Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

martedì 4 settembre 2012
Renata Polverini, chiamata in causa a seguito di un intervento chirurgico effettuato al Sant'Andrea - dove pare abbia ottenuto un trattamento speciale - (vedi Ricoverata per un intervento, la Polverini occupa un intero reparto di ospedale) rilascia un'ampia intervista su 'Chi' in edicola domani. 


"Mi hanno diagnosticato due tumori maligni alla tiroide. Al momento mi è crollato il mondo addosso. Poi, ad agosto, ho deciso di operarmi e ho scelto di farlo in Italia, a Roma, per dare il buon esempio. Pago da anni un'assicurazione che copre le spese mediche. Avrei potuto farmi operare privatamente, ma poi, che cosa avrebbero detto? La mia degenza è durata soltanto 48 ore".
"Per evitare disagi agli altri degenti, visto che sono sottoposta a tutela, la direzione ha deciso di mettermi in una stanza da sola a due letti, con la scorta fuori - prosegue - Una vera tristezza, perché io sarei stata volentieri in compagnia. E poi è stato detto che si stava girando un film per sgomberare il reparto apposta per me. Tutte falsità, ma quello che mi ha ferito di più è che nel comunicato dei due consiglieri zelanti, Enzo Foschi del Pd e Giulia Rodano dell'Idv, non ci fosse nemmeno un minimo cenno alla mia salute, all'intervento".
"Ho denunciato tutti per violazione della privacy, anche perché avevo scelto il ricovero in forma anonima per non far sapere della malattia a mia madre e a mia zia, perché mio padre morì proprio di tumore - aggiunge - Con questo polverone ho dovuto spiegare loro tutto. Se vincerò la causa, almeno, donero' tutto all'ospedale Sant'Andrea, dove mi hanno operata".


fonte: http://it.ibtimes.com



1 commenti:

marcovalmar ha detto...

Se le cose stanno realmente come vengono riferite dall'Onorevole Polverini,non resta che fargli gli Auguri per una pronta guarigione della sua malattia, sperando che a volte il Buon Dio sia meno impegnato e possa scrutando al di sotto intervenire in tempo cancellando così una cosa brutta.Gli auguro anche di vincere la causa visto che in Italia c'è questo mostruso vizio,di infangare la gente prima di avere le prove schiaccianti.Il tutto grazie ad una magistratura sempre in cerca di notorietà, affetta da sfrenato protagonismo.

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi