giovedì 18 luglio 2013

Ho denunciato il colpo di stato e sono stato indagato!

Ricordate la denuncia presentata dall'avv. Paola Musu, Paolo Barnard e successivamente riproposta da numerosi cittadini nei confronti di Mario Monti, Napolitano, ed i vertici delle istituzioni per il golpe del 2012?

I presentatori di tali denuncie nella maggioranza dei casi non hanno saputo più niente: non sono nemmeno state archiviate. Ma un giovane, Matteo, si è visto accusare di diffamazione da un giudice che ritiene infondate le accuse mosse: di seguito l'articolo che illustra la vicenda

FACCIAMO CONOSCERE QUESTA STORIA!

Staff nocensura.com
- - - - - -
riforma_giustiziaAve a tutti i Sovrani e non ,
qualche tempo fa, quando ero ancora un cittadino Italiano mi è saltato a l’occhio che il governo  tecnico Monti  fosse un modo silenzioso per fare un colpo di stato,  tra tutti gli eletti in parlamento  che c’erano è dovuto venire un banchiere non eletto a GOVERNARE l’Italia e Gli Italiani?? ovvio che non è una cosa carina da fare alla popolazione votante, l’unico modo per esercitare la sovranità è il voto,  e questi se ne sono fregati altamente come nulla fosse… ma visto che la cosa mi indispettì non poco allora,  feci formale denuncia presso i carabinieri, la classica denuncia che scrisse l’avv. Paola Musu e Paolo Bernard, la lessi e essendo d’accordo con ciò che vi era scritto in conformità con la mia consapevolezza di allora la depositai.

Oggi mi contatta il sostituto procuratore della repubblica  Dr Giovanni B. Bertolini e mi indaga per Diffamazione perché avrei incolpato questi gentiluomini in assenza di effettiva verifica dei fatti…….     mi sa che il procuratore ha sottovalutato il fatto che ognuno ha il diritto di esprimere il proprio libero pensiero e privilegiando un reato minore ha discriminato la posizione di TUTTI i cittadini italiani poichè non ha verificato se la mia denuncia fosse infondata al contrario ha indagato un reato per   presunta per  diffamazione!   notifica indagato
cos’è allora questo procedimento verso l’entità giuridica chiamata MATTEO CERASUOLO??  un tentativo di schiacciare ancora di più la popolazione e intimidire i pochi valorosi  che si assumono la responsabilità di fare ciò che nessuno si incarica di fare??
c’è un alro aspetto che vi voglio far notare, ossia  che secondo il procedimento italiano, durante l’interrogatorio dovrebbe essere presente obbligatoriamente un avvocato anche di ufficio come se potesse rappresentare il mio intimo pensiero o il bagaglio intellettuale spirituale culturale che sono fondamento della mia essenza, come se si volesse far intendere che sono un incompetente e ignorante o ancor peggio che non sono degno di potermi rappresentare! ovviamente se non delego nessuno, nessuno può parlare per me che sono Sovrano!
ecco a voi le mie Memorie, a testimonianza che la Verità possa essere sempre onorata affinché  ogni uomo giusto non sia schiacciato dai  presunti poteri forti che oggi non fanno più paura a nessuno, e se un valoroso cavaliere errante passi da qui e voglia unirsi nella difesa della verità mi contatti con il suo consiglio strategico poiché sarà preso in considerazione massima visto che questa causa non è solo mia ma appartiene a tutti gli ITALIANI, che lo sappiano o meno.
Dovrò depositare queste Memorie entro e non oltre il 31 Luglio 2013, e ringrazio sin d’ora chi si sentirà di allearsi nel rendere giustizia a questa povera Italia e i suoi Abitanti sperando che questo possa essere come un eco che risuonerà per tutte le altre nazioni del mondo sin dentro il cuore di ogni essere umano che si è stufato di essere abusato da un padrone spietato che è padrone solo se lo riconosci tale riconosciamo dunque la nostra natura e la nostra reale appartenenza al GENERE UMANO LIBERO
Memorie di Mahat:
entità unica UNIFICATA
protocollo 0000013
Io Mahat: Matteo:della discendenza Cerasuolo, Essere Umano Sovrano fatto di carne ed ossa, sangue e spirito,
abitante pacifico e amichevole della Terra che vive operando in Amore e Saggezza e nel completo rispetto della Legge, e per questo Uomo Libero Davanti a Dio,
nel pieno possesso delle mie facoltà fisiche ed intellettuali,attraverso una motivata Autodeterminazione, informo del mio assoluto diritto di proprietà e amministrazione sul Mio Corpo e sulla Mia Anima. Come da dichiarazione di “Status di Essere Umano Sovrano” che, qualora ve ne fosse necessità, allego alla presente.
Premesso che io riconoscendomi solo nella persona fisica, parlo in veste di agente autorizzato, per conto della persona giuridica chiamata MATTEO CERASUOLO creato a Napoli approssimativamente ..data nascita…                       con contratto     AR. …Num.carta identità… che oggi viene usato, accettando condizionatamente di far valere i suoi diritti di cittadino italiano, che egli esercitò liberamente in base al grado di consapevolezza di allora attraverso la denuncia fatta in data 30/05/2012 presso la Stazione dei Carabinieri in Nettuno.
Ad oggi, quella denuncia che è di fatto un atto civile dovuto a tutela della collettività paragonabile a una segnalazione di un testimone  di un incidente stradale atto a far intervenire un ambulanza nel caso ci fossero dei feriti sul luogo segnalato,  se l’ambulanza arriva sul posto e stanno tutti bene colui che ha segnalato il presunto soccorso non può essere indagato per volontaria cura altrui! così come nel caso di un incendio,o altri delitti segnalati. con lo stesso sentimento di tutela della collettività essendo io testimone di una grave violazione dei diritti umani e del sovvertimento della Sovranità popolare, ho segnalato quanto era da da verificare da gli enti preposti al riscontro oggettivo che personalmente pare più che evidente e di facile constatazione, essendo stato comprovato l’obbiettivo che si erano preposti i denunciati con conseguenze visibili a tutti coloro che in virtù e in difesa della verità, hanno aperto i propri occhi sugli eventi oggettivi verificatisi sul territorio italiano, che per ora tralasceremo nella quasi totalità tenendo in considerazione solo i fatti più gravi:
1. Aumento della disoccupazione
2. Aumento delle chiusure delle attività commerciali
3. Aumento delle tasse
4. Aumento dei pignoramenti
5. Aumento dell’oppressione delle agenzie di recupero crediti
6. Malessere esistenziale della popolazione
7. Incremento della povertà
8. Aumento esponenziale della percentuale dei suicidi annui
Questi elementi  sono sufficienti ad allarmare qualsiasi italiano sulle responsabilità di tali accadimenti che devono essere portati alla luce perché conseguenza di accordi atti a trarre beneficio personale e politico, tali accordi sono riconducibili ad un comportamento  deleterio nei confronti della nostra società e ad un atteggiamento criminoso.
Questa è l’unica visione disponibile a chi ha il coraggio di guardare la verità riportata pubblicamente anche da dati istat.
Da questa palese realtà, proseguo chiedendo con quali criteri di valutazione sia stato possibile per il sostituto procuratore della Repubblica Dott. Giovanni Bertolini, constatare che la persona giuridica chiamata MATTEO CERASUOLO facendo la denuncia, agiva inconsapevolmente e senza aver verificato i fatti.
Chiedendo che vengano prodotti e resi disponibili a ME
i termini e parametri tecnici di valutazione e prove inconfutabili:
- che l’entità giuridica chiamata MATTEO CERASUOLO agiva inconsapevolmente e senza aver verificato i fatti elencati nella denuncia in oggetto;
- che per sua percezione non avesse colto una verità facendola valere per mezzo della libertà di espressione e del libero pensiero (che deve essere difeso e protetto dalla Costituzione Italiana stessa attraverso il Principio Personalista, diritto fondamentale che sancisce i principi supremi dell’Ordinamento Costituzionale, qualificando la struttura stessa della democrazia dello Stato, la quale verrebbe sovvertita qualora questi fondamenti fossero diminuiti, decurtati o violati).

- che il procuratore della Repubblica, scegliendo di indagare l’entità giuridica chiamata MATTEO CERASUOLO, privilegiando una presunta violazione minore rispetto ai gravi fatti elencati nella denuncia in oggetto,deve dimostrare l’infondatezza della medesima tenendo  in considerazione i contenuti e le leggi di Diritto Nazionale e di Diritto Internazionale – come ad esempio il diritto umanitario sancito nei trattati di Ginevra, per mezzo dei quali le leggi intese come ordini non possono essere ritenute valide se violano i principi più alti come quello della libertà. Considerando che la Costituzione Italiana altro non è che la codifica di una Legge NON SCRITTA, paragonabile al Diritto Divino o Diritto Naturale, che prima di essere scritta è parlata e ancora prima di essere parlata è impressa nell’esistenza e nel cuore di CHI sa cosa è giusto e cosa è sbagliato. Se è vero che al tempo dei nazisti era ritenuto “legale” sterminare milioni di uomini e donne, oggi non può e non deve essere ritenuta valida una legge/norma/regolamento/ordine che legalizzi un “colpo di stato”.
Per tali motivi e con tali criteri, il sostituto procuratore della Repubblica dovrà dimostrare l’infondatezza della denuncia in oggetto. Diversamente sarà ritenuto lui stesso responsabile di non aver valutato i gravi crimini elencati nella denuncia in oggetto.
Se non sarà dimostrato che la denuncia in oggetto è priva di fondamento entro e non oltre 60 giorni dalla notifica della presente, le affermazioni della persona Giuridica chiamata MATTEO CERASUOLO, oggetto della denuncia, saranno ritenuti validi così come gli oneri di responsabilità acquisiti dal sostituto procuratore della Repubblica e chi rappresenta poiche ritengo essere stato danneggiato da questo ingiusto procedimento e che  mi farà sentirà libero di chiedervi un risarcimento  in base hai danni che sto subendo e presumibilmente subirò, danni che mi riservo di quantificare quando  e se sarà opportuno, considerando che questo procedimento contro l’entità giuridica chiamata MATTEO CERASUOLO,  è considerata un attacco a tutti gli Italiani che in passato nel presente e in futuro esprimeranno il loro libero pensiero come spunto di riflessione o a tutele della verità e della giustizia come in celo così in terra.
Se verrà convocata nuovamente l’entità giuridica MATTEO CERASUOLO senza che sia stata confutata l’infondatezza della denuncia in oggetto,nei termini sopracitati, l’invito sarà ritenuto nullo e respinto.  Considerato che per non essere messo nella condizione di INCAPACITà di interpretare il materiale di constatazione  posso avvalermi del diritto di ricevere documentazione chiara ed esaustiva ai sensi dell’art.643 c.p.  Il materiale di constatazione che MI dovrà pervenire dovrà essere di facile comprensione con terminologia riconducibile ai soli dizionari  vocabolari italiani. Saranno ritenuti nulli anche tutti i documenti che citano leggi decreti norme ecc, in quanto, non avendo IO i mezzi fisici, temporali ed intellettuali per capire tali scritti, leggi, codici, atti, normative, ecc. ed il linguaggio giuridico nel suo insieme, ai sensi dell’art.643 c.p.
Sarà ritenuto nullo l’invio di documentazione incompleta o parziale.
Tutti i Diritti sono Riservati
Data
con onore

Se vuoi sostenere la petizione FIRMA!  http://firmiamo.it/siamotuttimatteo
Intervista con Salvo Mandarà, Francesco Amodeo e Me!

un video che delucida la posizione di chi sa e chi vuole che non sappiate MAI!!



Fonte: http://www.sovranitaindividuale.it/sovranita-personale/ho-denunciato-il-colpo-di-stato-e-sono-stato-indagato/

Nome

Email *

Messaggio *