Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

lunedì 2 aprile 2012
Il trattato del "MES" - Meccanismo Europeo di Stabilità - il nuovo organo sovranazionale basato su regole antidemocratiche e privo di ogni controllo - stabiliva di iniziare i lavori con una disponibilità iniziale di 700 miliardi di euro, che avrebbero dovuto corrispondere le varie nazioni che fanno parte della zona euro. La quota a carico dell'Italia sarebbe dovuta ammontare a 125 miliardi di euro (su 700). 


Ma Venerdi scorso gli eurocrati hanno deciso di innalzare la disponibilità iniziale del MES di 100 miliardi di euro, elevando la cifra totale a disposizione dell'organo a 800 miliardi di euro. In realtà cambia ben poco, se consideriamo che il trattato del MES, sottoscritto da tutti i paesi membri conferisce all'organo sovranazionale il potere di esigere qualsiasi somma dagli stati membri, che devono sborsarla entro sette giorni... 

staff nocensura.com
- - - -
Di seguito il comunicato:


Si sono conclusi i lavori dell'Eurogruppo in merito alla capacità di prestito del fondo salva Stati che verrà aumentato a complessivi 800 miliardi di euro. 


L'Esm (Meccanismo Europeo di Stabilità) sarà attivo da luglio 2012 in sostituzione dell'Efsf (Fondo Europeo di Stabilità Finanziaria) e dell'Efsm (Meccanismo Europeo di Stabilità Finanziaria).

In aggiunta ai 500 miliardi a disposizione del fondo permanente Esm, si aggiungeranno ulteriori 200 miliardi del fondo temporaneo Efsf e circa 100 miliardi del fondo di stabilità già impiegati per i prestiti a Irlanda, Portogallo e Grecia, di cui 49 miliardi già impiegati attraverso l'emissione di bond da parte della Commissione Europea (tramite l'Efsm) e 53 miliardi di facilities per prestiti alla Grecia.


Esisterà un periodo transitorio fino a luglio 2013 (data in cui cesserà l'Efsf), durante il quale il fondo transitorio "potrà impegnarsi in nuovi programmi per assicurare una capacità reale di prestito di 500 miliardi, ma solo per i programmi iniziati prima di luglio 2012".


L'Eurogruppo ha, inoltre, confermato ulteriori 150 milioni come contributi al Fondo Monetario Internazionale (FMI).


Ad ogni modo e in definitiva, i fondi effettivamente disponibili ammonteranno a 500 miliardi di euro essendo la parte restante già stata impegnata.


Non tutti sanno tuttavia che l'Esm sarà completamente esente da ogni tipo di controllo e chi lo gestirà (Consiglio dei governatori formato dai ministri finanziari dell'area euro, dal commissario UE degli Affari economico-monetari e dal presidente della BCE) sarà completamente immune a qualsiasi tipo di legge.


fonte

- - - - - -
Nota: Il comunicato riportato non risulta più disponibile alla 'fonte' dove lo avevamo preso - http://www.europa-libera.it/it/node/55 - per motivi a noi ignoti; tuttavia, effettuando una ricerca su Google sono disponibili molte altre 'fonti' che parlano della delibera UE che ha innalzato la disponibilità del MES a 800 miliardi, nonostante il testo del trattato disponibile sul sito del Consiglio dell'UE parli ancora di 700 miliardi; questo perché il testo è quello approvato dal Consiglio UE, e l'aumento di capitale è stato deliberato successivamente, alla fine di Marzo 2012



0 commenti:

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi