Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

venerdì 1 giugno 2012


ASCOLTATE IL VIDEO... ASCOLTATE COME DIFENDONO A SPADA TRATTA IL LORO COLLEGA, CHE GIUSTIFICANO PIENAMENTE E GLI ESPRIMONO SOLIDARIETA', MENTRE ATTACCANO FEROCEMENTE IL GIORNALISTA, PER IL QUALE TEMIAMO CI POSSANO ESSERE ULTERIORI RITORSIONI. 


ESPRIMIAMO LA MASSIMA SOLIDARIETA' AL GIORNALISTA IN OGGETTO!!!

Staff nocensura.com


Nel corso della seduta parlamentare del 30 maggio, il deputato Aldo Di Biagio (Fli) solleva un problema di “straordinaria gravità”: “Un giornalista ha immortalato un parlamentare mentre con gli occhi chiusi era seduto su un divano in un momento di riflessione”. L’onorevole fotografato mentre schiacciava un pisolino è Deodato Scanderebech, altresì noto per i suoi frenetici passaggi da Forza Italia all’Udc al Pdl fino a Fli (dopo un breve ritorno nell’Udc), ma anche per aver creato due anni fa una lista per supportare il leghista Roberto Cota in Piemonte con l’aiuto di Pippo Franco e di un jingle rap. Con nobile generosità, Di Biagio esprime vicinanza al collega, accusa gli utenti dei social network di aver ingiustamente investito di minacce ed insulti Scanderebech, stigmatizza l’”antipolitica” e chiede provvedimenti esemplari contro il giornalista, reo del fattaccio. Perché, sostiene Di Biagio, “sappiamo bene che in questo dato momento sociale, contaminato da una galoppante antipolitica, eventi come questi – afferma – rischiano di alimentare riflessi drammatici. Il linciaggio mediatico portato avanti da un giornalista di discussa professionalità – continua – rappresenta un elemento da condannare”. E indirizza il suo “j’accuse” contro certi giornalisti che attentano all’incolumità dei politici: “Vi sono giornalisti, i cosiddetti ‘uomini di informazione’, privi di alcuna morale, forse alimentati da chissà quale altra virtù” di Gisella Ruccia

da "Il Fatto Quotidiano"



4 commenti:

Anonimo ha detto...

come se loro fossero spinti da alte morali a rubare i soldi delle tasse che paghiamo e a farsi le leggi per tirare avanti altri 5 anni. facevano più bella figura a tacere.

luka ha detto...

poveri parlamentari....pero' non mi dispiacerebbe prendere LO STIPENDIO e dormire come fanno loro

Anonimo ha detto...

Dovè il video?

Anonimo ha detto...

Ma, ascoltate quale video? Qui non c'è nulla!

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi