*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

sabato 2 giugno 2012

SPECIALE VIGILI DEL FUOCO


Hanno chiesto - e ottenuto - dal governo di non partecipare alla parata del 2 Giugno per stare vicini alle popolazioni terremotate. Ogni volta che accade una calamità, sono sempre a nostro fianco, senza guardare l'orologio, ben oltre i turni i lavoro. Eppure lo stato non gli riconosce ne i meriti, ne l'importanza che rivestono. Di seguito vi proponiamo una serie di articoli che illustrano la TRAGICA situazione del corpo più amato dagli italiani, che è sempre a fianco dei cittadini nei momenti difficili. Sottopagati rispetto agli altri paesi europei (come tutte le altre categorie di lavoratori, ad eccezione dei politici) sono costretti a fare i conti con mezzi vecchi, carenza di DPI (dispositivi di protezione individuale) e mancanza di fondi, tagliati di finanziaria in finanziaria. Pochi sanno che anche nel Corpo dei VVFF esiste il PRECARIATO: i "Vigili del Fuoco Discontinui", personale preparato che viene - anzi, DOVREBBE - esser chiamato in servizio in caso di calamità naturali, o per sostituire il personale in servizio permanente. Da segnalare come i ''discontinui'' non siano stati fatti intervenire in occasione dell'alluvione in Toscana e Liguria, ne per il terremoto che sta scuotendo l'Emilia ormai da settimane... ci chiediamo cosa dovrebbe succedere, secondo lo stato, per chiamarli in servizio. Alcuni vvff discontinui sono precari da 10, persino 20 anni, come ci ha spiegato il Presidente dell'Associazione Nazionale Discontinui, Carlo Mazzarella.

Staff nocensura.com

APPROFONDIMENTI:


Nome

Email *

Messaggio *