venerdì 6 dicembre 2013

La Cina rifiuta il mais OGM Usa: respinti 60.000 tonnellate di mais


La Cina respinge alla frontiera un imponente carico di 60.000 tonnellate di mais transgenico. Lo rendono noto le autorità di Shenzen, una città portuale a sud della Cina. Secondo chinadaily USA, che ha rilanciato la notizia, si tratterebbe di una varietà di mais resistente agli insetti e non autorizzata dal governo cinese.

Fa immenso piacere vedere che persino il governo cinese, che non è certo famoso per tutelare i propri cittadini, si è opposto al business degli OGM.

Il mais è uno dei prodotti geneticamente modificati più pericolosi: se non sei informato in proposito, ti consigliamo caldamente la lettura di questo articolo-dossier...


Staff nocensura.com

Nome

Email *

Messaggio *