Circa la situazione attuale....

Dalla ns pagina Facebook:

E' ufficiale: Berlusconi ha abbandonato o quanto meno sospeso temporaneamente il "bunga bunga": è onniscente in tutti i canali televisivi giorno e notte, non avrebbe tempo.

Da quando ha "staccato (momentaneamente) la spina" a Monti in vista delle elezioni sta okkupando la TV... e visto che nei sondaggi sta risalendo (le chiacchiere a qualcuno fanno dimenticare anni di orrori e l'appoggio a Monti) probabilmente ci resterà a lungo...

Chi vincerà le elezioni non lo sappiamo ancora: ma quello che sappiamo è che Monti ha già vinto. L'UDC Casini-Caltagirone ed il bilderberghino PD di Enrico Letta, un pretaccione che al posto della bibbia ha l'agenda Monti (vedi http://www.nocensura.com/2012/12/enrico-letta-e-la-sua-amata-agenda.html) sono al completo servizio di Mario Monti e dei poteri di cui lui è espressione, in molti casi insieme allo stesso Enrico Letta. Una buona parte dei 'coglionelli' di centrodestra, capeggiati da Frattini, si stanno dirigendo verso la scialuppa di Mario Monti, dove troveranno una comoda candidatura-rielezione con la speranza che i potenti manovratori bilderberghini gettino a terra qualche 'briciola' per loro, umili servitori. Berlusconi invece scalpita per tornare ad essere influente, magari decisivo: se il centrosinistra governerà con i centristi ed i ''montisti'' del centrodestra lui perderebbe tutto il proprio potere, legassi "potere contrattuale"; Berlusconi non è un bilderberghino ma a questi poteri ha sempre "strizzato l'occhio" ed il sostegno al governo Monti è stata la massima espressione del "compromesso" di B.: "garantitemi impunità, non toccate le mie TV, i miei amici ed i miei interessi e fate pure ciò che volete"... alla "Patrimoniale" si è messo di traverso, ma sui 390.000 ESODATI non ha speso una parola. Come non l'ha spesa sulle altre mille porcate Montiane di cui è corresponsabile con PD e UDC...


Staff nocensura.com

Commenti

Post popolari in questo blog

DOSSIER: La famiglia più potente del mondo: i ROTHSCHILD

Non si può pensare ai migranti come ad un problema di "degrado" o di spesa!