Post

Visualizzazione dei post da settembre 30, 2012

Roma, senatore parcheggia sulle strisce (e poi lo nega) il vigile non multa

Immagine
di Franco Pasqualetti


ROMA - Una Ferrari gialla, fiammante, parcheggiata in divieto, con le ruote sulla strisce pedonali. Davanti l’ingresso di Palazzo Valentini, sede della Prefettura di Roma. Dietro di lei una fila di auto blu. In tutto sette veicoli che intralciano il traffico caotico delle 9.30 del mattino: una bolgia totale.
Ma Palazzo Valentini, oltre che dal Prefetto, è occupato anche dalla Provincia. E proprio dallo staff del presidente Nicola Zingaretti parte la telefonata ai vigili urbani: «Venite in via IV Novembre, ci sono auto in sosta selvaggia ovunque». In pochi minuti arriva puntuale un vigile urbano, blocchetto delle multe in pugno, fischietto al collo e aria fiera. Quando vede, però, che le vetture parcheggiate non sono comuni utilitarie la fierezza lascia il posto ad altro e lo zelante pizzardone entra nell’elegante palazzo in cerca del proprietario della Ferrari, proprio come farebbe un posteggiatore. La sequenza fotografica dimostra con puntualità l’accaduto.
In p…

Telefonano ai malati di tumore per chiedergli il voto: accade a Catania

Immagine
In Sicilia la campagna elettorale entra nel vivo: (non cambierà niente) e succede anche questo...
- - -
Provate ad immaginare l’iniziativa più disgustosa che un candidato alle elezioni o chi lo sostiene possa intraprendere per raccogliere voti. Ci avete pensato? Bene, adesso leggete cosa è successo nei giorni scorsi a Catania ad una donna ammalata di tumore. Si chiama Rosa Oliva e questa è la sua testimonianza: “Squilla il cellulare, il numero non mi ricorda nulla, qualche giorno prima ho fatto la scintigrafia per verificare che nessuna “metastasi” sia in circolazione. Sono un po’ stanca, piena di malesseri ma il cellulare continua a squillare. Mi alzo stancamente e rispondo”. Dall’altra parte del telefono, una voce femminile: “Pronto? qui la Clinica Humanitas (Centro di oncologia di Catania ndr), telefono per conto del professor… “ La clinica oncologica? Cosa vorrà mai? “Non sento più niente -racconta Rosa- le orecchie incominciano a ronzare, mi gira la testa e sudo freddo” La centralinis…

Ecco il lodo “Salva Ilva”, bozza pronta per il prossimo Consiglio dei ministri

Immagine
Dopo le manganellate dispensate agli studenti ieri, ecco un altro bell'esempio della "democraticità" di questo governo tecnico non eletto, spalleggiato da tutti i principali partiti italiani, che ormai hanno unito le forze per coltivare i propri interessi senza la minima opposizione: il governo ha preparato un provvedimento che consentirà di aggirare le prescrizioni della magistratura di Taranto che vuole spegnere gli impianti che inquinano e che secondo le perizie disposte dal G.I.P. hanno contribuito ad aumentare l'incidenza di malattie - dai tumori alle leucemie, anche infantili - e quindi i decessi. 

Di seguito l'articolo di Salvatore Cannavò per "Il Fatto Quotidiano":

Alla lettura del testo, che Il Fatto ha potuto consultare e che non è ancora ufficiale, appare chiaro, in effetti, che l'impatto delle nuove norme, se approvate, sarebbe quello di garantire l'attività produttiva allo stabilimento di Taranto, nonostante quanto stabilito dal Gip e…

Cassazione inchioda equitalia e ristabilisce le regole ignorate fino ad oggi

Immagine
La Cassazione inchioda equitalia a sue responsabilità e ristabilisce regole e principi giuridici ignorati fino ad oggi dai giudici

Una Sentenza sacrosanta e imparziale contro la poca trasparenza di Equitalia. Per la Cassazione, come per la stessa legge finora ignorata da molti giudici , l’estratto di ruolo della cartella di pagamento è da ritenersi insufficiente a provare in giudizio l'esistenza dell'atto notificato e il credito di Equitalia. In sede processuale inoltre Equitalia ricorsa in cassazione per continuare ad imporre sua prassi e metodi criptici in danno dei contribuenti è stata anche condannata a pagare le spese legali del processo non dimostrando in modo certo di aver tempestivamente e regolarmente notificato al presunto debitore il titolo legittimante l’imposizione fiscale in quanto non ha mai mostrato la copia integrale e corretta della cartella notificata. Soddisfatto il leader del Movimento AntiEquitalia e presidente dell’associazione NoiConsumatori.it, l’avvoc…

Terremoto Emilia, il 60% dei medici ancora costretto a visitare nei container

Immagine
I soldi non arrivano, i sindaci delle zone colpite hanno rivelato che non hanno visto nemmeno quelli raccolti via sms, (viene da chiedersi che fine abbiano fatto e ci auguriamo che non abbiano fatto la fine di quelli raccolti per l'Abruzzo) e la situazione è ancora lontana dal ritorno alla normalità: aumenta del 30% l'uso di psicofarmaci, più della metà dei medici sono costretti a visitare nei container e gli ospedali hanno subito tagli.

Descrive bene la situazione l'articolo di Adele Lapertosa (Il Fatto Quotidiano)
Visite mediche ancora in contesti precari nelle zone colpite dal sisma. Lo rivela Nunzio Borelli, responsabile della Federazione italiana medici di medicina generale (Fimmg) per il distretto di Mirandola. E negli ospedali della zona ci sono 700 posti in meno. Nella popolazione cresce del 30% il consumo di psicofarmaci
Loro sono forti e non mollano, ma non è facile, soprattutto quando la normalità è ancora ben lungi dall’essere raggiunta, nelle zone colpite dalterr…

Diffamazione a mezzo stampa: una norma da cambiare

Immagine
di Gianpaolo Battaglia
La recente vicenda che ha visto protagonista il direttore del Giornale Alessandro Sallusti, ha prepotentemente riportato alla ribalta la questione sulla diffamazione a mezzo stampa e sulle relativa norme che la regolano: Sallusti lo ricordiamo, è stato condannato nella sua qualità di direttore responsabile per omesso controllo in riferimento ad un articolo pubblicato nel 2007 sul giornale Libero, all’epoca diretto dallo stesso Sallusti, a seguito del quale il giudice Giuseppe Cocilovo si era sentito  diffamato ed aveva presentato querela.
Al termine del primo grado Sallusti venne condannato ad una multa di 5.000 euro; ma la Procura e il magistrato fecero ricorso in appello ed a seguito del processo di secondo grado, Sallusti venne condannato a 14 mesi di reclusione, sentenza sulla quale ha poi messo il sigillo anche la Cassazione. L’aumento di pena nel passaggio dal I al II grado può essere spiegato con quanto dichiarato nel codice penale in riferimento al reato d…

Sicilia colonia Usa: la minaccia del MUOS di Niscemi

Immagine
SERVIZIO E VIDEO DI ROBERTA BARONE

E' stato definito un "mostro", ma qualcuno lo ha battezzato col nome di Muos donandone l'uso esclusivo alle forze armate statunitensi, oggi presenti più che mai nel territorio siciliano.
Cos'è il Muos? Lo riferisce Antonio Mazzeo, un giornalista che diverse volte si è distinto per il suo coraggio ed il suo vero animo da combattente sia contro il sistema mafioso sia contro quelle ingiustizie un po' troppo scomode per meritare attenzione da parte dei media.
Si chiama Mobile User Objective System e Mazzeo lo definisce " l'arma perfetta per le guerre del ventunesimo secolo", quelle guerre che si mascherano di belle parole come "democrazia" e "libertà" e che invece si macchiano di milioni di morti e vittime senza colpa. Si trova a Niscemi in Sicilia e consiste in tre grandi antenne radar che trasmetteranno con frequenze comprese tra i 240 e i 315 MHz (intensità altissima capace di produrre col t…

Bunga-bunga, nuove intercettazioni: “Silvio mi ha sculacciato un po’, tutto qui”

Immagine
Barbara Guerra e le intercettazioni del caso Tarantini
Repubblica sbatte oggi a pagina 9 alcune intercettazioni inedite del caso Tarantini. L’articolo di Carlo Bonini e Giuliano Foschini riporta un incredibile e surreale dialogo tra l’imprenditore della sanità accusato di sfruttamento della prostituzione e spaccio di cocaina e Barbara Guerra, showgirl. LE INTERCETTAZIONI - Ecco le parole dei due al telefono: Tarantini (T) entra nel cuore del Presidente. Ne diventa il lenone. E tra le ragazze che avvia alle sue residenze c’è Barbara Guerra (B).
T: «Non puoi sembrare né una troietta né una ragazzina. Ti devi mettere un cappotto blu e un pantalone chiaro. Oppure un pantalone scuro e un cappotto scuro…».
B: «Mo’ vedo, dai, mo’ cerco in valigia».
T: «Mettiti dei fogli in mano, oppure sai che devi fare? Comprati Sole 24 Ore, Gazzettae Repubblica in mano e arriva con quelli…» (…)
B: «Ma un giorno solo stiamo via?».
T: «E che ne so, amo’. Con quello sai quando entri e non sai quando esci (…) Ma poi c…

Raffaele Cattaneo: l’assessore che si lamenta perché guadagna 8mila euro

Immagine
Il tweet dello scandalo è questo: Raffaele Cattaneo, assessore alle infrastrutture nella giunta di Roberto Formigoni in Lombardia, lo scrive qualche ora fa e scatena una flame war di prima classe su Twitter. 
Il tweet dello scandalo è questo: Raffaele Cattaneo, assessore alle infrastrutture nella giunta di Roberto Formigoni in Lombardia, lo scrive qualche ora fa e scatena una flame war di prima classe su Twitter. Però da come parte non sembra la lamentazione di qualcuno che ha tanti privilegi e se li vuole tenere, come Gerardo Bianco nell’articolo di Paolo Bracalini di oggi. Quello di Cattaneo è un discorso politico:

Studenti in corteo in tutta italia; la polizia risponde con una mega manganellata di massa in tutta italia...

Immagine
Violente cariche delle forze dell'ordine contro gli studenti a Roma, Milano e Torino. Nel capoluogo piemontese, gli agenti hanno hanno fermati 15 manifestanti per essere identificati. Un fermato anche a Roma.  La manifestazione su Twitter. Guarda la FOTOGALLERY. (VIDEO)
5 ottobre, tornano in piazza in tutta Italia gli studenti e le studentesse dei licei e degli istituti tecnici, tornano in piazza contro il governo Monti e le sue politiche di austerity in una data lanciata dalla rete di collettivi studenteschi StudAut.
segui su InfoAut la diretta dalle piazze, su Twitter segui @StudAut e l'hashtag #5ott.

"Vergognosa repressione degli studenti che oggi, a migliaia, in diverse città italiane, Torino, Roma, Milano e tante altre, sono scesi in piazza contro i tagli di Profumo all'istruzione e alla formazione pubbliche - dichiara Paolo Ferrero, Segretario Nazionale di Rifondazione Comunista - Aumentano le tasse in scuole e università, i costi di libri e trasporti, le strutture…

I nuovi pannelli solari per impianti fotovoltaici 20 volte più efficenti

Immagine
Ecco una bella notizia per chi é interessato a risparmiare sull'energia e farsi unnuovo impianto fotovoltaico (qui altri interessanti video su Energia Rinnovabile).Si tratta di nuovi pannelli fotovoltaici a forma cilindrica, che  - da quanto dichiarato dalla ditta che li ha inventati, la V3Solar - riescono a sviluppare 20 volte l'energia di altri pannelli solari che hanno le stesse dimensioni, grazie a: 
lenti che concentrano i raggi solari,dinamica (sono rotanti),forma conica,elettronica avanzata.La particolarità di questi nuovi pannelli solari é proprio nel design. Con un angolo di 56° riescono a prendere il sole tutto l'anno e tutto il giorno nella maniera più efficace. 
V3 Spin Cell sono dei pannelli solari che lasciano stupito chi li guarda, sembra proprio una bella trovata, anche piuttosto semplice come concezione, da vedere: 




Troika pronta a commissariare l’Italia grazie ai partiti. Regioni a rischio austerità.

Immagine
La Troika pronta al commissariamento dell’Italia grazie ai partiti. Regioni a rischio austerità.
di Lidia Undiemi Tutti i partiti presenti in Parlamento, considerando irrilevanti i ripensamenti ininfluenti dell’ultimo momento, hanno servito su un piatto d’argento le politiche di austerità al governo Monti ed il salvataggio delle banche con i soldi dei cittadini. Secondo recentissime notizie di stampa (ANSA, 4 ottobre 2012), nella bozza della legge di attuazione del pareggio di Bilancio in Costituzione si prevede, tra le altre cose, l’istituzione di una “Fiscal Commission” preposta al controllo del Bilancio dello Stato e di tutte le regioni. Quali margini di autonomia decisionale resteranno alle istituzioni rappresentate mediante elezioni democratiche? Da chi sarà composta questa Commissione e quale sarà il livello di ingerenza nella definizione della politica nazionale e locale? La Grecia e la Spagna sono dietro l’angolo. Fra tagli alla spesa, agli investimenti, all’istruzione e alla Sanit…

Ci costringeranno ad impiantarci un microchip, ma il controllo totale è già realtà

Immagine
Il MICROCHIP RFID: In USA molti se lo sono fatto impiantare volontariamente per monitorare la salute o per essere localizzabili, ed in alcuni negozi USA è già possibile utilizzarlo per pagare e come fidelity card. Ora PROPONGONO SCONTI per indurre la popolazione a chipparsi. Se il disegno va avanti (e visto che Monti e soci vogliono eliminare i pagamenti contanti il momento non è lontano) tra qualche anno saremo tutti microchippati, ovviamente buona parte del gregge sarà felice di esserlo e rifiutarlo probabilmente sarà difficile. Faranno in modo che senza chip sia impossibile vivere, ma sarà anche la fine totale di ogni privacy, potranno verificare cosa compriamo (sarà utilizzato per tutti i pagamenti) dove ci rechiamo, dove siamo...

A dirla tutta non cambierà poi molto visto che già oggi con lo smartphone in tasca: che può essere utilizzato come microspia per intercettazioni ambientali con tanto di telecamera, oltre a monitorare le conversazioni e vedere dove siamo e dove ci sposti…

I malati di morbo di Alzheimer aumentano vertiginosamente nel giro di sei anni: quale la vera causa?

Immagine
Aumentano vertiginosamente i casi di Alzheimer: in sei anni, secondo quanto riportato da un articolo de "L'Eco di Bergamo" sarebbero addirittura raddoppiati. Qual è la causa di questo forte aumento? Quando si parla di dati relativi alla mortalità della cittadinanza, aumento dell'incidenza di patologie e magari sulle probabili cause - perché alla base di aumenti così consistenti un motivo ci deve essere - c'è ben poca attenzione, sia da parte del mondo dell'informazione e dei mass media in generale e ancora meno dalle istituzioni e dalla politica, e troppo spesso i risultati vengono "interpretati" o persino NASCOSTI alla popolazione, un caso eclatante è quello di Taranto dove Ilva per anni non ha rispettato le prescrizioni dell'AIA (Autorizzazione Integrata Ambientale) rilasciata a cura del Ministero dell'Ambiente, e l'azienda ha inquinato liberamente e impunemente. I dati di alcune ricerche e le perizie disposte dal giudice  che ha dispo…

Roma, diritto alla casa: bloccata piazza Venezia

Immagine
ROMA - Oltre mille famiglie italiane sotto sfratto hanno protestato a Roma, in piazza Venezia, una intera giornata, per chiedere al comune di non togliere loro le case e di non vendere le proprieta' al settore privato per sanare i debiti. Ma chi ne ha parlato in Italia. Sapevate di queste manifestazioni nei giorni scorsi? Ne hanno parlato i tg, troppo impegnati a parlare di altre cose. Ve ne parliamo e vi facciamo vedere noi tutto questo, con questo resoconto di Hamid Masoumi Nejad.

fonte: italian.irib.ir

Condividi su Facebook

Rivelazioni di un (ex) massone, Leo Zagami

Immagine
Convegno integrale di Leo Zagami, autore della serie di libri "Le confessioni di un illuminato".

Zagami era un massone di elevato rango, ed è "uscito" dalla loggia rivelando al mondo ciò che bolle nelle pentole del Bilderberg, della Trilaterale, e del vero potere...
Ovviamente i mass media gli hanno dato scarsa risonanza, nonostante Zagami per molti anni sia stato un importante massone. Le sue rivelazioni sono molto interessanti


Condividi su Facebook

Il maxi concorso indetto da Monti (cosiddetto "decreto sfascia-scuola").

Immagine
Il recente provvedimento della scuola in materia concorsuale

Dopo i demenziali provvedimenti dell’IMU e del decreto salva-Italia (meglio detto “sfascia-Italia”), di recente il governo ne ha inventata una nuova, e ha varato un maxi concorso per il reclutamento di nuovi insegnanti nella scuola.
La maggior parte dei giornali ha salutato con favore questo provvedimento (che bravo il governo Monti, vedi come creano nuovi posti di lavoro, uh vedi come si interessano alla scuola). La maggior parte del personale docente invece è contraria a questo concorso, ritenendolo dannoso, inutile, ingiusto e incostituzionale, tant’è vero che circa 15.000 docenti giunti da tutta Italia qualche giorno fa hanno protestato a Roma (ovviamente la notizia è passata quasi sotto silenzio dai principali media, che spesso si sono limitati a riportare la notizia in posizioni secondarie e poco evidenti).

Il provvedimento del governo Monti è, come tutti i suoi provvedimenti del resto, semplicemente mostruoso dal punto d…

Stiglitz: austerity fa solo danni, Ue mutualizzi i debiti

Immagine
Nobel economia a Der Standard: strategia va cambiata, il quadro peggiora. La Troika vuole più sforzi dalla Gercia, dove sono in corso violenti scontri tra manifestanti e polizia presso il ministero della Difesa.

New York - Dopo Paul Kurgman, un altro premio Nobel per l'Economia spezza una lancia a favore della condivisione dei debiti pubblici. Joseph Stiglitz, in una intervista al quotidiano austriaco Der Standard, si scaglia contro la cosiddetta austerità sui bilanci pubblici. 

"Sui programmi di austerità la situazione sta peggiorando. La Spagna si trova in depressione. La Grecia è a sua volta in depressione. La Zona euro non è riuscita a ripristinare la fiducia", ha affermato.

Proprio in Grecia la situazione e' tornata a surriscaldarsi: la Troika composta da Bce, Commissione Ue e FMI, ha chiesto più sforzi ancora ad Atene, gia' alle prese con tensioni sociali alle stelle. Oggi sono in corso violenti scontri tra manifestanti e polizia fuori dal ministro della Difes…

I prof universitari italiani i secondi più pagati al mondo

Immagine
I professori universitari italiani - al contrario delle scuole medie inferiori e superiori e ancor di più dei ricercatori - sono tra i più pagati al mondo della categoria, secondi solo ai docenti universitari canadesi. Lo stipendio lordo mensile di un professore universitario italiano si aggira intorno ai 9.000 dollari, corrispondenti a 6.913 euro, circa 5.000 netti, che arrivano a 5.500 con gli avanzamenti automatici di carriera.

Staff nocensura.com


Condividi su Facebook

Scandaloso: ora la pubblicità di Mc Donald è anche sui libri scolastici

Immagine
PUBBLICITA' McDonald's NEI LIBRI DI SCUOLA

Il genitore di un ragazzo delle medie segnala che sul libro di tecnologia è presente un'intera pagina dedicata ai 'valori nutrizionali' dei prodotti Mc Donald's
La didascalia in alto a sinistra riporta quanto segue:
"Alimentarsi al fast food non sempre e non necessariamente significa assumere grassi in esubero. [...] con un minimo di accortezza possiamo,
anche al fast food, assumere una razione alimentare corretta, sia per la qualità e la proporzione dei nutrienti, che per la quantità di calorie"

Un tempo la pubblicità si cercava di farla occulta, ora, a dispetto di leggi e regolamenti, lo sponsor di turno si compra un'intera pagina di un libro di testo. E assieme alla pagina, si compra anche la salute e il destino di intere generazioni, con la imperdonabile connivenza del sistema scolastico.

[Il titolo del libro di testo: "Tecnoidea" di Ettore Sottsass e Annibale Pinotti, ed. Atlas] 


fonte: inf…

Il "Gruppo Riva" (Ilva) riorganizza i suoi affari, ma dal Lussemburgo

Immagine
Il Gruppo Riva cerca di scaricare sui contribuenti i costi per il risanamento ambientale della sua acciaieria di Taranto , mentre fa utili portati a nuovo per 1,6 miliardi di euro Il gruppo siderurgico Riva riorganizza a suon di fusioni le holding lussemburghesi di famiglia, utilizzando delle strutture societarie che vengono notoriamente utilizzate per sottrarsi al fisco italiano . Come emerge dai documenti depositati nelle ultime settimane nel Granducato in Lussemburgo,  la Ilva International Sa e’ stata assorbita dall’italiana Ilva Commerciale e quindi radiata dai registri lussemburghesi un mese fa, mentre ai primi di agosto e’ stato notificato il progetto di fusione di Parfinex (Participations et Financements Exteriuers) nella Stahlbeteiligungen Holding, la principale delle casseforti lussemburghesi del gruppo che in queste settimane e’ al centro della cronaca per il caso Taranto. In base al bilancio 2011 depositato dieci giorni fa, la Stahlbeteiligungen ha asset per 4,8 miliardi di…

La casta dei magistrati: stipendi scandalosi per 4,2 ore di lavoro al giorno

Immagine
Sono la lobby più forte nel paese, l’ultima corporazione rimasta intatta negli anni, con poteri e privilegi immutati nel tempo. Hanno le paghe più alte d’Europa, pensioni d’oro, 51 giorni di ferie l’anno e i privilegi di un sistema unico (in quanto ad anomalie) nel mondo. Parliamo dei magistrati, una categoria che fa dello spreco uno status. Prendono il doppio dei colleghi francesi grazie a un sistema di scala mobile che non esiste altrove e possono arrotondare lo stipendio con incarichi extragiudiziari. La loro carriera è praticamente automatica: apprendistato poi 2 anni dopo il decreto di nomina sarà magistrato di tribunale, dopo 13 consigliere d’appello, dopo 20 in cassazione e dopo 28 idoneo alle funzioni superiori della suprema corte. Tutti passaggi automatici che comportano i relativi aumenti di stipendio, ultra sostanziosi. Gli stipendi dei magistrati italiani sono quasi un segreto, spesso coperti persino da omissis nei documenti ufficiali. Ma qualcosa si incomincia a scoprire. Ecc…

Parto naturale: il video che ha vinto il "Documentary Birth Award"

Immagine
Questo video sul parto naturale ha vinto il "Documentary Birth Award"

fonte: http://youtu.be/2TditT5J6fM

Condividi su Facebook

I banchieri italiani se la ridono: i loro stipendi sono aumentati del 36% in un anno

Immagine
Mentre tutti noi facciamo fatica ad arrivare a fine mese c’è una categoria che gode di risorse infinite (oltre che di un appoggio totale del Governo): i banchieri I primi dieci gruppi bancari italiani si reggono su 1.136 cariche amministrative. Posti da centinaia di migliaia di euro, quando non milioni: uno studio Uilca sui bilanci 2011 dei primi 11 istituti evidenziava un monte compensi di 26 milioni per gli 11 ad (+36% dal 2010), e di 9,6 milioni per gli 11 presidenti (+5,5%). Non sono le cifre stratosferiche degli anni di bolla 2005-2007, ma si tratta pur sempre di 85 volte i salari del bancario medio (il rapporto era 62 nel 2010 e 107 nel 2007). E sono somme non scalfite, costanti, dopo cinque anni di crisi, mentre molte di queste banche azzeravano i profitti con una redditività media scesa al 2-3%.

In Sardegna chiudono gli opg e riaprono i manicomi?

Immagine
Le organizzazioni aderenti al comitato sardo Stop Opg scrivono una lettera aperta al Presidente della Regione Cappellacci e all’Assessore regionale alla Salute Simona De Francisci e lanciano “Il Mese dei Diritti Umani” in Sardegna.
La lettera aperta:
“Stop Opg” chiede al Presidente della Regione Ugo Cappellacci e all’Assessore regionale alla Salute Simona De Francisci di sostenere la campagna per l'abolizione degli ospedali psichiatrici giudiziari. Una campagna per restituire cittadinanza e diritti alle 33 cittadine e cittadini, ancora rinchiusi negli Opg della penisola, luoghi in cui si continua a soffrire e a morire. Le risorse finanziarie utilizzate per segregare e danneggiare queste persone possono essere utilizzate per offrire ad ognuno di loro un percorso di accoglienza, cura, assistenza e inclusione sociale nel proprio territorio. Ritardi, assenze del Governo e della nostra Regione, tagli che colpiscono i servizi ASL e i comuni, omissioni anche da parte degli operatori, rendo…

Un altro caso Sandri sul Raccordo anulare

Immagine
E' un nuovo caso Sandri, forse anche peggio. Una persona è stata uccisa su un'autostrada da un agente di polizia. E' accaduto 14 mesi fa sul Grande raccordo anulare ma forse nessuno se n'è reso conto perché i giornali hanno usato quasi tutti parole depistanti: "Sparatoria sul Gra", "Inseguimento di uno stalker", qualcuno lo paragonò al film Shine. Si chiamava Bernardino Budroni, per tutti Dino. Soprattuto per i suoi genitori, per la sorella Claudia, il cognato Fabrizio, le nipoti. Il proiettile calibro 9 lo ha trapassato dal fianco sinistro, perforando i polmoni e il cuore. E' successo al km 11, lo svincolo per Mentana.
Da 14 mesi la famiglia aspettava un fascicolo sulle indagini arrivato poche ore fa. Chi ha sparato è indagato per omicidio colposo. Perché, secondo un pm, sparava a distanza ravvicinata quando ormai «l'utilizzo dell'arma, in quella fase dell'operazione, comportava un rischio non più proporzionato alla residua possibili…

Non dimentichiamo il FISCAL COMPACT

Immagine
A pochi mesi di distanza dall'approvazione del "Fiscal compact" ormai l'argomento è stato riposto nel cassetto, anche da molti blog di contro-informazione che nel momento dell'approvazione si sono impegnati ad informare i cittadini circa le reali conseguenze
(vedi "I drammatici effetti del "Fiscal compact" sulle nostre vite spiegati in modo semplice"http://www.nocensura.com/2012/07/i-drammatici-effetti-del-fiscal-compact.html) tuttavia la maggioranza degli italiani non lo conoscono, pertanto è necessario continuare a parlarne, affinché tutti, anche coloro che ancora continuano a credere ed alimentare il teatrino della politica possano constatare qual è la situazione, le menzogne e le omissioni dei media e dei politici... e sopratutto essere consapevoli di cosa ci aspetta nei prossimi 20 anni al di la delle chiacchiere dei politici...

Ma i prossimi governi, per i prossimi 20 anni, dovranno far fronte a questa "maxi-rata" che secondo …

La tortura infinita della legge che non c'è

Immagine
E' uno dei crimini più disumani, infliggere sevizie e procurare atroci sofferenze ad un soggetto impossibilitato di difendersi, una pratica di una violenza psicologica inaudita, il soggetto oltre al dolore è umiliato ed è terrorizzato per quello che gli potrà essere fatto. Una esperienza, nei casi più gravi, capace di segnare la vita di una persona.

Tutti sappiamo bene qual è il significato del termine ''tortura'' tuttavia esso NON ESISTE nel nostro codice penale e nell'ordinamento giuridico, e per questo in Italia chi infligge torture rischia condanne mitissime in relazione alla gravità del reato; 

E' pazzesco pensare che coloro che INFLIGGONO TORTURE siano chiamati dinnanzi alla legge a rispondere della generica accusa di "lesioni", quasi sullo stesso piano di un pugno. E di mostruosità giuridiche dovute a questa NON CASUALE lacuna normativa ne abbiamo visti molti nel corso degli anni...

Di seguito pubblichiamo un articolo sulla questione di Lorenz…

Banche di distruzione di massa

Immagine
Di Paolo Cardenà
Follia è fare sempre la stessa cosa aspettandosi, ogni volta, risultati diversi. Così, Albert Einstein definiva la follia. Come dargli torto! E' un po' come curare il malato somministrando, lo stesso farmaco che ha cagionato la malattia e aspettarsi che possa guarire. Oppure come gonfiare un palloncino e attendersi che questo non scoppi. Allo stesso modo, è follia gonfiare bolle finanziarie cercando di creare ricchezza fittizia, allo scopo di occultare malanni dell’economia e sperando che questi non riemergano.

Sostanzialmente, è questo l'atteggiamento che le banche centrali (FED in primis) stanno avendo nei confronti di questa crisi. In altre parole, stanno curando le distorsioni della finanza, dei mercati e dell'economia - orfana per molti motivi di scelte politiche audaci e coraggiose - con gli stessi interventi che sono stati, almeno in parte, causa di questa grande crisi. Le banche centrali, dalla Bce alla Boj, dalla Boe alla Fed, benché con differe…

Verso la guerra: Turchia autorizza operazioni militari in Siria

Immagine
Riunione di emergenza della Nato su richiesta di Ankara, dopo il bombardamento di 'obiettivi siriani' lungo il confine in risposta a un colpo di mortaio sparato dalla Siria. Morti e numerosi feriti. Se Assad ribatte, Iran e Russia saranno chiamate a intervenire.

New York - Il parlamento turco ha autorizzato l'esecutivo a ordinare nuove azioni militari in zone del territorio siriano a ridosso della frontiera comune. Lo riferiscono media locali. 

Il governo di Erdogan ha tenuto una riunione di emergenza dopo il tiro di mortaio caduto dalla Siria in Turchia che ha fatto 5 morti e diversi feriti.

Un'invasione turca della Siria spingerebbe Assad a rispondere con la forza. A quel punto Russia e Iran sarebbero chiamate a intervenire. Idem per la Nato. Si va verso una guerra.

Il vice premier turco Besir Atalay ha cercato di gettare acqua sul fuoco, dicendo che il voto del parlamento turco non va interpretato come un mandato di guerra. 

USA, caccia agli speculatori

Immagine
Nel 2008 l’economia internazionale fu a un passo dall’apocalisse. Nel 2012, mentre si raccolgono ancora le macerie di quel crollo, gli investigatori scavano per trovare il bandolo della matassa, sperando che la politica faccia poi quadrato attorno alle loro inchieste, cambiando le regole del gioco e vigilando più rigidamente contro le speculazioni.
Arresti eccellenti, indagini internazionali e - scoperchiando il vaso di Pandora - nuovi scandali che si profilano all’orizzonte. Forse è ancora presto per parlare di resa dei conti: come in passato, i ladri potrebbero battere le guardie. Ma intanto i vasi si rompono e si guarda a come rimettere insieme i cocci.
LA CACCIA AI COLPEVOLI. Il vaso più grande a essere traboccato è quello del Libor (London inter bank offered rate): il tasso variabile inglese al quale si scambiano denaro le banche operanti nel mercato, che è anche il benchmark (punto di riferimento), per una serie di transazioni finanziarie dal valore totale di proporzioni colossali…