Fiat Serbia: operaio frustrato per paga e condizioni di lavoro danneggia auto prodotte

Un lavoratore dello stabilimento Fiat in Serbia, evidentemente snervato dalle condizioni lavorative e dal basso salario, ha provocato danni per 50.000€

Secondo quanto riportato da Il Fatto Quotidiano i ritmi di lavoro, già molto intensi, sarebbero stati recentemente intensificati:

L’episodio di protesta è avvenuto nello stabilimento del Lingotto di Kragujevac, dove sono stati intensificati i turni di lavoro. Il danno arrecato alle vetture ammonta a circa 50mila euro. Il lavoratore disperato ha usato un oggetto metallico per scrivere sulle vetture: "Italiani andatevene via"  (leggi tutto)

Delle durissime condizioni di lavoro degli operai di Fiat in Serbia - che oltre ad avere un salario molto basso e dover fare turni massacranti in alcuni casi lavorano anche il Sabato, come straordinari non retribuiti, come riportato nell'articoli di seguito - ne avevamo già parlato:

Turni massacranti e 320 euro al mese. Ecco la Fiat in Serbia  del 18 Settembre 2012

Nel Novembre 2012 i lavoratori si erano mobilitati per chiedere condizioni di lavoro migliori, ma evidentemente non hanno ottenuto niente, e anzi i ritmi di lavoro sono peggiorati:

Fiat, Serbia: turni di 10 ore per 300€ al mese: gli operai in rivolta  11 Novembre 2012

Per arrivare a reagire in modo così scomposto, provocando 50.000€ di danni (cifra che vale, conti alla mano, circa 163 stipendi di Fiat Serbia) immaginiamo quale livello di stress abbia accumulato questo lavoratore...


Staff nocensura.com

Commenti

Post popolari in questo blog

DOSSIER: La famiglia più potente del mondo: i ROTHSCHILD

Le proprietà poco conosciute dell'acqua ossigenata