venerdì 7 febbraio 2014

Uscire dall'euro? Possibile e CONVENIENTE!


Uscire dall'euro non solo è possibile (alla faccia di chi sostiene che sia "irreversibile") ma per l'Italia sarebbe persino molto conveniente, fatto non sostenuto solo dall'economista e docente universitario prof. Borghi Aquilini, ma anche da ben 6 premi Nobel e persino da alcune banche USA.

Nel video che vi proponiamo sopra, il prof. Borghi spiega "come si esce dall'euro" e quali sarebbero gli effetti.

Redazione Informati

- - - - -
Vedi anche: Fassina: "uscire dall'Euro sarebbe una sconfitta storica per il PD" a cura di Alessandro Raffa per nocensura.com


Ecco perché il PD ed i mass media che ne sono espressione fanno di tutto per convincere l'opinione pubblica che uscire dall'euro sarebbe un disastro, con tanto di "piaghe d'Egitto" ... mentre ben 6 PREMI NOBEL per l'economia sostengono che sarebbe la salvezza del nostro paese! e non solo loro! Lo hanno riconosciuto anche Bank of America e Merril Lynch.

A chi gli paventava la possibilità di uscire dall'euro, Bersani replicava, come un disco rotto: "ma siete passi! Ragassi! Uscire dall'euro sarebbe un disastro!" ed Epifani prima e Renzi ora, seguono la stessa linea, senza mai spiegare in modo chiaro il perché. Chi difende l'euro si ostina a parlare di "grande svalutazione" e altro, cavalcando dicerie e montature create ad arte: uscire dall'euro non solo è possibile, ma sarebbe persino auspicabile.

Ovviamente dovremmo tornare ad una Banca Centrale nazionale di proprietà pubblica, e non di privati come ai tempi della Lira; quando pagavamo comunque fior di interessi agli azionisti della Banca d'Italia, che è privata: come è privata la BCE, che è di proprietà delle banche centrali nazionali che a loro volta sono private.

L'uscita dell'Italia dall'euro penalizzerebbe solo la Germania: lo ha ammesso pure Der Spiegel,  mentre noi andiamo sempre più a picco, rinnovando i record negativi di mese in mese, i tedeschi al contrario stanno ottenendo record positivi; i tedeschi non sono mai stati così ricchi. Ci stanno depredando.

Alessandro Raffa per nocensura.com 


Fonte: nocensura.com

Tratto da: informatitalia.blogspot.com

Nome

Email *

Messaggio *