sabato 15 febbraio 2014

Commerciante allontana i ladri con un manico di scopa: denunciato!

Se vengono a rubare nel vostro negozio, o in casa vostra, aiutate i ladri consegnando loro i vostri soldi e oggetti di valore; NON reagite minimamente, potrebbe costarvi più caro del furto stesso: dopo il caso dell'imprenditore vicentino che ha dovuto risarcire con 120.000€ i ladri a cui ha sparato, dopo la guardia giurata che ha sventato una rapina e dovrà risarcire il bandito e numerosi casi simili, è stato denunciato anche un commerciante che si è difeso con un manico di scopa: NON UNA PISTOLA, NE UN PUGNALE: UN MANICO DI SCOPA!!! Probabilmente se avesse usato le mani sarebbe stato uguale. In Italia sono più tutelati i delinquenti che i cittadini onesti. E non uscitevene con "sparate leghiste", perché i padani hanno governato e avuto 4 ministri per lunghi anni senza cambiare NIENTE...

Staff nocensura.com
- - - - 

manico di scopaHa impugnato un manico di scopa per allontanare un giovane che, dopo avere tentato di rubare nel suo negozio, lo aveva anche preso a calci. Ma il gesto gli è costato un sequestro e quasi una denuncia. 
Protagonista dell'incredibile vicenda è un commerciante 50enne del Bangladesh, proprietario di un piccolo negozio nel centro di Bologna. Verso le 21 di giovedì sera un giovane tunisino si è presentato nel locale con un amico e, fingendo di guardare la merce esposta, ha tentato di rubare.
Il titolare, però, si è accorto delle intenzioni dei due e li aveva allontanati. 
Qualche minuto dopo il tunisino è tornato con la scusa di avere perso il portafogli dentro il negozio e, quando il bengalese gli ha detto di non averlo trovato, si è arrabbiato e ha cominciato a prenderlo a calci. 

A quel punto, il titolare ha preso un manico di una scopa e un bastone di alluminio dal retro del locale e ha allontanato i due giovani.
Poi, ha chiamato la polizia raccontando cosa era successo e mostrando i due bastoni che aveva usato per difendersi. Gli agenti hanno arrestato uno dei due giovani, il 20enne tunisino – irregolare in Italia – per tentato furto aggravato, e segnalato alla Questura anche il proprietario del locale per "possesso ingiustificato di armi o oggetti atti ad offendere".

Fonte: articolotre.com

kiriosomega ha detto...

Buonismo non è bontà!
E' ormai questo un Paese allo sbando!
I Sinistri, sempre più sinistri, perseguono un loro piano con leggi che vagheggiano il PCUS, e la Magistratura è indubitabile sia in larga maggioranza una casta rossa!
kiriosomega

Nome

Email *

Messaggio *