giovedì 7 agosto 2014

La propaganda anti-Assad, basata su menzogne spudorate

Roma 2010: Assad premiato da Napolitano quale "esempio di laicità"
(vedi l'articolo in merito)
AGGIORNAMENTO: VEDI I VIDEO DELLE MENZOGNE DEI MEDIA!

Facendo "zapping" su varie pagine dedicate alla Siria, ne ho trovate alcune che propinano BUGIE eclatanti sul conto di Assad, approfittando della scarsa informazione sul tema e della buona fede degli utenti.

Menzogne tali da far venire il mal di pancia. Accusano Assad e gli attribuiscono morti e nefandezze, MENTRE SUGLI ORRORI DEI TERRORISTI ISIS DEL CALIFFO AL BAGHDADI NON SPENDONO UNA SOLA PAROLA! Non hanno dedicato 1 singolo post ai tagliagole dell'ISIS, che decapitano, crocifiggono, lapidano, torturano, stuprano e commettono esecuzioni sommarie. NON UNA PAROLA, evidente segno di MALA FEDE, visto che gli orrori del califfato sono stati ormai ampiamente documentati anche dai mass media main stream. (Vedi gli articoli sugli ORRORI del califfato)

E' incredibile come un Presidente che solo 4 anni fa veniva premiato da Napolitano e da numerose diplomazie occidentali quale "esempio di democrazia e di laicità" in Medio oriente sia improvvisamente diventato un "criminale di guerra"...

MENZOGNE spudorate che accusano Assad di compiere massacri, gli attribuiscono la paternità di tutti i morti del conflitto siriano, in alcuni casi cifre di pura fantasia (superiori al totale dei morti di entrambe le fazioni) lo accusano di "sterminare la popolazione civile siriana", mentre questa, in larghissima misura, si è stretta intorno al Presidente Assad, ed è proprio per questo motivo che il governo siriano non è caduto, come si aspettavano americani e soci. Il sostegno di cui gode Assad tra la sua popolazione è immenso, - sentimenti che si sommano alla paura di finire nelle mani del califfo - lo hanno recentemente confermato Presidente mediante libere elezioni, e moltissimi uomini si sono arruolati nell'esercito volontariamente, per difendere la propria terra, la propria LIBERTA'.

I siriani NON vogliono finire in mano dei terroristi tagliagole dell'ISIS; non vogliono vivere sotto l'imposizione della Sharya, le donne siriane vogliono essere LIBERE; come lo sono con Bashar Assad. In Siria non esiste alcuna forma di discriminazione tipica dei paesi musulmani più radicali, e questo è uno dei motivi per cui i governi occidentali avevano premiato Assad.



Questi 3 anni di guerra in Siria, che vedono contrapposto l'esercito regolare di Assad a formazioni terroristiche mercenarie armate in primis dagli USA, da altri paesi occidentali, dai sauditi, dai turchi e dal Quatar (e non solo) hanno prodotto quasi 200.000 morti; ma mentre le truppe di Assad, che cercano di respingere le offensive dei "ribelli" - CHE HANNO UTILIZZATO ANCHE ARMI CHIMICHE PER SCARICARE LA COLPA SU ASSAD, CON GLI AMERICANI PRONTI A CAVALCARE IL FALSE FLAG PER DICHIARARGLI GUERRA - colpiscono i terroristi ed i loro insediamenti (poi ovviamente, è inevitabile che siano coinvolti anche dei civili... le guerre "chirurgiche" esistono solo nella fantasia degli USA) i terroristi mercenari anti-Assad, provenienti dai paesi islamici di tutto il mondo (medio oriente, Nord e corno d'Africa, Sud-est asiatico, Cecenia, etc) uccidono e bombardano in modo INDISCRIMINATO; cannoneggiano le città siriane, sparano colpi di mortaio e di artiglieria contro i quartieri di Damasco e delle altre città siriane, e si sono macchiati di numerosi CRIMINI CONTRO L'UMANITA', con una violenza ed un'efferatezza da lasciare basiti i torturatori medioevali.

Chi inveisce contro Assad, si ricordi bene che se cade lui, la Siria cadrà nelle mani degli uomini del Califfo ISIS, che grazie agli USA (sempre mediante sauditi, turchi e affini) stanno spadroneggiando nella zona; il califfo ha rapidamente conquistato il controllo di metà Iraq, compresi territori curdi, e di una buona fetta della Siria. MA QUESTE PAGINE, LO RIPETO, AL CALIFFATO NON DEDICANO 1 SINGOLO POST. Non fanno informazione, ma PROPAGANDA: e non sono "comuni cittadini" a fare questo genere di pseudo-informazione, bensì influencer, esperti di comunicazione persuasiva organizzati sotto forma di ASSOCIAZIONI CREATE AD HOC PER FARE PROPAGANDA ANTI-ASSAD, coperte dal paravento della solidarietà. Associazioni di questo genere sono "spuntate come funghi" in tutto il mondo.

PSEUDO ASSOCIAZIONI UMANITARIE, FINANZIATE DALLE STESSE NAZIONI / POTERI FORTI CHE ARMANO I RIBELLI, A CUI NON INTERESSA LA VERITA', E MENO ANCORA LE SORTI DEL POPOLO SIRIANO; ASSOCIAZIONI CHE SFRUTTANO IL PARAVENTO DELLA SOLIDARIETA' VERSO LA POPOLAZIONE PER FARE BIECA PROPAGANDA ANTI-ASSAD, CON MENZOGNE SPUDORATE. Inventano storielle e vicende commuoventi per far presa sull'opinione pubblica, per convincere gli occidentali che Assad è un mostro sanguinario. Dopotutto nessuno va a verificare se quanto sostiene un'anonima associazione "con scopi umanitari" è vero o meno; e molte persone sono portate a prendere per buono quanto sostengono.

QUESTE OPERAZIONI DI PROPAGANDA FANNO PENSARE CHE I PROPOSITI DI GUERRA CONTRO ASSAD DEGLI AMERICANI NON SIANO STATI ACCANTONATI... MA SOLO RIMANDATI.

Ricordiamo meno di un anno fa, quando dopo che i terroristi utilizzarono armi chimiche dando la colpa ad Assad, l'intervento militare USA sembrava imminente; non erano riusciti a defenestrare Assad finanziando i mercenari, ed erano pronti a scendere in campo in prima persona per abbattere il legittimo governo siriano. SE NON LO HANNO FATTO, è stato grazie alla RUSSIA, a Putin, che ha DIMOSTRATO CHE AD USARE GLI AGGRESSIVI CHIMICI ERANO STATI I RIBELLI, inoltre l'ipotesi dell'intervento era fermamente osteggiata sia dall'opinione pubblica americana, che dall'esercito, i militari USA NON VOLEVANO SCENDERE IN GUERRA PER FAR SALIRE AL POTERE I TERRORISTI ISLAMICI, e intrapresero diverse iniziative di protesta.
Gli USA rinunciarono all'intervento, ma finanziarono ulteriormente i terroristi, aumentando la loro capacità di reclutare mercenari, e gli fornirono e gli forniscono sempre nuove e più potenti armi, ma fino a oggi Assad è riuscito a resistere. Gli orrori del califfato sono il migliore spot a favore di Assad; i civili siriani, abituati ad un governo laico, sono terrorizzati dall'idea di essere annessi al califfato, come è già accaduto a diverse città siriane, tra cui Aleppo.

Staff nocensura.com

Alcuni esempi di disinformazione sulla Siria, contro il governo di Assad






Un'ottima pagina di informazione sulla Siria, che suggerisco a chi vuole restare informato è Tg 24 Siria e le risorse collegate o divulgate da questa pagina, che con grande competenza ci tiene informati sull'evoluzione della situazione.

Circa i terroristi anti-Assad:

SONO ALMENO 35 LE NAZIONI DA CUI è STATA ACCERTATA LA PROVENIENZA DEI TERRORISTI ANTI-ASSAD



Il 40% dei combattenti mercenari che cercano di defenestrare Assad sono TUNISINIhttp://www.rinascita.eu/index.php?action=news&id=20304

Diverse migliaia provengono dalla Cecenia e dall'Arabia Saudita: 
 http://italian.irib.ir/notizie/mondo/item/153727-siria,-migliaia-di-cecena-e-sauditi-nelle-file-dei-ribelli

- - - - -
VEDI I NOSTRI ARTICOLI SUGLI ORRORI DEL CALIFFATO ISIS: QUANDO VISITI PAGINE/BLOG DEDICATI ALLA SIRIA CHE ACCUSANO ASSAD, MA NON SPENDONO UNA - UNA! - PAROLA SUL CALIFFATO DEGLI ORRORI ISIS CHE HA CONQUISTATO META' TERRITORIO SIRIANO E STA COMMETTENDO ATROCITA' INAUDITE DOCUMENTATE FATTI DELLE DOMANDE... 

E tieni presente che molti di questi blog, anche gestiti da pseudo-associazioni, MENTONO SAPENDO DI MENTIRE, attribuendo ad Assad gli orrori dei terroristi: come hanno cercato di fare con le ARMI CHIMICHE usate contro la popolazione civile. Gli USA cavalcarono subito la vicenda, con la complicità dell'ONU, "ci saranno gravi conseguenze", etc. MA QUANDO è EMERSO CHE SONO STATI I "RIBELLI", HANNO MESSO TUTTO A TACERE!!! E CONTINUANO A FINANZIARLI E ARMARLI... 

Nome

Email *

Messaggio *