martedì 8 luglio 2014

Abolire equitalia: un falso problema!

A cura di nocensura.com

Sinistra Ecologia e Libertà contro l'abolizione di equitalia: "non è una priorità per questo paese" - ha dichiarato un deputato.

C'è da dire che negli ultimi mesi l'abolizione dell'ente è stata proposta da quelle forze politiche di centrodestra che quando governavano hanno aumentato il potere vessatorio dell'ente, mettendolo in condizione di prelevare autonomamente la disponibilità dei conti correnti (ci sono pensionati che si sono visti prelevare l'importo della pensione, necessaria per mangiare, appena accreditata sul conto) e hanno abbreviato i termini per il pignoramento delle abitazioni.

In realtà comunque, l'abolizione di equitalia è un falso problema: ovvero sarebbe inutile abolire Equitalia e trasferire i medesimi poteri all'Agenzia delle Entrate o ad altri enti, subordinati allo Stato o ai Comuni.

Che ci sia un ente proposto al recupero dei crediti dovuti allo stato è legittimo: quello che non va bene e che non è assolutamente accettabile è il modus operandi vessatorio e usuraio: tassi di interesse degni da strozzinaggio, persecuzione di coloro che non sono in grado di pagare, ed i numerosi misfatti e scandali, come le irregolarità nell'assunzione dei messi notificatori, il conflitto di interessi della manager che acquistava le case pignorate, e infine gli sprechi, come l'acquisto, per 31 milioni di euro, di un lussuoso palazzo adibito a sede equitalia di Torino, con tanto di box auto riservati e numerose altre vicende, parte delle quali le evidenziammo nel "dossier equitalia" del Novembre 2011.

Infine, è vero che "la legge è uguale per tutti" o meglio, dovrebbe essere così. Ma è altrettanto vero che "non c'è maggiore ingiustizia che fare parti uguali tra persone diverse", pertanto equitalia, quando agisce, dovrebbe tenere in considerazione il contesto; la legge non può agire in modo "schematico" in ambiti così delicati. Lo stato dovrebbe valutare la situazione caso per caso, prima di assumere decisioni. Se una famiglia è evidentemente messa male economicamente ed effettivamente non ha la possibilità di far fronte al pagamento delle cartelle esattoriali, che senso ha mettere le ganasce fiscali alla loro automobile? Una inutile punizione che va a peggiorare le condizioni di vita della famiglia: che poi essendo il trasporto pubblico inesistente, quasi sempre le auto sottoposte a ganasce fiscali continuano a circolare: e l'interessato rischia pesanti sanzioni che vanno ad aggravare una già delicata situazione...



Staff nocensura.com

Nome

Email *

Messaggio *