Paola Musu aderisce a Fratelli d'Italia: delusione e sgomento sul web

Paola Musu, l'avvocatessa di Cagliari che un anno fa è divenuta celebre sul web per aver denunciato tutti i vertici delle istituzioni a pochi giorni dalle elezioni ha aderito a "Fratelli d'Italia", il "nuovo" soggetto politico di centrodestra creato dagli ex Ministri berlusconiani Giorgia Meloni e Ignazio La Russa. 

Sul web la delusione per questa scelta è tangibile, e viene quasi da ridere se pensiamo che la denuncia presentata dall'avvocatessa è rivolta anche ai due leader del movimento a cui ha aderito. Proprio così: Paola Musu ha denunciato tutti i vertici delle istituzioni, compresi gli ex ministri e tutti i parlamentari, e pertanto anche Giorgia Meloni e La Russa. La denuncia, alla quale concedemmo ampio risalto (certo non credevamo che fosse solo un ''trampolino'' per lanciarsi in politica) potete leggerla qui.

Paola si è ''sposata'' con un movimento che di nuovo ha solo il nome, e sosterrà una coalizione dove sono presenti almeno 300 persone da lei denunciate. Politici e partiti che hanno seduto per anni negli scranni del governo e del parlamento, contribuendo alla disfatta odierna. Alla faccia della 'coerenza'.

Tuttavia prima di esprimere giudizi 'definitivi' per correttezza e completezza di informazione proveremo a chiedere a Paola di darci spiegazioni su questa sua scelta. Dopo averle dato spazio e fiducia, come blogger ma anche come cittadini, crediamo che almeno una spiegazione circa le motivazioni della sua scelta sia doverosa, visto che anche l'articolo che ha annunciato il suo passaggio alla coalizione berlusconiana non ne fornisce.

La notizia è stata diffusa da Cagliaripad, sito sardo di informazione da sempre vicino all'avvocatessa, e leggendo i commenti sulle pagine facebook a lei dedicate e sui vari gruppi del web è evidente come la notizia abbia suscitato profonda delusione e amarezza nella maggioranza delle persone che avevano sostenuto Paola Musu e le sue iniziative. C'è anche chi ha reagito esprimendo indignazione con toni forti.

Durissimi attacchi le sono stati rivolti dallo staff delle due pagine Facebook a lei dedicate:

I gestori della pagina Tutti gli italiani a sostegno dell'Avvocato Paola Musu che raccoglie 5.867 (ex) sostenitori dell'avvocatessa, e ha già perso numerose iscrizioni, ha commentato così:
- - -
"Avviso per tutti i fan

Dopo l'ennesimo salto della quaglia di Paola Musu per la corsa alla poltrona, questa pagina molto probabilente chiuderà. 

L'incoerenza di questa donna è vergognosa! 

Il tempo di consultarmi anche con gli altri amministratori e decidere sul da farsi.

Grazie a tutti
Marika"

- - -
A margine del post e sulla bacheca della pagina si sprecano i commenti negativi rivolti dagli utenti.

Netta presa di distanza anche da parte di Roberto Di Spirito, che fino a qualche settimana fa era molto vicino a Paola Musu e gestore dell'omonima pagina Facebook dove ha commentato la scelta di Paola di sostenere Berlusconi con queste parole:

- - -
"Non condivido l'appoggio e la collaborazione che Paola Musu ha dato oggi al movimento Fratelli d'Italia.

Non condivido tale decisione che, come molti di voi, ho appreso con grande sorpresa via internet qualche ora fa. Una decisione, secondo me, in assoluta contraddizione con quanto da lei detto e fatto sino ad oggi.

Non condivido nemmeno la fiducia riposta nei componenti di questa formazione politica, i quali da anni hanno sempre operato in direzione opposta alla linea di pensiero da lei, fino ad oggi, sostenuta.

Per quel che mi riguarda rimango “fedele”, con la mente e col cuore, alle parole scritte nella sua denuncia, da me ripresa e presentata mesi fa, ma non mi sento di seguire Paola in questa sua nuova e per me improbabile strada."

Roberto Di Spirito
- - -


Staff nocensura.com

Commenti

Post popolari in questo blog

DOSSIER: La famiglia più potente del mondo: i ROTHSCHILD

Incredibile, il neosindaco Raggi contesta i debiti del Comune di Roma!

Non si può pensare ai migranti come ad un problema di "degrado" o di spesa!