Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Contenuti (tag)

varie democrazia leggi lobby casta editoriale governo esteri economia scandali fatti e misfatti salute mass media giustizia diritti civili ambiente USA sanità crisi centrosinistra centrodestra diritti umani povertà sprechi scienza forze dell'ordine libertà censura lavoro cultura animali infanzia berlusconi chiesa centro energia internet mafie europa riceviamo e pubblichiamo giovani OMICIDI DI STATO banche notizie carceri eurocrati immigrazione renzi satira guerra facebook scuola manipolazione mediatica euro grillo bilderberg pensione mondo signoraggio alimentari poteri forti Russia massoneria sovranità monetaria razzismo manifestazione siria UE debito pubblico finanza ISIS califfo tasse ucraina disoccupazione israele marijuana agricoltura canapa travaglio militari terrorismo banchieri germania mario monti trilaterale geoingegneria obama vaticano Grecia bambini big pharma Traditori al governo? inquinamento ogm palestina parentopoli napolitano vaccini assad enrico letta PD cancro tecnologia armi equitalia nwo Angela Merkel cannabis informatitalia.blogspot.it ministero della salute sondaggio BCE austerity suicidi umberto veronesi meritocrazia nucleare video eurogendfor fini magdi allam CIA iraq m5s privacy Putin clinica degli orrori sovranità nazionale staminali bancarotta droga marra INPS boston bufala diritti globalizzazione monsanto prodi 11 settembre alimentazione elezioni fondatori del sito iene politica troika evasione matrimoni gay nigel farage pedofilia roma acqua anatocismo fmi fukushima islam nikola tesla società usura draghi fisco francia golpe moneta rothschild stamina foundation Aspen Institute FBI Giappone Onu Unione Europea africa autismo imposimato lega nord nato nsa ricchi storia suicidio terremoto torture Auriti Marco Della Luna adam kadmon aids attentati bavaglio controinformazione costituzione federico aldrovandi fiscal compact giovanardi giuseppe uva petrolio precariato propaganda rockfeller servizi segreti sicilia slot machine sovranità individuale svendita Cina Fornero borghezio casaleggio corruzione crimea dittatura famiglie fed forconi giustizia sociale goldman sachs india influencer mario draghi mcdonald mes mossad pecoraro scanio proteste psichiatria rifiuti sanzioni sciopero spagna terra turchia ungheria violenza virus aldo moro arsenico barnard bonino carne chernobyl chico forti ebola edward snowden elites false flag frutta inciucio islanda laura boldrini magistratura marine le pen marò no muos no tav nuovo ordine mondiale orban pensioni prelievi forzoso privilegi prostituzione ricerca salvini sindacati taranto università vegan 9 dicembre Ilva Muos NASA Svizzera alan friedman alluvione contestazione corte europea diritti uomo degrado delocalizzazione dentisti diffamazione disabili donne educazione elettrosmog esercito europarlamento farmaci gesuiti gheddafi hiv ignazio marino illeciti bancari illuminati informazione latte legge elettorale microchip microspia mmt ocse paola musu radioattività riserva aurea risveglio coscienze sardegna scie chimiche sigaretta elettronica sigonella spread stati uniti stefano cucchi telefono cellulare truffe online vegetariani veleni Alzheimer Chomsky Consiglio dei Ministri ETA Enoch Thrive Nichi Vendola PNL aborto aborto forzato affidamento amato anonymous anoressia antonio maria rinaldi argentina armeni arrigo molinari asteroidi baschi bersani bettino craxi bill gates bin laden boicottaggio boldrini brevetto btp by calcio cambiamento camorra carabinieri cervello chemioterapia cipro class action claudio morganti commercio di organi comunicazione controllo mentale corrado passara corte dei conti cosmo cravattari crescita crocetta curiosità daniel estulin danilo calvani david icke davide vannoni dell'utri denaro dentista denuncia disastro discriminazione diseguaglianza distrazione di massa dogana domenico scilipoti dossier duilio poggiolini ebook egitto eroina etica eurexit fallimento fiat fido finanziaria fisica fisica quantistica follia fondi d'investimento genocidio ghiandola pineale giorgio gori girolamo archinà giuliano amato gold hollande ilaria alpi illiceità bancarie impresentabili indagini infermieri insetti interessi iran istruzione le iene libia lucio chiavegato luna malattie malta maratona mare nostrum mariano ferro mastropasqua meccanica quantistica melanoma messaggi subliminali messico metalli pesanti meteorite microonde mistero mk ultra multe multinazionali musica natura obbligazioni oligarchi omofobia oppt overdose papa francesco paradisi fiscali parkinson parma partito pirata patrimonio pena di morte pensiero positivo pesticidi petizione phishing pianeti extrasolari piero grasso pizzarotti plastica polonia polverini pomodori portogallo pregiudicati presidente della repubblica prostata pubblica amministrazione quantum r-fid recessione regno di gaia repressione riformiamo le banche rigore saddam sangue satana schiavi scippatori scoperto secessione senzatetto sert sfratto sisa snowden spammer speculazione spionaggio studenti tabacco tasso d'interesse teri terra dei fuochi tossicodipendenza trasfusioni trattato di velsen troll trust tsipras turismo twitter universo uranio impoverito uruguay vati verdura vessazioni veterinario bravo roma veterinario gianicolense vietnam vulcano wikipedia yellowstone
Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

sabato 21 luglio 2012

Di seguito vi proponiamo l'intervento del leghista Massimo Bitonci alla Camera dei deputati, in occasione delle votazioni su "Fiscal compact" e "MES" (Meccanismo Europeo di Stabilità), al quale abbiamo aggiunto alcune nostre considerazioni e valutazioni.

Un intervento che pur sorvolando o affrontando in modo sbrigativo alcuni aspetti fondamentali della questione, riteniamo apprezzabile. Tuttavia è rimasto praticamente confinato nell'aula "sorda e grigia" di Montecitorio, di questi fatti NON NE HA PARLATO NESSUNO, nemmeno Beppe Grillo e "Il Fatto Quotidiano", da quale molti si aspetterebbero, evidentemente erroneamente, qualcosa in più.

PS: IL TESTO DEL SUO INTERVENTO COMMENTATO RIPORTATO DI SEGUITO, LO INVIEREMO ALL'ON. BITONCI IN EMAIL, insieme ad altre domande che intendiamo porgergli.

NOTA: 
Evidenziati in giallo le parti più importanti del testo dell'On. Bitonci;
Evidenziati in rosa, i nostri commenti al testo, a cura di Alessandro Raffa di nocensura.com
- - - - - - - - - - -
Signor Presidente, onorevole Ministro, onorevoli colleghi,
temi di questa portata e complessità, come il fiscal compact e Fondo Salva Stati o MES, non possono essere trattati con questa superficialità e sinceramente deludente la sua relazione di ieri in commissione - Ministro Grilli - una relazione priva di risposte sui reali problemi sollevati dalla Lega Nord ma anche da molti altri colleghi anche della maggioranza che sostiene il Governo Monti.
Una trattazione in commissione e in aula di sole poche ore per un tema così importante.
Oggi state commettendo un grave errore sottovalutando la portata di questo provvedimento.
Queste sono decisioni che condizioneranno per sempre la nostra vita e quella dei nostri figli; decisioni che cambieranno la nostra autonomia in sede economica, di bilancio e fiscale.
Una unità economica e politica che non esiste, rendetevene conto!
Questa è una irrevocabile cessione di sovranità nazionale` a favore di organismi comunitari, ma legittimati da chi?
Dal popolo forse? No di certo!
Il popolo - signor Presidente - è lontano mille miglia da quei centri di potere dei burocrati europei, che però voi conoscete molto bene, e che decideranno anche per tutti noi.
L'Euro una grande invenzione, dei poteri forti dell'Europa, così grande che ha dimezzato subito il potere d'acquisto delle nostre famiglie e colpito le nostre aziende.
Euro che ci ha scippato la possibilità di svalutare la nostra moneta, la lira, la vecchia lira, ma che in un periodo di grave recessione come questo, avrebbe permesso un rilancio delle esportazioni ed una maggiore competitività delle nostre imprese.
Caro Presidente Napolitano, Lei ci ha preso in giro, Lei ci ha fatto credere che lo Spread fosse il male di tutti i mali e che l’unico Governo legittimamente eletto dai cittadini, andasse rimosso a tutti i costi.
Adesso che lo spread è tornato a ben 500 punti sui Bund Tedeschi, cioè peggio dell' ottobre scorso, cosa racconterà al Paese?
Questo vale anche per  il Presidente Monti che doveva aver vinto la sua battaglia contro lo Spread, solo con l'annuncio del fondo salva stati, ed ora si ritrova nella stessa situazione che ha portato alle dimissioni del Governo precedente, e ciò, avviene solo tre settimane dopo che tutti i maggiori quotidiani italiani avevano lodato il "prodigio" di Monti al vertice Europeo di Bruxelles.
In realtà il vertice non ha prodotto alcun successo se non impegnare i cittadini italiani a pagare decine di miliardi, che andrete a cercare nelle tasche dei cittadini.
Con il fiscal compact è previsto il pareggio bilancio in maniera rigida, misura che anche noi della Lega valutiamo positivamente, (per conseguire il pareggio di bilancio dovranno aumentare ancora la pressione fiscale, MASSACRARE lo stato sociale a livelli incredibili, e SVENDERE il patrimonio pubblico, e la Lega Nord lo "valuta positivamente? ndrabbiamo votato con convinzione il pareggio di bilancio in costituzione, ma purtroppo non finisce qui, ci siamo impegnati anche, e non sappiamo se ridere i piangere, alla riduzione del debito pubblico di 1/20 anno e cioè di 40 miliardi all’anno, il presidente Monti ci deve spiegare come farete a rispettare questi parametri senza alzare ancora le tasse. (infatti le alzeranno, ma non basterà: dovranno tagliare fortemente lo stato sociale e svendere i beni dello stato, ne abbiamo parlato QUI, ndr) Dove li prenderete questi 15 miliardi all'anno che dobbiamo versare subito, e i restanti 125 in 5 anni per il MES, cioè il nostro contributo alla costituzione del Fondo Salva Stati. (Perché anche voi leghisti non vi siete impegnati ad informare i cittadini di tutto questo? Anziché parlarne solo in aula, i cui lavori non sono seguiti praticamente da nessuno, sapendo bene che la stampa NON RIPORTERA' queste notizie? ndr) Con un  Debito pubblico che è arrivato a 1.966 miliardi, (Perché non parlate di come si è creato il debito pubblico? ndr) 17 miliardi da aprile a maggio di quest'anno, e con le previsioni del Fondo Monetario Internazionale che attestano il debito italiano al 125,8% nel 2012 e al 126,4 % nel 2013, cioè 2,5 e 2,6 punti percentuali in più rispetto le stime.
Con interessi passivi sul debito che a fine anno supereranno i 100 miliardi di euro?
CI STATE PRENDENDO IN GIRO?
Dite fin d'ora che il pareggio non sarà mai raggiunto, (Onorevole, probabilmente il pareggio di bilancio invece SARA' raggiunto, così come sarà raggiunto il rapporto deficit-PIL del 60% richiesto dagli eurocrati: solo che per farlo, dovranno SVENDERE la riserva aurea e LE PRINCIPALI AZIENDE rimaste in mano allo stato che producono utili: ENI, ENEL, Finmeccanica, Poste Italiane etc... DIRANNO CHE è NECESSARIO... anche perché nonostante tutte le tasse di Monti, grazie ai fortissimi interessi sul debito pubblico e lo spread elevatissimo, CHE SONO IL RISULTATO DELLA ASSENZA DI SOVRANITA' MONETARIA, nel 2017 torneremo ai livelli deficit-PIL del 2011...!!! Lo dicono i dati del FMI! ndr) se non con una seria applicazione dei costi standard e del federalismo a tutti i settori della Pubblica amministrazione, Ministeri compresi. Il fiscal compact ci impone il pareggio di bilancio e un piano di rientro del debito che, così come impostato dal Governo Monti, e` evidentemente insostenibile. (Onorevole, è evidente che sia insostenibile, è stato creato consapevolmente INSOSTENIBILE, altrimenti come avrebbero fatto a depredarci della nostra riserva aurea e dei principali beni dello Stato??? L'eurodeputato Nigel Farage, inglese, da MESI sostiene che attaccheranno la nostra riserva aurea, ce lo ha detto a chiare lettere nell'ultima intervista che ci ha rilasciato, voi non lo avete ancora capito, o cosa? ndr) Noi non siamo contrari alle misure anticrisi, non siamo contrari ai piani di salvataggio dei Paesi Comunitari. Ma vorremmo vedere una vera spending review, una seria politica di taglio della spesa improduttiva sotto gli occhi di tutti.
Un esempio di questi giorni sul versante interno dei bilanci regionali.
Scopriamo - solo ora?- dell'emergenza fallimento di alcune finanze regionali del sud italia, mi riferisco alla Sicilia, la Sicilia a rischio default con 5 miliardi di buco.
Ma la Sicilia dei 17.000 dipendenti regionali con in più 1400 dirigenti, la Sicilia dei 28.000 forestali con un costo di 700 milioni all'anno, la Sicilia degli sprechi dei fondi Fas, dei finanziamenti europei mai sfruttati, la Sicilia del comune di Godrano dove 9 cittadini su 10 sono forestali, lo è anche il Sindaco e tutta la giunta, questo scempio non era sotto gli occhi di tutti??
Ed ora dovremmo anche inviare un commissario, magari con il solo scopo di ripianare ancora una volta gli sprechi di una sola parte del Paese. (che in Sicilia ci siano numerosi sprechi lo sanno anche i SASSI: sprechi deliberati sotto il silenzio generale, come le recentissime 22.000 assunzioni davanti alle quali Mario Monti non ha mosso un dito, salvo oggi uscirsene con la volontà di COMMISSARIARE che lei conferma: commissariamento che servirà SOLO per mettere mano al pericoloso Statuto siciliano, che potrebbe consentire precedenti pericolosissimi per l'eurocrazia, come l'istituzione di una moneta regionale sovrana... ne abbiamo parlato QUI ndr) Fatelo toccando i risparmi delle famiglie del Nord e noi della Lega vi promettiamo che questa volta la rivolta Fiscale la facciamo noi, a fianco delle nostre famiglie e imprese che vi mantengono.
Noi della Lega siamo stati i primi a denunciare gli sprechi della PA, e della Spesa Pubblica dello Stato e la spesa pubblica inefficiente, ma vi state rendendo conto di che cosa significherà il fiscal compact?
Su questi meccanismi, proprio in Germania, i tedeschi – additati come i principali artefici di tali scelte – non hanno accettato passivamente le nuove regole; e` infatti in corso un dibattito vero e sono stati presentati più ricorsi alla Corte costituzionale contro questi Trattati, per verificare la loro compatibilità con l’ordinamento federale.
Oltre alla Germania anche la Francia ha espresso gli stessi dubbi di costituzionalità.Insomma, le strategie contro la crisi, bloccate proprio dai due più importanti paesi d'Europa.
Evitare il referendum popolare e` stato dunque un grave errore! Avevamo chiesto di coinvolgere i cittadini su queste scelte, un errore destinato a minare tutto l’impianto futuro dell’Unione. Senza legittimazione popolare,
senza identificazione culturale e identitaria questa Europa non ha futuro. I cittadini la vedono solo come un mostro burocratico che entra nelle loro case, regolamenta ogni aspetto della loro vita, anche economica, pone a ognuno dei vincoli ma in cambio non da nullaMentre oggi ancora si discute di quale sia la ricetta per uscire dalla crisi, con questo provvedimento, un vero e proprio cappio al collo della Nazione, ci precludiamo per il futuro qualunque possibilità di favorire la ripresa economica e gli investimenti per lo sviluppo. La Commissione europea ci dirà cosa possiamo o non possiamo fare in sede di bilancio: e peggio ancora con il fiscal compact qualsiasi altro Stato, se riterrà i nostri conti non in ordine, potrà citarci in giudizio di fronte alla Corte di giustizia.
I 500 miliardi del Meccanismo Europeo di Stabilità non saranno sicuramente sufficienti, lo sappiamo fin d’ora.
(Onorevole, il MES disporrà di 800 miliardi, non di 500! La disponibilità sancita nel testo del trattato è di 700 miliardi di euro, di cui 125 a carico dell'Italia, come ha detto giustamente lei. In seguito gli eurocrati hanno innalzato tale disponibilità iniziale a 800 miliardi. ndr)  Si tratta di un fondo in cui noi versiamo soldi pubblici, dei nostri cittadini, ma che sarà governato da un consiglio di governatori non eletti dai cittadini, che godranno della massima immunità in tutte le loro decisioni ed azioni.
Questi signori decideranno quindi la nostra spesa pensionisticasociale, sanitaria, listruzione.
(E qui ribadiamo: PERCHE' NON AVETE FATTO NIENTE PER INFORMARE DI TUTTO QUESTO I CITTADINI? E non risponda che non è così, perché voi avreste potuto fare molto, siete in parlamento... disponete di MILIONI DI EURO di finanziamenti pubblici, sindaci, consiglieri regionali, Presidenti di regione!!! E dinnanzi ad una legge così grave, tacete o quasi, ne parlate sottovoce? ndr)   Se il salvataggio comprende anche il sistema Bancario, sono d'accordo i cittadini di pagare proprio per coloro che hanno creato i titoli spazzatura, i derivati, per chi ha lucrato sulla speculazione finanziaria e ha causato la crisi economica attuale?
Se siamo giunti ad un’unione monetaria rilevatasi fallimentare e` legittimo, prima di compiere ulteriori passi, cedendo completamente la sovranità di bilancio, fiscale e politica, ragionare sulle cause e sulle debolezze dellattuale sistema.
La debolezza e` quella di un’Europa costruita al contrario, partendo dai mercati, dai beni, dalla moneta, anzichè dai popolidalle culture e anche dalle idee. Non siamo contro l'Europa, non siamo mai stati contro l'Europa, siamo contro l'Europa dei burocrati, siamo contro l'Europa che non difende i nostri prodotti, siamo contro l'Europa centralista che vuol decidere su tutto. Noi siamo per l'Europa dei popoli, delle lingue regionali, delle macroregioni economiche e industriali. La vera Europa Federale che tutti vogliamo.
- - - - - - - - - - -

NOTA: 
Evidenziati in giallo le parti più importanti del testo dell'On. Bitonci;
Evidenziati in rosa, i nostri commenti al testo, a cura di Alessandro Raffa di nocensura.com

Concludendo: Diamo atto alla Lega Nord di esser stato l'unico movimento che, seppur sottovoce e in modo inadeguato all'importanza della questione, ha parlato di "MES" e "Fiscal Compact". Quello riportato sopra e commentato, è l'intervento dell'On. Bitonci alla Camera dei Deputati, la cosiddetta "dichiarazione di voto", e anche al Senato i leghisti hanno parlato della questione, esibendo anche cartelloni, che sono finiti sulla stampa che però ha taciuto sui contenuti della protesta. Ma da un movimento che si dichiara di opposizione ed esprime numerosi deputati, senatori, Presidenti di Regione, di Provincia, nonché sindaci ed un battaglione di consiglieri regionali, provinciali e comunali, ci aspetteremmo MOLTO DI PIU', se intende fare VERA opposizione; non è possibile che un movimento politico con il potenziale della Lega Nord si limiti a qualche "discorsetto", senza alzare la voce, ed eventualmente attirare l'attenzione anche mediante manifestazioni... la Lega Nord avrebbe avuto TUTTI I MEZZI per informare i cittadini della questione, taciuta in modo scandalosamente trasversale da tutti, TUTTI... E pensare che il trattato del MES è persino liberamente scaricabile sul sito del Consiglio dell'UE, ed illustra in tutto e per tutto quanto esso sia scandaloso e anti democratico...

PER SAPERNE DI PIU' SUL "MES" - Meccanismo Europeo di Stabilità e sul "Fiscal Compact", ti consigliamo la lettura di 
 questo articolo che rimanda a diversi approfondimenti


Alessandro Raffa per nocensura.com



2 commenti:

Anonimo ha detto...

Di "Mes" e "Fiscal compact" ne ha parlato molto "La Padania" e Radio Padania libera.Io li seguo giornalmente.

Anonimo ha detto...

D'accordo su tutto tranne che su una cosa molto ma molto importante LA RISERVA AUREA NON ESISTE DAL 1944 ACCORDI DI BRETTON WOODS E DAL 1971 E' STATA ABOLITA DEFINITIVAMENTE ANCHE PER GLI USA DURANTE PRESIDENZA NIXON ANDATE A CERCARE INFORMAZIONI dovunque e le troverete, per cui non diciamo cose inesatte se volgiamo essere presi sul serio Grazie comunque per l'intervento sulla Lega

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

Seguici su Facebook

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi