Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

Cosa ti spaventa di più in questo momento?

sabato 30 giugno 2012
Un popolo che diventa incubo sportivo, la sfida sul campo trasformata in maledizione.
Così persino i tedeschi hanno perso la testa.
Dopo la magnifica vittoria della Nazionale di Cesare Prandelli contro la Germania del tecnico Löw, il certificato di inferiorità calcistica porta un altro timbro: Città del Messico 1970, Madrid 1982, Dortmund 2006 e adesso Varsavia 2012.
In Rete gira una battuta molto gettonata: «L'ultima volta che hanno vinto contro di noi c'erano i Visigoti».
ADDIO AUTOCONTROLLO. Il popolo della cancelliera Merkel ha quindi smarrito il proverbiale autocontrollo e si è messo a caccia dei nemici italiani.
La notte dopo il match, quella tra il 28 e il 29 giugno, è stata caratterizzata da scontri e violenze in Germania.
Non che l'Italia sia stata la patria della civiltà: una bambina è stata colpita alla schiena da un proiettile, restando ferita gravemente, e una coppia gay è stata pestata a Milano.

SPAGHETTI PER DISPREZZO. Ma sono stati i tedeschi, con la sconfitta che ancora bruciava, a esibire la loro faccia peggiore: in diverse città centinaia di tifosi hanno aggredito fisicamente e verbalmente gli italiani in festa, bersagliandoli anche con spaghetti in segno di disprezzo.
INCHINI E INSULTI. I quotidiani del giorno dopo si sono inchinati agli Azzurri, però qualcuno si è fatto trasportare dall'invidia e dal senso di rivalsa, come i commentatori televisivi che hanno parlato di «persone non autosufficienti» e «cani randagi» riferendosi a Cassano e Balotelli.
La stampa locale e nazionale ha dovuto occuparsi soprattutto dei violenti tafferugli a Berlino, Monaco, a Wolfsburg - la città della Volkswagen, dove vivono migliaia di immigrati italiani - a Lubecca, Kassel, Marl.
MAXI RISSA 800 CONTRO 600. L'episodio più eclatante è avvenuto a Wuppertal, dove la polizia ha impiegato ore per sedare una maxi-rissa tra circa 800 tedeschi e 600 italiani, contro i quali sono stati gridati slogan razzisti.
Qui erano in superiorità numerica, a centrocampo durante la partita mai.
SPRAY AL PEPE E MANGANELLI. Le forze dell'ordine sono intervenute con spray al pepe e manganelli per fermare le aggressioni e separare i contendenti.
Il bilancio? Decine di feriti e di fermi, con centinaia di denunce per lesioni.
Incerottati ma felici, gli italiani in terra di Germania hanno nuove argomentazioni di sfottò calcistico.
Ma occhio al tedesco infuriato pronto a menare.


fonte: lettera43.it


1 commenti:

Anonimo ha detto...

I Giornali Tedeschi hanno sempre pubblicato pessimi articoli sul nostro paese e noi compresi. Ogni momento per loro è buono per screditarci. S'attaccano a tutto, eppure dovrebbero starsene zitti loro non sono mica dei santarellini. Parlano sempre di "Spaghetti, Mafia e Mandolino" in senso di disprezzo. Bene. Intanto non è colpa di noi Italiani se loro sono rimasti ancora alla Pizza, dato che l'italia intera offre una miriade di piatti, ma loro che di certo non hanno la raffinatezza del palato, cosa ne capiscono ? Il Mandolino ? ma magari qualcuno lo suonasse ancora, sarebbe soave per le nostre orecchie. Mafia ? ma perché nessuno parla mai della Mafia Russa o Cinese che sono le più spietate ? Perché questi non si informano ? Poi se tanto non ci sopportano cosa vengono a fare in Italia ? li ho visti tante volte in vacanza, fanno sempre campeggio per spendere poco, non comprano mai nulla da noi, mangiano come sappiamo e poi ci insultano pure ? Ma restate a casa no ? cosa volete da noi ? Sono cresciuta con persone di varie nazionalità, mio Padre stesso non era Italiano, è stata un esperienza bellissima, ricca di ricordi, e di conoscenza. Ma con questi qui il rapporto è sempre stato difficile per la pessima abitudine che hanno di sputare sul piatto in cui mangiano. Su dai sorridete di più, vivete con allegria ne avete motivo specie ora con la Merkel ahahhaha, fate l'amore, apritevi alla vita. E se non ci sopportate andate altrove ok ? Che la pazienza è finita !

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi