Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

Cosa ti spaventa di più in questo momento?

lunedì 14 novembre 2011

Un "capo di accusa" che le opposizioni hanno sempre rivolto e ribadito con forza a Berlusconi, fin dal primo momento in cui è sceso in campo, è quello di aver fatto parte della "P2", la celebre loggia massonica di Gelli, che riuniva importanti personalità: banchieri, grandi imprenditori, politici, giudici, vertici militari, giornalisti etc. e nonostante molti cittadini abbiano conferito scarsa importanza alla questione, chi esprimeva preoccupazione e indignazione aveva ragione. Vediamo perché.

Tralasciando lo "scambio di favori" (non sempre leciti) tra membri la P2 si prefiggeva lo scopo di condizionare lo stato e la vita democratica del paese; volevano "riformare" le più importanti istituzioni della Repubblica, modificare determinate leggi e approvarne altre; iniziative volte a coltivare i loro interessi e preparare le basi per arrivare al potere. Per raggiungere i loro scopi, avevano redatto un programma e pianificato una fine strategia, che spaziava dal "fare pressioni" all'assumere il controllo degli organi di informazione, e sopratutto "infiltrare" i propri uomini nei ruoli chiave dello stato. Tra le altre cose, la P2 si proponeva di dimezzare il numero dei parlamentari per rendere maggiormente "gestibili" i parlamentari.

Spero che anche i "berlusconiani" concordino sul fatto che un'associazione di questo tipo costituisca senza dubbio una grave minaccia per la democrazia e per la giustizia, anche sociale. (Ovviamente sarebbe stato lo stesso, se B. non ne avesse fatto parte.) Una persona legata ad associazioni di questo tipo, è idonea per governare il paese? Oppure una volta in carica, cercherebbe di conseguire gli obiettivi della loggia?   Anche perché lo "scioglimento" formale dell'associazione, non costituisce una garanzia sufficiente, visto che la "rete" di amicizie, era ormai consolidata, e molti membri della P2 sono rimasti in stretto contatto anche in seguito.

Gli obiettivi che la "loggia" si proponeva di raggiungere a livello nazionale, non sembrano molto diversi - su scala mondiale - da quelli che si prefiggono il "gruppo bilderberg" e la "commissione trilaterale" - di cui Mario Monti è rispettivamente "membro" ed "esponente di spicco": l'unica - minima - differenza consiste nel fatto che mentre l'esistenza della loggia di Gelli era tenuta rigorosamente segreta, le associazioni massoniche nate in seno ai più potenti banchieri americani (Rockefeller, Rothschild, J.P. Morgan...) e ad altri pochi "super potenti" - definiti anche "illuminati", esistono alla luce del sole. Ma questa non è una "minima" differenza, direte voi. INVECE LO è, visto che l'unica cosa che sappiamo del "gruppo bilderberg" e della "commissione trilaterale" è... che esistono! Nessuno - nessuno - apparte gli stessi aderenti, conoscono  quali siano gli obiettivi, le attività e gli argomenti discussi dal gruppo Bilderberg, le cui assemblee sono SEGRETISSIME. Quando l'europarlamentare leghista Borghezio (a cui dobbiamo dare atto di aver sempre contrastato, nel suo piccolo, queste associazioni) ha provato a intrufolarsi alla riunione, è stato malmenato dagli addetti alla sicurezza. (e pensate che è pur sempre un eurodeputato...)

A differenza della P2, che aveva la necessità di "nascondersi", per non esser perseguita dalla legge (come poi è successo) la "commissione trilaterale" ed il "gruppo bilderberg",  le due potentissime logge massoniche mondiali - pur mantenendo segrete le loro riunioni - non ne hanno alcun bisogno: sono talmente potenti, che nessuno si sognerebbe mai di toccarle. 


Non è quantomeno "strano" e discutibile il fatto che coloro che - giustamente - gridavano allo scandalo nei confronti della P2 si dimostrino "docili, sottomessi e conniventi" nei confronti degli uomini delle logge massoniche mondiali, molti dei quali ricoprono incarichi nelle principali istituzioni mondiali, e ora stanno assumendo il controllo del governo italiano?


CHI HA FATTO PARTE DELLA P2 NON DOVREBBE GOVERNARE: giusto!!!


CHI FA PARTE DEL "BILDERBERG GROUP" E DELLA "COMMISSIONE TRILATERALE" INVECE è DEGNO DI FIDUCIA? Farà gli interessi dei cittadini (che nel caso di Monti non lo hanno nemmeno eletto) oppure delle potenti associazioni "illuminate" ?

Monti fa parte inoltre dell'europeista "Spinelli group" - (che sul loro sito si vantano che "un uomo dello spinelli group è a capo dell'Italia) ed è appoggiato ufficialmente anche dai massoni del "grande oriente democratico"

La loggia P2 sta al "bilderberg group" e alla "commissione trilaterale" come una modesta squadra di dilettanti sta al Real Madrid, o alla Juventus. Chi condanna duramente la P2 e accoglie a braccia aperte, "incondizionatamente" un esponente di quelle associazioni massoniche, è come una persona che predica la "tolleranza zero" nei confronti della cannabis, e poi propone di legalizzare l'eroina e la cocaina...

Le logge massoniche mondiali, il cui programma viene chiamano "NWO" (new world order) ovvero "nuovo ordine mondiale" hanno in pugno il governo degli Stati Uniti (vedi le connessioni di Obama con la commissione trilaterale), le banche centrali (la FED americana, la BCE ma non solo) i mercati finanziari, che controllano e manovrano a loro uso e consumo, mediante le "mosse" e le speculazioni di alcune potentissime lobby, "holding" (multinazionali finanziarie, industriali, commerciali che possiedono quote azionarie di numerose grandi aziende con sedi in tutto il mondo) in grado di condizionare l'andamento dei mercati (proprio ciò che hanno fatto nei confronti dell'Italia) ,

Curiosità:
L'ultimo importante politico americano ad esser andato contro a certi interessi fu il Presidente Kennedyfu assassinato dopo 6 mesi che - per ridare fiato all'economia americana strozzata dal signoraggio della Federal Reserve (la banca centrale USA) - aveva firmato "l'ordine esecutivo 11110", che consentiva al Ministero del Tesoro USA di stampare banconote senza pagare interessi alla FED. Ovviamente il suo successore - uomo controllato dai banchieri - eliminò immediatamente l'ordine esecutivo 11110 restituendo la "sovranità monetaria" statunitense in mano alla banca centrale (che è di proprietà di privati, come la BCE, la Fiat e qualsiasi altra azienda)

staff nocensura.com

Condividi su Facebook

0 commenti:

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi