*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

martedì 5 febbraio 2013

Borghezio sull'ingaggio da parte dell'UE di influencer pro-Europa


Riceviamo e pubblichiamo il comunicato di Borghezio: l'interrogazione è disponibile anche sul sito dell'Europarlamento europarl.europa.eu in formato PDF

BORGHEZIO : L'UE SPENDE 1,7 MILIONI DI STERLINE PER CONTROLLARE LE OPINIONI EUROSCETTICHE

Nella sua interrogazione l'On. Borghezio fa riferimento alle rivelazioni del quotidiano inglese Telegraph che, analizzando le proposte di spesa in alcuni documenti interni riservati della Commissione europea, rileva quella che viene definita “una campagna di propaganda senza precedenti”.
Come aggiunge Borghezio, "obiettivo dell’iniziativa sarà quello di monitorare le conversazioni on line, in modo da identificare quali dibattiti di natura politica – tra blog e social media – siano in grado di attirare l’interesse dei cittadini".

Borghezio denuncia che, come si legge in un documento riservato UE, “particolare attenzione deve essere prestata ai paesi che hanno visto crescere un sentimento di euroscetticismo tra i propri cittadini”; i funzionari europei dovranno “monitorare le conversazioni pubbliche, capire gli ’argomenti trend’ e reagire in modo rapido, partecipando e influenzando le discussioni on line”.

Se un simile monitoraggio delle libere opinioni 'euroscettiche' sui blog e nei social media sia compatibile "con la neutralità del servizio civile che devono svolgere i funzionari europei" è il primo quesito che pone Borghezio, il quale aggiunge che "il budget di spesa per questa discutibile campagna di propaganda viene indicato in ben 1,7 milioni di sterline"!
On. Mario Borghezio
Deputato Lega Nord al P.E.
Strasburgo, 05/02/2013

Vedi anche: Arrivano gli influencer pagati dalla UE

Nome

Email *

Messaggio *