mercoledì 10 settembre 2014

FOLLIA OBAMA: vuole dare altri 500 milioni di dollari ai ribelli in Siria!


Obama continua a finanziare i terroristi islamisti!!!
A cura di Staff nocensura.com

Incredibile.
Allucinante.
Non c'è niente da fare: Obama ha deciso di consegnare la Siria all'ISIS.
Dopo quasi 4 anni di guerra, combattuta da islamisti provenienti da tutto il mondo, contro l'esercito regolare siriano, con una conta dei morti che ormai ha superato quota 200.000 persone, Obama anziché aiutare il governo di Assad per ripristinare la legalità in Siria e sconfiggere ISIS, vuole continuare a finanziare i terroristi!

Da quando la gravità della questione ISIS è venuta a galla, e con essa è emerso il grave errore fatto dagli USA, che in questi anni hanno fortemente finanziato i cosiddetti "ribelli moderati", ovvero i jihadisti qaedisti di Al Nusrah (quelli che pochi giorni fa hanno preso in ostaggio un plotone di caschi blu dell'ONU nel Golan) e altre formazioni fondamentaliste che combattono il governo di Assad e che in molti casi si sono uniti all'ISIS, qualcuno si era illuso che USA e soci avessero capito gli errori fatti;

Così facendo gli USA hanno favorito l'ascesa dell'ISIS in Siria, che fino ad oggi ha costituito l'unica vera opposizione al dilagare dei terroristi jihadisti, e tutti gli analisti internazionali - anche quelli main stream - hanno "ringraziato il cielo" che Assad non sia caduto, in quanto se i terroristi ISIS avessero conquistato la Siria, sarebbero stati dolori, la situazione oggi sarebbe stata molto più grave, per esempio i fondamentalisti avrebbero messo le mani su quelle 1.200 tonnellate di armi chimiche che Assad ha consegnato alla comunità internazionale per esser distrutte;

Se il governo di Assad cadrà, la Siria finirà in mano dei jihadisti: una seria minaccia anche per Israele, e questo dovrebbe indurre gli USA a collaborare con Assad - che è una garanzia di laicità e non è una minaccia per nessuno - mentre invece, nonostante tutto, vogliono defenestrarlo!

Persino Monica Maggioni, direttrice di Rainews24, nell'ambito di un servizio andato in onda Domenica 10 Agosto, ha affermato senza giri di parole che "la rinuncia degli USA ad attaccare la Siria e far cadere Assad è stata la cosa più saggia che hanno fatto", evidenziando quello che abbiamo sostenuto sopra: "se la Siria fosse finita in mano all'ISIS sarebbe stato un grosso problema". (Ne avevamo parlato in questo articolo)

ANZICHE' PENSARE A FRENARE ISIS, COME IN TEORIA OBAMA DICHIARA DI VOLER FARE, OBAMA PENSA A STANZIARE 500.000.000 DI DOLLARI PER FAR CADERE ASSAD; 

Nei giorni scorsi il presidente americano ha chiesto al Congresso di stanziare tale somma per finanziare i "ribelli moderati"...  (vedi articolo ANSA) non dimentichiamo che fino a qualche mese fa chiamavano così anche i miliziani di Al Nusra e dell'ISIS...  terroristi tagliagole che ormai da più tre anni commettono in Siria quegli orrori indicibili a cui abbiamo assistito in Iraq; solo che in tale contesto non hanno fatto notizia... un qaedista davanti alle telecamere ha commesso persino atti di cannibalismo, mangiando il cuore di un soldato siriano

Per non parlare dell'uso di armi chimiche contro la popolazione, che gli USA volevano in tutti i modi addebitare alle truppe di Assad, ma che la Russia e numerosi giornalisti e osservatori di tutto il mondo hanno dimostrato oltre ogni ragionevole dubbio come siano state usate proprio dai "ribelli", con lo scopo di dare la colpa ad Assad:

Hersh: "Non fu la Siria a usare le armi chimiche"
http://www.repubblica.it/esteri/2014/04/09/news/hersh_non_fu_la_siria_a_usare_le_armi_chimiche-83106851/

Armi chimiche in Siria, Del Ponte: «Per ora prove solo a carico dei ribelli» Parla la magistrata svizzera.
http://www.corriere.it/esteri/13_maggio_06/siria-del-ponte-armi-chimiche-usate-da-ribelli_3b5234e0-b636-11e2-9456-8f00d48981dc.shtml

Il fatto "curioso" è che Assad - nonostante NON le abbia usate - aveva a disposizione armi chimiche (quelle consegnate per la distruzione) mentre in teoria, i jihadisti non avrebbero dovuto possederne: pertanto la domanda che sorge spontanea è: CHI GLI HA FORNITO QUELLE ARMI PER DARE LA COLPA AD ASSAD?!? Probabilmente bisognerebbe chiederlo ai servizi segreti occidentali, di USA e Israele in primis. Ed è sconcertante che anche Israele voglia defenestrare Assad, consegnando il paese agli islamisti!

A CHE GIOCO STA GIOCANDO OBAMA? 

E LA COMUNITA' INTERNAZIONALE ANZICHE' INSORGERE, FACENDO NOTARE AD OBAMA GLI ERRORI GROSSOLANI CHE STA CONTINUANDO A COMMETTERE, SI SOTTOMETTE E SI ADEGUA AI DIKTAT DI OBAMA... 

Pensare che Obama stia "sbagliando" strategia - come sembra - è da ingenui. Gli USA quando si muovono conoscono benisssimo le conseguenze delle loro azioni. Evidentemente il loro scopo non è quello di fermare ISIS come sostengono a parole... e questo non ci sorprende, visto che hanno consentito agli uomini di Al Baghdadi di conquistare metà Siria e metà Iraq senza muovere un dito...

CIRCA LA SIRIA, VEDI ANCHE:
    PS: Bashar Al Assad è stato confermato Presidente per la 3° volta dai cittadini siriani mediante elezioni che gli osservatori di 30 nazioni hanno definito “libere, eque e trasparenti.”
        http://lainfo.es/it/2014/06/05/gli-osservatori-internazionali-ratificati-elezioni-trasparenti-in-siria/
            http://italian.ruvr.ru/2014_06_04/Siria-Dove-il-suo-futuro-7857/

            CIRCA ISIS, VEDI ANCHE:

            Nome

            Email *

            Messaggio *