Quali temi ti stanno più a cuore tra i seguenti (SI a più risposte)

Con chi ti riconosci (come idee, non necessariamente come partiti) - (una risposta)

Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Contenuti (tag)

varie democrazia leggi lobby casta editoriale governo esteri economia scandali fatti e misfatti salute mass media giustizia diritti civili ambiente USA sanità crisi centrosinistra centrodestra diritti umani povertà sprechi forze dell'ordine scienza libertà censura lavoro cultura animali infanzia berlusconi chiesa centro energia internet mafie europa riceviamo e pubblichiamo giovani OMICIDI DI STATO banche notizie carceri eurocrati immigrazione renzi satira guerra facebook scuola euro manipolazione mediatica grillo bilderberg pensione mondo signoraggio alimentari poteri forti Russia massoneria razzismo sovranità monetaria manifestazione siria UE debito pubblico finanza ISIS califfo tasse ucraina israele disoccupazione marijuana agricoltura travaglio canapa militari terrorismo banchieri germania mario monti trilaterale geoingegneria obama Grecia bambini big pharma vaticano Traditori al governo? inquinamento ogm palestina parentopoli napolitano enrico letta vaccini assad cancro PD tecnologia armi nwo Angela Merkel equitalia sondaggio BCE austerity cannabis ministero della salute umberto veronesi informatitalia.blogspot.it meritocrazia nucleare suicidi fini magdi allam video eurogendfor iraq m5s privacy CIA Putin clinica degli orrori staminali droga marra sovranità nazionale bancarotta boston bufala globalizzazione monsanto prodi INPS elezioni fondatori del sito iene politica troika 11 settembre diritti evasione matrimoni gay nigel farage roma acqua anatocismo fmi fukushima islam nikola tesla società usura alimentazione draghi fisco golpe moneta pedofilia rothschild stamina foundation Aspen Institute FBI Giappone Onu africa autismo francia imposimato lega nord nato nsa ricchi storia terremoto torture Auriti Marco Della Luna Unione Europea adam kadmon aids attentati bavaglio controinformazione costituzione federico aldrovandi fiscal compact giovanardi giuseppe uva petrolio propaganda servizi segreti sicilia slot machine sovranità individuale suicidio svendita Cina Fornero borghezio casaleggio corruzione crimea dittatura famiglie fed forconi giustizia sociale goldman sachs india influencer mario draghi mcdonald mes mossad pecoraro scanio proteste psichiatria rifiuti rockfeller sciopero spagna terra turchia ungheria violenza virus aldo moro arsenico barnard bonino carne chernobyl chico forti ebola edward snowden elites false flag frutta inciucio islanda laura boldrini magistratura marine le pen marò no muos no tav nuovo ordine mondiale orban precariato prelievi forzoso privilegi prostituzione ricerca salvini sanzioni taranto università vegan 9 dicembre Ilva Muos NASA Svizzera alan friedman alluvione contestazione corte europea diritti uomo degrado delocalizzazione dentisti diffamazione disabili donne educazione elettrosmog esercito europarlamento farmaci gesuiti gheddafi hiv ignazio marino illeciti bancari illuminati informazione latte legge elettorale microspia mmt ocse paola musu pensioni radioattività riserva aurea risveglio coscienze sardegna scie chimiche sigaretta elettronica sigonella sindacati spread stati uniti stefano cucchi telefono cellulare truffe online vegetariani veleni Alzheimer Chomsky Consiglio dei Ministri ETA Enoch Thrive Nichi Vendola PNL aborto aborto forzato affidamento amato anonymous anoressia antonio maria rinaldi argentina armeni arrigo molinari asteroidi baschi bersani bettino craxi bill gates bin laden boicottaggio boldrini brevetto btp by calcio cambiamento camorra carabinieri cervello chemioterapia cipro class action claudio morganti commercio di organi comunicazione controllo mentale corrado passara corte dei conti cosmo cravattari crescita crocetta curiosità daniel estulin danilo calvani david icke davide vannoni dell'utri denaro dentista denuncia disastro discriminazione diseguaglianza distrazione di massa dogana domenico scilipoti dossier duilio poggiolini ebook egitto eroina etica eurexit fallimento fiat fido finanziaria fisica fisica quantistica follia fondi d'investimento genocidio ghiandola pineale giorgio gori girolamo archinà giuliano amato gold hollande ilaria alpi illiceità bancarie impresentabili indagini infermieri insetti interessi iran istruzione le iene libia lucio chiavegato luna malattie malta maratona mare nostrum mariano ferro mastropasqua meccanica quantistica melanoma messaggi subliminali messico metalli pesanti meteorite microchip microonde mistero mk ultra multe multinazionali musica natura obbligazioni oligarchi omofobia oppt overdose papa francesco paradisi fiscali parkinson parma partito pirata patrimonio pena di morte pensiero positivo pesticidi phishing pianeti extrasolari piero grasso pizzarotti plastica polonia polverini pomodori portogallo pregiudicati presidente della repubblica prostata pubblica amministrazione quantum r-fid recessione regno di gaia riformiamo le banche rigore saddam sangue satana schiavi scippatori scoperto secessione senzatetto sert sfratto sisa snowden spammer speculazione spionaggio studenti tabacco tasso d'interesse teri terra dei fuochi tossicodipendenza trasfusioni trattato di velsen troll trust tsipras turismo twitter universo uranio impoverito uruguay vati verdura vessazioni veterinario bravo roma veterinario gianicolense vietnam vulcano wikipedia yellowstone
Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

lunedì 2 luglio 2012

AGGIORNAMENTO: guarda il Video del pestaggio e intervista della vittima
- - - - -
di Marco Santopadre


Incontrano un anziano di notte in una strada di Milano e lo massacrano di botte. Poi lo denunciano per resistenza a pubblico ufficiale. Smascherati dalle immagini riprese da alcune telecamere, finiscono in manette.

Sarà che siamo sensibili al tema, ma ci sembra proprio che gli episodi di ‘Malapolizia’ in questo paese stiano diventando sempre più numerosi e inquietanti. Altro che mele marce. 

L’ultimo episodio è accaduto a Milano, dove due agenti di Polizia in borghese hanno prima riempito di botte un anziano e poi lo hanno denunciato con l’intento di farlo arrestare per “resistenza a pubblico ufficiale”. Ma sono stati scoperti grazie alle immagini registrate da alcune telecamere presenti sul luogo del pestaggio e arrestati. Violenti e sbadati. I poliziotti arrestati hanno circa 24 anni, sono entrambi di origine siciliana e sarebbero in servizio da appena un anno.

Le accuse nei loro confronti sono lesioni gravissime, falso ideologico (perché hanno dichiarato il falso dicendo che l'anziano era caduto a seguito di una spinta), e calunnia (per aver denunciato di essere stati aggrediti dall’uomo).

I due appartenenti agli apparati di sicurezza, Federico Spallino e Davide Sunseri, hanno aggredito il 64enne Luigi Vittorino Morneghini verso le tre di notte del 21 maggio scorso, e lo hanno pestato così forte da rompergli numerose ossa della faccia (le fratture procurate in totale sono una quarantina) tanto da deformargli il volto in maniera permanente. Le immagini riprese dalle telecamere di sicurezza – che hanno corroborato la versione di una donna di 50 anni che si trovava in quel momento in compagnia del malcapitato - mostrano i due che incontrano casualmente l’uomo per strada, cominciano a parlarci e poi cominciano a picchiarlo selvaggiamente con pugni e calci in pieno volto prima in mezzo ad una strada nella zona della Darsena, in Viale Gorizia, poi in un luogo più appartato a poca distanza dove avevano trascinato la vittima.


L’arresto è stato disposto dal Gip Alessandra Clemente che ha accolto la richiesta di custodia cautelare avanzata dal secondo dipartimento della procura di Milano. Ha scritto la Pm Tiziana Siciliano chiedendo l’arresto dei due agenti: «Nemmeno un pubblico ministero con anni di esperienza quale chi scrive avrebbe mai potuto immaginare la reazione fredda ma bestiale dei due» che dovrebbero essere «rappresentanti dell'ordine». Anche in questo caso, come in quello del romano Stefano Gugliotta, delle riprese hanno permesso di stabilire la verità dei fatti. Ma in quanti altri casi non ci sono telecamere a testimoniare gli abusi e le vere e proprie torture inflitte dagli uomini in divisa al malcapitato di turno? Quanti di questi abusi non vengono neanche denunciati dalle vittime per paura di ritorsioni?

Fonte: Contropiano tratto da 
osservatoriorepressione.org

- -
Un altro caso di abusi commesso da agenti di polizia. Non l'hanno passata liscia solo perché nella zona erano presenti le telecamere, come nel caso del senzatetto ammazzato di botte, sempre a Milano, ai cui assassini sono state persino riconosciute le attenuanti. Chissà quanti episodi simili passano inosservati, Omicidi di stato, abusi di ogni genere, le cronache parlano spesso di casi di proiettili che "partono da soli, inavvertitamente",  condanne risibili per chi viene riconosciuto colpevole: 6 mesi per l'omicidio Rasman , 3 anni e mezzo (sono rimasti in servizio senza scontare 1 giorno) per l'omicidio Aldrovandi, con i poliziotti che si permettono persino di insultare lui e la famigliae molti altri casi, alcuni dei quali documentati minuziosamente (quelli che per qualche motivo riescono ad emergere, sicuramente una piccola parte). Indagini archiviate o mani iniziate, assoluzioni incredibili.


La percezione è quella che tutto sia consentito, a chi indossa la divisa. L'omertà che sembra regnare nelle caserme, unita all'indulgenza della magistratura, sembrano incentivare questi inqualificabili comportamenti, commessi da chi non teme, evidentemente, alcuna punizione per le proprie malefatte. Comportamenti come quello accaduto nell'albergo che ospitava il gruppo musicale Puncreas ne sono una dimostrazione. Episodi che "macchiano le divise" anche di quegli agenti che svolgono il loro lavoro con serietà, professionalità e UMANITA'.


Francesca T. per nocensura.com
- - - - - - - - - - - - - - - - - -
Aggiornamento 02/07/2012
clicca sull'immagine per ingrandirla

Leggi l'articolo:  "Milano: due poliziotti pestano un anziano senza motivo, denunciati"

Rompiamo il muro di silenzio che avvolge questo gravissimo caso di abuso e feroce violenza da parte di coloro che sono pagati dai cittadini per DIFENDERLI! Salva l'immagine (cliccaci sopra e poi scegli "salva con nome" cliccando con il tasto destro) e divulgala sui social network, allegando anche il Link all'articolo:

"Milano: due poliziotti pestano un anziano senza motivo, denunciati" -http://www.nocensura.com/2012/07/milano-due-poliziotti-pestano-un.html


Vedi la pagina Facebook: Numero identificativo per le forze dell'ordine come gli steward




51 commenti:

Anonimo ha detto...

Il fatto e' che in questo caso i due criminali (poliziotti) sono stati smascherati grazie alle telecamere, se non ci fossero state le telecamere nessuno avrebbe dato ragione al malcapitato, ecco perche non si fanno le denuncie contro agenti di polizia perche non si ha la possibilta' poi di dimostrare il torto subito, io penso che si stia verificando un certo abuso di potere da chi e' pagato per prestare un servizio nella tutela della comunita' ed invece c'e' da temere proprio questi criminali in divisa

Anonimo ha detto...

Il vero problema sta nel fatto che questi individui <> tanto che usano le loro stesse tecniche, quelle dei delinquenti con le persone che vivono le città normalmente.
E capitato di sentire un dialogo tra una persona fermata con l'auto ad un controllo perchè aveva un fanale spento e per quel fanale gli hanno praticamente fatto violenza verbale inaudita con parolacce di basso termine, dopo essere tornata l'apparente calma, l'automobilista gli ha detto di mettere bene in calce le loro firme sul verbale perchè il tutto lo avrebbe denunciato alla magistratura, loro alla fine con me presente che assistevo alla scena hanno detto; tanto e la nostra parola che conta, noi sappiamo come trovarti, (affermazioni molto gravi).
Morale dopo due anni di cartacce la spuntata l'automobilista chiedendo la loro testa, in pratica e stato capace di farli cacciare fuori dalla polizia.
Il tutto gli è stato di aiuto il suo telefonino che registrava il loro discrso.

Anonimo ha detto...

Ogni giorno decidiamo come essere e la maggior parte di noi sceglie il "BENE" ma nessuno ci fà caso.
Molti esseri umani esercitano violenze, sono uomini e non "polizziotti" o "siciliani mafiosi" o portatori di qualunque altra etichetta. Sono UOMINI che hanno scelto la parte oscura. Condanniamoli, certo, ma riconosciamo in loro anche quella parte oscura di noi con la quale combattiamo quotidianamente non sempre uscendone vittoriosi.
Buon lavoro!!!!!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

se non cerano le telecamere?cosa sarebbe successo? no non si può andare avanti così,chi ci tutela dalle innumerevoli false dichiarazioni da parte di chi porta la divisa e dovrebbe proteggerci? se era un giovane come cucchi o aldrovandi ecc chi gli avrebbe creduto? non ci sono leggi che ci tutelano ne tutele da chi dovrebbe proteggerci e dire che lo stipendio glielo paghiamo noi come quel povero anziano che ha pagato lo stipendio a quei due delinquenti in divisa per poi essere pestato italia fai sempre più schifo!!!

Anonimo ha detto...

PURTROPPO IL POTERE INEBRIA, QUESTI DUE ESSERI VIVENTI, FORSE AVEVANO VISTO PIU' DI UNA VOLTA IL FILM " GLI INTOCCABILI " E CREDEVANO DI ESSERLO ANCHE LORO, DUE GIOVANOTTINI, CON LA PISTOLA IN TASCA SI CREDONO INVINCIBILI E POI NON SI VERGOGNANO IN DUE CONTRO UN UOMO ANZIANO, DOVREBBERO BUTTARLI FUORI DALLA POLIZIA, COSTRINGERLI A PAGARE I DANNI DI TASCA LORO E FARGLI FARE UNA DECINA DI ANNI DI GALERA, MAGARI ALL'UCCIARDONE DI PALERMO, DOVE GLI EX POLIZIOTTI SONO MOLTO AMATI.

Anonimo ha detto...

Io mi chiedo invece COSA HA PROVOCATO l'efferata violenza.

Vito ha detto...

Mi dispiace che i due individui siano siciliani, c'è sempre il furbetto di turno che fa di tutta l'erba un fascio, e non si può dire che non esistono pregiudizi.
Comunque è una cosa schifosa, gente che commette questi atti selvaggi (divisa o non divisa) per di piu' senza ragione alcuna, merita di restare chiusa in galera per sempre, senza "ma" ne "perché".
Spero che un senso di colpa li divori lentamente fino a rendergli la vita un'inferno.

Anonimo ha detto...

che pena pensare che due giovani possano infierire in quel modo su di un anziano. A maggior ragione due poliziotti. L'umiliarsi è da uomo, l'avvilirsi è da bestia.

Anonimo ha detto...

mio figlio 18 anni all nell 2009.lo anno picchiato ,rotto 2 vertebre solo perche ubriaco aveva rotto un vaso, e voleva diffendere il suo cane,arrestato, denunciato condannato 1anno e 6 mesi. e a risarcire 5000 euro all carabiniere x una sospetta frattura ad un dito,se questa e la legge italiana!!!non cerano telecamere,

rbeggio@gmail.com ha detto...

Penso anche ,e soprattutto ,agli agenti onesti che fanno il proprio dovere con dignità . Quanto perdono in fiducia ,da parte dei cittadini, per episodi come questo? Tantissimo ed e' oltretutto pericoloso perche' innescano facili luoghi comuni. Mi ricordo le scritte sui muri dopo il G8. Pertanto le "mele marce" subito fuori.Denunciate soprattutto dai poliziotti onesti! Non demoniziamo poi le telecamere perche' spiano la nostra" privacy" ,quando possono essere utili e a volte fondamentali per smascherare tali sopprusi !

FIORDALISO ha detto...

NON CI POSSO CREDERE

Anonimo ha detto...

A quello che ha scritto "mi chiedo cosa ha provocato l'efferata violenza" rispondo:
A) anche li avesse insultati a male parole, non avevano il diritto di aggredirlo fisicamente, e infierire come hanno fatto, IN NESSUN CASO. Essendo tutori della legge, è doppiamente grave.
B) se lei ha anche solo ipotizzato, nel suo cervellino, che potessero avere una giustificazione per farlo, ebbene è probabile che dentro di lei alberghi la stessa violenza e oscurità che evidentemente attanaglia quella gente. Magari non scoppia perchè non ha l'occasione, ma avesse il potere...che Dio ce ne scampi.

Per cortesia quindi, rifletta su se stesso e cerchi di tornare NORMALE, perchè a fare del male agli altri non si guadagna niente, si rovina la loro vita e la propria. Vivere significa GODERE di quello che c'è attorno e che abbiamo, anche quando è poco, NON sfogare la propria rabbia su gente indifesa.

Anonimo ha detto...

Che pena!!! Io personalmente se dovesse succedere una cosa del genere al mio papà penso che finirei in galera per omicidio !!!! Non esiste ma chi sono, chi si credono di essere ??? Solo perche hanno una divisa in mani si sentono padroni del mondo??? Comunque la giustizia italiana sicuramente li assolverà perche non capaci di intendere e di volere, chiederà una perizia psichiatrica e i due difensori della legge saranno fuori tranquilli e beati!!! Bello schifo !!!!!

Kanna Shirakawa ha detto...

all'anonimo che chiede "cosa ha provocato" la reazione dei due poliziotti, la risposta e` semplice: delirio di onnipotenza, senso di impunita` dovuto alla divisa, patologia mentale (sociopatia), uno stato che invece di vigilare ed emarginare questi sociopatici negli ultimi anni addirittura li cerca, li arruola e li premia

Anonimo ha detto...

non è una novità. da sempre c'è l'abuso da parte di chi indossa una divisa. non parliamo poi di quello che succede nelle carceri... può consolare il fatto che ogni tanto la realtà viene a galla. ma è poco.

Anonimo ha detto...

io purtroppo ragazzi ho trovato tutte brave persone molto disponibile e gentili mi dispiace tanto per tutti quelle persone che hanno trovato fetenti con divise vi sono vicina con il cuore

Anonimo ha detto...

E' grave che ormai le bestie vivano con maggior rispetto verso i suoi simili E non, di quanto lo facciano gli uomini (quanta vergogna nel farne parte...). Certo che ora non bisogna guardare male nè i poliziotti, nè i siciliani, nè i 24 enni... Quello che si DEVE fare è assicurarsi che venga fatta giustizia, a maggior ragione dal momento che nessun Mass Media ne ha parlato.Altrimenti questi... vanno peggiorando!!!
Quindi, vi prego, teneteci aggiornati e avvisateci in caso di proteste ;) sempre se la Questura ne permetta una ehm....

Anonimo ha detto...

non sapete e non saprete mai quello che accade ad un sospettato,anche per controllo, dietro le quinte di una caserma,solo chi è stato con loro si può pentire di ciò che ha fatto.

Anonimo ha detto...

Ora non facciamo di tutta l'erba un fascio e diamo a Cesare quel ch'è di Cesare. E' vero ci sono appartenenti alle forze dell'ordine che meritano di essere sbattuti al fresco e che venga buttata via la chiave, ma per fortuna questi fanno parte solo di rarissimi casi, mentre di quei ragazzotti ubriachi che attentano alla vita altrui, alla guida di autoveicoli, tanto per citare il più ricorrente, e che sono violenti ai controlli - e non solo verbalmente- ne puoi incontrare dozzine ogni sabato sera. Ma il fatto peggiore è che dietro a questi ragazzi ci sono dei papà che anzichè curare il lato psicologico del figlio e agire in modo tale da non far ripetere determinati comportamenti, se la prendono anch'essi contro ordine e magistratura poichè glieli arrestano e gli fanno pagare multe da 5000 euro. Ma fatemi il piacere. E' bello associarsi a una mal'azione commessa da due deficienti per tentare di sopperire alle proprie colpe.

Anonimo ha detto...

3 anni di lavori forzati in miniera e fuori da tutori della legge?? non spostati ad altro incarico ma sempre dipendenti del Ministero; a spasso devono andare

enza ha detto...

io sono senza parole, ce ne sono tanti di questi elementi, a mio marito nemmeno 1 mese fa in stazione di rogoredo l hanno chiuso in auto e gli hanno dato l arma in testa e l hanno riempito di pugni sulle braccia e sulle gambe per giunta ammanettato con le mani all indietro, quando e tornato a cas ami ha raccontato l accaduto e gli ho detto di fare denuncia ma lui non è voluto andare io mi sono arrabbiata perchè queste cose dovrebbero essere denunciate per fermarle, non sono cose che devono accadere assolutamente

Anonimo ha detto...

ITALIA=PAESE DI MERDA

Anonimo ha detto...

ho un figlio poliziotto, ma sono il primo a dire che queste due "bestie" vanno severamente punite, qualsiasi cosa abbia detto o risposto l'uomo anziano, due tutori dell'ordine non si sarebbero mai dovuti permettere di alzare un dito...gettando discredito nei colleghi (che sono la maggioranza) che si comportano bene !

fabrizio ha detto...

in america esiste un mestiere:
delatore di polizia corrotta o violenta.
Questo lavoro in un paese fascista come l'italia va assolutamente istituito.

Anonimo ha detto...

lo ripeto da anni, ormai è dittatura della magistratura, che usa le forze dell'ordine per esercitarla, e pertanto concede ai suoi rappresentanti un grado di immunita' oltre ogni decenza! Mi spiace per i pochi poliziotti ancora onesti, ai quali posso solo consigliare di cambiare mestiere.

Anonimo ha detto...

poi si chiedono perchè le chiamano "guardie infami" ste persone indegne! secondo voi perchè non rompono le scatole ai politici che sappiamo tutti cosa fanno e cosa hanno fatto? è solo gente meschina che si fa scudo della divisa per fare i propri porci comodi... solo 1 su 100 è davvero un bravo agente il che è tutto dire...

Anonimo ha detto...

Crediimi il fatto che sono siciliani non é un caso,io sono Catanese e qui al sud i poliziotti e i carabinieri si credono sceriffi,al nord invece si sentono poveracci....

Anonimo ha detto...

bisognerebbe fare le analisi delle urine. queste sono reazioni da matti si, ma da matti che sniffano cocaina

Anonimo ha detto...

Caro Manganelli... cosa fai? Come pensi di intervenire? Non ti interessa avere questi individui al tuo servzio?

Anonimo ha detto...

qualunque sia stata la provocazione non giustifica la reazione

Anonimo ha detto...

vorrei rispondere all'anonimo del 2 luglio delle 10.04...
esercitare il potere esecutivo e/o compiere carriera militare non è uno scherzo...se non sai controllare ogni giorno come dici te la tua parte oscura vuol dire che hai sbagliato mestiere...dov'è l'ONORE che GIURANO allo stato???

Anonimo ha detto...

Io sono una ragazzina di 17 anni e sono stata denunciata da una compagna di banco dicendo che gli avrei rotto la colonna vertebrale, questa ragazza non so da chi si è fatta picchiare ma è stata 1 mese in prognosi riservata e due settimane con il collare,e la colpa l'ha data a me che non l'ho mai toccata in vita mia. l'ingiustizia è che la polizia agli interrogatori non faceva altro che ridermi in faccia e prendendo in giro me e i miei genitori perchè secondo loro io avrei quasi 'ucciso' questa ragazza, mi sono sentita maltrattata e incolpata per cose che non ho mai fatto. è da 10 mesi che questa storia va avanti,e ancora adesso la polizia non fa niente e non ha mai fatto niente per aiutare ME, credeva solo a quella ragazzina. poco dopo il tribunale ha trovavo le prove che ero innocente. ma loro mi hanno trattata malissimo

Anonimo ha detto...

in Italia tutti diritti e costituzione ma niente dovere, liberta' di ubriacarsi di spaccare tutto poi se la polizia interviene e' violenta....per me chi si mette nelle condizioni se le cerca certe cose

Anonimo ha detto...

Questa cosa l'ho provata sulla mia pelle , una decina di anni fa' 2 carabinieri in servizio mi hanno caricato e massacrato di botte , diverse fratture al setto nasale e costole rotte con il cacio del mitra . Sono riusito a scappargli mentre scendevo sanguinante dalla macchina . Con l'aiuto del buio e l'istinto di sopravvivenza ,li ho denuciati e loro hanno rivoltato la frittata. NON C'E' NULLA DA FARE , SE NON EVITARE ASSOLUTAMENTE LE DIVISE E LE ISTITUZIONI. GIRATE AL LARGO DA QUESTE MINE VACANTI .

CULODUEVOLTE ha detto...

il gesto è disonorevole, uno schifo senz'alcun dubbio. ma mi viene solo una domanda in mente, visto che sono di ferrara... a questi subito la custodia cautelare, e i quattro poliziotti assassini di federico aldrovandi ancora a esercitare la professione di "forza dell'ordine"? è una vergogne, le telecamere incastrano il pestaggio brutale di un sessantenne, ma la morte di un ragazzo di 18 anni dovuto al pestaggio di quattro agenti (tra l'altro avvalorato da almeno un testimone) rimane senza giustizia per anni, e ancora oggi, la giustizia non è arrivata. un ragazzo giovane, perchè è sotto effetto di stupefacenti, non merita giustizia per la sua vita, non quanto le lesioni gravissime di un 60enne

Anonimo ha detto...

Noi parliamo e ci indigniamo. Almeno 3 casi di govani uccisi dai "poliziotti", le violenze di Genova G8 negli ultimi anni nessun punito. Questo stato di cose e' VOLUTO. Puo' capitare a chiunque. La legge non vi tutela.Lo stato non esiste, solo per le tasse. Non e' utilissimo questo, ma almeno sappiatelo.Conosci il tuo nemico diceva sun-tzu

Anonimo ha detto...

Vergognatevi schifosi, non avete rispetto.

Anonimo ha detto...

D'accordo sul fatto che bisogna parlarne e denunciare la cosa ma i media ne hanno parlato tanto! Basta una ricerca su google.

http://www.rainews24.rai.it/it/news.php?newsid=166817

http://milano.repubblica.it/cronaca/2012/06/29/news/poliziotti-38204792/

http://www.milanotoday.it/cronaca/poliziotti-arrestati-federico-spallino-davide-sunseri.html

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/06/29/milano-pestarono-uomo-per-strada-arrestati-due-poliziotti-incastrati-da-video/279061/

Ecc...

Anonimo ha detto...

come scritto sopra prima di condannare i poliziotti, vorrei sapere bene le circostanze del caso, e che cosa ha provocato le escandescenze dei poliziotti, magari la parte lesa li ha presi in giro perchè contando sulla sua età sapeva che non sarebbe entrato in galera per un altro reato magari molto più pesante (mettete anche la pedofilia), comunque senza voler difendere ne gli uni ne gli altri, bisogna prima di condannare considerare tutti gli aspetti, anche io sono stato verbalmente insultato da due carabinieri una sera che mi han fermato per un controllo dopo che io gli feci notare che era già 20 minuti che mi avevano fermato, ed erano le 1.00 di notte, in quel momento sentii la loro radio che diceva che cercavano una auto come la mia con delinquenti a bordo...loro rischiano la vita per neanche 2000 euro al mese, se non ci fossero questi controlli sicuramente la situazione peggiorerebbe e sappiamo già che l'italia sotto questo aspetto è uno schifo !!!

Anonimo ha detto...

Che tristezza leggere queste notizie. Non è da paese civile, non è da persone civili; sembra cronaca di un paese dittatoriale. Ogni commento mi sembra superfluo.

Anche se non è il luogo adatto è altrettanto triste notare il linguaggio assolutamente sgrammaticato sia del servizio giornalistico che dei commenti; la quasi totale assenza di condizionale e congiuntivo, ecc....

Anonimo ha detto...

Successo anche a me durante un controllo per strada a piedi alla mia richiesta su cosa scrivessero caricato in auto e pestato al buio in caserma con tanto di scuse ufficiali dopo alcune ore. Il malvivente-carabiniere (ultra recidivo)è stato condannato dal capitano provinciale a non poter fare più servizio in strada ed a prestare servizio solo in caserma in orario d'ufficio esclusi sabato e festivi con condizionatore e poltrona ... Ovviamente molti disinteressati da eventuali promozioni future potrebbero usare questo sistema per evitare di stare in strada a fare controlli e lavorare in ufficio. Vergognoso!

Anonimo ha detto...

Purtroppo niente di nuovo dal fronte occidentale...ho fatto diversi anni di carcere a causa di un grave errore che giustamente ho pagato e li ne ho viste tante da scrivere un'enciclopedia non un libro....poliziotti penitenziari in servizio completamente ubriachi (a volte anche di mattina) che per divertirsi entravano nelle celle in 7/8 (cosiddette "squadrette") a pestare il malcapitato per il solo gusto di farlo...per non parlare poi di quelli che "sono stati suicidati" da quella feccia che ha il coraggio di indossare la divisa...e per feccia non intendo le forze dell'ordine, dove ci sono tantissimi, la maggior parte direi, uomini e donne a fare il loro dovere con coraggio, umanità e professionalità, per feccia intendo uomini senza onore e umanità a cui è stata erroneamente assegnata una divisa.

Anonimo ha detto...

rabbrividisco nel leggere queste cose...ma da chi siamo protetti???? Ci sono persone che soltanto perchè indossano una divisa abusano di potere. non è giusto, in questi casi che vengano puniti e senza sconti!!!

Anonimo ha detto...

Solo una parola me fate schifo!
Non siamo noi i violenti ma loro che ci portano ad esserlo con questi atti di ABBUSI DI POTERE!

CRISTIAN VISCITO ha detto...

ecco qua...da queste persone noi siamo comandati...ecco chi deve guardare l ordine...e questa è la nostra Italia....a capo del governo persone incompetenti...e a capo dell ordine persone disoneste e cattive...

Anonimo ha detto...

Ben vengano le telecamere da per tutto, anche sulle loro vetture di servizio, ogni loro movimento deve essere filmato, da quella mattina che mi hanno fermato grazie alle loro menzogne e al loro falso ideologico hanno cambiato e stravolto in peggio la mia vita, la mia famiglia, il mio lavoro, 2 pessimi poliziotti che con la menzogna mi hanno portato in aule di tribunali un'eterno e costosissimo processo, hanno messo in ginocchio una famiglia distrutto la vita di un' uomo aggiungendo anche i pessimi avvocati che per far cassa giocano sul tuo stato d'animo, ho speso una fortuna togliendo alla mia famiglia, facendoci fare una vita di stenti e di proibizioni. Questi valorosi Agenti di Polizia continuano indisturbati a svolgere il loro servizio è vero ci sono anche Poliziotti ONESTI pochi ma ci sono, sono quelli che definiamo Angeli, con le loro volanti sfrecciando per le strade delle nostre città d'italia pronti a rischiare la propria vita per tutelare la nostra in cambio di niente, questi sono i veri POLIZIOTTI è a loro che vanno tutti i meriti sono coloro che ci fanno sperare ad una vita ed un mondo migliore, sono loro il prestigio della Polizia e non quei 2 che ho incontrato io quella mattina alle 2 a Porta al Prato a Firenze.

Anonimo ha detto...

Purtroppo sono due poveri ignoranti. Alcuni poliziotti e carabinieri hanno poco rispetto per i cittadini e spesso provocano. Peccato; e' cosi' bello incontrare un pubblico ufficiale cortese. Un saluto al Sig. Morneghini.

Anonimo ha detto...

tre anni fa ci fu un incidente sulla statale alle 7e30 circa del mattino io passavo di li alle 7e45 portavo mia figlia a scuola,nel sbrigare le mie cose si fecero le 10e30 e mi accingevo a tornare a casa ripassando dal luogo dell incidente che oramai i rottami non c erano più ma rimasti 2 poliziotti uno di loro mi urla vai piano cretina! mi fermo e gli chiedo: scusi cosa ha detto? : lui mi ri da della cretina aggiungendo deficente. scendo dal mio veicolo e gli faccio notare che è un tutore dell ordine e che dovrebbe dare lui il buon esempio al che mi chiese i documenti si annota solo le mie generalità senza ricevere alcuna multa. mi mandarono via ebbene piu di 40gg dopo ricevetti la notifica che dovevo presentarmi in tribunale xkè accusata dal poliziotto di ingiurie e minacce testimone il collega e( il civile coinvolto nel' incidente ) strano però il (civile) a l'ora dell accaduto si trovava ricoverato al'ospedale data di ricovero (ovviamente documentato)le 8e00 Mah!? mistero però mi condannano e una multa per risarcimento morale di DUEMILAOTTOCENTO EURO per il povero poliziotto offeso scusate la mia grammatica

Anonimo ha detto...

La costituzione dichiara:


"LA LEGGE E' UGUALE PER TUTTI"


si forse per tutti i comuni mortali, ad esclusione di chi dietro calunnie e menzogne si maschera e soloperchè ha una divisa si crede in dovere e in diritto di INFRANGERE la LEGGE, rovinando la vita a chi .... della legge si fidava...............

Se davvero la giustizia è uguale per tutti........ allora prima o poi GIUSTIZZIA SARA' FATTA per chi ha pagato con la perdita della propria dignità e della propria famiglia.

Voi che appartenete alle forze dell'ordine (POLIZIA- CARABINIERI) .non prestate omertà per chi commette atti contro la legge pestando e abusando del potere conferito, perchè dietro queste azioni si nasconde la sofferenza di vittime innocenti !!!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Che BESTIACCE!!!!!!! solo perchè portano la divisa!!!! ALCUNI DI LORO sono peggio dei peggio!!!!!! in carcereeeeee chi sbaglia deve pagare!!! e chi lo fa' di proposito come QUESTE BESTIE, devono pagare il doppio!!!!! CHE SCHIFO.

Anonimo ha detto...

io fossi un parente del 64enne, piu giovane, li aspetterei fuori dal carcere, tanto escono prestissimo, e gli farei provare la stessa cosa.

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

Seguici su Facebook

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi