venerdì 22 marzo 2013

Marra: Papa Francesco: tenerezza o ipocrisia?

papa francesco
Fonte: signoraggio.it - L'immagine su Facebook la trovi QUI

Marra: LA VERITA’ SU MAFIA, CAMORRA E ‘NDRANGHETA
Io la camorra come organizzazione, benché di delinquenti ne abbia visti tanti, non l’ho mai incontrata.
Non l’ho mai incontrata nonostante le cause contro migliaia di aziende spesso di Casal di Principe, specie da avvocato della CGIL dal 75 all’85 a Napoli e nei comuni della zona flegrea; l’attività di importatore di pesce nei primi anni ottanta; quella da deputato dal 94 al 99; e soprattutto vent’anni di documenti come questo in ogni campo.
Una vita così complessa e densa di occasioni per imbattermici da non consentirmi di condividere la rappresentazione di Saviano in Gomorra, che la descrive egemone ovunque.
Una rappresentazione bella, coraggiosa ed importante per la divulgazione di molte e gravi cose, ma sono dolente di essere obbligato a dirlo pur dinanzi all’impegno e l’intelligenza di questo giovane uomo nel fondo comunque di regime.
Tant’è che del regime, che se l’apprezza non è certo perché si commuova dinanzi alla verità e la cultura, ha avuto l’appoggio incondizionato.
Una falsa rappresentazione di regime che ha creato dei napoletani l’idea di popolo in guerra con i clan, laddove lo sono con gli abusi e le disfunzioni pubbliche, è va assolutamente corretta perché induce a combattere il crimine in modi diversi da come va fatto, e lo rende così "invincibile".
Una cosa grave descrivere la diffusissima delinquenza come mafia, camorra e ‘ndrangheta, per la quale nel 1995 ho addirittura organizzato una manifestazione di protesta dei cittadini di Africo e Platì contro la Procura della Repubblica di Cosenza e la RAI... LEGGI TUTTO



Nome

Email *

Messaggio *