Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

Cosa ti spaventa di più in questo momento?

lunedì 23 luglio 2012

Editoriale a cura di nocensura.com

Lo spread, come il giudizio delle agenzie di rating, dovrebbe essere basato sul rischio di insolvenza di una nazione; dovrebbe. Perché quanto sta accadendo in Italia, dimostra che non è così. Nella giornata di oggi lo spread ha superato stabilmente quota 500, balzando a 525 e attestandosi alla fine, a 514. Uno spread elevatissimo che ci costringe a pagare quasi il 7% di interesse sui titoli.


Ma davvero investire sui titoli italiani è cosi rischioso? NO! E' tutta una manovra speculativa, inoltre alla guida del paese c'è Mario Monti, il paladino degli interessi dei poteri forti, che piuttosto che farci fallire (scenario in cui chi ha investito nei nostri titoli si ritroverebbe in mano carta straccia) sarebbe disposto, molto probabilmente, a qualsiasi cosa: l'economia italiana nonostante tutto non è malata come la dipingono, abbiamo (oppure avevamo?) una cospicua riserva aurea e lo Stato possiede parte della proprietà di aziende molto importanti e in perfetto stato di salute, come Eni, Enel, Finmeccanica, Poste Italiane, Anas etc.


La differenza REALE tra l'Italia e la Germania NON corrisponde a quella misurata dallo spread, che supera i 500 punti, tanto che secondo il Centro Studi di Confindustria lo spread REALE tra le due economie sarebbe di 164 punti: è questa la vera distanza tra i due paesi. E le conseguenze degli oltre 300 punti di troppo, secondo Confindustria, sono 144.000 posti di lavoro in meno e un punto di PIL

 E i mercati sanno benissimo che investire nei titoli italiani non è rischioso, tanto che all'ultima asta i nostri titoli - che corrispondono un tasso di interesse elevatissimo dinnanzi ad un rischio reale risibile - sono andati a ruba, mentre l'asta di titoli tedeschi, che pur considerati sicurissimi fruttano un tasso di interesse risibile, è stata un flop. Di questi argomenti, ne avevamo parlato anche nell'articolo ECCO PERCHE' LO SPREAD E' UNA FREGATURA spiegato in modo semplicissimo.

La situazione è fin troppo evidente, i nostri politici sanno bene come stanno le cose, ma anziché difendere gli interessi dei cittadini e della nazione, si piegano a quelli dei poteri forti, portati avanti in modo lampante dal loro emissario di fiducia Mario Monti (vedi Stanno conquistando l'Italia: lo spread e le armi economiche al posto delle bombe).

Con lo spread a questi livelli e la ratifica del Fiscal Compact, che ci condanna a 20 anni di pesantissima crisi senza alcuna possibilità di uscire dal tunnel, non solo i governi che si avvicenderanno saranno costretti a smantellare lo Stato sociale e svendere i beni dello stato (e questo è sicuro, i dati parlano chiaroma saranno probabilmente costretti a chiedere l'intervento del FMI, che ovviamente detterà le proprie condizioni. (vedi "Gli aiuti che uccidono")

La situazione è davvero drammatica, siamo in mano ai poteri forti e senza nessuna (vera) opposizione. Non solo tutti i maggiori partiti sono, incredibilmente, dalla parte del massone, ma oltretutto chi dovrebbe fare opposizione tergiversa e parla di Imu e coppie gay


Ci ritroviamo in questa situazione surreale grazie alla truffa colossale del debito pubblico, frutto di un sistema monetario che anche il presidente del Parlamento Europeo Schultz ammette candidamente essere la "più grande truffa mai perpetrata a danno dei cittadini". 

Ma fino a quando la maggioranza dei cittadini crederanno che il debito pubblico sia frutto degli sprechi dei partiti, e ignoreranno che è la logica conseguenza del sistema monetario, le cose non potranno MAI cambiare, perché i "falsi profeti" del sistema continueranno ad incantarli come serpenti. Per questo è IMPORTANTISSIMO divulgare VERA INFORMAZIONE, cercare di far aprire gli occhi alla gente, utilizziamo la loro censura contro di loro!


Cittadini: aprite blog, pagine e gruppi Facebook, oppure divulgate quelli esistenti, date il vostro contributo a questa causa, non lavatevene le mani, e non cedete alla demotivazione del "tanto non cambierà mai niente", fareste il LORO GIOCO... come diceva Lincoln, "POTETE INGANNARE TUTTI PER UN PO', QUALCUNO PER SEMPRE, MA NON POTETE INGANNARE TUTTI PER SEMPRE!" La storia INSEGNA, è caduto l'impero Romano, la civiltà egizia, quella Greca... figuriamoci se un giorno non cadrà il regime ordito da questo gruppo di avidi, schifosi vecchietti...

Se ti va di spendere 2 minuti del tuo tempo per aiutarci a crescere e fare libera informazione, leggi qui


Staff nocensura.com  


2 commenti:

Anonimo ha detto...

il fatto che si chiedano eguali diritti per le coppie gay va a stretto braccio con la crisi. quante sono le coppie gay in cui uno dei due partner ha perso il lavoro? come può il partner più forte economicamente tutelare quello più debole, soprattutto quando viene a mancare ed i suoi parenti che pure mai han vissuto insieme a lui/lei e mai han dato una mano si ritrovano ad essere gli eredi delle sue sostanze (ormai ho perso il conto di quanti omosessuali, una volta morto il proprio compagno, si sono ritrovati in mezzo alla strada)? con la ratifica delle unioni civili. o siamo solo mucche da mungere (le tasse le paghiamo tutti) senza alcun diritto? è un fatto di equità sociale. non esistono figli e figliastri.

alemoto ha detto...

questo "regime" è in piedi da almeno un millenio, e da almeno 5 secoli si è mondialmente coalizzato, non vedo i motivi per i quali debba cadere.
Ciò che la mente umana vede come singoli imperi, che la cultura cataloga come successioni di forze, non sono altro che continuità di poteri forti, ove nella maggior parte dei casi non c'è stato neanche il passaggio di consegne, bensì le linee di sangue si sono tacitamente conservate.
Solo l'informazione liberalizzata può offrire spunti per cambiare lo status quo, ma questo accade i primi tempi in cui una nuova tecnologia viene concessa alle masse, nel lasso di tempo in cui nasce, sino alla fine della sua deregolamentazione, in questo decennio internet perderà di forza, giusto sulla soglia in cui la maggior parte delle persone si affaccerà a reperire informazioni dalla rete, e una nuova ed ennesima generazione tornerà nell'oblio di un'insofferente ribellione.

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi