Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

Cosa ti spaventa di più in questo momento?

venerdì 3 dicembre 2010

Nei giorni scorsi si era diffusa la notizia (che abbiamo riportato anche noi) che Luigi Chiatti sarebbe uscito in permesso, suscitando un'ondata di indignazione. Il suo avvocato è intervenuto, chiarendo che il mostro di Foligno «non ha mai goduto di alcun permesso» ma infatti la concessione dei permessi è prevista per Giugno prossimo: condannato a due ergastoli in primo grado, la pena è stata ridotta a 30 anni in appello: e ovviamente la legge gozzini, che prevede per buona condotta, una reclusione della pena di 45 giorni ogni sei mesi, vale anche per lui: che ha beneficiato persino dell'indulto.

Ucciderà ancora
Nel 2004 fu lui stesso a dirlo: «uscirò tra venti anni e tornerò a uccidere, ma farò più attenzione». Lo psichiatra Vittorino Andreolli, al quale il pm affidò la perizia psichiatrica di Chiatti scrisse: «La sua personalità lo porta a comportarsi come un detenuto modello, ma con l'opportunità di uscire tornerà ad uccidere; e questo  lui lo sa perfettamente». Un profilo che coincide pienamente con quanto delineato dal celebre criminologo statunitense Palermo, secondo il quale Chiatti potrebbe tornare ad uccidere una volta uscito dal carcere.

Uccise due bambini
Chi all'epoca dei fatti era abbastanza grande, ricorda sicuramente la vicenda: di quelle che rimangono ben impresse nella memoria: nel 1992 Luigi Chiatti rapisce, violenta e uccide Simone Allegretti, 4 anni. Sarà lui stesso a confessare di averlo notato in strada, e di averlo invitato a salire in auto per condurlo nella sua abitazione: «l'ho soffocato perché non ne potevo più di sentirlo urlare»: ovviamente, il bambino piangeva. Meno di un anno dopo il mostro colpisce ancora: Lorenzo Paolucci, 13 anni, Chiatti lo colpisce con un forchettone, il corpo fu ritrovato a meno di un km dal luogo dove aveva abbandonato il piccolo Simone Allegretti.

La rivendicazione del primo omicidio
Questo è ciò che chiatti ha scritto dopo aver commesso il primo omicidio:
"AIUTO! AIUTATEMI PER FAVORE. IL 4 OTTOBRE HO COMMESSO UN OMICIDIO. SONO PENTITO ORA, ANCHE SE SO CHE NON MI FERMERO' QUI. IL CORPO DI SIMONE SI TROVA VICINO LA STRADA CHE COLLEGA CASALE (FRAZ. FOLIGNO) E SCOPOLI. E' NUDO E NON H...A L'OROLOGIO CON IL CINTURINO NERO E QUADRANTE BIANCO. PS NON CERCATE LE IMPRONTE SUL FOGLIO, NON SONO STUPIDO FINO A QUESTO PUNTO. HO USATO DEI GUANTI. SALUTI, AL PROSSIMO OMICIDIO. IL MOSTRO". 
(Ringraziamo Giulia F. per averci gentilmente indicato questo testo)

Alessandro di nocensura.com

Condividi su Facebook

0 commenti:

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi