Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura


Servono 1.000.000 di firme per mettere renzi e soci con le spalle al muro, con una legge di iniziativa popolare. Il comitato promotore ha raccolto 850.000 firme, tra web e dal vivo, i media non ne parlano e non ne parleranno, per evitare imbarazzi a Renzi, che sarebbe in difficoltà a dire NO alla cancellazione del vitalizio a corrotti, mafiosi e affini... vogliamo continuare a dire "tanto non cambia niente" - "tanto non serve a niente" o ci iniziamo a muovere per ottenere ciò che esigiamo? Una semplice firma conta più di quanto sembra. Grazie ai referendum non ci hanno imposto il nucleare, anche se c'è da dire che quello sull'acqua è stato disatteso... e più ne disattenderanno, più la gente aprirà gli occhi... calano i consensi e convincere la gente è sempre più difficile per loro... FIRMATE!!!
venerdì 5 ottobre 2012

Il MICROCHIP RFID: In USA molti se lo sono fatto impiantare volontariamente per monitorare la salute o per essere localizzabili, ed in alcuni negozi USA è già possibile utilizzarlo per pagare e come fidelity card. Ora PROPONGONO SCONTI per indurre la popolazione a chipparsi. Se il disegno va avanti (e visto che Monti e soci vogliono eliminare i pagamenti contanti il momento non è lontano) tra qualche anno saremo tutti microchippati, ovviamente buona parte del gregge sarà felice di esserlo e rifiutarlo probabilmente sarà difficile. Faranno in modo che senza chip sia impossibile vivere, ma sarà anche la fine totale di ogni privacy, potranno verificare cosa compriamo (sarà utilizzato per tutti i pagamenti) dove ci rechiamo, dove siamo...

A dirla tutta non cambierà poi molto visto che già oggi con lo smartphone in tasca: che può essere utilizzato come microspia per intercettazioni ambientali con tanto di telecamera, oltre a monitorare le conversazioni e vedere dove siamo e dove ci spostiamo, tramite la tecnologia gps, il navigatore che ci hanno opportunamente integrato...

Centinaia di telecamere, private e pubbliche, ci riprendono continuamente...

Utilizziamo i social network, dove carichiamo foto, esprimiamo opinioni, i nostri gusti e la personalità (in base alle pagine ed i gruppi a cui una persona si iscrive) e buona parte delle nostre amicizie, con la quale parliamo tramite i social network...

Paghiamo sempre di più con le carte di credito e aderiamo alle "fidelity card" che permettono di "schedare" i nostri acquisti, che saranno utilizzati per ricerche di mercato incrociando i dati relativi alle nostre abitudini al nostro profilo anagrafico (sesso, età, etc..) ...

Con il microchip il controllo sarà totale, il grande fratello è realtà!

Se ciò fosse stato fatto per il rispetto di leggi e regole giuste, sarebbe stato bellissimo, ma invece sembra sempre più che a questo rigoroso controllo della cittadinanza sia stato "affiancato" ad un percorso di restringimento dei diritti e delle regole democratiche, i cittadini vengono impoveriti sempre di più, mentre le condizioni lavorative sono peggiorate ed i salari nel migliore dei casi sono rimasti tali e quali. I cittadini che scendono in piazza a manifestare, pochi e frammentati in "categorie" e non uniti in quanto cittadini, grazie al fatto che ciascuno si muove solo per le ingiustizie lo riguardano in prima persona, e nessuno si interessa se la persona che abbiamo vicino viene CALPESTATA nei suoi diritti, non ottengono mai niente e comunque vengono represse a manganellate.

Grazie al controllo sociale - che non si limita al controllo tecnologico, ma anzi sopratutto al CONTROLLO MENTALE, come le divisioni di cui sopra - una casta di pochi individui si è permessa di piegare ai propri interessi MILIARDI di persone costrette a vivere nelle difficoltà, talvolta persino nella povertà. Persone ricattate lavorativamente, costrette a rinunciare a diritti fondamentali come la salute, ad una vita dignitosa.

COME è POSSIBILE CHE IL 99% DELLE PERSONE PERMETTA AD UNO SCARSO 1% DI AVERGLI MESSO LE CATENE E AVERLI RIDOTTI A MODERNI SCHIAVI SENZA NEMMENO LAMENTARSI ?

Ci hanno addomesticato come scimmiette, ma sempre più persone si stanno "svegliando" stanno rendendosi finalmente conto del sistema-truffa in cui viviamo, che per molti anni abbiamo vissuto con passività, senza nemmeno rendercene conto, è questa la vera libertà!

Antonio B. per nocensura.com

Aggiornamento 11/10/2012
Una scuola USA ha introdotto il microchip per il controllo degli ingressi al posto del badge, chi ha rifiutato di farselo impiantare è stato punito... sempre più verso il microchippaggio di massa...
http://www.nocensura.com/2012/10/usa-puniti-gli-studenti-che-rifiutano-i.html


2 commenti:

Sergio Balacco ha detto...

Non tutti sono addomesticati cone scimmiette, solo quelli del mondo cosidetto occidentale, in europa e in america manon ovunque. Direi che si e no 5/600 milioni di individui su quasi 7 miliardi, sempre troppi ma non da allarmarsi piu' di tanto.
Non facciamone un dramma che non ha senso, preoccupiamoci di non alimentare questo e continuiamo a vivere in serenita' che aiuta a non pensarci poi molto.

fata zuccherosa ha detto...

io non me lo farei mai e poi mai..prima che diventi obbligatorio mi comprerei degli animali e mi trasferirei in periferia e vivrei di agricoltura..e addio a tutti. mi spaventerebbe troppo farmi tenere sta roba sotto pelle..e poi credo anche all apocalisse quindi figuriamoci se me lo faccio mettere so pazzi e per quanto riguarda il fatto che il bancomat è obbligatorio se lo possono scordare che lo farò..continuerò a pagare tutto in carta a costo di fare la spesa a 49 e poi ricominciare altri 49 ..

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi