Per la prima volta, seppur timidamente, parlano anche dei "violenti in divisa"

I tecnici del manganello
Per la prima volta, seppur TIMIDAMENTE, dopo gli scontri delle manifestazioni dei giorni scorsi sentiamo parlare ANCHE dei "violenti in divisa"; pare sia stata aperta un'inchiesta, che probabilmente non servirà a niente, ma è comunque un passo in avanti. Questo è dovuto, probabilmente, anche al fatto che certi abusi sono stati mostrati in diretta TV; come il caso dei giovani inermi, trascinati per terra come sacchi della spazzatura e presi a ripetute VIOLENTE MANGANELLATE AL VOLTO, mostrate in diretta da TgCom, che ha anche dato voce alle recriminazioni di alcuni testimoni.

In occasione di tale manifestazione, abbiamo monitorato con attenzione TUTTI i principali mass media; alcuni mostravano solo le provocazioni dei manifestanti, che volevano sfondare i cordoni delle ff.oo. ma non i soprusi dei violenti in divisa. Ci sentiamo quindi, in questa occasione, di rivolgere un complimento a TgCom: bravi! Basta fare vedere ciò che fa comodo e falsare la realtà!

INDEGNO anche il caso dei lacrimogeni sparati contro la folla dal Ministero della Giustizia: le immagini parlano chiaro, ROBA DA PAZZI,  una scena che SVILISCE le istituzioni, IMMAGINI CHE SONO UN SIMBOLO DELLA "DEMOCRAZIA" DI QUESTO GOVERNO.

Rispetto ad altre manifestazioni del passato, sono stati fatti numerosi "fermi"; circa 120 contro i 15 delle manifestazioni di Roma di un anno fa; la denuncia di "Er pelliccia" e di altri avvennero in seguito allo studio delle immagini. Auspichiamo che sia fatta chiarezza sulla natura dei fermi: non vorremmo che a cadere nella rete siano ignari passanti, come è stato provato, in alcuni casi, essere accaduto in passato.

Stanno facendo di TUTTO per SPAVENTARE i manifestanti, per indurre i giovani a non partecipare. Le immotivate violenze del G8 di Genova 2001 servirono per STRONCARE quel Movimento, le cui previsioni si sono realizzate e si stanno realizzando. Un movimento che già nel 2001 era forte e stava crescendo: e sopratutto riuniva associazioni di diversa natura: non manifestarono solo i centri sociali come hanno cercato di fare erroneamente credere: ma anche i cattolici della Rete Lilliput, i circoli Acli e molte altre sigle che non hanno NIENTE a che vedere con il mondo della sinistra radicale. Dopo quel G8, quel Movimento è SCOMPARSO, disgregato dalla PAURA delle scene viste alla Diaz, a Bolzaneto. Una violenza inaudita, feroce: ben descritta dal film "DIAZ non pulite questo sangue"

Non saranno le manifestazioni di piazza a cambiare le cose probabilmente, ma ESSERE LIBERI DI FARLO è UN DIRITTO!


Staff nocensura.com


Raccolta video manifestazioni anti-austerity

Commenti

Post popolari in questo blog

DOSSIER: La famiglia più potente del mondo: i ROTHSCHILD

Censura del web in arrivo?

Conoscete l’Aspen Institute Italia?