venerdì 7 marzo 2014

Ferro a braccetto con Renzi: ecco come si giustifica + la nostra replica

Le foto del leader dei forconi a braccetto con Renzi e Crocetta fanno il giro della rete; e come prevedibile non sono morbidi i commenti di coloro che il 9 dicembre sono scesi in strada ai presidi al freddo per protestare, aderendo all'iniziativa promossa, tra gli altri, anche da Mariano Ferro, che aveva annunciato una "mobilitazione a oltranza" e di essere "pronto a farsi arrestare per la causa".



Sulla pagina Facebook di Mariano Ferro in molti hanno manifestato la propria indignazione ed il proprio dissenso, anche in modo non molto "diplomatico".

Non si è fatta attendere la replica dello stesso Ferro, che prova a giustificarsi con chi gli rivolge accuse di "tradimento":

Ecco il testo pubblicato da Mariano Ferro:

Visto che siamo stati tra i blogger che hanno sostenuto l'iniziativa del 9 dicembre, ricavandone una grande delusione, ci sentiamo di rispondere a Mariano Ferro:

Egregio signor Ferro,
davvero lei crede che Matteo Renzi e Crocetta "fermeranno gli ufficiali giudiziari" ?!?

Davvero lei crede che Renzi e Crocetta firmeranno un "decreto d'urgenza per fermare il massacro" ?!?

PERFETTO, PER FAVORE SIGNOR FERRO, CI DICA QUANDO QUESTO AVVERRA'.
CI DICA QUALI CONQUISTE PER LA COLLETTIVITA' HA CONQUISTATO INCONTRANDOSI E FACENDOSI FOTOGRAFARE A BRACCETTO CON RENZI E CROCETTA: ATTENDIAMO CON ANSIA, SIGNOR FERRO.

Renzi e Crocetta, caro signor Ferro, appartengono a quella CASTA che ha PROVOCATO l'ecatombe sociale che Lei descrive nel suo post: e non saranno certamente loro a risolverla.



Renzi, al di la dei buoni propositi propagandati in questi anni, al di la degli slogan e delle belle parole, appare evidente come abbia totalmente "dimenticato" la "rottamazione" che lo ha reso celebre, e ha dato vita ad un governo di RICICLATI (6 nel governo e addirittura 18 tra i sottosegretari) e INQUISITI seguendo rigorosamente le indicazioni di Napolitano - che dal governo Monti in poi, sembra fare più l'ambasciatore di Bruxelles che il Presidente della Repubblica - e dei POTERI FORTI EUROPEI: dall'UE al FMI, organismi che hanno commissionato ai governi Monti e Letta quelle misure di austerità che hanno spinto nel baratro un paese già barcollante come era l'Italia prima dei governi in questione, organismi che oggi, mediante il Ministro Padoan, ma non solo, gestiranno anche il governo Renzi, che ha esordito aumentando le accise sulla benzina (ma voi Forconi non eravate tra quelli che chiedevano di pagare meno la benzina?) inoltre Renzi nel silenzio dei mass media - che quanto meno hanno conferito scarso risalto alla vicenda -  ha fortemente aumentato le tasse sulla casa (TASI) che già rappresentava una STANGATAannunciando sin da subito la volontà di tassare i risparmi degli italiani; ricordiamo le dichiarazioni di Delrio: "se ad una si signora anziana togli 25 o 30 euro non credo che avrà problemi di salute"

COSA SI ASPETTA, SIGNOR FERRO, DA QUESTO GOVERNO? 
COSA CREDE DI POTER CONQUISTARE?

Sempre che i suoi propositi siano veramente questi, signor Ferro. Perché dopo i suoi voltafaccia, ci consenta di dubitarne.

La sua lettera appare come un vano tentativo di giustificare le proprie azioni, ma le parole le porta via il vento, se lei è andato ad incontrare Renzi e Crocetta per conquistare qualcosa per il bene di tutti, è opportuno che lo dimostri in concreto:

ATTENDIAMO CON ANSIA DI SAPERE QUANDO AVRA' EFFETTO IL "DECRETO D'URGENZA PER FERMARE IL MASSACRO" A CUI LEI FA RIFERIMENTO NEL SUO COMUNICATO.

E se molti cittadini, colpiti dalla crisi PROVOCATA da quei signori con la quale si è fatto fotografare a braccetto e dai loro compagni di partito, che anche in questi giorni pensano alla "legge elettorale" migliore per garantirsi una poltrona mentre i padri di famiglia si suicidano, vengono sul suo profilo ad esprimere la loro delusione nei suoi confronti, secondo noi ha ben poco da recriminare.

Ci avete chiamato alla piazza con slogan "duri e puri": "mandiamoli a casa" - "proteste ad oltranza" - "siamo pronti a farci arrestare"... e poi dopo meno di una settimana, ve ne siete usciti dichiarando la Vostra disponibilità a sedervi al tavolo della trattativa con il governo che doveva essere mandato a casa.

Già il 15-16 Dicembre avevate manifestato la volontà di trattare con il governo, e avete boicottato la manifestazione del 18 Dicembre a Roma che in un primo momento avevate proposto anche voi...

In ogni caso, le ripeto:

ATTENDIAMO CON ANSIA DI SAPERE QUANDO AVRA' EFFETTO IL "DECRETO D'URGENZA PER FERMARE IL MASSACRO" A CUI LEI FA RIFERIMENTO NEL SUO COMUNICATO.


Lo staff di nocensura.com

Leggi anche: Mariano Ferro abbraccia Renzi e Crocetta, la rete si indigna

Nome

Email *

Messaggio *