, (Legge 31-05-1966). La seconda emissione fu regolata con il DPR 14-02-1974, del Presidente Giovanni Leone per le 500 lire cartacee biglietto di stato serie Mercurio, DM 2 aprile 1979.

(ASI) L'Italia ha bisogno di rinunciare anche a quel poco che resta della propria sovranità nazionale. Una frase che risuona spiacevole alle orecchie dei cittadini, oltremodo sbalorditiva se pronunciata da Giorgio Napolitano, massima carica dello Stato.

Egli sostiene che per "tornare a crescere è indispensabile ma non sufficiente l'impegno tenace dei Paesi maggiormente in crisi"."Le innovazioni comportano ulteriori trasferimenti di poteri decisionali e di quote di sovranità"; in questo senso si pone la questione "dell'integrazione politica dell'Unione europea". Napolitano ha espresso questi pareri in un video-messaggio per il Convegno a Napoli della Federazione Nazionale dei Cavalieri del Lavoro. La chiosa finale del presidente della Repubblica è la seguente: "Sono certo che il vostro Convegno, ben progettato e caratterizzato dall'alto livello degli interventi, contribuirà ad elevare la consapevolezza di questi temi fondamentali e offrirà importanti approfondimenti e spunti propositivi".







Cancellata l’ipoteca di 800mila euro su casa e terreni. Il giudice: non possono pignorare beni vitali per la famiglia. Gli avvocati: è una sentenza illuminante pone fine ad una evidente situazione di abuso.
TERAMO - I beni che servono per il sostentamento della famiglia non possono essere pignorati da Equitalia: è una sentenza che si apre a scenari nazionali quella firmata dal giudice del lavoro di Teramo Luigi Santini . In un tempo scandito da crisi e tagli, da imprenditori che contano come i grani di un rosario i suicidi di colleghi stritolati da sempre più debiti e sempre meno lavoro, il magistrato ha accolto il ricorso presentato da un industriale teramano, condannando Equitalia a cancellare l’ipoteca di circa 800mila euro sui beni del debitore: la casa in cui abita con moglie e figli e alcuni terreni.
Santini (da dieci giorni giorni in servizio alla Corte d’Appello dell’Aquila) è chiaro quando nella sentenza scrive: «i beni costitituiti nel fondo, non potendo essere distolti dal loro vincolo di destinazione ai bisogni familiari, non possono costituire oggetto di iscrizione di ipoteca ad opera di terzi». Gli avvocati Sigmar Frattarelli e Gabriele Rapali, i legali dell’imprenditore, parlano « di sentenza illuminante».

I politici ‘con due facce‘ hanno aperto la porta ad un superstato dell’UE rinunciando alla democrazia”, ha detto il veterano statista ceco Václav Klaus, a Bruno Waterfield.
La nuova spinta verso una federazione dell’Unione europea, completa di un proprio capo di Stato e dell’esercito, è la “fase finale” della distruzione della democrazia e dello Stato-nazione, ha messo in guardia il presidente della Repubblica Ceca.
In un’intervista con il Sunday Telegraph, Václav Klaus avverte che i politici “con due facce”, compresi i Conservatori, hanno aperto la porta ad un superstato UE cedendo democrazia, in quella che è una fuga dalla credibilità e dalla responsabilità verso i loro elettori.
“Dobbiamo pensare a come ripristinare la nostra indipendenza e la nostra sovranità. Questo è impossibile all’interno di una federazione. L’UE dovrebbe muoversi in una direzione opposta”, ha detto.
La settimana scorsa, la Germania, la Francia e altri nove dei più grandi paesi d’Europa hanno chiesto di mettere fine ai veti delle nazioni in materia di politica di difesa mentre Guido Westerwelle, ministro degli Esteri tedesco, ha sollecitato la creazione di un presidente europeo eletto direttamente “che nomina personalmente i membri del suo governo europeo”.

In seguito alla nostra ultima chiamata dal centro della Fondazione Keshe in Belgio per i negoziati di pace tra il governo iraniano e il governo di Israele, rinnoviamo il nostro appello a entrambe le nazioni prima della mossa finale e della guerra totale tra di loro.
L’equilibrio del gioco si è completamente spostato negli ultimi giorni a favore dell’Iran e l’Iran vincerà la guerra, se sarà fatta una mossa contro di loro da una qualche nazione, sia essa Israele o il governo degli Stati Uniti.
Nostri cugini e fratelli in tutte e tre le nazioni, vi prego di accettare il nostro invito per la pace, non vediamo una via d’uscita a parte il cambiamento totale della mappa dello stato di Israele, se una mossa militare sarà fatto da entrambi i paesi.
Questo scacco matto per Israele e le nazioni occidentali è il risultato delle loro atrocità dei decenni passati ed è dovuta alla saggezza della leadership cinese e russa, del presidente siriano, alla lungimiranza del governo iraniano e alla sua leadership religiosa.
D’ora in poi il mondo sarà un posto più sicuro per tutti noi, appena le nazioni in bancarotta del mondo che si fanno chiamare mondo dei super poteri saranno state costretta ad accettare lo scacco matto finale dalle nazioni amanti della pace: Cina, Iran e Russia.

Quello che non dice Bagnai è che quei paesi creditori di cui parla, come Germania, Olanda e Belgio, lo sono perché sono in joint venture stretta con le galassie delle multinazionali che consumano l’incesto con le banche dealer e banche di affari attraverso un complicato schema di alleanze societarie spoliano gli altrui paesi con la frode del debito pubblico, ma non solo, anche con i derivati, con l’arraffo delle risorse/servizi pubblici attraverso gare falsate…
l’amante vs la moglie, l’intelligenza vs la furbizia, l’uomo libero vs il cagnolino, l’amor della verità verso la falsità manipolatoria ecc ecc ecc



fonte: stampalibera.com




Di Paolo Franceschetti


La notizia è recentissima:
Nobel per la Pace all’UE, un riconoscimento delle attuali politiche adottate dall'istituzione europea.

Le parole di Thorbjorn Jagland, il presidente del comitato, sono state:

“E’ un messaggio all’Europa perché si faccia di tutto per mantenere quanto ottenuto e si vada avanti.”
E sottolinea che anche nei paesi europei in crisi: “una grande, grande maggioranza sia a favore di rimanere nell’Ue“.

Molti si scandalizzano di questo Nobel per la Pace, ma in realtà non c'è niente da scandalizzarsi e si tratta di un premio ampiamente meritato. Tutto sta intendersi sul significato del termine "pace".

Dal momento che questi eventi hanno un profondo significato simbolico, vediamo di decifrare il messaggio sotteso al conferimento del premio, cercando di ripercorrere dal punto di vista storico il valore della parola per l'élite di comando.

Punto primo. Un primo indizio lo abbiamo sol che pensiamo al fatto che colui che ha istituito il Premio Nobel è famoso nel mondo per aver inventato la dinamite; il che dal punto di vista simbolico è un primo riferimento.
Articolo da non perdere!


<
Sono passati più di 10 anni dall'epoca dei (gravissimi) fatti, mentre l'intervista che vi proponiamo di seguito è stata pubblicata da Libero del 2 Dicembre 2009 ma la maggioranza dei cittadini non sono a conoscenza dei fatti, che hanno avuto pochissima risonanza. 

I finanzieri dello "Scico" (un reparto speciale delle fiamme gialle) erano vicinissimi alla cattura di Bernardo Provenzano ma all'improvviso furono sciolti; RACCONTA GLI SCANDALOSI FATTI IL GENERALE DI CORPO D'ARMATA IANNELLI, che per dieci anni racconta di "essersi tenuto tutto dentro".

Una storia incredibile e allucinante raccontata da un Generale coraggioso che ha sempre fatto (o meglio forse, "cercato di fare") il suo dovere fino in fondo.

COSI LA SINISTRA SCIOLSE IL POOL ANTIMAFIA
Le rivelazioni del Generale di Corpo d'Armata Iannelli

"Nel 1998 coordinavo un'indagine riservatissima su Bernardo Provenzano,latitante dal 1963 e finimmo smantellati,trasferiti.Una fonte ci aveva avvertiti che il boss soffriva di problemi al sistema urinario,cosi piazzammo numerose telecamere fuori da cliniche, ambulatori e case di medici e infermieri a perquisire casolari,covi appena abbandonati,quando iniziammo cioè...
venerdì 12 ottobre 2012
Riceviamo e pubblichiamo:



Le spese del Parlamento europeo per deputati, gruppi politici,
partiti e fondazioni europee ed assistenti parlamentari

A
cura di
Maurizio Cancelmo

Observatoire Permanent de l'ENvironnement
Osservatorio Permanente dell'Ambiente

maggio 2012
aggiornamento con specifiche agosto 2012

I N D I C E
  1. I soldi ai 754 deputati europei
  1. I soldi ai 7 gruppi politici
  1. I soldi ai 12 partiti politici europei ed alle 11 fondazioni a loro affiliate

Presentazione

Questo studio, realizzato dall'Osservatorio Permanente dell'Ambiente è relativo alle spese del Parlamento europeo per deputati, gruppi politici, partiti e fondazioni europee ed assistenti parlamentari nel 2011. Da esso emerge che da un totale di 1 miliardo e 685 milioni di spese generali complessive dell'istituzione parlamentare europea, circa il 30%, cioè 550 milioni di euro (arrotondati per difetto) sono stati spesi per i costi della politica.

E’ di pochi giorni fa la notizia che il Muos di Niscemi è stato posto sotto sequestro da parte dell’autorità giudiziaria per inquinamento ambientale. Un gigantesco apparato di telecomunicazioni che dovrebbe permettere all’esercito degli stati uniti di comunicare con tutte le sue risorse di terra aria e acqua, 10 volte più velocemente degli attuali sistemi, in tutto in globo. Attualmente vi sono solo altre 2 stazioni di questo genere, una alle Hawaii e l’altra in Australia.
Lasciando perdere l’ovvia e giustificata azione giudiziaria per un impianto di questo genere, altamente tossico per le sue onde UHF, preferisco concentrarmi sugli effetti che un evento del genere produrrà. Intanto iniziamo col dire che è la prima volta nella storia della NATO, dell’Italia e della storia militare recente che un impianto bellico viene sequestrato da un’autorità nazionale. Era già accaduto un evento simile nel 1985 con i missili Pershing da installare in Sicilia, in quel caso l’asset geopolitico italiano venne considerato fondamentale per la buona riuscita dell’operazione: Cossiga e Craxi si adoperarono con tutti i mezzi per riuscirvi e naturalmente ebbero successo. I missili furono regolarmente installati, puntati sulla Ex URSS e gli altri paesi NATO europei seguirono l’esempio Italiano senza tirarsi indietro, cosa che sarebbe potuta accadere se il bel paese si fosse rifiutato di essere utilizzato come rampa di lancio per missili intercontinentali ad armamento nucleare.
Nel caso del Muos invece, l’evidente pericolosità ambientale e non, ha praticamente obbligato il GIP ad accogliere le richieste della procura. 4 Miliardi di dollari di strumentazioni ferme, uno dei punti nevralgici delle comunicazioni NATO fuori uso, insomma una catastrofe di dimensioni bibliche in un’epoca in cui le guerre si fanno sempre più virtuali e l’immediatezza delle comunicazione è obbligatoria.

raccolta differenziata guadagno
Di Marta Albè
Guadagnare dalla spazzatura si può! Trasformare i rifiuti in risorse...e sconti pure! Ed è così che anche in Italia stanno cominciando a difforndersi nei comuni, nella grande distribuzione o nelle scuole postazioni di raccolta automatica a cui accedere liberamente e dalle quali ottenere degli sconti o dei buoni da utilizzare per la propria spesa, ma anche premi di altra entità, in modo da incentivare i cittadini alle buone pratiche e da evitare lascorretta tendenza all’accumulo di rifiuti lungo le strade ed in luoghi non destinati ad essi.

In Norvegia e in generale nel Nord Europa i punti di raccolta automatici dei rifiuti rappresentano già da tempo una realtà concreta, volta a promuovere comportamenti corretti e civili da parte della comunità dei cittadini, Proprio un anno fa, tra ragazzi avevano testato il funzionamento di uno dei dispositivi norvegesi,ottenendo uno sconto di sei euro sulla spesa ed affermando che sistemi simili avrebbero potuto rappresentare un ottimo spunto per la soluzione dell’emergenza rifiuti napoletana. Eccone alcuni esempi nostrani, la cui diffusione sta avvenendo progressivamente in tutta la penisola.


1) Ecobank

ecobank
 Ecobank è un progetto della Regione Piemonte attivo dal 2009. Esso consiste nellaraccolta differenziata di contenitori per le bevande, con particolare riferimento allebottiglie di plastica ed ai contenitori di alluminio, tramite postazioni automatiche facilmente accessibili dai cittadini. In cambio si riceveranno dei buoni spesa da utilizzare nei supermercati convenzionati. I vuoti a perdere si trasformano così in vuoti a rendere, educando alla corretta differenziazione dei rifiuti. Le postazioni Ecobank si trovano attualmente nei Comuni di Venaria Reale (TO), Valenza (AL) e Alessandria.

Intercettati: Mancino e il Presidente
Napolitano

La procura di Palermo deposita la costituzione in giudizio di fronte alla Consulta per il conflitto di attribuzione sollevato dal presidente della Repubblica. Dagli atti emerge che le telefonate - quattro in tutto su 9295 telefonate di Mancino captate - non sono mai state trascritte nei brogliacci della polizia giudiziaria. "L'immunità assoluta contraddice i principi democratico-costituzionali"


Se immune da ogni responsabilità il Capo dello Stato diventa un sovrano. E’ questa la tesi sostenuta dalla procura di Palermo nel costituzione in giudizio presentata questa mattina di fronte ai giudici della Consulta nel conflitto di attribuzione sollevato dal Capo dello Stato. “Un’immunità assoluta” – si legge nel testo – può essere ipotizzata per il Capo dello Stato “solo se, contraddicendo i principi dello Stato democratico-costituzionale, gli si riconoscesse una totale irreponsabilità giuridica anche per i reati extrafunzionali”. E una tale “irresponsabilità finirebbe per coincidere con la qualifica di ‘inviolabile’ che caratterizza il Sovrano nelle monarchie ancorché limitate”. 
Di Primo Mastrantoni

Infettati 11mila ragazzi tedeschi con fragole surgelate provenienti dalla Cina. Vomito e diarrea sono stati i sintomi che hanno coinvolto ragazzi, adolescenti e bambini che hanno mangiato un dessert a base di fragole congelate nelle rispettive scuole. L'infezione gastroenterica e' di natura virale ma non sono escluse anche quelle batteriche. 
Sarebbe opportuno che, anche in Italia, si avviassero ulteriori controlli per verificare se partite di fragole congelate provenienti dalla Cina sono state importate e distribuite nelle scuole o comunque siano entrate nella catena alimentare. 
In questo senso, l'Aduc ha scritto al ministro della Salute, Renato Balduzzi.



fonte: aduc.it

Ne avevamo già parlato alcuni giorni fa con l'articolo "La Svizzera mobilita l'Esercito e la Polizia ai suoi confini", vi forniamo qualche notizia in più:
- - - - - - - - 
Esercito svizzero
“Vi ricordate le risa quando il capo dell'esercito svizzero, André Blattmann nel marzo 2010 parlò di futuri flussi migratori dall'Europa, per cui era il caso di proteggere le frontiere svizzere con la forza militare?”
Su questo articolo: Der Informationsdienst Kopp Exklusivdella primavera 2010 nella pubblicazione 11/20 si parlò delle affermazioni di Blattmann:
Nella tranquilla svizzera attualmente c'è disordine politico interno. La commissione per la sicurezza politica (SiK) del Consiglio Nazionale Svizzero con sede a Berna, è stata edotta dalla leadership dell'esercito svizzero sul fatto che ci si possa attendere sommosse interne e flussi di migrazione dalla EU.
Il futuro della EU appare dunque completamente diverso da quello che sostengono i politici.
Anche in Europa possono sorgere situazioni, inimmaginabili per noi oggi. Lo ha detto il capo dell'esercito svizzero, André Blattmann, in una descrizione confidenziale della situazione della Unione Europea cosi come si presenta, durante la Commissione di Sicurezza (SiK) del Consiglio Nazionale Svizzero a Berna.
-Editoriale -

Negli Stati Uniti alcuni anni fa è stata aperta la prima clinica dedicata ai bambini in età prepuberale affetti da "disforia di genere" (definito anche "disturbo dell'identità di genere") ovvero bambini che psicologicamente non si riconoscono nel sesso che la natura ha "assegnato" loro: dichiarano di sentirsi "femmine intrappolate in un corpo maschile" (o viceversa) e questo ovviamente gli procura tutte le immaginabili sofferenze del caso. Quando questa situazione riguarda soggetti maggiorenni, in molti paesi tra cui l'Italia è possibile - dopo aver completato un percorso psicologico per accertarsi che l'individuo sia consapevole di cosa comporterà tale scelta - sottoporsi a cure ormonali che favoriscono la "trasformazione" fisica per assumere le sembianze del sesso desiderato, ed in seguito il bisturi e la chirurgia plastica completano l'operazione.

Il "disturbo dell'identità di genere" è una situazione molto più complessa dell'omosessualità: un conto è "provare attrazione per le persone dello stesso sesso" un altro è "sentirsi uomini intrappolati in un corpo femminile" o viceversa. Il "disturbo dell'identità di genere" spesso si manifesta sin dai primi anni di vita, molto prima che l'individuo inizi a sviluppare l'istinto sessuale: “Fin da piccola amava giocare con le bambole, trasformava i giocattoli maschili in femminili. Veniva da noi e annunciava di essere una bimba. Suo padre ed io la correggevamo, ma lei insisteva: no, io sono davvero una bambinaracconta una mamma.


Il caso del bambino prelevato a forza a scuola e trascinato in auto come un sacco di patate ha suscitato scalpore ed ha scatenato un ampio dibattito: ne ha parlato "Chi l'ha visto" e poi tutti i TG; oggi la madre e la zia del bambino erano ospiti a "Pomeriggio 5" e ne ha parlato anche "La vita in diretta" sulla Rai. Il Capo della Polizia ha chiesto scusa alla famiglia e ha garantito che ci sarà una rigorosa indagine interna, si sono "scomodati" persino i Presidenti di Camera e Senato: Schifani, "è inaccettabile". Fini: "il governo riferisca al parlamento".

In giornata sono trapelate maggiori informazioni sul caso, il fatto che il Tribunale abbia disposto l'allontanamento del bambino dalla casa materna, le ragioni del padre che a Pomeriggio 5 ha sostienuto di aver "liberato il bambino" e che ora sta bene. Ciascuno si faccia una propria idea, ricordando che non è tramite la TV oppure un articolo televisivo che possiamo farci un quadro completo della vicenda.

LA COSA CHE PERO' NON è ACCETTABILE SONO TUTTE LE MODALITA' CON LA QUALE E' STATA GESTITA LA QUESTIONE: ad iniziare dal fatto che il prelievo sia avvenuto in una SCUOLA ELEMENTARE.

Secondo le ricostruzioni il bambino si sarebbe rifiutato di alzarsi dal banco per allontanarsi dalla scuola, e si sarebbe "aggrappato" al banco dinnanzi ai propri compagni, che sono stati invitati ad uscire dalla classe. Ricordiamoci che si parla di BAMBINI DI 10 ANNI.
Quanto dichiarato da Carl Clark (articolo di seguito) sembra concordare pienamente con le rivelazioni dell'ex agente dei servizi segreti inglesi Barrie Trower (vedi approfondimento a fine articolo)
- - - - -
Mind controlIntervista concessa ad un ex agente dei servizi segreti: sorveglianza segreta e tortura con radiazioni da parte dei Servizi Segreti.
La storia che ci racconta Carl Clark ci lascia parzialmente senza fiatto.
Questo signore inglese descrive come ha sorvegliato e molestato gente per conto di vari servizi segreti, e come, dopo essere sfuggito, è diventato egli stesso vittima. Ha anche partecipato all’utilizzo delle armi a microonde su gli altri, ora tocca a lui sperimentare la cosa.
È necessario che queste macchinazioni criminali vengano portati alla coscienza pubblica, in modo che possiamo fermarle. Egli descrive qui cio’ che lo ha portato ad emergere dall’ombra.
———–
Intervista a Carl Clark, Norfolk, Inghilterra.
Armin Gross: vorrei che facesse luce su questo lato oscuro. Per chi ha lavorato?
Carl Clark: Lavoravo come freelance dal 1980 al 2003 per vari servizi segreti. Fino al 1997, lavoravo attivamente per la CIA. Poi ho lavorato per i servizi segreti israeliani, il Mossad e l’Anti-Defamation League (ADL), un’organizzazione con sede negli USA contro la discriminazione e la diffamazione degli Ebrei. Sono stato anche nel MI5, un gruppo secondario dei servizi segreti britannici. Più tardi, sono entrato nei servizi segreti della polizia e in quelli di un laboratorio di ricerca. La mia zona di operazioni era l’Europa: Parigi, Zurigo, Berlino, Dusseldorf, Monaco, Madrid, Bilbao, Lione e Mosca.
Servizio completo di informazioni.
Armin Gross: Quali sono state le attività principali?
Carl Clark: Uno dei compiti principali era infiltrare dei gruppi per ottenere informazioni su di essi. Sono entrato in alcuni gruppi, ho fatto amicizia tra i membri dei gruppi e ho contribuito alla rovina della loro vita.
Armin Gross: che gruppi erano?
Carl Clark: in sostanza, sono gruppi criminali o cartelli della droga. Per i servizi segreti israeliani fornivo informazioni sul “National Front”, un partito di destra radicale, sui nazisti o gli skinheads. Ciò che interessava loro erano i nomi, gli indirizzi, i luoghi di incontro, i piani e gli obiettivi. Per la Cia mi occupavo della sorveglianza di alcune persone.
Armin Gross: Che cosa vi ha fatto esattamente?
Carl Clark: Sorvegliavo della gente per molto tempo, ho ascoltato di nascosto le loro conversazioni. Ho anche ricevuto ordine di destabilizzarli. Così sono entrato di nascosto nelle loro case, ho rubato delle cose, ho cambiato il posto di un oggetto qua e là. Ho cancellato dati sui loro computer. Oppure, ho seminato confusione e panico nelle persone che stavo pedinando. Mi sono introdotto diverse volte nei loro quartieri. Andavo alle fermate degli autobus che prendevano e alle stazioni della loro zona, ecc. Abbiamo messo in scena una rissa in strada, proprio di fronte a questi individui e di fronte ad altri. Nel caso si pensasse di metterli sotto maggior pressione finanche al caso di doverli arrestare, ho anche raccolto alcune informazioni dal loro computer. Per esempio, informazioni di carattere pornografico o pedofilo e anche informazioni sullo sviluppo del sistema di produzione di una bomba, ecc.
Armin Gross: Quali sono gli individui a lei assegnati?
Carl Clark: importanti politici, i membri dell’opposizione, gli individui che si sono confrontati con delle grandi imprese, come le aziende farmaceutiche. Alcuni appartenevano a bande di criminali. Ma c’erano anche due persone per le quali non sapevo perché erano state inserite in tale elenco.
Armin Gross: Quante persone ha molestato o pedinato in tutto?
Carl Clark: Negli anni ’80 circa cinque o sei, negli anni 90, sette e dal 2000 al 2003, tre. Si può vedere da questo piccolo numero, che si tratta d’intensa sorveglianza di una persona, per solo sei mesi per ottenere forse la maggior parte delle informazioni per un dossier.
Armin Gross: Come Lei è riuscito ad ottenere queste informazioni?
Mind controlCarl Clark: Nella spazzatura, il telefono, nella posta, e su Internet. Con lo sviluppo della meccanizzazione, è diventato sempre più facile. Oggi non c’è più bisogno di impianti d’intercettazioni telefoniche. Si può origliare telefonini, telefoni con rete numerica integrata (RNI) o le piccole antenne paraboliche. Purtroppo, l’uso di armi a microonde è diventato abbastanza comune. Con le sorveglianze e le molestie senza tregua si può distruggere totalmente una vita.
Armi a microonde.
Armin Gross: Ha anche utilizzato queste armi?
Carl Clark: No, io ero responsabile del controllo! Sono stati i dipendenti dei reparti speciali. Ma io a volte mi trovavo sul “terreno”.
Armin Gross: Può descrivere in dettaglio l’uso di queste armi?
Carl Clark: È un po' come un film di fantascienza. La gente può essere rintracciata ovunque, grazie al radar, al satellite, attraverso una stazione di base e programmi per computers complementari. Ad esempio, spesso tre dispositivi radar sono messi vicino alla persona. Il radar emette onde elettromagnetiche, quindi valuta i risultati. Così i miei amici che hanno lavorato in reparti speciali potevano inseguire l’individuo tutto il giorno tramite il proprio computer. Questo ha favorito l’uso delle armi. I colleghi potevano vedere esattamente dove dovevano mirare e come la persona reagiva.
Armin Gross: Quali sono gli effetti di queste armi sulle persone?
Carl Clark: Si può generare calore o bruciature interne, provoca dolore, nausea e paura. Tuttavia, spesso le tracce rimangono invisibili sulla pelle. Se queste persone vanno dal medico, questo gli dice che non hanno assolutamente nulla.
Armin Gross: Qual è l’obiettivo di questo “bombardamento”?
Carl Clark: Vogliono intimidire la gente. Nel mio caso, ho subito le radiazioni per tre anni, quando decisi di smettere con tutto. Sono certo che negli anni 2003/2004, le armi a microonde sono state usate contro di me, e mi hanno reso terribilmente aggressivo. Ho quasi ucciso qualcuno: la mia ex vicina, una simpatica vecchietta.
I tentativi di spingere la gente verso la demenza.
Armin Gross: Pensa che ora è possibile influenzare direttamente i sentimenti con radiazioni elettromagnetiche?
Mind controlCarl Clark: Senza dubbio. Sappiamo che il corpo è estremamente sensibile alle radiazioni elettromagnetiche. I processi elementari delle cellule viventi operano con oscillazioni elettromagnetiche biogene. La frequenza può cambiare o interrompere questi processi dall’esterno. Ci sono stati nel contesto di ricerca militare tentavi di influenzare il corpo e lo spirito con frequenze. È possibile in questo modo generare sentimenti di paura, aggressività, nervosismo o perdita di memoria. Se altri tipi di interventi sono loro aggiunti, è del tutto possibile condurre qualcuno alla demenza. Ad esempio, la frequenza radio è manipolata, in modo che la persona presa di mira sente il suo nome alla radio o in modo che il computer indica instancabilmente il suo nome sullo schermo. Delle voci sono anche inviate loro per fare commenti sulle proprie attività. Ho sentito, per esempio, al mattino, al risveglio, una voce che diceva: “Alzati e fa male a qualcuno!”
Armin Gross: le persone sono direttamente spinte in situazioni psichiatriche estreme?
Carl Clark: Sì, vogliono mandare la gente direttamente in un ospedale psichiatrico. Se una persona in cerca di aiuto vuole andare alla polizia o dal medico, non la prendono sul serio. Alcuni medici ed alcuni ospedali collaborano con i servizi segreti. Le direttive diagnostiche permettono di classificare qualcuno come schizofrenico se si sente perseguito e sente voci.
Armin Gross: collaborano gli ospedali con i servizi segreti?
Carl Clark: Sì, in tutti i casi. Le grandi aziende collaborano anche loro. Ecco perché si corre un gran rischio se si svolgono indagini su le grandi aziende. Lo stato statunitense protegge le grandi aziende come McDonalds, Coca Cola, e alcune aziende farmaceutiche. Il governo americano si rivolge anche agli agenti dell’FBI, in casi di spionaggio industriale. Anche i massoni sono molto all’interno della CIA per svolgere un ruolo importante.
Armin Gross: Perché ha smesso?
Carl Clark: Avevo capito che ciò che facevo era sbagliato. Le ultime due persone a cui sono stato assegnato, non avevano fatto nulla. Non fanno politica, erano del tutto normali, non erano criminali né economicamente pericolosi. La sola ipotesi che mi sono permesso di fare su di essi era sopra il loro DNA o il loro sangue. Recentemente, molte indagini sono condotte in materia. Il DNA è associato con le ultime caratteristiche del nostro carattere. Il progetto sul genoma umano ha analizzato dal 1993 al 2004 tutte le coppie di basi del genoma umano, ha anche raccolto dati genetici di persone a rischio (Progetto sulla Diversità del Genoma Umano) ed ha confrontato i risultati. I nostri datori di lavoro hanno voluto la prova del DNA delle persone che abbiamo sorvegliato. Abbiamo sempre avuto nella nostra sede principale, nei primi giorni di sorveglianza, le analisi del DNA o del sangue di queste persone.
Armin Gross: Ha detto che ha avuto problemi quando ha deciso di smettere nel 2003?
Carl Clark: Quando una volta di notte ho fatto 3.000 miglia con un camion per consegnare dei pacchi, un elicottero mi inseguì per tutto il tempo. Un giorno, mentre ero in macchina lungo un viale, un uomo mi ha aggredito e mi ha dato un colpo vigoroso in faccia. Una volta qualcuno ha rimosso tre pezzi del mio motore in autostrada, il motore improvvisamente si è rotto. Un’altra volta quando stavo guidando un camion con un carico di tre tonnellate, due pneumatici esplosero improvvisamente nello stesso istante. La polizia è intervenuta e ha detto che non aveva mai visto una cosa simile. Una volta sono stato inseguito per mesi e mesi mentre guidavo la mia auto. Questo mi ha reso così arrabbiato che ho improvvisamente fermato la macchina, ho preso la mia mazza da baseball e sono uscito. Le tre auto dietro di me si fermarono e scomparirono a tutta velocità in retromarcia. Se fossero state delle persone normali, avrebbero denunciato tutto alla polizia, invece non lo fecero. Mi hanno mandato successivamente tre simpatiche persone che dovevano spiarmi. Poiché mi ero reso conto che ero inseguito, mi azzardai una volta a dichiarare in una conversazione che avrei ucciso quelle persone che si intromettevano nella mia vita. Improvvisamente, non si sono più fatte vive.
Armin Gross: E adesso come stanno le cose? Pensa che lei è sempre sotto sorveglianza?
Carl Clark: Sì, naturalmente. Ho anche saputo che i servizi segreti vogliono sapere perché sono scappato ora in Germania.
Armin Gross: Lei non vive pericolosamente in questo momento?
Carl Clark: Io sono pronto a condurre una lotta contro di loro. Sanno anche che io so molto su di loro e cerco di fare qualcosa contro i loro misfatti. Ho amici in squadre speciali. Delle persone in Afghanistan ed in Iraq mi sostengono.
Rete di monitoraggio gigante.
Armin Gross: Sa in quali paesi i servizi segreti usano le armi ad energia diretta sugli esseri umani?
Carl Clark: Negli Stati Uniti, in Germania, Cina, Corea del Nord, Russia, Francia e Inghilterra. Tutto questo avviene normalmente senza che i governi siano informati ufficialmente. Ma ufficiosamente, penso che ci dovrebbe sempre essere nel governo delle personalità coinvolte o ne sono a conoscenza, in un modo o nell’altro.
Armin Gross: Sa quante persone sono sotto sorveglianza?
Carl Clark: In Inghilterra ci sono circa 5.000 persone sotto sorveglianza e circa 15.000 “spie”. Oltre ai principali servizi segreti ci sono ancora 300-400 piccole imprese dei servizi segreti che sono state fondate da ex poliziotti o ex dipendenti dei servizi segreti. Hanno ricevuto l’approvazione del Ministero dell’Interno per monitorare, scattare fotografie, fornire informazioni. Pagano molto bene i loro dipendenti.
Armin Gross: fu un problema per Lei cambiare Servizi Segreti?
Carl Clark: Nessuno, per i nuovi presidi fu sempre positivo perché in questo modo loro potevano ricevere informazioni da me su altri Servizi Segreti. Poiché i grandi Servizi Segreti non si fidano reciprocamente, io così ci guadagnavo di più.
Consigli per le vittime di monitoraggio/sorveglianza.
Armin Gross: ha Lei alcuni consigli per la gente che si sente sorvegliata?
Carl Clark: è migliore evitare certi concetti come “mind control”, “servizi segreti” eccetera, nella posta elettronica, poiché la supervisione digitale avviene secondo certe parole di ricerca. Avrebbe senso cercare di scoprire se qualcuno si è introdotto nel tuo appartamento. Prima che le “spie” penetrano nel tuo appartamento, spesso usano gas anestetici che mandano nell’appartamento attraverso la fessura della posta. In seguito, ti svegli con un sapore metallico in bocca. Se gli autisti si comportano in modo strano mentre guidano, si consiglia di prendere nota del numero della targa. Possono essere avvolti in pellicola le lettere per non essere viste. Possiamo controllare le radiazioni ad alta frequenza in un appartamento con strumenti di misura speciale.
Armin Gross: Conosce Lei altri whistleblowers o “denuncianti civici” che hanno storie simili?
Carl Clark: Finora, no. Ma spero che altre vittime sempre più numerose si faranno conoscere.
Fonte: http://rudy2.wordpress.com

Traduzione e adattamento linguistico a cura di: Rudy Andria
tratto da ecplanet.com

VEDI ANCHE LE DICHIARAZIONI DI BARRIE TROWER, EX AGENTE DEI SERVIZI INGLESI BRITANNICI
Le dichirazioni 'ex agente dell'MI5 (servizi segreti britannici) Barrie Trower: ha rivelato i segreti circa l’enorme pericolo di Inquinamento elettromagnetico, onde scalari e le radiazioni a microonde. HA PARLATO INOLTRE DEGLI USI "IMPROPRI" DELLE MICROONDE, armi che possono influenzare i corpi delle persone, compreso il cervello. Possono provocare dolore in tutto il corpo e malattie, anche attacchi di cuore e ogni forma di cancro.
Essi possono controllare la vostra mente leggendo i vostri pensieri, oppure modificarli, si può spiare nella memoria, modificarla o cancellarla. Possono controllare a distanza un uomo totalmente (...)

Leggi tutto: http://www.nocensura.com/2012/10/armi-psicotroniche-le-shoccanti.html




giovedì 11 ottobre 2012

Inizia con questo video una serie di dialoghi tra Marra e Sgarbi su temi oggetto dei libri di Marra. Il n. 1) di La fase di Gino riguarda l'omosessualità, interpretata da Marra come la libera scelta di una condizione che naturalmente va rispettata, perché attiene all'ambito dei diritti fondamentali, ma non va interpretata come una bandiera dietro la quale raccogliere un numero sempre maggiore di persone, perché bisogna avere finalmente il coraggio di dire che la condizione omosessuale è quantomeno disagevole, e la società, nonostante il continuo aumento del numero degli omosessuali, non dà segni di voler realmente cessare verso essa la sua notoria resistenza di fondo. Marra spiega poi che è una mistificazione che l'omosessualità fosse ben accetta dai greci o dai romani, perché presso i romani era tollerata solo l'omosessualità attiva, laddove agli omosessuali passivi toglievano la cittadinanza, sicché l'omosessualità passiva era in sostanza circoscritta all'ambito della schiavitù. Una situazione non dissimile da quella greca, perché in Grecia l'omosessualità passiva non era oggetto di censura giuridica, ma era comunque socialmente riprovata.


PAS-FermiamoLeBanche

Guarda il video ad alta risoluzione direttamente su Vimeo: http://vimeo.com/51210585



Avevamo già scritto in passato una riflessione sul tema dei danni da cellulari (5 consigli per limitare gli effetti nocivi dei telefoni cellulari) ma vogliamo ritornare sull’argomento con nuove evidenze emerse di recente e con una lista di 10 raccomandazioni da tenere sempre ben presente.
Cominciamo dalle evidenze:
  • Lo Studio Interphone (13 paesi) il cui capo progetto è Lennart Hartell, autorevole scienziato svedese, stima che un’esposizione di più di 27 minuti al giorno alle radiazioni emesse dal cellulare in un arco di 10 anni, aumenta considerevolmente la possibilità di insorgenza del glioma, che è un cancro al cervello.
  • Anche in seguito al fatto che l’Agenzìa Internazionale per la Ricerca sul Cancro ha inserito l’utilizzo dei telefoni cellulari come possibile fattore cancerogeno, in Italia il Consiglio Superiore di Sanità il 15 Novembre 2011 ha invitato il Ministero della Salute a promuovere l’utilizzo degli auricolari per limitare i rischi e ha chiesto ai genitori di limitarne l’utilizzo nei bambini, solo in caso di effettiva necessità.

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi