lunedì 3 giugno 2013

LEGGI QUESTO ARTICOLO SUGLI OGM E DIVULGALO!



Perché abbiamo intitolato così l'articolo, anziché inserire un titolo "standard" ?

Perché il testo seguente non illustra solo i risultati delle ricerche di un'equipe francese che ha studiato per anni gli effetti nocivi del mais OGM: ma fa capire benissimo come funzionano le cose in ambito "ricerca"; evidenzia come una sparuta minoranza di ricercatori, mossi da buoni sentimenti, dalla voglia di fare emergere la verità per il bene comune, operino tra mille difficoltà, economiche e non solo, contrastati dalle multinazionali: sacrificando e/o penalizzando la propria carriera, mentre coloro che si genuflettono agli interessi delle multinazionali ricevono "ori e onori": stipendi da favola e - cosa che fa arrabbiare - il favore dell'opinione pubblica, manipolata dai mass merda...

Fate leggere questo articolo ai vostri parenti, amici e conoscenti; stampatelo e distribuitelo nei luoghi di aggregazione, nelle sale d'attesa, ovunque possa essere letto...

GRAZIE, lo staff di nocensura.com



Gli OGM tra ricercatori "segreti" e quelli al servizio delle multinazionali

Editoriale a cura di nocensura.com

A dir poco preoccupanti i risultati di uno studio sugli OGM pubblicato sull'autorevole rivista francese "Le Nouvel Observateur" circa la reale pericolosità dei prodotti OGM.

Ebbene, TUTTI i topi alimentati con mais geneticamente modificato - anche non trattato con il disseccante "Roundup" di Monsanto, la cui pericolosità è emersa da diversi test condotti su animali - si sono ammalati gravemente entro 13 mesi dall'inizio della sperimentazione.

Gli esemplari femmina sviluppavano prevalentemente tumori mammari, mentre i maschi patologie a carico di fegato e/o reni.

I roditori alimentati con mais OGM hanno sviluppato malattie con un'incidenza superiore fino a 5 volte rispetto a quelli alimentati con mais non geneticamente modificato.

Alla fine della sperimentazione i topi alimentati con OGM sono morti entro 2 anni con una percentuale che va dal 50 all'80%

Alcune immagini dei ratti alimentati con mais OGM
Alcuni ricercatori francesi hanno studiato per anni segretamente, 200 roditori nutriti esclusivamente con mais transgenico e il risultato è stato spaventoso, "una ecatombe", per utilizzare le parole del Le Nouvel Observateur.

Secondo le ricerche del team francese che lavora al progetto "Gilles", guidato dal prof. Eric Seralini, professore di biologia molecolare presso l’Università di Caen, pubblicate dalla rivista scientifica statunitense “Food and Chemical Toxicology” il mais OGM è molto nocivo anche in quantità molto basse.


Il mais OGM NK 603 con il quale è stato condotto l'esperimento sui 200 topi è stato ottenuto da una scuola agraria canadese.

Il prof. Seralini ha iniziato il percorso di ricerca nel 2006, e alle scoperte, comprovanti in modo inequivocabile la pericolosità del mais OGM, ha dedicato un libro, intitolato "Tutte le cavie".

RICERCATORI: QUELLI MOSSI DAL BENE COMUNE SONO OSTACOLATI E RELEGATI AI MARGINI: QUELLI "PREZZOLATI" FANNO SOLDI A PALATE E MAGARI FINISCONO IN TV. A DIRE LE LORO MENZOGNE AL GRANDE PUBBLICO...
 
Fare ricerca sugli OGM in modo serio e indipendente è molto difficile: è ovviamente necessario disporre di locali e strumentazione, risorse per pagare i ricercatori (che in molti casi si "accontentano" di buste paga molto misere pur di fare il lavoro che amano, mentre coloro che si prostituiscono alle multinazionali ne ricavano fama e soldi a palate) ed il personale ausiliario; e chi vuole investigare sugli OGM (o altre questioni "scomode") non solo ha serie difficoltà nel reperire finanziamenti, ma rischia di essere emarginato, boicottato dalle potentissime lobby collegate - direttamente o indirettamente - al mercato degli OGM.
Il team guidato dal prof. Seralini ha dovuto condurre la ricerca, durata anni, in condizioni di assoluta segretezza: i ricercatori del progetto Gilles si sono dovuti comportare come agenti segreti: niente email, niente conversazioni telefoniche, massima discrezione, per scongiurare l'intervento della multinazionale Jarnac.


I risultati della ricerca in oggetto, ovviamente, sono stati censurati dai mass media: che sono più propensi a dare spazio ai ricercatori che sostengono l'esatto contrario, negando evidenze scientifiche, e riparando nella classica formula del "non è provato al di là di ogni ragionevole dubbio" anche dinnanzi ai risultati più eclatanti. Ma se pensiamo che ci sono fior di medici, ricercatori, che tutt'oggi sostengono che gli inceneritori, e persino l'Uranio impoverito non è pericoloso, non c'è da stupirsi. Si tratta di ricercatori, uomini di scienza che si sono posti al servizio delle lobby, pronti a lavorare per i loro interessi anche quando questi contrastano con quelli dell'umanità. A differenza dei colleghi "scomodi", gli scienziati prezzolati guadagnano bene, vengono proposti come "autorevoli relatori" ai convegni più importanti del pianeta, scrivono libri, presenziano nei salotti televisivi e ottengono anche il favore dell'opinione pubblica, che dei "ricercatori scomodi", veri e propri eroi moderni, ne ignorano l'esistenza ed i risultati del loro impegno.


POLITICI E MASS MEDIA TACCIONO: O PEGGIO, CERCANO DI CONVINCERE L'OPINIONE PUBBLICA DELL'ESATTO CONTRARIO...
L'unico politico francese ad avere preso in seria considerazione le scoperte del team del prof. Seralini è stata Corinne Lepage, ex ricercatrice e docente universitaria, nonché ministro dell'ambiente dal 1995 al 1997, che già in quel periodo si era distinta per l'impegno profuso per fare emergere la verità sugli OGM: nella veste di Ministro aveva favorito la nascita di Comitati per la prevenzione di malattie legate ai cibi transgenici. Quando è venuta a conoscenza dei terrificanti esiti della ricerca, Corinne Lepage ha scritto un libro, intitolato "La verité sur les OGM c'est notre affaire" in cui evidenzia come politici, ricercatori, mass media e le multinazionali abbiano taciuto questa agghiacciante verità, mettendo sotto accusa la Commissione Europea, che si occupa - anzi: si sarebbe dovuta occupare - di vigilare sugli OGM. (L'azienda leader mondiale degli OGM è la Monsanto, di proprietà di David Rockfeller, padre fondatore di Gruppo Bilderberg e Commissione Trilaterale, associazioni paramassoniche di cui fanno parte i capi dei principali governi occidentali, tra cui Enrico Letta...) Corinne Lepage chiede spiegazioni e pone interrogativi che non riceveranno mai una risposta...

PER CHI VUOLE APPROFONDIRE LA QUESTIONE:
Circa le ricerche del prof. Seralini, vi suggerisco di leggere gli articoli che trovate in questa pagina: http://tempsreel.nouvelobs.com/tag/gilles-eric-seralini (si tratta dell'archivio articoli del prof. Seralini sul sito nouvelobs.com: sono in francese, traduceteli mediante il traduttore di Google.)

Vedi anche: MAIS, cereale - quello OGM, svelati i suoi danni

Circa le scoperte relative alla pericolosità del mais OGM sul web è ormai disponibile un'ampia letteratura; ma effettuando una ricerca potete trovare anche articoli come questi:

Staff nocensura.com

PS: Se sono emerse molte verità, nonostante l'impegno delle multinazionali, dei politici e dei mass media per far si che questo non accadesse, lo dobbiamo a persone come il prof. Eric Seralini e gli altri ricercatori del progetto Gilles, che si sono impegnati per il bene comune, anche a costo di rischiare la vita, o comunque di rinunciare ai riconoscimenti che il sistema riserva ai loro fedeli servitori.

In modo analogo a quanto avviene per gli OGM, le lobby contrastano la ricerca sulle cellule staminali: che ormai è assodato, potrebbero guarire definitivamente malattie gravi, invalidanti, che costringono molte persone ad una sorta di "ergastolo sanitario", cure costose e nocive interminabili per alleviare i sintomi, e non curare la malattia, e molte altre questioni...

A queste persone, va il nostro più sentito ringraziamento.
Persone mosse da ideali sani e dal bene comune ce ne sono sempre meno, e purtroppo non le troviamo nelle stanze dei bottoni dove abbiamo ri-eletto, per l'ennesima volta, i servitori dei poteri forti sovranazionali: banche, alta finanza, multinazionali...

Persone che non esitano a dichiarare guerre, a seminare morte e distruzione nei modi più disparati, per conseguire i loro interessi, o quelli dei loro manovratori...
- - - - -
Un'altra scandalosa realtà nascosta: L'anatocismo bancario e come recuperare i propri soldi

Nome

Email *

Messaggio *