sabato 13 aprile 2013

Le "bellissime" promesse di Berlusconi: ecco cosa c'è dietro... EDITORIALE

L'immagine su Facebook la trovi QUI

 Oggi ho seguito, su TgCom, uno stralcio del comizio che Berlusconi ha tenuto a Bari. L'obiettivo di questa serie di 'piazzate' iniziata a Roma 2 settimane fa è evidentemente quello di accrescere il consenso di Berlusconi e del Popolo della Libertà, fare pressione sul PD affinché accetti di governare insieme al PDL (e mettere la bocca sulla nomina del nuovo inquilino del Colle) e infine sdoganare il "governissimo" quale "necessario" agli occhi degli elettorato.

Accetto scommesse sul fatto che alla fine avremo questa sorta di "Monti bis" (anche se il premier sarà quasi certamente un altro, visto che Monti è inviso al 90% abbondante degli italiani) dove tutti sono responsabili... e nessuno lo è, come è avvenuto nel governo Monti 2012, con il PDL e ancor di più il PD che non hanno perso voti nonostante abbiano avallato porcate mai viste; diritti acquisiti in sessant'anni cancellati con un colpo di spugna.

Berlusconi ha esposto i "punti programmatici" (o meglio i "punti propagandistici") del PDL: una serie di proposte una migliore dell'altra, tanto OTTIME quanto IMPOSSIBILI nell'attuale contesto, ad iniziare da quella riduzione delle tasse che il PDL ha approvato insieme al PD e l'eliminazione (o comunque un forte ridimensionamento) di Equitalia, l'ente-strozzino più odiato dai cittadini.

Se gli italiani 'ragionassero' e valutassero la politica con obiettività e lucidità, anziché approcciare ad essa come con la propria squadra di calcio del cuore, "da sostenere sempre e comunque", anzichè spellarsi le mani in applausi dinnanzi alle promesse spudorate del Cavaliere dovrebbero mettersi a ridere, se non mandarlo a quel paese...

Lo spread - di cui in questi giorni non parla nessuno - oggi 13/04/2013 si è attestato a quota 307: lontano dalla 'quota 500' che ci manderebbe in bancarotta in pochi mesi, ma comunque elevatissimo: tradotto in soldoni ci costringono a pagare un tasso di interesse sui titoli (quindi sugli oltre 2mila miliardi di debito) superiore al 4%, cifre che valgono una finanziaria. Inoltre nei prossimi mesi dovremo versare la nostra salatissima quota per il MES, dovremo fare i conti con il "pareggio di bilancio" e dal 2014 con il "Fiscal Compact", che la Germania sembra intenzionata a rigettare (vedi: "La Germania blocca il Fiscal compact, e noi siamo fessi?" http://www.nocensura.com/2013/04/la-germania-blocca-il-fiscal-compact-e.html) con l'ERF, "European redenction found", in italiano "Fondo Europeo di Redenzione", che nonostante non se ne senta mai parlare (come non parlavano del MES e delle altre porcate) è già stato approvato (vedi: "Il Fondo di Redenzione Europeo è stato approvato, ecco cosa ci aspetta" http://www.nocensura.com/2012/09/il-fondo-di-redenzione-europeo-e-stato.html e La nuova trappola degli eurocrati: il "Fondo Europeo di redenzione" http://www.nocensura.com/2012/08/la-nuova-trappola-degli-eurocrati-il.html) e chissà quale altra diavoleria si inventeranno, gli eurocrati, per conseguire l'obiettivo che si sono prefissati: renderci schiavi con l'arma del debito, obiettivo fin troppo evidente, nonostante i mass media continuino a parlare di "ripresa" e di "uscita dalla crisi", come del resto hanno sempre fatto mentre l'economia italiana (e dei "paesi periferici" in generale) affondava sempre di più.

IN UN CONTESTO COSI', LE PROMESSE DI BERLUSCONI SONO UN "LIBRO DEI SOGNI" NONCHE' LA DIMOSTRAZIONE DI COME EGLI CI CONSIDERI... STUPIDI? E se fosse così, aggiungo io, ahimè, che nella maggioranza dei casi non avrebbe nemmeno torto; altrimenti non saremmo in questa situazione.

SE BERLUSCONI VUOLE RISOLLEVARE LE SORTI DEL PAESE, C'è UNA SOLA STRADA: IL RECUPERO DELLA SOVRANITA' MONETARIA E LA CONTESTAZIONE ASSOLUTA DEL DEBITO PUBBLICO, CHE ALTRO NON è CHE UNA TRUFFA: UNA VERA E PROPRIA TRUFFA.

Ma Berlusconi sa bene che se osasse porsi contro i poteri forti farebbe una brutta fine; nella sua posizione durerebbero ben poca fatica a "farlo fuori", mentre avallando le richieste degli eurocrati bilderberg riuscirà a salvaguardare i suoi interessi e la sua libertà. L'accerchiamento delle procure della scorsa settimana, provvidenzialmente "sventato" o quantomeno "ridotto" dall'intervento di Napolitano sarà stato casuale? Oppure, visto il particolare contesto politico-economico attuale, sarà stato un "monito" a Berlusconi, finalizzato a metterlo in condizione di non disturbare i "grandi manovratori" ?!?

L'OBIETTIVO CHE IL CAVALIERE INTENDE CONSEGUIRE CON LA PROPRIA INFLUENZA POLITICA (e mediatica) è PROBABILMENTE MOLTO PIU' MODESTO E "ALLA PORTATA", RISPETTO AL RISOLLEVARE LA NAZIONE; OVVERO GARANTIRE I PROPRI INTERESSI E ASSICURARSI L'IMPUNITA'. Sicuramente ci riuscirà, anche perché oltre ad essere un personaggio molto influente in Italia, sia per i consensi che continua a raccogliere che per i mass media che gestisce, è estremamente funzionale alle strategie e agli scopi dei massoni bilderberg; nessuno come Berlusconi suscita più "divisione" tra l'opinione pubblica (i nostri eurocrati sono veri e propri "passionisti" del divide et impera...) ed è un ottimo capro espiatorio: moltissimi cittadini sono convinti infatti che la situazione di crisi sia colpa di Berlusconi, e non del sistema economico/finanziario/monetario gestito dai banchieri. Certo Berlusconi ha le sue colpe, ha gestito la cosa pubblica come fosse una sua azienda, ha infarcito i consigli regionali, il parlamento romano e quello europeo di "veline" e amichette varie, ha sistemato amici ed i parenti per altre 20 generazioni: ma Berlusconi in Grecia, Spagna, Portogallo e Irlanda non c'è: e questi paesi sono messi molto peggio di noi...

LA CRISI è DOVUTA ALLE DECISIONI ASSUNTE DAI BANCHIERI CHE GOVERNANO IL MONDO, attraverso le banche centrali, le più potenti banche d'affari, le multinazionali che gestiscono il 95% dei commerci mondiali, ed i "gruppi di potere", che costituiscono il "trait d'union" con la politica; per saperne di più in merito, rimando all'articolo "L'ITALIA VITTIMA DI UN COMPLOTTO E LE PROVE CHE MONTI è COMPLICE" http://www.nocensura.com/2012/06/litalia-vittima-di-un-complotto-e-le.html - che ho redatto un anno fa, ma è ancora attuale. Ha avuto moltissime letture e condivisioni, ed è stato ripreso da numerosissimi blog liberi: se non lo avete letto e volete capire lo scenario nazionale ed internazionale, vi suggerisco caldamente la lettura...


Alessandro Raffa per Cose che nessuno ti dirà di nocensura.com

x

Nome

Email *

Messaggio *