venerdì 18 luglio 2014

Alcuni misfatti sull'abbattimento dell'aereo Malaysian MH17

Aggiornamento: quanti erano gli esperti di AIDS a bordo? Non si riesce ancora a capirlo con precisione. Alcune fonti parlano di oltre 100 (vedi rainewsFocus e molti altri) mentre secondo altre fonti, sarebbero "solo" 6 gli scienziati morti.
- - - - -
A.R. per nocensura.com


Che il volo Malaysian MH17 sia stato abbattuto per errore o per casualità, ci appare un'eventualità ben poco credibile.

A distanza di 24 ore dal misfatto, anche se è presto per avanzare ipotesi fondate, sono già emersi alcuni dettagli che meritano di essere approfonditi. Uno di questi, il più importante, è il fatto che il volo stesse trasportando oltre 100 esperti mondiali di AIDS, che si stavano recando ad un importante convegno mondiale organizzato dalle nazioni unite.

Avevo ipotizzato sin da subito che la lista dei passeggeri avrebbe potuto fornire elementi da approfondire, come spesso "casualmente" avviene quando un aereo si schianta da qualche parte (il volo Malaysian scomparso nel nulla a Marzo, per esempio, trasportava i titolari di un importante brevetto) ora sarebbe importante passare al setaccio gli studi portati avanti da questi scienziati, per capire se avevano fatto scoperte rilevanti, che avrebbero potuto danneggiare in qualche modo le lobby farmaceutiche.

Avevano trovato una cura? Visto che più volte sembrava che fosse stata trovata, ma poi le "terapie rivoluzionarie" ed i vaccini capaci di curare e prevenire la malattia sono sempre spariti nel nulla?
Oppure avevano fatto scoperte che avrebbero messo in grave imbarazzo l'OMS, le big pharma ed i loro team di ricerca? Visto che sull'AIDS sono moltissimi i medici di tutto il mondo - tra cui il premio Nobel Kary Mullis - a non vederci chiaro. C'è chi sostiene che il virus HIV non provochi AIDS, e persino che non esista.

Non siamo noi a dirlo, ma numerosi scienziati di tutto il mondo, come evidenziava anche Beppe Grillo nei suoi spettacoli, quando ancora parlava di signoraggio bancario e altre questioni scomode e censurate di cui oggi non parla più, o lo fa marginalmente.

A chi desidera approfondire la questione AIDS consigliamo la visione di questo documentario di HIV informa, "La scienza del panico", che abbiamo pubblicato qualche tempo fa insieme a numerosi approfondimenti, il film l'altro lato dell'AIDS di Robin Scovill, e infine di dare un'occhiata alle confutazioni proposte dal sito ilvirusinventato.it. Sul web è disponibile copioso materiale, una parte del quale poco interessante e basato su teorie destituite di fondamento proposte da persone prive di competenze, ma anche molto materiale ricavato dagli studi di famosi scienziati.

IN UN CONTESTO COSI', IL FATTO CHE SIANO MORTI PRATICAMENTE TUTTI I PIU' AUTOREVOLI RICERCATORI, SUSCITA FORTI SOSPETTI.

Ma torniamo alla questione dell'aereo abbattuto.

Degno di menzione il fatto che i voli delle compagnie statunitensi e di altri paesi occidentali avessero deciso già da diverse settimane di evitare di sorvolare la regione del Donetsk, teatro di guerra: come mai la Malaysian airlines non ha fatto altrettanto?!? C'è da dire che anche altre compagnie asiatiche non avevano deciso di evitare tale zona, e da parte delle autorità non erano stati disposti divieti in tal senso, nonostante nella zona siano stati abbattuti diversi aerei militari.

L'Ucraina da alcuni giorni aveva interdetto il sorvolo della Regione del Donetsk agli aerei che viaggiano ad altitudine inferiore ai 7.900 metri, in quanto ritenevano che i ribelli non disponessero di armi capaci di colpire aerei che viaggiano ad altezze superiori; però ora che il volo Malaysian è stato abbattuto - viaggiava a 10.000 metri, la classica altitudine di crociera dei voli civili - le autorità ucraine sin da subito hanno puntato il dito contro i ribelli filorussi. 

Dobbiamo tenere presente che i missili Buk - ovvero quello che avrebbe abbattuto l'aereo -  vengono trasportati da rampe di lancio mobili, installate su grossi autocarri, e necessitano di un sistema radar: pertanto sono facilmente avvistabili da satellite. Essendoci un conflitto in corso, e una situazione assai delicata, con scambi di accuse circa l'utilizzo di armi, e non solo, sicuramente la zona sarà stata monitorata dai satelliti di diverse nazioni: sicuramente USA e Russia. Se c'è la volontà di farlo, non faticheranno a stabilire da dove è partito il missile, e per mano di chi.

Sul web hanno iniziato a circolare numerosi articoli, che analizzano la vicenda; questo articolo per esempio, evidenzia alcune questioni interessanti. Ma ci sono anche teorie fantasiose, per esempio secondo qualcuno il fatto che questo aereo sia della Malaysian come il velivolo scomparso a Marzo (circostanza certamente strana) porterebbe ad ipotizzare una "false flag": l'aereo abbattuto potrebbe essere quello scomparso a Marzo; abbatterlo sarebbe un ottimo modo per farlo scomparire. Una teoria che appare assurda: sia perché il velivolo abbattuto è decollato da Amsterdam con 300 persone a bordo, sia perché non si capisce come sarebbe arrivato li (visto che è scomparso dai radar a migliaia di km di distanza) passando inosservato ai radar di tutto il mondo, e infine: se l'aereo abbattuto è quello di Marzo... che fine ha fatto il volo decollato da Amsterdam?

 Come al solito quando si verificano fatti strani, c'è sempre chi propone teorie assurde che fanno più confusione che chiarezza... certo le circostanze non sono chiare, e devono essere approfondite, ad iniziare dall'ecatombe di scienziati...


A.R. per nocensura.com

Nome

Email *

Messaggio *