giovedì 6 febbraio 2014

Laura Boldrini arruola una società e dà la caccia a chi la deride sul web

La Boldrini, che nei mesi scorsi ha più volte paventato la "necessità" di imbavagliare il web, seguita a ruota dal collega del Senato, Piero Grasso, e da Napolitano, ora ingaggia (a nostre spese) una società per dare la caccia a chi la deride sul web...

Laura Boldrini Galeotta fu la Rete. Ma Laura Boldrini non ci sta ad essere presa in giro su Internet e studia la strategia d'urto, affidata a una società.

A puntare il faro sulla presidente della Camera è stata Franco Bechis, vicedirettore di Libero, che nell'ultima puntata de "L'abitacolo", su Liberotv, ha svelato il lato più "internauta" della Boldrini.

Ebbene, la presidente della Camera avrebbe deciso di arruolare una società - la Hagakure srl- per dare la caccia a chi sul web e sui social network deride l'immagine della Camera e della stessa presidente. Gli esperti della società citata da Bechis segnaleranno e chiederanno la chiusura degli account irriverenti, magari di chi fa fotomontaggi ironici o spinti. Il tutto sarebbe pagato con i soldi degli italiani (49 mila euro fino ad agosto).

Fonte: unionesarda.it

Leggi anche: ingiurie sul web, un REGALO alla casta! Non prestiamo il fianco...

skamuffo ha detto...

ppprrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr

Nome

Email *

Messaggio *