Quali temi ti stanno più a cuore tra i seguenti (SI a più risposte)

Con chi ti riconosci (come idee, non necessariamente come partiti) - (una risposta)

Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Contenuti (tag)

varie democrazia leggi lobby casta editoriale governo esteri economia scandali fatti e misfatti salute mass media diritti civili giustizia ambiente USA sanità crisi centrosinistra centrodestra diritti umani povertà sprechi forze dell'ordine scienza libertà censura lavoro cultura animali infanzia berlusconi chiesa centro energia internet mafie europa riceviamo e pubblichiamo giovani OMICIDI DI STATO banche notizie carceri eurocrati immigrazione satira renzi facebook guerra scuola euro manipolazione mediatica grillo bilderberg pensione mondo signoraggio alimentari Russia poteri forti massoneria sovranità monetaria razzismo manifestazione siria UE debito pubblico finanza tasse ucraina ISIS califfo israele disoccupazione marijuana travaglio agricoltura canapa militari banchieri germania mario monti terrorismo trilaterale geoingegneria obama Grecia bambini big pharma vaticano Traditori al governo? inquinamento ogm palestina parentopoli napolitano enrico letta vaccini assad cancro PD tecnologia armi nwo Angela Merkel equitalia sondaggio BCE austerity cannabis ministero della salute umberto veronesi meritocrazia nucleare suicidi fini informatitalia.blogspot.it magdi allam video eurogendfor m5s privacy Putin clinica degli orrori iraq staminali CIA droga marra sovranità nazionale bancarotta boston bufala monsanto prodi INPS elezioni fondatori del sito globalizzazione iene politica troika 11 settembre evasione matrimoni gay nigel farage acqua anatocismo diritti fmi fukushima nikola tesla roma società usura draghi fisco golpe islam moneta pedofilia rothschild stamina foundation Aspen Institute FBI Giappone Onu africa alimentazione autismo francia imposimato lega nord nato nsa ricchi storia terremoto torture Auriti Marco Della Luna adam kadmon aids attentati bavaglio controinformazione costituzione federico aldrovandi fiscal compact giovanardi giuseppe uva petrolio propaganda servizi segreti sicilia slot machine sovranità individuale Cina Fornero Unione Europea borghezio casaleggio corruzione crimea dittatura famiglie fed forconi giustizia sociale goldman sachs india influencer mario draghi mcdonald mes mossad pecoraro scanio proteste psichiatria rifiuti rockfeller sciopero spagna suicidio svendita terra turchia violenza virus aldo moro arsenico barnard bonino carne chernobyl chico forti ebola edward snowden elites false flag frutta inciucio islanda laura boldrini magistratura marine le pen marò no muos no tav nuovo ordine mondiale precariato prelievi forzoso privilegi prostituzione ricerca salvini sanzioni taranto ungheria università vegan 9 dicembre Ilva Muos NASA Svizzera alan friedman alluvione contestazione corte europea diritti uomo degrado delocalizzazione dentisti diffamazione disabili donne educazione elettrosmog esercito europarlamento farmaci gesuiti gheddafi hiv ignazio marino illeciti bancari illuminati informazione latte legge elettorale microspia mmt ocse orban paola musu pensioni radioattività riserva aurea risveglio coscienze sardegna scie chimiche sigaretta elettronica sigonella sindacati spread stati uniti stefano cucchi telefono cellulare truffe online vegetariani veleni Alzheimer Chomsky Consiglio dei Ministri ETA Enoch Thrive Nichi Vendola PNL aborto aborto forzato affidamento amato anonymous anoressia antonio maria rinaldi argentina armeni arrigo molinari asteroidi baschi bersani bettino craxi bill gates bin laden boicottaggio boldrini brevetto btp by calcio cambiamento camorra carabinieri cervello chemioterapia cipro class action claudio morganti commercio di organi comunicazione controllo mentale corrado passara corte dei conti cosmo cravattari crescita crocetta curiosità daniel estulin danilo calvani david icke davide vannoni dell'utri denaro dentista denuncia disastro discriminazione diseguaglianza dogana domenico scilipoti dossier duilio poggiolini ebook egitto eroina etica eurexit fallimento fiat fido finanziaria fisica fisica quantistica follia fondi d'investimento genocidio ghiandola pineale giorgio gori girolamo archinà giuliano amato gold hollande ilaria alpi illiceità bancarie impresentabili indagini infermieri insetti interessi iran istruzione le iene libia lucio chiavegato luna malattie malta maratona mare nostrum mariano ferro mastropasqua meccanica quantistica melanoma messaggi subliminali messico metalli pesanti meteorite microchip microonde mistero mk ultra multe musica natura obbligazioni oligarchi omofobia oppt overdose papa francesco paradisi fiscali parkinson parma partito pirata patrimonio pena di morte pensiero positivo pesticidi phishing pianeti extrasolari piero grasso pizzarotti plastica polonia polverini pomodori portogallo pregiudicati presidente della repubblica prostata pubblica amministrazione quantum r-fid recessione regno di gaia riformiamo le banche rigore saddam sangue satana schiavi scippatori scoperto secessione senzatetto sert sfratto sisa snowden spammer speculazione spionaggio studenti tabacco tasso d'interesse teri terra dei fuochi tossicodipendenza trasfusioni trattato di velsen troll trust tsipras turismo twitter universo uranio impoverito uruguay vati verdura vessazioni veterinario bravo roma veterinario gianicolense vietnam vulcano wikipedia yellowstone
Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

lunedì 29 novembre 2010

Mentre mi accingo a pubblicare questa notizia, mi pongo un interrogativo che non mi era mai saltato in mente prima: "è giusto il modus operandi delle Iene?". Premetto che le Iene è uno dei pochi programmi di intrattenimento che seguo: non sono un "accanito fan", e non seguo la programmazione TV, ma quando facendo zapping "le trovo", mi fermo a dargli un'occhiata, mentre magari navigo in rete. Spesso fanno dei servizi utili: certo, fanno parte di un ingranaggio controllato dai potenti, come tutta la Tv, infatti non vanno mai a "purgare" i potenti, ma sempre e solo cittadini qualsiasi che commettono scorrettezze più o meno gravi: ma pur sempre "cittadini qualsiasi". La pedofilia è uno dei reati più detestabili: personalmente vorrei vederla punita con maggiore severità, però mi chiedo - e sono "combattuto" su come pensarla - se questo sputtanamento televisivo sia giusto: lasciamo perdere il caso in questione: anche perché quella delle Iene è una "prassi" che viene adottata non solo per i pedofili: ma anche ciarlatani e truffatori, che meritano il carcere ma hanno i propri diritti. Chi sbaglia deve pagare, deve essere condannato in un tribunale, non deve essere mandato in onda su Italia1 in orario di punta: anche con il volto coperto, chi conosce personalmente i soggetti, di cui dicono città e occupazione, li riconosce: la gente parla, e la gogna mediatica è servita. Non mi meraviglio se il pretacchione in questione si è suicidato. Voi come la pensate?


Alessandro di nocensura.com
di seguito l'articolo:

(AGI) - Bergamo, 28 nov. - Il sacerdote smascherato dalle 'Iene' come molestatore, che era stato sospeso, si e' suicidato buttandosi sotto un treno. E' successo stamattina alle 11,30.
  Il religioso ha raggiunto la linea ferroviaria Milano-Brescia nelle campagne tra Masano e Pagazzano e si e' lanciato sotto un convoglio in arrivo, morendo sul colpo. Lo scorso aprile S.R., 51 anni, in servizio al Santuario di Caravaggio, era diventato un caso di cronaca dopo che gli inviati della trasmissione di Italia 1 avevano scoperto la sua abitudine ad approfittare di coloro che si rivolgevano a lui per consigli spirituali, sottoponendoli a pesanti molestie. Una Iena con telecamera nascosta, che aveva filmato tutto. Solo due mesi dopo la messa in onda del servizio si era scoperto che il sacerdote filmato era in servizio al Santuario di Caravaggio. Il prete era stato quindi sospeso dalle sue funzioni e inviato in una comunita' di cura. Una situazione che a quanto pare non e' riuscito a sopportare.

fonte

Condividi su Facebook

30 commenti:

Anonimo ha detto...

io come la penso.....mi spiace ma non mi fa pena mi fa tristezza tutti i ragazzini che sono passati atraverso le mani che credevano di trovare un conforto da questo sacerdote che di lui si fidavano invece li ha rovinati prego solo che si sia reso conto di cio che ha fatto ma pultroppo col suo gesto non lo ha cancellato la sofferenza che ha creato laura

Crocell ha detto...

Condivido

ondagirl ha detto...

Anch'io la penso come te. No alla gogna mediatica.

Anonimo ha detto...

si sono di accordissimo, se nn fossi per le iene, il prete continuava a fare le stesse cose,e quante vite doveva ancora rovinare...

Anonimo ha detto...

non ha neanche avuto il coraggio di pagare x quello che ha fatto....vigliacco 2 volte....!!!!! non sono crudele...odio la violenza e ....vorrei a morte i prdofili!!!!!!

mari ha detto...

... Se il trattamento delle Iene mette i molestatori di fronte alle proprie responsabilità, mi sembra del tutto adeguato. Il suicida non ha voluto affrontare la realtà di cui è diretto artefice nemmeno nell'ambiente protetto di una casa di cura... cosa dovrebbero fare allora le sue vittime incolpevoli?

Ciò che veramente stupisce è la superficialità con la quale persone evidentemente fragili e deviate vengano poste a guida di comunità... Insomma, in un delitto c'è l'esecutore e i mandanti, in casi come questi bisognerebbe accertare anche le responsabilità di chi ha messo questo prete nell'ambiente adatto a coltivare le sue inclinazioni....

Anonimo ha detto...

Personalmente quando un essere VIVENTE smette di vivere, mi dispiace sempre, ma in questo caso è stato lui (e solo lui) a decidere di farla finita in modo diverso, preso dai suoi sensi di colpa, non certo delle IENE che hanno fatto e fanno benissimo a smascherare questi individui. Speravo nel carcere, ma lui ha deciso diversamente, mi fa pena, ma provo molta più pena per quei poveretti che hanno dovuto SUBIRE le molestie, almeno cosi' non farà più del male a nessuno.

Michela ha detto...

...non provo pena,neanche un pò...le iene?sbagliano solo nel non farceli vedere in faccia...devo conoscere la faccia delle persone da cui devo difendere i miei figli,visto che non ci pensa la legge...fateceli vedere in tv,ma fateci vedere anche le facce...

Anonimo ha detto...

...Han fatto benissimo, e speriamo che cosi facendo altri schifosi pedofili, che sian preti e no, trmino all'idea di esser messi in piazza...io avrei fatto vedere anche il viso, se un "malato" non si vergonga di quello che fa, perchè deve vergognarsi di farsi vedere?...Nessuna pena...quella la riservo alle vittime

Anonimo ha detto...

HA FATTO LA COSA PIU' GIUSTA! SI è TOLTO DI MEZZO DA SOLO,E NN è STATO SPESO UN EURO DI PROCESSI,BUROCRAZIA VARIA, CARCERE A SPESE NOSTRE, SARò CINICA I, INSENSIBILE, MI SI PUò DIRE DI TUTTO, MA NN PERDONO!!! W LE IENE X PICCOLI E GRANDI REATI!!! ALESSANDRA

Anonimo ha detto...

io credo che la vita rovinata di un bambino/a o ragazzino/a non ha prezzo
e forse ha fatto l'unica opera buona ci ha fatto risparmiare tempo e denaro

camelia ha detto...

se avesse toccato mio foglio...l'avrei ammazzato con le mie mani...

Roberta ha detto...

Troppo semplice così..... Daccordissimo con Le Iene, anche se dovrebbero farli vedere in faccia. Lui un vigliacco bastardo fino alla fine, ha avuto il coraggio di abusare di poveri ragazzini indifesi, e il coraggio di assumersi le sue responsabilità dove l'ha messo???? Doveva pagare, troppo semplice suicidarsi e scappare ad ogni pena. Certo, almeno così avremo la certezza che non farà più del male a nessuno! Forza Iene.... continuate così!!!!!

MARINA ha detto...

Quando le Iene smascherano truffatori e imbroglioni, noi ci arrabbiamo ma siamo contenti s stiamo più attenti e tante persone si salvano dalla "fregatura".
Sono anche d'accordo sulla poca bellezza della gogna mediatica ma..........senti un po' cosa è scritto nei Vangeli (parola di Cristo e non mia): "....Ma chi scandalizzerà uno di questi piccoli che credono in me, è meglio per lui che gli sia legata al collo una macina d'asino e lo si getti in mare.".
A me sembrava, comunque, anche di aver letto da qualche parte la frase ".....meglio per lui che si leghi una pietra al collo e si getti nel mare". Quindi un'azione attiva eseguita in prima persona. In ogni caso, Cristo, che ha sempre salvaguardato la vita di cui dice che noi non siamo padroni, che non ha permesso a nessuno di giudicare e lapidare la prostituta, ricordandoci "Chi è senza colpa, scagli la prima pietra" si esprime in maniera così dura e di esplicita condanna.
Non sono affatto turbata da questo gesto. Sono turbata, invece, dal fatto che qualcuno del suo ambiente sapesse la sua perversione prima che lo scoprissero le Iene e non è intervenuto debitamente. Mi pare bene che anche il Vaticano ha la sua prigione; quanti anni ci è stato Alì Acgcka (o come si scrive)? Allora quando vengono a sapere di queste triste persone vergognose li chiudessero a vita in prigione e non li spostassero semplicemente di posto di residenza. Non credo che il cambiamento d'aria....chessò? da Bergamo a Firenze sia curativo per certe devianze.
poi vabbè........ adesso danno la vacanza premio pure a Chiatti.....
Pure lo Stato Italiano a incoerenze e pericoli non scherza

Anonimo ha detto...

Come sempre, la gente che ha ancora un poco di dignità la dimostra, sebbene nella maniera più estrema ed inutile. Ciò che invece non fa (e dovrebbe fare) chi riveste ruoli istituzionali, creando col proprio operato ulteriori "vittime" in modi altrettanto infami (usura, prostituzione, fame nel mondo, indebitamento delle famiglie, speculazioni sulle malattie ecc.) e del proprio viso e della propria persona ne fa motivo di vanto senza vergogna. X questi la dignità è un concetto sconosciuto, e non basterebbe "l'Euroexpress" x discolparsi!

Anonimo ha detto...

Ecco cosa può succedere se credi in un dio che non esiste.

Anonimo ha detto...

Chiediamo piuttosto come la pensano tutte quelle persone violentate da lui...
Non provo nessuna pena...la verità secondo me va sempre mostrata anche quando fa male!!!

Anonimo ha detto...

pace all'anima sua

zoro ha detto...

ma se per un caso assurdo, venisse sputtanato un innocente? io penso sia da distinguere tra modalità e colpa personale. Sulla colpa personale non entro in merito: credente o ateo, giustizia terrena e/o divina, ciascuno verrà giudicato per ciò che di male ha fatto o non ha fatto di bene. E' il metodo che non trovo proprio corretto. La gogna mediatica rischia di diventare un boomerang terrificante. E non penso sia una giustificazione corretta il fatto che si smascherino tanti delinquenti così. Piuttosto mi chiedo perchè non sia la macchina legislativa a farlo. A partire proprio dal fatto che ci sono molte persone, cittadini aventi pari diritto, vittime di criminali.

Anonimo ha detto...

La gogna mediatica è una forma di inciviltà e viene usata/abusata per il fatto che manca una serietà di base in chi dovrebbe tutelare la gente. Non credo nei fanatismi e penso che la maggior parte di quelle persone malate è stata per la maggior parte abusata a loro volta da piccoli, quindi tutti i fanatici che vorrebbero la gogna, devono poi fare altrettanto con i loro figli se venissero abusati visto che prevenire è meglio che curare. Detto ciò condanno ogni forma di violenza, ma preferisco venga fatto da quelle persone che paghiamo per farlo.

Anonimo ha detto...

Non è tanto assurdo che possa venire accusato un innocente, per questo genere di reati c'è un errore giudiziario altissimo e parecchia gente viene rovinata a vita. Il problema però si pone poco visto che si guadagna tantissimo con queste notizie più che con gli errori commessi in questo campo. Io non scaglio la prima pietra, ma evidentemente c'è parecchia gente moralmente perfetta che da una semplice notizia può condannare in modo così sicuro.

vitariello ha detto...

Io penso che i stupratori,i depravati,i molestatori e i pedofili dovrebbero prendere esempio...SUICIDATEVI,spece i preti che dovrebbero dare esempio maggiore.

Anonimo ha detto...

MA CHE SI SUICIDINO PURE TUTTI I PEDOFILI ! MENO SPESE PER TUTTI, MENO GENTE INUTILE IN GIRO... COME HANNO PRECEDENTEMENTE GIA' DETTO... SPERIAMO CHE ALTRI MANIACI PRENDANO ESEMPIO... NON HO PIETA' PER CHI APPROFITTA DELL'INGENUITA' DEI BAMBINI, RAGAZZINI ETC... NESSUNA PENA. NESSUNA PENA. SOLO RABBIA. MAGARI LE IENE POTESSERO SPINGERSI ANCHE PIU' IN LA' SENZA ESSERE PERSEGUITI POI... FATE VEDERE LE FACCE DI QUESTI MAIALI !

beppe ha detto...

sono per prime le vittime a mettersi a disposizione del dominio mediatico rischiamo tanto quanto i carnefici!!!il giudizio popolare!!..i "potenti "in quanto tali sono difficili da pizzicare ma nn è inpossibile.ma le tragedie VERE sono quelle che accadono tra la gente comune,dove la paura ,l'omerta e l'ignoranza prevalgono sempre sulla verità e la giustizia!!secondo me giustizia è fatta ..considerato il sistema giudiziario italiano e il fatto che appartenesse alla chiesa..., avrebbe potuto cavarsela!!chi viola i diritti degli altri soprattutto se bambini regalando loro anni di incubi!!non può pretenderli.!!grazie...parlo da figlio di un maledetto pedofilo condannato dopo cinque anni dall'accaduto e "padre" della vittima...

Anonimo ha detto...

Ma vi sentite!? tutti a dire che le iene hanno fatto benissimo! Quell'uomo era disturbato! si sa a cosa puntano le iene, sono di parte. A me cosa può interessare che c'è un pedofilo in giro quello che mi può realmente interessare è che vengano fermati tutto il resto è secondario! Non bastava riferire tutto alle autorità e magari seguire il caso per far si che giustizia venisse fatta? Tutto questo è stato fatto per far nascere le solite polemiche...

Anonimo ha detto...

Uno stronzo in meno

Anonimo ha detto...

Credo che sia troppo facile promuovere l'istinto animale e morale ( fossi il padre di un ragazzino che il prete ha "aggirato" ...) resta l'amarezza per un giudizio espresso in tv e non nelle aule di giustizia.
Ho vissuto la gogna mediatica anche io e senza che mi fosse data la possibilità didifendermi... Non credo sia corretto trasmettere un servizio come quello ... Doveva essere utilizzato come "prova" al suo processo ma nulla più.
Questa la mia opinione

Anonimo ha detto...

NON ERA UN PRETE!!!! PRIMO, PER LE S C H I F E Z Z E CHE COMBINAVA...E CHIAMIAMOLE MOLESTIE!!! DUE, IL CATTOLICESIMO NON APPROVA IL SUICIDIO

ROBERTA ha detto...

ANCHE SE fan qst servizi piu' per audience che per vera causa,in tal caso un PORCO in meno sulla faccia della terra VA PIU' CHE BENE.I BIMBI NON SI TOCCANO..macchè gogna mediatica..è SCOPO DI LUCRO. VERGOGNA. PER ENTRAMBI GLI SCOPI..TV E PRETE INCLUSO.MA ALLE VITTIME CHI CI PENSA??NESSUNO

Anonimo ha detto...

Bhè forse doveva pensarci prima di commettere simili gesti....vorrei vedere un nostro figlio sotto le grinfie di simili mostri!
Gogna mediatica???? Ma stiamo scherzando??? Se non fosse per le Iene questo prete sarebbe stato coperto dall'omerta della chiesa!
Per non parlare poi della giustizia ordinaria!

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

Seguici su Facebook

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi