Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

giovedì 31 maggio 2012
Terremoti in Emilia - Fracking all'origine del sisma?

Aggiornamento: Federpetroli Italia ha diramato un comunicato stampa dove smentisce la possibilità di correlazioni tra trivellazioni e terremoto: http://www.nocensura.com/2012/05/federpetroli-italia-nessuna.html

Il giorno seguente al sisma della notte del 20 Maggio su segnalazione di un lettore del nostro blog, senza voler forzatamente collegare la cosa al terremoto avevamo pubblicato l'articolo "ESCLUSIVO: Il terremoto è dovuto alle trivellazioni petrolifere? Guarda le mappe" in quanto è evidente una certa correlazione tra le zone sottoposte a trivellazione e gli epicentri dei principali  sisma registrati. E' di ieri la notizia che ora i geologi studiano gli effetti e sopratutto le cause dello "sciame sismico" e ipotizzano che possa esser correlato alle operazioni di "fracking" (vedi su wikipedia) una pratica legata alle trivellazioni...


Di seguito l'articolo di ogginotizie.it
I geologi stanno studiando gli effetti e soprattutto le cause dello sciame sismico che ha colpito, e sta colpendo, la regione emiliana e non solo. Per la precisione, sotto la lente di ingrandimento degli esperti vi è quella che tecnicamente viene definita la Dorsale Ferrarese.
Gli scienziati dell'USGS - il Servizio Geologico statunitense - hanno ricatalogato in magnitudo 6.0, dal 5.9, quella che originariamente è stata la scossa principale dello scorso 20 maggio, con ipocentro a 5,1 km di profondità (inizialmente creduto 10,1 km).


Non pochi ritengono che insieme al naturale movimento della crosta terrestre, una delle principali cause del terremoto e del conseguente sciame sismico, sia da ricercare nelle pratiche estreme di "Fracking" ovvero, la indiscriminata perforazione idraulica del territorio che avviene per una prima parte in senso verticale e quindi corre in senso orizzontale, parallelamente al terreno.
Nelle voragini generate dalle perforazioni vengono iniettate diverse sostanze di composizione segretissima (top secret industriale) che sarebbero la concausa scatenante dei terremoti.
Secondo alcune fonti ufficiali, dall'inizio dell'anno in Italia si sono registrate 632 scosse, tutte nel nord Italia, e tutte in corrispondenza dei cosiddetti "Shale Gas", ovvero le zone dedicate alla pratica delle esplorazioni e delle perforazioni in gergo dette Fracking. E allora: cause esclusivamente naturali oppure favorite da azione umana? E soprattutto, le perforazioni sono legali o illegali? E a quali enormi interessi economici sono collegate le sperimentazioni sugli idocarburi?
E' un caso che prima del terremoto si siano verificate fuoriscuscite di acqua e sabbia dal terreno, il 19 maggio 2012, proprio in Emilia Romagna? Ed è ancora un caso che il ministro Romani abbia dichiarato, all'Unione Petrolifera Italiana, della necesità di incrementarre il contributo della produzione nazionale di idrocarburi a partire dal 2012? In ogni caso, il governo italiano ha concesso l'autorizzazione per aumentare le perforazioni e le estrazioni alle maggiori compagnie americane, e subito dopo si sono verificati i terremoti. Il ministro Romani punta ad un aumento di almeno 90mila barili al giorno. In particolare dai giacimenti della Basilicata.
Per quanto riguarda il gas naturale, si parla di sfruttamento di "Shale Gas", ovvero l'utilizzo di tecniche di estrazione che vanno ad incidere pesantemente sugli equilibri idrogeologici, consistenti principalmente nella frammentazione degli strati rocciosi. Nei fatti, tale pratica è vietata in molti Paesi, fra i quali l'Italia, in ragione dei rischi di contaminazione delle falde idriche. Tutto questo sembra sottoposto, però, alla vendita di risorse nazionali al miglior offerente, per cercare di fare cassa.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Salve
Ricordo solo che i terremoti esistono da ben prima che si facessero prospezioni. Esistono e sono osservati anche su altri pianeti del sistema solare dove non credo che ci siano omini verdi alla ricerca di petrolio. La foto con la righina verde fatta a mano é ridicola. Io credo che invece di dare la colpa ad oscuri complotti, bisogna innanzitutto aiutare chi ha bisogno adesso e dopo cominciare a costruire in maniera corretta, che é l'unica difesa contro i terremoti.
Buona giornata

>VTE ha detto...

C'è molto più di tutto questo. Sono tante le cose che si fanno di nascosto, e purtroppo mi dispiace dirlo ma ci sono 'potenze' in'arresta'bili; signori talmente tanto potenti da poter mettere in ginocchio chiunque, anche interi popoli!

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi