Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Contenuti (tag)

varie democrazia leggi lobby casta esteri governo economia editoriale scandali fatti e misfatti salute diritti civili mass media giustizia ambiente sanità USA crisi centrosinistra centrodestra diritti umani povertà sprechi libertà forze dell'ordine scienza censura lavoro cultura berlusconi infanzia animali chiesa centro energia internet mafie riceviamo e pubblichiamo giovani OMICIDI DI STATO notizie europa carceri satira scuola eurocrati immigrazione facebook banche euro grillo renzi manipolazione mediatica pensione bilderberg mondo alimentari signoraggio razzismo manifestazione finanza sovranità monetaria massoneria debito pubblico guerra travaglio Russia disoccupazione tasse militari poteri forti UE ucraina trilaterale geoingegneria germania parentopoli Grecia siria banchieri mario monti inquinamento enrico letta marijuana vaccini big pharma napolitano nwo obama Traditori al governo? agricoltura ogm Angela Merkel austerity sondaggio tecnologia bambini canapa cancro meritocrazia umberto veronesi vaticano armi fini suicidi BCE PD equitalia terrorismo clinica degli orrori privacy video nucleare prodi boston israele ministero della salute sovranità nazionale bancarotta eurogendfor fondatori del sito globalizzazione iene monsanto staminali INPS Putin droga acqua bufala marra matrimoni gay nigel farage nikola tesla politica anatocismo elezioni evasione fisco magdi allam moneta pedofilia troika usura FBI africa francia fukushima informatitalia.blogspot.it ricchi società Aspen Institute Auriti CIA Giappone adam kadmon attentati autismo bavaglio costituzione draghi federico aldrovandi fiscal compact fmi giuseppe uva golpe lega nord nsa petrolio sicilia stamina foundation terremoto Cina Onu assad controinformazione crimea frutta giovanardi goldman sachs imposimato m5s mcdonald mes psichiatria rifiuti rockfeller rothschild sciopero servizi segreti slot machine spagna svendita terra torture turchia violenza Marco Della Luna aldo moro arsenico barnard bonino edward snowden famiglie fed forconi inciucio laura boldrini magistratura nato no muos no tav palestina proteste storia suicidio università vegan virus 11 settembre 9 dicembre Fornero Ilva Muos NASA Svizzera Unione Europea aids alan friedman alimentazione antonio maria rinaldi borghezio carne casaleggio chernobyl corruzione corte europea diritti uomo delocalizzazione diffamazione disabili ebola educazione elites esercito farmaci gesuiti gheddafi giuliano amato hiv illeciti bancari illuminati india influencer informazione iraq islam islanda latte legge elettorale marò microspia mmt paola musu precariato prelievi forzoso privilegi propaganda prostituzione radioattività salvini sardegna sigaretta elettronica sigonella sindacati sovranità individuale spread stati uniti stefano cucchi taranto ungheria veleni verdura Alzheimer Chomsky Consiglio dei Ministri ETA Enoch Thrive Nichi Vendola PNL aborto aborto forzato affidamento alluvione amato anonymous anoressia argentina armeni arrigo molinari asteroidi baschi bersani bettino craxi bill gates bin laden boicottaggio brevetto btp by cambiamento camorra cannabis capitalismo carabinieri cervello chemioterapia cipro class action claudio morganti commercio di organi comunicazione contestazione controllo mentale corte dei conti cosmo cravattari crescita crocetta curiosità daniel estulin danilo calvani davide vannoni dell'utri denaro dentista dentisti denuncia disastro discriminazione diseguaglianza dittatura dogana domenico scilipoti donne dossier duilio poggiolini ebook egitto elettrosmog eroina eurexit europarlamento fallimento false flag fiat fido finanziaria fisica fisica quantistica follia fondi d'investimento genocidio ghiandola pineale giorgio gori girolamo archinà giustizia sociale gold hollande ignazio marino ilaria alpi illiceità bancarie impresentabili indagini infermieri insetti interessi iran istruzione le iene libia lucio chiavegato luna malattie maratona mariano ferro marine le pen mario draghi mastropasqua meccanica quantistica melanoma messaggi subliminali messico metalli pesanti meteorite microchip microonde mistero mk ultra mossad multe musica natura nuovo ordine mondiale obbligazioni ocse oligarchi omofobia oppt orban overdose papa francesco paradisi fiscali parkinson parma partito pirata patrimonio pena di morte pensiero positivo pesticidi pianeti extrasolari piero grasso pizzarotti plastica polonia polverini pomodori portogallo pregiudicati presidente della repubblica prostata pubblica amministrazione quantum r-fid recessione regno di gaia ricerca riformiamo le banche rigore riserva aurea risveglio coscienze saddam sangue satana schiavi scie chimiche scoperto secessione sert sfratto sisa snowden speculazione spionaggio studenti tabacco tasso d'interesse telefono cellulare teri terra dei fuochi tossicodipendenza trasfusioni trattato di velsen trust tsipras twitter universo uranio impoverito uruguay vati vegetariani vessazioni vulcano wikipedia yellowstone
Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

giovedì 6 settembre 2012
L'ingegnere nucleare Mehran Tavakoli Keshe, Presidente della Keshe Foundation, ha annunciato nei mesi scorsi l'intenzione di rilasciare una tecnologia "free energy" trovando la forte opposizione del Presidente USA Barack Obama.
- - - - - -
Leggete con la massima attenzione questo articolo, si tratta di una lettera aperta a tutti i cittadini del mondo da parte dell’Ing. M. T. Keshe, titolare della omonima fondazione e delle tecnologie innovative di cui possiede i brevetti.
Superando la barriera di manipolazione mediatica con cui i potenti ci raccontano a loro vantaggio menzogne e distorsioni, capirete in pochi istanti la REALTA’ della situazione geopolitica mondiale e le sue implicazioni energetiche, militari, industriali e naturalmente sociali.
E capirete quanto sia concreta la possibilità di uscire dal vicolo cieco in cui ci troviamo, proprio adesso che all’orizzonte sembrano addensarsi le nubi più oscure.
Jervé
 Vi spieghiamo qui il modo in cui nazioni come l’Iran vengono descritte così da diventare un asse del male agli occhi della comunità internazionale attraverso le azioni pre-programmate di alcune nazioni allo scopo di avviare nuove crisi internazionali.
Preparatevi, in ​​quanto questa sarà una lettura lunga, ma è importante che si capisca perché chiediamo alle nazioni di intervenire alla nostra prossima riunione. Siamo pienamente consapevoli di ciò che stiamo rilasciando e ora vogliamo che non solo le nazioni ma i cittadini della terra capiscano la profondità reale della conoscenza della Fondazione, del lavoro nascosto di tutte le nazioni e capiscano le ragioni per le nostre azioni, anche se a volte ci guardate come se fossero contro il nostro ethos. (Si prega di avvisare se si vede qualche errore nel testo, per la rettifica.)
La seconda parte di questa dichiarazione sarà rilasciata presto dalla Fondazione.
Per chi non lo sapesse, qui gettiamo le basi dello sforzo della Fondazione per la conferenza di pace indetta per il 6 settembre del 2012 alla Keshe Foundation in Belgio.

Innanzitutto la nostra convinzione è che:

Non vi sarà alcuna guerra tra Iran, Israele e Stati Uniti, in quanto questi ultimi hanno tutto da perdere e anche di più se una tale azione si svolge, e questo è un messaggio chiaro da questa Fondazione. Se siete interessati a sapere perché diamo una tale indicazione si prega di prendere nota dei seguenti punti in questa lettera aperta.
Come ogni nazione diventi un asse del male secondo una preordinata azione dei malfattori veri della terra è facile da capire in profondità una volta letto quanto segue:
Poiché la maggior parte dei lettori di questo forum conoscono e alcuni hanno ascoltato le mie interviste precedenti negli ultimi anni, sanno quale sia il mio background di istruzione e il mio lavoro.
E ‘importante chiarire alcuni punti affinché tutti i lettori e il pubblico del mondo possano sapere come ogni nazione può diventare un asse del male secondo l’accordo firmato dal presidente Reagan e la signora Thatcher negli anni settanta, con l’istituzione del collegamento tra la triade nucleare Stati Uniti, Regno Unito e Francia.
Ripetiamo, non vi sarà alcuna guerra tra Iran, Israele e Stati Uniti, in quanto questi ultimi hanno tutto da perdere e anche di più se una tale azione si svolge, e questo è un messaggio chiaro da questa Fondazione.
Nei miei primi lavori in un sito nucleare britannico classificato, ho avuto la possibilità di leggere la proposta e documenti che mi hanno reso chiaro che il futuro dell’industria nucleare mondiale era ben impostato e con l’accordo delle tre nazioni di cui sopra l’atto di fare di ogni (altra) nazione un asse del male è stato firmato e sigillato dai leader di questi paesi per il controllo del potere e delle risorse energetiche del futuro.
In questo accordo è stato avviato il processo per portare l’economia mondiale in ginocchio e l’avvio del secondo processo di schiavitù di tutte le nazioni come hanno fatto nei secoli precedenti con l’oppio, ma questa volta usando l’industria nucleare, come frusta di minaccia e di controllo.
Negli anni Settanta è stato convenuto che gli inglesi fossero al servizio della forza militare statunitense per attaccare le nazioni, derubare tutti i popoli delle loro risorse e quindi metterli sotto controllo attraverso i sistemi nucleari di alimentazione e attraverso il controllo del combustibile nucleare avviato dagli inglesi.
Per far funzionare la triade, gli inglesi hanno dato il diritto di produrre centrali nucleari anche per il Regno Unito agli Stati Uniti e alle loro società, con la conseguenza che il Regno Unito ha addirittura smesso con effetto immediato tutte le nuove ricerche nello sviluppo e nella costruzione di nuovi impianti nucleari inglesi per la produzione elettrica progettate e nel Regno Unito ha iniziato la chiusura di tutte le funzionalità delle centrali nucleari di propria progettazione.
In cambio gli inglesi sotto le spoglie di aiutare gli Stati Uniti hanno accettato la proliferazione e il riciclaggio a livello mondiale di combustibile nucleare. Questa è la parte più redditizia del settore nucleare a lungo termine.
Allo stesso tempo, con la proliferazione del Regno Unito in futuro può costringere le nazioni contro la loro volontà, perché se i materiali non vengono elaborati non possono funzionare le loro centrali nucleari.
Siccome le nazioni hanno bisogno di nuove barre di combustibile, il loro approvvigionamento energetico diventa schiavo della generosità del Regno Unito, causando così pressioni del potere coloniale come nei secoli passati.
Al momento questo processo è già iniziato, giacché il Regno Unito ha praticato il suo sistema di ritrattamento come sciacallaggio da combustibile per il Giappone e la Germania negli ultimi decenni.
Allo stesso tempo per mantenere la Francia nell’accordo, una parte del lavoro strutturale e la produzione di combustibile nucleare in Europa è stata data al francese.
Così in questa triade di nazioni hanno condiviso il futuro dell’approvvigionamento energetico mondiale tra loro, in modo tale che una volta che il petrolio si esaurisce o si creano crisi petrolifere, queste tre nazioni, escluse Russia e Cina diventeranno i controllori della l’energia per l’Europa, il Medio Oriente, Asia e Sud America.
Ora spieghiamo come le nazioni diventano un asse del male, come è stato per la nazione dell’Iran per conto di questa triade del controllo nucleare e attraverso accusa deliberata e falsa e costruita grazie al controllo dei media mondiali presenti.
  • In primo luogo deve essere compreso che l’Iran è stato ed è autosufficiente nella produzione dimaterie prime nucleari.
A metà degli anni Cinquanta negli Stati Uniti utilizzato per prendere l’uranio dalle miniere di Hamadan nelle regioni centro-sud dell’Iran per la loro lavorazione e la fornitura di combustibile nucleare, e questo è ben documentato in spedizioni internazionali di uranio.
Ora queste miniere sono nelle mani della nazione iraniana, l’Iran dunque non ha bisogno di acquistare qualsiasi combustibile e sta usando le proprie risorse naturali per il suo futuro trattamento del combustibile e la produzione di carburante e l’Iran ha anche avanzi di materie prime per sostenere altre centrali di altre nazioni, se è necessario nella regione per la loro alimentazione futura.
Così l’Iran ha la possibilità di diventare un fornitore di carburante e concorrente ai pezzi francesi e statunitensi della attuale “torta” energetica organizzata dalla triade nucleare.
  • In secondo luogo gli scienziati nucleari iraniani, attraverso l’aiuto degli Stati Uniti nel lavoro passato e attualmente con gli scienziati russi hanno acquisito conoscenze sufficienti per costruire reattori nucleari per la produzione di energia.
Così, con le conoscenze appena acquisite dalla home-grown e insegnato ingegneri nucleari e scienziati, l’Iran ora può e ha tagliato il pezzo della torta del mercato manifatturiero potere degli Stati Uniti generazione.
L’Iran diventa così un’altra minaccia finanziaria ad un membro della triade nucleare, gli Stati Uniti.
Con la stessa misura, ingegneri aeronautici iraniani, a causa del boicottaggio dato dalle sanzioni statunitensi, negli ultimi cinque anni hanno replicato in Iran la linea di costruzione dell’aereo civile Boeing 747 , per servire la flotta Iran jet e ora si possono acquistare parti esatte di questi velivoli in qualità ancora migliore dall’Iran che dagli Stati Uniti.
Dalla produzione di questi sistemi  l’Iran sta ora utilizzando le stesse conoscenze nella costruzione di aeromobili e ha acquisito la piena capacità di produrre il aeromobili per il programma spaziale delle prove attuali che utilizzano gli scienziati iraniani.
Così il boicottaggio ha dato il vantaggio all’Iran per rafforzare le proprie conoscenze e mettere a punto nuovi sistemi in un programma di navi spaziali che hanno lasciato la NASA nei secoli bui della tecnologia spaziale.
  • In terzo luogo, ora che l’Iran ha il proprio materiale grezzo e ha imparato le lezioni della raffineria di petrolio boicottaggio materiali da ovest nel corso degli ultimi trenta anni , negli ultimi tre anni l’Iran ha avviato il processo di apprendimento e lo sviluppo di ritrattamento del combustibile.
Con questo l’Iran può usare il suo uranio estratto proprio come combustibile per arricchire e utilizzare il carburante e sostenere la sua nazione con l’energia una volta che il petrolio si esaurisce.
Così l’Iran con la capacità di ritrattamento e di arricchimento del combustibile per le sue centrali elettriche e ha ora il potere e le conoscenze necessarie per tagliare il pezzo di torta del Regno Unito della triade.
Quindi ora l’Iran è diventato un fornitore e concorrente non solo nel petrolio, ma nel settore nucleare, anche con la triade.
Così la maschera di asse del male non è altro che la copertura per i crimini del passato, fatto dalle nazioni della triade nucleare e una nuova impostazione per lo scenario della crisi del 1972, dove questa volta il controllo britannico dell’energia del mondo e prenderà le nazioni come ostaggio dei pirati in alto mare, come hanno fatto per secoli, ma in una versione moderna.
L’altra azione del recente boicottaggio dell’UE contro la nazione iraniana è avvenuta esclusivamente da un infortunio e l’avidità della Germania che non aveva nulla a che fare con l’Iran.
Nei primi anni settanta l’Iran ha acquisito un piccolo reattore nucleare prototipo costruito per l’Iran da parte delle nazioni occidentali per la formazione dei suoi futuri scienziati nucleari per le centrali da costruire in fine degli anni ottanta e l’inizio da loro per l’Iran.
Sono stato o presumo di essere uno di questi scienziati se e quando tornai a Teheran dopo aver terminato la mia formazione come ingegnere nucleare in Europa.
Questo reattore nucleare dell’Università di Teheran ha la capacità di produrre gli isotopi a basso ad alto livello di qualità dei materiali nucleari necessari al giorno d’oggi nel settore medico del sistema sanitario di tutte le nazioni.
Questo settore dell’industria radiazioni sulla salute varrà circa 12 miliardi di euro nei prossimi anni.
Quello che è successo negli ultimi anni è che la centrale nucleare che è il sistema parallelo al reattore di ricerca nucleare iraniano, ed è stato il principale produttore di questi isotopi per anni, che era basato in Canada e impiegava migliaia di scienziati e lavoratori generando miliardi di dollari di entrate per il Canada per anni, nel recente passato si è guastato e non può produrre e rispondere alla domanda mondiale di isotopi per il settore medicale.
Quindi questo ha dato una possibilità senza precedenti all’Iran di riempire questo vuoto generato nel mercato per caso nel mondo occidentale riguardo alla fornitura di isotopi medici nucleari e questo è un materiale per salvare la vita di migliaia di persone in tutto il mondo giacché senza questi isotopi la scansione cerebrale, la MRI e altre procedure mediche non intrusive non possono essere effettuate.
Mi chiedo a quanti cittadini britannici, americani, francesi e altro viene detto ogni giorno che grazie all’Iran è possibile oggi salvare la loro vita e quella dei loro figli.
Questo non si adatta per nulla all’immagine di asse del male con cui la triade nucleare ha bollato l’Iran.
Mi chiedo quanti americani a piedi dalle tabelle MRI e ringraziare la vita degli scienziati iraniani che hanno riempito il vuoto che è stato creato mediante la ripartizione Canada nucleare per salvare le loro vite.
Vi ringraziamo, scienziati nucleari iraniani al posto di coloro che non hanno mai detto la verità reale, e salutiamo il vostro supporto dei cittadini del mondo, anche se per aiutare avete messo la vostra vita in pericolo, alcuni l’hanno anche persa per assassinio, e tutto questo per servire e aiutare il resto dell’umanità nel momento del bisogno.
In base al trattato nucleare della seconda guerra mondiale il governo della Germania, come pure il governo giapponese, non possono essere coinvolti nella proliferazione di materiale nucleare su qualsiasi scala in Germania. Ma il governo tedesco può nominare procuratori e utilizzare una terza nazione per la sua ricerca e per sviluppare un sistema per coprire il gap di produzione canadese in isotopo nucleare.
Così, attraverso accordo con la Francia, UK, Stati Uniti e il Belgio hanno firmato un trattato con il resto delle nazioni UE per costruire un sostituto del reattore canadese nel centro nucleare di Mole in Belgio, che è attualmente in costruzione.
Così l’Iran senza volerlo è diventato un nuovo concorrente della Germania e la Francia nello spazio industriale che l’Iran in questo momento sta contribuendo a riempire per salvare la vita di persone in tutto il mondo.
Ma l’Iran non sarà attaccato fino a quando questo reattore è operativo, come per caso anche il Presidente degli Stati Uniti potrebbe aver bisogno di questi isotopi provenienti dall’Iran per salvare la vita sua o della sua famiglia, quindi il gioco del gatto e topo con l’Iran continuerà fino a quando questo reattore è operativo in Belgio.
Questo è il motivo per cui la Germania è apparsa all’improvviso come il 5 +1 (cinque delle Nazioni Unite uno della Germania) delle nazioni in fase di negoziato con l’Iran sul programma nucleare iraniano.
Tuttavia la Germania in base al trattato della seconda guerra mondiale non ha nulla a che fare con il mondo del funzionamento nucleare.

Ora il ruolo dell’Iran nel far rispettare la pace nel mondo attraverso il suo programma spaziale recentemente acquisito:

L’Iran è e sarà la nazione di punta per la pace nel mondo.
L’Iran ha la capacità di impedire l’inizio di ogni guerra e soffocare tutte le guerre future con la conoscenza attuale della tecnologia spaziale nelle sue mani.
Lo ripetiamo,
L’IRAN HA LA CAPACITA’ DI IMPEDIRE LA PARTENZA DI OGNI GUERRA NONCHE’ DI SOFFOCARE TUTTE LE GUERRE FUTURE CON LA CONOSCENZA ATTUALE DELLA TECNOLOGIA SPAZIALE NELLE SUE MANI.
L’Iran, la terra della pace sarà la nazione fiore all’occhiello per la pace in queste cosiddette crisi vigenti in tutto il mondo.
Spiego in parole semplici che cosa accadrà se la triade delle nazioni nucleari o di loro delegati decidono di attaccare l’Iran nel prossimo futuro.
L’Iran non ha mai superato i suoi confini negli ultimi trecento anni e non potrà mai farlo, giacché abbiamo compreso che la guerra non è altro che uno spreco di risorse umane.
Nella guerra Iran e Iraq ci sono stati prigionieri provenienti da ventisette paesi nelle prigioni iraniane, questi tutti essere reclutati dalle stesse nazioni che hanno iniziato la rivolta nuova primavera lo scorso anno.
Il governo italiano ha venduto nove milioni di mine antiuomo al governo iracheno per estrarre e uccidere gli iraniani ad ogni costo.
In Iran tutti i giorni negli ultimi venti anni fino ad oggi, i bambini che giocano nelle loro case e giardini stanno perdendo le loro vite e le loro arti a causa di queste mine, tutto grazie all’ostilità e l’avidità italiana.
E mi chiedo cosa è successo al grido delle nazioni avanzate dell’Occidente per aiutare venire a ripulire questi campi minati dalle mine che essi stessi hanno fornito; mi chiedo quanti italiani daranno la mano di aiuto ai padri e figli che hanno perso i loro figli e padri in Iran attraverso queste mine italiane solo lo scorso anno.
La Fondazione Keshe sta sviluppando sistemi per sradicare questi strumenti di distruzione e di avidità dalla terra della pace.
Ora ci si chiede perché gli italiani si trovano in queste crisi di oggi, come lo stanno pagando il prezzo degli atti recenti di omicidio dei loro padri per riempire le banche d’Italia con il sangue di bambini innocenti dell’Iran.
Ma nella guerra con l’Iraq, anche se l’Iran potrebbe aver varcato i confini dell’Iraq da riprendere e finire il vecchio regime, l’Iran non ha attraversato i confini internazionali concordati.
La nazione iraniana ha difeso l’integrità della patria dell’Iran per secoli, e lo farà, se ha bisogno di essere di nuovo, ma questa volta con il suo nuovo programma SSP. Se la triade delle nazioni o dei loro delegati cercano di passare le linee internazionali di confine iraniane il gioco sarà diverso.
L’Iran è in questo momento in possesso delle tecnologie più avanzate che l’uomo conosca, e ha mostrato una piccola parte del potere e le capacità di questa nuova tecnologia nel dicembre dello scorso anno catturando un aereo spia americano 27m lunga ad alta velocità e altitudine e sotto il controllo di oltre 8 satelliti.
Se necessario per far rispettare la pace mondiale Iran mostrerà tutta la potenza del suo programma spaziale in un istante ai poteri del mondo, se attraversano i confini dell’Iran.
L’Iran è la terra di Dareush che ha salvato la vita dei miei antenati ebrei e nel settimo secolo il re iraniano ha salvato i cristiani, fornendo loro un riparo, e ora questa stirpe è diventata gli attuali discendenti del mio sangue.
L’Iran è la casa dei miei antenati discendenti islamici e la terra di pace e prosperità e insegnerà al mondo la conoscenza dello spazio e del comportamento vero di veri uomini di integrità.
L’Iran ha il potere di portare la pace nel mondo con saggezza e generosità verso altre nazioni e religioni, come ha fatto in passato, senza sparare un solo colpo con il suo nuovo programma SSP.

Ora permetteteci di dirvi quali saranno le conseguenze di un eventuale attacco ai confini territoriali iraniane ora che l’Iran è in possesso della tecnologia spaziale.

Il 21 aprile 2012 in un incontro presso il centro della Fondazione Keshe, abbiamo mostrato alla delegazione mondiale una presentazione desistema SSP con il video della sua capacità di aumentare il suo peso, che consente la sommersione del sistema SSP nelle acque più profonde della terra.
E nel giro di 36 ore da questo incontro il 2012/04/23 abbiamo ricevuto il decreto presidenziale per mettere a tacere noi una volta che gli Stati Uniti hanno capito cosa è stato sviluppato e che non avevano nulla per proteggere se stessi da un tale avanzata tecnologia dall’Iran e dalla Fondazione Keshe. Per la prima volta si sono resi conto di quanto hanno perso la loro arte nel dicembre dello scorso anno in Iran, e il presidente degli Stati Uniti ha chiesto all’Iran di ridare il loro giocattolo indietro.
Con questa tecnologia i sommergibilisti di ogni nazione contemplando un attacco contro l’Iran attraverso le Stretto di Hormoze o eventualmente nelle acque di tutta la terra saranno di fronte alla morte istantanea a causa di un mancato funzionamento di tutti i loro sistemi, come è stato fatto con l’aereo senza pilota nel dicembre dell’anno scorso. Allo stesso tempo, queste imbarcazioni manterranno la loro posizione nei mari profondi e non riemergeranno più per decenni, a meno che non sono tirati fuori dall’acqua attraverso operazioni speciali, e così una volta che l’Iran SSP tocca questi sottomarini nelle acque profonde della terra, nessuna madre o il figlio di questi sommergibilisti saprà mai la sorte dei loro cari.
Sopra l’acqua, le navi militari cesseranno di funzionare, diventeranno obsolete e faranno la fine dei sommergibili in pochi secondi, che lascerà migliaia e migliaia di padri senza i loro figli e tante madri, senza le loro figlie che servono su queste navi.
Gli aeromobili che sono in volo cadranno dal cielo come pesanti uccelli di metallo fuso sui confini dell’Iran o in qualsiasi punto sia scelto sulla terra dal programma iraniano SSP, in modo che non sarà neppure in grado di raggiungere i bei confini della terra di pace.
Ciò porterebbe ad una maggiore perdita delle vite belle di uomini e donne degli Stati Uniti e dei loro collaboratori.
La comunicazione via satellite sarà portata a un arresto assoluto nel momento in cui l’Iran debba garantire che nessun missile a testata nucleare possa essere controllato e mirato contro l’Iran e quindi la maggior parte dei missili intercontinentali cadrà sulle nazioni confinanti dell’Iran o dovunque questi missili siano persi a causa della perdita di satelliti, e sicuramente nessuno raggiungerà l’Iran.
I missili intercontinentali USA saranno attivati ​​nelle loro basi di ancoraggio e molti dei nostri cugini e fratelli perderanno la vita nella terra degli Stati Uniti per l’azione delle forze armate degli Stati Uniti per l’azione sbagliata di pochi.
Allora la domanda da porsi è perché l’umanità consente a questa triade di nazioni di compiere tutti questi atti sotto la bandiera della pace nel mondo e non emerga la verità reale del suo obiettivo di tirannia.
Così l’Iran non ha bisogno di iniziare la guerra, ma userà la sua saggezza per proteggere se stesso come prima, e le perdite saranno da parte di coloro che stanno facendo l’istigazione alla guerra e sarà nella terra degli istigatori della guerra.

Qual è dunque la soluzione?

La soluzione è semplice ed immediata:
Chiediamo alle Nazioni triade  di rispettare il governo iraniano sotto la bandiera della pace mondiale nel futuro immediato, per salvare la vita di centinaia di migliaia di giovani e belle figlie e figli di origine prevalentemente degli Stati Uniti in quanto sono i veri schiavi del padrone nella guerra.
Lo abbiamo visto accadere in Iraq e in Afghanistan con le invasioni sotto lo stesso tipo di falsa accusa di saccheggiare queste nazioni o utilizzarli per la fornitura di droghe per altre nazioni come nei secoli passati, dove ancora una volta il Regno Unito se ne andò con il bottino del petrolio e nazionali riserve e gli Stati Uniti ha pagato il prezzo della vita della sua giovinezza e sta ancora pagando.
Dalla Fondazione Keshe esortiamo i leader del mondo ad aprire gli occhi al canto di pace che da noi proviene, o la bella Casa Bianca sarà bianca solo di nome dal momento che i suoi residenti lasceranno il campo della materia di questa struttura senza un segno di vita vero e proprio, una volta che l’Iran debba far rispettare la pace nel mondo, senza l’uso della guerra.
Ripetiamo:
dalla Fondazione Keshe esortiamo i leader del mondo ad aprire gli occhi al canto di pace che da noi proviene, o la bella Casa Bianca sarà bianca solo di nome dal momento che i suoi residenti lasceranno il campo della materia di questa struttura senza un segno di vita vero e proprio, una volta che l’Iran debba far rispettare la pace nel mondo, senza l’uso della guerra.
Nei palazzi d’Europa, le campane della giustizia saranno suonate dai suoi popoli e non dai suoi attuali residenti, mentre gli uomini della verità apriranno gli archivi del reale funzionamento di queste case di orrore per fermare la sofferenza delle loro nazioni e di quelle altre del mondo per le quali sono responsabili e per cui hanno scelto di governare per derubare gli altri in loro nome.
Non abbiamo impostato la scena, ma siamo messaggeri di pace, noi siamo l’istigatore della pace nel mondo e abbiamo la tecnologia per servire l’umanità e camminare e far rispettare il cammino della pace.
Il mio invito ai cittadini di questo pianeta è semplice e diretto, unitevi a noi e tra di voi per servire la nostra razza umana sotto un’unica bandiera della nazione dell’umanità.
Sotto un’unica bandiera della pace questo ci porterà attraverso come una sola anima e un pianeta e non come un esercito diviso e spaccato dalle nazioni.
Il nostro decreto di pace prenderà il suo corso e presto non ci sarà più alcun conflitto dal momento che ogni uomo ha il potere del re per servire e non per rendere schiavi.
I leader del mondo devono accettare che la sede della regalità e della leadership sta nel servire la propria nazione e non nell’essere servito dalla nazione, e questo deve diventare il percorso di ogni essere.
Poi si vedrà che non ci saranno servi con la forza, ma gli uomini saranno servi per scelta e per i loro uomini, e la terra sarà un mare di corpi fisici che non avranno altro da fare, se non servire l’altro.
Da questo momento la parentela è tra le anime degli uomini, e non attraverso il corpo fisico.
Da questo momento togliamo la fisicità del funzionamento della vita dell’uomo, poiché abbiamo incontrato tutte le sue esigenze attraverso l’affinità dell’anima. A livello di anima non c’è fisicità da sfamare, ma l’essenza di uguaglianza da proteggere e servire.
Beate le anime che hanno ricevuto il messaggio di pace non nel fisico ma nel vero regno della creazione.
M.T. Keshe

fonte: iconicon.it


11 commenti:

Pazzia ha detto...

Allora, ho letto tutto e il messaggio che ho recepito è questo:

"IRAN: Siamo la massima espressione della pace, ma abbiamo l'arma di distruzione più potente del mondo. Se cercate di fregarci ancora ammazziamo tutti. Noi siamo bravi belli e buoni. Voi siete sporchi brutti e cattivi."

Io che mi aspettavo di trovare notizie sulla free energy.

Seguo questo blog tutti i giorni e questo è uno degli articoli più vergognosi che io abbia mai letto, sia come traduzione, sia come contenuti.

Anonimo ha detto...

In alcuni punti potevate tradurlo meglio. Molto interessante, mi informerò....

GIANNI ha detto...

SONO COMPLETAMENTE D'ACCORDO

SE TUTTI NOI APRISSIMO GLI OCCHI

CI SAREBBE IL CAMBIAMENTO

SERVIRE E'MEGLIO CHE ESSERE SERVITI

S.FRANCESCO DISSE
E' MEGLIO DARE CHE RICEVERE

IN EFFETTI L'IRAN NON HA MAI INVASO NESSUNA NAZIONE

Francesco ha detto...

Esprimo nuovamente i miei dubbi, mi sembra che questo keshe si occupi più di politica che di scienza e non vi è ancora alcuna prova tangibile della 'nuova tecnologia'.

Anonimo ha detto...

Articolo veramente interessante!!! ma sarebbe da rivedere tutta la grammatica e l'impostazione dell'articolo perchè ci sn punti(e non sono pochi) dove si fa fatica a capire il senso della frase... data l'importanza dell'argomento sarebbe preferibile poter leggere un articolo ben impostato! Grazie del lavoro che fate

Eny ha detto...

Domanda: cos'è, una minaccia?
Considerazione: se fosse vera anche solo la metà delle notizie riportate da questo scienziato, significherebbe che le nostre vite sono realmente e fisicamente in mano a uno come Ahmadinejad. Il che, tradotto, significa che possiamo iniziare a rimettere l'anima al Signore (per chi ci crede). Non c'è pace dove c'è minaccia. Non c'è dialogo dove c'è integralismo religioso. Non che gli americani siano meglio, intediamoci. Ma cercare di far passare l'Iran come "una terra di pace" e che "porterà pace nel mondo" sotto la minaccia di chissà quale tecnologia è una contraddizione in termini.

Gianni ha detto...

Se tutto quello che nocensura dice,è vero;
allora volevo tirare un specie di conclusione.

Fondazione Keshe ha trovato un metodo per illudere i sistemi "nemici" bloccando con una specie di flusso tutti gli armamenti.
(se ho ben capito)

Nel frattempo qualcuno stà facendo prove con aerei, lasciando scie di materiale nell'aria dicendo che servono come esperimenti per bloccare le radiazioni solari troppo forti creando una specie di cambiamento climatico tipo siccità.

a questo punto la mia fantasia incredibile va oltre...stanno cercando di trovare un sistema blocca flusso con Le scie di materiale disseminate nell'aria compreso l'alluminio; come barriera contro gli avversari!

Che ne dite? mi sà che ho visto troppi film!?

AstroTime ha detto...

@Pazzia: vergognoso? hai recepito male, ma mi sembra normale, se cerchi "notizie sulla free energy" come fosse un gadget new age.

@Eny: "Non c'è dialogo dove c'è integralismo religioso."
secondo te le nostre vite nelle mani di chi sono?
http://bit.ly/swfqw e qua che c'è il dialogo?

Credo che dovresti partire da alcuni concetti:
1. l'integralismo religioso non è di per sé negativo, può esserlo il modo in cui viene praticato, ma non necessariamente; i santi ad es. erano integralisti.
2. se ci riferiamo a fatti e misfatti della chiesa, noi non disponiamo più neppure di una fede religiosa; abbiamo solo la triade "su cui contare". Più che minaccia, la certezza di una carneficina, già alle porte. Loro invece ce l'hanno e ci credono; metti sulla bilancia, perché tutto quello che dice M.T.Keshe storicamente è fondato.
3. se tu disponessi di tali conoscenze, come faresti a comunicarlo e ad offrirle al mondo; e senza dover parare il fuoco serrato di chi non intende perdere il controllo globale? io non le chiamerei minacce, visto che sono gli altri a minacciare l'Iran. Cerchiamo di ragionare in modo oggettivo e non condizionato; la circostanza lo esige.
4. è da chiarire se gli enunciati siano credibili, o meglio reali, o se non lo sono. Beh, c'è un solo modo per saperlo; ma a livello blog si contemplano due casi:
a. se le hanno davvero, possiamo solo ringraziare se ce le offrono gratis; o no? perché in tal caso, se ragionassero con la nostra mentalità non avrebbero che da fare "asso piglia tutto", senza dover elargire niente a nessuno. ti pare? ti rendi conto del potere tecnologico in gioco?
b. se invece non le hanno, cosa abbiamo da temere dall'Iran? c'è Obama che impera, con la sua legge sui microchip sottocute, già bella e sfornata.

Anonimo ha detto...

grandi!! primo articolo del sito keshe che trovo tradotto .. quindi bisogna attendere il 21 per sapere se tutto cio è reale ... un nuovo ordine mondiale del bene? ..cmq ancora grazie per la traduzione ..moltissime notizie in merito ..e oltre ;) bella --baz--

Anonimo ha detto...

Quindi non abbiamo nulla da temere, tutti insieme sotto la grande egida iraniana verso un futuro radioso di pace e benessere. Ma magari.

Francesco ha detto...

Oggi è il 24.
Il 21 non rilasciava la sua meravigliosa tecnologia? Non vi è alcuna traccia della conferenza se non un video sottotitolato da altrogiornale che riporta dubbie teorie ma niente tecnologia.

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

In quale IDEOLOGIA ti riconosci di più?

Seguici su Facebook

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi