giovedì 14 agosto 2014

E' ufficiale: le entrate tributarie sono in diminuzione!


A cura di Staff nocensura.com

Un anno fa avevamo commentato l'aumento dell'IVA con il seguente articolo: "Aumento IVA: impatto devastante! Il gettito non aumenterà, i consumi diminuiranno!"

E come volevasi dimostrare, è quello che è accaduto e sta accadendo. Non ci voleva un genio per capirlo, era sufficiente un po' di buon senso e leggere giusto qualche saggio di economia. Ma i nostri politici sembrano non sentirci, e dal 2011 ad oggi, mentre la crisi si acuiva, anziché ridurre la pressione fiscale per rilanciare la domanda interna e le esportazioni, hanno aumentato l'imposizione fiscale all'inverosimile, facendo crollare i consumi e rendendo ancora meno competitive sul mercato le nostre aziende, la maggioranza delle quali non se la passavano molto bene già prima della maxi stangata MontiLettaRenziana.
  • Ad Aprile 2014 le entrate tributarie sono diminuite del 2% mentre il debito pubblico ha raggiunto quota 2.146 miliardi - vedi articolo  (A Giugno il debito pubblico è salito a 2.168)
  • Calano i consumi - Alimentari: nell'ultimo anno una famiglia di 3 persone ha speso 2-300 euro in meno per il carrello della spesa vedi articolo; Calano anche i consumi di carburante: diminuiti di 48.000 tonnellate - vedi articolo - sono calati i consumi in tutti i settori tranne che nel settore del lusso, il cui volume d'affari è cresciuto.


La curva di Laffer: (vedi su Wikipedia) è una delle regole base dell'economia: aumentando la pressione fiscale oltre una determinata soglia, le entrate tributarie DIMINUISCONO! 



Per rilanciare l'economia ci sarebbe bisogno dell'esatto contrario, e se i nostri politici avessero voluto, avrebbero potuto certamente diminuire le tasse per ridare fiato al paese. Di sprechi ignobili da tagliare ce ne sono così tanti che un amministratore di buona volontà non saprebbe da quale parte rifarsi.

Come è possibile essere così inetti? Come è possibile che un "super titolato" professore, "stimato in tutto il mondo", ex rettore della prestigiosa Bocconi, giunto a capo del governo per salvare il paese, non conosca i fondamentali di economia? Il discorso vale anche per i governi di Letta e Renzi, sostenuti dalla medesima maggioranza del governo Monti, a cui hanno dato continuità, come ha riconosciuto lo stesso Monti: Monti su Renzi: "sta affermando la linea del mio governo"


L'unica differenza tra il governo del professore e quello di Renzi, sta nel fatto che quando Monti aumentava le imposte e/o ne creava di nuove, lo diceva chiaramente, mentre con Renzi assistiamo ad un teatrino senza precedenti, coperto da tutti i mass media main stream, di sinistra come di centrodestra. Renzi si vanta di "non aver creato nuove tasse", e formalmente è vero: ha aumentato quelle che c'erano di già, non ne ha istituite di nuove. E cosa dire del bluff della vendita all'asta delle auto blu - modelli vecchi che necessitavano di essere cambiati e prontamente rimpiazzati - spacciato per una riduzione della spesa? E del taglio delle ambasciate... che non esistono? (vedi i bluff di Renzi)

E' difficile credere che i nostri governanti siano così sprovveduti; pertanto alla luce dei fatti, viene da porsi la seguente domanda: di chi stanno facendo gli interessi i nostri governanti? Certamente non dell'Italia e degli italiani...

Vi riproponiamo alcuni articoli pubblicati nei mesi scorsi che aiutano a farsi un'idea:

Riccardi accusa Monti: “Più dava legnate al paese, più la Merkel era contenta e più lui era soddisfatto”
http://www.nocensura.com/2013/06/riccardi-accusa-monti-piu-dava-legnate.html

La Germania, ovvero i padroni d'Europa http://www.nocensura.com/2014/01/la-germania-ovvero-i-padroni-deuropa.html

SCANDALOSO Monti alla CNN mentre era premier: “Stiamo distruggendo l'economia italiana”http://informatitalia.blogspot.com/2013/10/scandaloso-monti-alla-cnn-mentre-era.html 


Per approfondire il tema - ovvero, di chi fanno gli interessi i nostri governanti? - vi consigliamo la lettura del libro "Traditori al governo?" dell'avv. Marco Della Luna, che illustra nel dettaglio le scelte dei nostri governanti, dagli anni 90' a oggi, che ci hanno svenduto...


Staff nocensura.com

Nome

Email *

Messaggio *